Archive for ‘FAKE NEWS’

15 aprile 2019

Ricordati di santificare le feste

Negozi chiusi la domenica: a rischio 5 miliardi di euro ( e migliaia di posti di lavoro)
„Secondo uno studio dell’Istituto Cattaneo, che ha stimato gli effetti delle varie proposte di legge sulle chiusure domenicali, le perdite sarebbero sia in termini economici che occupazionali. Il Codacons: “Il Governo abbandoni questa strada”“

Notare come i massoni in ogni organizzazione di “consumatori” con questi falsi dati intendono impedire la salvaguardia dei piccoli esercizi commerciali che non possono competere con l’apertura sempiterna dei centri commerciali. Ora sappiamo che anche “gli studi dell’Istituto Cattaneo” sono pura cacca e il Codacons è un’emanazione del potere luciferino altro parteggiare per i cittadini. L’idea dell’apertura domenicale ha radici esoteriche, non economiche, col significato di distruggere il “giorno del signore”. Il diavolo ama vedere la gente lavorare 24 ore su 24 e 365 giorni su 365. Così non c’è il tempo per pensare a Dio.
Non è diabolico?

9 aprile 2019

Terra piatta: le élite attuano le contromosse

L'immagine può contenere: 2 persone, persone in piediMi sono imbattuto in questa nuovissima iniziativa che ha tutta l’aria di una beffa per intralciare la ricerca sulla terra piatta.
Hanno ingaggiato due attori (chiaramente gay) e in due giorni hanno già la maglietta in vendita, senza immagine della TP e dal carattere (font) illeggibile. In “cotone organico”! (perché, esiste anche il “cotone inorganico”?!).
Promuovono una spedizione in Antartide “in estate” (quale, la nostra estate la è inverno). Pensano a 25 persone. Davvero?
Ammesso e non concesso si possa arrivare in Antartide (ma non si può per legge), una spedizione del genere costerebbe centinaia di migliaia di euro. Non tanto nell’arrivare in Cile ma nell’armare una nave disposta (e autorizzata da una capitaneria di porto) a fare rotta verso il continente antartico. Chi gli darebbe i soldi?
Si tratta, pertanto, di una bufala atta a distrarre l’attenzione dalla grande conferenza di Palermo.

https://www.facebook.com/AdTPdV/

Non sanno cosa fare, anche Grillo è tornato sul tema su ordine di Washington (secondo me, ci ritornerà anche Mazzucco): http://www.beppegrillo.it/amate-e-coccolate-il-terrapiattista-che-e-in-voi/

https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/v/t1.0-9/56555919_396477244270967_3911115945518563328_n.jpg?_nc_cat=101&_nc_ht=scontent-mxp1-1.xx&oh=5544ee8dea302bc9b5667954b074764c&oe=5D409BD0

Scritte illeggibili ma evidente il triangolo massonico.

30 marzo 2019

Cittadinanza italiana, Ramy ringrazia Salvini e Di Maio

“Sono contentissimo, ringrazio Salvini e Di Maio”, lo ha detto Ramy il ragazzo-eroe dello scuolabus dirottato a San Donato Milanese la settimana scorsa.
Il padre di Ramy, Kaled Shehata, ha fatto sapere: “Andrò a Roma con mio figlio per incontrare e salutare Salvini”.
La situazione per Ramy si è sbloccata nel pomeriggio, quando il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha annunciato: “Sì alla cittadinanza a Ramy perché è come se fosse mio figlio e ha dimostrato di aver capito i valori di questo paese, ma il ministro è tenuto a far rispettare le leggi. Per atti di bravura o coraggio le leggi si possono superare”.
Ieri il vicepremier leghista aveva fatto sapere che erano in corso tutti gli “approfondimenti del caso”.
Nella serata di ieri, Salvini aveva spiegato che “purtroppo ad ora non ci sono gli elementi per concedere la cittadinanza. Le cittadinanze non le posso regalare e per darle ho bisogno di fedine penali pulite. Non parlo dei ragazzini di 13 anni, ma se qualcuno la cittadinanza non l’ha chiesta e non l’ha ottenuta dopo 20 anni – aveva aggiunto, rivolgendosi ai giornalisti – fatevi una domanda e datevi una risposta sul perché”. ( https://www.silenziefalsita.it/2019/03/26/cittadinanza-italiana-ramy-ringrazia-salvini-e-di-maio/ )

Incredibile come la gente vada ancora a lavorare e paghi le tasse dopo questa memorabile messa in scena atta a fare passare lo ius soli. L’altra gamba del reddito di cittadinanza. Tutto finto come il caso Pamlela e DJ Fabo. Tutto sceneggiato per i coglioni che “tifano Italia”, un paese allo sbando, al quale stanno distruggendo perfino il clima pur di utilizzarci a colonia africana all’incontrario. Ci colonizzano ma li manteniamo noi.
Rami (my Ra) e tutta la numerologia congiurano a favore di una beffa angloamericana.
Nell’Italetta marocchina, i nuovi eroi sono esclusivamente non di razza bianca e non cristiani. Non solo ius soli e reddito di cittadinanza ma anche case gratis:

https://www.open.online/cronaca/2019/03/26/news/nuove_voci_sul_padre_di_rami_ma_lui_tutto_falso_mi_hanno_anche_dato_una_casa_dal_comune_forse_salvini_ci_ripensa-179414/

Non solo, come richiesto da Severgnini da New York, Conte ha già inserito l’assegnazione di terreni incolti a “giovani del Sud”, senza specificare Sud di cosa.

https://pianetax.wordpress.com/2018/01/11/lega-laffondo-di-maroni-salvini-si-e-comportato-da-stalinista/

Mentre per gli italiani, salari da fame, costo della vita assurdo, obblighi mortali e mutui secolari per possedere una casa.
Contenti voi.

https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/v/t1.0-9/55635136_2432242880143549_5756835401755000832_n.jpg?_nc_cat=109&_nc_ht=scontent-mxp1-1.xx&oh=edc9701edc8ad81c614878ee39c3785d&oe=5D40B7C7

Non vogliono più nemmeno riconoscre i danni da vaccino, da oggi, le sentenze saranno sempre contro la correlazione fra vaccino e danno. Niente indennizzo, il figlio autistico ve lo tenete voi. Non vogliono si crei una giurisprudenza cui fare appiglio contro la “scienza”.

ADDENDUM: Contraddizioni della dottrina luciferina. Da un lato, si vuole la parità fra uomo e donna (in contrasto ovviamente col dettato biblico), dall’altro, si lamentano le “culle vuote”. Ma è proprio l’emancipazione femminile la prima causa delle “culle vuote”!

22 marzo 2019

La bufala dei “bus sostitutivi”

Nella giornata di ieri, mercoledì 5 dicembre, la compagnia ferroviaria Trenord ha diffuso ufficialmente l’orario invernale che partirà domenica 9 sulle linee lombarde. E quanto veniva paventato dai pendolari, a proposito soprattutto delle zone bresciane, diventa realtà. Infatti, varie corse sulla Iseo-Bornato-Rovato, Brescia-Parma e Brescia-Cremona non avranno treni, ma autobus. Sempre a livello bresciano, ci sono 235 treni giornalieri al servizio di 24 mila passeggeri e non ci saranno modifiche al servizio tra Brescia e Milano e sulla Brescia-Iseo-Edolo. La Iseo-Bornato, invece, sarà attiva solo sugli autobus.
Stessa situazione riguarderà alcune corse sulla Brescia-Parma e la Brescia-Cremona. E il fatto di sostituire i convogli con i mezzi su gomma è giustificato da Trenord con la scarsa frequentazione. Nei dettagli, sulla Brescia-Piadena-Parma delle 30 corse giornaliere, 7 saranno effettuate sui bus. Tre invece, sulle 31 corse della Brescia-Cremona. E non è tutto, perché la domenica e nei giorni festivi le corse saranno meno frequenti su alcune linee. Tutto questo, nell’ottica di sostituire la flotta a partire dal 2020. Nel frattempo, sempre da domenica ci saranno novità anche per la stazione ferroviaria di Brescia. Terminati i lavori dell’alta velocità Treviglio-Brescia, i convogli della Tav non saranno più sui binari 1 e 2, ma sul 10 e 11 già predisposti. Quindi, su linee separate rispetto a quelle regionali e che potranno essere più puntuali. Tra Brescia e Milano al momento si resterà nei 36 minuti di percorso. ( https://quibrescia.it/cms/2018/12/06/trenord-bus-al-posto-dei-treni-su-linee-bresciane/ )

L’economia è una bufala da cima a fondo, intesa a controllare la popolazione e devastare l’ambiente.
Lo è anche quella dei trasporti pubblici. In particolare, la questione degli autobus sostitutivi per scarsa frequentazione di convogli ferroviari passeggeri.
Uno dei principi cardine dell’economia di scala è lo sfruttamento dei mezzi di produzione. Se una tratta ferroviaria è aperta, non ha mai senso utilizzare in certi orari gli autobus ma sfruttare l’infrastruttura e il materiale rotabile disponibili. I bus sono una “outsoucing” che aggrava i costi, non li riduce.
Quindi è tutto finto.
Loro vogliono semplicemente disincentivare l’uso del mezzo pubblico (in un momento di ristagno del mercato auto), gli autobus sono più lenti e meno affidabili dei treni che percorrono vie dirette e dedicate.
Sufficiente adottare tariffe a fascia oraria per incentivare l’uso dei treni la sera tardi o in certe ore di “morbida”.
Fermo restando che, per combattere l’inquinamento, i trasporti pubblici locali dovrebbero essere interamente gratuiti.
Il resto che scrivono i giornali sono bubbole.

PS La “capataz” di Trenord è un’emerita mentitrice affermando che sulla BS-PR non possono circolare gli Stadler, li ho visti io in prova. In passato, trainati o spinti dai locomotori D343 e simili, sono state impiegate perfino carrozze tipo MDVE, piano ribassato e a due piani. Andrebbe presa a sonore sculacciate: http://www.ogliopo.laprovinciacr.it/news/ogliopo/200785/trenord-risponde-ai-sindaci-sulla-brescia-parma.html

20 marzo 2019

Terrapiattisti in treno: “Non paghiamo il biglietto”. Denunciati

Quattro terrapiattisti sono stati denunciati per interruzione di pubblico servizio e rifiuto di fronire le generalità nella stazione ferroviaria di Pavia (con Intercity fermo per un’ora). Non avevano il biglietto e nemmeno i documenti, perché “siamo fuori da ogni giurisdizione planetaria”. Con Gaston Zama vi abbiamo accompagnato in un viaggio imperdibile tra  le teorie complottistiche dei Terrapiattisti
“Siamo Stati di se stessi”. Che vuol dire? “Ambasciatori fuori da ogni giurisdizione planetaria”. Così si sono definiti quattro Terrapiattisti fermati dai carabinieri sul treno Intercity Milano-Ventimiglia nei pressi della stazione di Pavia. Ad avvisare le forze dell’ordine è stato il capotreno: i quattro, di età compresa tra i 26 e i 43 anni, non avevano il biglietto. In compenso, hanno tirato fuori un foglio di plastica: “Autodeterminazione”. Ovvero, appunto, soggetti estranei alla giurisdizione del nostro pianeta. I quattro si sono beccati unadenuncia per interruzione di pubblico servizio (il treno è rimasto fermo un’ora) e rifiuto di fornire le generalità.

Risultato: il treno è rimasto fermo per un’ora.
Uno scherzo? No. Capaci di intendere e di volere? Sì. Anzi, per quanto possa sembrare assurdo, stavano proprio difendendo la loro convinzione: la terra è piatta e “tutti siamo stati ingannati fin dal primo giorno”, come ci hanno raccontato alcuni terrapiattisti nel reportage di Gaston Zama.
Cosa c’entra il biglietto del treno con la forma della terra? Non è chiaro. Ma la teoria della Terra piatta non riguarda solo una questione geometrica. Investe anche l’evoluzione, che secondo loro è una grandissima bufala, la scienza, complice del grande complotto e “i poteri forti, i cosiddetti illuminati”, che ci avrebbero ingannato, non si sa bene perché.
Gaston Zama è andato ad Agerola (Napoli), dove si è tenuto l’ultimo congresso dei Terrapiattisti. Non solo, nel secondo episodio sulla teoria della Terra piatta,abbiamo messo su un ring l’astronauta Umberto Guidoni, faccia a faccia con Albino e Roberto, due convinti sostenitori del terrapiattismo. Talmente convinti che neanche il nostro Umberto, che nello spazio c’è stato e la forma della terra l’ha vista con i suoi occhi, è riuscito a convincerli che il nostro pianeta è sferico.
Speriamo che questa denuncia convinca i quattro “ambasciatori” almeno a pagare il biglietto!
Guarda qui sotto i due servizi di Gaston Zama sui Terrapiattisti. ( https://www.iene.mediaset.it/2019/news/terrapiattisti-treno-biglietto-denunciati_348603.shtml )

Chissà perchè a me sa molto di bufala. I 4 sarebbero di Verona (Tinelli), Messina (Greco di Gela) e Savona e Ancona, luoghi di origine, evidentemente, di altri noti terrapiattisti. Quattro angoli dell’Italia scimmiottando i 4 angoli della Terra biblici. Il fatto che abbiano fermato il treno significa che devono fermare il “treno” della terra piatta.
Una provocazione e velata minaccia da parte dei poteri forti.

Conferenza di Palermo del 12-5-2019: TERRA PIATTA: TUTTA LA VERITÀ.

https://www.corriere.it/cronache/19_marzo_19/siamo-terrapiattisti-non-paghiamo-biglietto-intercity-fermo-un-ora-denunciati-31cd1748-4a3a-11e9-a7a3-5683e4dbacbc.shtml?refresh_ce-cp

16 marzo 2019

Nuova Zelanda, strage in due moschee a Christchurch: il killer in tribunale ammanettato e scalzo. Identificate due delle vittime

Brenton Tarrant sogghigna ai reporter che lo fotografano. Sette feriti dimessi dall’ospedale, identificate le prime due vittime
Sono state identificate due delle 49 vittime dell’attentato a due moschee a Christchurch, in Nuova Zelanda. Si tratta di Haji Daoud Nabi, un afghano emigrato nel Paese con i suoi due figli nel 1977, e Khaled Mustafa, un rifugiato siriano che invece era arrivato con la famiglia solo qualche mese fa. Il nome di Haji è stato rivelato ai media da uno dei figli, Yama Nabi, che avrebbe dovuto partecipare alla preghiera del Venerdì con il padre ma è arrivato dieci minuti dopo di lui e ha trovato la moschea sotto attacco. Intanto le autorità sanitarie di Christchurch hanno fatto sapere che sette feriti sono stati dimessi dall’ospedale, altri 39 stanno ricevendo le cure necessarie per ferite da arme da fuoco e 11 sono ancora in terapia intensiva. Intanto Brenton Tarrant, l’australiano di 28 anni accusato delle strage è comparso per la prima volta in tribunale in abiti bianchi da detenuto, mani ammanettate e scalzo. Ha sogghignato quando i reporter lo hanno fotografato in aula, affiancato da due agenti di polizia, e ha fatto ‘OK’ con le mani, un gesto utilizzato dai suprematisti bianchi e dai razzisti su internet.
Le due mitragliatrici usate dal killer erano coperte con scritte in inchiostro bianco che facevano riferimento ad antiche battaglie e più recenti attacchi contro le comunità musulmane: tra queste, una riportava anche il nome ‘Luca Traini’, l’estremista di destra autore dell’attacco contro migranti compiuto l’anno scorso a Macerata. Parla il suo legale: “Sconcerto e condanna”
( http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/oceania/2019/03/15/nuova-zelanda-sparatorie-in-due-moschee_5a9fb8f3-4dc9-497a-8c78-3eb128fe7504.html )

La solita bufala pro-immigrati e pro-musulmani. Forse organizzata per distogliere l’attenzionedai problemi della Boeing nel risolvere le falle dei suoi aeroplani.
Ci sono tutti gli ingredienti: le moschee, il razzismo, Facebook (un po’ di pubblicità non guasta mai) e la numerologia.
Il riferimento a Traini indica che anche gli episodi di “razzismo e xenofobia”, in Italia sono inscenati per costringere la popolazione ad accettare l’invasione africana e islamica.
A dimostrazione che magistratura e apparati degli stati sono al servizio dei poteri occulti.

© ANSA

4 marzo 2019

Stevie Wonder non è cieco

falso invalido

In questi ultimi tempi di rivelazioni finali, tutto viene a galla. La pop stat Stevie Wonder si scopre non essere mai stato cieco e avere sempre fatto finta. Probabilmente, fu in accordo con la madre per avere maggiori possibilità di aiuto. Nato prematuro, perse la vista nell’incubatrice, riporta la biografia. Può darsi sia solo  fortemente ipovedente ma non completamente cieco. Dichiarare la cecità assoluta è una condizione molto vantaggiosa dal punto di vista socio-assistenziale.

3 marzo 2019

Magic Johnson e la bufala dell’AIDS

https://encrypted-tbn0.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcT8JdRqceXHHW3ZJb36oqQveMk39aLccKQ1xP6GRH2VPioPGCL5

Una intervista del 2019 dell’ex cestista NBA Magic Johson.
Nell’ottobre 1991, fece il clamoroso annuncio di essere sieropositivo. Oggi egli è grosso come una casa e pare in ottima forma. Così sembra.
Quali sono le sue condizioni di salute oggi a 60 anni?
C’è chi sospetta che si trattò di una messa in scena dei poteri occulti con uno che praticava magia.
Lo sport professionistico è gestito in funzione della creazione e gestione della società iperconasumistica, competitiva e multirazziale come appare evidente anche in Italia.

24 febbraio 2019

La morte di lady Diana fu inscenata

https://i2.wp.com/will157.com/wp-content/uploads/2017/01/Princess-Diana-Pont-De-Lalma-Tunnel.-Illuminati-Princess-Di-Card-Prophecy-Complete.png?resize=645%2C460

Appare chiaro che molti eventi tragici sono messe in scena. Un esempio ne è la morte di lady D. Semplicemente, lei e l’amante arabo sene volevano stare tranquilli. Non potendo divorziare e avere figli da lui, in quanto sarebbero divenuti reali inglesi, questo è stato escogitato. Del resto, gli eredi al trono di Gran Bretagna li aveva generati, quindi, si è ritirata a vita privata. Un affare win-win. Anche Carlo non si sarebbe potuto risposare con Diana viva. Probabilmente, lei era già incinta di Dodi. La cabala congiura a favore di un evento inscenato: Parigi, capitale della massoneria, sede della messa in scena di Charlie Hebdo e di altri falsi attacchi “islamici”.

22 febbraio 2019

W il Reddito di Cittadinanza!

Lo dico a denti stretti ma io sono felicissimo di questa storia del RdC.
Soros e coloro che ce lo impongono forse non hanno capito che ci stanno facendo un favore colossale.
Non hanno capito che stanno scoperchiando il vaso di Pandora.
Anche le persone maggiormente ideologizzare e ipnotizzate dalla TV stanno intuendo che concetti quali “lavoro”, “soldi”, “produzione”, “consumo”, “esportazioni” sono paroline magiche utilizzate per controllare la popolazione.
Il lavoro serve a schiavizzare gli imbecilli e a devastare l’ambiente, la seconda cosa è perfino peggio.
Questo articolo del Fatto Quotidiano lascia trasparire l’evidenza che io segnalo dal 2012 (quando Grillo cominciò a parlarne). L’istituzione del RdC in Italia, come del resto d’Europa, ha solo intento di mescolare le razze:

https://www.ilfattoquotidiano.it/in-edicola/articoli/2019/02/21/leffetto-del-reddito-la-discriminazione-adesso-diventa-legale/4986939/

Il resto del provvedimento è una bufala: non ci sono i posti di lavoro, gli imprenditori non assumono a scatola chiusa; i “navigatori” avrebbero una discrezionalità concessa neanche a un magistrato. C’è poi il tema delle competenze: come fa uno a fidarsi della professionalità di un lavoratore mai visto prima, proveniente da mille km di distanza?
Avremo, al pari della Francia ad esempio, intere generazioni di magrebini mantenute dal “Reddito” mentre per i bianchi c’è la legge Fornero, lo Steve Jobs Act, la 626 e imposte e vessazioni burocratiche sempre più pressanti.
Almeno in questo senso, dovremmo ringraziarlo Soros.

14 febbraio 2019

Popolo di santi, poeti e “navigator”

Basta la parola, in inglese, per capire che la cosa c’è la fregatura da oltreoceano come lo Steve Jobs Act.
Loro stanno preparando la giurisprudenza “antirazzista” per fare entrare e mantenere milioni di africani. Cosa che io scrissi già dopo il varo di Mare Nostrum. Operazione avviata a seguito di false notizie di migliaia di naufragi nel Mediterraneo. Perchè è irrealistico pensare che, a distanza di poche ore da un tragico evento di naufragio, conoscano esattamente il numero delle vittime.
Se sono iniziative clandestine, come fanno a sapere quante persone erano a bordo? Quanto tempo ci vuole per recuperare tutti i cadaveri, stabilire che si trovavano effettivamente su di un determinato barcone?

Veneto e Toscana valutano il ricorso alla Consulta sul reddito di cittadinanza

https://www.ilfoglio.it/politica/2019/02/08/news/veneto-e-toscana-valutano-il-ricorso-alla-consulta-sul-reddito-di-cittadinanza-236922/

Questi ricorsi, al pari di quelloo della regione Veneto sulla legge Lorenzin, mirano a creare capisaldi giuridici in modo da impedire ai consessi democraticamente eletti di emanare leggi contrarie.
La sceneggiata della Diciotti serve appunto a ciò. Spaventare i politici di ogni livello in modo tale che nessuno osi limitare l'”accoglienza”. Anche in questo caso e come sempre, si evidenzia il gioco sporco del M5S.
Quanto ai “navigator”, si tratta di un’altra bufala.
Assunti senza concorso? E in base a quali criteri?
Sarà il software magico, fornito (direi) dagli stessi produttori del sistema Rousseau, a decidere chi e come lavorerà. E saranno massimamente gli immigrati in quanto Soros (=CIA) deve sistemare i giovanotti “abbronzati” che le sue ONG ci rovesciano a carico.
Scommetto una cosa: grazie al solito emendamento “equo-solidale”, invocheranno la privacy per i percettori di reddito e poi proferiranno statistiche farlocche quali tutte quante sono.
Grazie all’abolizione delle province (richiesta da Grillo e realizzata da Renzi) e ai “tagli agli sprechi” qui non funziona più la posta, i servizi pubblici scadono, non si asfaltano più le strade, criminalità alle stelle, al pari di pressione fiscale e prezzo della benzina. Intanto, i privilegi di politici, magistrati, pensioni d’oro rimangono intonsi.
Per non dire della riforma Fornero e della legge Lorenzin.
Ormai le ONG di Soros sono l’unica cosa che funziona egregiamente in Italia.

PS Soros non ha fatto ancora i conti coi napoletani. Non solo navigatori ma anche furbi: https://it.blastingnews.com/economia/2019/02/reddito-di-cittadinanza-boom-di-modifiche-di-residenza-a-napoli-002838481.html

Come volevasi dimostrare: https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/02/08/reddito-di-cittadinanza-garante-privacy-rischi-per-tutela-dei-dati-personali-intrusione-ingiustificata-in-vita-privata/4958574/

https://www.lastampa.it/2019/02/14/alessandria/i-pendolari-della-ovadaalessandria-protestano-ridateci-i-treni-i-bus-non-bastano-pi-Qnj4KwWt1yo3zSDThRrpzO/pagina.html

3 febbraio 2019

La Chiesa Cattolica è una opposizione controllata

Nel simbolo della TV della CEI il globo, presente praticamente in tutte le sigle dei telegiornali. Il riferimento al colore arancio, unico che vale 33 nella numerologia pitagorica. Anche Chiesa Cattolica, CC = 33. Il cuore, vera sede dell’anima, è un altro simbolo massonico come il vaso di Pandora.
Bisogna che i cristiani, a partire dai gruppi di preghiera, inizino a parlare di terra piatta perchè è da tale menzogna immensa che è partita la marcia trionfale dei seguaci dell’Abisso. La gerarchia ecclesiastica è in mano al diavolo. Rammento la vicenda della antenna di radio vaticana che fu sceneggiata per ammorbare i cristiani. Per prenderci in giro, dissero che l’antenna era talmente potente da raggiungere il mondo intero, il che sarebbe impossibile, se la Terra fosse una sfera.
I giornalisti cattolici più in vista, quali Maurizio Blondet e Antonio Socci, sono nella migliore delle ipotesi traviati. Altrimenti, direbbero che gli attentati “islamici” in Europa sono stati inscenati dalla CIA. Scriverebbero che le “stragi di migranti” nel Mediterraneo sono notizie false, atte unicamente aindurre gli stati europei (solo questi) ad accettare milioni di africani per americanizzarci. Come fanno le agenzie di stampa a diramare il numero esatto delle vittime, essendo clandestini, a poche ore dal presunto naufragio? Hanno recuperato e conteggiato tutti i cadaveri a tempo di primato?
Come mai nessuno lo dice nella stampa cattolica?

Maduro-Venezuela

http://www.ucsi.it/

Nessuno di loro che scrive che Biglino è massone (logicamente pubblicato anche dal piduista di Arcore) e sta facendo un ottimo lavoro per riempire le gradinate dell’inferno. L’aspetto positivo di un papa come Bergoglio è che lo sta lasciando platealmente capire.

Interessante articolo sull’affetto dei massoni per Bergoglio: https://www.maurizioblondet.it/lamore-della-massoneria-francesco-uno-studio-documenta-storica-volta/

29 gennaio 2019

Reddito di Cittadinanza e auto: ecco cosa vi potrebbe escludere dal sussidio

Circa una settimana fa il Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto legge che contiene, tra le tante novità, anche il tanto vociferato Reddito di Cittadinanza. Per ricevere il sussidio esiste una lista molto lunga di requisiti da rispettare (o meglio, di limiti da non superare in termini di reddito e possessione di beni). Per quanto concerne il mondo delle automobili, ci sono un paio di requisiti che potrebbero escludervi dal ricevere il sussidio: ecco quali.
L’articolo 2 del decreto legge afferma che nessun componente del nucleo familiare deve possedere o avere disponibilità di una vettura immatricolata per la prima volta entro i sei mesi precedenti la richiesta. Se quindi avete acquistato una vettura nuova da poco, purtroppo non potrete richiedere il Reddito di Cittadinanza.
Si parla però di auto immatricolate per la prima volta, quindi escono da questo calderone le auto usate e le km 0.
Circa una settimana fa il Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto legge che contiene, tra le tante novità, anche il tanto vociferato Reddito di Cittadinanza. Per ricevere il sussidio esiste una lista molto lunga di requisiti da rispettare (o meglio, di limiti da non superare in termini di reddito e possessione di beni). Per quanto concerne il mondo delle automobili, ci sono un paio di requisiti che potrebbero escludervi dal ricevere il sussidio: ecco quali.
Auto nuova immatricolata entro 6 mesi
L’articolo 2 del decreto legge afferma che nessun componente del nucleo familiare deve possedere o avere disponibilità di una vettura immatricolata per la prima volta entro i sei mesi precedenti la richiesta. Se quindi avete acquistato una vettura nuova da poco, purtroppo non potrete richiedere il Reddito di Cittadinanza.
Si parla però di auto immatricolate per la prima volta, quindi escono da questo calderone le auto usate e le km 0.
Cilindrata
Nel caso la vostra auto fosse stata acquistata più di 6 mesi fa, dovrete comunque fare attenzione alla cilindrata: tutte le auto e le moto con due anni di vita (o meno) obbligano l’esclusione se con cilindrata superiore a 1.6250 cm³. Se questi veicoli però prevedono un’agevolazione fiscale per persone con disabilità, allora vengono esonerati.
l nucleo familiare non può possedere beni immobiliari superiori al valore di 30.000 € (esclusa la casa d’abitazione). Come tocca questa norma gli automobilisti? Con il box auto, calcolati come immobili e – nel caso fossero separati dal conteggio della casa d’abitazione – motivo di esclusione dal sussidio. ( https://www.tomshw.it/automotive/reddito-di-cittadinanza-e-auto-ecco-cosa-vi-potrebbe-escludere-dal-sussidio/ )

Pure questa storia è stata congegnata per favorire gli immigrati i quali, in massima parte, non hanno ne la mentalità consumistica ne i soldi per acquistare una vettura nuova. La mossa farà anche collassare il mercato degli immobili di fascia medio bassa, infatti, molti italiani si vorranno sbarazzare di immobili improduttivi per rientrare nei requisiti del RdC. Ancora una volta, a beneficiarne saranno gli stranieri. Soros detta legge.
Il reddito di cittadinanza appare essere una immensa bufala atta unicamente a mescolare le razze. Non c’è alcuna speranza che cose quali i centri per l’impiego  funzionino. E poi, dove sarebbero i milioni di nuovi posti di lavoro (in regola) dato che stanno tutti quanti passando al nero per sopravvivere?
In atto il piano di affondare l’economia italiana per farci diventare come la Grecia.

Ottimo calcolatore del valore di un immobile: https://www.immobiliare.it/valutazione_immobiliare.php

26 gennaio 2019

L’ambiente è una statistica truccata

Quali sono le città più inquinate d’Italia
Brescia, Lodi e Monza. Sono queste le città più inquinate d’Italia. È quanto emerge dal Dossier annuale di Legambiente sull’inquinamento atmosferico.
Il 2018, secondo l’associazione ambientalista, è stato un anno “da codice rosso”, segnato anche dal deferimento dell’Italia alla Corte di giustizia europea in merito alle procedure di infrazione per la qualità dell’aria. Procedura d’infrazione che costerà multe salate.
In 12 mesi di monitoraggio, infatti, in ben 55 capoluoghi di provincia sono stati superati i limiti giornalieri per le polveri sottili o per l’ozono. ( https://www.tpi.it/2019/01/22/citta-piu-inquinate-italia/ )

Se consideriamo la numerologia, capiamo che sono cifre inventate, è tutto finto. Basta considerare che una centralina di rilevamento smog, spostata ad arte di 500 metri, può fornire dati assai differenti. Siccome mirano costringere la popolazione a indebitarsi colle banche per cambiare automobile, creano terrorismo psicologico.
Altrimenti, i signori di Legambiente chiederebbero di investire nel ripristinare le ferrovie dismesse la qual cosa sarebbe pure ad impatto ambientale e consumo di suolo prossimi allo zero, essendo infrastrutture già esistenti. E proporrebbero il trasporto pubblico urbano gratuito.
Milano quando governava il centrodestra era costantemente al centro dell’attenzione degli ambientalisti in senso negativo. Da quando a palazzo Marino si sono insediati gli “antirazzisti”, l’inquinamento in città non fa quasi più notizia.
In Europa, se non esiste l’obbligo vaccinale, è anche dovuto all’azione di gruppi di pressione ambientalisti. Qual’è la posizione ufficiale di Legambiente sulla legge Lorenzin? E sulle scie chimiche? Non si sa, poiché si tratta di una organizzazione di opposizione controllata.

9 gennaio 2019

Roma, muore al Gemelli Fernando Aiuti, l’immunologo della lotta all’Aids: ipotesi suicidio

Malato da tempo per problemi cardiaci, si indaga sulla caduta dal quarto piano dell’ospedale romano. Sulla dinamica in corso accertamenti della Procura. Disposta l’autopsia. Rosaria Iardino, la donna sieropositiva che il professore baciò in bocca: “Addio Fernando, il mio uomo del bacio. Per alcuni di noi sarai eterno” ( https://roma.repubblica.it/cronaca/2019/01/09/news/ferdinando_aiuti_si_getta_da_una_finestra_del_gemelli-216175617/ )

Come è strano il mondo. La tipa sieropositiva dopo 35 anni è viva e vegeta ancora. “Aid” significa in inglese “assistenza sanitaria”, è anche l’acronimo per Sindrome da Immunodeficienza acquisita. Si traduce anche ‘aiuto’, il plurale ‘aids’, pensa un po’, in italiano si traduce ‘aiuti’ come il cognome del primario suicida apparentemente.
Oggi 9-1-19 lo hanno calato il sipario sulla beffa dell’AIDS.
Ieri pensavo alla boutade di Mazzucco (forse commissionatagli) di volere fare un film anti-terra piatta. Mi stavo chiedendo il buon Marcianò come avrebbe reagito. In tutta sincerità, ha reagito nel modo che tutti si aspettavano da lui: è scappato calando il siparietto del suo commendevole teatrino sciachimista. Così non dovrà spiegare come funziona il sistema radar satellitare in banda Ka (Ra) sicché i satelliti artificiali non esistono.

http://www.wordreference.com/enit/aid

3 gennaio 2019

Banca Carige, un’altra banca italiana commissariata dalla BCE

Banca Carige commissariata dalla Bce, famiglia Malacalza nel mirino – di Adolfo Spezzaferro
Roma, 3 gen – Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il ministro dell’Economia Giovanni Tria stanno seguendo la vicenda di Banca Carige, che è stata commissariata dalla Banca centrale europea.
In una nota, Palazzo Chigi ha fatto sapere che “questa vigile attenzione del governo, ai suoi massimi livelli, è il segno tangibile e la migliore garanzia per proseguire e completare il consolidamento patrimoniale e il rafforzamento imprenditoriale di un’azienda bancaria valutata quale essenziale strumento per realizzare il rilancio dell’intero sistema economico-sociale ligure“. ( https://www.informarexresistere.fr/banca-carige-commissariata/ )

È tutto finto! le banche creano i denaro dal nulla, pertanto, le crisi bancarie sono fittizie. Servono a convincere che, sì, anche gli istituti di credito possono fallire.
Non è così, già colla riserva frazionaria i bilanci delle banche sono fasulli.
Il QE (quantitative easing) delle banche centrali non è altro che immissione di liquidità sul mercato. E da dove viene ‘sta liquidità?
Viene creata ex nihilo, semplicemente premendo un tasto di un PC. L’unico denaro realmente esistente sono le monete (spiccioli e e di metalli preziosi) e banconote filigranate che sono in numero limitato.
Il denaro digitale è infinito invece, quantomeno posto nei limiti della capacità di calcolo di un elaboratore elettronico.
La BCE può effettuare “prestiti d’emergenza” a istituzioni finanziare in difficoltà. Ancora una volta, tali “prestiti” sono denaro creato dal niente.
Quindi, tali crisi sono sceneggiate napoletane a godimento dei babbei che guardano i “tiggi”!

29 dicembre 2018

Terra piatta smentita , Colin O’Brady attraversa da costa a costa l’Antartide

Notizia falsa “documentata” su Istagram. Gli USA stanno imponendo alla UE, che loro controllano, la legge sul diritto d’autore su foto e video per lanciare i profitti di Istagram. Quindi, bisogna parlare di istagrama, l’anno scorso era Twitter, l’altr’anno ancora era Facebook.
Il Tg1, telegiornale della colonia di straccioni, si adegua. A proposito, questo è il momento giusto per disdire il canone RAI.
ADDENDUM Mi sono accorto ora che se n’è occupato anche Luogocomune. Evidentemente, qualcuno stava cominciando ad avere dei sospetti sul fatto che Mazzucco di TP non ne voglia assolutamente parlare: https://www.luogocomune.net/LC/20-varie/5115-battuto-il-record-storico-di-velocit%C3%A0-a-piedi

Mazzucco farà, a breve, un video sulla TP, siamo tutt’occhi e tutt’orecchi in trepida attesa per vederlo. A giudicare dalla sua faccia, non ha tanta voglia di farlo ma i suoi committenti d’oltreoceano lo hanno precettato:

24 dicembre 2018

L’ambientalismo è una fake news globale (purtroppo)

Dispiace, da ambientalista convinto quale sono, scrivere degli articoli come questo.
Prendo spunto dalle fandonie del video sotto. Il riscaldamento globale non esiste, o meglio, i Cambiamenti Climatici (CC = 33) sono una creazione delle scie chimiche per avvantaggiare gli Stati Uniti d’America che di ridurre emissioni non ne vogliono sapere. Gli altri sono compartecipi nella sceneggiata napletana.
Addirittura un sito di sovranismo (evidentemente fake) come Byoblu dice che fanno male gli europei ad andare divisi mentre è proprio ciò che dovrebbe succedere in nome della sovranità nazionale!
I dati climatologici hanno smentito il “riscaldamento globale”. Così i mandanti dei pagliacci alla Messora  & compagnia hanno dovuto ripiegare su un non meglio precisato “cambiamento climatico”.
“Grazie” alle scie chimiche stanno seccandoci moltissimi alberi da frutta non OGM in modo da obbligare ad acquistare la roba di plastica sugli scaffali dei supermercati, nessuna organizzazione ambientalista ne fa cenno. Salvo incolpare un non bene identificato “inquinamento”.
Riguardo alla “caccia alle balene”, chiaro che i giapponesi si stanno riprendendo, loro sì, la sovranità e quindi ripristinano le loro tradizioni, che piaccia o no a noi.
Il resto del servizio sotto è sbobba melensa, a metà fra il Manifesto e il Fatto, organi di stampa al servizio dei poteri occulti angloamericani multinazionali e globalisti.

OT Notare come tutte le notizie sono truccate ‘Sea Watch 3 in mare con 33 migranti, : ‘Porti italiani chiusi”.

https://video.repubblica.it/dossier/immigrati-2015/sea-watch-3-in-mare-con-33-migranti-salvini-porti-italiani-chiusi-vada-in-olanda/323196/323817

PS Buon Natale!

21 dicembre 2018

NASA vittima di attacco hacker, nessuna missione compromessa

Il furto dei dati personali colpisce anche la NASA. A rivelarlo è la stessa agenzia spaziale americana, il cui team addetto alla cybersicurezza ha scoperto l’attacco hacker lo scorso 23 ottobre per poi comunicarlo ai diretti interessati soltanto questa settimana.
Non è al momento del tutto chiaro il motivo per cui siano passati due mesi prima di informare il personale, ma è possibile che si sia preferito svolgere indagini sotto traccia per capire l’entità dei danni (e lo scopo dell’attacco) prima di rendere pubblico l’accaduto. Come comunica Bob Gibbs dell’Ufficio Personale dell’agenzia, i server sono stati messi al sicuro immediatamente dopo aver rilevato le anomalie.

La missione InSight non è stata colpita dall’attacco

Ad essere stati sottratti sono codici di previdenza sociale e dati personali dei dipendenti, e comunque la NASA ritiene che l’attacco non abbia compromesso in alcun modo né le missioni in corso (basti pensare alle attività su Marte con InSight – QUI le prime immagini dal Pianeta rosso), né quelle in programma in futuro.

Una volta identificati i soggetti colpiti, la NASA fornirà loro supporto per far sì che i dati personali vengano nuovamente custoditi al sicuro. ( https://www.hdblog.it/2018/12/20/nasa-attacco-hacker-missioni/ )

Ovviamente, non sanno più che pesci pigliare e s’inventano queste bufale che ci impongono di chiamare in altra lingua “fake news”. Scrissi, fin dal primo momento, che personaggi squallidi quali la Boldrini al servizio degli americani aveva tirato fuori la questione fake news per intorbidare le acque delle ricerche sulla terra piatta. Anche le storielle sugli “hacker russi” sono made in America.

17 dicembre 2018

Il mondo è un palcoscenico: David Bowie non è mai morto!

David Bowie e, a destra, il misterioso “produttore musicale” Jack Steven.

Vicenda che ho già affrontato. Il personaggio del fantomatico “produttore” Jack Steven è stato creato in preparazione alla finta morte di Bowie. Dopodiché, Bowie in persona, si è presentato su Sky TV News, a commentare il proprio decesso travestito da Jack Steven. Molti scordano che Bowie è stato anche un attore cinematografico.
Sia Elton John che la ex moglie parlano chiaramente di “morte inscenata”. Per quale motivo? Su richiesta di Bowie stesso, ovviamente, che voleva togliersi dalla ribalta senza spezzare il cuore (troppo) ai suoi fan.

12 dicembre 2018

Un attentato può far sempre comodo

ilfattoquotidianoTutta la Francia è mobilitata per cercare Cherif Chekatt, il 29enne sospetto attentatore di Strasburgo, che intorno alle 20 di martedì sera ha fatto fuoco nel mercatino di Natale uccidendo 3 persone e  ferendone altre 13, nove delle quali in modo grave. Il ministro dell’Interno Christophe Castaner ha parlato di “Francia in emergenza attentato” di “controllo rafforzato dei confini“. Il killer ferito si è dileguato in taxi dopo essersi scontrato due volte con la polizia francese: ferito alla mano anche un militare dell’operazione Sentinelle. L’autista del taxi ha raccontato alle forze dell’ordine che l’uomo era ferito ad un braccio e si è fatto lasciare in prossimità del commissariato di polizia del quartiere di Neudorf.

Evidentemente i Gilet Gialli fanno talmente paura che: ecco un bell’attentato terroristico dell’ennesimo radicalizzato posticcio a dare una mano all’esecutivo morente di Macron. Come sempre la strategia della tensione funziona. A beneficare di questo stato di cose è il potere costituito per cui sembra davvero improbabile che un attentatore scelga proprio questo momento per mettere in pratica la sua assurda rivalsa socio-psicotica. Tutti gli attentati strombazzati dai media di regime come opera di radicalizzati islamici altro non sono stati che operazioni di intelligence utili per rafforzare gli esecutivi e porre in atto misure di intimidazione e controllo della popolazione civile. Vedremo se si tratta di un falso attentato, come i precedenti, oppure se qualcuno si è fatto veramente male. Ridicolo infine che il presunto attentatore posticcio si sia fatto lasciare dal Taxi vicino ad un commissariato di Polizia! Andava dai suoi colleghi? ( http://offskies.blogspot.com/ )

In risposta all’amico Ghigo, dirò che sì si è trattato del l’usuale attentato farsa organizzato dalla CIA. Ma anche Macron e i gilet gialli sono operazioni dei servizi. Al pari di ogni “rivoluzione colorata” e “popolo viola”, “magliette rosse” che si rispetti. Chi so la, tutto un’arma di distrazione di massa mentre cercano di fare passare ovunque il global compact per fare entrare nella UE 10 milioni di africani a creare il “popolo europeo” del super-stato europeo multirazziale americanizzato. Cose che scrivo da dieci anni e passa.

9 dicembre 2018

Strage in discoteca di Ancona: solita fake news?

Molto probabilmente si tratta di una fake news anche se non posso escludere le vittime siano vere. Sfera Ebbasta è un personaggio inventato (e pompato in ogni modo) per combattere la rivelazione della terra piatta. Evento inscenato per “esorcizzare” l’interesse verso la forma della Terra. A livello esoterico, la risposta deve essere sempre data. Discorso simile per la “morte” improvvisa del capitano della Fiorentina Astori il giorno delle elezioni politiche in cui Renzi (ex sindaco di Firenze) avrebbe straperso.
Ieri parlavo giusto con un sacerdote che insegna in un noto liceo bresciano. Durante l’ora di religione, è stato bersaglio di numerose domande sulla interpretazione biblica riguardo la forma della Terra. Chiaro che non posso permettersi che l’argomento penetri fra i banchi di scuola (peraltro, sta cominciando ad succedere in USA) altrimenti, per il modello eliocentrico, è la fine.
Oggi è il primo anniversario della prima conferenza italiana PIANO DI ESISTENZA 1 tenutasi il 9 dicembre 2017 in quel di Ponti sul Mincio.
ADDENDUM La mia sensazione è che anche il video sopra sia un abile fake atto ad alimentare “la teoria del complotto”, ma non di quello autentico.


29 novembre 2018

Mosca vuole appurare se Usa sono davvero sbarcati sulla Luna

I vertici di Roscosmos, l’agenzia spaziale di Mosca, hanno in questi giorni annunciato l’“imminente” messa a punto di una missione russa diretta a verificare se gli Usa hanno “realmente messo piede sulla Luna”.
sbarco Luna falso
Tale informazione è stata fornita ai media del gigante slavo direttamente da Dmitry Rogozin, direttore generale dell’ente statale, il quale ha poi aggiunto che un ulteriore obiettivo di tale missione consiste nell’installazione, sul suolo del satellite, di una “base scientifica federale”.
Rogozin, durante un incontro ufficiale con Igor Dodon, presidente della Moldavia, ha giustificato l’avvio dell’operazione spaziale evidenziando il fatto che gli Americani avrebbero “fatto sparire ogni prova” degli allunaggi finora celebrati dalla Nasa. Ad avviso del direttore generale, i frammenti di suolo lunare presentati in passato dalle autorità Usa come “dimostrazione dei successi” riportati dalle missioni Apollo condotte dal 1969 al 1972 sarebbero, da qualche anno, “scomparsi senza lasciare traccia”. “Ci siamo impegnati ad appurare”, ha affermato Rogozin, “se gli Stati Uniti sono realmente arrivati lassù. Tutte le prove degli allunaggi ormai non si trovano più. La Nasa ha smesso di esibirli da un bel po’. Tale sparizione è estremamente sospetta. Dobbiamo assolutamente verificare cosa è realmente successo in passato sul nostro satellite.” Anche il Russian Investigative Committee, l’“equivalente” russo dell’Fbi, ha messo in dubbio l’esito positivo del programma Apollo. Tramite un comunicato rilasciato all’indomani delle dichiarazioni di Rogozin, l’agenzia investigativa ha infatti ribadito la necessità di “andare oltre la propaganda montata finora dagli Usa riguardo agli allunaggi” e ha quindi esortato i cosmonauti di Mosca a fare “piena luce” sui risultati effettivamente conseguiti in passato dai programmi spaziali Nasa.
I media americani hanno reagito all’annuncio fatto recentemente dal direttore generale di Roscosmos definendolo una “mera provocazione”. Secondo gli organi di informazione statunitensi, la Russia, per il momento, non avrebbe risorse sufficienti a finanziare nel breve termine una missione investigativa diretta alla Luna. Ad avviso di questi ultimi, l’avvio di un piano del genere potrebbe avere luogo, nel migliore dei casi, “nel 2031”. Per la stampa Usa, di conseguenza, i programmi spaziali ventilati da Rogozin non avranno, per molti anni, “alcun risvolto pratico”. ( http://www.ilgiornale.it/news/mondo/mosca-vuole-appurare-se-usa-sono-davvero-sbarcati-sulla-luna-1607168.html?fbclid=IwAR0g7zwYBYhJZPMHqZITL0Abcy6WEUHcC60cBnoMRDDx2fnncaq1t1h73bg )

Classica notizia falsa atta ad assecondare un antagonismo inesistente, e mai esistito, fra russi e americani. Infatti, ciò che dicono i politici viene dettato loro.
Libri di approfondimento: LA PENNA PIÙ VELOCE DEL WESTLA LUNA DI CARTA.

22 ottobre 2018

Marte, gli scienziati: “Nell’acqua c’è ossigeno per ospitare la vita”

Da una ricerca effettuata da alcuni scienziati e pubblicata su “Nature Geoscience” emerge che nell’acqua scoperta sottoterra su Marte c’è ossigeno

Lo scorso luglio era stato scoperto un lago sotterraneo di acqua salata allo stato liquido su Marte, un chilometro e mezzo sotto i ghiacci del Polo Sud del pianeta rosso.

Ora si apprende che in quell’acqua c’è ossigeno in quantità tale da ospitare la vita. A scriverlo, sulla rivista Nature Geoscience, è il California Institute of Technology (Caltech). Dopo alcuni calcoli effettuati i ricercatori hanno stabilito che l’ossigeno presente nel sottosuolo di Marte potrebbe permettere la vita di alcuni microrganismi, senza escludere forme più complesse, come le spugne. Si tratta di una svolta importante, se confermata, perché sino ad ora si era sempre pensato che sul pianeta rosso non vi fossero le condizioni necessarie alla vita.
L’esistenza dell’ossigeno nell’acqua salata, invece, potrebbe cambiare in modo considerevole ciò che sappiamo (o crediamo di sapere) sul pianeta. I ricercatori sono arrivati a questa tesi stabilendo con esattezza la quantità di ossigeno che può essere disciolto nell’acqua salata a varie condizioni di pressione e temperatura. E quindi anche in quel lago sotterraneo, che si trova a 1500 metri di profondità. “In un serbatoio d’acqua salata di questo tipo – si legge nell’articolo – ci potrebbero essere elevate concentrazioni di ossigeno disciolto”.
Ma si può affermare, dunque, che su Marte c’è vita? Al momento no, è troppo presto. Gli autori della ricerca lo spiegano chiaramente: “Non sappiamo se Marte abbia mai ospitato la vita”, ma “i nostri risultati allargano la possibilità di cercarla”, indicando che le forme di vita basate sull’ossigeno sul pianeta rosso potrebbero essere possibili, a differenza di quanto immaginato finora”.La ricerca di altre forme di vita ​nello spazio va avanti, non solo su Marte ma anche sugli altri pianeti. Se c’è acqua e ossigeno ci può essere (ma non è detto che ci sia) vita anche fuori dalla Terra. ( http://www.ilgiornale.it/news/cronache/marte-scienziati-nellacqua-c-ossigeno-ospitare-vita-1591344.html )

Il giornale di Berlusconi si conferma organo di bufale a mandrie. Non sanno neanche cosa c’è sotto la superficie terrestre, figuriamoci sotto Marte!