A che cosa serve il superbonus del 110%?

Molti pensano sia un grazioso regalo dello stato per migliorare la classe energetica, la decenza e la resistenza ai sismi degli immobili datati. In realtà, il sistema fa lavorare la gente per rendere appetibili gli edifici residenziali ai grandi fondi immobiliari che prima o poi ne verranno in possesso.
A Berlino, è passato un referendum che autorizza a requisire case ai grandi proprietari per farne sorta di case popolari. Un pericoloso precedente.

https://www.euronews.com/2021/09/27/berliners-back-seizing-housing-from-so-called-mega-landlords


Ovviamente, i maggiori beneficiari saranno gli immigrati non bianchi, africani e asiatici, che campano col reddito di cittadinanza tedesco.
Prima o poi, avverrà in tutta Europa, i poteri occulti vogliono trasformare le grandi città in città alfa. Ho spiegato qui che cosa sono:

In Italia, il massone Draghi impone una riforma del catasto (contro la volontà del parlamento) che lo adegui agli standard internazionali in modo tale da rendere più facile la vita ai fondi specializzati nell’immobiliare che potranno acquisire case a prezzi spropositati per poi affittarli. Qui un articolo sul problema in Gran Bretagna e USA:

Il futuro delle grandi città nell’Europa continentale, dove regna sovrana la mentalità “marxista-antirazzista” è il seguente a mio parere: 20% di immobili di proprietà (ricchi e agiati) 40% di “case popolari” destinati ai “migranti” (e ai “centri sociali”, manovalanza della massoneria) e 40% di proprietà dei grandi fondi immobiliari transnazionali (perlopiù americani e cinesi) che affitteranno a prezzo di mercato. Affitti sempre più alti a causa, appunto, dall’afflusso di persone dal terzo mondo per creare le città alfa.
A me fa ridere che nessuno osi dirlo nella stampa e sui siti web di economia.

PS In aggiunta alla enorme altra fregatura del “fotovoltaico”:

Scadenza bonus 110: riepilogo per condomini, villette e altre abitazioni
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: