Archive for gennaio 11th, 2019

11 gennaio 2019

Gratta gratta, salta fuori la Terra piatta

Terrapiattista in più, terrapiattista in meno…

di Beppe Grillo – Trovare stupefacente che io abbia sottoscritto questo patto richiede una mentalità pari a quella dei terrapiattisti.

Il maremoto mediatico che ha seguito la sottoscrizione del patto per la scienza di Burioni e Silvestri costringe a riflettere.

Davvero io posso essere No-Vax? Per credere seriamente ad una cosa del genere bisogna avere un tipo di mentalità da terrapiattista.

La scienza, fra le cose umane del mondo, è il luogo in cui il dubbio ha maggiore probabilità di sopravvivenza. Obbligare o meno le persone a vaccinarsi in massa è una questione politica, come gli stessi Burioni e Silvestri hanno confermato sui media.

In altri termini, l’ideazione e messa a punto di un certo farmaco è una questione della scienza. Se questo farmaco sarà obbligatorio o meno è politica.

Chi sono i veri terrapiattisti?

Chiunque non introduca il dubbio nel percorso mentale, chiunque sia così certo è un potenziale terrapiattista. Al limite sono persone divertenti da ascoltare, ma prenderli ad esempio non è certo normale.

Ma la riflessione obbligatoria che questo episodio, di per sè insignificante, comporta, esula da tutti i vaccini e dai pianeti del mondo!

Sta succedendo proprio ora: la TAV… abbiamo messo un gruppo di esperti che hanno affrontato con rigore e metodo scientifico la questione TAV in termini di costi e benefici per i cittadini. Loro ci diranno se costruirla comporta dei vantaggi o meno, la decisione resterà comunque politica. E da qui non si scappa, sembrava impossibile fosse necessario ribadirlo.

Breaking News: L’ex ministra della salute Lorenzin dichiara di “approvare la svolta”…. e questo mette di nuovo a pensare. Non c’è stata nessuna svolta, io critico l’obbligatorietà dei vaccini che, come ho detto sopra, è questione politica; non i vaccini in sè, che quando sono sicuri ed efficaci rappresentano il frutto della scienza. Così la Lorenzin credeva che io fossi No Vax: un ragionamento da terrapiattisti radicali. ( http://www.beppegrillo.it/terrapiattista-in-piu-terrapiattista-in-meno/ )

Fa anche rima il titolo. Era scontato che tutto l’afflato pro-scienza avesse di mira la forma della Terra.
Tra un anno e l’altro i massoni al servizio degli Stati Uniti hanno ricevuto nuovi ordini:

  • Marcianò e Gianini si sono disattivati per non dovere ammettere che gli aerei non hanno bisogno di carburante ma i motori a reazione sono un moto perpetuo. (motore von Schauberger)
  • Mazzucco deve produrre (controvoglia) un film dimostrante che la Terra è una sfera.
  • Gli agenti in politica, da Boldrini, Bonino, Grillo, Renzi, Butrioni stanno incentivando il lavaggio del cervello “globalista” a partire dalla scuola dell’obbligo.
  • Non seguo Giulietto Chiesa ma scommetto che si attiverà pure lui per la “scienza”.

Domanda molto ingenua: se ci sono tonnellate di prove che la terra gira intorno al Sole e su se stessa, a cosa è dovuta tanta preoccupazione?
Credo a breve, i pentastellati presenteranno un disegno di legge per includere in ogni classe scolastica un mappamondo (approvato dalla NASA)! Nel 50° anniversario della conquista della Luna, il Dipartimento di Stato mica può permettere che qualcuno pensi la Terra sia piatta, o no?

OT Notare che il TAP (gasdotto) lo inseriscono come opera per il ‘clima’ quando gli idrocarburi producono co2. Quindi anche i ‘verdi’ sono una bufala. https://energiaoltre.it/tap-23/

Se la cantano e se la suonano fra di loro: