Archive for maggio 9th, 2020

9 maggio 2020

Singapore c’è un cane-robot che ricorda di mantenere le distanze nei parchi

Da venerdì, a Singapore c’è un robot a forma di cane che si aggira per il parco di Bishan-Ang Mo Kio e ricorda alle persone di rispettare le distanze di sicurezza con un messaggio registrato. Si chiama Spot, è stato costruito dalla Boston Dynamics – la società che sviluppa modelli di robot molto riconoscibili – ed è dotato anche di una telecamera le cui riprese serviranno al governo per raccogliere informazioni sul numero di frequentatori di parchi e giardini (ma che non verranno usate per raccogliere dati personali sui cittadini).

Per le prossime due settimane Spot sarà in fase di test: si muoverà per un raggio di 3 chilometri all’interno del parco, ma non nelle ore di picco, e sarà sempre accompagnato da un addetto. Se l’esperimento dovesse funzionare, gli orari di utilizzo del robot verranno allargati anche alle ore di picco e l’intenzione è di usarlo anche in altri parchi della città.
Spot ha una forma molto simile a quella di un animale a quattro zampe perché gli permette di muoversi meglio su tutti i terreni, e un sensore per riconoscere gli ostacoli a un metro di distanza. ( https://www.ilpost.it/flashes/robot-cane-singapore/ )

Il grande fratello è arrivato, non siamo contenti? Fra parentesi, Boston Dynamics appartiene a Google e impiega Singapore come banco di prova per la dittatura globale.

9 maggio 2020

Abbaiare alla Luna

biglietto per la Luna

Ci stufiamo della marea di notizie false cui siamo sottoposti quotidianamente. Tuttavia, non si tratta di un fenomeno dei nostri giorni.
Nel 1970, una rispettabile compagnia aerea, la Panamerican World Airways, offriva prenotazioni per voli passeggeri verso la Luna “quando possibile”. Intere famiglie avevano affollato gli uffici della compagnia per prenotarsi per primi. Il prezzo proposto era relativamente modico: 28.000 dollari a persona e dice il sevizio TV che già c’erano 17.000 adesioni. Il giornalista, però, lascia presagire che si tratta di una bufala citando Giulio Verne, scrittore di fantascienza: “un americano non vede serie difficoltà per qualunque cosa“.
È incredibile come il popolino possa venire preso per i fondelli! Sarebbe interessante sapere quanto gli aspiranti astronauti avevano dovuto sbarsare per la agognata prenotazione!
Non è cambiato nulla da mezzo secolo a questa parte. Oggigiorno, sono Richard Bramson (quello che chiede la decriminalizzazione dell’uso di droga) ed Elon Musk (pure tifoso della cannabis) che promettono improbabili trasferte sul ciglio dello spazio e perfino sul pianeta Marte.
La realtà è che i poteri occulti, dietro questi personaggi, non riescono nemmeno più a celebrare i 50 anni della finta conquista della Luna.

https://www.awe130.com/moon-hoax/gullible-people-exploited-by-moon-hoax.html