Si scrive Cunial, si legge Cannabis

Subito scoperto l’altarino dietro l’operazione Cunial. E c’era da aspettarselo che si trattasse di una travata analoga a quella del generale Pappalardo.
Lei dice, pungolata dal massone Mazzucco, che i poteri occulti non vogliono la legalizzazione della droga mentre è vero ESATTAMENTE il contrario. Sono i poteri forti che vogliono la CANNABIS libera ma non hanno il consenso dell’opinione pubblica esattamente come sullo ius soli e l’invasione di  africani. Infatti, la Cunial e Barillari di immigrazione si guardano bene dal palare.
Sui vaccini hanno ragione, peccato che tanto la legge sull’obbligo vaccinale non sono in grado di bloccarla.
La lotta contro il 5G è un diversivo dato che loro sono sempre stati per la “cittadinanza digitale” e la “democrazia della rete” di cui il 5G  fa parte integrante dell’infrastruttura. (Ribadisco, con questo non voglio sostenere che il 5G sia innocuo.)

Fra i finanziatori dei 5S c’è la Philip Morris, perciò ci tengono alla legalizzazione della droga oltre che del tabacco:

https://katehon.com/it/article/chi-e-enrico-sassoon-padrino-di-casaleggio-associati-e-movimento-5-stelle

Vedete che è tutta aria fritta:

https://www.radical-bio.com/politica/r2020-la-proposta-di-cunial-barillari-e-catalano-alla-finta-politica-italiana-nasce-per-unire-tutti-coloro-che-resistono-reagiscono-e-si-reinventano/