Archive for ‘FAKE NEWS’

31 marzo 2020

Coronavirus, i decessi sono molti di più!

Siamo abituati a sottostare alla forza dei numeri che scandisce la nostra esistenza.
Le previsioni quotidiane del tempo con cifre della temperatura registrata e di quella prevista e le classifiche dei vari sport a noi cari.
D’improvviso anche l’ascolto dei dati su infetti, morti e guariti delle 6 di sera è divenuto un rito quotidiano. Numeri che salgono e scendono al pari della posizione in classifica della propria squadra del cuore.
Ma sappiate che quei dati sono molto approssimati.
Il numero dei contagiati si riferisce solo a coloro i quali, manifestando sintomi, sono sottoposti al tampone. Il numero reale è probabilmente di 10 volte tanto come ammesso dallo stesso “dottor Morte” Borrelli.
Stesso discorso per i decessi attribuiti al coronavirus in quanto sono solo quelli ospedalieri per cui il tampone e il quadro clinico permettono una diagnosi precisa.
Non sono conteggiati fra i decessi tutti coloro che muoiono negli ospizi e a casa. I medici non vanno a visitarli a domicilio. I tamponi non vengono prescritti poiché riservati agli ospedali. Si limitano a prescrivere tachipirina e consigliare di bere molta acqua ma spesso poi il malato muore.
I decessi vengono catalogati come “polmonite” o “influenza”. Le salme non vengono sottoposte ad analisi ma immediatamente poste dentro un sacco di plastica e inumate il prima possibile.
Qui a Brescia le case di riposo si stanno svuotando, pare una piaga biblica.
Pertanto, i dati forniti ogni sera sono artificiosi, raffazzonati atti a sollazzare il popolino teledipendente e idiota qual è l’italiano medio. Un altro tassello dell’immensa ragnatela di notizie false in cui viviamo.
Ci sono molti altri fatti che ci nascondono, ad esempio, che il virus è in parte aerobico la qual cosa spiega la alta contagiosità. I venti e le perturbazioni primaverili, con tutta probabilità, contribuiranno alla diffusione dell’epidemia.
Inoltre, ci sono casi di persone decedute repentinamente (recidiva) dopo essere state dimesse dagli ospedali apparentemente guarite. So di due casi, un 26ene di Bologna e un carabiniere sulla cinquantina nella zona di Spezia.
Sorvolo in questo momento sull’ipotesi che sua stato diffuso intenzionalmente.
Infine, di strane “polmoniti” si parla da tempo. Verosimile che il virus sia presente da parecchi mesi, in realtà.

ADDENDUM Aveva i sintomi del coronavirus ma non è morto di coronavirus! Pesce d’aprile?

https://www.ladige.it/territori/riva-arco/2020/03/21/torbole-trovato-casa-morto-soli-23-anni-aveva-febbre-alta-primo

30 marzo 2020

L’inquinamento da PM10 è una grassa bugia

Emilia Romagna, pm10 alle stelle. “Sono importate”
ArpaEr: “Valori elevatissimi e inusuali”. Le polveri sottili vengono da Est portate dai venti

https://immagini.quotidiano.net/?url=http%3A%2F%2Fp1014p.quotidiano.net%3A80%2Fpolopoly_fs%2F1.5086736.1585493722%21%2FhttpImage%2Fimage.JPG_gen%2Fderivatives%2Fwidescreen%2Fimage.JPG&h=368&fmt=webp
Bologna, 29 marzo 2020 – E va bene che – come ha spiegato il commissario straordinario all’emergenza Covid, Sergio Venturi – la correlazione tra polveri sottili e diffusione del coronavirus non è dimostrata scientificamente perché non esistono ancora studi abbastanza lunghi in merito. Ma questo aumento vertiginoso di polveri sottoli non è certo un bel segnale, considerando che il traffico è praticamente azzerato. ( https://www.ilrestodelcarlino.it/cronaca/emilia-romagna-pm10-1.5086727 )

Ma come, non avevano detto che il vento spazzava via le polveri sottili? Col quasi blocco del traffico stradale nella pianura padana, le polveri sottili dovrebbero essersi esclissate bruscamente, invece, aumentano.
Non è curioso?
Lo scrivo da anni che i dati sull’inquinamento della pianura padana sono fasulli, manipolati unicamente per costringere la gente a cambiare macchina. Solamente perché qui ci sono i babbei che si fidano della “scienza” e obbediscono ai diktat della politica.

OT A proposito di bufale, anche la lotta al “lavoro nero” è sempre stata una bufala:

https://www.immediato.net/2020/03/30/coronavirus-intesa-sul-sud-per-il-reddito-di-emergenza-soldi-anche-a-chi-lavora-in-nero/

20 marzo 2020

La fotografia falsa due volte

Stessa faccia, stessa razza di imbroglioni. Le finte bare di Bergamo sono le stesse del fantomatico naufragio di Lampedusa del 2013 (sotto), secondo me, inscenato per far abolire il reato d’immigrazione clandestina “grazie” alla presa di posizione di “due senatori” grillini (allora all’opposizione). Ma qualcuno quei cadaveri li ha mai davvero visti e contati? Partito, il M5S, che vi spiego da sempre alleato di Renzi, entrambi al servizio degli americani. Dicono che perirono 360 clandestini (da allora rinominati “migranti”) 3 volte 6 = 666.
Invece i nostri morti sono autentici, ahimè.

(ringrazio FG per la segnalazione)

9 marzo 2020

Coronavirus: proteste nelle carceri contro lo stop ai colloqui ‘a vista’

Sono tre i detenuti deceduti nel carcere di Modena: lo si apprende da fonti dell’amministrazione penitenziaria, secondo cui allo stato non è risultato alcun segno di lesione sui corpi. Due decessi, infatti, sarebbero riconducibili all’uso di stupefacenti, mentre il terzo detenuto è stato rinvenuto in stato cianotico, di cui sono si conoscono le cause. (ANSA)

Bisogna vedere l’età di questi presunti decessi fra i detenuti. Di solito, detenuti molto anziani non stanno in galere, per diversi motivi.
State tranquilli che, a breve, intratterranno le solite associazioni “antirazziste” per farli uscire e metterli nelle case sfitte mantenuti dallo stato.
Gli unici che ci guadagnano dal “decreto” (farsa) contro il virus sono gli extracomunitari i quali, campando quasi  tutti di reddito di cittadinanza e sussidi vari, non hanno bisogno di spostarsi e possono starsene tranquillamente a letto. I supermercati rimangono aperti, dunque, le donne magrebine, accompagnate dai loro marmocchi, possono ammazzare il tempo andando a fare spesa gratis grazie al “reddito”.
Voi no, dovete penare pure per recarvi sul posto di lavoro a guadagnarvi il pane.
Non siete contenti?

“Coronavirus, rivolta in 27 carceri: sei vittime. Foggia, evasi 20 detenuti. Scontri a Modena, tre agenti feriti. San Vittore, detenuti sul tetto”

Invece di espellere gli immigrati riottosi, secondo me, gli daranno un permesso premio per ricompensarli del rischio coronavirus!

il solito numero 33:
“Italia secondo paese al mondo per casi di Coronavirus: 133 morti in un solo giorno! 6.387 contagi in Italia”

5 marzo 2020

Coronavirus, trovato il presunto paziente zero in Europa: è un tedesco di 33 anni

L’uomo sarebbe entrato in contatto con un’imprenditrice cinese, la quale a fine gennaio scorso si trovava in Germania per un viaggio di lavoro.
Sarebbe stato un tedesco il primo europeo a contrarre il nuovo coronavirus cinese, il Covid-19, e ad iniziare la diffusione in Europa.
A riferirlo è il rinomato New England Journal of Medicine odierno, fornendo interessanti dettagli sulle circostanze del suo contagio.
Il 24 gennaio scorso, l’uomo, di 33 anni, avrebbe cominciato a manifestare sintomi quali febbre alta a 39°, brividi, tosse e una mialgia. ( https://it.sputniknews.com/mondo/202003058821055-coronavirus-trovato-il-presunto-paziente-zero-in-europa-e-un-tedesco-di-33-anni/ )

Il solito numero 33 in codice, tutte le vittime americani dell’Ebola avevano 33 anni, ad esempio, quale coincidenza? Bufala per costringere la Germania a prendersi i mlioni di clandestini con cui Soros sta inondando l’Europa ammazzandone i vecchi colpevoli solo di essere di razza bianca.

Intanto, da noi siamo già a quasi 150 morti:

https://www.corriere.it/salute/malattie_infettive/20_marzo_05/coronavirus-italia-morti-contagiati-bollettino-5-marzo-regione-regione-227d5bce-5eff-11ea-bf24-0daffe9dc780.shtml

Dimostrazione che si tratta di una tragica messa in scena planetaria:
Coronavirus, l’Iss: 81 anni l’età media dei morti in Italia. Due su tre con altre patologie. ( https://www.repubblica.it/salute/2020/03/05/news/coronavirus_l_iss_81_anni_l_eta_media_dei_morti_in_italia_due_su_tre_con_altre_patologie_gravi-250375699/ )
81 di età media e ammalati è in linea con la aspettativa di vita.

La Cina mette in quarantena gli italiani on arrivo mentre Soros, approfittando della distrazione dovuta al virus, ci rimpinza di clandestini senza controllo. Dissonanza cognitiva, dittatura eco-sanitaria ma supermercati, banche, frontiere e porti aperti.

1 marzo 2020

I Vescovi del territorio a Regione Lombardia: ‘Fateci celebrare Messa nei giorni feriali

https://i.postimg.cc/65cJ0BkM/Schermata-2020-03-01-alle-22-54-44.png

Appello dei Vescovi della Lombardia: “Fateci celebrare messa con i fedeli nei giorni feriali”. La Conferenza episcopale lombarda, “ferma restando la volontà di continuare a collaborare con le autorità”, chiede alla Regione Lombardia “di considerare la partecipazione alle messe feriali dei fedeli lombardi, che a differenza delle celebrazioni festive non costituiscono una forma di assembramento”. ( http://www.vigevano24.it/2020/02/29/leggi-notizia/argomenti/cronaca-14/articolo/i-vescovi-del-territorio-a-regione-lombardia-fateci-celebrare-messa-nei-giorni-feriali.html )

Non è magico?
La domenica, il giorno del Signore, messe vietate ma supermercati e stadi aperti.
L’apertura dei negozi la domenica fu ordinata dal massone Monti in nome del “PIL” (dato assolutamente ectoplasmatico).
Meglio che i giovani di ogni colore, razza e religione (oh, la costituzione!), invece che all’oratorio, vadano nei centri commerciali o allo stadio la domenica.
Non è fantastico?!
Con la sceneggiata napoletana del coronavirus sono riusciti a vietare pure le celebrazioni eucaristiche.
Di nuovo, invito parroci e sacerdoti a ignorare le disposizioni di legge e celebrare messe, tenere i corsi di catechismo, eccetera.
Rammento sommessamente loro, che a Dio e a Gesù Cristo devono rendere conto, mica a regione Lombardia.
A proposito, buona domenica, è pure il mio onomastico!

Intervista a Stefano Montanari in cui si afferma che la epidemia è un falso mediatico:
https://www.luogocomune.net/21-medicina-salute/5458-stefano-montanari-sul-coronavirus

“Messe senza fedeli” il sogno di Lucifero avverato dalla CEI:

28 febbraio 2020

“Emergenza Lodi, 51 ricoveri, 17 in terapia intensiva”

L’annuncio in TV del governatore della Lombardia Attilio Fontana. Veneto, i numeri di Zaia: “133 positivi, 69 asintomatici, 21 ricoverati”. Emilia Romagna: 115 casi. Piemonte: saliti a 11
Milano, 28 febbraio 2020 – Coronavirus, le ultime notizie dalla Lombardia, gli ultimi aggiornamenti, arrivano dal governatore Attilio Fontana: “Purtroppo questa notte è scoppiata un’altra emergenza a Lodi. A Lodi improvvisamente nel pomeriggio di ieri c’è stata un affollamento di ricoveri: 51 ricoveri gravi di cui 17 in terapia intensiva. Lodi non ha un numero sufficiente di camere di terapia intensiva per cui sono stati trasferiti in altre terapie intensive della Regione”. All’Aria che tira su La7 il presidente della Regione ha detto: “Se si ridesse meno della mascherina e si guardasse il problema più attentamente credo che sarebbe saggio”.
( https://www.quotidiano.net/cronaca/coronavirus-italia-news-1.5049878 )

Guarda caso nella città in cui il sindaco donna aveva tentato di richiedere la certificazione dei redditi degli stranieri iscritti a scuola. Subito bocciato il provvedimento dalla magistratura “antirazzista”.
Numeri finti: 33, 51, 11, 69 estratti dalla kabbalah ebraica. Manca di importante il 29 (febbraio) cioè domani.
Rammento a me stesso che, per tali bufale, da Lodi passa la TAV, già colpita in zona, e la A1. Non vorrei il virus sia prodromo a un nuovo ponte Morandi.

FQ non prende finanziamenti pubblici ma sicuramente indirizzato da Soros (attraverso Stefano Feltri):

https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/02/28/coronavirus-oms-primi-casi-in-5-paesi-tutti-collegati-a-italia-rischio-alto-a-livello-globale-germania-raddoppia-contagi-casi-in-tutta-europa-compagnie-aeree-annullano-voli-da-e-per-litali/5719823/

Vogliono instaurare un clima di guerra. Vediamo se sta merda d’Italia salta in aria una volta per tutte! Evviva!

28 febbraio 2020

Coronavirus, primo contagio in Nigeria: è un italiano

Al Sacco isolato il ceppo italiano. Il Duomo riapre in maniera contingentata ai turisti. Di Maio. “Le persone in quarantena sono lo 0,089% della popolazione totale e il territorio italiano in isolamento è lo 0,01%” ( http://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/sanita/2020/02/27/coronavirus_23861224-838b-474b-8ca5-f466910a141e.html )

Notizia inventata per mostrare che sono gli italiani che portano le malattie in Africa e non, come dice qualcuno, gli immigrati clandestini che portano le malattie in Italia. le agenzie di stampa diramano solamente fake news prodotte nell’ufficio stampa della signora Boldrini. Dite di no?
Con tutto il casino che c’è in Nigeria e in Africa, per quale motivo il primo caso dovrebbe essere causato proprio da un “italiano”!?
Tuttavia, non tutti gli italiani sono uguali.
Nelle Marche la magistratura, con un provvedimento lampo, ha impedito alla regione di chiudere scuole e altre attività mentre in Lombardia e Veneto s’inaspriscono le medesime misure.
Ennesima dimostrazione che la storia del Coronavirus è una pura fandonia per distrarre l’attenzione.

https://www.huffingtonpost.it/entry/il-tar-sospende-lordinanza-delle-marche-no-alla-chiusura-di-scuole-e-musei_it_5e57ed85c5b6beedb4e7fc76

Ieri mattina ero in banca e il bancario si lamentava del fatto che le banche non chiudono.
Strano vero?
Le scuole chiudono completamente (perfino i bidelli e il personale amministrativo) mentre altre categorie del pubblico impiego, con grande loro rabbia, sono costrette a continuare a lavorare.
Quindi abbiamo gli insegnanti e altre figure lavorative del settore scuola che si stanno godendo una vacanza pagata mentre i bancari sono costretti a lavorare, rosi dall’invidia.
Che tutta questa epidemia sia una bufala, lo si evince chiaramente osservando le disposizioni della regione Lombardia in materia.
I bar devono chiudere alle 18 ma non quelli siti nelle aree di servizio di autostrade e stazioni ferroviarie. La mobilità di persone e merci viene garantia, esattamente ciò che il virus auspica per espandere il proprio areale.
Divieto delle funzioni religiose ma non degli eventi sportivi. Come se un palazzetto dello sport fosse diverso da una cattedrale in quanto a volumetria ed assembramento di persone.
Non si fa menzione alle banche, nell’ordinanza, però si regolamentano gli esercizi pubblici.
Ma scusate, che differenza passa fra uno sportello bancario e una panetteria?
Entrambe sono provvisti di personale che serve clienti che vanno e vengono permanendo nel locale preposto per pochi minuti.
Eppure la regione Lombardia non fa menzione degli istituti di credito.
Camerieri dei banchieri. Ma quello lo sapevamo già.

https://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/DettaglioRedazionale/servizi-e-informazioni/cittadini/salute-e-prevenzione/Prevenzione-e-benessere/faq-enti-locali/ordinanza-23-02-faq

Nel video, la numerologia legata alla beffa del Coronavirus:

26 febbraio 2020

Morti da coronavirus? Siamo proprio sicuri?

La morte è la morte e nessuno vuole mancare di rispetto alle vittime e alle famiglie colpite da un lutto.
Fatta questa premessa però è arrivato il momento di togliere un po’ di ragnatele dal cervello, ripulendo magari l’interno della scatola cranica con l’Amuchina ordinata su Amazon o accalappiata con la forza durante i raid nei supermercati.
A qualcuno invece bisognerebbe dargli il biglietto da visita di un bravo psicanalista, perché c’è grossa crisi se si arriva a spendere 312 euro per un litro di disinfettante mani! Su e-bay infatti vendono “Amuchina Gel Xgerm” da 80 ml alla modica cifra di 24,90 euro, senza spese di spedizione però.
Veniamo al pericolosissimo coronavirus “Covid-19” giunto dall’Oriente (lungo la “Via della Seta”…) che attualmente ha un impatto molto inferiore ad una influenza stagionale (che detto tra noi causa all’incirca 300-400 morti ogni anno in Italia, alle quali vanno aggiunte tra le 4.000 e le 10.000 morti ‘indirette’ per complicanze), e come tale sta colpendo la popolazione.
I conti non tornano: ogni anno muoiono circa 10.000 persone circa per complicanze dovute a virus influenzali e nessuno di scompone, quest’anno stranamente con 11 morti, e dico 11 morti, stiamo vedendo orde di lanzichenecchi assaltare i discount facendo scorte per l’inverno (nucleare); scuole chiuse, città militarizzate, viaggi cancellati, ecc.
Quand’è che abbiamo perduto il senno?
Come ogni influenza coloro che ne pagano lo scotto peggiore NON sono i giovani (non a caso NON c’è nessun morto) ma le persone anziane, cioè quelle in condizioni di salute precaria, con patologie pregresse.
TUTTE le vittime infatti erano anziani o in cura per malattie molto gravi.
Inoltre va ricordato che tutte le persone decedute erano ricoverate in ospedale per altre patologie, per cui i nosocomi si confermano il luogo più pericoloso del pianeta!
Ecco l’elenco delle persone morte:
Castiglione D’Adda (Lodi): uomo di 62 ANNI ricoverato all’ospedale di Como. Era in dialisi e soffriva per patologie pregresse.
Castiglione D’Adda (Lodi): uomo di 80 ANNI ricoverato all’ospedale di Lodi per un infarto.
Casalpusterlengo (Lodi): donna di 75 ANNI, era andata in ospedale per una grave crisi respiratoria
San Fiorano (Lodi): uomo di 91 ANNI (non ci sono informazioni)
Codogno (Lodi): donna di 83 ANNI (non ci sono informazioni)
Trescore Cremasco (Cremona): donna di 68 ANNI morta all’ospedale di Crema. Era malata di cancro e aveva subito anche un infarto
Villa di Serio (Bergano): uomo di 84 ANNI deceduto all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, era ricoverato per patologie polmonari.
Nembro (Bergano): uomo di 91 ANNI deceduto all’ospedale di Alzano
Vo’ Euganeo (Padova): uomo di 78 ANNI era ricoverato all’ospedale di Schiavonia (PD) per una polmonite
Treviso (Treviso): donna di 76 ANNI, era ricoverata all’ospedale per obesità e grave scompenso cardiaco
Caselle Landi (Lodi): uomo di 88 ANNI. (non ci sono informazioni).
La conclusione è scontata: se si vuole vivere a lungo, non serve attendere il vaccino miracoloso o evitare i cinesi come la peste, ma avere uno stile di vita sano e girare alla larga dagli ospedali!!! ( https://disinformazione.it/2020/02/25/morti-da-coronavirus/ )

Secondo me, queste persone decedute sono defunti “normali” ma loro hanno detto che avevano il coronavirus. Io so che per deceduti anziani difficilmente si eseguono autopsie ed effettuano analisi post mortem. Si tratta tutto di una bufala per costringere Salvini ad accettare “democraticamente” lo ius soli, la legalizzazione della droga e l’ingresso di milioni di africani, dando loro subito la cittadinanza e assegnando loro terre incolte demaniali. Maroni, agente degli americani come ampiamente spiegato, poco prima di terminare il suo mandato come presidente della regione Lombardia promosse un censimento dei terreni incolti.
Scuole chiuse ma banche e Borsa regolarmente aperte, non è assolutamente “etico”?!?
Non soltanto, imposizione della lingua inglese (vedi gli attacchi a Dante) e il controllo totale della popolazione tramite internet (vedi trojan). La rete è un progetto militare del Pentagono, c’è scritto pure nei manuali di HTML a breve introduzione storica. Lo dico da una decina d’anni a questa parte quando Grillo aveva cominciato a insistere con la “cittadinanza digitale”.
Il MES è solo un’arma di distrazione di massa.
Sono cose che vado ripetendo da anni, se ben ricordate.

Articoli di approfondimento: Arriva l'”invasione di cittadinanza”In Sardegna la Cgil vuole sostituire i sardi con gli immigrati

25 febbraio 2020

Scuole chiuse e porti aperti, così Soros piega l’Italia

Una pagina del libro di Koontz edito nel 1981.

La psicosi da Coronavirus è stata pianificata in anticipo. Da dicembre il virus era in Italia ma nessnuno faceva i tamponi.
Non è un caso che sia stato preso di mira il territorio più produttivo italiano. Isolata la zona di Codogno, la stessa in cui è avvenuto l’incidente alla linea ferroviaria Milano-Bologna. Strana coincidenza.
Invece di chiudere le frontiere, si sono chiuse le scuole, esattamente l’opposto di ciò che si sarebbe dovuto fare. I trasporti pubblici funzionano regolarmente, altro controsenso.
Un’epidemia “globale” scaturita da Wuhan, in Cina, fu preconizzata da un libro del 1981 scritto da Dean Koontz e intitolato The Eyes of Darkness.
Quanto sono le possibilità statistiche, nel mondo reale, che un focolaio di virus pandemico si sviluppi proprio nella medesima città, in medesimi laboratori militari?
Le probabilità sono pressoché nulle, quindi, tutta la faccenda del Coronavirus deve essere stata organizzata da qualcuno.
Dal libro, anziché trarci un film, ci hanno imbastito su una sceneggiata spacciandola per realtà.
In Grecia, anni fa tennero sotto pressione il parlamento chiudendo le banche, in Italia le scuole. Piccola variazione del copione prestabilito.

ADDENDUM Guarda caso il coronavirus colpisce l’Iran, un’altra repubblica delle banane del kebab: http://www.ansa.it/sito/notizie/topnews/2020/02/25/coronavirus-iran-totale-casi-sale-a-95_e9df8a66-ac1c-49e1-bd75-f5e0b608c02e.html

 

24 febbraio 2020

Usa, si schianta col suo missile: muore Mike Hughes, sostenitore della Terra piatta

LOS ANGELES – Voleva provare che la Terra è piatta, ma è morto nel tentativo di lanciarsi nello spazio a bordo di un razzo artigianale a vapore. È quanto è accaduto al 64enne “Mad” Mike Hughes, che ieri si è schiantato nel deserto californiano, dopo essersi lanciato vicino alla località di Barstow con un razzo che si era costruito da solo.
Convinto che la Terra fosse piatta, Hughes voleva volare fino a 1500 metri per fotografare dall’alto la sua teoria, dimostrando così la sua fede “terrapiattista”. Un video diffuso sui social media mostra il razzo che decolla e il paracadute, quello che avrebbe dovuto portarlo in salvo, che si stacca subito dopo facendolo precipitare al suolo. ( https://www.repubblica.it/esteri/2020/02/23/news/usa_si_schianta_col_suo_missile_muore_mike_hughes_sostenitore_della_terra_piatta-249348839/ )

Si tratta evidentemente di una bufala. Questo personaggio, probabilmente un attore, è stato impiegato per togliere spazio mediatico ai ricercatori autentici sulla forma della Terra. Il messaggio mi sembra chiaro. Chi parla (ancora) di terra piatta muore.

Usa, si schianta col suo missile: muore Mike Hughes, sostenitore della Terra piatta

23 febbraio 2020

Coronavirus per rafforzare il governo anti-italiano per eccellenza

Michele Magrini, segretario della Uil di Padova nonché dipendente dell’ospedale Schiavonia, racconta i momenti successivi alla morte del 77enne Adriano Trevisan, primo decesso accertato in Italia a causa del nuovo coronavirus ( La Repubblica )

L’Italia è stranamente al centro dell’attenzione per il Coronavirus.
Ma si tratta di una buffonata. La prova è che l’immigrazione, in special modo clandestina, non viene in alcuno modo bloccata.
Un sotterfugio per aumentare la “fiducia” nel governo Conte che deve approvare la legalizzazione della droga, l’imposizione della lingua inglese, lo ius soli, il reddito di cittadinanza per milioni di clandestini per fare diventare i non bianchi il 50% a livello di giovani e spingere l’auto elettrica per favorire Tesla e Uber.
Il resto sono baggianate per i creduloni in mascherina. Un avvertimento a Salvini cone due sceneggiate, una in Veneto e una in Lombardia.
ADDENDUMVista la decisione dell’Università, «anche a livello prudenziale le scuole vanno chiuse a Milano a livello di Città metropolitana per una settimana», ha detto il sindaco di Milano Giuseppe Sala durante la conferenza stampa in corso in Prefettura“.
AHAHAHAH A Milano e Hinterland, a momenti, ci sono più clandestini e irregolari che cittadini italiani censiti, dei primi, logicamente, non si conoscono le condizioni di salute, pertanto, provvedimenti come questi sono del tutto una pagliacciata. Operazioni come la quarantena hanno valore solo in società “chiuse”.

Questa invece è un’ottima notizia:
Coronavirus Italia, partite rinviate in Serie A, Serie B e Serie C: stop anche a hockey e volley

SANTE PAROLE:

23 febbraio 2020

SpaceX porterà il turismo nello spazio ben oltre l’orbita della ISS

Chi da piccolo non ha mai sognato di fare l’astronauta?
Mentre crescendo ci si rendeva conto che la cosa non poteva che rimanere nell’ambito dei sogni, abbiamo anche capito che per fare davvero l’astronauta non basta solo la volontà, ma ci vogliono determinate conoscenze ed un certo tipo di addestramento fisico (qui trovate i requisiti nel dettaglio), il che nel complesso, lascia per lo più relegato questo tipo di carriera a chi ha effettivamente la volontà e soprattutto, la possibilità di acquisire le conoscenze e le capacità necessarie per adempiere a tale impiego.
Quindi inutile continuare a sperare e sognare? Beh, non del tutto, vediamo il perché.
È da tantissimo tempo che si sente parlare di viaggi spaziali dedicati a privati cittadini, la prima compagnia a proporre qualcosa del genere fu la Virgin che elaborò un modello di shuttle turistico suborbitale. Per poter comprare i biglietti però ci vogliono circa 250mila dollari e per lo più si tratta di un volo ad altissima quota di pochi minuti.
Quindi se avete abbastanza miladollari da parte e vi va di vedere che la terra non è piatta, potete farci un pensierino.
Se invece avete per le mani un gruzzoletto un po’ più importante, potreste pensare di rivolgervi alla SpaceX che ha tutte le intenzioni di usare il suo ultimo vettore, il Crew Dragon, finora ad appannaggio quasi esclusivo della NASA e degli astronauti diretti sulla ISS, come mezzo turistico per poter visitare da vicino la Stazione Internazionale. Stando a quanto riportato dal Daily Express «sebbene il costo del viaggio nello spazio non sia chiaro, è probabile che un posto valga molte decine di milioni di dollari.»

crew dragon

Vista dell’interno della Crew Dragon. Fonte: SpaceX

La capsula in questione è stata progettata per portare gli astronauti dalla superficie alla ISS; ha uno spazio “vivibile” di soli nove metri quadrati di volume, non ci sono aree private per dormire, lavare o usare il bagno.
Va ribadito che i turisti spaziali non potranno visitare la ISS durante il loro viaggio; voleranno invece a bordo della nave Crew Dragon lanciata via da un razzo SpaceX Falcon 9, godendosi un po’ di tempo in orbita, prima di tornare sulla Terra, ad un’altezza che stando a quanto riportato doppierebbe o persino, triplicherebbe quella della stazione spaziale internazionale.

spacex crew dragon

Illustrazione dell’attracco della navicella Crew Dragon alla ISS. Fonte: NASA

Come fa notare sempre l’Express, se la missione avrà successo, ciò consentirà ai turisti di raggiungere la massima altitudine mai raggiunta per un cittadino privato.
Se dunque ne avete la possibilità (per lo più economica, come abbiamo potuto appurare), considerando che il mezzo c’è pure, non vi rimane che aspettare! Già, perché le prime fasi della “missione” potranno essere aperte ai turisti spaziali verso la fine del 2021 o la metà del 2022.
Nel frattempo cominciate a pensare a cosa potete far rinuncia per mettervi da parte quanto serve per acquistare un biglietto per un giro panoramico sicuramente senza ( https://www.ilbosone.com/2020/02/20/spacex-portera-turismo-in-orbita-ben-oltre-iss/ )

Come no, “chiunque” potrà andare nello spazio purché ben selezionato. Al modo come Christy McAuliffe fu “prescelta” (vero, “scelta prima”) fra 11mila candidati, nella campagna “insegnante nello spazio”, per andare in orbita col Challenger nel 1986.

20 febbraio 2020

La spia degli aerei spia

La “guerra fredda” è stata una invenzione per tenere sotto scacco, tramite il terrore delle inesistenti armi atomiche, il mondo dividendolo due fazioni falsamente contrapposte. Neri e rossi.
Uno dei miti creati fu quello degli aerei spia U2 i quali stavano in volo 24 ore su 24 assieme ai bombardieri B-52. Sempre pronti a rispondere a uno sconsiderato attacco missilistico nucleare da parte dei sovietici.
In questi tempi di rivelazioni finali, scopriamo che il vero impiego di tale velivoli d’alta quota era ed è di scattare foto “satellitari” al posto degli altrettanto inesistenti satelliti artificiali.
Il video prende ad esempio il terremoto di Haiti (artificiale) e le immagini aeree scattate dai velivoli U2 “per motivi umanitari”. Stranamente, identiche a immagini simili ma definite “satellitari” in un primo momento.
I motori a reazione non bruciano carburante di sorta, in tal modo,  gli aerei potrebbero rimanere in volo all’infinito, se non fosse per le necessità fisiologiche dei piloti.
Credo che oggigiorno, grazie al perfezionamento del controllo remoto, siano tutti dei droni. In effetti, la tecnologia dei droni è stata interamente sviluppata per questa funzione: camuffare l’inesistenza del “satelliti artificiali”.

19 febbraio 2020

Una pentola razziale senza coperchio

Mi sono imbattuto in questo video suggerito da Youtube.
Si tratta di uno spezzone di un telegiornale sulla vicenda della causa intentata da un’associazione in difesa della “minoranza” asiatica contro l’università di Harvard.
L’accusa, a quanto pare veritiera, riguarda il fatto di avere deliberatamente “manipolato” il punteggio della prova di ammissione ai corsi (a numero chiuso) per penalizzare gli studenti “asiatici” altrimenti sarebbero entrarti in numero preponderante rispetto ai bianchi e agli ispanici e ai neri. Gli atenei statunitensi furono costretti a introdurre le quote razziali in seguito alle lotte dei neri negli anni ’60 in quanto le associazioni in loro difesa lamentavano che pochi afro-americani superavano il test d’ingresso rispetto alla percentuale di partecipanti di colore alla prova di selezione.
La cosa folle è che la corte suprema (a dimostrazione che la “giustizia” è l’ennesimo fake), dicevo la coste suprema da sentenziato che ogni discriminazione su base razziale è incostituzionale MA AL CONTEMPO ha sancito che gli atenei possono tenere in considerazione la razza, fra gli altri, come parametro di riferimento per la selezione dei candidati  da immatricolare.
Trionfo della dissonanza cognitiva, del “bipensiero” orwelliano.
Se si possono stilare graduatorie sulla “competenza” degli studenti in base alla razza, SIGNIFICA che essa è indicata nel CV degli studenti stessi e quindi le razze esistono.
In Italia la storia è diversa.
Da noi, la repubblica delle banane di Pizzaland, si insegna che le razze non esistono e la distinzione (in teoria)e è solo possibile fra studenti italiani e non italiani di cittadinanza (oltre che per merito e reddito).
Questo personaggi come Soros lo sanno bene. Perciò due anni fa, di punto in bianco e allo scuro dei ministri competenti), fu buttata in pasto ai giornali l’idea di togliere il numero chiuso a Medicina. Perché gli italoafricani, italomagrebini e italopakistani sarebbero stati penalizzati mentre favoriti gli italocinesi e italoslavi (naturalmente mi riferisco a coloro con cittadinanza italiana effettiva).
Il problema crescerà drammaticamente quanto, grazie allo ius soli, saranno tutti italiani di cittadinanza  quantomeno, non si potranno nemmeno aiutare in quanto “di cittadinanza straniera”.
La nuova carta di identità europea formato tessera è scritta anche in inglese (in violazione della costituzione italiana) ma non riporta la razza di appartenenza.
Sarà interessante verificare quale stratagemma adotterà il MIUR per favorire neri e musulmani nel test d’ingresso non potendosi avvalere di un dato presente sul documento di riconoscimento.
Ci sarà da ridere a crepapelle.
Infine, parlando del video, guardate la follia nella follia. Un servizio del genere realizzato da una giornalista di colore intervistando una professoressa orientale di diritto proprio ad Harvard.
I poteri forti ci inchiappettano come e quando vogliono.

PS La “meritocrazia” è un’altra bufala incredibile: I cinesi sono penalizzati di 50 punti nel test d’ingresso in America mentre i neri sono aiutati da ben 230 punti regalati e agli ispanici ne regalano 183.

17 febbraio 2020

La mappa per seguire la diffusione del Coronavirus (in tempo reale)

La bugia ha le gambe corte e il naso lungo di Pinocchio.
Rimpiazzano le elezioni democratiche coi sondaggi che manipolano a loro piacimento.
Le statistiche sono inventate di sana pianta e pure le epidemie globali materializzate da questi ridicoli grafici che tanta gente è abbastanza rincoglionita da considerare veri.
Rimpiazzano la realtà col virtuale con cui attuano l’agenda del NWO.
Mi ricorda da vicino il noto sito, a metà fra il kafkiano e il fantozziano, di Grillo e Renzi per monitorare le spese dello stato “in tempo reale”. A proposito, che fine avrà fatto?

Articoli di approfondimento: Coronavirus svela tutte le bugie

Il Crononaviris era stato predetto in un libro del 1981 intitolato Eyes of darkness. Il luogo di origine del libro è il medesimo del Coronaviris in Cina. Stessa cosa che fecero col Titanic, altra beffa.

13 febbraio 2020

Coronavirus svela tutte le bugie

L’epidemia di Coronavirus, attualmente in corso, è una beffa come lo fu l’Ebola e lo Zika. La numerologia, ben descritta nel video lo conferma. Il numero 33 (11 x 3, 311, 11 marzo), le mascherine (la dottrina luciferina è anti-identitaria, si deve conoscere il peccato ma non il peccatore, vedi “privacy”), il colore arancio, il numero 5 (V, le conra) il 9-11 (119) (l’unico passo della Bibbia, Rivelazioni, in cui l’anticristo è menzionato per nome) eccetera.
Alcuni conoscenti cinesi mi hanno detto di pensare che il Coronavirus sia un attacco di Trump contro la Cina. Niente di più facile.
Tutto ciò che viene promosso incessantemente nei media è una bufala, la gente è talmente rincretinita dal “politicamente corretto” da non capirlo.
Nei decenni passati di beffe ne hanno organizzate tante: le piogge acide, minaccia di asteroide, il buco nell’ozono, il riscaldamento globale, le api assassine, le crisi bancarie, il “2012”, gli “attacchi islamici” eccetera.
Viviamo in un modo di totale menzogna, solo perchè il “portatore di Luce” vuole ritornare in Paradiso.

12 febbraio 2020

Kobe Bryant, qualcosa non quadra

Per qualche giorno ci ero cascato anche io. Difatti, non pensavo che nell’era di internet i poteri occulti avessero ancora tale coraggio, di creare beffe “globali” ma tant’è.
Emergono diverse stranezze e incongruenze nell’incidente che sarebbe costato la vita a 9 persone. Eccole:

  1. L’elicottero personale (numero di registrazione N72EX) era stato personalizzato e aveva un colore scuro e un logo della Nike bianco, sponsor del cestista. Viceversa, il velivolo caduto era bianco e azzurro, il colore originale del Sikorsky S-76B
  2. Il fumo emesso dai rottami è bianco anziché nero. Qualcuno avanza l’ipotesi che si sia trattato di candelotti fumogeni di tipo militare. Un filmato di un vero incidente d’elicottero negli Emirati Arabi Uniti sarebbe stato fatto diventare virale per mostrare che il fumo degli incidenti è nero.
  3. La testimonianza di un uomo di nome Scott Daehlin (col cappellino bianco TWA) il quale è stato definito da qualcuno un “testimone professionista” per le conoscenze aeronautiche dimostrate e per l’accuratezza nel definire subito il motivo del disastro: il pilota si era perso a causa della troppa foschia poiché stava volando cogli strumenti.
  4. Suona strano che Bryant sia perito in un incidente d’elicottero come era stato predetto in almeno due cartoni animati più un post su Twitter. Sono molti gli eventi delineati nei “programmi per bambini” e che poi si realizzano anni dopo.
  5. Si scopre oggi che il funerale “in forma privata” dei Bryant è avvenuto la settimana scorsa e le ceneri già disperse. La notizia esce postuma come avvenne per le misteriose esequie di Osama Bin Laden. Nessuna delle vittime è stata vista salire sull’elicottero, non ci sono immagini del decollo.

La cosa veramente intrigante è che l’elicottero sarebbe stato proprio quello di Bryant ma il colore non combacia. O forse i 9 sono stati eliminati davvero ma qualcuno lo vuole fare apparire come uno scherzo.
Sicuramente lo capiremo osservando attentamente il comportamento dei famigliari del giocatore nei prossimi mesi.
Molti sanno che Kobe Bryant era cresciuto in Italia, figlio di Joe Bryant, un cestista che aveva militato da noi negli anni ’70 e ’80. Kobe era notoriamente tifoso del Milan di Gullit e Van Basten come da lui stesso dichiarato in alcune interviste. Curioso che a bordo del velivolo precipitato il 26 gennaio ci fosse un’intera famiglia “Altobelli” stesso cognome dell’attaccante dell’Inter dal 1978 all’88, il periodo di Kobe in Italia. Un nome assai raro che egli ricordava certamente.

11 febbraio 2020

Coronavirus: dall’epidemia alla pandemia di odio sui social

La paura per il Coronavirus sta facendo emergere dei comportamenti irrazionali e di odio che vanno arginati al più presto. Ecco cosa spiega l’esperto.

Un mondo immaginario dove la Terra è piatta e nessuno è mai arrivato sulla Luna. Oppure, come in questo caso, dove c’è il ‘diverso’ che porta malattie, o il ‘cattivo’ che si nasconde dentro un laboratorio e per casualità, distrazione o interesse lascia scappare un virus nemico dell’umanità. ( https://www.benessereblog.it/post/197265/coronavirus-epidemia-odio-sui-social )

Com’era prevedibile, la messa in scena del Coronavirus serve a emanare ulteriori leggi “antirazziste” che  leghino le mani a politici, giornalisti e opinione pubblica di fronte all’ingresso di milioni di africani in programma nei prossimi mesi e anni. Tutti mantenuti col reddito di cittadinanza. (Come vi dissi fin da subito, la storiella dei navigator e delle 3 proposte di lavoro era una bufala cui credono gli imbecilli che ancora guardano il festival di Sanremo). In modo analogo ai ridicoli “attentati islamici” in Europa che la massoneria ha impiegato per fare approvare ovunque leggi severissima contro l'”islamofobia” e togliere i crocefissi e riferimenti alla cristianità per non turbare i “bimbi migranti”.
Faccio notare che anatemi contro “terra piatta e falso sbarco lunare” (in quest’ordine) sono stati proferiti da Salvini, Meloni e don Minutella (di punto in bianco) stando a dimostrare che tali personaggi seguono, apparentemente, un copione prestabilito.
È il Terrore robespierriano 2.0 che avanza. Non siamo felici ragazzi?!

A Di Maio avevano dato l’algoritmo, quando era andato in USA, che ora serve a raccattare i soldi per mantenere gli africani che stanno facendo entrare. Che bellezza!

https://www.ilfoglio.it/politica/2018/02/19/news/m5s-di-maio-maschera-del-grillismo-179559/

2 febbraio 2020

La barzelletta del Coronavirus

Altra distrazione di massa. Queste finte pandemie sono un’arma di controllo della popolazione mondiale basato sul più potente dei deterrenti: la paura. Lo troviamo in più di una carta del cosiddetto “gioco degli Illuminati” (1995) del quale parlavo già nel 2008 o 2009.
Non c è alcuna restrizione negli spostamenti internazionali (eccetto che nelle notizie false pubblicate dai giornali), quindi, si tratta di una bufala. I sintomi sarebbero gli stessi di un comune raffreddore e influenza di stagione.  Come sappiamo che sono vere le notizie sulle centinaia di morti in Cina?
Rimedi? Lavarsi le mani di frequenti e mettersi la mano di fronte alla bocca quando si starnutisce. Le nozioni di base sull’igiene da insegnare ai “migranti” che stanno facendo affluire a milioni in Europa per creare il “popolo europeo” americanizzato.
Gli aeroporti internazionali sono regolarmente aperti. Se il virus fosse “pericolosissimo”, quanto dicono, sarebbero chiusi a quest’ora. Non vi pare?
Per me, chi non lo ha ancora capito è uno stupido.

https://images-na.ssl-images-amazon.com/images/I/51GfHVAiNiL.jpg

30 gennaio 2020

Programmazione predittiva nei film Il grande Lebowski (1998) e Terminator 2 (1991)

L’11 settembre 2001 era stato preannunciato in diverse occasioni. Impiegano i film poiché gli spettatori credono sia tutta finzione. Falsi “attentati islamici” e falsi naufragi di clandestini nei TG e verità intrufolate nelle “fiction”.

Tra le predizioni più note, quella nel film Matrix (uscito nella primavera del ’99): Un passaporto per il CICAP

20 gennaio 2020

Volo ucraino, l’Iran ammette: «Abbattuto per errore». Il comandante delle Forze aeree: «Responsabilità mia»

Teheran – Dopo tre giorni di smentite, l’Iran ha riconosciuto che l’aereo dell’Ukrainian Airlines precipitato dopo il decollo dall’aeroporto di Teheran è stato abbattuto per errore da un missile terra-aria. Il Boeing 737 è stato scambiato per un jet statunitense in attacco contro basi militari, ha sostenuto il governo degli ayatollah, che ha accusato l’«avventurismo americano» per la tragedia.
L’Iran «si rammarica» profondamente per la «grande tragedia e l’errore imperdonabile», ha dichiarato il presidente iraniano Hassan Rohani, che ha confermato la versione fornita già tre giorni fa dai servizi di intelligence americani, e sostenuta anche da Canada e Gran Bretagna.
«L’indagine interna delle forze armate ha concluso che i missili purtroppo lanciati per errore hanno causato lo schianto dell’aereo ucraino e la morte di 176 persone innocenti», ha riferito Rohani.
Rohani ha assicurato che «i responsabili di questo errore imperdonabile saranno perseguiti» e ha espresso cordoglio per la morte di così tante «persone innocenti a causa di errori umani e colpi sbagliati» e ha accusato gli Stati Uniti di aver in qualche modo causato la tragedia con le loro minacce: «Per difenderci da possibili attacchi da parte dell’esercito americano, le forze armate della Repubblica islamica dell’Iran erano in piena allerta, il che sfortunatamente ha portato a questa terribile catastrofe», ha detto il presidente.
Il comandante delle Forze aeree: «Responsabilità mia»
Il generale iraniano Amir Ali Hajizadeh, alla guida delle Forze aeree dei Guardiani della Rivoluzione, ha riconosciuto la responsabilità nell’abbattimento dell’aereo ucraino mercoledì scorso. «Mi prendo la piena responsabilità e rispetterò qualsiasi decisione sarà presa», ha affermato in un’intervista andata in onda sulla tv iraniana, raccontando di aver «desiderato di morire» quando è stato «sicuro» che l’aereo era stato abbattuto per errore dai suoi uomini.
Il generale iraniano Amir Ali Hajizadeh ha riferito che il missile che ha abbattuto l’aereo ucraino sarebbe stato lanciato senza che fosse stato dato l’ordine a causa di un’interferenza nelle comunicazioni. Il
soldato ha scambiato l’aereo per un «missile da crociera» e ha avuto «10 secondi» per decidere, ha spiegato il generale. ( https://www.ilsecoloxix.it/mondo/2020/01/11/news/aereo-precipitato-l-iran-ammette-abbattuto-da-un-missile-per-un-errore-umano-1.38315002 )

Mi sembra un altro ponte Morandi causato dagli americani e poi fare ricadere la responsabilità su altri. Per me, vogliono impossessarsi di Autostrade e subito i grillini (M5S creato dalla CIA) vogliono togliere le concessioni per darle agli angloamericani. L’aereo abbattuto guardacaso era ucraino, altro stato fantoccio in mano a Washington.
In Italia, hanno imposto la tassa sullo zucchero e merendine per penalizzare Nutella di cui vogliono impossessarsi. Però, hanno dato la colpa agli italiani per il fatto che, a causa di detta tassa, la Coca-Cola chiude in Sicilia e si trasferisce in Albania. Da quando lo stao balcanico fa parte della NATO, viene costretta a prendersi i “migranti” ed è soggetto a sismi disastrosi.
Paranoia, pensate voi?

20 gennaio 2020

Le false statistiche sulle vittime della strada

È incredibile come la gente creda alle statistiche ufficiali fra cui quelle sulle vittime di incidenti stradali.
Rammento benissimo i numeri pubblicati da Quattroruote negli anni ’80 quando si parlava di oltre 10mila morti ogni anno sulle strade.
Da allora, la sicurezza stradale attiva e passiva è migliorata parecchio ma, in compenso, il traffico è aumentato notevolmente e pure le prestazioni delle auto. Una segmento A oggi ha potenza e velocità massima che 40 anni fa avevano le vetture appartenenti al segmento C o perfino D.
I dati odierni devono essere giocoforza fasulli.
Trovo allucinante poi che, se il limite massimo è 130 all’ora, in autostrada, tutte le macchine in vendita possono raggiungere velocità molto superiori.
Perchè il limitatore di velocità non è obbligatorio per legge?

Purtroppo finché ci si sente più “furbi” di altri ci sarà ben poco da fare. Da chi si crede Senna…. A chi pensa ma io son bravo a guidare… A chi guarda solo un messaggio sul.cellulare… A chi pensa che la.multa sia una tassa… A chi pensa che la revisione non conta tanto ha l’officina amica… A chi vuole più controlli ma se viene fermato si lamenta di uno Stato di Polizia. (da internet)

Video sotto conferma che le statistiche sono quantomeno manipolate ma, per me, inventate di sana pianta:

9 gennaio 2020

Iran, precipita Boeing ucraino appena decollato da Teheran: 176 morti

Il velivolo era nuovo e aveva effettuato i controlli tecnici il 6 gennaio. L’ambasciata ucraina a Teheran dopo aver parlato di un guasto al motore fa marcia indietro: “Ogni dichiarazione sulle cause dell’incidente prima delle conclusione della commissione non è ufficiale”. Iran non consegnerà le scatole nere alla Boeing.
( https://www.repubblica.it/esteri/2020/01/08/news/iran_precipita_aereo_ucraino_appena_decollato_da_teheran_con_180_passeggeri-245212141/ )

Molto strano questo incidente aeronautico dalla tempistica sospetta. Potrebbe anche essere una bufala. Velivolo ucraino, stato altra marionetta degli USA come l’Iran e l’Italia, giova sempre rammentarlo.