Archive for maggio 17th, 2019

17 maggio 2019

Trasporto ferroviario locale, taccuino di viaggio

Di ritorno da Palermo, transitando in quella stazione, mi è ritornato in mente l’incidente ferroviario di Solignano. Il 4 giugno 2000, due treni merci si scontrarono frontalmente in un tratto a binario unico sulla Pontremolese. Forse la stanchezza, erano le 4 meno venti del mattino, o causa la distrazione di una qualche conversazione in corso fecero ignorare un segnale giallo, poi rosso a uno dei macchinisti. Questa la versione ufficiale.
Rammento le escursioni geologiche nella zona e il celebre Flysch di Solignano. Come un tuffo nei ricordi, affiora, cercando in rete, il nome del prof. Zanzucchi, una vera istituzione presso il Dipartimento di Geologia a Parma, il quale fu, già parecchio anziano, mio docente di Geologia.
Pur tuttavia, il tempo passa inesorabile e le stagioni del cuore mutano con l’età.

http://webgis.geo.unipr.it/pmapper/demodata/Geositi_desc/Le%20sismotorbiditi%20del%20Flysch%20di%20Solignano/Le%20sismotorbiditi%20del%20Flysch%20di%20Solignano.htm

Fattostà che negli ultimi venti anni ci sono stati in Italia 83 morti. Ciò che sulle strade si ha in tre o quattro giorni al massimo.

https://www.agi.it/cronaca/disastri_ferroviari_negli_ultimi_20_anni_in_italia_83_vittime-934628/news/2016-07-12/

Appare incredibile che in questa Italia terminale si ritrovino ancora buone notizie come questa:

http://www.ferrovie.info/index.php/it/13-treni-reali/9497-ferrovie-in-piemonte-riapre-la-linea-pinerolo-torre-pellice

Stiamo diventando un paese povero e la penisola lo diverrà sempre di più. Pertanto urge ripristinare la fitta rete di ferrovie locali che l’Italia di una volta possedeva.
I politici hanno il cervello completamente dissociato dalla realtà. Ma sono lautamente prezzolati per questo. Si pianificano ancora strade, arterie a scorrimento veloce e autostrade mentre la classe media non dorme la notte non sapendo come mantenere la pur indispensabile automobile. Un parente mio, il quale possiede una vecchia grossa SUV, trema all’idea di dovere cambiare le 4 gomme che gli costano 150 euro cadauna. Oltretutto, non si asfaltano e mantengono più le strade con un deterioramento drammatico della sicurezza stradale.
Sono numerose le tratte che bisognerà riaprire onde consentire una mobilità sostenibile economicamente e socialmente. Perfino gli Stati Uniti, la nazione più sviluppata del terzo mondo, stanno ritornando al mezzo pubblico, pareva impossibile fino qualche anno fa.
Le reti locali devono costituire degli “affluenti” ai grandi “fiumi” dell’alta velocità.
Mi chiedo cosa debba ancora succedere affinché la politica lo capisca.

https://trenoxtutti.wordpress.com/valorizzare-una-ferrovia-secondaria/

Una vecchia foto della ferrovia della val Brembana, a scartamento ordinario ed elettrificata a 6000 volt. Dovrebbe essere riaperta in breve tempo.

17 maggio 2019

TERRA PIATTA: TUTTA LA VERITÀ – Agostino Favari

Gli interventi dell’ingegner Favari al convegno di Palermo del 12 maggio ’19.

17 maggio 2019

TERRA PIATTA: TUTTA LA VERITÀ – Conferenza stampa di presentazione

Ecco l’audio integrale della conferenza stampa tenuta il giorno 11 maggio alle ore 15 presso l’hotel Garibaldi.

I filmati della intera conferenza del 12 maggio 2019: TERRA PIATTA: TUTTA LA VERITÀ