Berlusconi sostiene il governo Conte

Ve lo avevo detto dopo le elezioni del 4 marzo 2018. Non avrebbero potuto fare un governo Monti-bis poichè Forza Italia e PD avevano preso meno voti del previsto. Sopratutto per l’exploit del M5S, atteso al 25% massimo invece arrivato al 32%.
Quindi, hanno preso tempo col governo giallo-verde in attesa di riaccreditare in qualche modo il PD e ora tornano con l’idea del governo “europeista antirazzista” Renzi+Grillo.
Ma i numeri mancano ancora poichè il neonato partito di Renzi sottrae truppe a un piccolo esercito quale quello del PD.
Pertanto, al pari della scorsa legislatura con Alfano, il piduista di Arcore fornisce un po’ delle sue truppa in rotta per salvare la poltrone e impedire un governo Salvini.
Ma non è finita qui. Scommetto che dissolveranno anche i 5s il cui programma è totalmente inappropriato per un partito di regime. Infatti, molti grillini ragionano ancora  in termini di opposizione ambientalista-populista avendo, però, totalmente mutato di ruolo sulla scena politica.
Infine, mi aspetto una diaspora dal M5S verso Renzi e una sorta di “Rifondazione Grillina” che sostenga senza se e senza ma la distruzione dell’Italia verso la fondazione degli Stati Uniti d’Europa.
Renzi non farà MAI cadere il governo Conte col rischio di andare a elezioni. A meno di non andarci lui al suo posto (Conte stai sereno!) ma prima deve avere i numeri in parlamento.
Tutto pur di evitare il voto.
PS Riguardo a operazioni come Vox Italia, sono tutte armi di distrazione di massa della massoneria. I leader di questo pseudo-partito sono tutti massoni (Fusaro, Amodeo, Galloni ecc.) quindi non possono essere contro l’Europa unita che è un progetto massonico. “Sovranismo e socialismo” sono sostanzialmente incompatibili. L’internazionalismo proletario e l’eurocomunismo di Enrico Berlinguer (figlio di massone, quindi, massone anche lui verosimilmente) sono, di base, idiosincratici alla priorità nazionale e identità locale.