Archive for dicembre 20th, 2019

20 dicembre 2019

La giostra infernale

Carpenedolo: incidente stradale sulla Sp69, morta Giulia Ruggeri di Calvisano„ Addio Giulia, morta a soli 20 anni: scuola e lavoro, una vita per gli altri“

https://www.bresciatoday.it/cronaca/incidente-stradale/giulia-ruggeri.html

https://www.quibrescia.it/sangue-sulla-strada/2019/12/19/carpenedolo-scontro-frontale-andando-al-lavoro-muore-a-20-anni/556438/

Passo spesso per quella strada e sono transitato anche poche ore dopo l’incidente. Avevano già rimosso ogni traccia, non bisogna disturbare il “conducente”.
Pare che questa bella ragazza stesse andando contromano scontrandosi frontalmente con un’altra donna, un avvocato di Carpenedolo, in compagnia del figlio.
La solita retorica dei giornali: una giovane vita spezzata, tutti tristi per qualche ora, al massimo per un paio di giorni fino al funerale.
Nessuno che metta in discussione il modello di sviluppo basato sull’automobile, ne una riga sullo stato pietoso delle strade bresciane. Renzi e Grillo hanno tolto soldi alle province per finanziare Mare Nostrum. Anche a Brescia, esiste un’unica priorità: l’integrazione dei “migranti” e la lotta al “razzismo” (piano Kalergi).
Nessuno di nessuno che dica che le donne non sono uguali agli uomini, nemmeno a guidare: se il 50% dei maschi non dovrebbe avere la patente la percentuale delle donne raggiungi l’80%, a mio avviso. Ma così dicendo si diviene sessisti (ci assicurano i petrolieri).
L’illusione della libertà inculcata dalla TV: sono i genitori stessi a essere contenti che i figli prendano la patente così sono liberi di “andare a lavorare”.
Un connubio micidiale: auto + smartphone + fretta: sentivo degli autisti professionisti che mi hanno raccontato della piaga dell’uso del telefonino in macchina specie da parte di giovani donne. Già le donne non sono portate per la guida, in maggioranza, poi la distrazione dello smartphone che è peggio del cellulare di una volta in quanto richiede di guardare lo schermo più di frequente.
Le automobili di oggi sono uno smartphone semovente: “telefono intelligente” lo hanno denominato beffardamente. I navigatori sono talmente precisi, oggigiorno, perchè non è obbligatorio un avvisatore acustico d’allarme, se la vettura procede contromano a forte velocità?
A (ennesima) dimostrazione che l’Italia è una propaggine del terzo mondo, infine, c’è il fatto che la gente impiega ancora di più l’automobile, sebbene la benzina sia una delle più care nell’universo a fronte di stipendi da fame.
Tutti che, invece, scattano come schegge impazzite di una giostra infernale. Già, infernale.

https://www.facebook.com/giulia.ruggeri.353