Pesantissimo il bilancio delle vittime di MALORE FATALE nelle ultime ore, oltre 20 morti. Ci sono 3 medici, uno giovanissimo

LODI È morto il dottor Paolo Riccaboni

Gestiva la storica farmacia Manfrini in piazza Vittoria

LODI È morto il dottor Paolo Riccaboni

Lodi piange l’improvvisa scomparsa del dottor Paolo Riccaboni, 65 anni, titolare della storica farmacia Manfrini in piazza Vittoria. Una persona conosciuta e stimata in tutta la città.

Manifestazioni di cordoglio, in queste ore, arrivano dai tanti conoscenti e amici che ricordano Paolo Riccaboni. Non è mancato un messaggio da parte del Rotary Club Lodi, di cui il farmacista era stato presidente, ed era socio dal 1998: «Ciao Paolo – scrive -, ci mancheranno la tua cultura, la tua intelligenza e i tuoi preziosi consigli. Vivas in Deo».


Uomo trovato morto dopo ore in un parcheggio del Mc Donald’s: “Pensavamo dormisse”

Un uomo di 43 anni è stato trovato morto nella sua auto parcheggiata nel piazzale del Mc Donald’s ad Appiano Gentile, in provincia di Como.

Foto di repertorio

Tragica scoperta in un parcheggio in via Salvo d’Acquisto ad Appiano Gentile, in provincia di Como. Un uomo di 43 anni è stato trovato morto nella sua auto parcheggiata nel piazzale del Mc Donald’s. A chiamare i soccorsi sono stati alcuni dipendenti che ha notato qualcosa di strano: i medici e i paramedici sono arrivati sul posto verso le 6 di mercoledì 10 agosto. L’uomo però era già morto da ore.

Sul posto sono intervenute un’automedica e un’ambulanza di Appiano Gentile. Oltre che ai vigili del fuoco e alle forze dell’ordine. Purtroppo disperati sono stati i tentativi di rianimare l’uomo, ma alla fine i medici non hanno potuto far altro che accertare il decesso. Si sta ora cercando di ricostruire quanto accaduto: dalle prime informazioni riportate anche su La Provincia di Como, sembrerebbe che il 43enne sia stato colpito da un malore mentre si trovava in macchina. Il decesso molto probabilmente è avvenuto la sera prima: alcuni testimoni hanno raccontato che pensavano che l’uomo dormisse. Così nessuno si è preoccupato per lui. Fino a stamattina quando alle 6 quando i dipendenti del Mc Donald’s hanno chiamato i soccorsi.


Scomparso nella notte, 42enne ritrovato morto tra i canneti nel Bacchiglione

CHIOGGIA – Si sono concluse in tragedia le ricerche del 42enne scomparso ieri sera, mercoledì 10 agosto, da Conselve.

Scomparso nella notte, 42enne ritrovato morto tra i canneti nel Bacchiglione

L’auto dell’uomo era stata ritrovata a Ca’ Bianca a Chioggia e da qui si erano intensificate le ricerche fino al tragico rivenimento. Il corpo dell’uomo è stato trovato tra i canneti, sotto al ponte di Ca’Pasqua nel Bacchiglione, dai sommozzatori dei vigili del fuoco intorno alle 11.30 di questa mattina giovedì 11 agosto. 


E’ morto Giancarlo Flavi , cronista di razza e fondatore del premio ‘Rocca d’oro’

Il giornalista si è spento all’età di 76 anni presso l’ospedale di Colleferro a seguito di un grave malore. Collaboratore storico de Il Tempo e La Provincia Quotidiano, con il prestigioso evento, era riuscito a rilanciare l’area del Cesanese

Si è spento la scorsa notte, dopo un grave malore a settantasei anni, Giancarlo Flavi, giornalista e cronista di altri tempi che per anni ha raccontato i più importanti fatti di cronaca dal sud della Capitale e nord della Ciociaria.

Collaboratore storico di prestigiose testate come Il Tempo, La Provincia Quotidiano e Ciociaria oggi, ha lavorato a stretto contatto con il direttore Umberto Celani. Profondamente legato al suo paese natio, Serrone, ha dato vita al premio ‘Rocca d’oro’. Un evento prestigioso che per trenta, lunghissimi anni, ha visto presenziare nel suggestivo bordo dei monti Simbruini, nomi di spicco della politica, della cultura, dello spettacolo.

Poliedrico, intuitivo, sagace, con il premio è riuscito a far conoscere in tutto il mondo le bellezze del nord della Ciociaria ed in particolar modo a lanciare il tanto amato vino Cesanese del Piglio. 


Medico romano di 36 anni muore mentre fa il bagno in mare

Flavio Testa, romano d’origine, è morto mentre si trovava in acqua non lontano dalla spiaggia di Porto Pollo. Lavorava come guardia medica tra Palau e La Maddalena

Si sente male durante un'immersione in apnea: morto a 36 anni il medico  romano Flavio Testa

Dramma nel mare dell’isola dei Gabbiani a Palau, nel nord della Sardegna. Un medico romano di 36 anni, Flavio Testa, residente a Palau, è morto mentre si trovava in acqua non lontano dalla spiaggia di Porto Pollo. Il giovane, appassionato di mare e di apnea, lavorava come guardia medica tra Palau e La Maddalena.

La tragedia nel tardo pomeriggio, come riporta Today.it. Il medico era andato in spiaggia con alcuni amici per una nuotata e una immersione in apnea. Quando i bagnanti si sono accorti che il 36enne non risaliva, hanno fatto scattare l’allarme. A stroncarlo un probabile malore. I soccorritori hanno portato a riva Testa, ma non c’era ormai più nulla da fare; sul posto i carabinieri. 


CAMPOSAMPIERO | SI TUFFA IN ACQUA IN UNA CAVA: MUORE VENTOTTENNE

11/08/2022 CAMPOSAMPIERO – Viveva da tempo a Milano ma era residente a Camposampiero, il ventottenne che sabato scorso si era tuffato nelle acque di una cava dopo una grigliata con amici e non era più riemerso.

Choc a Camposampiero: 28enne muore dopo un tuffo in una cava del Milanese

Un tuffo dopo una serata tra amici nelle acque della cava di Ronchetto a Milano, il giovane che non riemerge, le disperate ricerche con i sommozzatori dei vigili del fuoco che recuperano il corpo dopo due giorni a otto metri di profondità. Si è spezzata così la vita di Petru Lupu, 28 anni, giovane di origine romena residente a Camposampiero ma da tempo trasferitosi nel capoluogo lombardo. Una morte che lascia sgomenta la famiglia e gli amici del giovane che ancora vivono nell’Alta Padovana. Proprio qui, a Camposampiero dovrebbero svolgersi i funerali.


E’ morto l’ex sindaco Carmelo Cicale

E’ morto l’ex sindaco Carmelo Cicale.

POZZUOLI| È morto l'ex sindaco Carmelo Cicale | Pozzuoli News 24

Il decesso è avvenuto a causa di un malore che lo ha colpito mentre percorreva in auto la Tangenziale di Napoli.

Inutili purtroppo tutti i tentativi di soccorso.

Medico, imprenditore e politico, Cicale (71 anni compiuti il 20 aprile scorso) si era candidato alla carica di consigliere comunale nelle ultime elezioni con la lista “Noi di Centro”, nella coalizione dell’attuale primo cittadino Gigi Manzoni.


Riccione, malore in acqua, muore 49enne di Cremona

Tragedia a Riccione nella tarda mattinata di ieri, una turista di 49 anni di Cremona è morta mentre faceva il bagno a largo del bagno 58.

Stando a quanto si apprende sarebbe stata vittima di un malore, probabilmente un infarto. La signora si trovava a Riccione per trascorrere qualche giorno di vacanza in compagnia di alcuni amici.

Tempestivo l’intervento del salvataggio, del 118 e della Capitaneria di Porto, che hanno provato in tutti i modi a rianimare la turista. Purtroppo però la signora è deceduta ancora prima del trasporto in ospedale.


Malore fatale in vacanza per l’educatrice Sisti

Aveva 49 anni. Storica dipendente della Fondazione Ospedale Caimi Onlus e per tanti anni attiva in parrocchia come volontaria e come catechista, è stata vittima di un infarto

monica

VAILATE – Incredulità e sgomento. Questi i sentimenti che in queste ore dominano fra i vailatesi dopo aver appreso la tragica notizia dell’improvvisa morte di Monica Sisti.

