Archive for agosto 3rd, 2022

3 agosto 2022

Mai dire droga

La RAI del massone Foa vieta di parlare di droga dato che devono legalizzarla pienamente.

Nelle discoteche la droga circola a fiumi, per tenere il ritmo. Anche il testimone Pietro ha cambiato versione, adesso erano “stanche e mezze addormentate” a caldo dichiarò “non era in sé”.
La sindachessa di Riccione sul luogo della tragedia a tempo da primato. Forse per accertarsi che l’incidente fosse attribuito a tutto fuorché alla droga?
Stanchezza e sonno non bastano ai a giustificare che qualcuno scenda sui binari visto che è anche complicato scendere nella sede ferroviaria senza rischiare di cadere e farsi del male anche se non sta per passare un treno. Anche gli esami tossicologici sui cadaveri sono stati evitati con un pretesto per non disturbare il Grande Manovratore cornuto dietro la dissoluzione della gioventù.

È falso che non si possano effettuare esami tossicologici perché i corpi sono stati trascinati per 700 metri. I cadaveri delle due erano in stazione, come si nota dalla fotografia.


patrizia pasini

1 giorno fa (modificato)15 e 16 anni, 17 ancora da compiere! Abitavano in provincia di Bologna, la mamma bulgara a dicembre è tornata al suo Paese, sono andate in treno a Riccione, hanno passato la notte in discoteca e altrove, alle 6,30 cercavano di tornare a casa, una aveva gli stivaletti in mano, la più piccola si è seduta sulle rotaie, non erano lucide e balcollavano detto da chi era in stazione e ci ha parlato! Poi ci chiediamo perché succedono queste tragedie? Mi spiace per quel povero macchinista che sarà sotto shock pur non avendo alcuna colpa!

Archetipo tipico della società multirazziale americanizzata: padre sardo, madre bulgara, cresciute in Sardegna ma residenti da un anno nel bolognese. Come scrivevo 15 anni fa, senza arte ne parte, senza santi ne eroi.