Artemis 1, il lancio potrebbe slittare a novembre

Nel 1970, la messa in scena dell’incidente di Apollo 13, la cui missione “abortì”, servi a lanciare nel mondo la parola chiave “aborto” e iniziò la campagna per legalizzare l’aborto nei paesi più “civili”. Oggi, la parola d’ordine è la locuzione “fascia oraria notturna” per fare lavorare gli operai di notte pagati come di giorno perché “la corrente costa meno di notte”.
Artemis non la lanceranno mai poiché, come da me spiegato già un annetto fa, questo missile è talmente grande che si vedrebbe con un comune binocolo che nello spazio non ci va. Percorrerebbe una traiettoria parabolica, rientrando verso terra, schiantandosi in mare nel “triangolo delle Bermuda”. Ciò è sempre avvenuto sin dagli albori dell’astronautica.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: