Search Results for “renzillo”

18 luglio 2020

Un virus di sinistra

libro coronavirus

La giornalista del sito di notizie false quale è Al Jazeera attacca il presidente brasiliano Jair Bolsonaro.
Si potrebbe fare molto complottismo a riguardo dei paesi colpiti dal covid-19.
Sono tutti paesi con governi/presidenti di destra. Ci avete fatto caso? USA, Brasile, Russia, Spagna, Gran Bretagna solo per citarne qualcuno.
L’Italia non è stata colpita tutta, a differenza di quanto fanno credere i giornali falsi e bugiardi, ma solo la Lombardia guidata dal Centrodestra a trazione leghista. La strage c’è stata solo a Bergamo e Brescia e province limitrofe.
Non è strano?
I “paesi avanzati” riguardo alle leggi sui “diritti civili” quali Germania, Scandinavia, Grecia e Austria sono stati risparmiati, finora almeno.
Negli USA, dopo che Trump aveva spinto per la riapertura delle attività, c’è stata una seconda ondata che sta assumendo aspetti terrificanti. Adesso i sondaggi, a 4 mesi dalle presidenziali, gli sono sfavorevoli.
Da noi, i casi continueranno a scendere fino alle elezioni regionali di settembre (se si terranno poi) e a ottobre il coronavirus ripartirà alla grande onde “blindare” causa emergenza sanitaria il governo “renzillo” (Renzi+Grillo) per altri 3 anni.
Ci sono valanghe di evidenze a dimostrare che la epidemia mondiale è stata pianificata da molto tempo e realizzata a tavolino. Vedi, ad esempio, il libro di Dean Koontz del 1981, in cui si paventava una pandemia scaturita dalla città cinese di Wuhan. E che dire del manga giapponese Akira che nel ’82 anticipato che le Olimpiadi estive del 2020 sarebbero state assegnate proprio a Tokyo (!) ma causa una epidemia sarebbero state annullate.
Dite che è tutta una coincidenza paranoica?

Akira preannunciò le Olimpiadi a Tokyo 2020 e loro cancellazione

 

Protesta contro il governo Soros:

 

22 giugno 2020

Grembiulini contro Grembiulini

Vaccino anti-influenzale obbligatorio, ricorso al Tar contro Zingaretti
Ricorso al Tar da parte del Movimento Roosevelt contro l’ordinanza del Lazio. “Assurdo, pericoloso e incostituzionale imporre il vaccino antinfluenzale” ( https://www.affaritaliani.it/cronache/vaccino-anti-influenzale-obbligatorio-ricorso-al-tar-contro-ordinanza-lazio-80244.html )

Vaccino anti-influenzale obbligatorio, ricorso al Tar contro Zingaretti

Mi fa sorridere questa notizia: i massoni di Movimento Roosevelt contro i massoni americani dietro al progetto Renzi-Grilo di cui vi parlo dal 2012 (Il famoso governo “renzillo”).
Chissà cosa c’è dietro veramente. Se il “Tardellazio” decidesse di rinviare la questione alla Consulta, si rischia una decisione simile a quella sulla legge Lorenzin e la regione Veneto. La magistratura con un pretesto diede ragione al governo e torto ai veneti.
Fu una sentenza pilotata per creare un precedente giuridico contro l’autonomia delle regioni. Oggi, ho l’impressione che la storia debba ripetersi. Dubito, infatti, della buona fede di Magaldi.

PS Intanto, le TV spazzatura alimentano false speranze quali le dichiarazioni dell’ubriacone del video sotto. Trump non ha nessuna intenzione di fare uscire l’Italia dall’euro visto che la moneta unica europea fa comodo agli americani. Sul debito pubblico, l’Italia farà la stessa fine dell’Argentina e gli italiani (non gli immigrati tutelati col RdC) dovranno morire di fame pur di ripagare gli “investitori” nordamericani e “globali”. A me fa ridere la gente che non capisce ciò.

5 ottobre 2019

La stupidità degli italiani


Poi ci chiediamo perché gli angloamericani ci considerano un protettorato di straccioni da impiegare come campo di rieducazione per per africani.
Il sovranista demente del video sotto fa il “tifo” per Renzi sperando che faccia cadere il governo Conte-bis.
Tutti sanno che Renzi non farà mai cadere il governo, col rischio di andare a elezioni anticipate e fare vincere Salvini alla grande.
Ciò che Renzi sta facendo è il gradasso, seguendo il copione dettatogli al Bilderberg, in modo tale da coagulate attorno se abbastanza consenso da togliere parlamentari in particolare a Forza Italia (col consenso tacito di Berlusconi) onde costituire un esecutivo da lui presieduto.
Uno governo PD-5S-Renzi (senza LEU) il quale porti alla liquidazione dello stato italiano entro il nascendo super-stato europeo. Un Monti-bis in salsa “gretina” teleguidato dai poteri occulti transnazionali.
Che Renzi e Grillo fossero nemici per scherzo, lo ribadisco, lo scrivo dal 2012 tanto da avere coniato il termine “renzillo”.
ADDENDUM R “Reddito di cittadinanza, l’annuncio di Conte: verrà esteso anche ai senzatetto” ovvio che mirano a finanziare gli immigrati che hanno fatto sbarcare a rotta di colo gli anni precedenti i quali ovviamente sono tutti senza casa.

https://pianetax.wordpress.com/?s=renzillo

30 agosto 2019

Paola Tommasi: ‘Il M5S sta cercando di truccare Rousseau, la base è contro l’accordo col PD’

https://www.la7.it/coffee-break/video/paola-tommasi-il-m5s-sta-cercando-di-truccare-rousseau-la-base-e-contro-laccordo-col-pd-27-08-2019-280029

AHAHAHAH Sta tipa ci è arrivata adesso. Io scrivo da sempre che loro vogliono sostituire la democrazia con i sondaggi e il voto elettronico perchè sono facilmente manipolabili. Lo scrissi anche in occasione del referendum sull’autonomia, svolto qui in Lombardia, quando Maroni, agente degli USA, impose il voto elettronico.

https://pianetax.wordpress.com/2017/10/22/voto-elettronico-fine-della-democrazia/

Sono truccate le visite e gli iscritti ai canali Youtube, i risultati dei sondaggi online figuriamoci se gli americani finanziatori di Casaleggio non riescono a truccare un risultato di Rousseau. Lo scrissi quando votarono su Salvini e non riuscirono a condannarlo, colpevole di avere cercato disperatamente di impedire l’ingresso di clandestini.
A me fa sghignazzare tutta ‘sta querelle sull’alleanza PD-5S. Lo scrivo dal 2012 che gli USA avevano creato la dicotomia Renzi-Grillo ma che erano la stessa cosa.
Io sono solo un agricoltore della provincia di Brescia, non mi reputo intelligente come voi cittadini ma già nel 2012 lo avevo scritto:

https://pianetax.wordpress.com/2012/11/23/risultato-delle-elezioni-del-10-11-marzo-2013/

E avevo coniato il termine “renzillo” per designare l’alleanza segreta fra Renzi e Grillo:

https://pianetax.wordpress.com/?s=renzillo

Riguardi ai 5S, lo scrivevo nel 2008 (duemilaotto) già che si trattava di un astuto fake “politicamente corretto” dei poteri massonici angloamericani. Poi, Conte si è rivelato per ciò che è: un infiltrato dei poteri occulti e non un “mediatore terzo” fra due partiti come è stato fatto passare sui giornali. Avvocato del diavolo, mica del popolo. Non escludo che il governo europeista sarà appoggiato, palesemente o meno, anche dal piduista di Arcore.

26 agosto 2019

Landini massone e agente degli angloamericani

Governo, Landini apre a Conte: ‘Ha dimostrato coraggio politico e profilo istituzionale. E riaperto i tavoli con le parti sociali’ ( https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/08/25/governo-landini-apre-a-conte-ha-dimostrato-coraggio-politico-e-profilo-istituzionale-e-riaperto-i-tavoli-con-le-parti-sociali/5407476/ )

Dovremmo ringraziare Salvini per avere buttato a mare il governo Conte. Ci aiuta a scoprire gli altarini. In primis, che lo stesso Conte è un agente della massoneria per costriere gli Stati Uniti d’Europa. Vi dissi già nel 2014 che dopo avere fatto uscire la Gran Bretagna dalla UE avrebbero accelerato il processo di unificazione europea.
Infatti, Conte viene riproposto e perfino caldeggiato da personaggi insospettabili quali Maurizio Landini segretario della CGIL. Insospettabile fino a oggi.
Quindi, hanno messo un loro uomo per controllare i sindacati, come hanno sempre fatto, del resto. Anche la Camusso si diceva fosse donna degli americani. Vogliono probabi8lmente abolire Quota 100 e devono fare ingoiare la pillola amara agli operai.
Non c’è ragione, altrimenti, per cui Landini dovrebbe sponsorizzare Conte, uomo delle élite dominanti “antirazziste” sì, ma che vorrebbero schiavi al posto di lavoratori. Cosa che, peraltro, hanno già largamente ottenuto.
Vedete che quasi tutta la stampa e le TV appoggiano il governo “Renzillo” a partire dal Fatto Quotidiano dopo che il vicedirettore Feltri è stato al Bilderberg. Tutto quadra.
L’accelerazione la si poteva intuire, subito dopo le europee, quando hanno tolto di mezzo Casapound, personaggi come Marco Mori che ormai non servono più da gatekeeper “sovranisti”.

PS Come si riconosco i falsi sovranisti? Non parlano mai di temi etici: eutanasia, gay, aborto, OGM, vaccini, droga, imposizione della lingua inglese, islamizzazione, ius soli e, ovvio, di immigrazione. Mori cosa vorrebbe fare, il “sovranismo africano”?!

ADDENDUM Probabilmente, ha ragione il prof. Becchi. Bisogna togliere di mezzo Conte. Salvini deve accettare il NO alla TAV Torino Lione che non serve alla Padania e Di Maio deve accettare l’autonomia regionale.

10 gennaio 2019

Vaccini, Beppe Grillo sostiene Roberto Burioni e firma il Patto per la Scienza

Nel documento si legge: “Nessuna forza politica si presta a tollerare forme di pseudoscienza e/o di pseudomedicina”
Per una volta Matteo Renzi e Beppe Grillo sono d’accordo. Potrà sembrare strano, eppure Roberto Burioni, il virologo noto sui social per le sue campagne contro la disinformazione sui vaccini, è riuscito a unirli. Il fondatore del M5s e l’ex segretario del Pd sono infatti tra i primi firmatari del Patto Trasversale per la scienza, un appello rivolto ai politici a difesa “della Scienza come valore universale di progresso dell’umanità”. ( https://www.huffingtonpost.it/2019/01/10/vaccini-beppe-grillo-sostiene-roberto-burioni-e-firma-il-patto-per-la-scienza_a_23639019/ )

Chi segue il mio sito non si stupisce. Sono 6 anni che scrivo che Renzi e Grillo sono i rovesci della stessa medaglia. Infatti, avevo appropriatamente coniato il termine “Renzillo” (Renzi + Grillo).
Verificate voi quante volte l’ho usato.
Già nel 2013, scrissi che lui aveva finto brevemente di essere contro immigrati ed euro solo per portare via voti alla Lega Nord. Cosa che adesso Soros fa in Francia coi gilet gialli per portare via voti alla Le Pen e ai partiti anti-UE in vista delle elezioni europee.

https://pianetax.wordpress.com/?s=renzillo

Notare che i giornali bugiardi insistono nell’indicarlo come “fondatore del M5S” quando tutti sanno che il partito-azienda (tipo Forza Italia) di Casaleggio ha impiegato il comico genovese solo come uomo-immagine, bandiera. Lo psicobuffone non ha fondato un bel niente. Tutto finanziato dagli USA.
Di sicuro, è una notizia pessima, potrebbe preludere a un inasprimento della legge Lorenzin estendendo l’obbligo vaccinale (e i suoi danni) agli adulti a partire dai dipendenti pubblici, presumibilmente.

L’analisi di Pamio: https://disinformazione.it/2019/01/10/a-carnevale-ogni-idiota-vale-grillo-il-coerente-burioni-lo-scienziato-e-renzi-il-genio/

Grillo vaccini Burioni

9 ottobre 2018

Fabris a Sky tg24: ‘In centro Italia è atteso un terremoto importante’

terremoto importante

È noto, perché lo ha detto la Commissione Nazionale Grandi Rischi, che nell’area è atteso un terremoto importante
Mauro Fabris è il vicepresidente di Strada dei Parchi Spa e recentemente è stato intervistato da Sky TG24.
Strada dei Parchi è concessionario dell’ANAS, fino al 2030, per la gestione dell’Autostrada A24 e dell’Autostrada A25.
Sono le due autostrade che attraversano Lazio e Abruzzo: l’A24 collega Teramo a Roma e l’A25 collega Pescara a Roma. Lungo i due tragitti si trovano ponti molto lunghi e alti. E la zona, com’è ormai tristemente noto, è forse la più sismica d’Italia.
Nell’ottimo servizio di Sky, andato in onda il primo ottobre, giusto qualche giorno fa, la giornalista Carola Di Nisio, è andata a toccare con mano – e a sgretolare con mano – i piloni dell’autostrada che corrono dall’Adriatico al Tirreno. ( https://www.informarexresistere.fr/terremoto-importante-centro-italia/ )

Gli angloamericani, attraverso notizie come queste, minacciano il paese: bisogna accogliere tutti glia africani, dare loro il reddito di cittadinanza, assegnare loro terre demaniali incolte in Abruzzo e Sardegna (come richiesto da Severgnini dalle colonne del NYT). Altrimenti possono crollare altri viadotti causa terremoti disastrosi.
Anni fa, vi avevo anticipato che la sequela di eventi sismici del 2012 (annunciata dalla NASA) era propedeutica al governo Renzi-Grillo (Renzillo) come è puntualmente avvenuto.
Si capisce anche che l’incidente della tangenziale di Bologna e il ponte Morandi a Genova sono pure eventi artificiali tesi a bloccare l’economia italiana.
Sul RdC si stanno incartando poichè non riescono a darlo quasi solo agli immigrati. Anche questo ve lo avevo scritto sin dal primo momento.

Stanno facendo di tutto, come era prevedibile, per escludere gli italiani dal RdC: https://it.blastingnews.com/economia/2018/10/reddito-di-cittadinanza-al-momento-lassegno-non-andra-a-chi-vive-con-i-genitori-002740059.html

https://pianetax.wordpress.com/?s=renzillo

Articoli di approfondimento: Come produrre un catastrofico terremoto artificialeSuper terremoto Italia previsione

11 marzo 2018

“Demonizzare” Salvini?

Ho trovato questa immagine sulla pagine Google+ di Alex Jones. Egli è un disinformatone della CIA (si chiama in realtà Bill Hicks).
Noto la strana rassomiglianza della caricatura col leader della Lega Salvini. Ovvio che gli USA non possono permettersi un governi che si opponga all’immigrazione e al progetto di Stati Uniti d’Europa.
Rammentate bene che i poteri occulti non operano attraverso canali preferenziali, bensì tramite segni e simboli che solo alcuni sanno interpretare. Una quindicina d’anni fa, avevo notato che il “cattivo” di uno dei film della serie Missione Impossibile assomigliava straordinariamente al politico austriaco Joerg Haider. Qualche anno dopo, gli capitò uno spiacevole indicente stradale. Scrissi anche che, col collasso dell’economia padana, il progetto di Europa unita sarebbe stato molto più a rischio del fallimento del Portogallo o della Grecia essendo paesi piccoli.
Dai “giornali autorevoli”, giunge sempre più forte la spinta verso un governo Renzi-Grillo (Renzillo) di cui vi parlo da 6 anni. Ciò dimostra che il M5S è un partito fasullo, fanno finta di essere contro l’immigrazione, l’euro e per l’abolizione della legge Fornero per sottrarre voti alla Lega e Casapound. La sciagurata riforma previdenziale fu varata dal governo Monti per finanziare Mare Nostrum e il reddito di cittadinanza per africani che stanno facendo affluire importandoli grazie a navi militari della NATO. Se osservate l’aspetto di Di Maio, sembra un esponente di Forza Italia di 20 anni fa!
Grazie alla fake news del “reddito di cittadinanza per italiani”, la Casaleggio Associati si è fatta votare dai poveri per attuare il programma politico dei ricchi. Grillo è un Robin Hood all’incontrario.
Scommetto che, per forzare l’alleanza distruttiva M5S+PD, faranno uscire falsi sondaggi in tal proposito. La piattaforma Rousseau è un altro fake con cui la CIA manipolerà i sondaggi interni al Movimento 5 Stelle per fare accettare agli eletti le direttive dello Washington consensus.
Poi ditemi voi se esagero quando, dal 2010, scrivo che l’Italia è finita!

5 marzo 2018

Elezioni politiche: vince il peggiore

https://www.repstatic.it/content/nazionale/img/2018/03/05/184526736-b95984a8-94cb-4bfc-a38a-68a5c3656e8d.jpg

Così titolò il quotidiano Il Manifesto all’indomani della vittoria di Berlusconi nel ’94. Il titolo si potrebbe ripetere per la tornata politica di ieri riferendosi alla straripante affermazione dei 5S.
Ciò che ci aspetta è, CON TUTTA PROBABILITÀ, un governo “Soros” come in Grecia con Tsipras.
Il sito di Alex Jones (il cui vero nome è Bill Hicks) lo dice senza mezzi termini:

https://www.infowars.com/italys-2018-rigged-elections/

L’articolo asserisce chiaramente che George Soros ha investito denaro nel M5S. Scrivevo una decina d’anni fa ormai che il programma del M5S era curiosamente somigliante a quello del partito Radicale di Pannella e Bonino, finanziati dalla CIA. E notavo che i grillini sarebbero stati molto più pericolosi del radicali, in quanto, avrebbero preso molti più voti. Ciò è puntualmente accaduto. Prima hanno impoverito il paese, poi hanno impiegato lo specchietto delle allodole del “reddito di cittadinanza” per farsi votare.
Cosa succederà ora? Proveranno a fare un governo M5S-Renzi, il famigerato governo “Renzillo” di cui blatero da almeno un quinquennio. Nell’articolo, si fa anche riferimento a una possibile “guerra civile”, inscenata per distrarre dall’ingresso di altri milioni di africani, aggiungo io.
Un governo di centrodestra lo ritengo altamente improbabile sicché Berlusconi non accetterà mai di sostenere un esecutivo a “trazione leghista” dato che il piduista, 25 anni fa, “scese in campo” proprio per fermare l’avanzata del Carroccio di Umberto Bossi verso la Secessione.
L’unica speranza è che i tanti eletti del M5S si ribellino al diktat.

4 marzo 2018

Oggi si vota, domani si vedrà (ma il destino dell’Italia è segnato)

Nel momento in cui scrivo (le 9 del mattino), non conosco ne risultati ne la percentuale d’affluenza alle urne. Certamente è una giornata epocale che segnerà l’inizio della fine dell’Italia. Tengono la penisola sotto una cappa di freddo e gelo forse per favorire l’affluenza alle urne nelle città dove, grazie alla maggior scolarizzazione media, hanno fatto il lavaggio del cervello “europeista equo-solidale antirazzista”. Ricordiamoci bene che, per forgiare gli Stati Uniti d’Europa hanno bisogno di un appoggio popolare fittizio (esattamente come avvenne con i plebisciti tarocchi che diedero il la all’unità d’Italia).
Tutto ciò premesso, ci sono alcuni scenari probabili:

  • BROGLI E STALLO: Possibile che il riconteggio delle schede, attribuzioni di seggi possano fare perdere molto tempo, ciò a vantaggio delle azioni dei potentati europeisti. Gli USA controllano il Viminale, potrebbe uscire qualche “sorpresa”.
  • FORTE AVANZATA M5S: In tal caso, i soliti noti, potrebbero spingere per un governo grilliuno (appoggiato da LeU e Più Europa?) a completare il lavoro di Renzi sulla falsariga del governo “Renzillo” di cui vi parlo da anni. La CIA ha probabilmente investito centinaia di milioni di dollari nella creazione, attraverso Casaleggio, del M5S e ha fretta fare fruttare l’investimento. Per ciò hanno già inviato la lista dei ministri al quirinale fregandosene della prassi.
  • GOVERNO “RENZUSCONI” (+ CENTRISTI): Possibilità data per scontata da diversi mesi ma bisogna vedere se Renzi e Berlusconi avranno insieme abbastanza eletti per formare un governo solido nei numeri parlamentari.
  • GOVERNO DI CENTRODESTRA: Lo ritengo probabile solo se la coalizione di Berlusconi, Meloni e Salvini superasse il 40% al proporzionale.

Indipendentemente da tutto, LA SITUAZIONE ITALIANA CONTINUERÀ A PEGGIORARE, non usciremo dall’euro ne dalle regole europee. Mentre si discute del maltempo e di Isola dei famosi, il prezzo dei generi alimentari e dei medicinali è sempre più elevato. Non sanno più come vendere le automobili. Una media cilindrata usata ‘km 0’ (ossimoro tutto italiano, come fa una vettura a essere ‘usata’ con zero km!?) costa 20 mila euro. Ma chi ce li ha ormai 20 mila euro per un’auto già immatricolata? Senza contare bollo, assicurazione, autostrade e carburanti sempre più cari.
Lo Steve Jobs Act ci è stato imposto per inscenare un incremento dell’occupazione mascherando la distruzione del tessuto sociale e produttivo. Chi può permettersi una vettura nuova lavorando 2 ore la settimana?
C’è un fatto che nessuno nota mai, inoltre: in Italia comandano furbi e parassiti, per cui la tassazione colpisce sempre chi lavora onestamente. Stante il “pareggio di bilancio” in costituzione, la pressione fiscale continuerà a salire, non solo per l’assistenzialismo al Mezzogiorno e gli sprechi di Roma Capitale, poco scalfiti, ma per lo spaventoso costo della “inclusione” degli stranieri, ovviamente i più colpiti dalla crisi.
E lo scherzetto che hanno fatto a Montanari, 3 giorni prima delle votazioni, non promette nulla di buono sul fronte dell’abolizione della legge Lorenzin.
Il problema del Vero Potere, in fondo, non è se andiamo a votare o no, è che continuiamo a pagare le tasse, imbocchiamo l’autostrada, guardiamo i telegiornali, compriamo le sigarette dal tabaccaio o lo spinello dal magrebino spacciatore illusi di avere “fregato il sistema”.

15 ottobre 2017

Referendum in Lombardia e Veneto del 22 ottobre: perchè io voterò “sì”

Prima di tutto, vediamo il quadro generale.
La nuova legge elettorale porcata e incostituzionale “rosatellum” è stata congegnata per non fare vincere nessuno alle prossime politiche. Poi, faranno un governo Renzi-Berlusconi ma io non escludo un governo “Renzillo” (Renzi-Grillo) di cui vi parlo da anni.
Logico che la UE e i poteri occulti devono avere la scusa “democratica” per continuare e accelerare il processo di integrazione europea (dopo avere fatto uscire la Gran Bretagna dalla UE). Non possono permettersi vincano gli “euroscettici”.
Non ci sarà in alcun modo concesso di uscire dall’euro.
Nel pantano istituzionale perenne con lento sfilacciamento del tessuto sociale, s’inseriscono i due referendum di domenica prossima.
Se si svolgono veramente, lo si deve a Roberto Maroni, uomo degli americani, che li ha fatti imporre da Washington a Roma. Sennò, col cacchio che Roma capitale, la mafia meridionale ci avrebbero lasciato esprimere. Il presidente della Lombardia (non governatore come scrivono erroneamente i giornali) fu messo a guardia di Bossi nel ’94, è stato due volte ministro dell’Interno. I poteri forti non avrebbero mai permesso a un altro leghista di occupare una poltrona così delicata.
I giornali di sinistra stanno cercando di impaurire gli elettori paventando avvenga un qualcosa come in Catalogna ma  non avverrà. Si tratta in effetti di consultazione per l’autonomia e non secessione come volevano i catalani.
Se tutte le regioni italiane divenissero autonome, ci sarebbe tanto di guadagnato per tutti. Gli stati meglio amministrati al mondo sono tutti federali: dagli USA al Canada, dalle Germania alla Svizzera che è addirittura una entità confederale e la popolazione può votare su di tutto.
Amici, non bisogna avere paura di votare perchè è ciò che vogliono. Se la gente non si reca alle urne, Il Corriere della Sera pubblica alcuni articoli dicendo che le elezioni non piacciono più, dopodiché, le aboliscono definitivamente rimpiazzandole coi sondaggi d’opinione che sono inventati di sana pianta.
Comunque, c’è odore di zolfo come il voto elettronico (pungolato dai grillini) che in futuro servirà a truccare ogni tipo di elezione facendo sempre vincere gli “europeisti equo-solidali antirazzisti”.
Come detto nel titolo, io andrò a votare e voterò sì poichè la trasformazione non solo di Lombardia e Veneto ma di tutte le regioni in autonome (5 sono già esistenti), avvicinerebbe il cittadino al potere potendo controllare meglio dove finiscono i soldi delle tasse. Invece che essere inghiottiti inesorabilmente dalla voragine romana.
Poi, tornando sul livello statale, concordo infine con Gianni Lannes quando auspica una costituente, eletta con sistema proporzionale, che disegni una nuova costituzione. Stavolta però condivisa da tutti e non approvata coi voti degli “alfaniani”.

2 agosto 2017

Perchè deve vincere il M5S in Sicilia?

Sicilia: primo governatore 5 Stelle?
Il candidato pentastellato Giancarlo Cancellieri è il superfavorito dopo le ultime rilevazioni. Ormai da diversi mesi, il Movimento 5 Stelle mantiene il primato nelle preferenze per le regionali siciliane e la sua popolarità non accenna a diminuire. Come per il 2012, Cancellieri è stato confermato come candidato dalle consultazioni online ma, rispetto alle passate consultazioni, si presenta con un bagaglio di esperienza decisamente superiore e l’appoggio diretto di Grillo e Di Maio. Cinque anni di opposizione regionale e crescita del Movimento, anche in ambito nazionale, lo pongono come antagonista principale per il Governatore uscente e avversario da battere per tutti gli altri candidati. In vista della campagna elettorale, Cancellieri dovrà comunque prepararsi a gestire diverse situazioni critiche sorte all’interno del Movimento che potrebbero mettere in discussione la sua credibilità come candidato: dalle accuse di malgoverno a Roma verso Virginia Raggi, passando per i piccoli scandali locali scoppiati nelle amministrazioni di Bagheria e Ragusa, fino alla scissione interna avvenuta col sindaco di Gela e allo scandalo delle firme false. Il giovane candidato sarà chiamato a riscattare il proprio Movimento prima di tutto agli occhi dei propri simpatizzanti. Dati alla mano, la Sicilia potrebbe comunque diventare la prima Regione con un Governatore a 5 stelle. Come ha ribadito in televisione Alessandro Di Battista qualche giorno fa, il Movimento 5 Stelle considera le elezioni regionali in Sicilia uno snodo fondamentale in vista delle elezioni politiche del 2018: una vittoria in Sicilia potrebbe lanciare la volata 5 Stelle per le nazionali. ( https://www.lenius.it/ )

Come vi avevo spiegato nel 2012 già:

https://pianetax.wordpress.com/2012/11/23/risultato-delle-elezioni-del-10-11-marzo-2013/

I giornali e i media italiani avevano ricevuto l’ordine di creare il falso antagonismo Renzi-Grilo (in realtà uniti nel governo “Renzillo”).
Vi scrivo da un paio d’anni a questa parte che in Italia non saremmo andati a votare finchè gli USA non saranno sicuri di fare vincere Grillo o ancora Renzi. I sondaggi sono manipolati onde orientare l’opinione pubblica:

https://pianetax.wordpress.com/2016/04/22/il-giochetto-sporco-dei-sondaggi-immaginari/

In Sicilia la strategia è ancora più geopolitica: siccome devono utilizzare l’isola come hub per la raccolta dei milioni di africani che devono ancora fare entrare per americanizzare l’Europa, ci vuole un governo locale “equo-solidale”. Il Movimento 5 Stelle è stato creato dalla CIA allo scopo, pertanto un governatore grillino, non solo non si opporrebbe, ma pungolerebbe l'”accoglieza”.
Non per caso gli angloamericani hanno indicato il 5 novembre come data delle elezioni rimarcando la vicenda di Guy Fawkes.
Come avvenuto per il comune di Roma (cosa che scrissi 3 mesi prima) divideranno il centrodestra in modo da assicurare la vittoria “pentastellata”.
Mancano più di tre mesi alle elezioni, oggi 2 agosto, e ancora una volta ve l’ho anticipato.

20 aprile 2017

Targhe straniere. Niente multa alle auto se non sono assicurate

Niente multa per chi circola in Italia con un’auto con targa estera senza assicurazione. Lo ha ribadito il ministero dell’interno con la circolare 300/A/2792/17/124/9 del 3 aprile scorso: “si ritiene che per tali veicoli sia esclusa l’applicazione delle sanzioni di cui all’art. 193 del Codice della strada anche quando, attraverso qualsiasi mezzo, sia accertato che il veicolo sia effettivamente sprovvisto di copertura assicurativa”.
Quando la carta verde non è necessaria. Il Viminale si riferisce ai veicoli immatricolati nei seguenti paesi: Andorra, Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Islanda, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malta, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica ceca, Repubblica slovacca, Slovenia, Romania, Spagna, Svezia, Svizzera, Ungheria. Infatti, se un veicolo è immatricolato in uno di questi Stati, l’obbligo di assicurazione nel territorio italiano si considera automaticamente assolto e, addirittura, la polizia non deve nemmeno effettuare il controllo dei documenti assicurativi.
Accordi internazionali. Attenzione, però. La circolare del ministero dell’Interno non è frutto di un’iniziativa italiana. Tutto nasce da accordi e normative internazionali. Dapprima la «convenzione tra gli uffici nazionali di assicurazione degli stati membri dello Spazio economico europeo e di altri stati associati» del 30 maggio 2002, quella che, in pratica, ha reso non più necessaria la carta verde per circolare nei paesi firmatari; poi la decisione della commissione europea 2003/564, recepita in Italia con decreto del ministero dello Sviluppo economico 86/2008: “per i veicoli a motore immatricolati in Stati esteri, che circolano temporaneamente nel territorio della Repubblica italiana, della Città del Vaticano e della Repubblica di San Marino, l’obbligo della copertura assicurativa per la responsabilità civile verso i terzi, per la durata della permanenza in Italia, si considera assolto se la targa di immatricolazione è rilasciata” da uno degli Stati sopra citati. (Articolo completo: http://www.quattroruote.it/news/multe/2017/04/14/targhe_bulgare_niente_multa_se_non_sono_assicurate.html?wtk14=amc146192860632549 )

La “società multiculturale” e l'”internazionalizzazione dell’economia” vengono prima della sicurezza stradale. Così sembra. Un’altra vittoria dei petrolieri contro la quale nessuna associazione “ambientalista” osa protestare. Del resto, anche tutta la querelle sulle marmitte catalitiche e le “auto inquinanti” è una beffa inscenata per costringere la gente a cambiare automobile anche se ancora perfettamente funzionante.
Entrando nel merito della questione RCA, il provvedimento del governo Renzillo (Renzi+Grillo) è una totale assurdità. Cosa succede se uno ha un incidente con un veicolo straniero non assicurato? Tanto vale abolire l’obbligatorietà della Responsabilità Civile, se riguarda solo le targhe italiane. Dove sta scritto che le auto con targa straniera non sono soggette a sinistri? Notate che loro impiegano il solito trucchetto degli “accordi internazionali”.

23 giugno 2016

Isis prepara attentati in Italia: metropolitana di Milano e basiliche

Vi predissi diversi mesi or sono che la Casa Bianca avrebbe atteso le elezioni comunali per inscenare attentati “islamici” in Italia. Puntualmente ciò sta avvenendo.
Gli USA vogliono forzare i politici italiani ad accogliere letteralmente milioni di africani e, tra l’altro, serve lo ius soli.
Avrete letto delle invettive scimmiesche della Boldrini in favore di tale legge. Loro hanno sempre bisogno del paravento “democratica”, necessitano dell’approvazione parlamentare.
Anche questo ve lo ho scritto spesso.
Vorrebbero imporre un grillino, falso rivoluzionario (Di Maio?), a palazzo Chigi ma l’architettura costituzionale italiana lo impedisce direttamente.
Infatti, non siamo una repubblica presidenziale, quindi non serve Mattarella. Hanno imposto il loro uomo Renzi ma evidentemente non basta più. Il problema è che alla camera e al senato non ci sono i numeri per un governo “pentastellato” monocolore. Pur avendo vinto bene l’M5S nel 2013, ha pure perso diversi parlamentari per strada nel frattempo.
Vi anticipai già nel 2012 che Washington aveva finanziato Casaleggio (con l’attore genovese) e la Leopolda onde creare la presunta alternativa Renzi – Grillo. Potrebbero caldeggiare un governo PD-M5S “di emergenza nazionale” dopo qualche sanguinoso “attentato”. L’esecutivo da me denominato “Renzillo” di cui vi avviso da sempre.
Stiamo a vedere.
PS In America persistono le voci di un complotto mirante alla permanenza di Obama in carica per un terzo mandato il che sarebbe incostituzionale. La Clinton intanto s’è messa sotto il mantello di lui affermando che, se venisse eletta, sarebbe come un “terzo mandato” di Obama.
REFERENDUM INGLESE Se non è manipolato, dovrebbe vincere il sì, gli inglesi sono isolani, non hanno l’euro, non impiegano il sistema metrico decimale, camperebbero molto meglio senza Bruxelles.
Vedete che ci impiegano come ‘campo di rieducazione’ per africani. Quando lo scrissi, anni fa, mi presi degli insulti: http://www.corriere.it/economia/16_giugno_22/inserire-lavoro-rifugiati-italia-accordo-confindustria-viminale-e4999b4e-38a9-11e6-af01-13e8abfd5afa.shtml

12 aprile 2016

Addio a Gianroberto Casaleggio: il cofondatore del M5S aveva 61 anni

È morto Gianroberto Casaleggio. Il fondatore e guru del Movimento 5 Stelle si è spento questa mattina alle sette a Milano, all’età di 61 anni. È morto per le conseguenze di un ictus in una camera di degenza dell’istituto Scientifico Auxologico di Milano, in via Mosé Bianchi, dove era ricoverato da almeno due settimane con un nome diverso da quello vero per tutelare la sua privacy. La salma è ora nella camera ardente dello stesso Istituto. I funerali, come annunciato da Beppe Grillo via Twitter, si celebreranno giovedì 14 aprile. ( http://www.ilmessaggero.it/ )

Lascia stupiti la notizia, ammesso sia autentica. Il decesso di questo agente dei poteri occulti non mi rattrista più delle migliaia di bimbi che muoiono di fame ogni giorno o dei civili che spirano sotto le bombe “umanitarie” dei liberatori occidentali in Medio Oriente. Anche ciò avviene quasi ogni giorno.
Gianroberto Casaleggio era al soldo della massoneria di cui aveva ripreso gran parte del programma politico in precedenza infuso nel Partito Radicale di Pannella: dall’abolizione delle province alla privatizzazione della RAI, dall’ingresso libero di clandestini (fingendo il contrario in campagna elettorale) all’obbligo della lingua inglese e uso di internet. Nonché eutanasia e droga libera.
Se è veramente morto, ne dubito, su conti in Svizzera ha fatto verosimilmente in tempo a intascare, col compare Grillo, milioni di dollari per allearsi con Farage a sostegno dell’uscita della Gran Bretagna dalla UE e ingresso della Turchia, sebbene priva di ogni minimo requisito stabilito dalla stessa Unione Europea.
Se è morto davvero, ora brucia all’inferno per conto del quale ha agito anche tramite la fondazione del M5S.
I danni a noi che questo personaggio ha arrecato solo con la patina della Storia potranno essere quantificati. Oggi, la lente deformante dell’immediato non ci consente di effettuare una stima precisa.
Non escludo sia una astuta mossa per sciogliere l’M5S e regalare parlamentari e Renzi per il governo “Renzillo” di cui parlo dal 2012.
ADDENDUM Un caso sospetto di morte simulata fu quello di Moana Pozzi che si dice ebbe una relazione con Grillo, medesima combriccola: E cosa dire di Moana Pozzi?

https://i0.wp.com/i.static.ilvelino.it/blobs/variants/f/c/2/6/fc26e5fd-49a1-437f-91a1-472fcab48241_medium.jpg

Foto in posa in cui Grillo e Casaleggio fingono di stare pensando intensamente al bene del paese.

25 gennaio 2016

La Casa Bianca rottama Beppe Grillo, non serve più

Come pronosticato da me diversi anni fa, a un certo punto il Movimento 5 Stelle non sarebbe più servito. Ora che Renzi ha comunque una maggioranza anche al senato garantitagli dalla massoneria attraverso Verdini.
Già nel 2012, vi scrissi che avrebbero fatto il governo “Renzillo” (Renzi+Grillo) e che il suo cruccio autentico sarebbe stato quello di controllare i suoi eletti. Infatti, tra i grillini qualche personaggio intelligente c’è, che non ha davvero capito chi sia veramente il suo capo e per chi stia lavorando.
Col pretesto della casa in Svizzera, “preoccupato per il blog”…

http://www.corriere.it/cronache/08_dicembre_01/grillo_casa_lugano_721a8114-bfad-11dd-a787-00144f02aabc.shtml

…ha potuto aprire un conto bancario dove probabilmente è stato finanziato dagli Stati Uniti per costruire l’M5S simulando che i suoi sostanziosi proventi giungessero dalla vendita di DVD e ammennicoli commercializzati attraverso il suo blog.
Pensate solo alle incredibili bugie tipo la “biopalla”, cui molti avevano abboccato, o la richiesta di abolire i pedaggi autostradali (onde favorire il trasporto su gomma):

http://www.beppegrillo.it/2008/09/i_signori_delle_autostrade.html

Hanno scoperto che, in caso di elezioni, l’M5S potrebbe fare perdere il PD del loro altro agente Matteo Renzi, per cui gli USA liquidano la Casaleggio Associati (presumibilmente con valanghe di dollari in Svizzera).
Ciò che succederà è che molti grillini eletti andranno ad appoggiare Renzi fino al 2018, se non altro per continuare ad incassare il lauto stipendio da parlamentare. Il piano è stato quello fin dal principio.
Ammesso che si voti ancora in Italia.
Renzi e Berlusconi, sordidi ingannatori del popolo non meno dell’attore Beppe Grillo, sia chiaro, non sanno cosa fare col referendum costituzionale che si dovrebbe tenere nei prossimi mesi. Vedete, il problema non è che vinca il “sì” o il “no”, non importa loro nulla, non vogliono che la gente vada a votare sicché non vengano messi in alcun modo in discussione la UE, la NATO, la dittatura della BCE. E naturalmente i “diriti”: aborto libero, eutanasia libera, immigrazione libera, droga libera eccetera. In Forza Italia, giova rammentarlo, c’è Umberto Veronesi favorevole alla droga libera e, se non ricordo male, qualche ex radicale che nel parlamento europeo sostenne la “modica quantità di pedofilia”.
Lo scrissi 10 anni fa. Intendono sostituire le vere consultazioni nelle urne con i “sondaggi d’opinione” che sono inventati di sana pianta. Pure scrissi che l’Italia non è riformabile, pertanto, sarebbe finita in frantumi.

Articoli di approfondimento: Il trasformista

20 ottobre 2015

Giulietto Chiesa: “L’Antico Regime”

Che aggiungere? Renzi (e Grillo) sono inamovibili poichè garantiscono l’euro di Draghi, unità europea (e l’unità d’Italia). Il partito della nazione viene dopo l’azione sinergica del governo Renzillo. Lo psicobuffone ha eliminato le elezioni provinciali e i piccoli comuni. L’Obama bianco fiorentino ha abolito il senato e, con la complicità del ex Cav, prodotto l’italy-cum, un sistema elettorale che non consente scelta alcuna.
Grillo e Renzi devono garantire introiti a McDonalds, Uber e Google. Garantire la “cittadinanza digitale” ai clandestini che a nostre spese andiamo a prendere sulle spiagge africane. In Afghanistan, reggiamo il moccolo agli USA nel loro piano per accerchiare la Russia. Sanamente queste cose il signor Chiesa finge di non conoscerle.
Il canone RAI in bolletta è il sistema con cui i poteri forti intendono fregare i poveracci, come in Grecia. Esprimo i miei dubbi che ci riescano in Italia causa la selva di contatori Enel domestiche, aziendali, seconde case, negozi, magazzini eccetera. Certo però, tranquilli che i migranti “morituri” ma vogliosi di venire in Europa per guardare a Youporn, il canone Tv, continueranno a non versarlo.
D’altronde, in Italia, come detto comanda la gente che non lavora, che il canone mai lo ha pagato. Siete talmente sciocchi da credere inizieranno a farlo oggi?

2 settembre 2015

Immigrazione, caos a Budapest: migranti di nuovo in piazza. Janos Lazar contro Merkel: “Colpa sua”

Dopo un’ora di chiusura la stazione Ostbahnhpf di Budapest è stata riaperta
È di nuovo accessibile la piazza di Budapest su cui affaccia la stazione Keleti e migliaia di migranti l’hanno affollata ancora una volta. “Freedom!” “Germany!”, scandiscono agitando le mani in aria. I treni internazionali partono, ma i migranti non possono accedere allo scalo ferroviario per partire.
Il ministro della Difesa ungherese, Csaba Hende, ha annunciato in Parlamento l’invio di 3000-3500 militari sul confine sud del Paese, in sostegno alla polizia. “I militari non avranno però ordine di aprire il fuoco per mandare via la gente”, ha aggiunto.
La polizia ungherese ha sgomberato la piazza davanti alla stazione Keleti, nel centro di Budapest. Contro i migranti che si erano accalcati nella speranza di poter partire gli agenti hanno usato anche lacrimogeni.
Il vicepremier ungherese Janos Lazar, intervenendo in Parlamento, oggi, ha incolpato la cancelliera tedesca Angela Merkel del caos e dei disordini avvenuti alla stazione Keleti di Budapest. I profughi siriani chiedono di partire per la Germania senza registrazione, facendo riferimento alle dichiarazioni della Merkel.
Dopo un’ora di chiusura la stazione Ostbahnhpf di Budapest è stata riaperta dalle forze dell’ordine ungheresi. I migranti però non sono stati lasciati entrare. La decisione di chiudere lo scalo ferroviario era stata presa a causa di tumulti provocati da migliaia di persone che vogliono raggiungere Paesi dell’Europa occidentale come Germania e Austria.
Sono centinaia i profughi seduti ai margini della piazza Baross di Budapest, in attesa di poter accedere di nuovo alla stazione Keleti, col sogno di poter raggiungere paesi dell’Ovest europeo. “Vogliamo partire!”, “Siamo siriani!” “Germany” si legge su cartelloni che hanno preparato in inglese, per manifestare le loro speranze. La polizia ha blindato con delle balaustre i tre ingressi dello scalo ferroviario da cui ieri sono partiti migliaia di migranti verso Austria e Germania. I profughi non vengono più lasciati entrare. Il caos legato all’emergenza ha provocato anche evidenti disagi alla circolazione ordinaria dei treni, con forti ritardi su tutte le linee.
Nella giornata di ieri 3.650 migranti e profughi sono giunti in treno a Vienna da Budapest, secondo quanto riferito oggi dalla polizia austriaca, citata dai media a Belgrado. Le autorità magiare hanno autorizzato centinaia di migranti a salire sui treni per l’Austria, dove ora vengono esaminate le domande di chi intende chiedere asilo.
“Non vedo corresponsabilità” nella situazione che si sta verificando in Ungheria, dove migliaia di migranti chiedono di andare in Germania. È quello che ha risposto Angela Merkel, a Berlino, in conferenza stampa con Mariano Rajoy. La cancelliera ha sottolineato che le regole di Dublino in Europa valgono ancora, anche se la Germania ha annunciato che di fatto rinuncerà a mandare indietro i siriani in arrivo nel Paese.
Dopo lo stop dei controlli della polizia in Ungheria, sono arrivati a Monaco di Baviera fra i 2000 e i 2200 migranti da Budapest in treno nelle ultime 24-30 ore. Lo ha reso noto il portavoce del presidio della polizia federale di Potsdam.
Commenta l’emergenza immigrazione il premier Matteo Renzi: “E’ un tema delicato, provo rispetto e commozione per i tragici fatti di cronaca italiani ma al punto in cui siamo è evidente che siamo davanti ad un fenomeno europeo, non più italiano. Sulla risposta alla migrazione ci giochiamo non solo la faccia ma l’idea di Ue”. (ANSA)

Come vi anticipavo anni fa, gli Stati Uniti stanno americanizzando l’Europa riempiendola di “consumatori” di Iphone, di BigMac e di servizi Uber pagati con Paypal. Ammorbano il sistema ferroviario perchè vogliono la chiusura delle ferrovie in favore delle autostrade come avvenuto negli USA.
Mettono i governanti europei gli uni contro gli altri ma è una pantomima. Con il trattato di Lisbona e il TTIP, gli stati nazionali non contano più niente al pari della cittadinanza. I clandestini hanno molti più diritti degli individui con tanto di passaporto di uno degli stati europei.
In Italia, Renzi e Grillo hanno fretta di forzare l’INPS (che dalla fusione con INPDA è tecnicamente fallita) a dare un reddito di cittadinanza a questi onde trattenerli in Europa ad usufruire della “banda ultralarga”.
Del resto, se in Germania e Francia non ci fosse il “reddito di cittadinanza”, ci sarebbero metà immigrati terzomondiali di quanti ce ne stanno. Perciò, hanno urgenza di istituirlo anche da noi.
Poi lo darebbero anche a due o tre meridionali (oltre alle false pensioni di invalidità, LSU che sono sempre una forma di reddito assistenziale) e a due o tre “leoncavallini” del Nord. Così potranno smorzare sul nascere le polemiche di chi asserirebbe che il reddito di cittadinanza è destinato unicamente agli immigrati.
E’ ciò che avverrà. E sarà tutto “democratico” poichè nei “sondaggi d’opinione” e “intenzioni di voto” Renzi e Grillo sono sempre in testa. Rammentate quando vi scrissi, 3 o 4 anni fa, che i giornali italiani avevano ricevuto istruzione di creare il falso antagonismo Renzi-Grillo?
Fra l’altro, penso che l’INPS sia una sorta di compagnia teatrale (stile NASA) in quanto continua a menarla coi “contributi” e “sistema contributivo” ma continua ad elargire sussidi e pensioni a gente che di contributi ne ha versati ben pochi.
ADDENDUM ‘Riparte ddl Unioni civili. Primi voti con maggioranza Pd’ Vedete che esiste il governo ‘Renzillo’.
Trovo questo commento sull’ANSA: Giuliodue Brusadue · Milano RIFORMARE LEGGE SULLE PENSIONI: 58 anni, 36 anni di contributi, disoccupato da agosto 2014 a 67 anni e 11 mesi avrò diritto alla pensione non è giusto molti ex lavoratori sono in condizioni simili alla mia un saluto a tutti.
Purtroppo a questo signore bisogna rispondere che non doveva dare soldi all’INPS. Semmai lavorare in nero come hanno sempre fatto molti al Sud e fanno molti immigrati, almeno non si rodeva il fegato per tanti anni di ‘legalità’ buttati via. Non sentirete mai un “casalese”, un “antagonista equo-solidale”, un clandestino o uno zingaro lamentarsi della legge Fornero!
‘:”questa migrazione è l’avanguardia della globalizzazione dell’umanità.E’ un nuovo stile di vita a cui anche noi dovremo adeguarci”. Quantomeno la Boldrini dice senza remore ciò che loro hanno intenzione di fare.

1 luglio 2015

Russia: l’Europa non c’è e i cinesi ballano

Mosca, 30 giu – Rapporti russo-cinesi: tre notizie in un solo giorno, tutte dello stesso segno. Un lunedì 29 giugno destinato a lasciare traccia nella storia.

La prima: la Cina inizia la costruzione del gasdotto “Power of Siberia”, in grado di trasferire annualmente 38 miliardi di metri cubi dai giacimenti siberiani della Russia al gigantesco consumatore cinese. Lungo 4.500 km, dalla Siberia a Shanghai, con il suo costo di 55 miliardi di dollari, si tratta della più grande infrastruttura del mondo. La Russia, dal canto suo, ne iniziò la costruzione sul proprio territorio lo scorso anno, subito dopo la sottoscrizione del mega-accordo per 400 miliardi di dollari nel maggio 2014. Il flusso di metano lungo la “via orientale” inizierà intorno alla fine del 2017. Il premier russo Dmitry Medvedev, intervenendo alla cerimonia inaugurale dei lavori cinesi, ha aggiunto che la realizzazione di un ulteriore gasdotto, detto “Power of Siberia 2”, o “via occidentale”, sarà presto avviata, appena concluso il nuovo accordo per altri 30 miliardi di metri cubi all’anno destinati a Pechino. Tutti gli investimenti e il commercio di gas, tra l’altro, eseguiti nelle valute nazionali.

dairy-farm

Considerando che la Federazione Russa è in grado di esportare annualmente poco meno di 200 miliardi di metri cubi di gas naturale (senza segnali di aumento negli ultimi dieci anni), che 150 di questi sono attualmente conferiti all’Europa (41% del totale delle importazioni), di cui 39 alla Germania, 27 alla Turchia e 21 all’Italia, che la produzione interna europea è in declino, indirizzare alla Cina ben 68 miliardi di metri cubi all’anno renderà necessariamente la coperta molto più corta, sottraendo all’Europa per decine di miliardi di metri cubi all’anno. A meno che questa semplice aritmetica non sia smentita dalla scoperta, in pochi anni, di altri giacimenti importanti in grado di sostenere e incrementare la produzione.La seconda notizia: Cina e Russia iniziano la costruzione di una gigantesca produzione congiunta lattiero-casearia, con almeno 100 mila vacche da latte foraggiate su una superficie di 100 mila ettari distribuiti tra i due paesi e prodotti destinati al mercato russo, così come agli stessi consumatori saranno destinati i prodotti agricoli che un grande complesso agricolo cinese prevede di sviluppare direttamente su centinaia di migliaia di ettari in territorio russo, “affittati” per i prossimi 50 anni. Un “piano B” tempestivo e in grande stile, a fronte dell’embargo proclamato dalle autorità del Cremlino in risposta alle ultime sanzioni europee contro Mosca.

aiib-russia

La terza notizia: la Russia è diventata il terzo azionista della mega-banca Aiib a guida cinese, con il 5,92% dei voti (e il 7,5% delle azioni) contro il 20,06% di Pechino e il 7,5% dell’India, guadagnandosi un posto nel “board” della banca e quindi un potere di controllo sulle strategie e gli investimenti infrastrutturali. La Aiib, si ricorderà, si pone quale naturale competitore della Banca mondiale e del Fondo monetario internazionale, insieme alla costituenda Banca dei Brics prevista per fine anno. Con quote molto inferiori partecipano alla Aiib anche alcuni paesi europei tra cui Gran Bretagna, Francia, Germania e Italia.

nato-a_carter

Sull’altro versante, invece, oltre al ricordato rinnovo delle sanzioni americane ed europee contro il Cremlino, è da registrare la caparbia attuazione della “dottrina Wolfowitz”, perseguita anche all’ultimo summit dei ministri della difesa della Nato, concluso senza troppi clamori lo scorso 25 giugno a Bruxelles, il secondo punto della cui dichiarazione congiunta finale merita una lettura integrale: “… la Russia sta minacciando la sicurezza Euro-Atlantica attraverso l’azione militare, la coercizione e l’intimidazione dei suoi vicini. Continuiamo a essere preoccupati rispetto alle azioni aggressive della Russia, che abbiamo discusso anche in un meeting con il nostro collega ucraino, il ministro Poltorak, per cui riaffermiamo il nostro forte impegno per una Ucraina indipendente, pacifica e prospera e il nostro fermo supporto alla sua integrità territoriale, entro i suoi confini internazionalmente riconosciuti [quindi, inclusa la Crimea, ndr]. Siamo anche preoccupati rispetto alla crescente instabilità regionale al nostro Sud causata da una combinazione di diverse sfide e minacce, inclusa la minaccia posta da Isil/Daesh [denominazioni dello Stato Islamico, ndr]. Al fine di affrontare tutte queste sfide all’est e al sud, la Nato continua a fornire un approccio a 360 gradi per la deterrenza di queste minacce e, se necessario, [è pronta] a difendere gli Alleati contro qualsiasi avversario”.
Chiaro l’ordine delle priorità della Nato, cioè degli Usa? E mentre l’Europa scappa sotto le ali protettrici di Washington, la Cina si espande a sue spese. (Fonte: http://www.ilprimatonazionale.it/ )

Gli Stati Uniti stanno distruggendo l’Europa con le sanzioni economiche alla Russia. Le aziende USA, dalla Apple in giù, producono in Cina, paese che non aderisce alle sanzioni. L’altro metodo è l’immigrazione selvaggia per riempire l’Europa di “patsy” (come quelli del 11 settembre) disposti anche  a commettere qualsiasi reato pur di ottenere soldi e comprarsi l’Iphone. Esattamente come da loro, dove certi senzatetto possiedono il tablet ultimo tipo.
Ne ho avuto conferma attraverso un’amica che lavora nel settore dei mobili. Mi raccontava che molti immigrati, specie del terzo mondo, prendono mobili usati anche decrepiti per ammobiliare la casa ma, quanto a tecnologia, non si fanno mancare nulla.
Il terzo metodo è l’invenzione del “riscaldamento globale” per aggravare le industrie europee di pesanti tasse sulle emissioni di CO2 che non riguardano le aziende ubicate sul territorio USA, Canada e Cina.
Tutti i partiti europei e italiani (escludendo forse, dico forse, il gruppo Le Pen, Salvini ecc) sostengono gli Stati Uniti nella devastazione completa dell’Europa.
‘Obama, ‘Aumentare i salari’ Vola popolarità presidente’ (ANSA) Le maggiori agenzie di stampa italiane sono eterodirette dalla Casa Bianca.
E tutta la giostra attorno alla Grecia, come vi dico da sempre, serve a tenere la Grecia nell’euro facendo pagare i suoi debiti agli altri stati europei. E come vi anticipai un 3 mesi fa, ‘Isis, dieci indagati in Italia’, i terroristi sarebbero giunti per puntellare (secondo lo schema mentale di Washington) il traballante governo Renzi.
PS 2-7 ‘Telefonata Renzi-Obama, al centro Grecia e terrorismo’ Probabilmente il fiorentino ha spiegato a Obama che, se fanno attentati terroristici in Italia, ciò non rafforzerebbe il governo ‘Renzillo’.

15 aprile 2015

Perchè stanno assolvendo Berlusconi

Berlusconi assolto

Pena espiata. Da oggi Silvio Berlusconi torna a essere un uomo libero a tutti gli effetti, potrà riavere il passaporto, viaggiare quanto gli pare e senza limiti.
Sparisce anche l’interdizione dai pubblici uffici. Solo la legge Severino – la cui applicabilità retroattiva è assai contestata, e non solo dal Cavaliere e dai suoi legali, ed è attualmente al vaglio della Corte europea dei diritti dell’uomo – gli impedisce a questo punto di ricandidarsi alle elezioni.
Questa mattina il tribunale di sorveglianza di Milano ha depositato l’ordinanza che dichiara l’esito positivo dell’affidamento ai servizi sociali concesso a Berlusconi nella primavera dello scorso anno per espiare in questa forma la condanna (quattro anni di carcere, ridotti a uno per via dell’indulto) inflittagli dalla Cassazione nel processo per frode fiscale nel caso dei diritti tv. Il tribunale presieduto da Pasquale Nobile de Santis si era riunito alle 14,30 di giovedì scorso, poco dopo che a Palazzo di giustizia era scoppiato il finimondo per il folle gesto dell’ Claudio Giardiello. Il tribunale era riuscito a esaminare il fascicolo Berlusconi subito dopo che il palazzaccio era tornato alla normalità, dopo l’evacuazione, mentre erano ancora in corso i rilievi della Scientifica e si teneva la conferenza stampa del procuratore Bruti Liberati. Stamane il deposito del provvedimento che prende atto del comportamento seguito da Berlusconi (dopo l’inciampo iniziale, quando era stato redarguito dai giudici per una sua esternazione contro la magistratura) nel corso della espiazione. E’ sostanzialmente la stessa valutazione che portò nel marzo scorso a concedere all’ex presidente del Consiglio lo sconto di pena per buona condotta, che ha ridotto di un’ulteriore mese e mezzo la durata della condanna.
Decisive nella valutazione del percorso del condannato sono state le relazioni che Severina Panarello, capo dell’Ufficio esecuzione penale esterna (la struttura del ministero della Giustizia che si occupa di seguire chi sconta la sua pena fuori dal carcere) ha inviato in questi mesi sulla base dei colloqui periodici con Berlusconi e dell’andamento della sua attività di volontariato presso la Sacra Famiglia di Cesano Boscone.
Insieme alla fine della pena, il tribunale ha dichiarato estinta anche la pena accessoria dell’interdizione dei pubblici uffici per tre anni, che gli era stata inflitta nel medesimo processo. La Procura in passato aveva sostenuto che il buon esito dell’affidamento non comportasse automaticamente anche l’estinzione delle pene accessorie ma il tribunale di sorveglianza, sulla base di orientamenti recenti della Cassazione, ha ritenuto che anche l’interdizione sia ormai conclusa.
Berlusconi resta ineleggibile in base alla legge Severino, il cui esame non è stato ancora fissato dalla Corte di Strasburgo. I tempi di attesa medi si aggirano sui tre anni. (Il Giornale)

