Archive for ottobre 22nd, 2019

22 ottobre 2019

Le radici maligne di Halloween

Lo Shamain era per i celti la celebrazione più importante dell’anno, i druidi credevano che i morti dell’anno precedente ,tornassero sulla terra in cerca di nuovi Corpi da possedere, Così mentre i contadini spegnevano Il Focolare per allontanarli essi si radunavano su una collina Per compiere la cerimonia notturna ,in cui, tra riti e danze offrivano dei sacrifici per spaventare gli spiritelli cattivi e di impedire ritorno sulla terra.
Una volta spento il fuoco mettevano le ceneri ardenti nelle rape e passavano a donarlo alle famiglie affinché riaccende solo il fuoco e chiedevano in cambio offerte per il loro Dio proferendo maledizioni in caso di rifiuto.
Da qui la celebre frase” Trick or Treat” ovvero “offerta o maledizione” trasformata poi in “dolcetto o scherzetto” dei nostri tempi.
Nei tre giorni successivi La notte dei sacrifici i celti si mascheravano con pelli di animali uccisi per esorcizzare spaventare gli spiriti.
Malgrado le origini pagane Halloween è un modo per ricordare la coesione e la continuità del destino attraverso il ricordo degli avi che in spirito tornano ciclicamente a riaffermare il legame e trascendentale.
I coloni irlandesi portarono la loro festa in America dove Purtroppo si è sviluppato il lato prettamente commerciale della cosa, gli irlandesi scoprirono la zucca e la sostituirono alla rapa .
col passare degli anni poi Halloween è diventato un po’ come un carnevale horror.
I bambini si Mascherano da streghe e fantasmini e vanno per case bussando e chiedendo spiccioli e dolcetti, ” dolcetto o scherzetto?” se le persone Rifiutano , possono giocare loro brutti tiri tipo svuotare la spazzatura nel giardino.
si è stravolto così tutto il significato antico e spirituale della festa e predomina il lato commerciale consumistico.
Noi europei non potevamo di certo rimanere troppo lungo immuni dallo scempio ed ecco il dilagare del macabo Halloween con festini mascherine e zucche a go_go!
Aggiungiamoci poi le maestre idiote che fanno perdere una mattina di scuola i bambini per fargli fare Halloween, le biblioteche addobbate con festoni a tema e perfino gli oratori che si attrezzano per la festa e l’opera e’ completa.
I bambini non sanno neanche cosa festeggiano e il perché, a loro la tradizione celtica non viene neanche spiegata, vedono una zucca, due fantasmini ,qualche dolcetto perdono un giorno di scuola e tanto basta l’importante non studiare fare festa.
Quella che può sembrare un innocua festicciola all’insegna del macabro è in realtà quanto di più diabolico possa esistere perché è un tentativo di strapparci le nostre radici e imporci il culto capitalista e consumistico americano e in modo da renderci tutti come loro e farci diventare consumatori idioti ed omologati.
Di questo passo dimenticheremo la nostra importantissima festa dei morti ed i cimiteri si svuoteranno.
Aderire a questa festa, travestirsi, comperare gadget e quant’altro vuol dire permettere all’America di sovrapporsi al nostro culto contribuire al piano di omologazione generale.
Non è solo la festa al pub ,al ristorante, all’oratorio o nel castello…
è tutto quello che c’è dietro!!!!
Questa e’ GLOBALIZZAZIONE allo stato puro!
Per questo io sono contraria a questa festa e invito sempre alla gente al boicottaggio anche se vedo che non vengo mai ascoltata e chi come me avverte sui pericoli di questa festa viene additato come “complottista ,prevenuto fissato “… “vedete massoneria ovunque”.
Non fatevi abbindolare da due maschere da due zucche, non pensate che facendo un festino non fate niente di male, perché è proprio così che voi aderite questo piano di globalizzazione…
Il trucco è proprio questo …farvela passare come un innocua carnevalata horror mentre loro attuano Il loro piano. Se ci tenete alla vostra cultura, alla vostra identità e alle vostre tradizioni…

BOICOTTATE HALLOWEEN.
NON FESTEGGIATELO.

Altrimenti …diventerete tutti AMERIKANI.

Nessuna descrizione della foto disponibile.