Archive for ‘Terremoto e dintorni’

19 gennaio 2017

Terremoti: Italia, il finimondo

di Gianni Lannes

A memoria umana non si rammenta la combinazione di una tempesta di neve, l’esondazione del fiume Pescara, nonché terremoti in sequenza ravvicinata con ipocentro standardizzato a 10 chilometri. Secondo Carlo Meletti dell’INGV, questa successione sismica così incalzante è un’anomalia. A stupire i sismologi dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia sono le modalità in cui si sono susseguiti i 4 terremoti di magnitudo superiore al grado 5 nell’arco di appena 3 ore. Non si è mai osservata una serie di terremoti succedersi con queste modalità. «E’ un fenomeno nuovo nella storia recente per le modalità con le quali si manifestano» ha dichiarato il sismologo Alessandro Amato dell’INGV.
Esperimento riuscito o fallito? Sfruttare la sismicità naturale come paravento? Comunque la guerra ambientale in atto – vietata sulla carta dalla convenzione Enmod dell’ONU – è un argomento tabù nell’Italietta a sovranità azzerata, mentre la speculazione delle trivelle petrolifere sconquassa la nostra terra e i nostri mari, con il beneplacito delle autorità tricolori. Emergenza infinita: cause naturali o antropiche? Attenzione: anche un interrogativo è pura eresia nella stagione del disamore per la vita. ( http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/ )

18 gennaio 2017

Terremoto nel centro Italia, 4 scosse sopra i 5 gradi. Un morto e un disperso

Il sisma è stato avvertito dall’Abruzzo all’Emilia-Romagna. Epicentro fra l’Aquila e Rieti. La zona è quella già colpita e ora sotto metri di neve. Frazioni isolate, i sindaci chiedono l’esercito. Una persona dispersa sotto una slavina, una vittima nel teramano

di Chiara Pizzimenti

Alle 10 e 24 del mattino la terra è tornata a tremare nel centro Italia. La scossa è stata sentita nel Lazio, in Abruzzo e nelle Marche ed è stata avvertita anche a Roma, a Firenze e a Bologna. La magnitudo, secondo le prime informazioni, sarebbe superiore a 5. Secondo l’Ingv l’epicentro è stato registrato a Montereale, in provincia dell’Aquila, con 5,1 gradi a una profondità di 9,2 km. Amatrice è a pochi chilometri.
Altre scosse sono seguite, la più forte alle 11 e 14 avvertita di nuovo a Roma, dove è stata fatta allontanare la gente dalla metropolitana, e fino in Romagna. A una profondità di 9.1 km, ha avuto come epicentro Capitignano, nell’Aquilano, con magnitudo 5,5. La terza alle 11 e 26, più lunga delle altre, di magnitudo 5,4, alla stessa profondità delle precedenti. Attorno alle 14 e 30 una nuova scossa di magnitudo 5,1. Per il sismologo Alessandro Amato la successione di quattro sismi di magnitudo superiore a 5 nell’arco di tre ore è un fenomeno nuovo nella storia recente per le modalità con le quali si è manifestato. Il tutto su una zona martoriata in questi giorni anche da una nevicata che non si vedeva da 50 anni. ( http://www.vanityfair.it/ )

Piove sul bagnato… nevica sul terremoto. Ma chi è ‘sta Pizzimenti? Forse parente di Luigi? Un nome, una garanzia. Ci avrei scommesso. Armi non convenzionali per soggiogare i popoli. Una “lezione” ai “negazionisti” dei cambiamenti climatici.

12 dicembre 2016

Chissà perchè, capitano tutte a me…

Terremoto di magnitudo 4.3 Richter ha scosso questo pomeriggio il centro Italia. L’evento e’ avvenuto alle ore 13:42 locali localizzato a 38 km ad ovest da Ascoli Piceno 10 km di profondità ipocentrale. ( http://terrarealtime.blogspot.it/ )

Sarà il solito caso, la solita congettura paranoica… Ma quando in Italia si ha instabilità politica, capitano i sismi. Segnalo la cosa da diversi anni ormai.

Post del 9 DICEMBRE 2016 dal medesimo sito:
Una vibrazione di origine sconosciuta viene registrata in queste ore da tutti i sismografi del mondo!

Una vibrazione di origine sconosciuta viene registrata in queste ore in tutti i maggiori sismografi del mondo! I potenti terremoti di ieri sembra che abbiano sconvolto l’equilibrio del pianeta

e si teme che tali onde provengano dal nucleo fuso della Terra.Siamo di fronte ad un fatto inaudito mai registrato il precedenza! Le scosse telluriche lungo l’anello di fuoco del Pacifico continuano a moltiplicarsi a dismisura e tali eventi si stanno riverberando lungo le faglie di tutta la struttura tettonica globale.Restate sintonizzati,arriveranno aggiornamenti su questa situazione…

Eventi tutti naturali?

4 novembre 2016

Terremoto, ordina casa nuova su Internet e si salva

La storia di un pensionato di San Pellegrino, frazione di Norcia
Si è salvato dal nuovo violento terremoto dello scorso 30 ottobre grazie a una casetta in legno acquistata on line. E’ la storia di Emidio Di Stefano, un pensionato di San Pellegrino, frazione di Norcia. L’uomo era rimasto senza casa, dopo che la sua era stata distrutta dal devastante sisma del 24 agosto. Così ha deciso di comprare una nuova abitazione, ma questa volta fatta di legno, su ruote (così non ha avuto bisogno di permessi), ma soprattutto antisimsica in modo da non dover lasciare la terra natia. Si è munito di un computer e ha fatto una minuziosa ricerca: alla fine ha trovato la casa che faceva al suo caso al costo di 34mila euro. Nel giro di una settimana, l’azienda produttrice gliela ha fatta recapitare con consegna eccezionale e l’ha ‘parcheggiata’ a pochi metri della vecchia abitazione crollata
( http://www.rainews.it/ )

Articoli di approfondimento: Una bella casa indipendente a soli 7200 euro

2 novembre 2016

Gianni Lannes: come provocare e a cosa serve un sisma artificiale

Il terremoto del 30 ottobre nell’Italia centrale ha qualcosa di torbido, di inspiegabilmente cupo. Dalla magnitudo, più volte riveduta e corretta, al fatto che sono state colpite sopratutto chiese, in particolare a Norcia. Al contrario, in contrasto con la gravità ritenuta del sisma, non si sono apparentemente avute vittime. Gianni Lannes con calma serafica ci rivela in questo vecchio video due cose dal tenore, in verità, raccapricciante: la prima è che i terremoti si possono provocare artificialmente, la seconda è che vengono impiegati come arma geopolitica di pressione verso stati non allineati col Washington consensus.

31 ottobre 2016

Cinque giornate da brivido

Mi sono chiesto perché il sisma non si avvenuto oggi. Giorno della pubblicazione delle 95 tesi di Lutero e festa esoterica di  Halloween, non un caso, 13 alla rovescia. Mi sa invece che stanno architettando un altro sisma/evento di proporzioni superiori. I “sismologi” della mutua già lo avvertono parandosi il culo (e lo stipendio). I prossimi V giorni hanno tutti una valenza simbolica come il mese di novembre l’undicesimo.
Ok ragazzi? E state attenti la fuori!
https://it.wikipedia.org/wiki/Terremoto_del_Molise_del_2002

http://www.adnkronos.com/fatti/cronaca/2016/11/02/terremoto-deformata-area-quadrati_sty5TQF1DDGYefVrvImZDK.html

30 ottobre 2016

Le misteriose profezie dell’amaro Giuliani


Terremoto, Giuliani: “Prossime 48 ore a rischio, può arrivare la scossa principale sino a 7.5
A rischio le prossime 48 ore: potrebbe arrivare un’altra scossa, la principale, fino a 7.5 gradi di intensità. A spiegarlo a “Leggo” è il sismologo Giampaolo Giuliani che nel 2009, inascoltato, aveva previsto il terremoto de L’Aquila. Ma questa volta è andata diversamente: anche il terremoto di questa mattina, infatti, poteva essere previsto e lo è stato. Il professore Giuliani, infatti, dalla scorsa settimana fa appelli ai cittadini per evitare che qualcuno resti in abitazioni a rischio. “Era prevedibile il terremoto di questa mattina – spiega il sismologo – sono giorni che mi rivolgo alla cittadinanza: mi sono arrivate anche 500 telefonate al giorno. Meglio così: abbiamo evitato tanti morti. Ho ricevuto telefonate giorno e notte di chi, nella paura, cercava di capire. A tanti ho detto: non dormite in edifici danneggiati. Ed oggi sono felice di sapere che non ci sono stati morti”. ( http://www.leggo.it/ )

Attira l’interesse questo strano signore, salito agli onori della cronaca in quanto avrebbe previsto il sisma dell’Aquila nel 2009. Già allora avanzai dubbi sulla “naturalità” di quell’evento. Berlusconi portò Obama fra le macerie in visita, se rammentate.
La tettonica dell’Italia centrale è talmente complessa che nessuno può pronosticare niente di niente. Ogni 100 metri, la reologia (= reazione a sforzi) e la composizione delle rocce superficiali (che sono poi quelle che contano) varia.
Questi sono sismi chiaramente indotti, immettendo nella crosta terrestre energia sotto una qualche forma. Probabilmente sotto forma di onde elettromagnetiche facilitate rendendo più conduttiva l’aria atmosferica tramite scie chimiche.
Che ruolo gioca questo personaggio che ogni tanto si reca negli USA?

https://i2.wp.com/www.quotidianodipuglia.it/photos/PANORAMA/38/83/2053883_terremoto1.jpg

30 ottobre 2016

Terremoto, a Norcia crolla la basilica di San Benedetto

Sisma Norcia
La scossa di terremoto delle 7.40 di stamani ha causato il crollo della cattedrale di Santa Maria Argentea e della basilica di San Benedetto a Norcia, gioielli dell’Italia centrale che avevano resistito al sisma del 24 agosto.
«È come se fosse venuta giù la città…», ha detto l’assessore comunale di Norcia Giuseppina Perla. Che ha parlato di crolli diffusi a case e chiese del centro umbro. Al momento non risultano persone coinvolte.
Sono «notizie drammatiche» quelle che stanno giungendo da Norcia alla presidente della Regione Catiuscia Marini. La presidente sta raggiungendo il centro di Protezione civile di Foligno per seguire la situazione. I vigili del fuoco parlano di un quadro ancora non chiaro ma di polvere vista alzarsi a Norcia, Cascia e Preci. ( http://www.ilmessaggero.it/ )

Si avvera ciò che vi dissi ieri l’altro e dopo il terremoto di Amatrice e tante volte negli anni passati. Gli USA impiegano armi geofisiche per piegare gli stati colonie di pezzenti quali siamo trattati noi.
Come hanno ammonito alcuni loro agenti, gli americani pianificano su più vasta scala possibile nel minor tempo possibile.
Questi sono chiari segnali all’Italia che è indietro su droga legale, ius soli, “accoglienza” di milioni di clandestini internauti, imposizione dell’inglese e sistemi di misura anglosassone nelle scuole, moschee e veganismo. Le “direttive” del NWO.
Dopo il sisma di Amatrice, l’ambasciatore americano a Roma disse che al referendum DEVE vincere il sì.
Io più che ripeterlo una settimana sì e l’altra pure, non posso fare.

Gli avvertimenti:
https://pianetax.wordpress.com/2013/07/10/super-terremoto-italia-previsione/

Gianni Lannes:
https://pianetax.wordpress.com/2013/08/27/italia-ora-e-ufficiale-esperimenti-con-gli-usa-su-terremoti-artificiali/

Rosario Marcianò:
https://pianetax.wordpress.com/2016/10/28/rosario-marciano-si-esprime-a-riguardo-del-terremoto-di-queste-ore/

Terremoti artificiali:
https://pianetax.wordpress.com/2013/09/19/terremoti-artificiali-la-prova-in-giappone/

USA e Haiti:
https://pianetax.wordpress.com/2014/06/27/e-confermato-il-terremoto-nello-stato-di-haiti-e-di-origine-artificiale/

Segni premonitori:
https://pianetax.wordpress.com/2014/09/14/segni-premonitori-e-precursori-dei-terremoti/

28 ottobre 2016

Rosario Marcianò si esprime a riguardo del terremoto di queste ore

Sono ovviamente al corrente di questi eventi, che seguo sempre con apprensione. In realtà siamo tutti su una polveriera, poiché le alterazioni ionosferiche PROVOCANO terremoti e non lo dico io, ma la stessa N.A.S.A., pochi giorni dopo, guarda caso, il sisma in Abruzzo, nel 2009.
Le chemclouds sono la traccia evidente della presenza di metalli elettroconduttivi in bassa atmosfera. Giustamente qualcuno le chiama anche “nubi sismiche”.
Riguardo alla profondità degli epicentri, meglio affidarsi ai report francesi, poiché il nostro INGV falsifica palesemente i dati. Ovviamente loro sanno tutto e quindi cercano di allontanare i sospetti, sostituendo a posteriori le informazioni relative all’ipocentro, che è cruciale per l’identificazione di un sisma di origine ionosferica. Comunque sia anche portando la profondità a 19 km non è che risolvono tanto, giacché i terremoti naturali hanno ipocentri superiori ai 50 km di profondità.
Si chiama effetto rimbalzo o “bunching”. La ionosfera viene riscaldata (e quindi gonfiata verso l’alto) con l’emissione di impulsi ad alta frequeza sfasati di tempo e frequenza (es. 10.000 hz e 10.006 hz) e che creano una risonanza ELF ed ULF verso terra. Quindi, una volta interrotto il segnale, la ionosfera ritorna velocemente alla sua forma naturale, creando un effetto domino verso gli strati di atmosfera sottostanti nonché sulle faglie, già sollecitate dalle bassissime frequenze che risultano dallo sfasamento di fase creato da due impulsi inviati con piccola distanza di tempo l’uno rispetto all’altro. I conti tornano anche di più, visto che due giorni dopo il sisma abruzzese, la NASA annuncia:
http://www.scienze.tv/node/4020
N.A.S.A.: i terremoti sono prevedibili
WASHINGTON, U.S.A. — La N.A.S.A. scende in campo con un annuncio rivoluzionario sulle previsioni sismiche. Secondo Stuart Eves, che lavora presso l’agenzia americana, vi sarebbe sempre una stretta correlazione tra i terremoti che superano il quinto grado della Scala Richter e particolari perturbazioni che avvengono nell’atmosfera più alta, la ionosfera.
Capite? Loro stimolano la ionosfera (e provocano i terremoti) e poi invertono i fattori, affermando che le aberrazioni nella ionosfera possono evidenziare sismi di magnitudo superiore a 5 gradi Richter. Rosario Marcianò. https://plus.google.com/+RosarioMarcian%C…/posts/Zn91GiVJ5MP ( http://sciechimicheinformazionecorretta.blogspot.it/ )

27 ottobre 2016

Terremoto a Ussita nelle Marche avvertito anche a Vicenza e provincia

VICENZA – La scossa di terremoto delle 21.18 di mercoledì 26 ottobre di magnitudo 5.9 registrata come epicentro a Ussita (Macerata) è stata avvertita anche a Vicenza e in provincia. Più cittadini allarmati hanno telefonato ai centralini delle caserme dei vigili del fuoco e delle varie polizie locali. Non si registrano danni a edifici o cose, soltanto tanta paura in molte persone forse suggestionate dalle immagini televisive che stavano guardano sulla precedente scossa delle 19.11 di magnitudo 5.4 registrata tra Terni e Perugia. ( http://www.ilgazzettino.it/ )

L’Italia la stanno distruggendo istituzionalmente, economicamente e la vogliono distruggere letteralmente.
Il parlamento dsi rifiuta di approvare celermente lo ius soli, la droga legale, il reddito di cittadinanza (ma solo per africani) e l’inferno si scatena.
Mi presi insulti nel 2012 quando scrissi che uno strano sisma con epicentro Bettola, nel piacentino, era un monito a Bersani (originario di quel comune) affinchè cedesse le redini del PD a Renzi.
La stampa distrae i cretini che la leggono tramite la falsa contrapposizione Renzi-Grillo sul “ponte sullo Stretto” (tutti sanno un’opera tecnicamente irrealizzabile) e i costi della politica quando i cittadini italiani sono alla fame non per il costo della democrazia. Bensì per le decine di miliardi di euro che diamo al salvataggio di banche nostrane e straniere (attraverso il MES), spese militari nonché il costo immane dell’immigrazione clandestina.
Quanto allo stipendio dei parlamentari, esso è esorbitante, non meno quello di tutti gli alti funzionari statali.
A mio parere, come già vi dissi a suo tempo, credo faranno di tutto per rinviare il referendum costituzionale (su ricorso “pentastellato”), amenochè non siano certi di manipolarlo (come in Austria). Alfano ci sta certamente lavorando.
Noi ci possiamo fare poco ma la nostra parte, seppur piccola, la possiamo fare: smettere di acquistare quotidiani, piantarla di accendere radio e TV.

9 settembre 2016

Corea del Nord: test nucleare provoca terremoto di magnitudo 5,3

La Corea del Nord ha effettuato un nuovo test nucleare, il quinto e il più potente. Lo ha riferito questa mattina la TV di Stato nordcoreana, annunciando trionfalmente che il test «ha avuto successo». «I nostri scienziati nucleari hanno condotto un esperimento su una testata nucleare di nuova concezione in un sito nel Nord del Paese», ha spiegato la conduttrice TV. La dichiarazione conferma le denunce da parte delle autorità civili e militari della Corea del Sud dopo aver avvertito un potente terremoto artificiale, di magnitudo 5.3, nell’area di Punggye-ri. Seul ritiene che il sisma sia stato provocato dall’esplosione di un dispositivo che ha generato una potenza pari a 10 kilotoni, la più potente mai provocata da Pyongyang. LINK ( http://terrarealtime.blogspot.it/ )

Altro messaggio chiarificante, per chi non avesse capito ancora. I sismi si possono provocare e quindi uno stato non si piega ai dettami del NWO è destinato a subire morte e distruzione come ci è capitato ultimamente in Italia centrale. Farneticazioni, pensate voi?
Articoli di approfondimento: NEXUS febbraio – marzo 2016 – Il terremoto in Giappone del 2011 generato da una debole fagliaTerremoto artificiale in Giappone: emerge un quadro

7 settembre 2016

Il cielo di L’Aquila sotto assedio chimico! Il consiglio comunale chiede chiarezza al Governo

 
Il consiglio comunale dell’ Aquila intende chiedere al Governo di fare chiarezza sul fenomeno delle scie chimiche e di informare i cittadini delle conseguenze sulla salute pubblica.Il Consiglio comunale dell’ Aquila ,ha dibattuto un ordine del giorno bipartisan che intende chiedere al governo di fare chiarezza sul fenomeno delle scie chimiche e, soprattutto, di informare i cittadini delle possibili conseguenze sulla salute pubblica.
A presentarlo, il capogruppo di Centro Democratico Ermanno Giorgi che ha raccolto le firme del capogruppo del Pd in Consiglio, Stefano Palumbo (che ha poi deciso di ritirare la firma, però), Marco Cimoroni (Api), del capogruppo di Forza Italia Guido Quintino Liris e di Emanuele Imprudente (Noi con Salvini) tra gli altri. 
“È la prima volta che da un’istituzione pubblica arriva un’esortazione di questo genere al governo”, ha dichiarato soddisfatto Giorgi. “Non si capisce perché di questo fenomeno si parli soprattutto sul web e mai nelle aule istituzionali. Vogliamo che il governo dica la verità perché i cittadini hanno il diritto di sapere. È particolarmente importante che a stimolare questo dibattito sia la città dell’Aquila, il capoluogo della Regione verde d’Europa”.
Dunque, l’analisi accademica: “Tutti coloro che affermano che le scie siano da ricondurre a fenomeni di condensazione dicono una sciocchezza, che può essere confutata facilmente sul piano scientifico. Se fosse così, il fenomeno dovrebbe verificarsi in un clima freddo ad almeno 8000 metri di altitudine, mentre gli aerei che lasciano le scie si incrociano ad altezze molto più limitate. Non si capisce, inoltre, quale sia la provenienza di questi mezzi, che immaginiamo si possa tuttavia ricondurre ad aeroporti militari”.
Poco importa se la comunità scientifica, e gli enti governativi, abbiano ripetutamente dimostrato l’assoluta inconsistenza e incoerenza scientifica di tali asserzioni. Poco importa se il Governo Italiano sia stato chiamato a fornire analoghe risposte a diverse interrogazioni parlamentari, poco importa se numerosi piloti ed esperti di meteorologia, riviste e programmi di divulgazione scientifica, abbiano definito nient’altro che “una bufala” la discussa teoria delle scie chimiche: il capoluogo della Regione verde d’Europa non può che interrogarsi sul fenomeno, a livello istituzionale.

La notizia non fa che confermare ciò che sto subodorando da un po’ di tempo a questa parte: le chemtrails sono una qualche forma di operazione psicologica. Fra l’altro, la correlazione fra scie chimiche e terremoti, con ogni probabilità, serve a sviare dal modo col quale i sismi artificiali vengono generati. Certamente non tramite le scie chimiche. Conosco abbastanza i poteri occulti da sapere che, se volessero davvero svolgere operazioni di geoingegneria clandestina, lo farebbero tramite irrorazioni di sostanze invisibili ossia perfettamente trasparenti. Ho anche puntualizzato che lo strano coinvolgimento di Marcianò in indagini giudiziarie reali solleva sospetti. Voglio dire, i poteri forti non coinvolgono nessuno in vicende verbalizzate a meno non vogliano cooptare qualcuno e integrarlo nel sistema. Se un caso finisse in tribunale, infatti, nessun organo d’informazione potrebbe più definire la questione “complottista” e priva di senso. Mi chiedo quale sia il ruolo svolto dai fratelli Marcianò in questa storia, volenti o nolenti. Staremo a vedere.

7 settembre 2016

Armi elettromagnetiche e terremoti in Italia

 di Gianni Lannes

Strumenti di morte su scala planetaria. Esistono e sono vietati dalla Convenzione ENMOD dell’ONU, entrata in vigore il 5 ottobre 1978. Ecco un dato ufficiale su cui riflettere, anzi una firma inconfondibile di un fenomeno innescato dalla mano armata dell’uomo: scarsa profondità, ovvero ipocentro anomalo.
 Il Corriere della Sera del 25 agosto scorso recita testualmente: “C’è un’anomalia in questo terremoto che ha portato per l’ennesima volta vittime e danni nella martoriata Penisola. È la scarsa profondità alla quale si è liberata la potenza accumulata nella roccia. «Tra cinque e sette chilometri appena, e questo ha portato più facilmente l’onda distruttrice ad abbattersi sulla superficie e provocare disastri e crolli» spiega Andrea Tertulliani, primo ricercatore e direttore di sezione dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia Ingv. C’è un’anomalia in questo terremoto che ha portato per l’ennesima volta vittime e danni nella martoriata Penisola. È la scarsa profondità alla quale si è liberata la potenza accumulata nella roccia. «Tra cinque e sette chilometri appena, e questo ha portato più facilmente l’onda distruttrice ad abbattersi sulla superficie e provocare disastri e crolli» spiega Andrea Tertulliani, primo ricercatore e direttore di sezione dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia Ingv”.
Indubbiamente l’Italia è a rischio sismico, ma i movimenti delle placche tettoniche possono essere indotti anche da impulsi elettromagnetici emessi dai riscaldatori ionosferici in uso al Pentagono (stazioni fisse mobili). Infatti, l’agenzia statunitense DARPA ha la tecnologia bellica a disposizione per innescare terremoti ovunque. Il sistema è l’uso onde elettromagnetiche a bassa frequenza che possono attraversare la crosta terrestre e gli oceani e sono usate per scandagliare gli strati superiori dell’atmosfera e la struttura interna della Terra. Il belpaese d’altronde, privo di sovranità dal 1945, è un laboratorio militare gratuito, dove non c’è bisogno di consenso delle cavie. Si possono generare eventi sismici, soprattutto in aree tettonicamente sensibili, basta avere le armi e la disponibilità di un territorio, o meglio di una colonia.
Da noi esiste l’Istituto per il rilevamento Elettromagnetico dell’Ambiente. Nel sito dell’IREA – una costola del CNR – SIGRIS – si legge del «Sistema di osservazione spaziale per la Gestione del Rischio Sismico, ACS Advanced Computer Systems – Roma, 2008-2010» nonché dell’ «Intesa Operativa tra la Presidenza del Consiglio dei Ministri – Protezione Civile e l’Istituto per il Rilevamento Elettromagnetico dell’Ambiente IREA: Sviluppo metodologie per l’elaborazione e l’analisi di dati telerilevati finalizzati alla valutazione delle deformazioni superficiali connesse a frane, subsidenza e altri dissesti, Dipartimento Protezione Civile, 2007-2012».
Dunque, in Italia, un organismo scientifico, o meglio istituzionale, si occupa di perturbazioni ed anomalie elettromagnetiche connesse ai terremoti.
Chi sa spiegare i boati e la serie di lampi senza fulmini, senza tuoni e senza pioggia che ha funestato l’Italia centrale il 23 agosto 2016? Le foto satellitari della NASA suggeriscono qualcosa?
Il New York Times del 20 febbraio 2003 fa riferimento alle armi elettromagnetiche in suo al Pentagono. Il Washington Times, nel marzo del 1992, riportava la notizia secondo la quale i satelliti ed i sensori di terra rilevarono misteriose radioonde ed un’attività elettromagnetica prima di disastrosi fenomeni tellurici in California, Armenia e Giappone tra il 1986 ed il 1989. Il sisma che colpì Los Angeles il 17 gennaio 1994 fu preannunciato da inconsuete radioonde e da due boati. Il 12 settembre 1989, a San Francisco, in California, furono rilevate inusuali onde a bassissima frequenza. Queste onde crebbero in intensità, quindi diminuirono il 5 ottobre. Il 17 ottobre, esse furono di nuovo registrate, con segnali così forti che andarono a fondo scala. Tre ore dopo avvenne il terremoto.
Armi elettromagnetiche sono in grado di causare terremoti in siti scelti come bersaglio. Negli ultimi 50 anni, l’esercito degli Stati Uniti ha condotto esperimenti nell’atmosfera, usando onde elettromagnetiche e sostanze chimiche. Test che coinvolgono lo strato di ozono, la manipolazione del tempo e l’uso di tecnologie per sondare l’interno della Terra, sono un preludio delle guerre che saranno scatenate nel corso del XXI secolo. 300 megatoni di esplosioni nucleari tra il 1945 ed il 1963, hanno ridotto lo strato di ozono del 4 per cento. Per ottenere il controllo del clima si usano il laser e le sostanze chimiche, per verificare se è possibile danneggiare lo strato di ozono al di sopra del territorio nemico, causare danni alle colture ed alla salute degli esseri umani. Le alterazioni nell’atmosfera provocano conformi cambiamenti nel tempo e nel clima terrestre. Queste onde, inoltre, sono impiegate per trasmettere effetti meccanici e vibrazioni anche a grande distanza. Possono manipolare il tempo metereologico, scatenando tempeste e piogge torrenziali in un’area. Queste onde possono generare sommovimenti della litosfera. Si sa che i terremoti interagiscono con la ionosfera: infatti molti dei sismi che sono occorsi negli anni recenti, sono stati preceduti da fenomeni inspiegabili. Ad esempio, il terremoto che squassò il Tang Shan in Cina, del 28 luglio 1976, in cui morirono 650 mila persone, fu preceduto da un bagliore causato dalle onde a bassa frequenza irradiate dai Sovietici per riscaldare la ionosfera.
Se vi accontentate della “verità” ufficiale, ignorate o dimenticate che il dubbio è la base della civiltà umana.

riferimenti:

http://www.corriere.it/cronache/16_agosto_25/anomalia-una-scossa-poco-profonda-cd3693f0-6a3e-11e6-a553-980eec993d0e.shtml?refresh_ce-cp

http://edition.cnn.com/videos/us/2015/05/25/orig-boeing-electromagnetic-pulse-weapon.cnn

http://www.personalgrowthcourses.net/video/haarp_video_documentary

http://www.cbsnews.com/news/the-war-on-waste/

http://www.defense.gov/

http://comptroller.defense.gov/Portals/45/Documents/defbudget/fy2015/budget_justification/pdfs/03_RDT_and_E/RDTE_MasterJustificationBook_Defense_Threat_Reduction_Agency_PB_2015.pdf

http://www.defense.gov/News/Article/Article/756622/darpa-pentagon-event-showcases-more-than-60-research-programs

http://www.nytimes.com/2003/02/20/technology/circuits/20warr.html?th

https://worldview.earthdata.nasa.gov/?p=geographic&l=VIIRS_SNPP_CorrectedReflectance_TrueColor(hidden),MODIS_Aqua_CorrectedReflectance_TrueColor(hidden),MODIS_Terra_CorrectedReflectance_TrueColor,Reference_Labels(hidden),Reference_Features(hidden),Coastlines&t=2016-08-23&v=3.0208669304087614,35.29893119739667,27.03258568040876,47.04111869739667

http://www.esa.int/spaceinimages/Images/2016/08/Source_fault_of_Italy_s_earthquake

http://www.irea.cnr.it/images/stories/istituto/report%20irea%202012-2015.pdf

http://www.irea.cnr.it/

http://www.irea.cnr.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=754:terremoto-di-amatrice

http://www.irea.cnr.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=755:terremoto-di-amatrice

http://www.irea.cnr.it/index.php?option=com_k2&view=itemlist&task=category&id=2%3Apagine-istituzionali&Itemid=167&limitstart=48

http://www.irea.cnr.it/index.php?option=com_k2&view=item&layout=item&id=74&Itemid=106

http://webgis.irea.cnr.it/

http://webgis.irea.cnr.it

https://9e03c889-a-62cb3a1a-s-sites.googlegroups.com/site/ingvdpc2012progettos3/documents/Final%20Report%20S3.pdf?attachauth=ANoY7cobVLK2Bjk_7NwznZg6fJiSTTdGdhU3YZdCXjw3Hn2oiDbYsbNooYqAUQAWORAeqrhpFHuzdPRNWQu1hho9_NDmlSqyWzzH4KL9Ien7nhO3xw0reZtnPOuHLNuQbwvG2Z0GUmHHeWGTR9UI8JLoIsyAg7v5kUoSIo7LvXem7IiH6B4HpxcIxyyfw1-hskCbfPFAYlGYuQMoV5qxa1DaM3gewFGvXJ3j_Ivb92cPYsFgRxvRgDCjWYsy3J1pr1VVZ5FUTdWX&attredirects=0

https://sites.google.com/site/ingvdpc2012progettos3/

https://sites.google.com/site/cienelfvlf/our-company

https://sites.google.com/site/cienelfvlf/home

http://www.europarl.europa.eu/sides/getDoc.do?type=REPORT&reference=A4-1999-0005&language=IT
https://unoda-web.s3-accelerate.amazonaws.com/wp-content/uploads/assets/HomePage/ODAPublications/DisarmamentStudySeries/PDF/SS-25.pdf
http://www.europarl.europa.eu/sides/getDoc.do?type=REPORT&reference=A4-1999-0005&language=IT
http://www.europarl.europa.eu/sides/getDoc.do?pubRef=-//EP//NONSGML+REPORT+A4-1999-0005+0+DOC+PDF+V0//IT
http://www.europarl.europa.eu/sides/getDoc.do?pubRef=-//EP//TEXT+WQ+E-2004-1446+0+DOC+XML+V0//IT
http://www.europarl.europa.eu/sides/getDoc.do?type=WQ&reference=E-2015-003449&format=XML&language=IT
http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2013/07/il-dominio-militare-del-clima-terremoti.html
http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=haarp 

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=muos 

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2016/08/terremoto-unarma-ambientale-vietata.html 

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=962 
http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=darpa

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2016/08/disastri-telecomandati.html

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2016/09/terremoti-militari.html

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2013/07/armi-segrete-per-terremoti-e-tsunami.html

Gianni Lannes, TERRA MUTA, LPE, Cosenza, 2013. ( http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2016/09/armi-elettromagnetiche-e-terremoti-in.html )

31 agosto 2016

Terremoto, il primo identikit della faglia

Terremoto,

Obiettivo è identificare altre fratture indotte. E’ pronto il primo identikit della faglia all’origine del terremoto che alle 3:36 del 24 agosto ha colpito la zona del reatino. L’analisi dei dati raccolti dai satelliti e dai sismografi, insieme ai rilievi fatti sul campo dai tanti ricercatori che dai giorni scorsi si sono spostati nelle aree colpite dal sisma. Lo hanno detto i ricercatori al termine di una riunione tecnica organizzata il 30 agosto presso l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv).
“Abbiamo un primo quadro interpretativo di tutti i dati raccolti”, ha rilevato il sismologo Massimo Cocco al termine dell’incontro. “Stiamo identificando meglio la faglia per capire come potrebbe interagire con quelle vicine”, ha osservato il sismologo dell’Ingv, Alessandro Amato. ( http://www.ansa.it )

Per me, è tutto inventato. L’unica evidenza che i sismologi hanno in mano è la sequenza storica delle scosse. Neanche l’intensità che è estremamente aleatoria data l’oggettiva imprecisione dei sismografi. L’origine del sisma rimarrà indeterminata. Per me, tirano a indovinare. Devono dare un senso ai loro stipendi.
NB Sarò assente dal sito per alcuni giorni.

25 agosto 2016

Terremoto, deliberato lo stato di emergenza: stanziati i primi 50 milioni e blocco delle tasse

ROMA. Il consiglio dei ministri ha deliberato lo stato di emergenza e lo stanziamento dei primi 50 milioni di euro per l’emergenza. Lo annuncia il premier Matteo Renzi al termine del consiglio dei ministri. ( http://gds.it/ )

Non volevo dirlo prima per non passare ancora più per pazzo di quanto i miei lettori mi considerino già. Il terremoto è il nostro “attentato islamico”, il nostro “11 settembre”. Il pretesto per dichiarare lo stato di emergenza come in USA, Francia e Turchia a seguito degli “attentati”. Era l’occasione che aspettavano ma l’occasione è stata creata ad hoc. Ancora un indizio che quelle cittadine sono state barbaramente devastate e 250 vite spezzate per uno scopo preciso: deliberare lo stato di emergenza. Da diverse settimane, avevo un tarlo in testa: come faranno per decretare lo stato di emergenza da noi?
Solo che attentati erano finti con qualche vittima vera en passant, qui hanno compiuto una vera e propria strage di stato con l’aiutino dello zio Sam. Quello che, attraverso la CIA, ha finanziato la Leopolda e l’ascesa di Renzi e, su conti svizzeri, pagato Grillo e Casaleggio per creare l’M5S. Mentre quel frocio di Berlusconi ammicca qua e la per fare i suoi interessi, come sempre, ma prevedo che pure il suo cuore si stancherà di lui presto.
Aveva ragione Renato Curcio, capo delle Brigate Rosse, “bisogna ammazzarli tutti”. Coincidenza il capo della Protezione Civile fa Curcio di cognome, nomen omen.
Consiglio dei ministri, stato di emergenza, terremoto, Sicilia, Politica

25 agosto 2016

I numeri ballerini dell’INGV

Ancora paura ad Amatrice. Non appena si è sentita la terra tremare, i soccorritori e la protezione civile sono usciti dal centro operativo per effettuare le verifiche: un nuovo crollo sarebbe infatti avvenuto in un edificio già in parte sventrato dal sisma, proprio vicino alla sede del Comune, dove è allestito il centro operativo. Si segnala un ulteriore crollo nell’edificio della scuola Romolo Capranica, gia’ lesionato. Il plesso scolastico e’ adiacente al centro operativo di coordinamento dei soccorsi.
La scossa, riferisce l’Ingv, è stata registrata alle 14.36 ed ha avuto una magnitudo di 4.3, con una profondità di 10 chilometri. E’ la più forte da ieri mattina. ( http://www.meteoweb.eu/2016/08/nuova-forte-scossa-di-terremoto-crolli-ad-amatrice/733204/ )

Hanno il fiato sul collo e quindi mentono, mentono a iosa. La scossa di ieri mattina (indotta) era del 6,2 e non del 6 netto. La scossa di oggi del 4,3 (?) di magnitudine dicono fosse a 10 km di profondità ma non ci credo. L’INGV è un organismo sotto il diretto controllo dei poteri forti quindi emette i dati fasulli che a loro fanno comodo. In questo caso, non fare capire che il sisma è artificiale. Hanno probabilmente ricevuto l’ordine di posizionare qualsiasi ipocentro a non  meno 10 km di profondità. Ricordiamoci che l’intensità e ubicazione di un sisma viene calcolata matematicamente impiegando triangolazioni di dati provenienti dalla rete di sismografi. Ma chi fa i calcoli? Il singolo gestore di sismografo conosce i risultati del suo strumento ma non possiede una visione d’insieme in tempo reale, tale da confutatore i dati ufficiali che l’INGV fornisce alle agenzie di stampa. O no?
Poi è tutto finto, Renzi che abbraccia il pompiere come Bush abbracciò il pompiere sulle macerie delle Torri Gemelle, tutto sceneggiato. I crolli in diretta TV, anche questa non una novità. Che sisma “presenzialista”, si fa notare giusto quando è in diretta nazionale. Se non fosse per i drammi, ci sarebbe da sghignazzare dalle risate.

Le scosse di assestamento sono molto deboli: http://www.3bmeteo.com/terremoti/italia

24 agosto 2016

Terremoto preannunciato fra Lazio e Marche?

Sono immagini dal satellite che parlano chiare, tutto il centro sud dell’Italia irradiato da onde scalari destabilizzanti per gli esseri umani.Una bomba energetica che dal mare Tirreno si espande verso est, che mette in fila nuvole squadrate artificiali create per controllare il meteo a livello locale.
Quindi mentre la maggior parte degli italiani e’ al mare, loro si divertono a sperimentare sulla pelle della gente ignara del pericolo a cui è esposta.Portatori di pacemaker persone elettrosensibili potrebbero subire disturbi fisici da questo tsunami elettromagnetico indotto dai soliti criminali… ( http://terrarealtime.blogspot.it/ )

Interessante, tuttavia, penso trattarsi di un diversivo. Hanno impiegato un arma sismica ad alta precisione che voleva colpire quei comuni e non altri. Il motivo è da leggersi in chiave esoterica. Sono andati su Wikipedia intendendo colpire un simbolo culinario italiano, la Matriciana, Amatriciana (da Amatrice), bisogna adeguarsi al cibo globale, come vi ho detto sempre.
Mi viene in mente anche che potrebbe essere una risposta a chi, in Italia, insiste sul fatto che gli attentati in Europa sono inscenati e personaggi quali la Solesin sono ancora vivi. Come a dire: “badate che noi di morti veri ne facciamo quanti ne vogliamo”. Un avvertimento di stampo mafioso insomma. Questo è un “attentato islamico”.
Ma va, visto adesso: ‘Proprio questo fine settimana era in programma ad Amatrice la celebre sagra degli spaghetti all’Amatriciana’. CVD
Non solo ci stanno distruggendo moralmente, economicamente, culturalmente ma anche letteralmente, siamo come l’Iraq, la Siria o Palmira.

24 agosto 2016

Italia: terremoti disumani

di Gianni Lannes

Un sisma di magnitudo 6.0 ha colpito l’Italia centrale nella notte. La scossa fatale è stata registrata alle 3.36 vicino ad Accumoli, in provincia di Rieti, a soli 4 chilometri di profondità. Il sisma è stato sentito distintamente da Rimini a Napoli. Un’altra scossa a Rieti ha avuto un ipocentro di appena un chilometro. Ci sono purtroppo morti e feriti: bambini sotto le macerie, mentre il sito online della cosiddetta “protezione civile” è inaccessibile nel momento in cui dovrebbe funzionare. Lo stesso ente, però, aveva già acquistato i moduli abitativi. Preveggenza o calcolo degli effetti collaterali di qualche azione bellica sperimentale e non convenzionale? ( http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/ )

https://pianetax.files.wordpress.com/2016/08/a7a7c-sequenza_ore_052b1.jpg?w=370

24 agosto 2016

Terremoti a orologeria

Terremoto in Centro Italia: chi sono le vittime
Il bilancio provvisorio del sisma notturno: almeno 13 morti. Anche bimbi sotto le macerie.
Il bilancio è ancora provvisorio. Ma cominciano ad arrivare le prime notizie sulle vittime del forte terremoto che ha sconvolto il Centro Italia questa notte. Alle 7.30 sono almeno 13 i morti del sisma.
“Almeno sei vittime ad Accumoli”
«Ci saranno almeno sei vittime. Ci sono anche due bambini piccoli», conferma Stefano Petrucci, sindaco di Accumoli, paese nel Reatino epicentro della forte scossa di terremoto di questa notte. «Una persona – conteggia il sindaco – è stata estratta morta dalle macerie questa notte. Poi c’è una famiglia di quattro persone sotto una casa crollata, e qui purtroppo ci sono due bambini piccoli. Inoltre c’è un altro disperso. Mi auguro che i fatti mi smentiscano».
( http://www.lastampa.it )

Strano caso. Come nel 2012-2013 l’instabilità politica italiana conduce per un qualche inesplicabile motivo, all’instabilità tettonica.
Già i terremoti del 2012 in Emilia furono probabilmente un monito alla casta politica per creare il finto antagonismo Renzi-Grillo (andate pure a controllare su archive.org). Poi ci fu il misterioso sisma con epicentro a Bettola (paese natale di Pierluigi Bersani) per farlo dimettere da segretario PD in favore di Renzi predestinato pure a presidente del consiglio (lo scrissi anni prima).

https://ingvterremoti.wordpress.com/2012/10/03/terremoto-in-provincia-di-piacenza-m4-5-3-ottobre-ore-16-41/

Terremoti a orologeria con vittime sacrificali sull’altare del progresso: la banda larga, i gay, i migranti, i gender , la UE, l’euro, e tutte l’accozzaglia diabolica di cui vi vado scrivendo da sempre.
Di nuovo, il governo Renzi-Grillo-Berlusconi traballa e il referendum costituzionale non sanno come farlo passare. Dal Sole 24ore al Fatto, dal Corriere a Repubblica, i poteri occulti, attraverso i loro pennivendoli, latrano come cagne in calore per la vittoria del sì.
Esiste una vasta documentazione comprovante che i sismi si possono generare attraverso onde elettromagnetiche di frequenza variabile secondo il tipo di roccia che si vuole fa re andare in risonanza.
3:36, ora del terrore nel Centro Italia. Sette anni fa scossa a L’Aquila: 3:32” (Corriere della Sera) Colpiscono nel cuore della notte quando la gente dorme ed è meno pronta a scappare, per fare più vittime possibile. Notare che non colpiscono i grandi centri “multiculturali” o le grandi opere che servono a “unire il globo” contro il capitolo 11 della Genesi.
PS Non vorrei che il sisma sia una distrazione da qualcos’altro…
PS Regola per capire se il sisma è artificiale: le scosse di assestamento sono molto più deboli della prima scossa.
‘L’ipocentro è stato a soli 4 km di profondità.’ E’ certamente di origine artificiale con un’origine così superficiale.
Sempre c’è la firma: ‘Terremoto di 6.0. Morti ad Hamatrice, Accumoli, ARquata e Pescara del Tronto” ( http://www.quotidiano.net/ )

Articoli di approfondimento: Intervista a Gianni Lannes sui terremoti artificialiTerremoti artificiali: la prova in Giappone?Italia: ora è ufficiale, esperimenti con gli Usa su terremoti artificiali

4 maggio 2016

Terremoto Emilia-Romagna: la rivista Science ammette la possibilità che sia colpa dell’uomo

Terremoto Emilia Romagna del 2012: per la rivista americana Science la colpa potrebbe essere nelle trivellazioni sotterranee

La notizia è iniziata a circolare oggi e ha iniziato a fare il giro d’Europa e del mondo. Secondo la rivista americana Science, il terremoto in Emilia-Romagna sarebbe dovuto all’attività dell’uomo, in particolar modo alle trivellazioni sotterranee di petrolio e gas naturale. Parte dei risultati di quest’analisi effettuata dalla famosissima rivista Science sono stati resi noti questa mattina, e i dati non escludono la possibilità che il terremoto sia stato originato dalle trivellazioni petrolifere nella zona di di Rivara, nei pressi dell’epicentro (20 chilometri) della scossa che ha colpito l’Emilia il 20 maggio, causando la morte di 27 persone (entrambe le scosse di terremoto).

Terremoto in Emilia

CLICCA QUI PER INFORMAZIONI SULLO SCIAME SISMICO
Tutte le principali testate giornalistiche italiane ne parlano, citiamo qui di seguito alcuni pezzi del Corriere della Sera e della Repubblica. Ricordiamo a tutti che la rivista SCIENCE non ammette che sia colpa dell’uomo, ma non esclude che questa possa essere una validissima pista su cui indagare. La rivista americana, che ha potuto leggere in anteprima le conclusioni, parla di esperti che scartano la possibilità che sia stata l’indagine invasiva effettuate nel deposito di gas vicino all’abitato di Rivara, a una ventina di chilometri dall’epicentro del terremoto,  perchè non è questo il sito incriminato. Secondo le ricerche della rivista Science e del suo Equipe di scienziati sarebbe un altro giacimento ad essere incriminato, quello di Cavone e di proprietà della Gas Plus. Di per se i cambiamenti di pressione sulla crosta terrestre e dovuti alla rimozione del petrolio greggio e alla successiva iniezione di fluidi affinché il flusso di materiale non avrebbero causato la tragedia, dice il comunicato della rivista, ma non si può escludere che la faglia vicina sia stata involontariamente “stuzzicata”, con innesco dell’attività sismica che ha poi iniziato a muoversi sempre verso est.( http://www.centrometeoitaliano.it/ )

Chi riporterà in vita le persone che sono morte a causa del petrolio? Chi consolerà i loro famigliari? Uno dei pochi politici, che allora nel parlò, fu il consigliere regionale Favia il quale, a causa di ciò, fu immediatamente cacciato dal partito “pentastellato”. Notizie che lasciano l’amaro in bocca. Per davvero.

9 aprile 2016

Opening Earth – La Terra sprofonda

Opening Earth – La Terra Sprofonda, film integrale. Un interessante documentario senza il parlato sul crescente fenomeno delle voragini che si aprono inaspettatamente in giro per il mondo. Immagini davvero angoscianti.

22 febbraio 2016

Il terrorista Giulietto Chiesa

Come vi ho già scritto tempo fa, Giulietto Chiesa è un agente dei poteri forti che persegue artificiosamente l’escalation verso la terza guerra mondiale. Arabia Saudita e Turchia (al servizio degli USA) minacciano fuoco e fiamme in medio oriente onde riempire l’Europa (ma solo la UE) di immigrati clandestini da mantenere col reddito di cittadinanza grillino e renziano. Del resto, Grillo e lo stesso Chiesa difendono la UE e l’euro e appoggiano incondizionatamente Alexis Tsipras in Grecia. Lo psicobuffone genovese era addirittura volato ad Atene (probabilmente su ordine della CIA) per dare man forte sul referendum farlocco ellenico.
Il risultato è che quel signore sta trattando il suo popolo, come neanche Augusto Pinochet avrebbe fatto, però ha fatto entrare in pochi mesi un milione di “migranti” nella UE attraverso la Grecia. Cosa che vi avevo ampiamente predetto non appena nacque il “fenomeno Tsipras”.
Ora Giulietto Chiesa alimenta il terrorismo atomico per costringere l’Italia, la Grecia e la Spagna (vedi terremoto sospetto a Gibilterra) ad aprire “democraticamente” le frontiere a non meno di 10 milioni di di clandestini per creare il popolo europeo multirazziale, anticristiano e americanizzato. (Lo scrivo dal 2008, nel 2013 scrissi che tutti i sismi di quel periodo erano propedeutici alla creazione del governo Renzi di cui parlo dal 2011)
Tutto ciò è discusso nel mio articolo su NEXUS in edicola.
In Arabia Saudita ci sono le bombe nucleari ma stanno al sicuro dentro le basi militari americane, esattamente come da noi, e solo gli americani le userebbero.
Nel sito di PandoraTV ritrovate tutta la sbobba “equo-solidale” del “politicamente corretto” con cui i poteri occulti controllano psicologicamente il popolino: “la xenofobia”, “l’omofobia”, “il riscaldamento globale”, “il terrorismo islamico” eccetera.
Le manifestazioni contro la NATO in Italia espongono cartelli in inglese che è la lingua della NATO! Gli “ultranazionalisti” ucraini esponevano cartelli antirussi in inglese! Le leggi in discussione al parlamento di Roma hanno nomi in inglese quando, mi risulta, l’italiano essere ancora l’idioma ufficiale da noi. Capitelo che è tutto una messa in scena. Ilare per loro, tragica per noi.
ADDENDUM ‘5 milioni di euro per i ROM a Roma. Il Comune regalerà 150 “borse lavoro” da 400 euro al mese ai ROM, e regolarizzerà i “mercatini della roba usata”. Roba usata o roba RUBATA???’ Vedete che la storia dell’austerità è una bufala come la crisi delle banche. Quando vogliono dare i soldi a qualcuno, li trovano sempre.

Articoli di approfondimento: Intervista a Gianni Lannes sui terremoti artificialiSiria. Serena Shim: la giornalista uccisa e dimenticata

16 gennaio 2016

Terremoto vicino Campobasso M 4.5

Alle 19:55 in provincia di Campobasso una scossa di terremoto di magnitudo 4.5 ha fatto tremare la terra.Il sisma e’ avvenuto a circa 14 km a NE dalla citta’ ad una profondita’ ipocentrale di 10 km. ( http://terrarealtime.blogspot.it/ )

L’Italia sta diventando politicamente instabile col caos delle banche e, ancora una volta come nel 2013, con perfetto tempismo ricompaiono questi misteriosi sciami sismici. Sempre alla profondità canonica di 10 km. Esiste una macchina di origine NATO che causa sismi emettendo onde a frequenza particolare. Ne sono convinto. 16-1-16 alle 19:55 solito cliché V-11.

28 dicembre 2015

Foto – Lo Stromboli e le Eolie dal Cilento

Eolie Stromboli visti dal CilentoUna foto vale molto più di cento parole e il Cilento oggi si è trovato affacciato sulla Sicilia in particolare sullo Stromboli e le Isole Eolie. Come racconta il fermo immagine diffuso da Armando Romano sulla pagina Fecebook della Pro Loco di Pollica, la nostra terra ha assistito a uno spettacolo magnifico. La vista della Sicilia si è potuta ammirare non solo da Pollica, ma da tutto il territorio che si affaccia a sud della provincia di Salerno e così i residenti e coloro che sono tornati nel Cilento per le vacanza natalizie hanno assistito a uno spettacolo mozzafiato. Ma da Gioi, foto Patrizio Nese, si sono potute meglio vedere anche le Isole Eolie. ( http://www.cilentonews.com/ )

Pollica (SA) dista 200 km dalle isole Eolie e oltre 160 da Stromboli, un vulcano alto 928 metri. L’equazione semplificata per calcolare la curvatura terrestre è: distanza in km al quadrato moltiplicata per 8. In tal modo, si ottiene di quanto l’orizzonte dovrebbe “affondare” causa la rotondità terrestre. Il risultato è espresso in cm e bisogna dividere per 100 onde ottenere i metri. Lascio a voi l’incombenza di calcolare se Stromboli sarebbe visibile dal Cilento.
Ho bei ricordi di Stromboli. Ci andammo per la campagna vulcanologica guidati dalla nostra adorabile docente per il corso di Vulcanologia. Salire fino in cima è una faticaccia, 4 ore quasi ininterrotte di arrampicata. Non esattamente per cardiopatici, si arriva su stravolti. Ed dare per scontato prendersi una storta o una distorsione al ginocchio.
Però ne vale la pena, lassù è un altro mondo, sembra di stare su un altro pianeta anche per via del tempo freddo e ventoso al contrario del clima mediterraneo “da infradito” che si è lasciato nelle spiaggette dell’isola. Mi colpirono le nuvole che risalgono la china quando colpiscono la montagna e quando ci si è dentro, sembra di stare nella nebbia della Valpadana. Poi d’impossesso scompaiono e si viene punti dall’intenso, ficcante azzurro del cielo e del mare, come da un aeroplano. Rammento i diversi toni di azzurro del mare per la temperatura differente, dicevano, delle diverse correnti del Tirreno  demarcate come da un confine impalpabile.
Il paesaggio in cima è veramente strabiliante, avanzando a fatica tra i massi di lava solidificatisi da poco, si rimane quasi storditi. Stromboli è un vulcano perennemente in eruzione (attività appunto “stromboliana”) bisogna portare il caschetto di protezione per non rischiare di prendersi in testa un affare di roccia fusa durante un’esplosione. Ma si ammira da vicino il magma incandescente affiorare dalle bocche attive.
Ecco, per il 2016 una vacanza istruttiva ed eccitante. Andate a visitare le Eolie e Stromboli. Però dovete trovare il coraggio di salire in cima! Altrimenti, che avventura sarebbe!

Salita vulcano Stromboli