Archive for ‘Terra Piatta [in italiano]’

17 agosto 2018

PIANO DI ESISTENZA 3 – Fotografi impavidi cercansi

Per gli amanti della fotocamera NIKON P900 e telescopi di ogni sorta:
“Beyond Horizons” – 24 Agosto 2018 ore 14:30 circa – Punta San Lazzaro – Agerola (FREE EVENT)
#BeyondHorizons #FlatEarthResearch #Agerola #AmalfiCoast #NikonP900 #Nikon

Se qualcuno avesse un P900 con filtro a raggi infrarossi, dalla quota di Agerola, si vedrebbero tranquillamente la Sardegna, le Eolie e perfino l’Etna. (E io dico anche l’Africa).

https://www.photo24.co.uk/hoya-r72-infrared-filter-for-nikon-coolpix-p900

13 agosto 2018

Jade Novah – La Terra è piatta (Dino Tinelli)

http://img2-ak.lst.fm/i/u/64s/3babcb40dd7f22dbd5cc53a52e65148d

Buon compleanno Dino!

 

https://www.spreaker.com/user/10657103/jade-novah-la-terra-e-piatta

12 agosto 2018

Ancora eclatante immagine a raggi infrarossi

Una collina di 500 metri di altezza (monte Cadillac) inquadrata con un telescopio e telecamera a raggi infrarossi a oltre 350 km di distanza. La ripresa a infrarossi aggira i problemi di rifrazione e di opacità dell’atmosfera nel campo del visibile.
Assolutamente impossibile su di una sfera tale riscontro. Difatti, gli oggetti dovrebbero trovarsi nascosti da oltre 10 km di curvatura. Ma allora, come è possibile riuscire a vedere una collinetta di 500 metri?

Articoli di approfondimento: Illusione della curvatura: la “prova righello”Esperimento sulla curvatura terrestreMare Adriatico: la curvatura mancanteTerra piatta: la prova visiva assoluta

12 agosto 2018

In Canada si sono radunati in conferenza i terrapiattisti

Nella città canadese di Edmonton in una conferenza internazionale si sono riuniti i terrapiattisti, quelli che credono nella Terra piatta.
Alcune decine di persone hanno pagato 150 $ per ascoltare interventi in cui si sostiene che viviamo su un enorme disco.
Secondo questa teoria, il Polo Sud non esiste (al suo posto c’è solo ghiaccio), mentre il Sole e la Luna si trovano sopra un enorme disco.
L’esperienza centenaria della scienza mondiale dedicata allo studio del nostro pianeta è bollata come una montatura.
La conferenza internazionale dei terrapiattisti è un evento che si svolge con regolarità, osserva il canale televisivo Rossiya 24.
A novembre l’evento si svolgerà negli Stati Uniti ed i biglietti, con prezzi a partire da 200 dollari, sono quasi esauriti. ( https://it.sputniknews.com/mondo/201808106350127-terra-piatta-cospirazione-astronomia-scienza-pianeta-Edmonton/ )

I disinformatoti di Sputnik non riferiscono che il 24 agosto entrante ci sarà un convegno importante in Italia sulla forma della Terra.

Maggiori informazioni: https://pianetax.wordpress.com/piano-di-esistenza/

Locandina PIANO DI ESISTENZA 3 (Agerola, 24-8-2018). Si prega di scaricare e distribuire in rete.

9 agosto 2018

Rotta di volo fra Emirati Arabi e Texas

L’immagine sottostante mette a confronto il tragitto del volo fra Abu Dhabi, capitale degli Emirati Arabi Uniti, e Fort Worth in Texas, sud degli Stati Uniti.
Per quale motivo i velivoli sorvolano territori e paesi estremamente settentrionali?
La cosa è priva di senso nel modello sferico. Viceversa, nel modello a terra piatta incentrato sul polo Nord, la rotta è perfettamente rettilinea come è logico che sia. La distanza minima fra due punti è una retta.
Ennesima conferma che qualcosa non torna con la geografia insegnataci nelle scuole.
Durante la conferenza PIANO DI ESISTENZA 3 verrà affrontato il mistero delle rotte aeree.

5 agosto 2018

Pallone sonda a 47 km di altezza senza curvatura

Notare quanto appaiono lontane terre e formazioni nuvolose. È con lenti a occhio di pesce che simulano l’orbita bassa.

Pallone stratosferico lanciano un mese fa, il 4 luglio 2018 dal deserto di Black Rock in Nevada, il quale ha raggiunto una altezza record: 46.959 metri. La telecamera è una Gopro, pertanto, la linea dell’orizzonte piega in continuazione da concava a convessa. Tuttavia, quando essa attraversa il centro dell’inquadratura, è retta. Anche a 47 km di altezza, l’orizzonte è piatto e a livello dell’occhio. Cosa che sarebbe impossibile, se la Terra fosse una sfera.

31 luglio 2018

Il modulo Orion alla Casa Bianca per promuovere il “made in America”

La sonda spaziale Orion della NASA, che compì l’Exploration Flight Test-1 del 5 dicembre 2014, è stata vista nel Prato Sud della Casa Bianca a Washington, domenica 22 luglio scorso. La Lockheed Martin, principale appaltatore della NASA per Orion, aveva iniziato a produrre l’equipaggiamento della Orion nel 2011 e lo ha consegnato nel luglio 2012 al Centro Spaziale Kennedy di Cape Canaveral, dove sono stati completati l’assemblaggio finale, l’integrazione e i test. Più di mille aziende in tutto il paese hanno  collaborato fornendo componenti per la costruzione della navicella spaziale.
Se il “made in America” è un attrezzo scenico fatto di cartapesta e tenuto insieme da filo di ferro, non è una gran pubblicità!

Notare che il pubblico viene tenuto adeguatamente distante affinché nessuno si accorga del trucco.

28 luglio 2018

PIANO DI ESISTENZA 3 – Dharma Bernardi sulla presenza delle Iene ad Agerola

Locandina PIANO DI ESISTENZA 3 (Agerola, 24-8-2018). Si prega di scaricare e distribuire in rete.

24 luglio 2018

PIANO DI ESISTENZA 3 – Dharma Bernardi sarà relatrice

Locandina PIANO DI ESISTENZA 3 (Agerola, 24-8-2018). Si prega di scaricare e distribuire in rete.

In occasione della conferenza PIANO DI ESISTENZA 3 anche Dharma Bernardi (Elafaki) torna fra i relatori. Una preziosa aggiunta dell’ultimo momento. Parlerà di geocentrismo, la Terra non si muove, e della natura della luce. Dharma, dopo la sua relazione, risponderà alle domande del pubblico in sala.

https://pianetax.wordpress.com/piano-di-esistenza/

24 luglio 2018

La fotografia a infrarossi conferma che la Terra è piatta

Terra piatta raggi infrarossi

Per le fotografie normali, nello spettro visibile, v’è il problema della scarsa trasparenza atmosferica e della rifrazione ottica. Le fotocamere a infrarossi “tagliano la testa al toro” documentano inequivocabilmente che non c’è traccia della curvatura terrestre. Pertanto, noi viviamo su di un piano (stazionario) e siamo vittime di un colossale inganno.

Articoli di approfondimento: Esercizio di matematica: misurazione della curvatura terrestre

Ulteriore interessante ripresa con filtro a infrarossi da un volo di linea:

21 luglio 2018

Terra piatta: mai dire Nuova Zelanda!

La Nuova Zelanda ubicata a nord-est dell’Australia.

Non è una domanda pleonastica. Nelle cantine geografiche l’arcipelago neozelandese sembra mutare posizione come desse grattacapi a cartografi e geografi. Il fatto è che talvolta viene collocata a nord dell’Australia, altre volte a Sud. Sappiamo che la Nuova Zelanda gode di un clima più mite di quello australiano, si deve quindi posizionare a meridione, vicino all’Antartide.
Allora, perché viene disegnata a nord, in taluni casi?
La spiegazione del mistero può essere fatta risalire alla forma discoidale della Terra. Provenendo da occidente e da oriente, essa appare trovarsi più vicina all’equatore rispetto all’Australia sebbene a latitudine superiore (sud). La qual cosa mette in difficoltà la cartografia sferica.

Nuova Zelanda a sud-est dell’Australia.

La Nuova Zelanda è a sud dell’Australia ma sul disco terrestre appare a nord.

19 luglio 2018

PIANO DI ESISTENZA 3 – sbrigatevi a prenotare!

