La ISS è una truffa ben architettata

Non solo penso, ed è stato dimostrato, che impiegano velivoli Zero G (zero God) o per simulare l’assenza di peso. Ritengo anche impieghino l’effetto antigravitazionale generato dalla rotazione dei motori a reazione. Difatti, spesso si ode il sibilo di un motore a reazione in sottofondo, sebbene fortemente attutito dall’insonorizzazione. Per questo capita di osservare aerei di linea, ad esempio, che volano lentissimi a bassa quota. Non si sostengono, evidentemente, grazie alla portanza delle ali ma all’azione antigravitazionale dei propulsori.
Molto probabilmente, gli studi sui motori degli UFO si riferiscono, in realtà, allo sviluppo delle incredibili proprietà del motore a getto che funzionano, giova rammentare, senza consumo di carburante.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: