Archive for ‘Pianeta X’

25 febbraio 2017

La verità sulle liti PD: guadagnare tempo

Primarie Pd il 23 Aprile. Anzi no: il 30 aprile. Il pasticcio Pd continua, liti in commissione per il congresso


Le primarie per l’elezione del segretario del Pd si terranno il 23 aprile. Anzi no. In commissione congressuale si continua a litigare. E così gli accordi di qualche ora fa svaniscono sull’onda di un nuovo accordo: il 30 aprile. Durerà?
Nello specifico, quella del 23 aprile è stata contestata da Michele Emiliano. L’altro candidato Andrea Orlando gli è andato dietro. E a quel punto l’intesa è sfumata a favore di una nuova opzione: il 30 aprile.
( http://www.huffingtonpost.it/ )

Tutte queste mulinare di nullità serve a distrarre l’attenzione mentre i poteri occulti fanno passare ciò che interessa loro:

  • Fare approvare lo ius soli e poi renderlo “irreversibile” grazie aqualche sentenza della consulta.
  • Fare passare la legalizzazione delle droghe in modo da creare il business delle multinazionali del tabacco.
  • Trovare il sistema, grazie a qualche solida “sentenza” dei grandi magistrati, per rendere irreversibile l’euro.
  • Imporre e rendere irreversibile i matrimoni gay con le adozioni a coppie omosessuali.

Tutte leggi che verrebbero sonoramente bocciate, se sottoposte a regalare consultazione popolare. Quindi, ci troviamo in pieno regime stalinista, o nazista se preferite, in cui anche la parvenza di democrazia cui eravamo usi è inesseziale.
Siamo piombati in pieno Terrore alla Robespierre.
Vi ricordate la ridicola pantomima Tsipras-Varoufakis-referendum? Una tragedia greca inscenata intanto che Tsipras faceva entrare un milione di clandestini nella UE dal territorio greco.
Pertanto, la situazione economica e sociale italiana, al pari della ellenica, continuerà a deteriorarsi, i dati pubblicati sui giornali diverranno sempre più inverosimili. Lo scrissi nel 2010 che la Grecia eravamo noi. “Stessa faccia, stessa razza” o no?

23 febbraio 2017

La mannaia del mietitore


18 febbraio 2017

Lo stato Italia S.p.A. non esiste più

15 febbraio 2017

Un’altra vittoria per Donald Trump

E la cosa buffa è che l’unico uomo politico che difende l’alimentazione genuina italiana è quello più vicino al presidente USA quanto a idee. Poi qualcuno si stupisce quando dico (dal 2005) che l’Italia è finita… (Cito solo Salvini perchè a M5S e Sinistra frega in fondo niente, importante che passino il reddito di cittadinanza e le assunzioni nello stato per poter campare senza lavorare e mangiare nei locali etnici perchè si paga di meno).

14 febbraio 2017

A ruota libera (TSO e affini)

13 febbraio 2017

Il ritorno di un personaggio pericoloso: Giulio Tremonti

L’ex ministro di governi Berlusconi viene rimesso in pista dai poteri occulti nel tentativo di salvare la UE e l’Euro. Egli ha sempre lavorato contro l’Italia e gli italiani favorendo l’Europa unita affermando sempre il contrario di ciò che ha fatto. Fu lui a imporre il patto di stabilità che ha punito i comuni virtuosi premiando gli spreconi.
Tremonti è un agente di Rockefeller (attraverso il Gruppo Aspen). Non a caso, è stato di recente intervistato dal Lucia Annunziata, membro Aspen e direttrice della rivista Aspenia  reperibile in edicola. Anni fa il marito di lei, un giornalista americano, fu arrestato un Egitto dove, verosimilmente per conto della CIA, stava fomentando la “primavera araba”. In una intervista in America, Tremonti disse che l’Italia non intendeva fermare gli immigrati proveniente dall’Africa.
Tutto ciò che dice quest’uomo è da prendere con le pinze. A me hanno insegnato che i politici non bisogna valutarli per ciò che dicono ma da come si comportano. Dietro la UE, ci sono gli USA e la massoneria di cui fa parte. Siccome il sistema sta collassando, lo mandano in scena addossando la colpa a Germania e Francia quando i popoli tedesco e francese sono vittime, quanto noi, del progetto scellerato di società multirazziale americanizzata.
Guardatevi da Tremonti.

http://www.dagospia.com/rubrica-2/media_e_tv/daniel-williams-marito-lucia-annunziata-arrestato-egitto-ex-22445.htm

http://www.huffingtonpost.it/giulio-tremonti/un-si-contro-europa_b_12400120.html

PS Vedete che dei porci prezzolati dal sistema quali sono Crozza, Sgarbi, Striscia e le Iene non sanno più cosa fare ne dire.

12 febbraio 2017

Stefano Montanari e i “vaccini puliti”

Lou Grant sigla
Io non capisco come il dottor Montanari faccia a essere così insulso. Se i vaccini sono inquinati è dovuto al fatto che alle industrie farmaceutiche non conviene economicamente implementare processi che ne garantiscano una migliore “pulizia”. Big Pharma finanzia le ricerche di coloro i quali poi vincono i premi Nobel. Quindi, nessuno scienziato vincerà il premio Nobel se non se ne sta zitto su alcune cose. La prima delle quali è che le ricerche vengono finanziate coi soldi della grandi multinazionali agroalimentari e farmaceutiche. Per fare profitti, queste devono tenere un certo apposto costi/ricavi anche per la catena di produzione/distribuzione dei farmaci. Se produrre un “vaccino pulito” venisse a costare il doppio, i profitti delle multinazionali del settore crollerebbero, addio ricerhe.
La cosa è risaputa.
Sono abbastanza vecchio da ricordarmi un episodio della serie TV “Lou Grant” che andava in onda su Canale 5, 30 anni fa o più. In un episodio, un giornalista indagava, se non rammento male, su intossicazioni alimentari causate da partite di carne. Per farla breve, saltò fuori che l’inquinamento era causato dal mangime con cui erano alimentati i bovini destinati alla macellazione. E sapete dov’era il problema? Che la ditta che insaccava il mangime, insaccava nello stesso impianto anche fertilizzanti agricoli, ci fu una commistione di macchinari per cui il fertilizzante finiva per sbaglio mescolato al mangime.
Quindi il problema della “pulizia” è talmente “sconosciuto” da finire oggetto di una puntata in un telefilm di largo ascolto.
Dottor Montanari la smetta di fare la verginella, per favore.

8 febbraio 2017

Chi comanda il Nuovo Ordine Mondiale?

di Ambra Guerrucci
 
Non è semplice spiegare in poche parole chi ha creato il sistema in cui viviamo, perché non si tratta di una sola entità, bensì di un’intera “piramide” con molti gradini, di cui si potrebbe parlare per ore, scalfendo appena la superficie della questione…
Sconnessi dai ritmi umani naturaliChi c’è dietro la regia del grande Film che è la società terrestre? E perché questo sistema non è a misura d’uomo? Come prima cosa è interessante notare l’azione del sistema sull’uomo – e non parlo soltanto di ciò che accade oggi, né di cose a memoria d’uomo, quanto di un risultato che si è progressivamente delineato nel corso dei millenni: sconnettere l’uomo dalla natura e dall’esistenza.
Se negli ultimi cento anni, grazie allo sviluppo tecnologico, ci siamo del tutto sconnessi dai ritmi umani, ma il terreno per questo risultato era stato preparato già millenni prima. Ogni cambiamento avvenuto – comprese le rivoluzioni culturali e sociali delle grandi anime che si sono incarnate sulla Terra – è stato incanalato nel grande progetto di togliere all’uomo ogni forma di umanità, così da renderlo lo schiavo perfetto.
Hanno iniziato con l’utilizzo delle sagge parole, rovesciandone i significati e utilizzandole per far sentire in colpa le persone, oltretutto per cose estremamente naturali, come le loro stesse energie. Hanno cancellato, osteggiato o punito in modo sottile – spesso fornendogli tutti gli elementi per autodistruggersi – le culture che non volevano rinunciare alla loro armonia con il Cielo e con la Terra. Un esempio di questo, si ha con gli antichi Indiani della Valle dell’Indo, i quali sono stati sottomessi dagli Ariani, che ne hanno distrutto tutti i testi sacri e li hanno resi schiavi; con i nativi americani decimati e relegati in fazzoletti di terra (le riserve), oppure con gli Indiani attuali, che hanno un tasso d’inquinamento tale da garantire ad una grande percentuale di persone malattie respiratorie.
Le società che non hanno invece resistito al cambiamento, sono state portate a rinunciare pian piano alla loro umanità, svendendola per false certezze o comodità, in un modo talmente lento e “morbido” da passare inosservato alla minuscola prospettiva umana. Ogni minuscolo passo è stato fatto senza fretta, facendo leva sulle debolezze delle persone e spesso nemmeno chi dava consapevolmente il suo contributo, sapeva che cosa stava veramente andando a creare. C’è chi ha eseguito gli ordini sapendo per chi lavorava e chi invece, essendo qui per contrastare gli altri, è stato prima ucciso e poi integrato all’interno del sistema: in quest’ultimo caso mi riferisco ai grandi saggi, dai quali spesso sono nate in seguito religioni e sette, basate su un’interpretazione che fomentava il conflitto interiore dell’uomo e la repressione di alcune energie.
Negli ultimi cento anni, ecco la ciliegina sulla torta: l’uomo è del tutto svincolato dai ritmi terrestri, dalle stagioni. Solo pochi hanno il contatto con la terra ed i vecchi dogmi sono stati in parte sostituiti dai nuovi, più in linea con il livello di coscienza attuale, basato sull’ego e sul raziocinio.
A chi vive nella nostra società, sembra normale mangiare la frutta fuori stagione, stare svegli quando il sole è tramontato, trovare il cibo nei supermercati dove si trovano migliaia e migliaia di prodotti provenienti da tutto il mondo, ma solo fino a qualche secolo fa tutto questo non era per niente comune.
Ultimamente ci siamo allontanati molto dai ritmi naturali e da questo deriva una lunga serie di disturbi psico-fisici, ma la cosa peggiore, è il dover correre dalla mattina alla sera, senza un attimo per fermarsi e godersi la vita, interrogarsi sul suo senso e dedicarsi ai rapporti umani.
Stiamo diventando dei veri e propri robot, talmente immersi nei meccanismi, da credere a cose come il “mors tua vita mea”. Come può il male di una persona, costituire il benessere di un’altra, se ogni uomo occupa un posto nella società, interconnesso con quelli altrui? Sarebbe come se una cellula del corpo, credendosi separata dall’organismo, pensasse di poter trarre benefici dal malessere di un’altra: nell’immediato magari potrebbe sembrare che abbia ragione, ma basta una sola cellula cancerosa a provocare una crisi nell’intero organismo.
Sistema alienoPoiché il termine ‘umano’ è sinonimo di naturale, solidale, comprensivo e disponibile, possiamo affermare che il sistema in cui viviamo è del tutto ‘inumano’ e che ogni suo elemento promuove il sonno interiore. Ma se non è umano, allora che sistema è? Ebbene, si tratta di un “Sistema Alieno”, estraneo cioè alla naturalità dell’uomo, avverso alla sua evoluzione ed impiantato da entità non terrestri.
A questo punto potresti storcere il naso di fronte alla mia affermazione e non ti chiedo di credermi, ma soltanto di ascoltare quanto ho da dirti… ascoltare davvero però, senza pregiudizi e senza tirare le somme prima che io abbia finito. Non voglio, infatti, convincerti di alcunché, semplicemente ti dirò ciò che conosco in merito, al fine di fare un quadro generale della situazione terrestre. Tutto questo non è, certamente, fondamentale ai fini del risveglio, ma può essere un punto di partenza per molte persone, una motivazione per lavorare su sé stessi e risvegliarsi.
Ciò che avviene all’esterno non è poi così importante, si tratta infatti solo di uno specchio della propria condizione interiore: livello di coscienza, meccanismi e distorsioni nati a causa di ferite nuove ed antiche. Parlare di forme di controllo può essere importante per quelle persone la cui ricerca è partita da tali questioni, così da integrare le conoscenze che già hanno con ciò che concerne la realtà sottile ed avere un quadro il più vasto e completo possibile.
Certamente non è possibile comprendere tutto con l’intelletto, ma spero di fornirti una panoramica di quella che è la mia visione, così che da questa goccia, possa tu trovare il tuo oceano. Per quanto mi riguarda non rinnego niente, nessuna prospettiva, piuttosto sono per l’integrazione e la trascendenza di ogni punto di vista soggettivo.
Quando si parla di schiavitù esteriore, ci tengo a precisare che non c’è da prendersela troppo, da arrabbiarsi e dare la responsabilità all’esterno, perché ogni cosa di cui abbiamo parlato e parleremo in relazione all’esterno, non è altro che una parte del “Lila”, il gioco cosmico in cui ci troviamo e da cui possiamo uscire.
I potenti di cui abbiamo accennato, quegli individui che hanno il potere sulla Terra e che vogliono mantenere le persone addormentate, non sono certo i governanti che si susseguono facendo il lavoro sporco: chi comanda, infatti, lo fa nell’ombra, così da non essere soggetto alle oscillazioni e agli umori della gente. Che i governanti siano messi al loro posto da chi detiene il potere, è ormai palese agli occhi di tutti, ma ci sono ancora persone che ignorano che questi appartengano a gruppi esoterici, in cui si utilizza la magia al fine di perpetuare il controllo e nutrire “quelli” sopra di loro. Nella magia cerimoniale di cui questi si occupano, esistono infatti invocazioni e sacrifici che servono a nutrire quelle entità che si trovano un gradino sopra di loro nella piramide del controllo sulla Terra.
