Archive for ‘Riferimenti visivi’

14 maggio 2021

FISICO NUCLEARE Valerio Rossi Albertini – Mauro Dalsogno – Agostino Favari

File:Logo Telenorba.png - Wikipedia

Bel confronto sulla televisione pugliese Telenorba. Alla fine, il fisico nucleare si è incarognito non riuscendo a smentire l’inesistenza della curvatura terrestre fra Ragusa e Malta. Buona visione!

11 maggio 2021

Guerra contro Tartaria

56 Tartaria ideas | ancient maps, star fort, history

Le guerre, tutte quante, sono generate per distruggere gli antichi edifici che provano l’esistenza di una civiltà avanzatissima esistita sulla faccia della terra. E ciò non in un periodo remotissimo appartenente al mito bensì pochi secoli or sono. Caratteristica dell’architettura tartara sono le cupole, talora gigantesche, che oggigiorno non si è in grado di riprodurre, se non utilizzando tecnologie edili molto sofisticate.

16 aprile 2021

Il monte Bianco visibile a 538 km di distanza

Monte Bianco fotografato da Bordeaux (Francia).

Non ci può essere alcun altro dubbio. Se la foto è autentica, la Terra non può essere un globo.

https://beyondrange.wordpress.com/2018/07/11/in-flight-pictures-mont-blanc/

A tale distanza, gli oggetti dovrebbero essere nascosti da ben 22,7 km di curvatura. Il monte Bianco è alto “solo” 4,8 km, pertanto, la sua visibilità sarebbe impossibile da quella distanza. A meno di non pensare che la Terra sia un piano. In verità, la foto è stata scattata da un aeroplano, comunque, impossibile che il Bianco sia visibile da quella distanza anche alla quota di crociera di un velivolo di linea.

https://earthcurvature.com/

30 marzo 2021

Monete italiane preunitarie confermano il dubbio sui mille anni

Nella fotografia sopra, sono raffigurate 3 monete emesse dal Regno delle Due Sicilie. Anno di emissione 1700, 1780 e 1788.
Si osserva l’evoluzione della cifra “1” del millennio che passa da una grafia identica alla lettera “I” (come nella parola “FELICITAS”, in basso a sinistra) alla cifra uno non identificabile colla lettera “i” maiuscola.

Appare lecito dubitare che la I stesse per l’iniziale di Iesus, pertanto, ai tempi si era a 7 secoli dalla nascita di Cristo e non a 17.

Sotto, un tallero coniato in Italia nel 1780. Qui la cifra “1” rammenta la grafia impiegata nei paesi dell’est europeo cioè la lettera “chi” greca (Χ) che stava per Χριστός (Cristo). Sarebbe da leggersi “Χ780”. Nel mio ultimo libro ANNO DOMINI – la Storia è una grassa Bugia, si trovano decine di esempi e di verifiche incrociate sul fatto che la prima cifra della datazione in numeri arabi era una lettera dell’alfabeto fino a circa metà del “1700”. Interessante osservare il fatto che, per confondere le acque, a un certo punto la cifra “1”, fuori dal contesto della data, venne scritta in maniera bizzarra.

http://numismaticamente.it/collezionismo-numismatico/i-talleri-1780-coniati-in-italia

https://i1.wp.com/numismaticamente.it/wp-content/uploads/2013/12/zz1.png?w=577
Conio del Regno Lombardo-veneto di Maria Teresa.

15 marzo 2021

Breve storia delle pseudoscienze di Marco Ciardi

https://img.ibs.it/images/9788836000135_0_221_0_75.jpg

Le pseudoscienze, spesso, non faticano ad attecchire nonostante ne sia stata dimostrata l’infondatezza. Nel suo ultimo libro, “Breve storia delle pseudoscienze” (Hoepli 2021), lo storico della scienza Marco Ciardi conduce il lettore alle origini del fenomeno, illustrando tempi e modi in cui tali teorie hanno preso forma.

https://www.ibs.it/breve-storia-delle-pseudoscienze-libro-marco-ciardi/e/9788836000135

Tuttavia, che dicono le “vere scienze” del fatto che l’Himalaya si vede a mille chilometri di distanza? Il che sarebbe geometricamente impossibile, se la Terra fosse una sfera.

9 febbraio 2021

Luna e cielo olografico

Una stella visibile attraverso la Luna. Sono i Fenomeni Lunari Transitori.

Una stella visibile attraverso la Luna. Sono i Fenomeni Lunari Transitori.

Un filmato catturato da un astronomo russo conferma la mia ipotesi che l’universo (= il Cielo) sia olografico cioè non materiale. Secondo i soliti noti, si tratta solo di aberrazioni atmosferiche o scherzi del caso.
Una ennesima dimostrazione è la Luna che si accartoccia mentre tramonta. Essa è una luminaria ossia una luce nel cielo che rischiara la notte. La sua luce raffredda contrariamente a quella solare che riscalda. Muta di colore ed è traslucida comparendo occasionalmente stelle e pianeti all’interno del suo disco.
Infine, è capitato che di lune se ne scorgessero due in cielo per un breve periodo come se si trattasse di un “inconveniente nella matrice”.

28 gennaio 2021

Il monte Rosa si vede dalla Corsica sulla Terra piatta

In questo scatto panoramico realizzato dal fotografo professionista francese “Antoine Mangiavacca” abbiamo una prova geometrica ed inoppugnabile di planarità della Terra.Ecco il link alla fotografia panoramica realizzata con Nikon D90 in infrarossi dalla sommità del M. Cinto (Corsica):


https://nsa40.casimages.com/img/2019/01/22/190122063426476483.jpg

6 gennaio 2021

Stella cometa, un segno dal Paradiso?

comete terra piatta

La cometa Hale-Bopp del 1997. le stelle sembrano incastonate su di una superficie ruvida e solida.

Ho già menzionato le rivelazioni fatte da un demone attraverso il medium fiorentino Roberto Setti. Il Sole sarebbe una porta nel cielo attraverso la quale passa la luce divina. Uno foro praticato nelle “schermo” che separa il piano materiale, il Creato, e il piano astrale eterico. Anche le stelle sarebbero un trafilare della luce paradisiaca. Si dice che il cielo è perforato “trapunto di stelle”.
ma che dire delle comete?
Oggi è l’epifania, la manifestazione del Signore ai re Magi i quali sarebbero stati guidati a Betlemme da una stella errante.
Nel video sotto viene avanzata una teoria piuttosto interessante. Si dice che le comete sono “palle di neve sporca” che orbitano attorno al Sole con orbite molto ellittiche. Quando si avvicinano all’astro solare, il ghiaccio che le forma si scioglierebbe formando la scia lunga anche milioni di chilometri.
Ma se non fosse così? Se invece la scia delle comete fosse una luce che trapela dal Cielo come marcatore temporale e indicatore della via?
Nelle fotografia ad alto ingrandimento la scia delle comete assomiglia al fascio di luce proiettato da una torcia dentro l’acqua.

20 dicembre 2020

È tornata la sonda cinese che ha raccolto campioni di polvere dalla Luna

La navicella Chang’e 5 è atterrata giovedì mattina in Mongolia. A bordo ha alcuni frammenti di roccia lunare

La Cina da oggi possiede un pezzo di Luna. La sua sonda Chang’e 5 è atterrata all’alba di giovedì in una base spaziale in Mongolia con a bordo due chili di roccia raccolta sul satellite. Pechino è la terza nazione a possedere frammenti della Luna. Stati Uniti e Russia li hanno raccolti oltre 40 anni fa: l’ultima missione di questo tipo era stata Luna 24, dell’Unione Sovietica, nel 1976. ( https://www.repubblica.it/cronaca/2020/12/17/news/e_tornata_la_sonda_cinese_che_ha_preso_un_po_di_polvere_di_luna-278705290/ )

Mi pare pedante citare ancora Bill Kaysing quando alludeva alla insufficienza di prove visive riguardo lo sbarco sulla Luna. In una missione di andate a ritorno durata ben 22 giorni 21 ore e 29 minuti, non hanno scattato immagini di stelle e galassie e pianeti fotografati dallo spazio profondo.
L’italiano medio è un emerito cretino, non riesce a fare 2 + 2, affetto com’è dal virus della dissonanza cognitiva. Il maggior produttore di cellulari al mondo è la Cina e nel volume di uno smartphone ci stanno diverse fotocamere ad alta risoluzione, persino 4K. Però, la stessa nazione non ha saputo pubblicare nemmeno un filmato della Terra, ad esempio, ripresa dall’orbita lunare. Se ne sono dimenticati? Perché mai?
Ma qualcuno se l’è posta questa domanda?

3 dicembre 2020

L’inganno dell’arte classica

https://cdn-static.dagospia.com/img/patch/12-2020/tartariani-negazionisti-arte-1393727.png

“Il David non esiste”. E se lo dicono i “Tartariani” c’è da fidarsi (forse). Chi sono? I negazionisti dell’arte, nuovi illuminati del web pronti a sfidare il buon senso comune in nome di teorie fantasiose – e piuttosto discutibili – sulle origini del mondo. Quasi fossero dei moderni Messia, portatori e custodi di verità ignote a noialtri, spargono il seme della sapienza sui social sovvertendo l’ordine naturale dell’universo. E non solo. Le loro congetture bislacche sono tali da mettere in dubbio persino la veridicità del talento geniale di Michelangelo Buonarroti. Perché, non avete mai notato che le mani del David sembrano umane? “Si tratta al massimo di un calco, ma secondo me è un uomo vero”, è la risposta definitiva di un Tartariano. Così, cinquecento e passa anni di bellezza vengono spazzati via con un tweet, riproposto da iMatux, di dubbia attendibilità. “Marmo liquido. E a parer mio sotto ci sono persone vere. Giganti e non”, tuona il più intuitivo tra gli adepti al movimento negazionista. (Dagospia) (https://www.ilgiornale.it/news/cronache/david-non-esiste-ecco-spuntare-i-negazionisti-dellarte-1906895.html)

Anche loro, l'”autorevole” Il Giornale e l’informazione “alternativa” di Dagospia, ci sono arrivati. Queste statue perfette non possono essere state realizzate (in un pezzo unico) da esseri umani ma da entità dotate di capacità e intelligenza superiore.
Come nell’esempio sotto, se si aggiungesse un filtro con un po’ di colore incarnato, potrebbe sembrare una foto di corpi viventi. Si riconoscono le smagliature la tessitura delle pelle umana. Nessuno scultore sarebbe mai in grado di replicare ciò. Una stampa in 3D ci potrebbe andare vicino senza eguagliarne la somiglianza al reale, però.

Anno Domini - la Storia è una grassa Bugia

Libro di approfondimento: ANNO DOMINI – la Storia è una grassa Bugia

Particolare di un gruppo scultoreo del Bernini. Ratto di Proserpina, (da https://tartaria.video.blog/2020/11/24/art-or-alchemy/ )

 

1 dicembre 2020

La sonda cinese Chang’e-5 sbarcata sulla Luna

Si è distaccata dal modulo che resterà in orbita | CorriereTv
Il modulo cinese di atterraggio di Chang’e-5 si appresta all’arrivo sul suolo lunare per prelevare 2 chili di rocce da riportare sulla Terra per la prima volta dopo 44 anni

Però, dove sono le immagini? Qual è il punto preciso dell’allunaggio?
Ancora Bill Kaysing, dove sono le prove visive?
Dove sono le abbacinanti immagini della via Lattea fotografata in assenza di atmosfera?
La NASA trasmetteva in diretta TV dalla Luna nel 1969. Oggi la Cina che fa? La tecnologia è tornata indietro?
Huawri, Lenovo, Xiaomi, leader mondiali nei cellulari e 5G, non sono ditte cinesi?!?
La cinese Oppo ha commercializzato perfino uno smartphone arrotolabile!
Ma come mai l’ente spaziale cinese dirama immagini simili a quelle della NASA di mezzo secolo fa??

27 novembre 2020

800 km senza curvatura distruggono il globo

Montagne a 800 km di distanza.

La fotografia a raggi infrarossi ha svolto un ruolo importante nello smontare il sistema copernicano. La Terra non può essere sferica se si riescono a osservare catene montuose distanti 500 miglia ossia 800 km. Anche a una quota di 9000 metri (30.000 piedi) la catena montuosa che si vede dovrebbe trovarsi sotto l’orizzonte visibile di ben 55.000 piedi (17 km).

https://dizzib.github.io/earth/curve-calc/?d0=500…

Articoli di approfondimento: Calcolare la curvatura terrestre

13 novembre 2020

Sole tramonta fra le nuvole

movimento sole terra piattaAncora un filmato inequivocabile realizzato con la fotocamera Nikon P900. Il Sole appare tramontare fra le nubi. Lo stesso fenomeno che avviene con i raggi crepuscolari: la fonte luminosa appare essere vicina ma se, acquistiamo quota, l’astro si alzasse. L’altezza solare e lunare non dipendono dalla nostra quota sopra la superficie terrestre bensì dall’ora e dalla stagione. Il cielo è un orologio e un calendari immutabile, quantomeno sino alla fine sei tempi.

sole misteri terrapiattisti

raggi crepuscolari

I raggi crepuscolari indicano chiaramente che la sorgente luminosa “sembra” trovarsi, in effetti, fra le nuvole.

11 novembre 2020

Porte a misura di giganti

Ogni tanto qualcuno mi chiede come si possa parlare di giganti dato che della cui esistenza non esisterebbero prove.
Ah, no?!
Colgo l’occasione del funerale del batterista dei Pooh Stefano d’Orazio per portare una prova schiacciante. La “chiesa degli artisti”, basilica di santa Maria in Montesanto, a Roma in cui le esequie si sono tenute è stata realizzata da giganti per giganti.

https://it.wikipedia.org/wiki/Basilica_di_Santa_Maria_in_Montesanto


Notate la enormità delle colonne e la grandezza della porta. Perché costruire un infisso dai battenti talmente pesanti da essere inutilizzabili?
Tanto che il feretro è stato portato fuori da una porticina ricavata all’interno di quella grande.
Notare la fattura del tetto, a cupola e con tegole ornamentali. Incredibile. Ma chi l’ha realizzato?
Le proporzioni pure dei finestroni superiori sono quelle dell’entrata di un’autorimessa. Una vettura ci potrebbe comodamente passarci come fosse un garage.
I gradini d’accesso sono a misura d’uomo moderno. Tuttavia, si ha sempre una pressante sensazione che non siano coevi dell’edificio, sovente costituiti da materiale di composizione e colore differente dal contesto.
Suona strano che nessuno ci abbia fatto caso finora.
Che cosa dicono architetti e storici dell’arte?

23 ottobre 2020

Le Alpi a infrarossi sulla Terra piatta

voli aerei terrapiattisti

Un volo dagli USA a Roma.  Filmato delle Alpi a raggi infrarossi. La rotta di volo passa sopra Milano e la Svizzera. Per questo hanno costruito Malpensa, perché accorcia il tempo di volo oltreoceano. Dall’Italia verso l’America, si sorvolano isole britanniche e Groenlandia. Perché non sopra Spagna, Portogallo, isole Azzorre e interi Stati Uniti?
A conferma, chiedete a chiunque abbia preso un volo da e per l’America.

terra piatta mappa rotte di volo

6 ottobre 2020

Roma, la città dei giganti

Antiche illustrazioni non lasciano adito a dubbi. La storia della città di Roma non è quella che ci raccontano a scuola. In questo libro, risalente al (1)763, vengono raffigurati i giganteschi palazzi romani erigersi nel nulla. In mezzo a distese di fango, senza strade o vie di comunicazione identificabili. Ci sono tracce di edifici in rovina e di enormi obelischi caduti e disarticolati.
Che cosa è avvenuto?
Gli abitanti, inclusi animali domestici come le vacche, vagano spaesati fra tali edifici colossali le cui proporzioni suggeriscono essere stati costruiti da giganti per giganti.
Ma che ne stato dei titanici costruttori di tali monumenti?
Qualcuno a Roma lo sa?

Giovanni Battista Piranesi Arco di Trionfo 1756-1760 acquaforte Museo di Roma
27 agosto 2020

Nuovo pallone d’alta quota, la Terra è piatta!

Augusta 2-Ati

La recente sonda italiana Augusta 2 ha confermato. da 39 km di altezza, che l’orizzonte è piano e sempre a livello dell’osservatore.

Nuovo pallone stratosferico mostra l’orizzonte rettilineo e a livello dell’occhio.
Alla faccia di quei mestatori che sostengono che da un pallone d’alta quota non si può stabilire se la Terra sia o meno sferica!

Per l’occasione, ho inaugurato una nuova sezione del quotidiano intitolata UNIVERSO OLOGRAFICO

https://pianetax.wordpress.com/category/universo-olografico/

20 agosto 2020

I Fenomeni Lunari Transitori, che cosa sono?

FLT

La teoria astronomica corrente afferma che ci sono meteore le quali precipitano sulla superficie lunare generando un impatto che può causare un bagliore che perdura anche per diversi minuti.
Però, come mostrato dalla recente e spaventosa esplosione a Beirut, una detonazione violenta provoca un effetto fulmineo.
Si chiamano Fenomeni Lunari Transitori (FLT).
Oggi scopriamo che il motivo vero è il fatto che viviamo in un mondo olografico. La Luna è una luce nel cielo che varia di trasparenza. Pertanto, attraverso di essa, si scorgono stelle e pianeti, di tanto in tanto.

16 luglio 2020

Il mar Rosso era letteralmente rosso?

genoese map 1457

“Mappa genovese”, così chiamata, ispirata ai racconti di Nicolò de Conti. L’autore è ignoto. (1457)

Per quale motivo il mar Rosso viene chiamato così?
È il mare col più alto tasso di salinità fra i mari e il nome deriverebbe dalla presenza di un batterio che gli conferirebbe una colorazione rosso-brunastra.
Ma ci crediamo? Noi non lo vediamo mai rosso.
È curioso osservare come, in molte antiche cartine, esso sia di colore effettivamente rosso. Ma qual’era la motivazione scientifica?
In certe mappe inoltre, come nella “mappa genovese” (foto sopra) ad esempio, i mari erano popolati da mostri marini, probabilmente creati dai giganti, che assaltavano e divoravano i marinai e gli sventurati che capitavano loro a tiro. La mappa di Urbano Monte del 1587 è chiara al riguardo (foto sotto).
Una ipotesi bislacca, trovate voi?

Urbano Monte mapa global


3 luglio 2020

Il cielo olografico viene confermato in pieno

sole terra piatta
Sono tanti i segni dal cielo indicanti che esso non è ciò che ci viene raccontato. I raggi crepuscolari lasciano intendere che il sole si trovi subito sopra le nubi o, perfino, in mezzo ad esse.
Viceversa, le immagini dai palloni d’alta quota indicano un sole sempre alla medesima altezza (relativamente all’ora), al pari dell’orizzonte, rispetto all’occhio dell’osservatore. Vi sono anche casi in cui il sole spunta ben al di sotto della linea dell’orizzonte il che è geometricamente inconcepibile sia nel modello sferico copernicano che nel modello a terra piana. I filmati sottostanti sono preclari a riguardo.
La mia teoria che il cielo sopra di noi sia, in effetti, un ologramma funzionale viene confermata.

