Perché è indispensabile riaprire le ferrovie dismesse

È una lunga battaglia la mia in favore del servizio ferroviario locale.
Oggi, i poteri occulti hanno rispolverato il Piano Nazionale delle Riforme di Tremonti, rimarchiato PNRR da Draghi, nell’intento di velocizzare il NWO in Italia col pretesto dell’emergenza pandemica:

Bisogna approfittare di questi soldi creati dal nulla (come sempre!) per concentrarsi sul ripristino di tante ferrovie dismesse e abbandonate.
Voglio qui brevemente riassumere, a beneficio dei vari comitati locali di cittadini, i punti preganti che avevo già elencato in un altro mio blog diversi anni fa:

  • Il treno è il miglior mezzo di trasposto pubblico in quanto a sicurezza e velocità commerciale.
  • Si riutilizzerebbero infrastrutture di grande valore architettonico, storico e paesaggistico già esistenti, pertanto, senza ulteriore consumo di suolo.
  • Non lo dice nessuno, eccetto il sottoscritto, la conversione alla mobilità elettrica comporterà una grande riduzione della mobilità privata. Sempre più famiglie, in futuro, non potranno permettersi neanche un singolo mezzo privato a 4 ruote.
  • Occorre produrre un “effetto rete” in cui la popolazione possa muoversi senza uscire da quella “zona di comfort” che è l’ecosistema ferroviario.
  • La trasformazione in ciclovia è un’assurdità in quanto interessa solo la categoria dei cicloamatori e utilizzabile soltanto in caso di bel tempo. Si tratta di un degrado dell’infrastruttura.
  • Infine, ai tempi della connettività ubiquitaria, sul mezzo pubblico si può usifruire di internet mentre in auto è (sarebbe) vietato.

COME VANNO RIAPERTE LE VECCHIE FERROVIE

La riattivazione andrebbe fatta, a mio modo di vedere, conservando il più possibile l’infrastruttura esistente in termini di sedime e di fabbricati riportandoli allo smalto originale perfino nei colori e nelle fogge.
Sarebbe carino creare un “effetto steampunk” naturalmente, senza tornare alle vaporiere, aggiornando le attrezzature per la sicurezza delle linee e la modernità dei convogli.
Alcune ferrovie chiuse, esempio la Varese – Como di ferrovie Nord e la ferrovia della val Brembana erano elettrificate e così vanno ripristinate.

https://it.wikipedia.org/wiki/Steampunk

Sci Fi, Steampunk, Train, Train Station, HD wallpaper

In Italia, c’erano anche delle bellissime tranvie elettriche totalmente demolite e dimenticate:

https://it.wikipedia.org/wiki/Tranvia_Brescia-Mantova-Ostiglia

Se qualcuno ha una qualche ferrovia dismessa da segnalare per la riapertura, me lo segnali pure, grazie.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: