Archive for gennaio 22nd, 2020

22 gennaio 2020

Luigi Di Maio lascia la leadership del MoVimento 5 Stelle

Il 10 gennaio scorso il Fatto Quotidiano aveva annunciato che Luigi Di Maio avrebbe lasciato la guida del MoVimento 5 Stelle a pochi giorni dal voto in Emilia-Romagna e l’articolo di Luca De Carolis venne furiosamente smentito dalla comunicazione M5S: “Una narrazione, con tanto di fantomatica data delle dimissioni, che appare decisamente surreale“. Oggi Di Maio, a pochi giorni dal voto in Emilia-Romagna, annuncerà il suo addio alla leadership del M5S.
Luigi Di Maio lascia la leadership del MoVimento 5 Stelle
Ilario Lombardo sulla Stampa scrive che la leadership provvisoria, come verrà annunciato oggi, la reggenza passerà aVito Crimi, membro anziano del comitato di garanzia. Di Maio vorrebbe restare capo-delegazione, seguendo la formula del Pd che ha permesso al ministro Dario Franceschini senza cariche nel partito, di rappresentarlo al governo.
Ma su questo, fanno sapere dall’area più filo-dem del M5S ci sarà battaglia, perché non è scontato che glielo lascino fare (ai gruppi parlamentari piace Stefano Patuanelli e in subordine Alfonso Bonafede). Crimi è stato allentato nella giornata di ieri mentre diversi membri M5S del governo, a partire da Stefano Buffagni, annullavano le loro ospitate televisive. Il viceministro all’Interno, uomo di fiducia di Davide Casaleggio, traghetterà i 5 Stelle fino al summit di marzo, poi si vedrà. Perché in quell’occasione si discuterà del destino del M5S in due aspetti: se finirà nell’area dei progressisti contro i sovranisti e se sarà plasmato attorno a una leadership più collegiale. ( https://www.nextquotidiano.it/luigi-di-maio-lascia-la-leadership-del-movimento-5-stelle/ )

Occhio che il Bilderberg, cui il Fatto Quotidiano (di Stefano Feltri) è “longa manus”, attua una mossa. Dopo le elezioni regionali di domenica 26 tenteranno di fondere il PD col M5S per creare il partito antirazzista europeista dello ius soli, delle tasse infinite, della cittadinanza digitale (microchip), del sogno europeo dei massoni.
Diversi anni fa, scrissi che Di Battista lo avevano mandato negli USA per fargli imparare l’inglese e poi tenuto in naftalina fino a quando avrebbero avuto bisogno di una finta “svolta” nel M5S.
Stiamo a vedere.

22 gennaio 2020

Di terra cava si può parlare, di terra piatta invece no!

La logica conclusione è che il potere occulto che ha creato l’eliocentrismo non può permettere che ciò venga posto in discussione. Poiché su di di esso si basa l’indottrinamento scolastico. Tutto qui.