Roma, muore al Gemelli Fernando Aiuti, l’immunologo della lotta all’Aids: ipotesi suicidio

Malato da tempo per problemi cardiaci, si indaga sulla caduta dal quarto piano dell’ospedale romano. Sulla dinamica in corso accertamenti della Procura. Disposta l’autopsia. Rosaria Iardino, la donna sieropositiva che il professore baciò in bocca: “Addio Fernando, il mio uomo del bacio. Per alcuni di noi sarai eterno” ( https://roma.repubblica.it/cronaca/2019/01/09/news/ferdinando_aiuti_si_getta_da_una_finestra_del_gemelli-216175617/ )

Come è strano il mondo. La tipa sieropositiva dopo 35 anni è viva e vegeta ancora. “Aid” significa in inglese “assistenza sanitaria”, è anche l’acronimo per Sindrome da Immunodeficienza acquisita. Si traduce anche ‘aiuto’, il plurale ‘aids’, pensa un po’, in italiano si traduce ‘aiuti’ come il cognome del primario suicida apparentemente.
Oggi 9-1-19 lo hanno calato il sipario sulla beffa dell’AIDS.
Ieri pensavo alla boutade di Mazzucco (forse commissionatagli) di volere fare un film anti-terra piatta. Mi stavo chiedendo il buon Marcianò come avrebbe reagito. In tutta sincerità, ha reagito nel modo che tutti si aspettavano da lui: è scappato calando il siparietto del suo commendevole teatrino sciachimista. Così non dovrà spiegare come funziona il sistema radar satellitare in banda Ka (Ra) sicché i satelliti artificiali non esistono.

http://www.wordreference.com/enit/aid