Sara Cunial è l’ennesima distrazione

Ho seguito ieri sera la diretta su Byoblu con Sara Cunial.
Ciò ha confermato la mia impressione iniziale che si tratti dell’ennesimo fake dei poteri occulti mentre distruggono l’Italia.
Con la regolarizzazione di altre centinaia di migliaia di non bianchi mantenuti tutti dallo stato, non ha più nemmeno senso parlare di “italiani”. Oltretutto, si ha l’impressione che ci sarà un ulteriore contrazione delle nascite da parte dei bianchi, “responsabilizzati” per la insicurezza economica. Viceversa, africani e indiani continuano a procreare imperterriti, se non altro poiché meno affetti dal terrorismo mediatico sul virus.
Scrivevo oltre 10 anni fa, quando iniziai a parlare della Boldrini, che quando non avrebbero più avuto la scusa dei “lavori che gli italiani non vogliono più fare”, li avrebbero trasformati tutti in “profughi”.
Alla fine del 2012, già avvisai che la battaglia di Grillo sul reddito di cittadinanza andava in quel senso, non certo a favore degli italiani.
La lotta odierna contro il 5G è un’altra pia illusione alimentata dai media per i coglioni che ci credono.
Finirà esattamente come è finita per i NO-TAV: che l’alta velocità ferroviaria l’hanno fatta lo stesso e oggi tutti sono contenti di andare da Milano a Roma in 3 ore impiegandoci metà del tempo e del denaro rispetto a viaggiare in auto.
Coloro che blaterano contro il 5G, dove lo fanno? Nelle “live” in rete (!) la cui qualità e stabilità di connessione sarà proprio migliorata grazie alla quinta generazione dell’accesso internet via cellulare. Gli stessi che poi si lamentano del tempo che ci impiegano a caricare un video su Facebook!
Con questo, non voglio sostenere che il 5G sia innocuo!
A me fa ridere la gente che non capisce queste banalità. Tutto qui.
La Cunial la avete mai sentita dire che in Veneto, dove lei vive, ci sono le tasse più alte d’Europa ma, al contempo, i salari più bassi in rapporto al costo della vita?
Qual è la sua posizione sull’euro?
Sui vaccini, è stata la corte costituzionale romana e rendere prevalente la legge nazionale Lorenzin sui leggi regionali, in particolare quella veneta la quale non prevedeva alcun obbligo vaccinale.  Il vaccino di massa è un progetto mondiale, secondo voi, uno stato-burletta come questo potrebbe sottrarsi?!
Mi sembra un’altra comunistoide travestita che non andrà da nessuna parte.