Dopo oltre 20 anni e centinaia, letteralmente, di procedimenti, Silvio Berlusconi vine assolto da tutti i reati ascrittigli.
Come mai, qualcuno si potrà chiedere.
La risposta di breve termine è che lui deve dividere il centrodestra in modo che il PD vinca le elezioni regionali di fine maggio. Infatti, non ci devono essere i 5 consigli regionali necessari per richiedere l’indizione del referendum costituzionale sulle riforme di Renzi, se sottoposte a voto popolare, non passerebbero.
La chiave del discorso è che l’ex cavaliere è un massone. Il progetto di super-stato europeo in mano alle banche, multirazziale, americanizzato è un progetto massonico dal quale non può esimersi.
Pur di salvaguardare il governo Renzi, Berlusconi ha ferocemente bacchettato i suoi fedelissimi: (“Fi nel caos, Berlusconi contro Brunetta: “Basta attacchi personali agli avversari politici“). Alfano è evidentemente una quinta colonna del ex cav, altrimenti non si spiegherebbe la ferma volontà di alleanza alle regioali.
Si tratta del gioco delle tre carte. Renzi e Grillo sono agenti degli Stati Uniti, lui è agente di sé stesso, tutti e tre manovrati dalla massoneria. Per “fidelizzarlo” la Casa Bianca gli ha fatto togliere passaporto e immunità parlamentare attraverso il governo ‘Renzillo’ (azione congiunta Renzi e Grillo).
Per questo l’Italia è finita, lo scrivo da 10 anni a questa parte. Il massone Tito fece entrare milioni di albanesi in Kossovo, regione della Iugoslavia confinante con l’Albania, finchè sono diventati la maggioranza. Già nel 2005, scrissi di super-Kossovo riguardo al fatto che la penisola italiana sarebbe stata rimpinzata di clandestini fino a farla scoppiare. Ciò che sta puntualmente avvenendo.
Se volete salvare la pelle (non solo economicamente parlando) e non fare morire di fame la vostra famiglia, sarà meglio che diventiate anti-italiani alla svelta giachè, di voi e di me, a Berlusconi, Renzi e Grillo (Casaleggio) non importa assolutamente nulla.
Personaggi come Landini sono inattendibili in quanto, senza discutere di euro e WTO, la classe operaia non ha alcuna speranza di giustizia sociale. Solo controllori “conto terzi” al pari di Salvini.
Riguardo alla massoneria nazionale, be’ il mio giudizio non può che essere drastico. Si tratta ormai di una istituzione in fase di decadenza. Colerà a picco assieme all’ex belpaese.
ADDENDUM ‘730, ci siamo: da oggi venti milioni di italiani possono scaricarlo online’ ‘Premi a chi sceglie la e-fattura’ Stanno legando ogni adempimento burocratico col web che è totalmente controllato dal governo USA.
‘Immunità per gli 007 Con il decreto si estende la possibilità di rilasciare agli stranieri permessi di soggiorno a fini investigativi.’ Allucinante, col pretesto dell’antiterrorismo stanno preparando il terreno legislativo per attentati organizzati dai servizi incolpando presunti ‘terroristi’.
‘Alluvione di Genova, Paita indagata per mancata allerta’ Renzi ha detto che i magistrati devono pagare e gli è arrivata subito una tegola in testa. È un subnormale, non ha capito che i magistrati sono una casta feroce, peggio dell’Isis.

26 marzo 2015

Antiterrorismo: Renzi fa stralciare la norma che consentiva di frugare nei pc dei cittadini

Renzi ha chiesto e ottenuto lo stralcio del passaggio che consente di frugare nei computer dei cittadini nell’ambito del provvedimento antiterrorismo. Un tema delicato e importante che riguarda diritti, privacy e sicurezza e che verrà affrontato in maniera più complessiva all’interno del provvedimento sulle intercettazioni già in esame in commissione, sottolineano le stesse fonti.
Ripreso l’esame del provvedimento a Montecitorio
Intanto l’Aula di Montecitorio ha ripreso l’esame del ddl di conversione del decreto antiterrorismo e di proroga delle missioni internazionali, dopo il rinvio in commissione chiesto dalla presidente della Giustizia, Donatella Ferranti. Durante il nuovo esame in commissione, è stata stralciata, su richiesta del premier Matteo Renzi, la norma relativa ai controlli «da remoto» dei dati e dei documenti contenuti nei computer. La commissione ha recepito le condizioni della commissione Bilancio, introducendo tre modifiche al testo precedentemente licenziato. Dunque, la commissione ha predisposto un nuovo testo del provvedimento, sul quale ora inizieranno le votazioni degli emendamenti.
(Sole 24ore)

Ciò che scrive il Sole è completamente mistificatorio. Internet è stato inventato per consolidare il NWO. Già adesso è interamente controllato. I servizi segreti, in particolare statunitensi a cui la Rete fa riferimento, sono in grado di intercettare qualunque connessione e infiltrarsi in ogni installazione casalinga di sistema operativo connesso in rete. Da sempre è così per Windows ma sono certo lo è anche per Ubuntu e ogni altra distribuzione Linux. Internet è nato per controllare tutto. Per questo Renzi e Grillo inneggiano forsennatamente alla “banda larga”, “scuola digitale”, “hashtag” sabotando carta stampata e radio TV locali, vogliono che tutti quanti migrino in Internet.
Si chiama “convergency” digitale, un neologismo di cui io parlavo già una decina di anni or sono.
Inoltre, la rete serve a diffondere più rapidamente la pornografia, la pedofilia, lo spaccio di sostanze stupefacenti e il traffico di armi. Per questo il governo italiano difende strenuamente la “privacy” online. Il terrorismo è un pretesto, del resto Isis mediaticamente esiste solo sul web, l’M5S esiste solo sul web. Tutti costoro, inclusi Tsipras e Podemos (= we can = Obama) parlano inglese anzichè la loro lingua.
Ho già sottolineato che la spinta verso la digitalizzazione della PA, sancisce la consegna dello stato italiano sotto il controllo di CIA e NSA. Vi sono software (che non si trovano “craccati” su Astalavista!) che vengono venduti a caro prezzo a organizzazioni spionistiche, governative o private, in grado di “craccare” qualunque password e macaddress (lo ha chiaramente detto Edward Snowden). Naturalmente, si difende anche Isis il cui scopo è intimorire i politici europei affinché non ostacolino le “riforme” atte ad americanizzare l’Europa. Lo scrissi ben prima che venisse coniato tale termine. Riguardo a Berlusconi, lui è essenzialmente interessato a salvare le sue aziende.
Ogni tanto qualcuno capita nel mio sito con chiavi di ricerca tipo “come difendersi dal NWO”. La prima forma di difesa è ragionare con la propria testa.
PS Dimenticavo, anche tutti gli Apple e i cellulari connessi a internet sono parte di ‘matrix’. ‘Unioni civili, primo sì al Senato. Asse Pd-M5S, contro Ncd, Lega e Fi’ Vedete che esiste il governo ‘Renzillo’ col silenzio del papa degli americani.

https://i2.wp.com/www.ansa.it/webimages/img_395x275/2015/3/26/6028dfb5b8aea8f7a6e8d29f716b16aa.jpg

 

4 marzo 2015

Chi è in realtà Matteo Salvini

Matteo Salvini

Matteo Salvini lo conosco personalmente. Un amico mi trascinò a una festa Lega Nord a Chiari dove me lo presentò la scorsa estate.
Gli parlai una mezz’oretta, più di quando lui incontrò Vladimir Putin qualche tempo dopo. Tra mezzanotte le 0,30 cercai di “indottrinarlo” al modello di Europa che ci aspetta.
Mentre lui era alla disperata ricerca di un amaro di una marca che predilige, per terminare la cena, gli dissi che dietro l’apertura indiscriminata delle frontiere vi è un progetto massonico di cui gli Stati Uniti e la UE costituiscono la longa manus.
Mi rispose “Sono europarlamentare, fidati, i tedeschi non lo permetteranno” ed io ribattevo “Ma guarda Matteo che questi sono massoni cattivi” e lui “Fidati, i tedeschi non lo permetteranno“.
Perdurando questo dialogo tra sordi, lo traguardai attraverso le luci artificiali degli stand culinari tipici di ogni kermesse di partito.
Salvini è, a mio avviso, il classico “bauscia” milanese, dalla battuta sempre pronta e sovente a doppio senso in presenza di donne. Sbruffone, ma dal tono riguardoso e vagamente signorile distante dal burino romano sguaiato, dal tono pecoreccio, peraltro in via d’estinzione nell’Urbe. Una volta era ospite in diretta in una TV locale e, durante l’intervallo pubblicitario, riuscì a intervenire telefonicamente, sempre in diretta, su un’altra emittente TV, prima di ritornare in onda sulla prima compostamente seduto. Tipica spacconata da bauscione.
È figlio innegabile di quella “Milano da bere” degli anni ’80 e inizio ’90, capitale “morale” della nascente TV e radio privata, del Drive In delle “maggiorate” su Italia 1, dei locali notturni sui navigli frequentai dal “bailamme” della moda e dei media in fermento in cui la gente alla Salvini tacchinava presunte modelle anoressiche millantando di sapere l’inglese. C’era una identificazione semantica quasi ossessionante con i gruppi, il vestiario, il lessico e la mimica: Dark, Paninari, Punk. Milano la sera era davvero così. In quella città nottambula e anticonformista in cui immancabilmente gestori di locali e maitresse erano gay o lesbiche. A Milano c’è in comando una percentuale di omosessuali da fare impressione, più ancora di massoni ed esoteristi, il che è tutto dire.
Egli roviene da quella bizzarra masnada che sono i Giovani Padani metà rivoluzionari, metà reazionari, portatori sani di una identità “etnica” che forse nemmeno a loro è ben chiara.
Salvini è il prototipo del politico totalmente onesto, quanto lo possa essere un politico. Da quella Milano “da bere” anche solidale ma che responsabilizza i nuovi venuti insofferente verso i troppo furbi.
In quella mezz’oretta notturna, mi dette l’impressione netta di sentire assai pesante il suo ruolo di politico “di rottura” (in realtà solo apparente) col sistema.
La sensazione epidermica che provai è che i poteri forti lo stiano utilizzando per ricreare la dicotomia fasulla destra-sinistra, per distogliere l’attenzione dallo strapotere delle banche, dalla distruzione del sistema sanitario, previdenziale e scolastico pubblico che gli agenti della globalizzazione portando avanti col silenzio-assenso del media “autorevoli”.
Berlusconi cova un sentimento malcelato d’invidia nei confronti del leghista. Non solo per l’età, ma anche per l’indubitabile successo che riscuote presso il gentil sesso, l’ex Cav le donne le deve pagare, le ha sempre dovute pagare.
Poi, se darà troppo fastidio, se non lo coinvolgeranno in qualche scandaletto, a Salvini gli faranno fare la fine di Joerg Haider o Hugo Chavez, di quest’ultimo avevo scritto anni prima che lo avrebbero eliminato con una malattia o incidente. Lo disse anche lui, per la verità.
Così gira maledettamente il mondo.

PS ‘Prove di dialogo M5s-Pd, Grillo apre poi detta condizioni’ Come vi dicevo 3 anni fa, gli USA avrebbero fatto il governo ‘Renzillo’. Grillo ha ricevuto l’ordine dalla Casa Bianca forse nel suo recente viaggio a Las Vegas.

11 gennaio 2015

Gli Stati Uniti mettono le mani sui cittadini italiani

Un’unica anagrafe nazionale, ne sostituirà oltre 8 mila
Oltre a nome, cognome, domicilio, stato civile e gli altri classici dati anagrafici spunterà anche una nuova informazione: l’indirizzo di posta elettronica certificata.
Un’unica anagrafe in sostituzione delle oltre 8.000 esistenti. Un progetto di cui si parla da tempo ma che ora sembra prendere forma, dopo la pubblicazione in G.U. del regolamento per la sua attuazione. Il provvedimento fissa precise scadenze per completare l’operazione, in linea con l’Agenda per la semplificazione, approvata a dicembre, che prevede la messa a regime per fine 2015. Un anno per far decollare un sistema alla base del processo di semplificazione e digitalizzazione della Pa.
Oltre a nome, cognome, domicilio, stato civile e gli altri classici dati anagrafici spunterà anche una nuova informazione: l’indirizzo di posta elettronica certificata e chi vorrà potrà sceglierla come “esclusivo mezzo di comunicazione” con la Pa. Verrà quindi garantito l’invio telematico delle attestazioni, delle dichiarazioni di nascita e dei certificati.
Guardando alla vita di tutti i giorni, viene spiegato sul sito dell’Agenzia per l’Italia digitale, la cosiddetta Anagrafe nazionale per la popolazione residente sarà capace di dialogare con le altre banche dati di rilevanza nazionale e regionale “in modo che le informazioni di anagrafe, una volta rese dai cittadini, si intendano acquisite dalle pubbliche amministrazioni, senza necessità di ulteriori adempimenti o duplicazioni”. Tanto che nell’Agenda per la Semplificazione si parla di “eliminazione di tutte le comunicazioni verso la pubblica amministrazione relative alla variazione dei dati anagrafici e di stato civile ed integrazione delle banche dati anagrafiche, con conseguente riduzione dei tempi e dei costi per gli utenti e risparmi di risorse per le amministrazioni”. (ANSA)

Dietro la parvenza “equo-solidale” per  “unire il paese” si nasconde la tremenda realtà.
L’accoppiata Renzi e Grillo sta infiltrando metastaticamente internet in tutti i gangli vitali dello stato italico. NSA, CIA e FBI potranno conoscere vita, morte e miracoli di ogni residente in Italia tramite un semplice click.
Internet serve a falsificare e controllare tutto. La rete appartiene agli USA come il monopolio dei TLD (basti sapere che i suffissi .GOV, .MIL e .EDU possono essere utilizzati esclusivamente dagli USA).
Potranno fare risultare che un “terrorista” è cittadino italiano nato a X poi si è trasferito a Y e inventare qualunque balla digitale.
La gente è talmente intontita dal calcio e dalle altre miserie che impiegano per intrattenere (trattenere dal pensare) la popolazione che nessuno pare stia fiutando il pericolo.
Si tratta del compimene del progetto di “grande fratello” profetizzato da George Orwell.
Il passo successivo dell’agenda digitale del governo Renzillo è la scuole: obbligare gli studenti ad acquistare un Ipad o Android garantendo profitti colossali alle aziende quotate a Wall Street. Non solo, per favorire il settore editoriale angloamericano, intendono obbligare all’inglese come prima lingua d’insegnamento e acquistare gli e-book in tale lingua che normalmente non sono creati da editori italiani. Un mia conoscente scrittrice ha detto “l’italiano diverrà una specie di dialetto europeo“.
Pedinare tutti in internet, col solito pretesto del “risparmio”, significa potere ammorbare tutti. Fabbricare prove “certificate” di connivenza con la Russia o la Cina o chi volete voi.
Stiamo precipitando in un regime cento volte più feroce di quello di Adolf Hitler e purtroppo, come allora, pochi se ne accorgeranno prima che sia troppo tardi. La Storia si ripete.

1984 George Orwell

9 novembre 2014

La “prima negra”

https://i2.wp.com/www.ansa.it/webimages/img_395x275/2014/10/30/245b97b9619ce8b6ebf3639cb30f72e1.jpg
Sono sempre stato un detrattore di Napo Orso Capo, come lo chiamo io. Fui uno dei primi a rivelare in internet che, in realtà, egli è il figlio illegittimo di re Umberto II di Savoia. Notate che chi siano i suoi genitori e della sua famiglia d’origine si parla ben poco.
Conseguita la laurea in giurisprudenza, a Napoli, a 26 anni è subito entrato in parlamento da deputato PCI da dove non si è più schiodato, se non per salire al Quirinale.
Insieme a Livia Turco, firmò una delle leggi gradite agli USA che ha spalancato le frontiere dell’ex belpaese all’immigrazione incontrollata. Del resto, egli appartenente alle élite, è sempre stato un pupillo della Casa Bianca, unico membro del Comitato Centrale del Partito Comunista Italiano a detenere un visto permanente per gli USA dove teneva conferenza in  università
prestigiose quali Columbia University. Un posto che di “comunista” sa ben poco.
Tuttavia, giunti al tramonto dell’Italia, provo oggi quasi tenerezza per questo ottuagenario presidente di una un’Italia che ci sembra quasi bizantina di fronte alle false promesse del nuovo ordine mondiale.
Ci sono pressioni, presumo oltranzistiche, pungolate da tempo attraverso Beppe Grillo, quintessenza dell’atlantismo più becero e subdolo, affinché re Giorgio dia le dimissioni.
Evidentemente, urge insediare un presidente che avalli il governo Renzi + Grillo ‘Renzillo’ che pronostico da un paio anni.
E da un paio d’anni, vi anticipo anche che spingeranno per una donna. Il sistema di manipolazione mentale è quello della novità del primo negro/donna/gay.
Il concetto del “primo negro” è sinteticamente esposto nel video sotto da Louis Farrakham.
L’agente mefitico del NWO Laura Boldrini ha subito avanzato l’idea della “prima donna” possibilmente antiproibizionista, guerrafondaia e di colore, suppongo io, da eleggere a capo dello stato.
Abbisogna sveltire la legalizzazione delle droghe affinché le multinazionali del tabacco facciano affari d’oro anche da noi. Bisogna chiudere il trasporto pubblico locale per incentivare gli affari di Uber, necessita obbligare i 6 milioni di studenti a munirsi di tablet in modo da incrementare di miliardi di dollari il fatturato Apple. Per i loro servigi, Grillo e Casaleggio intascano decine di milioni di dollari di tangenti dal governo USA sui loro conti svizzeri protetti da segreto bancario. Non ne ho le prove ma non mi meraviglierei se un giorni saltasse fuori.
Il concetto del “primo negro” serve alle élite per distogliere l’opinione pubblica, sulla falsariga degli USA, dal fatto che l’Italia sta diventando uno stato sempre più impoverito, dall’ingiustizia sociale esacerbante in cui solo il ricco è felice, perlomeno, a pancia piena.
In Brescia cittadini anziani si aggirano spingendo carriole per raccogliere rami secchi divelti dagli alberi dei parchi cittadini per farne legna da ardere. Chi l’avrebbe mai detto solo 5 anni fa, a Brescia? Però, le discariche sono zeppe di televisori CRT ancora buoni perchè, come in ogni altra città del Terzo Mondo che si rispetti, a Brescia la gente muore di fame ma pretende di avere il TV 60 pollici 3D in salotto.
I giornali già si sbizzarriscono sulla “novità” della “prima donna presidente” (Bonino scrissi due anni fa). O quale altro agente ONU-Troika (Rodotà, Amato, Boldrini stessa)?
Chi sarà quest’inverno il “primo bresciano” a morire di freddo non potendo pagare le bollette del riscaldamento agli aguzzini di A2A?
A nessuno importerà, temo, però consoliamoci, abbiamo il “primo negro” nella nazionale di calcio.
ADDENDUM ‘Mogherini: “Serve uno Stato palestinese”, Gerusalemme “capitale di due Stati”‘ La Mogherini al pari di Madia, Boschi, Giannini ecc. anche lei una nullità assoluta, va inquadrata nel sistema “prima donna” col risultato che tra un po’ la troveranno sgozzata e incaprettata sotto un ponte della SA-RC e il Mossad, interpellato dal Washington Post, dirà che si sospetta la ndrangheta in combutta con Casa Pound!
ADDENDUM II Medesimo problema in USA dove devono imporre la Clinton ma il PD dopo Obama rischia di perdere, non sanno cosa fare.