 

26 giugno 2020

A cosa serve il cinema di fantascienza

Il cinema, l’arte dell’illusione del movimento, nel suo genere fantascientifico ha lo scopo recondito di mettere a punto le tecnologie utilizzate per dare l’illusione dello spazio.
Elon Musk punta a Marte e la NASA al ritorno sulla Luna con nuove tecnologie video sempre più sofisticate  per la simulazione del viaggio. La pellicola “Gravity” rappresenta lo “stato dell’arte” nella ricreazione dell’assenza di peso.

L’atmosfera marziana è talmente sottile, ci hanno detto, che pare impossibile per un elicottero volare. Poco male, tanto l’elicottero volerà virtualmente. Un mezzo sofisticatissimo che però invierà immagini in bianco e nero dal suolo del pianeta rosso!
Come funziona l’imbroglio? Costruiscono l’elicotterino e lo portano in artico sull’isola Devon (artico canadese) e filmano utilizzando filtri colorati che “marzianizzano” le imagini, “et voilà” ecco fatto!

22 giugno 2020

La differenza tra ISS e pallone aerostatico dov’è?

Come vengono prodotte le immagini provenienti dalla ISS (Stazione Spaziale internazionale)?
Si direbbe inviando sul ciglio dello spazio palloni-sonda di alta quota dotati di fotocamera con lenti deformanti tipo GoPro. Le fotografie ottenute mostrano una superficie curva, sovrapponendo in seguito immagini di modellini della ISS statici o in movimento. Loro la chiamano “orbita bassa”.

19 giugno 2020

Space Shuttle e il sovietico Buran sono lo stesso aeroplano?

Space shuttle e Buran

Ho scritto nel secondo volume del testo sulla Terra piatta che forse lo Space Shuttle veniva camuffato facendolo “recitare” nel ruolo del russo Buran. In effetti, la convinzione aumenta notando le incredibili somiglianze.
La navetta spaziale statunitense era dotata di due motori a reazione camuffati sotto il timone di coda per farla volare. Era troppo pesante, infatti, per sostenersi come un aliante oltre alla ridicolaggine che andasse nello spazio.
Circolavano foto che mostravano Putin nella stessa loggia massonica di Bush figlio e magari entrambi nella stessa loggia di Giulietto Chiesa!
L’antagonismo fra Russia e USA, la famosa “guerra fredda”, è stata una messa in scena per dividere l’umanità fra “buoni” o “cattivi” (a seconda del collocamento geopolitico) mentre il NWO compiva i suoi misfatti tipo la guerra in Vietnam piuttosto che l’invasione dell’Afghanistan.
I due veicoli volanti si assomigliano troppo per essere stati progettati da due superpotenze fieramente antagoniste: si assomigliano come la versione base, ad esempio, e quella sportiva del medesimo modello d’auto. Al massimo cambiano le targhette e i cerchioni o qualche finitura, vista da fuori.
Il progetto del Buran, ci dicono, non prevedeva i grossi motori a razzo dello Shuttle, tuttavia, la conformazione della zona posteriore mi da l’idea che ci fossero ma rimossi in occasione della recita.
Dopodiché, per nascondere l’ingegnosa beffa, hanno allestito una scena con il Buran semidistrutto dalle macerie del collasso dell’edificio in cui era conservato. Così nessuno capisce che non si tratta di una vera nave spaziale ma di un attrezzo scenico statico come quelli dei film.

Libri di approfondimento: QUADERNI DALLA TERRA PIATTA (volume 2°)

10 giugno 2020

Garabandal, adesso lo conosciamo

Per chi dubita che il soprannaturale esista: gli straordinari avvenitemi di Garabandal, nel nord della Spagna, avvenuti agli inizi degli anni ’60, sono stati abbondantemente documentati con immagini e filmati a colori. Le estasi rammentano da vicino quelle di Madjugoriie in Erzegovina.

https://www.google.com/maps/place/39554+San+Sebasti%C3%A1n+de+Garabandal,+Cantabria,+Spain/@42.4436382,-10.550194,6.25z/data=!4m5!3m4!1s0xd49a9b3f98a8037:0xa04f585012693d0!8m2!3d43.2012727!4d-4.4239965

Garabandal, film integrale in inglese: