Archive for settembre 20th, 2019

20 settembre 2019

Uno spreco di tempo?

La prima cifra della data NON è un uno bensì la lettera greca ‘chi’ (Χ, minuscolo χ).

Qualcuno lo potrebbe pensare indagando la truffa dei calendari. Possibile che ci siamo cascati davvero? Siamo nel 1019 e non nel 2019?
Apparentemente sì. Emergono sempre più evidenze che mille anni inesistenti sono stati aggiunti alla Storia la quale, di conseguenza, deve essere stata del tutto fabbricata a tavolino.
Sopra, una moneta russa da 5 copechi coniata nell’anno “x770” (vedi link sotto) non nel 1770.
La “x” in realtà è una lettera chi dell’alfabeto greco iniziale di Χριστός (Cristo). Ciò indicava, dei tanti calendari esistenti all’epoca, quello che partiva dalla nascita di Gesù Cristo. In occidente, dove si usano i caratteri latini, si impiegava la lettera “I” per Iesus.
Credo proprio che il primo testo al mondo che sene occupa in dettaglio sia QUADERNI DALLA TERRA PIATTA nel cui secondo volume l’argomento viene trattato per esteso.
Non è una perdita di tempo, personalmente, non ho la più pallida idea di come ci siano riusciti in 200 anni.

Articoli di approfondimento: Aggiunti mille anni di Storia: siamo nel 1019

https://www.ebay.com/itm/RUSSIA-EKATERINA-II-1770-EM-5-KOPEKS-LARGE-COPPER-COIN/193101753095?_trkparms=aid%3D333200%26algo%3DCOMP.MBE%26ao%3D1%26asc%3D59996%26meid%3D97c132a7c0974459a737ca220b9b892d%26pid%3D100008%26rk%3D1%26rkt%3D8%26sd%3D153649459853%26itm%3D193101753095%26pmt%3D1%26noa%3D0%26pg%3D2047675&_trksid=p2047675.c100008.m2219

https://s3.amazonaws.com/ngccoin-production/world-coin-price-guide/164948f.jpg

Un esemplare da 5 copechi del ” χ762″.