Archive for luglio 6th, 2020

6 luglio 2020

La manipolazione del calendario profetizzata da Daniele

mille anni aggiunti alla storia
Da molti spunti di riflessione l’immagine sopra. Il primo è che la ramificazione del Cristianesimo in diverse chiese ha comportato pure la diversificazione della scrittura sacra dal verbo iniziale. Non solo, l’operazione procede anche in senso temporale tramite la continua “nuova revisione” della Bibbia per adattarla al linguaggio corrente. Ecco spiegato il perchè del fatto che la Bibbia viene continuamente “riveduta e corretta” a distanza di pochi anni come se la lingua italiana, ad esempio, mutasse sostanzialmente in 10 anni.
Il passo evidenziato, ossia Daniele 7:25, è un altro spunto. Esso lascia supporre che anche il tempo sia stato cambiato cioè il calendario manipolato.
Il cambiamento delle leggi si riferisce evidentemente alla emanazione di leggi civili in contrasto diretto con la Bibbia la qual cosa capita continuamente in tutti gli stati. Le leggi civili mirano alla persecuzione dei cristiani molti dei quali, nei tempi finali che stiamo vivendo, dovranno morire da martiri.
La mia sensazione è che il conteggio degli anni dalla nascita di Cristo sia stata una istituzione apostolica, dopodiché, forze oscure hanno congiurato per cambiare la Storia. Essa è una successione di eventi, un calendario attendibile è uno strumento di lavoro essenziale per cronisti e storici. Quindi, l’aggiunta di mille anni mai trascorsi è servita a inquinare la cronologia e la tradizione dell’esistenza di Cristo aggregandola al mito. I mille anni dalla resurrezione del Messia sono da ritenersi contati, dunque, così come la Bibbia va presa alla lettera, non un’allegoria come la Chiesa stessa asserisce.

Libri di approfondimento: QUADERNI DALLA TERRA PIATTA (volume 2°).

Per chi conosce l’inglese: