Archive for ottobre 7th, 2019

7 ottobre 2019

Nuova Fiat 127, ritorno al futuro

Mi fanno ridere iniziative come quella del filmato sopra. Le case automobilistiche non capiscono i motivi reali per cui la gente non vuole più le macchine nuove, riedizioni o meno. che siano
Le auto nuove sono troppo complicate da mantenere per il portafogli medio italiano. Ma non solo.
Le vetture moderne sono degli smartphone su quattro ruote che fanno perdere tempo e concentrazione più che guadagnare e guai ad avere guasti fuori dalla garanzia.
Ci sono meccanici anziani che si rifiutano di mettere le mani su autovetture con meno di 20 anni, idem persone con più di 50 anni di guidarle.
Ci troviamo nel solito paradosso luciferino del progresso infinito e inarrestabile: da un lato i giovani non hanno soldi per comprare una macchina nuova; dall’altro, gli ultracinquantenni hanno paura di veicoli che temono di non sapere gestire con tutta quella tecnologia spaziale per la quale manco trovano una giustificazione. Lasciamo perdere poi, i pensionati, anche quelli coi soldi, che se cambiano auto ne prendono una usata uguale a una che hanno avutoin passato nel timore di non saperla “portare” una “moderna”.
Un discorso che ho già affrontato nel settore parallelo dei trattori agricoli. Ci sono mezzi con allestimenti interni da Mercedes destinati al traino di botti spargimento liquami. L’addetto sale alla guida cogli stivali intrisi di piscia di maiale sulla moquette. La polvere e le forti vibrazioni generate durante le lavorazioni agricole danneggiano la strumentazione digitale in men che non si dica. Che senso ha tutto ciò?
Che senso hanno le automobili con schermi e spie multicolori che s’illuminano come alberi di Natale? Utilitarie con 200 e 300 cavali, a che cosa servono?
Non serve riproporre vecchi modelli, se non si torna anche alla semplicità di una volta.
Per questo motivo, diverse persone, sfuggendo alla dissonanza cognitiva consumistica, preferiscono acquistare auto storiche, assai più facili da gestire. Quanto agli agricoltori, si tengono i mezzi agricoli di 30-40 anni fa estremamente più affidabili ed efficienti degli attuali.
Ci sarà mai una fine di questo incubo?

Articoli di approfondimento: Il trattore deve tornare a essere una macchina agricola