Tenete presente, che queste cose che vado narrando non nascono dalla mia fantasia, né da ricerche che ho svolto in prima persona, piuttosto sono fatti documentati dal ricercatore Paolo Franceschetti – avvocato che per anni si è occupato di delitti rituali e che è arrivato a certe conclusioni imbattendosi in mostruose incongruenze negli atti processuali di casi famosi. In questo piccolo spazio non ho ovviamente modo di spiegarti tutti i dettagli delle sue ricerche, su cui sono stati già pubblicati libri e fatte conferenze, ma ho voluto citarlo, perché ha il merito di aver svelato le trame del controllo massonico ed esoterico della popolazione.
Dietro a queste sette, che utilizzano rituali per lavorare sull’inconscio collettivo e che promuovono un “sistema alieno”, ci sono quelle entità che gli hanno concesso il potere in cambio del servilismo. Studiare in maniera approfondita il sistema e tutte le mosse che attraverso i millenni ci hanno portato fino ad oggi, rende chiaro che non può esserci soltanto un gruppo di persone dietro a tutto questo. Il “regista” di questo film terrestre sembra essere sempre lo stesso, ed è colui che ha mosso le sue pedine fino a questo punto della partita.
Ecco qui sotto l’immagine della “Piramide del potere” sulla Terra, che andrò ora a spiegare.
Alla base, troviamo la massa addormentata, composta da individui che vivono una vita sempre di corsa, senza godere della meraviglia che la vita ci pone di fronte in ogni momento. Ogni uomo per sopravvivere deve lavorare: tornando a casa ha mille cose da fare, commissioni da sbrigare e bollette da pagare, così il suo Corpo e la sua Mente sono sempre impegnati e la sua energia calamitata da un turbine di pensieri, che le condizioni esteriori sembrano giustificare. Il tempo libero è veramente poco, sufficiente appena a svagarsi per liberarsi da un po’ di quello stress accumulato vivendo una vita non sua, non a misura d’uomo, e di quel ruolo in cui la società l’ha inserito.
In ogni contesto deve poi assumere una forma diversa, conformandosi alle regole, indossando maschere con cui finisce per identificarsi, a tal punto da perdere il senso dell’essere. Consideriamo come prioritarie cose che tra appena 10 anni nemmeno ricorderemo, dimenticando di gustare pienamente ogni esperienza, ogni fase, ogni cosa che nella vita non tornerà più.
Sopra il gregge ci sono i Poteri Forti, di cui i governanti sono solo i servitori. Questi poteri forti manipolano le notizie, hanno creato i soldi ed il sistema, agendo anche a livello esoterico al fine di favorire sentimenti come l’odio e la paura, che servono a nutrire le entità e a giustificare le loro prossime mosse. Questi si arricchiscono con il lavoro, il sudore e il sangue delle persone, mentre i loro padroni alieni si nutrono della parte immateriale, ovvero tutta quell’energia che continuamente disperdiamo a causa dell’inconsapevolezza.
Il Re del MondoOgni volta che il telegiornale presenta una notizia che ci impaurisce, metafisicamente accade che la nostra energia fluisce all’esterno, nell’osservato, dove viene incanalata nei meccanismi dell’Inconscio Collettivo o Mente Collettiva, ossia l’illusione, che consente alle entità aliene di vivere. Oltre alle entità di basso livello, che stipulano direttamente patti con i potenti, ci sono anche quelle che occupano un posto più elevato nella gerarchia e che raramente si scomodano per trattare, e infine al di sopra ancora di queste, c’è il leggendario “Re del Mondo”.
Ovviamente, per motivi di spazio, sono costretta a riassumere tutte queste nozioni in linea assolutamente generale (c’è così tanto da dire che io e mio marito ci stiamo scrivendo una intera Collana di Libri, dal titolo “Civiltà Extraterrestri”, in cui illustriamo la presenza aliena nella storia antica e moderna, le fazioni, le razze e le loro interferenze con noi). Questo Re del Mondo, identificabile col Demiurgo della Gnosi, è presente sotto diversi nomi, in tutte le culture della Terra. Esso è il padre creatore del nostro pianeta, lo YHWH della Bibbia di cui parla Mauro Biglino e di cui, ben trent’anni fa, già parlava Salvator Freixedo.
Questo essere di cui esistono svariate testimonianze (che riportiamo in modo approfondito nei libri sul tema), sembra del tutto identificato con la Mente Collettiva e parla come se fosse la sua manifestazione fisica. Franco Battiato, nell’omonima canzone, dice: “Il Re del Mondo ci tiene prigioniero il cuore”. Quest’affermazione racchiude in sé una verità metafisica, in quanto tale entità si crede veramente il padrone del mondo. Egli tratta noi come il suo gregge, mentre le altre entità non sono che “cani da pastore”. Predisponendo ogni cosa per mantenerci nel sonno, impedisce alla nostra energia di giungere ad aprire il Chakra del Cuore, cosa che ci permetterebbe di raggiungere l’integrità delle nostre energie individuali, attualmente inconsce, bloccate e distorte.
Sulla cima più alta della piramide, nel gradino più alto, notiamo la Mente Collettiva, una sorta di prigione magnetica densa che ci ancora al pianeta, costringendoci a rinascere di volta in volta, almeno fino a quando non riusciremo a purificare le nostre energie, aumentando le nostre frequenze fino ad essere più sottili di lei.
Mente collettiva, prigione magneticaPer comprendere questo concetto, possiamo pensare ad una prigione, in cui tra le sbarre non può passarci un prigioniero, ma lo stesso vincolo non vale per l’aria. Quel prigioniero è la Mente Duale, che contiene la personalità ed incarna l’ego. Tale parte di noi è la stessa frequenza della Mente Collettiva: per questo fino a quando non la purifichiamo ci è preclusa l’uscita dai suoi confini e siamo costretti a rinascere ogni volta, per avere l’opportunità di ottenere tale purificazione. In sintesi, tutto il controllo terreste, la castrante società in cui viviamo, i governanti e persino le entità, non sono che manifestazioni dei meccanismi della Mente Collettiva, esattamente specchio del nostro inconscio.
Apparentemente, potrebbe sembrare che con questa piramide io abbia fornito molte categorie a cui attribuire la responsabilità di ciò che ci accade, ma in realtà è vero il contrario: tutto quello che ci accade all’esterno, è la proiezione della nostra trappola interiore, l’inconscio con i suoi automatismi. Liberandosi degli automatismi, si vede ciò che si trova oltre il gioco e si sente con chiarezza assoluta come il sonno proprio e quello collettivo siano essenzialmente legati: il primo nutre il secondo, almeno quanto il secondo nutre il primo.
Nel momento in cui si esce dall’illusione, cambia radicalmente la nostra visione delle cose, del mondo e si ha coscienza dei risultati di ogni minuscolo gesto, che spesso ha molte più implicazioni di quanto pensiamo. Con questa espansione della coscienza, prendiamo finalmente in mano le redini della nostra vita, e allora non c’è più un limite alle nostre possibilità, né alle capacità intrinseche che erano state bloccate dai condizionamenti e dai meccanismi.
La vera rivoluzione, in sostanza, parte da dentro! (Tratto da: “La Natura della Realtà e l’Uomo nell’Universo” di Ambra Guerrucci. Risveglio Edizioni, dicembre 2016) ( http://terrarealtime.blogspot.it/ )

Beh, il capo di tutti costoro, il re del mondo, è il tizio cornuto, come lo chiamo io. A buon intenditore, poche parole.

6 febbraio 2017

Eurolager

Non mi piace Fusaro per questo suo linguaggio ampolloso, un narcisismo lessicale inessenziale, al limite del parossistico nel discorso politico moderno. Tuttavia, ciò che dice è inoppugnabile. Non dimenticando, visto che cita Gramsci, che dietro il progetto della UE ci sono le famose “élite dominanti” tra le quali si annidano gli autori dei libri su cui lui ha formato il suo pensiero.
ADDENDUM ‘La figlia di Padoan guida la rivolta dei clandestini (insieme ai centri sociali)’ Avete capito ora perchè i centri sociali non dicono mai niente contro banchieri e petrolieri e i banchieri non dicono niente contro gli immigrati, che sono la causa prima delle “sofferenze” bancarie?
http://www.ilgiornale.it/news/politica/figlia-padoan-guida-rivolta-dei-clandestini-insieme-ai-1360376.html

5 febbraio 2017

Uscita dall’euro: l'”uovo di Colombo” di Claudio Borghi

Sembra quasi logico ma è una trovata geniale. Stampare titoli di stato di piccolo taglio e impiegarli da banconote. Ciò è assolutamente lecito dato che le stesse banconote euro sono titoli fiduciari a corso legale: cioè, una convenzione per cui tutti ne riconoscono il valore e ognuno è tenuto ad accettarli per il valore nominale e non per il valore in quanto foglietti di carta colorati.
Interessante sarà vedere (a parte se Borghi non lo ammazzano prima) quale sarà il valore contro euro. In caso di fluttuazione libera, le “bancobot” (datemi credito per il neologismo) entrerebbero a fare parte del Forex a tutti gli effetti. Certo che però, se la pezzatura è troppo grande, si rischia a Napoli ne producano camionate nottetempo in stamperie clandestine. Come Totò e Peppino nel film La banda degli onesti!

3 febbraio 2017

Il piano USA per la distruzione dell’Europa

Nessun “fine analista” della politica internazionale ha notato che gli stati dai quali i musulmani non possono più entrare in Usa hanno una caratteristica comune: Iran, Iraq, Yemen, Somalia, Sudan e Libia sono tutti stati destrutturati e devastati dagli americani allo scopo di generare moltitudini di profughi e fuggiaschi.
E provate a indovinare dove finiranno tutti costoro ora che nei paesi anglosassoni non potranno più emigrare.
I media italiani, per facilitare l’integrazione e l’americanizzazione spingono la pizza-kebab e Youtube infila nei video tendenze video multiculturali e vegani. Vi ho già spiegato che sotto l’ombrello del veganismo (non vegetarianesimo) ci metteranno il kebab la cui ricetta tradizionale non si può dire sia priva di carne. Da noi, alcuni esponenti politici tentano ossessivamente di legiferare in favore del “reddito di cittadinanza” e ius soli onde favorire l’ingresso e la permanenza dei “migranti” (a spese nostre). Nelle scuole di ogni ordine e gra do si sta imponendo l’inglese come lingua d’insegnamento in luogo dell’italiano.
Fra l’altro, che sia un progetto anche di tipo esoterico, lo si evince dal marcato riferimento alla religione e non alla cittadinanza.

FUORI CONTESTO Polizza vita della Raggi. Ovvio che è stato tutto inventato nei giorni scorsi perchè devono toglierla di mezzo. Forse è più onesta e meno corruttibile di quanto pensasse Grillo e le cricche occulte che l’hanno fatta vincere (incluso Berlusconi come vi scrissi ben prima delle elezioni capitoline).

Vedete qua che la UE esegue gli ordini delle corporation americane anche se un disinformatore come Messora vi fa credere il contrario.

1 febbraio 2017

Spara all’uomo che investì e uccise la moglie, lascia pistola sulla tomba e si costituisce

Fabio Di Lello è stato fermato poco dopo aver sparato contro Italo D’Elisa, l’uomo che mesi fa aveva investito e ucciso sua moglie. L’omicidio a Vasto, in provincia di Chieti.

Roberta Smargiassi, la moglie dell'uomo arrestatoUn giovane di ventidue anni, Italo D’Elisa, è stato ucciso con almeno quattro colpi di pistola davanti a un bar a Vasto, nella provincia di Chieti. L’uomo è stato freddato davanti all’ingresso del locale, nei pressi della circonvallazione Histoniense, a quanto pare dal marito di una donna morta mesi fa in un incidente provocato dal ventiduenne. Le ricerche del presunto assassino sono andate avanti per poco dato che poi l’uomo si è costituito ai carabinieri. Si tratta di Fabio Di Lello, che la scorsa estate aveva perso la moglie 34enne Roberta Smargiassi quando l’auto guidata appunto dal giovane assassinato oggi la investì. Prima di consegnarsi alle forze dell’ordine l’uomo avrebbe chiamato un amico dicendogli che aveva ucciso l’assassino di sua moglie e annunciandogli che si stava recando al cimitero per salutare la sua Roberta.
L’arma ritrovata sulla tomba della moglie – I primi a giungere sulla tomba della donna sono stati i carabinieri della locale compagnia che hanno rinvenuto però solo l’arma presumibilmente usata per uccidere, custodita in una busta di plastica trasparente. Poco dopo Di Lello si è presentato dai carabinieri insieme al suo avvocato. Intanto la scientifica sta procedendo con i rilievi. Sul posto è giunto anche il procuratore capo della Repubblica Giampiero Di Florio. Il padre di D’Elisa ad alta voce ha gridato “Maledetti, me lo avete ucciso”.
Tra la vittima e l’omicida ci sarebbe stato uno scambio di battute – Di Lello avrebbe scambiato qualche parola con la sua vittima prima di estrarre la pistola dalla tasca e colpire frontalmente all’addome il giovane. È quanto trapelato dalle notizie che filtrano tra gli investigatori. Pietro Falco, direttore di medicina legale dell’Asl Lanciano- Vasto-Chieti, ha eseguito sul posto una prima ricognizione cadaverica, ma per stabilire il numero dei colpi e quali siano stati letali sarà necessaria l’autopsia. Le indagini saranno coordinate dal sostituto procuratore Gabriella De Lucia. Intanto Di Lello è guardato a vista nella caserma dei carabinieri della Compagnia di Vasto dove è attualmente in stato di fermo dopo essersi costituito. Con lui ci sono gli avvocati Giovanni Cerella e Pierpaolo Andreoni.
La foto “Giustizia per Roberta” sul profilo Facebook dell’omicida – Sul profilo Facebook di Fabio Di Lello campeggia la foto della moglie con la scritta “Giustizia per Roberta”. La foto di copertina è invece tratta dal film “Il gladiatore”, dalla scena in cui il protagonista scopre la sua famiglia massacrata per vendetta. La “vendetta” di Di Lello si è consumata circa sette mesi dopo la morte di sua moglie, non lontano da quell’incrocio dove nello scorso luglio l’auto guidata dalla vittima aveva travolto e ucciso Roberta, che viaggiava a bordo di uno scooter.
L’incidente lo scorso luglio – Secondo la ricostruzione, la 34enne vastese sul suo scooter Yamaha Sh650 si scontrò con una Fiat Punto guidata da D’Elisa, all’incrocio tra Corso Mazzini e Via Giulio Cesare, a Vasto. Dopo l’impatto la ragazza si schiantò contro il semaforo che regolava l’incrocio, ricadendo sull’asfalto. Morì in ospedale. L’impatto con la moto, mandò la Punto contro un’altra auto in transito. Sul posto intervennero carabinieri e vigili del Fuoco del comando di Vasto, insieme ai medici del 118. I guidatori delle due auto furono sottoposti a vari accertamenti nell’ambito dell’inchiesta seguita e ancora in corso. Alcuni giorni dopo l’incidente un’enorme folla partecipò alla fiaccolata in ricordo di Roberta, partita proprio da quell’incrocio dove la donna era stata travolta. In prima fila il marito, il papà e altri familiari. Tutti chiedevano giustizia per la giovane donna. ( http://www.fanpage.it/ )

Già noi stiamo qui a discutere di meningite e crimini commessi dagli immigrati ma degli incidenti stradali non si parla. Sono false le ultime statistiche del ministero dei trasporti che parlano di 3000 vittime annuali. In realtà, sono oltre 10 mila inclusi pedoni, ciclisti, ecc. Negli anni ’60/’70 erano 16 mila. Idem per le vittime del fumo di sigarette e del uso di droga. La droga è anche all’origine di molti incidenti stradali (e fatti di cronaca) ma non troverete un solo giornale che lo scrive.
Quanto ai giornali specializzati nel settore autotrasporti, si ha l’impressione che i direttori e le intere redazioni stiano a libro paga del “cartello di Medellin”. Mondo di merda.

https://www.istat.it/it/archivio/192204

Ad esempio, le statistiche di mortalità in provincia di BS sono queste:

http://www.vittimestradabrescia.org/statistiche-mortalita/

Eppure, quasi ogni giorno Il Giornale di Brescia e Bresciaoggi riportano notizia di un incidente stradale mortale. Quindi i morti devono essere il triplo di quelli ufficialmente ammessi. Fate la conta nella vostra provincia.

31 gennaio 2017

Il trattore deve tornare a essere una macchina agricola

NOTA Questo è un post specifico per il mondo agricolo.
Macchine agricole: mercato ai minimi nel bilancio 2016
I dati sulle immatricolazioni di trattrici, mietitrebbiatrici e rimorchi indicano a fine anno un lieve calo rispetto al 2015, confermando la lunga fase negativa del mercato nazionale. Solo le trattrici con pianale di carico (motoagricole) e i sollevatori telescopici agricoli registrano incrementi di vendite. In controtendenza rispetto al dato medio nazionale risultano le vendite di trattrici nelle principali regioni del Nord. Lo slittamento ad aprile dei termini per la presentazione delle domande per gli incentivi INAIL – osserva il presidente di FederUnacoma Massimo Goldoni – rischia di tenere ancora bloccato il mercato nei primi mesi dell’anno
( http://www.assotrattori.it/ )

Se c’è un esempio di condizionamento mentale allo spreco e al consumo riguarda i trattori agricoli. Si tratta di un mezzo motorizzato atto a trainare-portare macchine operatrici per compiere operazioni culturali nei terreni agricoli.
Negli ultimi 20 anni, tuttavia, la trattrice agricola è divenuta un oggetto di estrema sofisticatezza, altamente tecnologica da divenire quasi ingestibile.
Eppure noi agricoltori, nella nostra supidità e asservimento allo statu quo, compriamo trattori con la moquette, computer di bordo con due o tre monitor. Che neanche un laureato in informatica summa cum laude riuscirebbe a impiegare con facilità.
Nessuno si chiede: con gli stivali sporchi di piscia di maiale o sterco di vacca, una moquette profumata in cabina che senso ha?
Cosa dire poi dell’idiozia dell’alimentazione ad urea che accresce i costi senza risolvere niente, al pari delle automobili in cui si scopre che le vetture catalizzate recenti inquinano quanto e più delle macchine a benzina rossa di minore cilindrata di 40 anni fa.
Il trattore deve ritornare a essere un attrezzo agricolo, semplice e funzionale. Privo di orpelli informatici, ridicili e inutili, che quando si guastano ti bloccano il mezzo per giorni in attesa dell’arrivo dei tecnici “in camice bianco” della casa madre. E, terminata la garanzia, riparare un trattore moderno costa veramente un’occhio della testa.
A un mio conoscente una volta gli si è bloccato il trattore, mentre spargeva il liquame dei suoi maiali con una 3 assi, causa l’interferenza coll’elettronica, che gestisce il motore, del campo magnetico di una linea ad alta tensione che attraversava il campo. Fra una cosa e l’altra, i tecnici c’impiegarono una settimana per venire a fare ripartire trattore e botte. Così, la piscia di maiale nel frattempo tracimava dalla vasche di accumulo alla stalla. Con buona pace della corretta gestione delle deiezioni animali che appestano la pianura padana.
Stanno per togliere la PAC e lo sgravio sul gasolio agricolo. CARI AGRICOLTORI, SE AVETE SOLDI DA PARTE, COMPRATE TERRA, NON TRATTORI NUOVI, COLTIVARE TERRA PRODUCE SOLDI, NON UNA STUPIDA MACCHINA NUOVA.
Ora, non dico che bisogna tornare al Same Drago 120 o al Fiat 1300 DT Super, ma spendere oltre 100 mila euro per un mezzo da 150 cavalli, mi sembra pura follia. Un grosso trattore agricolo può venire a costare più di una Ferrari o di una Lamborghini ma NON è una fuoriserie con cui fare lo “struscio” a 5 all’ora lungo la “Strip” di Las Vegas.
Rivolgo il messaggio anche ai costruttori per i quali l’Italia è uno dei maggiori al mondo: la trattrice agricola deve tornare ad essere essenzialmente meccanica, elettrica e idraulica. Sicurezza ed efficienza non dipendono dalla presenza del GPS o dall’integrazione di microcomponenti che si scassano facilmente date le feroci sollecitazioni cui è sottoposto un trattore durante alcuni impieghi. Inoltre il turbocompressore, ormai ubiquitario, deve essere impiegato per ridurre il consumo specifico di gasolio, non per incrementare la potenza aumentando l’immissione di gasolio nei cilindri. I moderni trattori agricoli bruciano più nafta di quelli di 30 anni fa, a parità di mansione. Anche se nessun idiota di giornalista specializzato in agricoltura ve lo dice poiché sono tutti al servizio del sistema consumista.
Un tipico caso di “iper-telia”, iper-specializzazione atta a incrementare lo stramaledetto PIL, un dato peraltro incalcolabile. Quindi i dati sul PIL sono fasulli, inventati di sana pianta. Cos i cretini lavorano come negri sicchèe “bisogna incrementare il PIL”.

new-holland-110-90

30 gennaio 2017

Un commento encomiabile

Trovo questo commento, navigando su Luogocomune, e mi sconvolge per la sua disarmante lucidità.
I commento si riferisce al film La centesima scimmia, il solito fake dei poteri occulti atto a distrarre l’attenzione intanto che viene realizzato il NWO (piano Kalergi, cancellazione delle religioni, inglese obbligatorio, droghe legali, moneta digitale, pedofilia libera, cittadinanza digitale, distruzione degli stati nazionali, identità locale per costruire una nuova umanità stile Lady Gaga [brutta figa]).

https://www.luogocomune.net/LC/index.php/26-economia/4589-la-centesima-scimmia#comments

#4 manneron 2017-01-30 00:47
allora, ho ascoltato i primi 3 minuti, poi proseguo.
Prima considerazione: la storia dei valori, della povertà e della concentrazione della ricchezza, ha rotto il cazzo. non ne posso più di sentire sta idiozia. Ma se stiamo tutti a comprare su amazon poi ci lamentiamo che ci sono le multinazionali che si arricchiscono?
Perchè compriamo su amazon? Forse perchè amazon ha l’iva a al 4% e in italia al 22%? E’ libero mercato?
La causa non è la mitica concentrazione della ricchezza, ma l’iva al 22%. un semplice numero di politica fiscale.
Dire che la causa della crisi è la concentrazione della ricchezza è come dire che la causa del mare è la concentrazione dell’acqua. Azzo, basta con sti filosofi post comunisti.