La 49enne educatrice, storica dipendente della Fondazione Ospedale Caimi Onlus e per tanti anni attiva in parrocchia come volontaria e come catechista, è stata vittima nella tarda mattinata di ieri di un malore mentre si trovava in vacanza a Riccione. La donna era in spiaggia quando si è sentita male.

I sanitari del 118 intervenuti per soccorrerla hanno provato a rianimarla per una cinquantina di minuti ma ogni loro tentativo è risultato vano. Monica lascia i genitori, la sorella gemella Eleonora ed il fratello minore Davide.


Tragedia in spiaggia: uomo muore stroncato da un malore

La vittima è un 58enne di Erbusco: era appena uscito dalle acque del Sebino

Un malore improvviso lo ha colto in spiaggia, pochi minuti dopo essere uscito dalle acque del Lago di Iseo, e per lui non c’è stato più nulla da fare. Questo il tragico destino di Umberto Milini, 58enne di Erbusco.

Surfista ucciso da un malore in riva al lago | Bresciaoggi

La tragedia si è consumata nella mattinata di giovedì, poco dopo le 9, a Predore, località della sponda Bergamasca del Sebino: l’uomo era uscito con la sua tavola da windsurf, per poi tornare a riva dopo appena 10 minuti.


Si sente male durante il bagno in mare: turista muore a Punta Prosciutto (Le)

La tragedia poco dopo mezzogiorno nel tratto di spiaggia libera nei pressi della struttura Riva degli Angeli. Nulla da fare per un 54enne di Maranello colto da un malore dopo essere arrivato in spiaggia con familiari e amici

PUNTA PROSCIUTTO – Ancora un dramma improvviso in riva al mare e la vacanza di un turista modenese di 54 anni, residente a Maranello, e dei suoi familiari si è purtroppo trasformata in tragedia.

L’uomo, Pietro Alessandretto, è deceduto, nella tarda mattinata, mentre faceva il bagno e dopo essersi tuffato nelle acque del litorale cesarino di Punta Prosciutto nei pressi della struttura Riva degli Angeli.

La famiglia modenese e un gruppo di amici al seguito aveva raggiunto un tratto della spiaggia libera per trascorrere la tradizionale giornata al mare e fare un tuffo refrigerante nella acque dello Ionio. Ma quando l’uomo è entrato in acqua, probabilmente colto da un malore improvviso, si è sentito male e non è più riuscito a raggiungere la riva.

Molte delle persone presenti sulla spiaggia hanno subito capito che l’uomo aveva bisogno di aiuto ed hanno lanciato l’allarme. Il primo intervento, seppur repentino, da parte di alcuni bagnini delle strutture balneari vicine alla spiaggia libera, non ha potuto evitare il triste epilogo. Inutili i tentativi di rianimazione, anche con l’uso del defibrillatore, e l’intervento degli operatori del servizio di  emergenza del 118. Vana, purtroppo, anche la corsa in ospedale. La tragedia si è consumata poco dopo mezzogiorno.


Tolentino, stroncato da un malore mentre passeggia: il cane lo veglia fino all’arrivo dei soccorsi

TOLENTINO – Un uomo è stato trovato morto in strada a Tolentino, in via Montegrappa. A fare la scoperta choc alcuni passanti che hanno di immediatamente fatto scattare l’allarme.

Accusa un malore mentre porta a spasso il cane: morto un 59enne | Cronache  Maceratesi

Gli operatori sanitari, una volta sul posto, non hanno potuto far nulla. L’uomo avrebbe accusato un malore mentre stava passeggiando con il suo  cane. Mancavano alcuni minuti alle 7 di stamattina quando è avvenuta la tragedia. Il cane ha vegliato la salma fino all’arrivo dei soccorittori. Sul posto anche i carabinieri, che hanno effettuato gli accertamenti del caso.


Esercito in lutto, stroncato da un malore a soli 56 anni il luogotenente Pompeo Terrezza

La tragedia nella giornata di ieri: lascia la moglie e due figlie adolescenti. Lo piange l’intera comunità di San Giorgio a Liri. I funerali mercoledì nella cattedrale di piazza Corte a Cassino.

Un malore che non gli ha lasciato scampo e che lo ha strappato agli affetti più cari a soli 56 anni. Il luogotenente dell’Esercito Italiano, Pompeo Terrezza, in servizio presso l’80° ‘Rav’ di Cassino, è deceduto nel pomeriggio di ieri ed a nulla sono serviti i tentativi di strapparlo alla morte. Sposato e con due figlie adolescenti, Terrezza, originario di San Giorgio a Liri, era presidente provinciale dell’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci di Guerra.

Attivo, dinamico, generoso e fortemente legato al paese natio, portava avanti da tempo un progetto di diffusione, soprattutto tra le nuove generazioni, del patrimonio storico del basso Lazio. La sua morte improvvisa e prematura ha lasciato annichiliti familiari, amici e colleghi.


Malore in mare ad Andora: dipendente dell’Abet di Bra muore a 63 anni sotto gli occhi della moglie

Era andato ad Andora, nel Savonese, con la moglie Luciana, per trascorrere una domenica al mare. Una domenica che si è trasformata in tragedia per Tomasino Testa, un 63enne di Bricco di Cherasco: appena ha messo piede in acqua ha accusato un malore accasciandosi vicino alla riva.

L’uomo è stato soccorso dai bagnini della spiaggia e dagli addetti della Capitaneria di Porto insieme al personale della Croce Bianca andorese. Ma a nulla sono valsi i disperati tentativi di tenerlo salvarlo: probabilmente è morto per un’emorragia cerebrale.

Muore ad Andora turista di Bricco di Cherasco

La salma dell’uomo, dipendente della ditta Abet laminati di Bra, è stata composta nella camera mortuaria dell’ospedale di Albenga, poi trasferita a Bra. Domani sera (martedì 9 agosto alle 21 nella parrocchia di Bricco) è previsto il rosario, mentre il funerale sarà celebrato mercoledì (10 agosto) alle 10 sempre a Bricco.

Tomasino Testa lascia la moglie Luciana, il figlio Marco, le sorelle Giovanna e Margherita, il fratello Dino. 


Al lavoro in cantiere, stroncato da un malore a Lavena Ponte Tresa

È accaduto nel pomeriggio di lunedì 8 agosto per l’uomo, 56 anni, non c’è stato nulla da fare

elisoccorso

Stroncato da un malore mentre lavora in un cantiere. È accaduto ieri pomeriggio attorno alle 17.30 a Lavena Ponte Tresa, in via Rapetti 3.

L’uomo, 56 anni, si è sentito male e si è accasciato al suolo. Immediatamente sono intervenuti i sanitari con ambulanza e automedica  ed è stato inviato anche l’elisoccorso. Purtroppo non c’è stato nulla da fare, e i medici hanno potuto solo constatarne il decesso. Sul posto anche i carabinieri di Luino.


Malore in auto, accosta e muore A perdere la vita Giuseppe Simioli

E’ accaduto nella tarda serata di lunedì a San Carlo, vicino a dove abitava. Il funerale fissato per venerdì a Mirabello

Giuseppe Simioli

Lutto a Terre del Reno per una morte che, data anche la sua particolarità, ha scosso i residenti del territorio. Lunedì sera, infatti, i carabinieri della Stazione locale sono stati chiamati a intervenire a San Carlo per quello che purtroppo poi si è rivelato un decesso per malore: nel luogo indicato infatti è stato scoperta un’auto parcheggiata al lato della strada con dentro un uomo deceduto. Erano le 22.30 circa.

A perdere la vita è stato Giuseppe Simioli, 63enne residente da anni nella frazione di San Carlo ma che era originario di Mirabello. Stando a una prima ricostruzione dei fatti compiuta dai militari dell’Arma che sono intervenuti sul posto, l’uomo che stava viaggiando lungo la Strada Statale 66 giunto all’altezza della curva dove c’è anche un bar, probabilmente avvertendo i primi sintomi del malore che poi l’ha ucciso, si è prontamento fermato, parcheggiando il veicolo a bordo strada. Forse nella speranza che potesse passare. Sicuramente un’azione che ha impedito possibili incidenti. Alcunipassanti hanno notato poi quella vettura ferma e l’uomo accasciato all’interno e hanno deciso di allertare i soccorsi: carabinieri e sanitari del 118. Questi ultimi non hanno potuto far altro che constatare il decesso a causa di un malore mentre si trovava alla guida dell’auto. La salma è stata affidata ai familiari per le esequie che sono già state fissate e si terranno venerdì alle 16 alla chiesa di Mirabello. Conosciuto nel mirabellese, gli era stato dato il soprannome di Fabrizio ma si racconta che fosse conosciuto anche per essere uno dei gemelli cosiddetti ‘tatini’ per il nomignolo di ‘tato’ che si erano dati l’un l’altro .


Malore mentre è al lavoro, muore consigliere di quartiere della Lega

Alberto Basile aveva 61 anni ed era stato eletto. Il cordoglio del presidente Guidi: “Siamo sconvolti”

Malore mentre è al lavoro, muore consigliere di quartiere della Lega

Un malore improvviso e l’hanno trovato per terra, in un ufficio a San Salvi. Così è morto il consigliere della Lega al Quartiere 2 a Firenze Alberto Basile. Aveva 61 anni e i colleghi, che erano fuori per un sopralluogo, quando sono rientrati, lo hanno sul pavimento senza vita.
“Siamo attoniti e dispiaciuti e sconvolti per la scomparsa di Alberto Basile – ha detto il presidente del Quartiere 2 Michele Pierguidi -. Un bravo consigliere che lavorava per il bene di tutta la comunità e per Firenze. Esprimo, anche a nome di tutto il Consiglio del Quartiere 2 le condoglianze a parenti ed amici per questo grave ed improvviso lutto che ci ha colpito”.


Un malore improvviso si porta via Max Franceschini, vicepresidente del G.s. Felino

Lutto nel mondo del calcio dilettantistico e a Felino per la morte improvvisa di Massimo Franceschini, vicepresidente del G.s. Felino.

Un malore improvviso si porta via Max Franceschini, vicepresidente del G.s. Felino - Video

Franceschini, 48 anni, è stato stroncato da un malore ieri intorno alle 19 nei pressi della propria abitazione. Vani i tentativi di soccorso.

“Da ieri una importante parte del cuore se n’è andata è ancora non ci sembra vero…
La famiglia ha deciso di non effettuare il rito funebre, Max Franceschini sarà nella camera mortuaria delle onoranze funebri Bola a Felino da oggi alle 15 fino a domani alle 15 – comunica la società sportiva -. Il Gs Felino ha deciso di dare l’ultimo saluto a Max, alla nostra maniera e come a lui sarebbe piaciuto.
Domani alle ore 14 per chi vorrà partecipare (atleti genitori dirigenti amici) ci troveremo in piazza Miodini e indossando i colori del Gs Felino ci recheremo alla camera mortuaria per il nostro Arrivederci… perché Max ci mancherà infinitamente ma sarà sempre con noi.Ci stringiamo intorno a Federica, al fratello Gianpaolo, alle sorelle Bruna e Orlanda e a tutta la sua famiglia”


Solesino, malore nella notte: infermiere muore a 54 anni

Marco Manfrin è morto nel suo letto, nella casa di via Emilia. I colleghi: «Una persona bella e speciale che mancherà a tutti»

Leggi di più


Malore mentre pedala in bicicletta a San Maurizio Canavese, morto in strada

Domenico Gianola, 65enne ex impiegato ora pensionato residente a Borgaro Torinese, è morto nel pomeriggio di domenica 7 agosto 2022 a causa di un malore che lo ha colto mentre pedalava in bici sulla provinciale 2 a San Maurizio Canavese.

Malore in bici sulla provinciale a San Maurizio Canavese | Morto Domenico  Gianola di Borgaro Torinese | 7 agosto 2022

Alcuni automobilisti lo hanno visto a terra e hanno dato l’allarme, ma i sanitari non sono riusciti a fare nulla per salvarlo. Sul posto è poi intervenuta anche una pattuglia dei carabinieri della tenenza di Ciriè. ( https://www.eventiavversinews.it/pesantissimo-il-bilancio-delle-vittime-di-malore-fatale-nelle-ultime-ore-oltre-20-morti-ci-sono-3-medici-uno-giovanissimo/ )

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: