Archive for giugno 6th, 2022

6 giugno 2022

Cattedrali indiane

Se il nuovo mondo non era tanto nuovo, il vecchissimo mondo era in parte seminuovo. Parliamo dell’India, paese di templi millenari, fantasiosi ed elaborati. Siamo abituati a considerare questa terra come il luogo dove abbondano i templi induisti, invece ci sono anche molte chiese cristiane, anzi cattedrali gotiche. Sono poco conosciute perché i turisti preferiscono visitare i monumenti associati all’antica civiltà indiana e anche perché le cattedrali, essendo state ridipinte, hanno perduto in parte la fisionomia originaria, che caratterizza queste specifiche costruzioni in tutte i paesi del mondo, a riprova che un’unica visione architettonica animava la Terra intera. Ci sono anche qui, vicino ai templi indiani e la loro presenza richiedeva una spiegazione. Pe questo si è fatto ricorso a un copione già collaudato. Se, infatti, i templi della Magna Grecia sono stati attribuiti ai coloni greci che viaggiavano per il Mediterraneo con decine di architetti e centinaia di scalpellini, in India giunsero i conquistadores portoghesi portandosi dietro altrettanti architetti e manovali. La costruzione delle cattedrali gotiche indiane viene attribuita infatti a navigatori come Vasco de Gama, ai missionari cattolici e a figure carismatiche della Compagnia di Gesù. Ma noi sappiamo che quasi tutti i paesi extraeuropei venivano considerati solo in funzione delle risorse che potevano offrire: spezie dall’India, oro dalle Americhe, diamanti dal Sud Africa, etc. e a questo scopo venivano organizzate spedizioni, flotte e compagnie di ventura. Non certo per costruire cattedrali o promuovere il riscatto di quelle popolazioni.