2: sono sparite le ideologie
L’idiozia non sta tanto nella affermazione, ma nella mancanza di spiegazione della affermazione.
Son sparite le ideologie così… puff… si sono ritirate.
Perchè sono sparite le ideologie?
Forse perchè le ideologie oggi sarebbero classificate come enormi bufale? Cioè le ideologie sono delle cazzate immani?
Forse perchè uno va su youtube, si guarda cosa fanno nel resto del mondo e si accorge che le “ideologie” che ha lui, le ha solo lui e il resto del mondo se ne sbatte? Ammetterete che i più persistenti continueranno a credere di essere più intelligenti e fortunati perchè permeati da una ideologia, mente qualcun altro si sentirà un poco idiota e comincerà a cambiare idea.

direi che 3 min di ascolto per stasera sono sufficienti. riprendo domani, altrimenti non dormo perchè mi agito troppo.

29 gennaio 2017

Il prigioniero

https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/1/16/Vatikanische-Gaerten.jpg/440px-Vatikanische-Gaerten.jpg

Circa 3 anni fa, l’allora Papa Benedetto XVI annunciava la sua storica rinuncia al ministero petrino, lasciando così spazio alla convocazione di un conclave per l’elezione del suo successore. Dal 28 febbraio 2013, Benedetto XVI ha dunque cessato il suo pontificato, lasciando spazio a Papa Francesco, eletto il 13 marzo 2013.
Tuttavia, non tutti sanno che Benedetto XVI, dopo esser divenuto Papa Emerito, ha espresso la volontà di risiedere nella Città del Vaticano, precisamente nel monastero Mater Ecclesiae.
Avere un incontro personale con Lui è molto complicato e le occasioni di poterlo incontrare in pubbliche cerimonie sono particolarmente rare: la sua ultima uscita risale all’8 dicembre 2015, giorno di apertura del Giubileo straordinario della misericordia, in cui il papa emerito Benedetto XVI ha assistito all’apertura della Porta santa, varcandola subito dopo papa Francesco. ( http://tuttovaticano.com/ )

La massoneria angloamericana ha effettuato un vero colpo di stato esautorando Joseph Ratzinger per fare eleggere tramite i “fratelli” cardinali massoni Jorge Bergoglio che ha smantellando la Chiosa dall’interno, sia nei dogmi, sia nei beni terreni. Gli adoratori del tizio cornuto lo hanno sempre detto che loro non vogliono abbattere il Vaticano ma trasformarlo in una setta satanica.
Bergoglio ha lasciato trapelare in molti fatti di essere un “iniziato”. Una volta, ad esempio, ha detto che bisogna accogliere tutti i “migranti” buoni e cattivi. Che il bene sia uguale al male è uno dei fondamenti della dottrina luciferina.
Dal filmato sotto capiamo perchè è stata imposta la Raggi a Roma: per intaccare finanziariamente la Chiesa di base. Ratzinger è tenuto prigioniero al centro dell’Urbe per questo.
Non è questione di introiti fiscali dato che lo stato italiano ai musulmani regala soldi e terreno demaniale per edificare moschee (in funzione anticristiana). Quindi, i motivi sono diversi e hanno ancora a che vedere con la breccia di Porta Pia. Un caso ancora aperto.
La Raggi non sta combinando nulla, come da me preventivato ben prima venisse eletta poichè il suo scopo è un altro. L’M5S è al servizio dei poteri occulti. Come vi ho dimostrato mille volte, dai gay ai clandestini alla droga, i grillini hanno sempre votato assieme a Renzi fingendo, sui giornali, di litigare sul Ponte di Messina. Una grande opera tecnicamente irrealizzabile in una delle zone più sismiche al mondo. Solo una distrazione, c’è ben altro.

25 gennaio 2017

La decisione della Consulta sull’Italicum: “Ballottaggio incostituzionale”

Roma, 25 Gen. – E’ arrivata alle ore 17: 00 di oggi la tanto attesa decisione della Consulta sull’Italicum. Una decisione che porta a una legge immediatamente applicabile. «La Corte costituzionale ha dichiarato illegittimi il ballottaggio e i capilista bloccati previsti dall’Italicum, mentre ha dato via libera al premio di maggioranza previsto dalla legge elettorale per il partito che supera il 40% dei voti alle elezioni. Bocciata anche la disposizione che consentiva al capolista eletto in più collegi di scegliere a sua discrezione il proprio collegio d’elezione. Così modificata, la legge è dichiarata subito applicabile», così riassume l’Ansa dai primi dispacci della nota ufficiale della Consulta, usciti proprio pochi minuti fa. ( http://www.sciscianonotizie.it/ )

Vedete che l’Italia è uno stato di merda. La suprema corte ha salvato un premio di maggioranza di stampo fascista (legge Acerbo) mentre ha “cassato” il ballottaggio che, col doppio turno alla francese, avrebbe migliorato la democrazia rappresentativa.
Questo consesso composto da massoni, pedofili, cocainomani strapagati in ossequio agli ordini provenienti dalla Casa Bianca deve mandare a palazzo Chigi qualcuno fedele a Trump. Le banderuole Grillo e Boldrini si sono già candidate.
Ciò ve l’ho avevo scritto nel post del 5 dicembre, subito dopo il risultato del referendum. Ma ancora prima, dopo l’elezione del magnate newyorchese. (Per questo, la sentenza prevista a dicembre, è stata rinviata a dopo l’insediamento ufficiale del nuovo presidente americano.)
Bisogna vedere adesso cosa vuole il nuovo inquilino del Campidoglio di Washington.
Non so se la CIA rinuncerà facilmente ai dollari investiti nel creare la falsa antitesi Leopolda – M5S.
Inoltre le emanazioni sataniche della UE non ci consentiranno senza sforzo di frenare il piano Kalergi (vedi la fretta di approvare lo ius soli, adozioni gay), ne di accettare la fine dell’euro. A naso, direi che la sentenza mira a rendere ingovernabile il paese in modo da fare passare ogni porcheria a colpi di maggioranza “liquida” come per Belgio e Spagna.
Staremo a vedere, come al solito. Non non ci possiamo fare niente, noi poveri “tapini” siamo vasi di coccio in mezzo ai vasi di ferro di manzoniana memoria.
NOTA Superfluo rammentare che la situazione italiana continuerà a peggiorare, l’Italia è finita. Sappiatelo, mi sento in dovere di ribadirlo.
NEOLINGUA ORWELLIANA ‘Il piano Ue per bloccare i migranti: blocco navale davanti alla Libia’ (Il Giornale). Ogniqualvolta danno notizie simili, significa che aprono di più le frontiere!

22 gennaio 2017

USA, Trump presidente. Ecco le conseguenze sulle politica italiana

Le conseguenze, lo scrivo subito saranno nefaste.
Dietro l’euro e l’immigrazione ci sono gli USA come vi spiego da anni. Trump ci costringerà ad accogliere e dotare di diploma, mantenuti col “reddito di cittadinanza”, milioni di africani e arabi per americanizzarci.
Non ci consentiranno mai di mollare la moneta unica europea che fa comodo alle aziende USA. Il neo-presidente ha appoggiato l’uscita dalla UE della Gran Bretagna (Farage evidentemente uomo CIA) ma non ha speso una singola parola contro l’euro.
Grazie a prestanome locali, la CIA ha creato partiti fantoccio quali Tsipras, Podemos e M5S. Movimenti che integrano completamente la politica americana della “cittadinanza digitale”, “droga libera”, ius soli, inglese obbligatorio eccetera. Trump è una specie di Berlusconi di 20 anni fa, è un massone pure lui, ciò che proclama non corrisponderà alla realtà delle sue decisioni. Il fatto poi che voglia chiudere la NATO è la più grande fandonia americana dopo lo sbarco sulla Luna.
Prima di imporre la lingua inglese nelle scuole, stanno rottamando il congiuntivo, imbastardendo la lingua, prodromo dell’abbandono dell’italiano come idioma letterario e d’uso ufficiale.
A Padova, il sindaco, che si opponeva agli immigrati, è stato fatto cadere senza motivo, dopodiché sono arrivati decine di milioni di euro per l'”accoglienza” e solo per il comune patavino. Però Renzi e Grillo per risparmiare somme assai inferiori stanno chiudendo gli ospedali, i punti nascita, gli uffici postali, i tribunali e le ferrovie secondarie.
L’amministrazione Trump sarà una tragedia per l’Italia. Poco male, la tragedia di uno stato ridicolo.

20 gennaio 2017

L’intelligenza degli alberi

Anche gli alberi hanno dei sentimenti, esattamente come noi umani: sono in grado di provare emozioni come la paura e la sofferenza, sono intelligenti, comunicano tra loro, fanno amicizia, si prendono cura l’uno dell’altro come una vecchia coppia affiatata e amano stare vicini e coccolarsi.
Queste sono solo alcune delle meravigliose osservazioni che emergono nel documentario ‘Intelligent Trees‘ realizzato dal ricercatore tedesco Peter Wohlleben, anche conosciuto come l’uomo che sussurrava agli alberi, e da Suzanne Simard, un’esperta di ecologia delle foreste dell’Università della Columbia Britannica in Canada.
Alla base di questo lavoro vi è uno studio scientifico sul campo effettuato da Wohlleben, una guardia forestale che ha dedicato all’osservazione degli alberi una parte importante della propria vita, svelandone il carattere intimo e parzialmente inedito sia all’opinione pubblica che alla comunità scientifica.
C’erano già stati studi passati che avevano dimostrato la sofferenza delle piante e di tutti gli esemplari della flora, ma la ricerca alla base di ‘Intelligent Trees’ dimostra la complessità emozionale che anima la vita delle piante.ToghederSecondo le conclusioni di Wohlleben infatti, gli alberi possono formare legami di amicizia e di amore come una vecchia coppia, dove uno si prende cura dell’altro. E mentre alcuni biologi potrebbero lamentarsi insistentemente a proposito di questa antropomorfizzazione, al contrario Wohlleben spiega: “Io uso un linguaggio molto umano. Il linguaggio scientifico rimuove tutta l’emozione e la gente non capisce più.
Quando dico ‘Gli alberi allattano i loro figli’ tutti sanno subito cosa intendo”. La scienza sta studiando la comunicazione tra gli alberi da diversi decenni e ora le scoperte dei ricercatori sono state raccolte in un documentario che esplora i vari modi in cui gli alberi interagiscono tra loro, osservando che essi sono molto di più di pile di legno in attesa di essere trasformate in mobili, edifici o legna da ardere.
Sono più di organismi che producono ossigeno e puliscono l’aria per noi. Sono esseri viventi che hanno sentimenti, conoscono l’amicizia, hanno un linguaggio comune e si prendono cura l’uno dell’altro. La prossima volta che ti capiterà di osservare un albero, o anche solo un cactus sulla terrazza, sicuramente lo guarderai con occhi diversi. ( https://movimentosovrano.blogspot.it/ )

20 gennaio 2017

Il ritorno di Babilonia

 La legge precisa che i nominativi di tutti i pensionati e di tutti gli espatriati iscritti all’Aire dopo il primo gennaio 2010 saranno inseriti in una lista per i controlli relativi alle attività e agli investimenti finanziari all’estero non dichiarati in Italia e che, per formare le liste selettive dei controlli si incroceranno i dati dei residenti all’estero e di coloro che hanno presentato istanza di collaborazione volontaria.

Da una parte, fanno carte false per trattenere gli immigrati clandestini con la neo-lingua orwelliana dei “richiedenti asilo”, “profughi”, “migranti economici”. Dall’altra, cercano di spezzare le radici identitarie suggerendo di sbarazzarsi della cittadinanza italiana onde evitare controlli fiscali per i residenti all’estero.
Mentre gli stranieri da noi, se non pagano le tasse o non onorano mutui, ci dicono che “non conviene” all’erario o alle banche inseguirli al loro paese.
Vedete come è tutto finto. Questi vogliono ricostruire la Torre di Babele (Capitolo 11 della Genesi). Come l’altra volta, falliranno miserabilmente. Il guaio è che le macerie cadranno in testa tutte a noi.

19 gennaio 2017

All’hotel Rigopiano peggio del previsto, il punto dell’inviato ANSA

Ma scusate, cosa ha innescato la slavina? Il sisma? Fonti americane dicono di sì. Per me l’anno fatto apposta a provocare il terremoto per vedere cosa succedeva con grandi masse di neve depositate sui pendii.
http://www.ansa.it/sito/videogallery/italia/2017/01/19/allhotel-rigopiano-peggio-del-previsto-il-punto-dellinviato-ansa_90a71469-0fa4-409c-a014-d91272339277.html

AGGIORNAMENTO 20-1 Hotel Rigopiano, estratti otto superstiti, stanno bene. Soccorritore: ‘C’è speranza di altri vivi’

Albergo

18 gennaio 2017

Passaporto di Obama: alcune considerazioni

Passaporto Obama
http://www.qwiki.com/q/#!/World_Service_Authority/a>

Questa è una foto del suo passaporto attuale emesso subito dopo la sua elezione POTUS. Capisco perché vuole tutti i documenti sigillati e perché Lt Quarles Harris aveva la testa portata fuori dopo aver collaborato con l’FBI sulla eliminazione dei documenti da record passaporto di Obama. Questo ha inviato un messaggio agli altri di tacere sulla questione o la morte verrà a voi. Ha speso 2,5 milioni di $ per nascondere i documenti e uccide le persone. Egli è molto grave di nascondere la verità.
Obama ha rinunciato alla sua cittadinanza a tutte le nazioni il Nov 10, 2008 è diventato un cittadino del mondo.
Ho il sospetto che ha rinunciato alla sua cittadinanza indonesiano con questa registrazione. Egli non era un cittadino degli Stati Uniti per cominciare, come ha rinunciato a qualsiasi condizione di cittadinanza negli Stati Uniti quando ha rinnovato la sua cittadinanza indonesiana come un adulto.
Governo Mondiale dei Cittadini del Mondo.
Il Passaporto mondo viene rilasciato dall’autorità World Service, un’organizzazione internazionale fondata nel 1953 da Garry Davis dopo il suo discorso alle Nazioni Unite nel 1948. Il mondo passaporto è ormai riconosciuto sulla base di elementi di fatto da 172 paesi, e ha assistito decine di migliaia dei rifugiati e viaggiatori di tutto il mondo senza carta di fuggire dalle zone di guerra o in altri ambienti di pericolo di vita. Oltre 950.000 titolari di passaporto mondiale da tutti i ceti sociali hanno utilizzato con successo il passaporto per ottenere timbri di immigrazione o permessi di soggiorno in decine di Stati membri delle Nazioni Unite. ( https://2012patriot.wordpress.com/ )

