Archive for ‘Terza guerra mondiale’

18 gennaio 2016

«La Russia finanzia i partiti anti-Ue», Usa indagano

ROMA. Per decenni l’Unione sovietica ha foraggiato i partiti comunisti in Europa. Ora la Russia di Vladimir Putin starebbe finanziando in segreto partiti euroscettici dell’Ue, come – sostiene il Telegraph – la Lega in Italia, il Front National in Francia e Jobbik in Ungheria. Lo sospetta il Congresso degli Stati Uniti – scrive in esclusiva il domenicale del quotidiano britannico – che ha incaricato il responsabile dell’intelligence nazionale, James Clapper, di avviare un’ampia indagine sui fondi segreti versati dalla Russia ai partiti europei in questi ultimi dieci anni.
A Washington si temono rigurgiti da guerra fredda, con la volontà di Mosca di indebolire la Nato, di arginare i programmi missilistici europei e di porre un termine alle sanzioni internazionali dopo l’annessione della Crimea. Nei documenti riservati consultati da The Telegraph si parla di operazioni russe in Francia, in Olanda, in Ungheria oltreché in Austria e Repubblica Ceca, considerati una sorta di porta di ingresso dell’area di libera circolazione europea di Schengen. Scrive il quotidiano: «Fonti ufficiali hanno rifiutato di dire quali potrebbero essere i partiti nel mirino, ma generalmente si pensa che probabilmente includano gruppi di estrema destra tra cui Jobbik in Ungheria, Alba Dorata in Grecia, la Lega Nord in Italia e il Front National in Francia, che ricevette un prestito di 9 milioni di euro da una banca russa nel 2014». […] ( http://www.primadanoi.it/ )

La notizia conferma ciò che vi ho sempre detto: dietro la UE e l’immigrazione selvaggia in Europa ci sono gli Stati Uniti per americanizzarci. Non dicono “anti-USA” o “anti-NATO”, il che avrebbe un senso. I loro agenti come Tsipras, Renzi, M5S, Podemos hanno creato l’antipolitica per impedire ai cittadini europei di opporsi.
Chiaro il perchè Beppe Grillo sia alleato di Farage che è sempre un agente americano per fare uscire la Gran Bretagna dalla UE. Noi però un referendum in tal senso non possiamo tenerlo. Gli USA hanno imposto le sanzioni alla Russia per aprire spazi di mercato alle loro aziende. Pochi sanno che l’interscambio commerciale USA-Russia è in continua ascesa mentre decine di migliaia di aziende europee stanno chiudendo a causa delle sanzioni imposteci dagli americani. La nostra stampa, dal Corriere a Repubblica alla RAI della Maggioni non ve lo dice che le vendite di Iphone in Russia sono calate per la svalutazione del rublo, mica per un embargo che non esiste per loro.
Vladimir Putin, dal canto suo, farebbe solo gli interessi del suo paese, visto che la CIA foraggia tutti i movimenti anti-russi nelle repubbliche ex sovietiche. E notare che a sostenere l’invasione in Europa, la UE e l’euro è il falso filorusso Giulietto Chiesa che parteggia pure per Grillo (il cui blog è un pullulare di #hashtag da quando il fatturato Twitter è salito meno del previsto) e Tsipras. Anche lui è verosimilmente un agente della CIA sotto copertura.
ADDENDUM ‘Migranti, Calderoli: Pretese profughi insulto agli italiani’ Il coglione, invece di prendersela con i clandestini, che sono ovviamente strumentalizzati, perchè non se la prende con chi li lascia entrare? ‘Cisco incontra Matteo Renzi e investe 100 milioni di $ per l’Italia’ Ci stanno distruggendo ma fingono di aiutarci tipo terzo mondo.