Ho saputo via email stamane che v’è crescente interesse per la conferenza PIANO DI ESISTENZA 3 che si svolgerà a Punta san Lazzaro, comune di Agerola (NA). Il giorno è il 24 agosto entrante.
I B&B sono numerosi attorno al Ristorante Leonardo’s ma si avvicina il tutto esaurito per cui è importante prenotare al più presto:

https://www.google.com/maps/place/Ristorante+B%26B+LEONARDO’S/@40.6271704,14.5630519,15z/data=!4m10!1m2!2m1!1sagriturismo+agerola+punta+san+lazzaro!3m6!1s0x133b9427d5ad5f27:0xc9c40b347b1aa19!5m1!1s2018-08-23!8m2!3d40.6237199!4d14.5684518

La vicinanza colla sede del convegno permetterà meglio a chi ha modelli, idee ed esperimenti sulla forma della Terra di sottoporli ai relatori e parlare col giornalista de le Iene. Mi hanno detto che si chiama Giorgio Romiti che vi confesso non sapere chi sia. Qualcuno di voi lo conosce?
Nel settembre scorso, un altro giornalista loro, di cui non rammento il nome, mi aveva telefonato ed era rimasto un poco interdetto quando gli avevo rivelato: “So chi siete ma guardi che sono 10 o 12 anni che io non guardo la TV“.
Come disse Andy Warhol: “In futuro, tutti quanti saranno famosi per 15 minuti“.

https://pianetax.wordpress.com/piano-di-esistenza/

Locandina PIANO DI ESISTENZA 3 (Agerola, 24-8-2018). Si prega di scaricare e distribuire in rete.

16 luglio 2018

Terra piatta: modello zetetico confermato

https://i.imgur.com/UCMTkQy.gif
L’osservazione “zetetica”, ossia fatta coi nostri occhi, corrobora il modello piano. Il Sole è preannunciato da un arco di luce. Luna e Sole orbitano alla stessa altezza dal suolo.

12 luglio 2018

Le Iene (Italia 1) documenteranno il convegno PIANO DI ESISTENZA 3

Mi è stato confermato che una troupe della trasmissione TV di Italia 1 “Le Iene” parteciperà al convegno PIANO DI ESISTENZA 3.
L’evento si terrà presso il Ristorante Leonardo’s a Punta San Lazzaro, frazione del comune di Agerola (NA). Agerola si trova sulla costiera amalfitana a 600 m di quota. Giornalista e operatore saranno presenti sul posto già il giorno 23 e venerdì 24 agosto documenteranno lo svolgimento del convegno.

https://pianetax.wordpress.com/piano-di-esistenza/

Locandina PIANO DI ESISTENZA 3 (Agerola, 24-8-2018). Si prega di scaricare e distribuire in rete.

7 luglio 2018

Archeo Misteri Magazine – luglio 2018

Locandina PIANO DI ESISTENZA 3 (Agerola, 24-8-2018). Si prega di scaricare e distribuire in rete.

In edicola il numero di luglio della rivista mensile Archeo Misteri Magazine. Essa include la presentazione della conferenza PIANO DI ESISTENZA 3 che avrà luogo il 24 agosto 2018 ad Agerola (NA) presso il Ristorante Leonardo’s. Sulla locandina, tutti i dettagli per la prenotazione che è obbligatoria (ed eventuale pernottamento).

Sito del Ristorante Leonardo’s: https://www.ristoranteleonardos.eu/

RELATORI INTERNI:

  • Roberto Avitabile
  • Massimiliano Duma
  • Albino Galuppini
  • Calogero Greco
  • Pam Morrigan
RELATORI ESTERNI:

  • Santos Bonacci
  • Dino Tinelli

https://pianetax.wordpress.com/piano-di-esistenza/

ERRATA CORRIGE Contrariamente a quanto mi era stato annunciato, la presentazione della conferenza non è apparsa sul numero di luglio dei Archeo Misteri Magazine. Mi scuso e mi auguro appaia sul numero di agosto 2018.

30 giugno 2018

Il bello della differita – La terra è piatta? -27/06/2018

27 giugno 2018

Messaggio di Dino Tinelli a Rosario Marcianò

24 giugno 2018

Venere senza veli

Venere secondo la NASA

Ecco un altro filmato che illustra il vero volto del pianeta Venere, la prima stella della sera. Si tratta di una specie di luce stroboscopica. Il suo asse, al pari di quello del Sole, punta verso la Terra diversamente da quanto postulato nel modello eliocentrico. Gli astri ci guardano con la loro faccia. Di fronte ad essa, si formano delle ondulazioni come si trattasse di acqua. Pare che siano sorta di vibrazioni sonore a modellarne la forma, nel filmato esagonale. Altre volte la forma è circolare, rombica, semi-circolare, trapezoidale, a diamante ecc.

22 giugno 2018

L’apoteosi è il fine, entrare nei “cieli proibiti”

Al minuto 2:15 Trump lo dice chiaramente: l’obbiettivo è di riconquistare il cielo da cui Lucifero, il loro padrone, fu cacciato. “Guidare l’umanità, e di questo si tratta, oltre la Terra dentro quei cieli proibiti, che non rimarranno proibiti a lungo“. Inoltre Trump con la mano ha disegnato in aria una volta celeste, intendendo dimostrare che lui lo sa che la Terra è piatta, ed è violare quella che vuole.
Ve lo scrissi sei mesi prima che Trump avrebbe vinto le elezioni presidenziali. Avevano bisogno di un falso rivoluzionario (allo stesso modo, per esempio, di Grillo in Italia). Lo avrò scritto cento volte in questo sito.
L’inquilino della Casa Bianca, nei suoi discorsi, non cita mai Gesù Cristo ma sovente “Dio”. Ma quale “dio”?
Così, mulinano sempre più di frequente ipotesi di ritorno sulla Luna, conquista di Marte e scoperta di esopianeti. Siccome qualcuno ha cominciato a dubitare dell’esistenza dei satelliti artificiali, ha pure lanciato un programma di pulizia delle orbite rimuovendo la “spazzatura spaziale”.
Ma mirano ad altro.

19 giugno 2018

Trump dà vita alla Space Force con un annuncio a sorpresa al National Space Council

https://images01.military.com/sites/default/files/styles/full/public/2018-06/trumpspaceforce1800.png?itok=ydU1w-Cw

Il Presidente degli Stati Uniti d’America Donald Trump ha annunciato a sorpresa la creazione di una nuova forza armata, denominata Space Force, in occasione del National Space Council che si è tenuto ieri. Sarà la sesta divisione delle Forze Armate americane.
“Da oggi in poi avremo non solo l’Air Force, ma anche la Space Force, due organi separati ma che si equivalgono. Sarà qualcosa di veramente importante” commenta il Presidente.
Il National Space Council era stato ricomposto da poco per dar voce al primo tentativo di regolamentare il traffico spaziale, e nessuno dei presenti si aspettava un annuncio del genere da parte di Trump. Bryan Weeden, il direttore della divisione program planning per la ONG Secure World Foundation, ha affermato che: “Il motivo per cui abbiamo indetto questo meeting non era assolutamente questo; ci siamo trovati qui oggi per decidere in che modo regolamentare il traffico spaziale”.
Ad ogni modo, l’intenzione di creare la Space Force non dovrebbe meravigliare così tanto, dato che Trump aveva già espresso il desiderio di creare una nuova forza armata “spaziale” nel marzo di quest’anno; un’ipotesi bocciata dal Segretario della Difesa Jim Mattis, che in una lettera al Commitee on Armed Services aveva etichettato questa opzione come una fonte non necessaria di scartoffie e burocrazia.
Trump definisce l’esplorazione dello spazio da parte degli Stati Uniti “una questione di identità nazionale, ma soprattutto di sicurezza del Paese. Una faccenda molto importante per l’America e per le nostre forze armate, anche se nessuno ne parla”.
Dura la replica di Weeden: “Per creare una nuova Space Force, Trump avrà bisogno del permesso del Congresso, che dovrà emanare nuove leggi non solo per istituirla, ma anche per finanziarla”. Al momento infatti il Presidente non ha ancora dichiarato quali saranno i compiti che la neonata divisione dell’Esercito dovrà svolgere, tanto meno con quali soldi verrà resa operativa. ( https://tech.everyeye.it/notizie/trump-vita-alla-space-force-con-annuncio-sorpresa-national-space-council-334059.html )

Logico che per contrastare la terra piatta, ne inventano di nuove. Dopo gli aerei senza finestrini, per celare le rotte aeree dimostranti la piattezza terrestre, arrivano le Sturmtruppen spaziali di Domald Trump.
Fa tutto parte del progetto di inscenare una “invasione aliena” della quale già parlò all’ONU Ronald Reagan negli anni ’80. Un modo per accelerare il NWO al pari del piano Kalergi e il microchip.
Secondo me, tuttavia, Trump in questo caso sta “trollando” il deep state.
AGGIORNAMENTO 21-6-2018 Notare il flip-flop dei gatekeeper come Mazzucco passato da “I filmati e foto lunari sono certamente falsi, quindi anche lo sbarco lo è” a “Probabilmente sulla Luna ci sono andati ma, per un qualche motivo, foto e filmati sembrano falsi”. Dimostrando che la querelle con l’altro massone al servizio degli USA, Attivissimo, è sempre stata una pantomima.
https://www.luogocomune.net/LC/30-scienza-e-tecnologia/4957-che-bello,-torniamo-sulla-luna

17 giugno 2018

John Lennon e la Terra piatta

Per quale strano motivo, John Lennon e l’inseparabile Yoko Ono avrebbero dovuto lanciare palloni muniti di cinepresa? Con tutte le volte che avevano volato, non avevano visto come sono le nuvole da sopra?
Forse perchè sapevano o sospettavano che la Terra è piatta.
La morte di Lennon, assassinato da Mark Chapman l’8 dicembre 1980 analizzata in retrospettiva, appare essere una messa in scena come l’assassinio dei Kennedy e di molti altri personaggi famosi. Il mondo in cui viviamo è un palcoscenico.

L’ex componente dei Beatles John Lennon, catapultato alla celebrità con i capelloni rocker britannici negli anni ’60, è stato ucciso la scorsa notte di fronte al suo lussuoso appartamento nell’Upper West Side di Manhattan, come ha riferito la polizia. Le autorità affermano che Lennon, 40 anni, è stato trasportato di corsa su un’automobile della polizia al Roosevelt Hospital, dove è stato dichiarato morto poco dopo il suo arrivo. I medici hanno detto che aveva sette ferite profonde nel torace, sulla schiena e sul braccio sinistro, ma che non sapevano quanti proiettili lo avessero colpito. Il Dr. Stephen Lynn ha detto: “Sono sicuro che è morto quando è stato colpito”. La polizia afferma che la sparatoria è avvenuta all’esterno del Dakota, il lussuoso appartamento vecchio un secolo in cui Lennon e la moglie Yoko Ono vivevano. Si trova di fronte a Central Park. La polizia dice di aver fermato un sospetto e lo descrive come “un pazzoide” senza apparenti motivi per sparare a Lennon. Il tenente John Schick ha detto che l’uomo, sui 25 anni, verrà trattenuto tutta la notte. La moglie di Lennon non è stata ferita. Il capo degli investigatori James Sullivan ha detto che Lennon e sua moglie stavano passeggiando nel cortile del Dakota intorno alle 22,50, quando 5 colpi sono stati esplosi. Lennon ha barcollato entrando nell’edificio e poi è caduto. L’agente Anthony Palma, è stato uno dei primi ad arrivare, e ha detto ai colleghi di aver trovato Lennon riverso a faccia in giù nell’ufficio del palazzo a nove piani e lo ha portato alla macchina di servizio. Yoko Ono è stata portata in ospedale con un’altra automobile, ha detto l’agente. Palma ha detto che la donna ha avuto una crisi isterica quando i medici le hanno detto che Lennon era morto. “Dimmi che non è vero” avrebbe detto gridando. Sullivan afferma che il sospettato è un 25enne delle Hawaii che era stato visto girare intorno al Dakota da un po’ di tempo. Jack Douglas, il produttore di Lennon, ha detto che si trovava con i Lennon in uno studio di registrazione chiamato Record Plant e che l’artista era uscito intorno alle 22,30. Lennon ha detto che si sarebbe procurato qualcosa da mangiare per poi andare a casa. Un passante, Sean Strub, ha detto che stava camminando verso Sud sulla 72esima Strada quando ha sentito sparare 4 colpi. Ha detto di aver girato l’angolo e di aver visto mentre Lennon veniva caricato su un’automobile della polizia. Qualcuno ha detto di aver udito 6 colpi e che John sarebbe stato colpito due volte, afferma Strub. Al Roosevelt Hospital il Dr. Lynn ha annunciato la morte di Lennon dopo la mezzanotte. Ha detto che era stato portato in ospedale prima delle 23. “Tentativi di rianimazione estensivi sono stati provati e nonostante trasfusioni e altri metodo non c’è stato modo di rianimarlo” ha detto. “Danni significativi ai vasi sanguigni nel torace” ha detto il Dr. Lynn “e una grave emorragia, non poteva essere salvato… Sono sicuro che era già morto quando è stato colpito… la sua casa è a circa un chilometro da qui e non credo che fosse possibile salvarlo in alcun modo”.

Yoko Ono e David Geffen (produttore di Lennon) lasciano l’ospedale dopo avere avuto la conferma del decesso di John.

Nella canzone “Watching the wheels” dice: “Non ti perdere questo grande momento ragazzo, non stai più su di una palla“. Evidentemente aveva intuito tutto. Per ciò, decise ti togliersi di mezzo inscenando la sua morte. E Lennon sapeva dell’invenzione degli UFO. Nel video sotto, finge di averne visto uno proprio nel centro di New York.

15 giugno 2018

Eccolo il globo… piatto!

Apparentemente un nuovo pallone d’alta quota (32 km di altezza). Eccola la “sfera”… assolutamente piatta e stazionaria. Inoltre, l’orizzonte rimane a livello dell’occhio anziché scendere seguendo la curvatura della sfera..
Interessante la musica dalla colonna sonora de “Il Gladiatore”. Romani e greci classici, come li conosciamo non sono mai esistiti. I cosiddetti templi, Partenone, valle dei templi di Agrigento, Baalbeck, Karnak, Sachsayuman e le altre costruzioni megalitiche sono in rovina.
Furono magnificenti costruzioni antidiluviane squassate da tremendi sismi e tsunami. L’immane massa di sedimenti ricoprì (deposito alluvionale) le città che ora vengono beffardamente chiamate “catacombe” o “necropoli” come se davvero qualcuno le avesse intenzionalmente progettate sottoterra. Lo dimostra anche il piano di calpestio attuale che è di svariati metri, in media, più alto delle rovine romane.
La Storia che conosciamo è integralmente falsa.
L’impero bizantino e le invasioni barbariche, ad esempio, furono la ripresa dopo il Diluvio. La civiltà non fa marcia indietro al buio del Medioevo come ci fanno credere gli storici di fama, quasi tutti massoni o satanisti. A meno di un evento talmente catastrofico da annientare la civiltà dalla faccia della Terra.
I monaci emanuensi semplicemente ricopiarono gli scritti “classici” (pre-diluviani) della biblioteca di Alessandria, che andò distrutta per un motivo mai veramente chiarito.
A causa del Diluvio, le acque s’innalzarono e molte città rimasero sommerse. Ora fingono di scoprirle ma loro lo sanno, lo sanno che stanno ancora la sotto.  Uno di loro, francese nato in Marocco si chiama Franck Goddio (affrancato da + dio in inglese + dio in italiano). Avevo menzionato già in passato che la parola inglese dog (cane) fu coniata, in luogo del germanico hound, in spregio alla parola God (Dio).
I sopravvissuti malvagi della punizione divina riedificarono la prima città, Ur, e da allora vogliono che siamo tutti “cittadini” (URbanizzati) anche se viviamo in campagna. “Cittadini italiani”, “cittadini del mondo”. Il Nuovo Ordine Mondiale è il semplice coronamento della loro celeste vanità (scusate se mi autocito). Per disprezzo dell’Onnipotente hanno chiamato il pianeta più vicino al cielo Ur-anus (buco del kulo di Ur, Ben HUR, MarkUR, (il creatore del file sharing E-mule), a Roma c’è l’EUR. Il cosmodromo teatro del finto programma spaziale russo sta a BaykonUR in Kazakistan la cui nuova capitale Astana è l’anagramma di Satana. Il loro dio si fa chiamare in mille altri modi, per brevità Ra (IRA , Irish RA, RAI, RA italiano, i sacrifici umani di vergini: YaRA, SaRA, ChiaRA, RA-dio, V-dio, oggi per la decima volta, il TG3 Lombardia ha informato che i musulmani hanno terminato il RAmadan, notizia in funzione anticristiana.
Bramano ricostruire la torre di Babele (capitolo 11 della Genesi) per la quale furono severamente puniti. E ci stanno riprovando sempre più pervicacemente. Anche la Bibbia è stata pesantemente artefatta. Ma non in Rivelazione 9-11 (°), l’unico passo dei testi sacri in cui il loro signore e padrone è menzionato per nome.
A noi non resta che pregare e invocare che al più presto Gesù Cristo mantenga la promessa di ritornare in terra e ogni dubbio sarà sciolto, ogni ansia sopita e ogni noia superata.
Pura fantasticheria e mere coincidenze, chi lo sa.
PS Dei drammatici eventi che procedettero il Diluvio Universale e della sua meccanica parlerò il 24 agosto ad Agerola durante PIANO DI ESISTENZA 3.

