Volo ucraino, l’Iran ammette: «Abbattuto per errore». Il comandante delle Forze aeree: «Responsabilità mia»

Teheran – Dopo tre giorni di smentite, l’Iran ha riconosciuto che l’aereo dell’Ukrainian Airlines precipitato dopo il decollo dall’aeroporto di Teheran è stato abbattuto per errore da un missile terra-aria. Il Boeing 737 è stato scambiato per un jet statunitense in attacco contro basi militari, ha sostenuto il governo degli ayatollah, che ha accusato l’«avventurismo americano» per la tragedia.
L’Iran «si rammarica» profondamente per la «grande tragedia e l’errore imperdonabile», ha dichiarato il presidente iraniano Hassan Rohani, che ha confermato la versione fornita già tre giorni fa dai servizi di intelligence americani, e sostenuta anche da Canada e Gran Bretagna.
«L’indagine interna delle forze armate ha concluso che i missili purtroppo lanciati per errore hanno causato lo schianto dell’aereo ucraino e la morte di 176 persone innocenti», ha riferito Rohani.
Rohani ha assicurato che «i responsabili di questo errore imperdonabile saranno perseguiti» e ha espresso cordoglio per la morte di così tante «persone innocenti a causa di errori umani e colpi sbagliati» e ha accusato gli Stati Uniti di aver in qualche modo causato la tragedia con le loro minacce: «Per difenderci da possibili attacchi da parte dell’esercito americano, le forze armate della Repubblica islamica dell’Iran erano in piena allerta, il che sfortunatamente ha portato a questa terribile catastrofe», ha detto il presidente.
Il comandante delle Forze aeree: «Responsabilità mia»
Il generale iraniano Amir Ali Hajizadeh, alla guida delle Forze aeree dei Guardiani della Rivoluzione, ha riconosciuto la responsabilità nell’abbattimento dell’aereo ucraino mercoledì scorso. «Mi prendo la piena responsabilità e rispetterò qualsiasi decisione sarà presa», ha affermato in un’intervista andata in onda sulla tv iraniana, raccontando di aver «desiderato di morire» quando è stato «sicuro» che l’aereo era stato abbattuto per errore dai suoi uomini.
Il generale iraniano Amir Ali Hajizadeh ha riferito che il missile che ha abbattuto l’aereo ucraino sarebbe stato lanciato senza che fosse stato dato l’ordine a causa di un’interferenza nelle comunicazioni. Il
soldato ha scambiato l’aereo per un «missile da crociera» e ha avuto «10 secondi» per decidere, ha spiegato il generale. ( https://www.ilsecoloxix.it/mondo/2020/01/11/news/aereo-precipitato-l-iran-ammette-abbattuto-da-un-missile-per-un-errore-umano-1.38315002 )

Mi sembra un altro ponte Morandi causato dagli americani e poi fare ricadere la responsabilità su altri. Per me, vogliono impossessarsi di Autostrade e subito i grillini (M5S creato dalla CIA) vogliono togliere le concessioni per darle agli angloamericani. L’aereo abbattuto guardacaso era ucraino, altro stato fantoccio in mano a Washington.
In Italia, hanno imposto la tassa sullo zucchero e merendine per penalizzare Nutella di cui vogliono impossessarsi. Però, hanno dato la colpa agli italiani per il fatto che, a causa di detta tassa, la Coca-Cola chiude in Sicilia e si trasferisce in Albania. Da quando lo stao balcanico fa parte della NATO, viene costretta a prendersi i “migranti” ed è soggetto a sismi disastrosi.
Paranoia, pensate voi?