Archive for dicembre 27th, 2018

27 dicembre 2018

Seven

Flat Earth and the 7 Planets of the Universe by ODD TV. The number seven encoded in our universe.

27 dicembre 2018

Terraformare Marte grazie ai Media

terraformazione

Avete notato? Da quando è iniziata la colonizzazione robotica di Marte, abbiamo assistito ad uno stillicidio di notizie riguardanti la sua atmosfera e la presenza di acqua. Piano piano, da pianeta arido, caustico e privo di vita, siamo passati ad un quadro molto più rassicurante. Dalle prime spedizioni Viking giungevano fotografie disperanti: il cielo era rosso fuoco, così come il suolo. Sassi grigi ed aguzzi costellavano il paesaggio secco come un deserto.
Poi le prime sonde più recenti hanno cominciato a suggerire la presenza dell’acqua ed infine a provarla per giungere all’oggi in cui viene diffusa una trionfante foto del cratere Kurolev pieno di ghiaccio!

Tutto ciò è molto esilarante. La NASA non cessa di stupire con le sue mirabolanti ricostruzioni grafiche. Probabilmente è tutto un prodotto di finzione al soldo della peggiore astropolitica. Si vuole dare l’impressione di una meta raggiungibile, desiderabile, abitabile. Magari nei prossimi mesi ci comunicheranno di aver trovato delle forme di vita primitive (batteri, virus?) e che l’atmosfera non è poi così irrespirabile … miracoli della propaganda.
Marte così nel pensiero delle masse ha cambiato pian piano aspetto. Probabilmente tutte le missioni sedicenti marziane sono state condotte in un isola vicino alla Groenlandia il cui suolo, a dispetto del nome, appare di un confortante colore rossiccio. Un lieve viraggio del celeste del cielo sempre verso il rosso ed il gioco è fatto.
Resta solo da comprendere perché si sia scelta questa forma di comunicazione a singhiozzo. Forse perché si è deciso di rendere la meta Marte più vicina del previsto? Stanno per essere spesi miliardi di dollari per una improbabile missione marziana. Probabilmente è tutto pronto per creare un pianeta specchio, una pseudo locazione, un luogo immaginario in cui condurre vite parallele inesistenti. Tanto l’unico ente fantaparamilitare che può confermarlo o meno è la NASA stessa. Ricordiamo che NASA è l’acronimo di National Agency of Space Actors! ( http://offskies.blogspot.com/ )
27 dicembre 2018

Gli islamici sbagliano… oppure la Terra è piatta

Ramadan Luna

Legenda: Visibilità normale = verde; Visibilità in perfette condizioni atmosferiche = azzurro: Visibilità con ausilio di un cannocchiale = violetto; Visibilità solo con cannocchiale = rosso; Linea gialla = elongazione.

L’immagine sopra è estratta dal sito indicato sotto. Si tratta della visibilità della Luna in relazione alle necessità delle festività musulmane. La cosa che balza all’occhio è che la visibilità del satellite non è in accordo col modello eliocentrico.
Ci sono giorni in cui, stando ai maomettani, la Luna si vede in tutto il mondo e altri in cui non si vede da nessuna parte. Ma ciò contrasta col modello sferico in cui la Luna si dovrebbe osservare in metà Terra e metà no in ogni singolo istante.
Come mai nessuno ha mai smentito queste cartine? Forse perchè sono attendibili. Quindi la Terra non è un globo?

https://www.moonsighting.com/1440rbt.html