Sul nuovo ordine mondiale: QUADERNI DALLA TERRA PIATTA.
Sul meccanismo fisico del Diluvio Universale: Archeo Misteri Magazine – maggio 2018

(°)  Rivelazione 9-11 “Esse hanno su di loro un re, l’angelo dell’abisso. Il suo nome in ebraico è Abaddon,* ma in greco ha nome Apollion.*+

https://travelingcanucks.com/wp-content/uploads/2013/09/luxor-egypt13.jpg

Le immense rovine di Karnak (Egitto) che gli egittologi, falsi e bugiardi,  si ostinano a definire “egizie”.  Wikipedia dice che le colonne sono alte 14 metri,  solo alcune 21.  Ma osservando i turisti a confronto, ce ne sono forse di alte 30 metri (dicono di 3 m. di diametro ma sono almeno di 4) che nessun “nipote di Mubarak” avrebbe saputo edificare.

15 giugno 2018

Antartide: il centro del mistero e il nastro di Möbius

Il continente antartico continua a stimolare la fantasia dei navigatori di internet. La forma della Terra è uno dei più grandi misteri dei nostri tempi, una volta rotto l’incantesimo, anzi il sortilegio, del globo terrestre. Anche sul polo Nord, se ci pensate, non abbiamo vere immagini. Il sospetto è che viviamo in una sorta di nastro di Möbius in cui la geometria terrestre, avvicinandosi agli estremi, abbandona le sue proprietà euclidee. Forse il motivo per il quale non vogliono che qualcuno si avvicini troppo all’Antartide.

8 giugno 2018

Emirates lancia gli aerei senza finestrini

Il “grande circolo”. La rotta fra Nordamerica ed Europa o Asia e Nordamerica passa sempre in vicinanza del polo Nord ma la rotta diventa diritta, come è logico che sia, sulla mappa della Terra piatta.

Inaugurata la nuova prima classe. Al posto dei finestrini, verranno proiettate le immagini esterne con telecamere a fibre ottiche Finestrini virtuali.
È questa l’ultima novità in arrivo a bordo della cabina di prima classe del nuovo aereo Boeing 777-300ER della linea aerea Fly Emirates. Non un semplice esperimento o un lusso che resterà appannaggio di pochi. La compagnia infatti, nel presentare la sua nuova prima classe, ha confermato il proprio piano a lungo termine, che prevede la rimozione di tutte le finestre dagli aerei futuri perché, per ragioni di aerodinamicità, questo rende la carlinga più leggera e veloce.
(Wired)

Chissà perchè, mi sarei aspettato una notizia del genere. Le rotte aeree, che dimostrano la piattezza terrestre, non possono essere camuffate da siti quali Flyradar24 dato che i passeggeri, dai finestrini, possono osservare il profilo di isole e continenti in modo da sapere cosa sta sorvolando effettivamente il velivolo.
Questo è la motivazione di tale proposta anche se qualche  solerte “complottista” vi assicurerà che è per celare le scie chimiche.

https://cdn.newsapi.com.au/image/v1/0f27a96352e59074be251c17c10c800a?width=650

https://pianetax.files.wordpress.com/2018/06/b1b79-patent2b29142-small.jpg?w=370

E pure ‘sta notizia mi aspettavo. Il buon Marcianò tira fuori a tempo di record una ciofeka (una fake elaborato nei giorni scorsi per limitare il danno) tesa a dimostrare che i carburanti avio esistono. Basta osservare, tuttavia, gli aerei da caccia militari per accorgersi che i serbatoi non esistono e, se esistono, sono tropo piccoli per rifornire per ore di volo un velivolo supersonico dal consumo impressionante.
Ciò non esclude la modificazione del clima che, si può pensare, avvenga alzando e abbassando la pressione atmosferica attraverso onde elettromagnetiche di HAARP, MUOS ecc.

http://www.tankerenemy.com/2018/06/un-brevetto-del-cnr-conferma-che-gli.html#.WxpZehzONbo