Versare contributi INPS sono soldi buttati: dimostrazione

Si è detto e ridetto che l’imposizione fiscale è una forma di schiavitù. Si tratta solo di un metodo per controllare la popolazione in modo tale che non si ribelli. Per tale motivo, avanzando il progetto di super-stato europeo americanizzato, in Italia la pressione fiscale non farà che aumentare.
Una tassazione occulta e perfettamente inutile è rappresentata dai cosiddetti “contributi previdenziali” per ottenere una pensione una volta raggiunta una certa età anagrafica.
Già le pensioni-baby degli statali servivano a fidelizzare le popolazioni, in particolare meridionali, al modello statuale savoiardo amalgamando le differenze etniche esistenti nella penisola italiana.
Fino al ‘98, un dipendente privato doveva avere 35 anni di contributi, per l’anelato assegno previdenziale, e percepiva il 70% dell’ultimo stipendio, un dipendente pubblico doveva lavorare soltanto 20 anni e prendeva anche il 100% dell’ultimo stipendio (mediamente già più alto di quello di un collega del settore privato).
A dispetto delle continue riforme previdenziali, le pensioni-baby non sono mai state effettivamente abolite. Hanno cambiato nome in forma di Ape Volontaria e Ape Sociale sicché le pensioni sono un ammortizzatore sociale per salvaguardare l’unità nazionale e l’unità d’Europa, oggigiorno.
Con l’Ape Volontaria ne bastano 20 di lavoro in regola e 63 anni di età. Il prestito previdenziale da parte di banche o assicurazioni è un escamotage legale. I soldi delle banche sono creati dal nulla, il sistema finanziario è una mastodontica bufala.

https://www.theitaliantimes.it/economia/ape-volontaria-requisiti-come-funziona-simulazione-costo-costi_110619/

Grazie all’Ape Sociale, bastano anche 30 anni di lavoro e 63 anni di età e senza alcuna decurtazione:

https://www.money.it/Ape-Sociale-requisiti-importi-scadenze-anticipo-pensionistico

La legge Fornero ha posto la soglia minima di 58 anni di età per il pensionamento, so di persone che avevano già i 41 anni e hanno dovuto aspettare un anno e più perché avevano meno di detta età.
“Quota 100” è un allentamento della legge Fornero che consente di andare in pensione con 38 anni di contributi e 62 di età ma con decurtazioni dell’ammontare:

https://www.ilsole24ore.com/art/norme-e-tributi/2018-10-19/pensioni-quota-100-l-assegno-si-riduce-5-21-cento-224414.shtml?uuid=AEESZ7RG&refresh_ce=1

Che cosa abbaiamo capito da questa breve disamina?
Che il sistema previdenziale è una colossale mistificazione. In verità, fra chi ha versato contributi per 41/42 anni e chi solo 20 ci sono al massimo 5 anni di differenza (da 58 a 63) per l’età pensionabile. Tuttavia, dato che pochi maturano 42 anni di contribuzione già a 58 anni di età, all’atto pratico, non vi è differenza effettiva fra chi ha versato e chi no.
Quindi, sborsare contributi previdenziali non ha alcun senso economico, tenendo conto, oltretutto, della recente istituzione del reddito di cittadinanza.
Chi è povero, infatti, può beneficiare del RdC, che equivale sostanzialmente a una pensione, ben prima dei 65/67 anni d’età richiesti per la pensione sociale.

https://www.money.it/pensione-cittadinanza-2019-importi-requisiti-domanda

E per il futuro?
La situazione non farà che peggiorare evidentemente. Difatti, la creazione del “bilancio europeo” (a partire dagli eurobond lanciati inizialmente dai massoni del gruppo Aspen quali Tremonti, Savona, nel programma di PD, FI, 5S ecc.) la politica finanziaria verrà stabilità a Bruxelles. Fra due o tre anni (al massimo) la legge Fornero verrà ripristinata e Quota 100 abrogata. Il “reddito” invece rimarrà, anzi sarà potenziato, onde bilanciare il catastrofico impoverimento dell’Italia aseguito della creazione degli Stati Uniti d’Europa.
Pertanto, il mio consiglio accalorato, e non solo per la stagione, è di non pagare alcun tipo di contributo previdenziale poiché sono quattrini gettati dalla finestra.

Articoli di approfondimento: Scappare dall’Italia rimanendo in Italia? Si può!Come arricchirsi in fretta lavorando in nero

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: