“È la razza che comanda, non la nazionalità”

Interessante video in cui un americano nero spiega a una immigrata somala che lei in America è nera, non somala. L’America è basata sulle razze, non sulle nazionalità di provenienza degli immigrati. La ragazza dice le stesse cose che si insegnano nelle scuole europee: che le razze non esistono e che sono un costrutto dei bianchi europei. Non si sente nera lei bensì somala. L’uomo le chiarisce che la distinzione in razze negli USA è l’unica accettata. Un immigrato bulgaro è uguale a un immigrato rumeno ma un immigrato rumeno, in America, non è uguale a un immigrato senegalese, sono considerate di razze diverse. In Italia, invece, le razze non vengono considerate sui documenti di identificazione, sebbene la carta costituzionale italiana parli di “razze”.
In Italia, le statistiche sugli immigrati sono basate sulla nazione di provenienza, in America sulla razza. Come mai nessuno parla di tale differenza?

Sentite che il massone di Tele Italia, finto sostenitore della Meloni, difende il RdC poichè serve a mescolare razze ed etnie. Però, non ve lo dice.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: