Archive for ‘Nuova cronologia storica’

22 luglio 2020

Agrigento. incendio nella chiesa madre di Favara: bruciano l’organo e i dipinti

( https://palermo.repubblica.it/cronaca/2020/07/15/news/agrigento_incendio_nella_chiesa_madre_di_favara_bruciano_l_organo_e_i_dipinti-262021432/ )

Ancora un attacco alle tracce della civiltà tartara. Incendiato l’organo i dipinti che aun’attenta analisi avrebbero dimostrato che non sono stati fatti da “questa” umanità. Ci sono misteriosi egiganteschi organi in giro per il mondo dei quali non si sa ne l’origine ne quale fosse il vero loro impiego. C’è chi suggerisce fossero usati per curare attraverso le vibrazioni sonore a determinate frequenze.
Subito annunciato magno gaudio dal quotidiano fondato dal massone Scalfari spesso a colloquio col massone Bergoglio sul da farsi per sradicare ogni retaggio cristiano nella società occidentale.

The Great Pipe Organs of Tartaria

https://www.imolaoggi.it/2020/01/16/scalfari-e-le-tre-pagine-su-repubblica-per-salvare-bergoglio/

Nel frattempo, il massone Erdogan, già in combutta col massone Bergoglio direi, cerca di esacerbare gli animi alimentando lo “scontro di civiltà” obbiettivo della cricca luciferina:

https://www.ilmessaggero.it/vaticano/santa_sofia_papa_francesco_turchia_vaticano_islam_istanbul_moschea_erdogan-5359474.html

20 luglio 2020

Francia, incendio alla cattedrale di Nantes. I pompieri: “Trovati tre inneschi”

Un violento incendio è divampatoo all’interno della cattedrale di Saint-Pierre-et-Saint-Paul a Nantes. Secondo quanto riporta il sito di Le Parisien, che pubblica foto riportate sui social media della chiesa in fiamme, l’incendio sarebbe iniziato verso le 7.30 del mattino e poco dopo sono intervenuti un centinaio di vigili del fuoco che ne hanno circoscritto le fiamme.
Le immagini pubblicate sui social e riprese dal sito del giornale francese mostrano come dal rosone della cattedrale gotica si vedano divampare le fiamme all’interno della chiesa da cui esce un denso fumo nero. La cattedrale è stata già parzialmente distrutta da un incendio nel 1972, provocato da un incidente durante dei lavori di riparazione. Al momento non è ancora nota la causa dell’incendio di oggi, si legge sul sito del giornale locale Ouest France.
( https://www.lastampa.it/esteri/2020/07/18/news/francia-incendio-in-corso-alla-cattedrale-di-nantes-i-pompieri-e-fuori-controllo-1.39097072 )

Incendi dolosi appiccati per distruggere gli edifici tartari. Si tratta di una guerra di religione mascherata atta, in vero, a eliminare le prove che questi edifici non sono stati costruiti da questa umanità. Essi sono il retaggio di un’epoca precedente della quale è stata cancellata la memoria. Medesimo discorso è avvenuto con Notre-Dame e in mille altri casi in passato. La massoneria ha congegnato i finti attentati islamici degli scorsi anni in Europa per attizzare il conflitto fra cristiani e musulmani onde vietare ogni culto che non sia quelli di Satana (travestito da New Age, filosofie orientali, Yoga, Pachamama ecc.).
Le polemiche sulla cattedrale di santa Sofia a Costantinopoli sono forse il preludio alla sua distruzione causa “attentato”.

https://tartaria.video.blog/category/tartaria-in-italiano/

Nantes taratari

16 luglio 2020

Il mar Rosso era letteralmente rosso?

genoese map 1457

“Mappa genovese”, così chiamata, ispirata ai racconti di Nicolò de Conti. L’autore è ignoto. (1457)

Per quale motivo il mar Rosso viene chiamato così?
È il mare col più alto tasso di salinità fra i mari e il nome deriverebbe dalla presenza di un batterio che gli conferirebbe una colorazione rosso-brunastra.
Ma ci crediamo? Noi non lo vediamo mai rosso.
È curioso osservare come, in molte antiche cartine, esso sia di colore effettivamente rosso. Ma qual’era la motivazione scientifica?
In certe mappe inoltre, come nella “mappa genovese” (foto sopra) ad esempio, i mari erano popolati da mostri marini, probabilmente creati dai giganti, che assaltavano e divoravano i marinai e gli sventurati che capitavano loro a tiro. La mappa di Urbano Monte del 1587 è chiara al riguardo (foto sotto).
Una ipotesi bislacca, trovate voi?

Urbano Monte mapa global


11 luglio 2020

Maria Valtorta conferma che Cristo è vissuto mille anni fa

Maria Valtorta

20 agosto 1943

Dice Gesù:
«Se si osservasse per bene quanto da qualche tempo avviene, e specie dagli inizi di questo secolo che precede il secondo mille, si dovrebbe pensare che i sette sigilli sono stati aperti. Mai come ora Io mi sono agitato per tornare fra voi con la mia Parola a radunare le schiere dei miei eletti per partire con essi e coi miei angeli a dare battaglia alle forze occulte che lavorano per scavare all’umanità le porte dell’abisso.

http://www.valtortamaria.com/operaminore/quaderno/1/manoscritto/2/20-agosto-1943

La mistica Maria Valtorta scrisse, a cavallo della seconda guerra mondiale, diversi libri sotto dettatura da parte di Gesù Cristo in persona, si pensa.
Il 1943 si trovava nel secolo che precede il “secondo mille“. Quindi, oggi siamo nel secondo millennio, non nel terzo.
Ancora una prova schiacciante della manipolazione dei calendari per allontanare Cristo dal cuore degli uomini e mescolarlo ai miti antichi.

9 luglio 2020

I megaliti giganti della Siberia

Tartaria Siberia

Si parla poco della Siberia, di questa misteriosa e vastissima regione. Dentro di essa, o meglio sotto di essa, si nascondono i segreti della Tartaria. Qualcosa di incommensurabile e di inenarrabile deve essere successo tre o quattro secoli fa.
Si sono rinvenute mura composte da elementi litici talmente grandi da definirsi giganti rispetto a pietre già megalitiche.
Dal punto di vista botanico, a dispetto dello sterminato numero di alberi, non se ne trovano di più vecchi di 200 anni. Perché mai?
Il subcontinente siberiano fu raso al suolo da un cataclisma di colossali proporzioni del quale, tuttavia, si è persa completamente memoria.
Chi o che cosa ha cancellato la Tartaria dalla faccia della Terra?

https://tartaria.video.blog/

6 luglio 2020

La manipolazione del calendario profetizzata da Daniele

mille anni aggiunti alla storia
Da molti spunti di riflessione l’immagine sopra. Il primo è che la ramificazione del Cristianesimo in diverse chiese ha comportato pure la diversificazione della scrittura sacra dal verbo iniziale. Non solo, l’operazione procede anche in senso temporale tramite la continua “nuova revisione” della Bibbia per adattarla al linguaggio corrente. Ecco spiegato il perchè del fatto che la Bibbia viene continuamente “riveduta e corretta” a distanza di pochi anni come se la lingua italiana, ad esempio, mutasse sostanzialmente in 10 anni.
Il passo evidenziato, ossia Daniele 7:25, è un altro spunto. Esso lascia supporre che anche il tempo sia stato cambiato cioè il calendario manipolato.
Il cambiamento delle leggi si riferisce evidentemente alla emanazione di leggi civili in contrasto diretto con la Bibbia la qual cosa capita continuamente in tutti gli stati. Le leggi civili mirano alla persecuzione dei cristiani molti dei quali, nei tempi finali che stiamo vivendo, dovranno morire da martiri.
La mia sensazione è che il conteggio degli anni dalla nascita di Cristo sia stata una istituzione apostolica, dopodiché, forze oscure hanno congiurato per cambiare la Storia. Essa è una successione di eventi, un calendario attendibile è uno strumento di lavoro essenziale per cronisti e storici. Quindi, l’aggiunta di mille anni mai trascorsi è servita a inquinare la cronologia e la tradizione dell’esistenza di Cristo aggregandola al mito. I mille anni dalla resurrezione del Messia sono da ritenersi contati, dunque, così come la Bibbia va presa alla lettera, non un’allegoria come la Chiesa stessa asserisce.

Libri di approfondimento: QUADERNI DALLA TERRA PIATTA (volume 2°).

Per chi conosce l’inglese:

6 giugno 2020

Antartide: un trattato senza trattative

In Antartide gica il mistero sulla forma della Terra e sul mistero della sua storia..

5 maggio 2020

I tre giorni di buio

.Dio manderà due castighi: uno sarà sotto forma di guerre, rivoluzioni e altri mali; avrà origine sulla terra. L’altro sarà mandato dal Cielo. Verrà sopra la terra l’oscurità immensa che durerà tre giorni e tre notti. Nulla sarà visibile e l’aria sarà nociva e pestilenziale e recherà danno, sebbene non esclusivamente ai nemici della Religione. Durante questi tre giorni la luce artificiale sarà impossibile; arderanno soltanto le candele benedette. Durante tali giorni di sgomento, i fedeli dovranno rimanere nelle loro case a recitare il Rosario e a chiedere Misericordia a Dio… Tutti i nemici della chiesa (visibili e sconosciuti) periranno sulla Terra durante questa oscurità universale, eccettuati soltanto quei pochi che si convertiranno… L’aria sarà infestata da demoni che appariranno sotto ogni specie di orribili forme… Dopo i tre giorni di buio, San Pietro e San Paolo… designeranno un nuovo papa… Allora il Cristianesimo si diffonderà in tutto il mondo.” (da Facebook)

Alcuni segno dal cielo sono giunti quale il mutamento di colore del Sole, da giallo a bianco, e il cambiamento climatico che loro cercano di contrastare colle scie chimiche e la geo-ingegneria clandestina.
Altro segno, il disfacimento della finta religione cristiana: il massone Scalfari in combutta col massone Bergoglio da fiato, in prima pagina su Repubblica, al vero papa Ratzinger al fine di spaccare la Chiesa e distruggerla dall’interno. Don Minutella non l’ha ancora capito.

27 aprile 2020

Piramide sepolta? Il mistero del monumento Ames

https://media-cdn.tripadvisor.com/media/photo-s/10/26/e3/0e/ames-monument.jpg

Anche se gli archeologi cercano disperatamente di negarlo, sappiamo che ci sono piramidi “egizie” sepolto in tutto il mondo. Un caso interessante ma poco noto è il monumento Ames in Wyoming (Stati Uniti) che sorge nel bel mezzo del nulla.
La storia ufficiale aderisce che sarebbe stato edificato attorno al 1880 in memoria dei fratelli Ames i quali avevano costruito un ferrovia passante nelle vicinanze, a dispetto del fatto che i due fossero stati coinvolti in un grande scandalo relativoi alla costruzione dell’infrastruttura medesima.
Si tratta, evidentemente, di un costrutto megalitico emergente per 20 metri, verosimilmente, la cima di una grande piramide oggi semisepolta da una misteriosa colata di fango della quale si è persa memoria storica.
La storia ufficiale è una bella favola.

https://www.google.com/maps/place/Ames+Brothers+Monument/@39.149449,-108.8147977,6z/data=!4m5!3m4!1s0x8768c1e434945381:0xe83be9904677bdd8!8m2!3d41.131048!4d-105.3981261?hl=en

22 aprile 2020

La nostra Storia

Nulla sappiamo del nostro passato, la “storia” che ci viene raccontata è un castello di sabbia, privo di fondamenta nella realtà, che si sta sgretolando. Un semplice filmato basta a porci degli interrogativi.

Libri di approfondimento: QUADERNI DALLA TERRA PIATTA (volume 2°).

17 aprile 2020

La misteriosa città di Budapest

Budapest Tartaria
Ci sono immagini che guardiamo sbadatamente come appartenei a un polveroso passato del quale nulla ci importa più.
Ma se le guardassimo con acume, scopriremmo che c’è qualcosa che non quadra. Le città europee erano ricche di monimenti stupendi, finemente dettagliati della cui costruzione nulla si sa, nella relata.
Città spolpate, della cui vera identità e origine siamo allo scuro. Esempio ne è la capitale ungherese.
La Storia è una grassa bugia, già mi auto cito.

9 aprile 2020

Che fine ha fatto la Tartaria?

https://i.pinimg.com/originals/5f/08/94/5f0894bb8d30b6db6170b51ca6815c44.jpgIn antiche mappe, ma non così antiche poi, v’era rappresentato un vasto regno, una entità geografico politica chiamata Tartaria. Questo regno occupava grossomodo la Russia attuale e molti dei territori una volta appartenei all’Unione Sovietica.
Incombono alcune domanda: perché di tale entità geopolitica non si parla nei testi scolastici, mai?
E nemmeno a livello universitario?
A cosa è dovuta tale inequivocabile amnesia?
Il reticolato cartografico della mappa sopra sembra indicare che 3 secoli fa, i cartografi fossero ben consci che la Terra è piatta. Difatti, la mappa è una proiezione polare azimutale incentrata sul polo Nord.

19 marzo 2020

Segno dei tempi

MEDJUGORJE, LA VEGGENTE MIRJANA NON POTRÀ PIÙ AVERE APPARIZIONI A PARTIRE DA OGGI, FATTA SALVA QUELLA DEL 18 MARZO DI OGNI ANNO. IL DUE DI OGNI MESE MIRJANA NON AVRÀ PIÙ IL MESSAGGIO PER IL MONDO MA SOLO IL 18 MARZO DI OGNI ANNO.

Cari amici,
la Madonna durante l’estasi della veggente di oggi 18 marzo 2020 ha comunicato a Mirjana Dragicevic, una delle sei veggenti di Medjugorje, che non avrà più le apparizioni con il messaggio per il
Mondo il due di ogni mese alla Croce blu.

MIRJANA avrà dunque solo in apparizione all’anno quella del giorno 18 marzo di ogni anno, data che coincide con il compleanno di Mirjana ma che ha uno stretto legame con la Rivelazione dei dieci segreti di Medjugorje.
Questo stretto rapporto fra il giorno 18 marzo e la comunicazione all’umanità dei dieci segreti è stato spiegato già negli anni scorsi dalla Madonna alla veggente Mirjana.

Cari amici, a mio personale giudizio con questa decisione la Madonna ci mette di fronte alle nostre responsabilità e direi che si va ancor più velocemente verso gli avvenimenti che sono contenuti nei 10 segreti di medjugorje che andranno a realizzare il 3 segreti di Fatima. Il tempo a nostra disposizione e’ quasi terminato. Manca poco all’inizio della lettura dei segreti uno per volta verranno letti, predetti e poi si realizzeranno come dove e quando dirà la Vergine Santa. Non ci rimane altro che convertire il nostro cuore, la nostra vita, confessarci frequentemente e partecipare assiduamente alla messa, perdonare tutto e tutti, aiutare il nostro prossimo, cibarsi di corpo e sangue di Cristo.

Al momento attuale sono anche gli altri cinque veggenti ad avere le apparizioni, sia private sia con il messaggio per il mondo.
La veggente Marija Pavlovic ha l’apparizione tutti i giorni ed i messaggi per il mondo solo il 25 di ogni mese.
Il veggente Jakov Colo ha una sola apparizione con il messaggio per il mondo e solo il 25 dicembre di ogni anno.
La veggente Ivanka Ivankovic il giorno 25 giugno anniversario delle apparizioni con il messaggio per il mondo.
I veggenti Vicka e Ivan hanno le apparizioni personali e private con la Madonna tutti i giorni e solo qualche volta quando la Madonna lo stabilisce hanno il messaggio per tutto il mondo.

Tra poco avremo il messaggio per il mondo che la Madonna ha lasciato a Mirjana. L’apparizione è avvenuta oggi mercoledì 18 marzo 2020 alle ore 14.00 nella casa di Mirjana, Bijakovići, con i soli familiari. ( https://www.facebook.com/pg/brosio.paolo/posts/?ref=page_internal )

Certamente un segno dei tempi. La scoperta che la Terra è piatta, il cambiamento di colore Sole, da giallo a bianco, la scoperta che la Storia è stata largamente falsificata e viviamo in un labirinto di menzogne, già suggeriscono chi siamo vicini alla fine dei tempi. Logico, difatti, padre Petar, guida spirituale dei veggenti, sta invecchiando e i “dieci segreti” devono essere rivelati quando lui è ancora in vita.
Riguardo alle apparizioni di Mirjana, molti demoni venivano cacciati durante le quali. Se stava piovendo, smetteva in quei minuti, dopodiché, riprendeva a dirotto.
Hanno diffuso la solita notizia falsa dell’asteroide che starebbe per colpire la Terra dagli spazi profondi.
Stanotte è deceduto un mio parente e omonimo di coronavirus a 60 anni. In poche ore. Alte persone erano morte nei mesi scorsi per problemi respiratori nella mia zona, forse il virus lo diffondono con le scie chimiche.
Questo mio cugino aveva altre patologie relativamente gravi (diabete e forse problemi di tipo oncologico). Stanno facendo piazza pulita di anziani e ammalati, il virus è stato congegnato per questo. Tra un po’ cominceranno coi disabili, scommetterei.

Il sole è bianco

Anche a Medjugorje il sole è bianco, non più giallo.

15 febbraio 2020

Mark Sargent presenta la conferenza del 29 marzo su Terra piatta e Tartaria

L’amico Mark Sargent si è voluto unire allo sforzo per la nostra prima conferenza internazionale su Tartaria & Terra piatta. Invito tutti quanti a scaricare e distribuire in rete la locandina: TERRA PIATTA & TARTARIA.
La mia relazione verterà sulla manipolazione del calendario tramite l’aggiunta di mille anni alla Storia, siamo a 1020 anni dalla nascita di Cristo. Se necessario, risponderò anche a domande sulla terra piatta, naturalmente. Correlatori saranno Martin Liedtke (FLAT EARTH BRITISH)  e Dave Murphy (Allegedly Dave).
Libri di approfondimento: QUADERNI DALLA TERRA PIATTA (volume 2°).

29 gennaio 2020

STORIA NEGATA – TARTARIA

tartaria documentario italianoCosa succederebbe se scoprissimo che la nostra storia è tutta da riscrivere?
Libri di approfondimento: QUADERNI DALLA TERRA PIATTA
Conferenza del 29 marzo: TERRA PIATTA & TARTARIA

11 gennaio 2020

Cupole e stupa sono cime di edifici sepolti?

Ci sono in India e altrove cupole che spuntano dal terreno e sono chiamate “stupa”. Assomigliano alle gigantesche cupole erette dai giganti sui loro edifici tipo San Pietro a Roma o il Campidoglio a Washington.
C’è chi sospetta che nel sottosuolo, al di sotto di questi monumenti, si celino giganteschi edifichi sepolti dal fango durante un’allusione universale avvenuta pochi secoli fa.

Libri di approfondimento: QUADERNI DALLA TERRA PIATTA (volume 2°).

edificio-sepolto

24 dicembre 2019

La California era un’isola

isola californiana

Cartina geografica disegnata da Nicolas Sanson nel 1657.

Sappiamo con certezza che il mondo è piano e stazionario ma anche che, solo pochi secoli fa, la geografia planetaria era assai dissimile dalla odierna.
Uno dei tanti esempi: le cartine geografiche del ‘500 e del ‘600 riportano la California come un’isola separata da un consistente braccio di mare dal resto del continente nordamericano.
Cosa può significare tutto ciò?
Forse tutti i cartografi dell’epoca si erano sbagliati? O è successo un evento catastrofico di origine tettonica che ha letteralmente “appiccicato” l’isola, adesso penisola, al continente?
L’ecosistema californiano possiede molte peculiarità da farlo rassomigliare a un ambiente endemico quale quello di un’isola.
Magari il famoso sisma terrificante che laggiù si attende da sempre è già avvenuto.
Possibile che un fenomeno tellurico abbia innalzato il fondale marino fino a farlo emergere unendo così continente e isola. Ma quando sarebbe avvenuto ciò?
Perché di queste mappe anomale non si discute nel corsi universitari di Storia ne di Geologia?

https://www.businessinsider.com/people-used-to-think-california-was-an-island-2012-8?IR=T#lots-of-place-names-on-this-one-11

21 dicembre 2019

Giordano Bruno era al servizio dell’Abisso

https://qph.fs.quoracdn.net/main-qimg-55488e59cad6dcbb1d53602170fb7465

Le lune di Giove hanno fasi rispetto a Giove come si trattasse del loro sole. Ciò basta a smontare il sistema copernicano. Non a caso, si dice che Giove è una stella mancata, un sistema solare in miniatura. Ci prendono in giro!

Tutti questi “eroi” che la scuola pubblica ci insegna ad amare erano, in verità, tutti maghi cioè si appellavano all’occulto nel loro impeto distruttivo contro Gesù Cristo.
Molto probabilmente, Bruno neanche sul rogo finì ma ci mandarono un sosia al modo che il sosia di Hitler fu ritrovato morto nel famoso bunker di Berlino. Il Fuhrer ed Eva Braun furono (con l’aiuto del Vaticano!) mandati in Sudamerica dove vissero felici e contenti di avere causato milioni di morti trascinando l’Europa nel secondo conflitto mondiale.
Chiunque pratichi magia, occultismo, sedute spiritiche, telescittura, comunicazioni con l’aldilà ecc. è al servizio di Belzebù. Il resto non conta niente.
Anche la questione Galilei è stata una montatura dato che l’eliocentrismo è una bufala satanica.
Sotto, il vero aspetto del pianeta Giove.

9 dicembre 2019

Pompei fu distrutta nel (1)631

“Status Montis Vesuvi post ultimum Incendium

Se la tragica vicenda dell’eruzione del Vesuvio fosse stata posta in un periodo storico deferente, cosa pensereste? Ci sono stampe vecchie di 4 secoli che mostrano Ercolano e Pompei ancora integre all’inizio del (1)600.
Si ritrovano suppellettili, utensili e legni che fanno maggiormente pensare a cittadine campane di qualche secolo fa, piuttosto che agli sfarzi di Roma imperiale 20 secoli or sono.

Status Montis Vesuvi post ultimum Incendium

Un caso è il recente ritrovamento di una stalla con alcuni cavalli morti carbonizzati e armenti non indicano un appartenenza “imperial” come ci lasciano credere.
La presenza di architetture antiche quali colonne e templi significa, similmente a Roma, la adiacenza di strutture antiche con edifici e attività economiche più recenti.
Prima c’erano costruzione megalitiche, chiamiamole “greco-romane”, fatte di pietra, dopo immensi edifici (esempio i castelli medievali) costruiti con milioni di mattoni e malta.
Quando è avvenuto il cambiamento di tecnica costruttiva?
A Pompei, i due stili costruttivi sono appaiati senza spiegazione da parte degli archeologi.

https://amalfinotizie.it/nuova-scoperta-a-pompei-ritrovato-il-cavallo-bardato-di-un-generale/

Nelle fogne di Pompei, non interessate dal flusso piroclastico, sono stati ritrovati oggetti di fattura medievale e troppo ben conservati per avere 1950 anni.
La vulcanologia ufficiale ammette che nel 1631 avvenne un pauroso fenomeno eruttivo:

https://it.wikipedia.org/wiki/Eruzione_del_Vesuvio_del_1631

Si dice che gli scavi iniziarono nel 1758, a seguito di una scoperta fortuita effettuata da un agricoltore intento a scavare un pozzo. Diciassette secoli dopo l’eruzione fatale.
Ma ci crediamo?

Libri di approfondimento: QUADERNI DALLA TERRA PIATTA (volume 2°).

https://encrypted-tbn0.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcSvRgZkzx8wvCEPzYjkxqbBE-GISSQYLY_JmnsJSC2SE3sg-AEL&s

Testa dipinta, ritraente un’amazzone,  ritrovata a Pompei. Verosimilmente si tratta di un moncone di statua antica che qualcuno ha dipinto nei capelli e negli occhi.

 

6 dicembre 2019

Le strane datazioni nei documenti antichi

https://www.mural-wallpaper.com/wp-content/uploads/2019/03/M22-World-map-by-Nicholas-Visscher-1652.jpg

Nova totius terrarum orbis geographica ac hydrographica tabula. Notare le enormi dimensioni dell’Antartide.

Una mappa antica del 1652 disegnata da Nicholas Visscher, incisore a cartografo olandese. Caratteristica di queste mappe, specialmente quelle di epoca precolombiana, è che sono ricche di dettagli topografici e toponomastici nel Nuovo Mondo quando questo era stato manco scoperto. Inoltre, riportano fattezze orografiche differenti da quelle odierne come città ubicate sul fondo dell’attuale mar Morto e l’assenza dei grandi laghi nell’America settentrionale. E ancora, vaste isole a nord del Giappone e, di minori dimensioni, vicino al polo Nord oggi non più esistenti.
C’è un’altra stranezza, tuttavia. La datazione segue un modello grafico riscontrabile anche in antiche monete.
Sotto un dettaglio della mappa sopra, vi sono segnate alcune date: in particolare, si legge “1615” o meglio “J615”. Perché?
La teoria postula che la J stia per Jesus cioè dalla nascita di Cristo. Col tempo, anche la I (per Iesus) e la J sarebbero state magicamente trasformate nella cifra “1”. Col risultato di allontanare di un millennio tondo la resurrezione del figlio di Dio.
Pura fantasticheria?
Chi lo sa. Le cifre “1” nelle altre date sono identiche alla lettera “i” minuscola ma senza il puntino. Che fine avrà fatto?

https://pianetax.wordpress.com/2019/11/30/uno-spreco-di-tempo-la-locandina-ufficiale/

Trento – Biblioteca comunale di Trento – Nova totius terrarum orbis geographica ac hydrographica tabula – CBT 5871006

3 dicembre 2019

La scoperta dell’America è un falso storico

https://i2.wp.com/www.myoldmaps.com/_Media/application-31_med_hr-2.png

Planisfero realizzato in Cina nel (1)418.

Avete letto bene, non un “fatto” storico. Ci sono innumerevoli mappe antecedenti il 1492 che mostrano il mondo come è, Nord e Sud America inclusa l’Australia e altre curiose “anomalie” geografiche. La più evidente è che la California è un’isola e non una penisola come oggi. Inoltre, la punta del Sudamerica è molto più “tozza”, l’Africa è più connessa all’Asia e isole polari sono disegnate ma oggi mancanti. Numerose altre sono le anomalie geografiche.
Non solo la storia di Cristoforo Colombo è un’invenzione, ma la geografia terrestre prima del (1)600 era completamente differente. Un evento catastrofico di scala mondiale deve essere avvenuto del quale è stata cancellata completamente memoria. Colombo era solo una “maschera” (come oggi Elon Musk, ad esempio), un membro della famiglia romana Colonna, nobiltà nera. Infatti, in spagnolo si chiama Colon. Egli fece finta, in complicità con la corona spagnola, di “scoprire” terre che lui sapeva benissimo esistere in base a quelle mappe. Altrimenti non sarebbe salpato allo sbaraglio.
Un evento misterioso ha ricoperto il pianeta con metri di sedimenti fangosi che ne hanno cambiato i connotati geofisici.

PDF dettagliato in inglese:

http://www.myoldmaps.com/late-medieval-maps-1300/2363-1418.pdf

30 novembre 2019

UNO SPRECO DI TEMPO – la locandina ufficiale

Si terrà l’8 dicembre ’19 la prima conferenza intitolata UNO SPRECO DI TEMPO il cui argomento è la Storia e la cronologia storica.
Si svolgerà presso l’agriturismo Corte Cavalli vicino al lago di Garda. Sarà l’occasione anche per festeggiare il secondo anniversario della prima conferenza italiana sulla Terra piatta intitolata PIANO DI ESISTENZA che si tenne il 9 dicembre ’17 nella stessa struttura. L’organizzatore sarà il medesimo ossia il signor Luciano Saurini (338-6637327). L’evento è gratuito mentre il pranzo nel contesto del ristorante viene 20 euro. Prego di telefonare per maggiori informazioni e chiarimenti.
Invito tutti a diffondere la locandina sui siti di socializzazione. Grazie in anticipo.

Locandina-uno-spreco-di-tempo8-12-19

9 novembre 2019

Il mistero della Sindone risolto dalla Nuova Cronologia?

La scoperta della aggiunta di mille anni al calendario gregoriano getta nuova luce sulla Santa Sindone di Torino circa la sua datazione.
Il video sotto mostra come la massoneria tenti disperatamente di screditare il lenzuolo sacro assieme a qualunque tentativo di validazione come sudario nel quale venne avvolto il cadavere di Gesù Cristo dopo la crocifissione.
La cosa mi fa propendere, quindi, per la sua veridicità.
La Uno Editori è una casa editrice massonica con l’occhio di Horus nel logo. Per la Uno Editori pubblica anche Mauro Biglino che scopro ora non essere neanche laureato ed è autodidatta in fatto di lingua ebraica. Facendo due più due, si potrebbe concludere che Biglino e i suoi libri sono un abile falso della cricca luciferina per ammorbare l’autenticità e la lettera dei testi sacri quali la Bibbia.
Adesso Biglino pubblica per Mondadori del piduista Berlusconi. Tutto quadra.

Libri di approfondimento: QUADERNI DALLA TERRA PIATTA (secondo volume).

Un esempio a caso: la data (foto 2 da sinistra) è I626.

https://www.ebay.com/itm/Ancient-HEBREW-Rites-used-by-MOSES-and-AARON-by-T-Godwyn-RARE-Book-dated-1626/283664003577?hash=item420bb131f9:g:BCEAAOSwWtFcUSc6

30 ottobre 2019

Anche le pietre grideranno

statua Cristo velato mistero

Un mistero della Storia dell’Arte. Nessuno sa spiegare come siano state ottenute le statue del video che si trovano a Napoli nella Cappella Sansevero. Si tratta del Cristo Velato, il Disinganno, Pudicizia e diverse altre.
Nessuno scalpellino riuscirebbe a realizzarle in marmo. Questo materiale, infatti, tende a microfratturarsi durante la lavorazione manifestando, col tempo, segni di usura. Inspiegabilmente le sculture sono ancora perfette da sembrare “vive”.
Voi ci credete a un’origine umana?
La loro storia è evidentemente fasulla, sono residui del mondo antidiluviano quando i giganti compivano ogni nefandezza nei confronti degli umani.
Pertanto, lecito supporre che questi capolavori siano stati ottenuti con metodi “non ortodossi”. Verosimilmente, attraverso l’alchimia trasformando esseri umani viventi in posa in duro marmo. Ciò che è avvenuto per gli alberi titanici pietrificati e i giganti stessi, trasformati per punizione, in sale o in roccia.

https://www.vesuviolive.it/cultura-napoletana/220449-statue-della-virtu-cappella-sansevero/