Archive for Maggio 10th, 2022

10 Maggio 2022

Elon Musk mette a disposizione dell’Ucraina i satelliti di Starlink

di Emiliano Ragoni

L’imprenditore risponde all’appello del ministro Fedorov. Mentre Facebook, Twitter e Google corrono ai ripari sulle fake news dopo le esitazioni all’inizio del conflitto.

desc img

Il conflitto tra Ucraina e Russia ha evidenziato, qualora ce ne fosse ancora il bisogno, l’importanza dei social network, soprattutto come vettore di propaganda per diffondere notizie e materiale audio-video in maniera istantanea. I giganti tech come Meta – che controlla Facebook -, Google, Twitter e Apple si sono trovati tra l’incudine e il martello, poiché, anche indirettamente, sono stati «costretti» a scegliere da che parte stare; da una parte gli appelli dell’opinione pubblica che invitano a opporsi fermamente alla guerra di Mosca, dall’altra le possibili ritorsioni del Cremlino. Senza dimenticare che il governo russo, disponendo di ampi mezzi legislativi per controllare i media, è in grado di esercitare una forte pressione. ( https://www.corriere.it/tecnologia/22_febbraio_27/elon-musk-mette-disposizione-dell-ucraina-satelliti-starlink-8e271cf0-97c1-11ec-97aa-535db4de4386.shtml )

Ennesima dimostrazione che i satelliti artificiali non esistono. Musk ha spedito del “materiale” ossia tralicci, tipo quelli dei cellulari, che connettono alla rete Internet. Altrimenti, se il segnale provenisse dallo spazio, non si vede perché uno non possa utilizzare il servizio anche dalle vicine Bielorussia, Moldavia o dalla Russia medesima. La copertura dei servizi satellitari, incluso il GPS, ricalca i confini geografici delle nazioni terrestri ossia dove sono installati gli impianti di ricetrasmissione. Così l’Ucraina viene cooptata nella NATO senza trattato firmato. Il cielo non c’entra niente.