Annunci
17 gennaio 2016

Siamo già sottomessi. Inutile fare attentati

4d650-barcelona-terror-attack_ap1

di
Com’è possibile che in Italia non ci sia stato un grave attentato terroristico islamico, come quelli che hanno insanguinato Parigi nel gennaio e nel novembre del 2015, nonostante che siamo oggettivamente la principale porta d’accesso dei terroristi provenienti dal Mediterraneo?Nonostante che l’Italia sia per eccellenza il porto franco dei terroristi islamici, dove entrano, escono, risiedono ed operano a proprio piacimento, contando sul fatto che siamo l’unico Stato al mondo che ha legalizzato di fatto la clandestinità? Nonostante che la sicurezza interna sia stata gravemente minata dalla scomparsa nel nulla di almeno 240 mila clandestini, considerando che solo tra il 2014 e il 2015 sono entrati 330 mila clandestini, mentre risultano ospitati nei centri di accoglienza circa 90 mila clandestini?Nonostante che l’Italia sia l’unico Stato al mondo che fa entrare centinaia migliaia di clandestini sprovvisti di documenti, limitandosi a registrare le generalità che loro declinano a piacimento, mantenendoli a proprie spese?Nonostante che la stragrande maggioranza dei clandestini che l’Italia accoglie siano giovani musulmani di sesso maschile dai 20 ai 30 anni, profilo corrispondente a quello degli attentatori delle stragi perpetrate ovunque nel mondo?Nonostante che l’Italia sia l’unico Stato al mondo che collabora direttamente con gli scafisti, concordando tempo e luogo della consegna dei clandestini, e indirettamente con i terroristi islamici che dal 2011 controllano le coste libiche da cui salpano le imbarcazioni, evidenziando che scafisti e terroristi islamici sono soci in affari e si spartiscono i proventi del traffico dei clandestini? Nonostante che l’Italia sia l’unico Stato al mondo in cui i clandestini e gli immigrati si fanno beffe degli ordini di espulsione, continuando a risiedere nel nostro Paese con o senza documenti d’identità contraffatti modificando a piacimento le proprie generalità? Nonostante che tutti i musulmani, sulla base di un detto di Maometto, siano convinti che Roma, in quanto dimora della Chiesa cattolica e simbolo della cristianità, sarà sottomessa all’islam e, pertanto, legittimano ogni azione che persegua tale finalità?Nonostante che l’Italia, quale custode del più cospicuo patrimonio cristiano e culturale dell’umanità, abbia una infinità di obiettivi che secondo i terroristi islamici devono essere colpiti e distrutti, quali chiese e musei? Nonostante che lo stesso «califfo» Abu Bakr al-Baghdadi, capo dello «Stato islamico» dell’Isis, abbia condannato l’Italia come il «nemico crociato», annunciato che saremo il loro prossimo bersaglio, anticipando la loro conquista con video, immagini e proclami altisonanti? Nonostante che le nostre forze dell’ordine, con un’età media di 45 anni, carenti sul piano dell’armamento e dell’addestramento, malpagate e non tutelate dalla legge, siano nettamente svantaggiate nella guerra sferrata da giovani terroristi islamici adeguatamente armati e determinati a morire da «martiri», dicendoci con il sorriso sulle labbra «così come voi amate la vita, noi amiamo la morte»?Nonostante che i nostri Servizi segreti, gettonatissimi dai «figli d’arte» che si garantiscono lauti stipendi a prescindere dai meriti, perseguono l’obiettivo minimale della prevenzione degli attentati ma non dello sradicamento delle cause che generano il terrorismo, intercettando solo la punta dell’iceberg ma ignorando l’iceberg?

Nonostante che il Ministero dell’Interno s’ispiri all’italica filosofia del «vivi e lascia vivere», astenendosi dallo scontro frontale con la struttura del terrorismo islamico radicata nel nostro territorio, limitandosi a espellere i singoli «burattini» e le «teste calde» che in modo improvvido si sono esposti pubblicamente? Nonostante che il nostro Governo pratichi la politica dello struzzo negando la realtà della guerra globalizzata e l’adozione di provvedimenti d’emergenza, escludendo un impegno militare diretto e mai e poi mai con forze di terra neppure in Libia?Nonostante che la nostra Magistratura sia sostanzialmente ingenua, lassista e ideologicamente collusa, pretendo l’abolizione del reato di clandestinità, legittimando e scagionando chi predica il terrorismo islamico equiparandolo alla libertà d’espressione? Nonostante che in Italia Stato e Chiesa convergano sulla legittimazione dell’islam a prescindere dai suoi contenuti e sulla proliferazione di moschee e di scuole coraniche? Nonostante che tradizionalmente l’Italia sia stata debole con il terrorismo, sottoscrivendo accordi sottobanco, a partire dal «Lodo Moro» negli anni Settanta con il colonnello Stefano Giovannone del Sismi, che ci preservava dagli attentati in cambio del consenso implicito all’attività logistica dei terroristi palestinesi sul nostro territorio, quali il transito dei loro militanti e il procacciamento delle armi? Ebbene, proprio perché l’Italia è la principale porta d’accesso e un porto franco dove i terroristi islamici operano a piacimento, che ha legittimato la clandestinità e l’auto-invasione collaborando con scafisti e terroristi, che mantiene a proprie spese chiunque sbarca e tra loro si annidano i terroristi, che ha forze dell’ordine e Servizi segreti inadeguati, un ministero dell’Interno e un Governo pavidi e inetti, una Magistratura compiacente, uno Stato e una Chiesa islamicamente corretti, non abbiamo finora subito un grave attentato terroristico islamico. La verità è che non ci colpiscono non solo perché non corrisponderebbe al loro interesse, ma perché sostanzialmente ci comportiamo come se fossimo già sottomessi all’islam. Prima ancora che ci taglino la testa, ci siamo arresi rinunciando alla nostra sovranità, dignità e libertà. Svegliamoci!magdicristianoallam.it
L’Isis non ci ha attaccato nonostante l’Italia sia porto franco per terroristi. Merito nostro: abbiamo rinunciato alla dignità ( http://it.thetodaypost.com/ )

BREVE COMMENTO A parte che i dati sull’immigrazione sono inaffidabili, il fatto è che nel paese di Mazzucco e Tommix è più difficile inscenare qualcosa di verosimile. In Francia c’è davvero chi pensa siano stati gli islamici dietro gli attentati di Parigi, così come in Spagna per gli attentati del 11-3-2004. In Germania c’è chi crede agli stupri di massa dei clandestini, altra fesseria al pari di chiamarli “migranti”. E, a quanto pare, anche Allam ci crede. Notate che, negli attentati di questo genere, gli esecutori “musulmani” muoiono sempre tutti. Quindi, non si possono interrogare per sapere chi li ha addestrati.
Ieri Renzi parlava di “più sicurezza” (= + spese militari), oggi ‘Attacco a Kabul, razzo contro l’ambasciata d’Italia, ferite due guardie afghane’. Ci stanno coinvolgendo.
Li hanno trasformati in ‘profughi’ per bypassare le leggi contro l’immigrazione clandestina e impiagano l’Europa come ‘campo di rieducazione’ a qualunque costo:’Svezia, famiglia ospita profugo e lui sgozza la bimba di 7 anni’.

4 gennaio 2016

Libia, inizia la guerra all’Isis: l’Italia guiderà 6mila forze speciali

L’Italia guiderà un contingente di truppe scelte. Ma a fare la guerra saranno i soldati inglesi con l’appoggio di marine e navy seal americani e della Legione straniera (Il Giornale)
Il quotidiano di Berlusconi alimenta artificiosamente la escalation verso il terzo conflitto mondiale. A smembrare la Libia fu il massone ebreo Sarkozy mentre gli USA hanno fatto a brandelli il resto del Nord Africa e medio oriente in modo da inondare l’Europa con immigrati clandestini da americanizzare e mantenere col “reddito di cittadinanza” tanto caro ai “pentastellati”. Beppe Grillo iniziò una campagna di odio verso i “vecchi” che diede il la alla riforma Fornero. I risparmi ottenuti da tale provvedimento (tutti a carico dei cittadini italiani) sono di meno di quanto gli USA ci impongono di sborsare per creare il “cittadino globale”. I comuni italiani devono spendere obbligatoriamente per i clandestini mentre per i cittadini italiani c’è “il patto di stabilità” e “il pareggio di bilancio” in costituzione. A iniziare fu Giulio Tremonti, agente degli USA tramite l’Aspen Institute di Rockfeller. A Milano, Giuliano Pisapia ha ridotto i milanesi alla fame, ma fa di tutto per erigere moschee e trova i denari per dare 400 euro mensili a chiunque ospiti “profughi”.
Quando scrissi che entro il 2020 avrebbero fatto entrare milioni di clandestini in Europa, ormai un 4 anni fa, qualcuno manipolato mentalmente venne a scrivere che sono “razzista” e “devo farmi una sega”.
Fra l’altro, vi prego di notare un aspetto interessante: a questi ragazzi, che ci mandano qui a rieducare, non solo gli insegnano a usare internet e a aprire un conto in banca (!) ma gli danno anche le sigarette gratuitamente. Cioè li viziano. Dimostrando che anche il tabacco (al pari della droga) è strumento di controllo sociale in uso nel sistema occidentale. Quindi, la storia del “fumo uccide” e le scritte a caratteri cubitali sui pacchetti di “bionde” sono puramente didascaliche. D’altronde, il tabacco è nero e nuoce alla salute, il latte è bianco ed è naturale.
Scordavo quasi. Attenti che, col fatto che “siamo in guerra”, Renzi potrebbe inventarsi qualche super-tassa per finanziare le “operazioni belliche”. E chi criticherà sarà accusato di “antipatriottismo” (e di odiare la Ferrari).

