Archive for ottobre 2nd, 2020

2 ottobre 2020

Pensioni: Quota 100 abolita. La Fornero propone nuovi tagli?

Il confronto tra Governo e sindacati sul tema caldo delle pensioni è appena partito nel mese di settembre, dopo essere stato accantonato in precedenza per via dell’emergenza coronavirus. La discussione è ancora a livello embrionale, ma ci sono già alcuni punti fermi che non dovrebbero riservare più particolari sorprese.

Pensioni: Conte annuncia la fine di Quota 100. Nessun rinnovo

Uno di questi riguarda Quota 100, voluta dalla Lega e approvata durante il primo Governo Conte: si tratta di una misura sperimentale, valida fino alla fine del 2021, che permette di anticipare la pensione di vecchiaia, a patto di avere 62 anni di età e 38 anni di contributi versati. Il premier Giuseppe Conte lo scorso week-end ha dichiarato a chiare lettere che “Quota 100 è un progetto triennale di riforma che suppliva ad un disagio sociale che si era creato: scadrà l’anno prossimo e non è all’ordine del giorno il rinnovo”.

Pensioni: addio Quota 100. L’ira di Salvini pronto alle barricate

Parole che hanno scatenato subito una forte reazione da parte del leader della Lega, Matteo Salvini, il quale ha annunciato che ci sarà un’opposizione durissima, tanto che si arriverà a fare le barricate in Parlamento. Il segretario della Lega tuona così contro il ritorno della legge Fornero, che a a suo dire sarebbe un enorme danno. C’è da dire però che è sbagliato parlare di un ritorno della legge Fornero che di fatto non è mai stata abolita, come spiegato peraltro dalla ex Ministra del Lavoro che ha dato il nome alla tanto criticata riforma delle pensioni risalente al 2021.

Pensioni: la Fornero critica Salvini

Rispondendo alle critiche di Salvini, Elsa Fornero ieri all’Adnkronos ha dichiarato che “Quota 100 è solo una promessa per ottenere un consenso di breve periodo”. Parlando contro il leader della Lega, l’ex Ministra ha aggiunto: “Poteva prendersi la responsabilità di cancellarla quando era al Governo perché Quota 100 è stata prevista da Salvini stesso solo per un triennio che non vuol dire cancellare la legge (Fornero) come lui invece ha tante volte dichiarato di fronte agli elettori o di fronte a persone di cui voleva guadagnarsi la fiducia”. ( https://www.trend-online.com/prp/pensioni-quota-100-fornero-conte-salvini/ )

Vi esortai, subito dopo la caduta del governo giallo-verde, ad accelerare il pensionamento, qualora possibile, perchè avrebbero tolto quota 100. Loro vogliono che gli italiani, colpevoli di essere di razza bianca, lavorino fino alla tomba ma, beninteso, continuando a versare i contributi previdenziali fino all’ultimo. Dicono che aboliranno il reddito di cittadinanza pure, ma è una bugia. In verità gli cambieranno di nome, verrà potenziato ed esteso in particolare ai clandestini africani velocemente regolarizzati per fargli avere il sussidio antirazzista. Diversamente, si metterebbero a delinquere in massa o se ne tornerebbero al paese loro compromettendo il piano Kalergi. Affermazione arcinota che faccio da tanti anni e vedete che tutto si sta verificando. Gli attacchi a Salvini da ogni fronte stanno a significare che il covid accelera i tempi. La Fornero pontifica ancora dalle agenzie di stampa non essendo allora, tanto meno ora, mai stata eletta da nessuno. Ormai, ce lo sputano in faccia che la democrazia è una finzione per i babbei teledipendenti. Il tutto corroborato dall’italianissima “cultura dell’invidia” secondo cui a pagare sono alcuni, però, i “diritti” sono di tutti. Smacco ancora più grande per gli idioti che continuano a versare i loro soldi allo stato italiano.