Archive for ‘Dissonanza cognitiva’

1 agosto 2019

Occhio all’interfaccia grafica

MS-Dos SCHERMATA

Interessante nota amargine della ultima spedizione verso la ISS. L’interfaccia grafica in sovrimpressione dei dati telemetrici della Soyuz è rimasta ai primordi. C’è da sganasciarsi dalle risate.
Ma scusate, in 50 anni e oltre non sono stati capaci di aggiornare la scheda che produce l’interfaccia a video?
Ma qualcuno di voi pensa sia normale?
Come è possibile che impieghino un generatore di caratteri tipo MS-Dos (formato 4:3) e non un interfaccia a matrice di punti a colori come una scheda video Cga (o superiore!)? Vanno nello spazio con un’elettronica vecchia di 50 anni? Ma che senso avrebbe?

22 luglio 2019

Una questione di stelle

no stelle

Breve video ma indiscutibile. Come è possibile che dallo spazio e dalla Luna non abbiano osservato (e fotografo) nemmeno una misera stellina? Neanche Venere o Marte? Bravo Dino!

3 luglio 2019

Dopo i vaccini, la finta opposizione al 5G

Per fare pubblicità alla nuova rete 5G, “soluzione finale” alla libertà individuale, inscenano una falsa opposizione a scopo pubblicitario.
Si tratta della replica alla opposizione ai vaccini.
Come è finita la “guerra santa” alla legge Lorenzin?
In un nulla di fatto, anzi con la certezza di un’estensione degli obblighi vaccinali anche per gli adulti a partire dai dipendenti statali.
Largo impiego della dissonanza cognitiva.
Coloro che sono contro i vaccini, nulla sanno dei pericoli del 5S e viceversa. Come se la salute umana non costituisse un unicum.
La potenza di un’onda elettromagnetica dipende dalla distanza della sorgente al quadrato. Cioè la distanza è un fattore critico. Perchè un ripetitore 5G, posto a 100/200 metri, dovrebbe ritenersi più pericoloso di un router wi-fi casalingo posto a due o tre metri da noi?
Finirà esattamente come per i vaccini: che chi ha i soldi si paga la multa per non avere fatto vaccinare i bambini e vivrà felice. E si terrà lontano dai ripetitori 5G trasferendosi altrove o non facendoseli installare vicino. Gli altri si arrangeranno.

11 giugno 2019

Vietato dire che è colpa dell’euro

Giornali, TV, partiti politici, chiosa cattolica, sindacati e Confindustria sono tutti controllati dalla massoneria angloamericana verso la creazione del super-stato europeo americanizzato. La Grecia siamo noi, lo scrivevo tanti anni fa.
Per cui, ci ritroviamo con la Chiesa che odia i cristiani e ama i musulmani, Confindustria non vuole la riduzione delle tasse per le imprese, sindacati e partiti di sinistra che difendono la legge Fornero e mal digeriscono il reddito di cittadinanza. Di vaccini poi, non se ne discute nemmeno più!
Trionfo della dissonanza cognitiva!


2 maggio 2019

Rifiuto dal voto? Sì, ma smettendo di pagare le tasse!

Gianini, al pari di Tommix e altri, incita a non andare a votare. In tal modo, i poteri forti fanno eleggere chi hanno voglia loro verso il Nuovo Ordine Mondiale.
Un discorso sul “non voto” ha senso SE, E SOLO SE, si smette ANCHE di lavorare e di pagare le tasse. Finché si fa parte del sistema, lavorando, osservando gli obblighi fiscali, guardando la TV, votare è invece un dovere!
Cioè, lamentarsi del prezzo della benzina e non andare a votare significa comportarsi alla Tafazzi. Io non mi lamento del costo della benzina, già anni fa, scrivevo che il prezzo giusto dei carburanti dovrebbe essere di 5 euro il litro!  Avrebbe effetti taumaturgici sulla qualità dell’aria!
Ripeto, NON HA ALCUN SENSO protestare però continuando a lavorare come negri! È dissonanza cognitiva allo stato puro!
ADDENDUM Il massone Gianini si lascia scappare la frasetta sul libero arbitrio secondo cui “si può fare ciò che si vuole”, come ci assicura Lucifero!

3 aprile 2019

Codice della strada, tutte le novità in arrivo

Modifiche su velocità, foglio rosa e patente. Sì agli scooter 125 in autostrada
Patente non nel portafoglio sempre e comunque, foglio rosa più duraturo, limiti di velocità forse un po’ più alti, parcheggio su strisce blu gratuito per i disabili. Sono queste alcune delle novità in ballo con la riforma del codice della strada, all’esame della commissione Trasporti della Camera. M5s e Lega stanno lavorando per arrivare a un testo condiviso da sottoporre agli altri gruppi.
Saranno probabilmente necessari altri dieci giorni ma intanto su alcuni punti l’accordo sembra scontato. E’ di certo così per la circolazione di scooter 125 in autostrada o tangenziale, purché alla guida non ci sia un minorenne.
Continua invece il tira e molla sull’innalzamento del limite di velocità da 130 a 150 chilometri orari in presenza però di certe condizioni: quattro corsie e asfalto drenante. Un aumento che “per noi resta” e non può essere depennato dal testo base, su cui poi si innesterà la discussione in commissione, dice il relatore per la Lega, Giuseppe Donina, aperto comunque a correzioni. Ma almeno, sostiene, “una sperimentazione” si faccia. Anche perché l’innalzamento del limite scatterebbe solo per tratti limitati di A1 e A4.
D’altra parte, tiene a rimarcare Donina, “il punto cardine resta la sicurezza”. E in questa prospettiva vanno inseriti il raddoppio delle sanzioni per chi viaggia senza assicurazione e il divieto di sovraccarichi per i trasporti eccezionali. Si sta ancora lavorando invece all’ammontare delle multe per chi guida con alla mano un cellulare.
Di sicuro ci saranno la sospensione della patente (fino a una settimana e fino a tre mesi se recidivo) e una perdita maggiorata di punti sulla patente.
Tra le novità, su cui invece c’è piena sintonia, compare il parcheggio gratis sulle strisce blu per i disabili, mentre la gestione della sosta ‘rosa’ per le donne in gravidanza verrebbe lasciata ai sindaci. Tutta da giocare è invece la partita sulla velocità. Il relatore del M5s, Diego De Lorenzis, pur dichiarando che l’innalzamento del limite di velocità “non è la priorità”, rivendica come su tanti punti ci sia un’intesa. Sarebbe così, fa sapere, per “l’eliminazione dell’obbligo di esibire patente e libretto di circolazione, visto che si può facilmente risalire all’identità del conducente tramite un altro documento o la targa”. Nel pacchetto “semplificazione” anche il prolungamento a “un anno, invece è ora di sei mesi, della durata del figlio rosa, così da alleggerire sia le famiglie che la motorizzazione”.
La formula deve essere ancora trovata ma c’è l’intenzione da ambo le parti a dare “maggior potere di controllo alla polizia locale” per verifiche “sui conducenti di veicoli che vengono fermati con il sospetto – spiega De Lorenzis – di essere utilizzatori di sostanze stupefacenti”. Dalle opposizioni trapela scetticismo, per Simone Baldelli (Fi) “è il solito pasticcio”, visto che mentre si discute “il Governo vara la riforma complessiva sul codice della strada”. ( http://www.ansa.it/canale_motori/notizie/attualita/2019/04/01/codice-della-strada-le-novita-in-arrivo_31f50881-c689-442f-a8a5-360135a0d68e.html )

Logico che sia tutto finto. Da un lato si invoca il “clima” (e maggiori tasse in nome di esso), dall’altro si incentiva l’uso del mezzo privato strizzando l’occhio a Uber.
La popolazione non ha più soldi per acquistare l’auto, allora, per giustificare la costruzione di nuove autostrade, si fanno circolare gli scooter 125 cc. Si tratta di decisioni avverse al buon senso dato che i motocicli leggeri come i “125”, a certe velocità, sono come fuscielli al vento. Ennesimo regalo ai petrolieri e gestori di autostrade. E tanti saluti alla sicurezza stradale. L’innalzamento a 150 km/h del limite, in alcuni tratti, è deleterio in quanto, aumentando il divario di velocità massima tra diverse tipologie di veicolo, farà incrementare il tasso di incidentalità.
Notare infine che il codice della strada, ormai, viene modificato una volta all’anno e sempre in funzione degli interessi della lobby del petrolio.

https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/04/01/mercato-auto-forte-calo-a-marzo-vendite-in-calo-del-96-rispetto-allo-stesso-mese-del-2018/5079273/

Ma è ovvio, non c’è più soddisfazione a guidare un’auto in Italia con la condizione delle strade da terzo mondo e con la continua sgradevole sensazione di non avere i soldi per fare il pieno oltre che per pagare bollo e assicurazione.

13 marzo 2019

Un falso ossimoro: “complottismo ufficiale”

Un altro massone impiantato dai servizi segreti a perorare la causa del “complottismo ufficiale”: quelli degli “UFO negli aeroporti”, delle “attività militari” e del “carburante avio”.
Ogni sei mesi c’è la solita replica non di una puntata della prima serie di Perry Mason ma dell'”oggetto volante non identificato vicino a uno scalo aereo” che causa cancellazioni di voli o ritardi. Ogni tanto in un grande aeroporto mondiale succede, andate a rileggervi le notizie di cronaca.
Si trattava di un drone fatto alzare in volo dai militari della vicina base per farsi gioco dei babbei.
Tutti sanno ormai che i motori a reazione funzionano con un principio di energia gratuita (free energy). Lo spiegherà Calogero Greco nella prossima conferenza di Palermo.
Notare che Enrico Gianini cita Piergiorgio Caria che da tempo sospetto essere legato ai servizi segreti al pari di Rosario Marcianò. Nel video del 11 marzo, dice che è un numero caro a molti, certo i grembiulini come lui, 11 x 3 = 33.
Perché dico che si tratta di un “falso ossimoro”?
Perché il complottismo è creato e gestito appositamente dagli stati stessi nell’ottica della dialettica hegeliana e del bipensiero orwelliano. Imbastiscono falsi antagonismi, onde controllare le masse, inducendo a credere che esistano alternative fra cui scegliere: Milan o Inter, destra o sinistra, AMD o Intel, Microsoft o Apple, Airbus o Boeing, Malpensa o Fiumicino, Coca o Pepsi, Beatles o Rolling Stones e così via. Capito?

TERRA PIATTA: TUTTA LA VERITÀ

Anche Wikipedia certifica che gli UFO esistono:
https://it.wikipedia.org/wiki/Avvistamento_UFO_dell%27Aeroporto_Internazionale_di_Chicago-O%27Hare

https://www.segnidalcielo.it/inghilterra-gli-ufo-hanno-causato-la-chiusura-dellaeroporto-di-gatwick-un-video-lo-dimostra/

http://www.extremamente.it/2017/12/01/un-ufo-sopra-laeroporto-di-melbourne/

https://www.tgcom24.mediaset.it/mondo/articoli/1018797/cina-ufo-su-aeroporto-chiuso.shtml

2 marzo 2019

Diritti umani: l’obbligo vaccinale non esiste

Notare che gli stessi che palano delle convenzioni internazionali ratificate per il “diritto al suicidio” e “diritti degli immigrati” (vedi radicali, verdi, comunisti) tacciono sulla convenzione di Oviedo. Ubi maior, minor cessat. Big Pharma viene prima dei trattati internazionali.

26 febbraio 2019

Un ospedale psichiatrico davvero pazzesco

Le dimensioni dell’edificio erano imponenti. Sembra una reggia.

Il Seacliff Lunatic Asylum (poi Seacliff Mental Hospital) sarebbe stato un ospedale psichiatrico costruito in Nuova Zelanda nella seconda metà del 1800 e distrutto da strani eventi negli anni 40 del secolo seguente.
Un tipico esempio in cui la dissonanza cognitiva viene impiegata per rendere credibile qualunque notizia.
La Nuova Zelanda fu popolata a partire dal 1840 con poche migliaia di persone.
Non si conosce la data di presunto inizio lavori ma la consegna del “primo blocco” sarebbe avvenuta nel 1878.
Come è possibile che a pochi lustri dall’inizio della colonizzazione venisse eretto un edificio così vasto e particolare?
Non ha senso.
La verità è che si trovava già li quando arrivarono i coloni inglesi e fu riutilizzato inventandone un impiego plausibile. Con l’era della comunicazione e istruzione di massa, venne distrutto, asserendo “difetti strutturali” poiché oggi, se fosse ancora esistente, si potrebbe facilmente dimostrare che è vecchio di vari secoli. Per giustificare le sue anomale fattezze architettoniche fu escogitato “ospedale dei matti” quando in Nuova Zelanda, forse, non esisteva ancora un ospedale “normale”.
Hanno costruito non il manicomio, ma la narrazione di chi l’ha progettato e dei motivi per cui fu demolito.
Di questi retaggi antidiluviani, ne sono stati cancellati migliaia in tutto il mondo inscenando bombardamenti aerei, incendi, vandalismi, rivoluzioni e altri pretesti per nascondere l’esistenza dei giganti che li edificarono.
La vicenda delle “scoperte geografiche” è una fandonia al pari del globo.

Fotografia del 1912

Circa 1890, infermiere posano per il fotografo.

6 febbraio 2019

Stadio Roma, Virginia Raggi: “Si farà, i cantieri possono partire entro l’anno” Politecnico: “Ok, ma potenziare ferrovie”

Stadio Roma, Virginia Raggi: “Si farà, i cantieri possono partire entro l’anno” Politecnico: “Ok, ma potenziare ferrovie”
L’annuncio durante la presentazione del parere tecnico sulla viabilità dell’opera nell’area di Tor di Valle richiesto al Politecnico di Torino. Dalla Chiara: “Il nostro è un sì condizionato. Va bene lo stadio, ma prima” serve “un’offerta plurimodale”. Quindi occorre potenziare il trasporto pubblico “con il piano investimenti sulla Roma Lido e sulla ferrovia Fl1” ( https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/02/05/stadio-roma-virginia-raggi-si-fara-i-cantieri-possono-partire-entro-lanno/4947872/ )

Si stanno avverando le mie più nere previsioni.
Con il voto di scambio del reddito di cittadinanza, il M5S sta facendo passare il peggio della destra (grandi opere, sfruttamento dei lavoratori, euro, Europa, riarmo) col peggio della sinistra (dittatura sanitaria, cyber controllo della popolazione, immigrazione selvaggia, legalizzazione della droga e matrimoni-gay e con animali, tassazione esorbitante, euro, Europa).
Impiegano la dissonanza cognitiva “equo-solidale antirazzista” del “però potenziamo le ferrovie” mentre stanno, invero, chiudendo tutto il trasporto pubblico locale (tanto è colpa della casta!) per favorire il traffico privato. Ma se gli italiani non hanno denari per acquistare l’auto, poco male, possono sempre rivolgersi a Uber tramite apposita app.
L’M5S sta realizzando i sogni di Soros.
Coloro che tirano le fila dei “pentastellati” hanno fretta di fare partire il RdC in vista delle elezioni europee. Identicamente a come fecero con Renzi e gli “80 euro” 5 anni fa.
Il voto di scambio mi sembra sia un reato penale in Italia. Come mai nessuno denuncia in una procura la Casaleggio Associati?

16 gennaio 2019

Per chi avesse dubbi su a chi è destinato il Reddito di Cittadinanza

Esattamente come nel resto d’Europa: serve a mescolare le razze trattenendo cittadini stranieri in particolare extracomunitari (dato che i comunitari hanno già gli stessi diritti degli italiani). Soros ha finanziato i 5S per distruggere l’Italia a spese degli italiani. Non è romantico?
Anche in questo caso, hanno impostato la dissonanza cognitiva: prima hanno detto che bisognava “tagliare”, “risparmiare”, “accontentarsi per mantenere la competitività”. Dopodiché, di punto in bianco, hanno scovato miliardi di euro per regalare soldi a palate a immigrati che neanche di parlare l’italiano si degnano. Poco male, il ministro “sovranista” Bussetti non sta ostacolando, anzi favorendo, l’adozione della lingua inglese in luogo di quella costituzionale nella pubblica istruzione, informazione e pubblica amministrazione. Il piano Kalergi avanza imperterrito.

Il fine ultimo del reddito di cittadinanza è questo:

16 gennaio 2019

Lato oscuro della Luna

Cina Luna

Sotto, le spettacolari immagini dell’allunaggio della recente sonda cinese Chang’e 4 sul lato nascosto della Luna.
Ma poniamoci una domanda facendo una considerazione prima. Attorno la Terra, ci dicono, orbitano migliaia di satelliti artificiali posti a svariate altezze e lanciati dal 1958 ad oggi.
Ora, come mai non c’è n’è nemmeno uno attorno la Luna? O meglio, alcuni li hanno inviati e poi li hanno fatti schiantare sulla superficie dopo avere inviato a terra poche immagini.
La domanda è: perchè non ne esistono che orbitano regolamene inviando a terra le immagini del lato nascosto?
Orbitando il corpo selenico, certamente sorvolano anche il lato distante e quindi per quale motivo rimane così misterioso?
Ci dovrebbero essere almeno un centinaio di satelliti artificiali oggigiorno, di vari paesi, in orbita lunare che fotografano in lungo e in largo la sua superficie. Del resto, le missioni Apollo trasmettevano in diretta a colori dalla superficie lunare agli inizi degli anni ’70. Perchè oggi non è più possibile neanche ricevere immagini?
Grazie alla dissonanza cognitiva, la gente comune non si pone queste domande.

4 gennaio 2019

Navicella cinese atterra sul lato oscuro della Luna

Cina lato oscuro immagini

Cina lato oscuro immagini

Immagini molto belle. Ma saranno reali? Già nel libro di Sotiris Sofias “Il Mistero della Luna” ci sono fotografie del lato nascosto lunare.
Cinquanta anni fa, il presidente americano Richard Nixon conversava telefonicamente cogli astronauti stanti sulla superficie lunare. Oggi, ci arrivano dalla luna sparute immagini, alcune ancora in bianco e nero. Grazie al controllo mentale e alla dissonanza cognitiva, tutto ciò non da adito a sospetti nell’opinione pubblica.

Luna sonda cinese foto

2 gennaio 2019

Valdisotto: Denis Romedi, 21 anni, morto intossicato da monossido in baita la notte di Capodanno. Salva la fidanzata

I due ragazzi erano soli per passare una serata romantica. Il padre di lui, non riuscendo a contattarlo, nel pomeriggio del 1° gennaio è andato nella casa di montagna e ha trovato il figlio senza vita. La ragazza salvata con il trattamento in camera iperbarica.

C’è chi si chiede come mai, nel 2019, ci sia gente che pensa la Terra sia piatta. Personalmente, mi chiedo come mai nel 2019 ci sia ancora gente che muore per monossido di carbonio. È vero, io non mi sento normale. Qui si fanno i convegni sulle caldaie a condensazione, e sui loro pregi, mentre ci sono ancora in giro caterve di caldaie a fiamma libera. Con stufe e camini “sospetti” servirebbe un avvisatore acustico di monossido (sebbene alcuni ingegneri sollevino dubbi sulla efficacia di dette macchinette).

https://www.google.com/search?client=ubuntu&hs=nAs&channel=fs&ei=pD0tXPKTDoHylwTbmaX4DQ&q=rilevatore++di+monossido+di+carbonio&oq=rilevatore++di+monossido+di+carbonio&gs_l=psy-ab.3..35i39j0i203l5j0i7i30j0i30l3.11822.14886..15046…0.0..0.195.1564.2j9……0….1..gws-wiz…….0i19j35i304i39j0i7i30i19.l_3pAenR7bM

PS Notare che Google ad ogni ricerca, fa sempre apparire per primi gli oggetti su Amazon. Gli americani se la cantano e suonano fra di loro.

2 gennaio 2019

I Dinosauri sono mai Esistiti?

Premessa di freeskies: non sappiamo se l’ipotesi che l’intero scenario propostoci dai paleontologi sui dinosauri sia vero o frutto di finzione. Ciò che importa in ogni ipotesi che si rispetti è la necessità di non dare mai nulla per scontato. Ciò che ci viene proposto dalle fonti ufficiali di regime, siano esse scientiste o di altre discipline, deve essere sempre soppesato con estrema cura. Pensiamo all’intera bufala dei programmi spaziali, ad esempio, per renderci conto di come siano ben organizzati i vertici imbonitori nel propagandare la visione del mondo che in un preciso momento storico desiderano offrire alle masse. Così è sempre stato, così oggi è. Lo scenario in cui ci consentono di vivere è in costante mutamento. Il problema è che non coincide mai, o quasi, con la realtà.
humansarefree – La classe “Dinosauria” fu originariamente definita da “Sir” Richard Owen della Royal Society e sovrintendente del British Natural History Department nel 1842. In altre parole, l’esistenza dei dinosauri fu inizialmente ipotizzata ipoteticamente da un museografo “per coincidenza” nella metà del 19° secolo, durante il periodo di massimo splendore della teoria dell’evoluzione, prima che un singolo fossile di dinosauro fosse mai stato trovato. I mass media massonici e la stampa mainstream di tutto il mondo hanno iniziato a elaborare storie esagerate di questi presunti animali perduti da tempo e poi ecco, 12 anni dopo, nel 1854, Ferdinand Vandiveer Hayden durante la sua esplorazione del fiume Missouri superiore, trovò la “prova” di Owen. Ecco la teoria!
Qualche dente non identificato fu inviato al paleontologo Joseph Leidy, che alcuni anni dopo dichiarò che provenivano da un antico dinosauro “Trachodonte” estinto (che oltre tutto, ironicamente, significa “dente ruvido”). In primo luogo, dovrebbe essere inutile dire che è impossibile ricostruire un intero animale antico ipotetico basandosi solo su pochi denti! Ma ancora più importante, è assai dubbio che la presenza di miriade di antiche forme di transizione tra rettili ed uccelli, rettili e mammiferi, necessarie per la fiorente teoria dell’evoluzione, siano state ipotizzate e quindi opportunamente “scoperte” da gruppi di archeologi evoluzionisti intenzionalmente mirati alla ricerca di trovare tali fossili! Ed è ancora più dubbio che tali fossili siano esistiti presumibilmente per milioni di anni ma non siano mai stati trovati o conosciuti da nessuna civiltà nella storia dell’umanità fino alla rinascita massonica dell’evoluzione nella metà del XIX secolo! ( http://offskies.blogspot.com/ )

9 dicembre 2018

Samantha Cristoforetti incerta a Radio DeeJay

Cristoforetti Linus

Stessa sensazione ho provato quando ho avuto occasione di confrontarmi di persona col dottor Umberto Guidoni, altro astronauta italiano. Essi sono incerti e, se li guardate bene in viso (e negli occhi), si intuisce che hanno qualcosa da nascondere. Al pari dei membri dell’Apollo nella famosa intervista al ritorno dalla prima spedizione lunare. C’è una dissonanza cognitiva: siamo degli eroi ma non chiedeteci il perché. Se è tutto vero, come si giustifica un atteggiamento del genere?

Samantha Cristoforetti sghignazzando racconta una galassia di cazzate agli studenti ed altri bevitori di Balle Spaziali accorsi a questa ennesima ostentazione di falsità.

23 novembre 2018

Dino Tinelli: Google censura la Terra piatta

Era del tutto prevedibile: il governo degli Stati Uniti cerca di limitare i danni. Già Trump, in campagna elettorale, accennò alla necessità di chiudere internet. Ormai è tardi, la rete ha compenetrato talmente la società in cui viviamo che spegnere internet comporterebbe risvolti economici negativi pesantissimi.
In Italia, Salvini e Grillo hanno ammonito da tempo i loro accoliti che l’argomento “terra piatta” è tabù.
Domanda da “casalinga di Voghera”: se la forma della Terra è indubitabilmente sferica, perchè accanirsi in questo modo contro una idea falsa e bugiarda?

21 ottobre 2018

«Nasa Space Apps»: apertura con il cybergiallo

Foto di gruppo con i partecipanti (reali) all’iniziativa al «Mo.CA»

Cybergiallo al debutto di «Nasa Space Apps Challenge»: dei 50 iscritti, solo 10 erano veri. All’apertura dell’evento al «Mo.CA», gli organizzatori Chiara Chiesa e Andrea Giannattasio hanno scoperto che la maggior parte dei profili registrati non corrispondeva a persone reali. Mentre dieci ragazzi si sono effettivamente presentati, i nomi di tutti gli altri provenivano da account fasulli. «QUALCHE sospetto ci era venuto monitorando le iscrizioni sul sito – ammette Giannattasio -, venerdì mattina gli interessati erano una dozzina. Poi, verso le 13, il boom: un’adesione al minuto, fino a esaurimento posti. Da quel momento nessuno ha più potuto accedere alla gara». Space Apps, hackethon mondiale promosso dalla Nasa, arriva a Brescia per la prima volta. I partecipanti propongono idee per affrontare i problemi globali e ambientali: il progetto migliore al mondo vince una visita alla sede spaziale di Cape Canaveral. (…)
Anna Castoldi
( http://www.bresciaoggi.it/territori/citt%C3%A0/nasa-space-apps-apertura-con-il-cybergiallo-1.6844509?refresh_ce#scroll=1019 )

AHAHAHAH La NASA assomiglia sempre di più a un circo equestre!

Guarda caso a questi Nerd gli fanno fare le app per gestire i clandestini mantenuti a spese nostre e rigorosamente in inglese:

https://www.giornaledibrescia.it/foto-e-video/nerd-in-gara-con-il-nasa-space-apps-challenge-1.3309452

12 settembre 2018

La bufala degli asteroidi

Perfino le termografia di un asteroide: http://www.hayabusa2.jaxa.jp/en/topics/20180907e/

Il video sotto rappresenta un esempio adeguatamente rappresentativo di come la opinione pubblica viene manipolata con continue notizie non verificabili anche se sono spacciate per tali.
Poniamoci qualche domanda:

  • Secondo voi, gli astronomi riescono a individuare un oggetto di 50 metri di diametro, in movimento, a milioni di km di distanza?
  • Secondo voi, con un telescopio amatoriale, si riesce a osservare tale oggetto a 220mila km e oltre di distanza?

Sia chiaro, se uno scruta il cielo specie in una notte senza luna come queste, di oggetti luminosi se ne vedono a bizzeffe. Probabilmente sono spiriti, anime disincarnare, angeli o altre entità immateriali che la “scienza” ci assicura essere, invece, satelliti, asteroidi, aerei spia, UFO, “orb” o altra roba materiale.
Con uno strumento d’osservazione amatoriale si scorgono al massimo catene montuose a poche centinaia di km, oltre la curvatura, e una montagna non è grande 50 metri!
Ci avevate mai pensato?

21 agosto 2018

La dissonanza cognitiva: un esempio di “bipensiero” orwelliano

Esempio di funzionamento di controllo mentale violento. Leggete la risposta alla mia banale osservazione che l’opposizione dei 5S alle grandi opere è fittizia, unicamente funzionale alla gestione del dissenso. Fra l’altro, in calce al video sotto nel quale Di Maio si è appena rimangiato (!) l’opposizione “storica” del M5S genovese alla “gronda”.
Grillo, in un paio d’anni o tre, era riuscito ad avere un blog personale con 100 mila visite giornaliere in una lingua poco conosciuta nel mondo. Il M5S ha preso il 32% dei voti alle ultime elezioni come la vecchia DC la quale, però, contava sull’appoggio incondizionato della Chiesa cattolica. Come è possibile pensare che il “fenomeno Grillo” sia genuino?
Il bipensiero orwelliano esemplificato. Ciò non vale solo per il partito di Casaleggio ma per ogni altro, ovviamente.
Lo stesso Salvini è “autonomista” e “sovranista” ma favorevole alle grandi opere che mirano a unire l’Europa minando quella sovranità nazionale e identità locale che lui dice di volere difendere. Dissonanza cognitiva elevata all’ennesima potenza!

23 luglio 2018

La cocaina fa bene, lo zucchero fa male!

Come scrivo da anni, dopo la legalizzazione contro la volontà popolare, delle droghe leggere, ora iniziano con la campagna per la legalizzazione di tutte le droghe. Dati completamente inventati.
I giornali “antiproibizionisti” quali il Manifesto e il Fatto Quotidiano sono per la legalizzazione di cannabis e marijuana in nome della “libertà di scelta” e “riduzione del danno”.
Stranamente e sorprendentemente, costoro sono contemporaneamente favorevoli all’obbligo vaccinale, i vaccini sono droghe pesanti iniettate a bambini inermi per le quali non si vuole ci sia invece possibilità di scelta.
Un ossimoro reso possibile dalla dissonanza cognitiva colla quale la gente viene manipolata.
Il mistero è presto svelato: i media italiani, al pari dei politici, prendono ordini da Big Pharma e da Big Tobacco d’oltreoceano.
Attraverso le fake news, fanno credere che dietro la politica italiana ci siano gli “hacker russi”.
Mentre si discute di tutte queste cose, inclusa la (finta) abolizione dei vitalizi degli ex parlamentari, in Italia incrementano gli incidenti stradali. Non solo per l’uso di sostanze stupefacenti di cui mai si parla nei resoconti di cronaca sui sinistri stradali (oh, la privacy!), ma per la mancanza di manutenzione. In Italia, e non lo dice nessuno, non si asfaltano più le strade, non si rinfresca e rinnova la segnaletica orizzontale e verticale. Ci sono arterie battutissime dal manto stradale pericolosamente degradato, degno delle polverose “carreteras” sudamericane degli anni ’50.
Ma che importa, l’essenziale è che nessuno infici la regolarità del campionato di calcio!

ADDENDUM Siti come Byoblu, Comedonchisciotte, Luogocomune, PandoraTV, Tankerenemy ecc sono stati creati per fare del gatekeepeing parlando di sondaggi e statistiche, chiaramente irreali, per distogliere l’attenzione. Non fidatevi:

12 giugno 2018

Un Tornado di menzogne?

https://i1.wp.com/www.aereimilitari.org/immagini/Immagini%20aerei/TornadoIDS/TornadoIDS_diagram_small.jpgRiferito a
Panavia Tornado IDS standard MLU / GR.4

Costruttore
Consorzio internazionale PANAVIA

Funzione primaria
Aereo d’attacco

Equipaggio
Due: pilota e navigatore

Dimensioni
Lunghezza : 16,72 m

Apertura alare : da 8,6 a 13,91 m

Altezza : 5,95 m

Superficie alare : da 26,6 a 30 mq

Pesi
A vuoto : 14.100 kg

Massimo al decollo : 27.215 kg

Propulsione
2 turbofan Turbo Union (Rolls Royce) RB199-34R-103, da 4.400 kg ciascuno di spinta max a secco e 7.700 kg di spinta max con post-bruciatore.

Carburante interno : 5.842 litri (4.660 kg) – Previsione per ulteriori 551 litri in coda

Rifornimento in volo : si, sistema a sonda retrattile e imbuto.

Prestazioni
Velocità max ad alta quota : Mach 2,2 (Mach 1.4 con sensore LRMTS)

Velocità max sul livello del mare : Mach 1,2

Velocità max con carichi esterni : Mach 0,92

Quota operativa massima : oltre 15.000 m

Velocità di salita : 9.150 m di quota in 120 secondi dal rilascio dei freni

G limit : +7,5 G

Autonomia max : 3.890 km di trasferimento con 4 serbatoi esterni

Raggio d’azione operativo : 1.390 km in missione HI-LO-HI.

Avionica

  • Radar multi-modale Raytheon (Texas Instruments), con funzione TFR e ground mapping
  • Sistema di navigazione inerziale FIN1010 o Laser INS H-764
  • Sistema di navigazione GPS Litef
  • Sistema di navigazione TERPROM con FLIR integrato (GR.4 inglesi)
  • Sistema di controllo del volo elettronico multicanale
  • Sistema integrato RWR/ECM (ARI – AECM Mk.3)
  • Pod GEC Ferranti TIALD Thermal Imaging Laser Designator (GR.4 inglesi)
  • Pod Thomson CSF CLDP per la designazione laser
  • Pod VICON o Raptor per la ricognizione ognitempo
  • Pod ECM/Chaff/Flares BOZ o Cerberus II o Sky Shadow o EL/73

Armamento
2 cannoni Mauser Bk.27 calibro 27 mm, con 180 colpi ciascuno.

3 punti d’aggancio in fusoliera (tutti bagnati) e 4 punti d’aggancio subalari, di cui gli interni bagnati.
Carico bellico massimo esterno: 9.000 kg (teorico).

Di solito, tutte le configurazioni operative prevedono l’aggancio di due serbatoi ausiliari ai piloni interni, due pod ECM ai piloni esterni, e due missili AIM-9 Sidewinder per autodifesa su apposite slitte laterali dei piloni interni.
Ciò lascia liberi solo i tre punti d’aggancio sotto la fusoliera, che però non possono quasi mai essere utilizzati assieme: o si utilizzano i due laterali o quello centrale.
 
Le configurazioni comuni, quindi, per i punti d’aggancio in fusoliera, prevedono:

  • 2 dispenser di sub-munizioni antipista JP233
  • 1 dispenser di submunizioni anticarro/antipersonale MW1
  • 2 missili antinave Kormoran o Sea Eagle
  • 2 missili aria-terra stand-off Storm Shadow o Apache
  • 12 missili anticarro Brimstone
  • 1 pod di illuminazione laser e 1 bomba a guida laser classe Paveway
  • 2 missili HARM o 3 missili ALARM
  • 4-8 bombe da 500 kg
  • 2 bombe da 1.000 kg
  • 2 bombe classe Paveway (con illuminazione assicurata da un’altra sorgente)
  • 2-4 bombe a guida GPS

( http://www.aereimilitari.org/Aerei/TornadoIDS_dati.htm )

I dati tecnici del famoso Tornado, caccia militare in dotazione anche alla aeronautica militare italiana. Qualcuno mi sa dire dove sono UBICATI i serbatoti per contenere le oltre 5800 litri di carburante avio?

https://www.filoweb.it/aerei/mediaaerei/MK7BJ31V35.jpg

Serbatoio da carburante da 6000 litri.

9 maggio 2018

Ego dixit: arriva il super-Kossovo

La rivolta degli italiani contro il “villaggio dell’islam”
La comunità islamica acquista un ex macello di 2mila metri quadri a Casalgrande. I giornali parlano di “villaggio dell’islam”. Residenti sulle barricate.

La sala della scuola elementare di paese è piena fino all’orlo. All’esterno urla irritata una folla di persone rimaste senza posto.

 A Casalgrande, piccolo comune tra Sassuolo e Reggio Emilia, non si era mai vista una partecipazione così ampia ad un incontro col sindaco. La calca e le proteste fanno tornare alla mente le barricate erette nel 2016 dai cittadini di Goro e Gorino contro l’arrivo dei migranti. Solo che qui non ci sono profughi da respingere, ma il progetto dei musulmani di creare in paese quello che è già stato rinominato il “villaggio dell’islam“. Un’enorme “centro polifunzionale” interamente finanziato dalle donazioni dei fedeli di Allah.
Tutto inizia quando la Associazione Comunità Islamica di Sassuolo (Acis) acquista all’asta un ex mattatoio di 2mila metri quadri nella frazione di Veggia di Casalgrande. Il prezzo è basso e lo stabile enorme, ma sito in un luogo infelice: troppo stretta la via e troppi pochi i parcheggi per sostenere l’afflusso di 4-500 persone. I musulmani, però, hanno un “sogno”: “Creare un centro polivalente aperto a tutti – spiega il referente Hicham Ouchim – con una sala conferenze, aule didattiche, un teatro e altri servizi”.
La notizia circola ed inizia ad allarmare i cittadini. Forza Nuova appende uno striscione “Veggia è cristiana” e sui cancelli dell’ipotetico “villaggio islamico” spunta una testa di maiale. Ci pensa don Carlo Taglini a inviare una lettera ai fedeli per elencare tutti i motivi per cui si oppone al progetto islamico: la legge di Maometto “contrasta con i principi costituzionali”, la Veggia conta già una 200 stranieri su poco più di mille abitanti e così “rischia di diventare un ghetto islamico”. Senza contare che “una struttura enorme con corsi di corano può interessare solo gli islamici”.
Nella dura polemica esplosa col sindaco del Pd, gli abitanti della frazione si schierano col don. “Non abbiamo bisogno di questo centro“, susurrano due donne sedute ai tavolini dell’oratorio. “Noi aiutiamo molti musulmani in difficoltà: il rischio è che si torni indietro nella strada dell’integrazione”.
Goro e Caslgrande insegnano che l’Emilia Romagna in tema di islam e immigrazione non è davvero più la regione “rossa” che eravamo abituati a raccontare. A dire il vero in Comune non è ancora arrivato alcun progetto ufficiale. Per il sindaco Alberto Vaccari (Pd) “il piano regolatore ha degli obiettivi chiari per quella zona” tali da rendere “infattibile” l’idea così come presentata dall’Acis: attirerebbe troppe persone in una via stretta e senza parcheggi. Eppure il piano regolatore si può cambiare, basta votarne uno nuovo. I musulmani lo sanno e i residenti pure. “Il sindaco continua a dire di non aver nulla in mano – fa notare Lucia – ma noi temiamo di ritrovarci presto a cose fatte”. Orlando è più duro: “Degli islamici non ci si può fidare, gli concedi un dito e si prendono il braccio”. Per Maria, invece, “questo diventerà a tutti gli effetti un paese musulmano”.
I cittadini sono sulle barricate. All’assemblea pubblica di lunedì sera si sono presentati in 250. Lo scontro è stato infuocato. La paura, condivisa da molti, è una sola: “Loro lo mascherano come un centro culturale, ma lo sappiamo tutti che dietro si nasconde una moschea”. ( Il Giornale)

Ne parlavo nel 2005 di Operazione super-Kossovo. Scrivevo già allora che l’Italia, paese privo di identità nazionale e di struttura amministrativa federale, sarebbe finito così. Il massone Tito, da Belgrado aveva ordinato di lasciare penetrare gli albanesi in Kossovo finchè sono divenuti maggioranza. Idem sta facendo l’Unione Europea che premia gli stati membri che si prendono gli immigrati. Da noi, da molti anni si sa che i cinesi possono fare ciò che vogliono senza essere veramente obbligati a pagare tasse. Gli anziani stranieri appena ricongiunti possono richiedere la pensione, per gli italiani c’è la legge Fornero. I comunisti vogliono la donna mascolina, abortista, indipendente ma difendono il burqa e i precetti islamici sottomettenti le donne. Lo stato è laico fin dove lo decidono gli imam. Solo esempi della dissonanza cognitiva con cui la cricca luciferina agisce.
Dietro le “associazioni islamiche”, infatti, si cela la massoneria, da questa parte della barricata travestita (massimamente) da partiti cattocomunisti, radicali e ambientalisti fasulli.
Ciò spiega, banalmente, per quale motivo i comunisti siano ossessivamente anticristiani viceversa estremamente docili nei confronti dei musulmani, accoliti di una religione assai più lontana dal “materialismo storico” professato dai massoni Marx ed Engels.
E non c’è niente da fare (con buona pace di Forza Nuova) poichè l’Italia è uno stato fittizio dove comanda la gente che non lavora, che vive di parassitismo statale (finchè dura).
Ubi maior, minor cessat. E a “cessare” saremo certamente noi , non dubitiamone.

4 maggio 2018

Sistema immunitario e farmaci vaccinali

di Domenico Alampi

Il metodo vaccinale mediante iniezione intramuscolo profonda è SBAGLIATO e NON FUNZIONA, in realtà NON HA MAI FUNZIONATO, per un motivo ben preciso. Vorrebbe “imitare” il contagio naturale MA il sistema immunitario ne “subisce” la differenza.
IL contagio NATURALE avviena di norma attraverso le “mucose” ( Naso,Bocca, Etc..). cio innesca una risposta primaria (aspecifica), “Allarmando” contemporaneamente TUTTO il sistema immunitario E, se cio non basta, attiva una seconda linea difensiva “più potente e precisa” con formazione poi di “anticorpi specifici” e un IMMUNITA’ NATURALE che rimane in “memoria” e dura per MOLTI ANNI.
MENTRE, con il metodo vaccinale, virus e battei entrano nel corpo uman o per VIE NON FISIOLOGICHE (in modo oanomalo e cioè per iniezione intrmuscolo profonda, sorpassando la barriera cutanea e andando nel “sistema linfatico drenante”. Questo crea uno STRESS IMMUNITARIO MOLTO FORTE che non può consentire una risposta NE’ “aspecifica” NE’ “specifica”, MA SOLO una “RISPOSTA ESTREMA DI SOPRAVVIVENZA” molto violenta. I virus iniettati (uniti a sostanze tossiche) iniziano a replicarsi nell’organismo invadendo le cellule, diventando più virulenti e aggressivi per “sopravvivere”, riuscendo a modificare anche il DNA del soggetto, e “intossicando” il terreno organico (A.S.I.A). La conseguenza è che sia il sistema immunitario sia l’organismo vengono DANNEGGIATI pesantemente, per cui la risposta anticorpale sarà scarsa o assente, sia subito che in futuro (causando deficienza immunitaria con nessuna memoria). Ciò che otteniamo purtroppo è un ORGANISMO COMPROMESSO A VITA, con effetti collaterali anche GRAVI di ogni tipo, come malattie Autoimmuni, Autismo, Convulsioni, Arresto cardiorespiratorio, oppure la Morte improvvisa.
TUTTO questo in cambio di NESSUNA PROTEZIONE.

ADDENDUM Tipico esempio di dissonanza cognitiva impiegata dalla cricca satanica. Coloro che concedono di tutto agli islamici “per motivi religiosi”, sono gli stessi che non consentono ai cristiani di rifiutare i vaccini preparati con feti abortiti:
http://www.ilgiornale.it/news/cronache/lodi-lospedale-si-inchina-allislam-solo-personale-donna-1522465.html

https://pianetax.files.wordpress.com/2018/05/9fbad-26804602_2267494299942964_9054216488939983041_n-webp.jpg