Sembra che diversi presidenti americani dispongano di questo passaporto “speciale”. Sistemi creati dai poteri occulti per consentire loro a ai loro satrapi, quale l’abbronzato è, di agire impunemente sotto la protezione di questi stati fantomatici. Dimostrazione che la divisione in stati (notate che non ho scritto “popoli”) è artificiosa e atta al controllo delle masse limitandone gli spostamenti al di fuori del loro “stato”.
Diversamente, gli agenti delle élite dominanti usufruiscono di passaporti di questo tipo per rendersi intoccabili e impunibili.
Un altro fatto che pochi conoscono è il caso della Liberia. Uno stato africano posticcio, creato dalla Gran Bretagna, i cui suoi governati, solitamente dittatori, sono sempre al soldo della CIA. Le famose navi “battenti bandiera ombra” vagano per i sette mari impiegate per i traffici marittimi più indicibili (non escluso lo smaltimento illegale di rifiuti tossi e scorie radioattive) al riparo del suo status, appunto l’essere uno “stato” sovrano. Il quale è stato congegnato appositamente in modo da offrire una scappatoia extraterritoriale a controlli verso le navi liberiane o quantomeno iscritte presso il Registro Navale di quel paese fittizio.
Basta possedere abbastanza soldi da permettersi un passaporto della Autorità Mondiale Passaporti e noleggiare una nave liberiana e qualunque nefandezza diviene, sebbene a caro prezzo, perfettamente lecita,  irreprensibile finanche. Non è una bellezza ragazzi?

http://www.thenewamerican.com/usnews/foreign-policy/item/1503-liberian-war-lord-and-dictator-worked-with-cia

16 gennaio 2017

Matteo Salvini: “Il centrodestra è finito, siamo pronti a correre da soli”

Il leader leghista: “Silvio come Merkel, io come Trump. Molti suoi elettori ci voteranno” (La Stampa)

Come vi anticipai un anno fa, la Casa Bianca vorrebbe imporre un governo a Cinque Stelle come ha fatto in Grecia con Tsipras, per spingere l’agenda globalista. Della pericolosità e ambiguità di Grillo, io parlo dal 2010.
Si prospettano 2 scenari nel 2017:

  1.  Governo M5S senza elezioni, ma in tal caso non ci sarebbero facilmente i numeri. Alla camera e al senato (che non sono riusciti ad abolire) i “pentastellati” dovrebbero allearsi col PD o addirittura con Forza Italia, sputtanandosi ulteriormente.
  2. Elezioni politiche con un sistema elettorale e una campagna mediatica forsennata per favorire Grillo con premier designato Di Maio, si presume. Questa evenienza comporterebbe dei rischi per i poteri occulti. A cominciare dal programma politico di cui l’M5S dovrebbe fornire dettagli dato che hanno detto tutto e il contrario di tutto.

Un annetto fa, vi dissi pure che la decisione di Berlusconi di non appoggiare la Meloni nella corsa al Campidoglio era per fare vincere un grillino (non sapevo ancora che il candidato loro fosse una donna). Lo stesso sta facendo a livello nazionale, onde favorirli, oggi più europeisti ed “euristi” di Mario Monti in persona. Anche questo ve lo dissi in tempi non sospetti, se ben rammentate.
Tutto un sordido gioco delle parti per salvare il progetto ignobile di super-stato europeo massonico. Mi sono perfino stancato di continuare a ripeterlo.

Salvini 2017

15 gennaio 2017

Mimas, la luna di Saturno che sembra Pac Man e la Morte Nera

Le foto delle lune di Saturno assomigliano alla Morte Nera di Guerre Stellari… e all’infrarosso anche Pac-Man.
Ecco un’immagine colta dalla sonda Cassini: si tratta della luna di Saturno, Mimas, con gli anelli del pianeta nello sfondo. Mimas è il settimo satellite di Saturno e orbita attorno ad esso a oltre 180 mila chilometri. Ha un diametro di 392 chilometri: per comprenderne le dimensioni, si pensi che il nostro satellite, la Luna, ha invece un diametro quasi 10 volte maggiore (3.476 km).
Di cosa è composto? Ghiaccio, per la maggior parte, con una bassa percentuale di roccia. Il nome di origine mitologica è quello di uno dei Titani uccisi da Ercole. (Focus.it)

Dopo il pianeta Plutone fra le cui fattezze è effigiato il cane disneyano Pluto, un altro episodio di commistione sospetta fra finzione e realtà. Un “caso”?

Mimas Morte Nera

13 gennaio 2017

Fiat Chrysler nega di essere come Volkswagen, il titolo recupera in Borsa

Le notizie giunte ieri dagli Stati Uniti hanno rappresentato un vero e proprio terremoto per il gruppo italo americano Fiat Chrysler Automobiles. Questo ha provocato un crollo in Borsa che ha spinto il numero uno del gruppo, l’amministratore delegato Sergio Marchionne, ad intervenire sulla vicenda. Ovviamente il Boss di Fiat Chrysler ha respinto tutte le accuse affermando che la posizione del suo gruppo è totalmente diversa da quella della società tedesca Volkswagen, a cui la stampa di tutto il mondo ieri ha accostato FCA. Ovviamente i media internazionali hanno dato grande risalto alla notizia e questo ha provocato un po’ di panico sui mercati. Oggi però per il titolo di FCA le cose sembrano andare decisamente meglio rispetto a ieri. ( http://www.clubalfa.it/ )

Io lo scrissi nel 2009, il giorno dopo l’annuncio dell’accordo Fiat-Chrysler. Mentre i creduloni alla Berlusconi festeggiavano scendendo in piazza, io scrissi che gli americani impiegavano la Fiat per salvare la loro azienda e poi avrebbero rottamato la casa del Lingotto (dandole un calcio in culo, ricordo vergai). Tenendosi ben stretti, però, i marchi di prestigio quali sono Ferrari e Maserati.
A distanza di otto anni s’è verificato ciò che profetizzai.
Un paio d’anni fa scrissi anche che l’attacco alla Volkswagen, ora ripetuto con la Fiat, era di tipo politico per costringere i tedeschi sobbarcarsi il costo economico del salvataggio dell’euro e del progetto di super-stato europeo americanizzato.
Non è altro che la sommatoria degli interessi degli USA previsto dal PNAC. Molto interessante il fatto che gente come Blondet, che da lustri ci triturano i maroni col Project for a New American Century, di tali quisquilie paiono non accorgersi. Pure ciò devo averlo già scritto.
ADDENDUM Toh. Sembra che Blondet si stia destando dal suo sonno letargico: http://www.maurizioblondet.it/india-la-manina-usa-dietro-la-guerra-al-contante/

Fiat Chrysler