Archive for marzo 20th, 2021

20 marzo 2021

Il criceto non ha più voglia di correre

Fineco avvisa i clienti: ‘Se avete più di 100mila euro sul conto corrente, siete a rischio chiusura’

La lettera di Fineco ai clienti correntisti, per avvisarli che in caso di troppo denaro il conto è a rischio chiusura, è arrivata il 18 marzo, con l’indicazione “Proposta di modifica unilaterale di contratto ai sensi dell’art. 118 del Decreto Legislativo n. 385/93 (Tub)”. E nella proposta di modifica unilaterale la banca guidata dall’amministratore delegato Alessandro Foti fa sapere di avere “il diritto di recedere, in qualsiasi momento, da ogni singolo rapporto, così come da tutti i rapporti, dandone comunicazione scritta al cliente con lettera raccomandata Ar, Pec o altro mezzo legalmente equivalente, con preavviso di almeno due mesi, qualora al momento del recesso e nei tre mesi precedenti concorrano tutte le seguenti condizioni:

  1. presenza sul conto di una giacenza media uguale o superiore a 100 (cento) mila euro;
  2. assenza di qualsiasi forma di finanziamento (a titolo esemplificativo e non esaustivo: mutuo, prestito personale, Credit Lombard), anche se già concesso ma non utilizzato ad eccezione delle
    carte di credito;
  3. assenza di qualsiasi forma di investimento in prodotti di risparmio gestito o amministrato”. ( https://it.businessinsider.com/fineco-chiude-conti-clienti-oltre-100-mila-euro-senza-prestiti-investimenti/ )

I sistema scricchiola paurosamente. Non sanno più come fare per convincere la gente a spendere.
Vi scrissi già ai tempi della crisi delle 4 banche che era tutta una finta per spronare la gente a spendere i soldi non tenendoli in saccoccia. Oppure, gettarli in pasto ai pescecani nella roulette russa delle borse. Una “banca in crisi” è un ossimoro, una contraddizione in termini in quanto loro possono creare i soldi dal nulla. A differenza nostra.
Gli italiani non sono americani i quali spendono tutto ciò che guadagnano con Amazon e nel trading online.
Come non rammentare Bill Kaysing il quale diceva 50 anni fa che siamo come criceti sulla ruota, la “rat race”. Oggi però tanta gente si è stufata di fare il criceto (e la cavia insieme, insomma, ci siamo capiti!).
L’inizio delle tribolazioni che è il coronavirus sta demolendo l’orrenda “matrix” intessuta e perfezionata in secoli.
La massoneria non si arrende. Sempre più violenti attacchi contro Gesù Cristo e la celebrazione della sua resurrezione.
Spingono al consumismo forsennato minacciando di depredare i risparmi ai “fessi” che non spendono, la vicenda del digitale terrestre T2 e dell’auto elettrica lo dimostrano: consumismo sempre più dissennato e forzato tramite la legislazione “ecologista”.
Vedete, infine, come spingono coi vaccini, nel disperato tentativo di fermare l’ira di Dio, che non servono assolutamente a nulla.
E per l’anno prossimo, grazie al “cattolico” Biden, pianificano di scatenare la terza guerra mondiale di tutti contro tutti. Anche

https://www.youtube.com/watch?v=afX5x0_RLVs

https://www.controinformazione.info/almeno-4-navi-da-guerra-della-nato-si-sono-dirette-verso-la-costa-sud-occidentale-della-crimea/

https://upload.wikimedia.org/wikipedia/it/a/a9/Logo_FinecoBank.png
20 marzo 2021

I velivoli non correggono mai la traiettoria per seguire la curvatura terrestee

https://i.stack.imgur.com/v7RdT.png
Volo dal Canada alla Polonia.

Un video classico da parte di Dino Tinelli. La prova incontrovertibile che gli strumenti di navigazione aerea mai tengono conto del fatto che la Terra sarebbe curva.