Archive for ottobre 18th, 2021

18 ottobre 2021

Volevate sapere come si viveva sotto il nazismo?

L’unico aspetto positivo di questa vicenda è che la matrix è stata completamente denudata: partiti, sindacati, giornali, televisioni, organizzazioni di categoria, chiesa, ONG, sono tutte appendici del sistema massonico. Non esiste alcuna libertà, se non le finte alternative che loro offrono.
Un amaro risveglio per molti.

🇮🇹🇮🇹🇮🇹🇮🇹🇮🇹🇮🇹🇮🇹🇮🇹🇮🇹🇮🇹🇮🇹🇮🇹🇮🇹 MESSAGGIO IMPORTANTE, DIFFONDERE IL PIÙ POSSIBILE!!!!

IN SOLIDARIETÀ ALLA RESISTENZA DI TRIESTE, STASERA DALLE 17 SCENDIAMO IN PIAZZA PACIFICAMENTE IN TUTTE LE CITTÀ ITALIANE, QUA DI SEGUITO LA LISTA DELLE CITTÀ:

AGRIGENTO: Piazza Cavour
ALESSANDRIA: Piazza Della Libertà
ALGHERO: Via Vittorio Emanuele incrocio Via Cagliari
ANCONA: Piazza Cavour
AOSTA: Piazza Chanoux
AREZZO: Piazza S. Agostino
ASCOLI PICENO: Piazza Del Popolo
ASTI: Piazza San Secondo
AVELLINO: Piazza Libertà
BARI: Piazza Ferrarese
BARLETTA:Piazza Aldo Moro
BASSANO DEL GRAPPA: Piazza Libertà
BELLUNO: Piazza Dei Martiri
BERGAMO: Davanti La Procura
BIELLA: Piazza Martiri Della Libertà
BOLOGNA: Piazza del Nettuno
BOLZANO: Piazza Walther
BRESCIA: Piazza Della Vittoria
BRESSANONE:Piazza Duomo
BRINDISI: Piazza Della Vittoria
BRUNICO:Piazza Municipio
BUSTO ARSIZIO:Piazza San Giovanni
CAGLIARI: Piazza Garibaldi
CAMPOBASSO: Piazza Vittorio Emanuele II
CASALE MONFERRATO: Piazza Castello
CASERTA: Piazza Carlo Di Borbone
CASTELFRANCO VENETO: Piazza Giorgione
CATANIA: Fontana Dell’Elefante
CATANZARO: Piazza Matteotti
CERVIA:Piazza Garibaldi
CESENA: Piazza Del Popolo
CIVITANOVA MARCHE:Piazza XX Settembre
CIVITAVECCHIA:Piazza Della Vita
COMO: Piazza Cavour
COSENZA: Piazza Bilotti
CREMONA: Piazza Stradivari
CROTONE:Piazza Resistenza
CUNEO: Piazza Galimberti
FELTRE: Piazza Maggiore
FERRARA: Piazza Trento
FIRENZE: Piazza Della Signoria
FOGGIA: Piazza Umberto Giordano
FORLÌ: Piazza Della Vittoria
GELA: Piazza San Francesco
GENOVA: Varco Etiopia
GROSSETO: Piazza Dante
IGLESIAS:Piazza Lamarmora
IMPERIA: Piazza San Giovanni
JESI: Piazza Federico II
LA SPEZIA:Piazza Europa
LADISPOLI:Piazza Rossellini
L’AQUILA: Piazza Duomo
LATINA: Piazza Del Popolo
LECCE: Piazza Sant’Oronzo
LECCO: Piazza Cermenati
LIVORNO: Piazza Del Municipio
LODI: Piazza Della Vittoria
LUCCA: Piazza Napoleone
MANTOVA: Piazza Sordello
MASSA: Piazza Aranci
MATERA:Piazza Vittorio Veneto
MESSINA: Piazza Duomo
MILANO: Piazza Fontana
MODENA: Piazza Grande
MONTEBELLUNA: Piazza Del Municipio
MONZA: Piazza Trento
NAPOLI: Piazza Dante
NIZZA MONFERRATO: Piazza Garibaldi
NOVARA: Piazza Puccini
NUORO: Piazza Sebastiano Satta
OLBIA:Piazza San Simplicio
ORISTANO:Piazza Roma
OSTIA : Piazza Cesario Console
PADOVA: Piazza Duomo
PALERMO: Piazza Castelnuovo (Palchetto Della Musica)
PARMA: Piazza Garibaldi
PAVIA: Piazza Della Vittoria
PERUGIA: Piazza IV Novembre
PESARO: Piazza Del Popolo
PESCARA: Piazza Della Rinascita (Piazza Salotto)
PIACENZA: Piazza Cavalli
PINEROLO:Piazza Luigi Facta
PIOMBINO: Piazza Verdi
PISA: Piazza Vittorio Emanuele II
PISTOIA:Piazza Del Duomo
PORDENONE: Piazza XX Settembre
POTENZA:Piazza Mario Pagano
PRATO: Piazza Del Duomo
RAGUSA: Piazza Libertà
RAVENNA: Piazza Del Popolo
REGGIO CALABRIA: Piazza Italia
REGGIO EMILIA: Piazza Della Vittoria
RIETI: Piazza Vittorio Emanuele II
RIMINI: Piazzale John Kennedy
ROMA: Piazza del Popolo
ROVIGO: Piazza Vittorio Emanuele
SALERNO: Piazza Portanuova
SANREMO: Piazza Colombo
SASSARI: Piazza D’Italia
SAVONA: Piazza Sisto IV
SIENA:Piazza del Campo
SIRACUSA:Piazza Santa Lucia
SONDRIO: Piazza Campello
TARANTO: Piazza Garibaldi
TERNI: Piazza Europa
TORINO: Piazza Castello
TRAPANI: Piazza Vittorio Veneto
TRENTO: Piazza Dante
TREVISO: Piazza Dei Signori
TRIESTE: Piazza Unità D’Italia
UDINE: Piazza Della Libertà
VARESE: Piazza Monte Grappa
VENEZIA: Campo San Geremia – Palazzo Della Rai
VERCELLI: Piazza Cavour
VERONA: Piazza Bra
VIAREGGIO: Piazza Mazzini
VICENZA: Piazza Dei Signori
VIGEVANO: Piazza Ducale
VITERBO: Piazza Del Plebiscito
VOGHERA: Piazza Meardi

18 ottobre 2021

Le Alfa Romeo prodotte su richiesta: è la scelta giusta

Nella nuova strategia dell’Alfa c’è anche un cambio di logica produttiva: l’80% delle vetture sarà costruito su richiesta del cliente.

Le Alfa Romeo saranno prodotte su richiesta

BUILT TO ORDER – Come riporta il Corriere della Sera, il ceo dell’Alfa Romeo, Jean-Philippe Imparato, nel corso di un incontro con i concessionari italiani, oltre a parlare dei nuovi modelli (qui per saperne di più) ha affrontato un altro importante aspetto legato alla produzione. Secondo i piani del dirigente, il nuovo modello produttivo sarà “built to order” per almeno l’80%: questo significa che la casa produrrà praticamente solo le auto che i clienti andranno a ordinare in concessionaria. Per confronto il valore all’inizio del 2021 era del 38%.

LIMITARE GLI STOCK – Questa nuova impostazione, come ha precisato Imparato, serve per evitare di produrre auto che poi finiscono negli autosaloni e devono essere vendute applicando degli sconti eccessivi. La sfida è di fare un controllo molto preciso della produzione, per limitare gli stock.

E L’OCCUPAZIONE? – Imparato ha poi precisato che questo nuovo modello organizzativo non avrà effetti sugli stabilimenti e sull’occupazione, ma bensì consentirà di calibrare la produzione e la logistica a seconda della destinazione geografica. Sarà così ad esempio possibile produrre prima auto destinate a Usa e in Giappone poiché sono paesi che hanno tempi di logistica più lunghi.  ( https://www.alvolante.it/news/alfa-romeo-saranno-prodotte-SU-richiesta-375384 )

Dovrebbe essere così da sempre. Bisogna produrre ciò che serve, se viene specificamente richiesto. Dovrebbe venire vietato per legge alle aziende di produrre oggetti prima che non siano stati ordinati e pagati dai clienti.
I miei libri sono disponibili con stampa a richiesta. Così dovrebbero essere tutti i libri e anche i giornali che dovrebbero essere diffusi solo su abbonamento. Altrimenti, si crea uno spreco di carta e di roba che vine mandata al macero.
In un mondo “sostenibile” (come lo chiamano loro) dovrebbe essere normale.
Nelle concessionarie auto, si dovrebbe trovare un solo esemplare o due per modello da fare vedere e provare al potenziale cliente. Se il cliente decide, si sceglie via web il colore e l’allestimento e l’auto viene prodotta su misura.
A me sembra normale che dovrebbe essere così.
Quindi, la decisione di Alfa Romeo è giusta e sarà il futuro dell’auto.