La farsa dell’attentato in Iraq per rafforzare Conte

Isis rivendica l’attentato ai militari italiani in Iraq
Lo riferisce il Site. Vertice a Roma tra i pm e i carabinieri del Ros. In condizioni stabili i feriti. Non ancora chiara la natura dell’ordigno ( https://www.corriere.it/esteri/19_novembre_11/isis-rivendica-l-attentato-militari-italiani-iraq-25675608-0498-11ea-83e5-874bd48f0bf6.shtml )

Si è detto e ridetto che Isis (Iside) è una creazione del governo degli Stati Uniti d’America per destabilizzare il Medio Oriente e generare ondate di profughi verso l’Europa unenda.
Che ci può essere di attendibile in una notizia simile?
Nulla!
Un regalo al terrificante governo Conte (che sicuramente ne risentirà positivamente nei finti sondaggi d’opinione) il cui compito è ridurre l’Italia alla stegua della Grecia.
Apoteosi per la dottrina luciferina anti-identitaria e senza frontiere: le forze armate sono impiegate non in patria a salvaguardia dei confini ma in terre lontane per fomentare guerre che favoriscano l’abbattimento dei confini.