29 dicembre 2015

La Russia di Putin è l’ultimo baluardo per l’Occidente

19 dicembre 2015

Putin, pronto l’attacco alla Turchia

L’ora della vendetta di Putin contro Erdogan dopo l’abbattimento del Su-24 sembra essere arrivata.

c9e50-guerra2bsoldIl dispiegamento dei missili terra-aria S400 sul confine della Siria è terminato, come annunciato da Putin in conferenza stampa: “provate ora ad attaccare i nostri aerei … “.
La NATO ha recepito e decifrato il messaggio e ha iniziato ad ammassare navi, aerei e truppe a difesa della Turchia “We have agreed on a package of assurance measures for Turkey in view of the volatile situation in the region,” NATO General Secretary Jens Stoltenberg told Reuters. “This will give us a better situational awareness – more transparency, more predictability and that will contribute to stabilizing the situation in the region and also calm tensions.”
E’ molto probabile che l’attacco russo sia congegnato in modo da non avere effetti imprevisti ed allargati. L’obbiettivo di Putin è quello di “punire” Erdogan senza però scatenare reazioni incontrollabili che possano compromettere il suo consolidamento diplomatico nello scacchiere nord africa – medio oriente.
La scenografia potrebbe prevedere uno sconfinamento di aerei russi nello spazio turco, in modo da mettere Erdogan di fronte alla scelta di accettare lo scontro aereo oppure di ingoiare il rospo senza reagire ma andando incontro all’umiliazione.
Gli aerei russi questa volta sarebbero avvantaggiati dalla protezione dei missili S400 in grado di attaccare e distruggere aerei turchi nelle vicinanze di quelli russi.
La NATO assumerebbe un ruolo di “allerta” per non consentire ai russi di esagerare troppo nella rappresaglia militare, pur accettando in parte il prezzo imposto da Putin. ( http://www.menoopiu.it/ )

Stanno costruendo il palcoscenico per il terzo conflitto mondiale. In Italia da un lato Giulietto Chiesa, falso filorusso, fomenta l’odio verso la NATO, dall’altro Il Giornale che attizza l’odio contro i musulmani. In mezzo, i giornali “autorevoli” che chiamano all’unità nazionale contro il nemico “terrorista”, finti pacifisti che inneggiano alla UE, all’euro.
Come si è assistito ieri in parlamento, la politica è una giostra impazzita contro cui la stampa aizza gli ignoranti come Donchisciotte contro i mulini a vento. Il Movimento 5 Stelle, invece del senato, ha presentato la mozione di sfiducia alla Boschi alla camera dove la maggioranza PD è “blindata”. E, per sicurezza, Forza Italia si è astenuta. Questo vi basti a capire come funziona il Potere (con la p maiuscola), se ce ne fosse bisogno.
Adesso ci trascineranno verso il disastro immane di una guerra totale, prepariamoci.

10 dicembre 2015

Corea del Nord, Kim Jong-un: «Abbiamo la bomba a idrogeno, siamo pronti ad usarla»

Kim Jong-Un (Afp) Un messaggio d’avvertimento. Che aumenta la tensione anche in Asia. La Corea del Nord adesso ha la bomba all’idrogeno e può usarla insieme alle sue testate nucleari per difendere la sua sovranità: lo ha detto il leader del Paese, Kim Jong-un, secondo l’agenzia stampa di Pyongyang, riporta Russia Today.

Avvicinandoci alla terza guerra mondiale, avvertiamo lo stillicidio di false notizie come questa per esacerbare gli animi. Un crescendo sempre più arrembante. Tra qualche giorno, la CNN certificherà che la Corea del Nord ha ceduto ogive termonucleari a Isis in cambio di petrolio sottratto alla Turchia. Cosa ci scommettete?

5 dicembre 2015

Allarme Isis: i jihadisti si stanno addestrando sui simulatori di volo

Isis Aerei Simulatore di volo

Stando a quanto riporta il quotidiano panarabo Sharq al Awasat la nuova frontiera del terrorismo dello Stato Islamico sarebbero i cieli. Infatti i jihadisti dell’Isis presenti in Libia si starebbero addestrando attraverso l’uso di simulatori di volo con l’obiettivo di imparare a pilotare jet ed aerei civili. Secondo quanto scrive il giornale che ha sede nel Regno Unito “i simulatori potrebbero essere stati rubati da basi militari dell’aviazione del vecchio regime di Gheddafi o potrebbero essere giunti dall’estero”. L’addestramento si starebbe concentrando in particolare sulle fasi di decollo e di atterraggio. A quanto pare le macchine per la simulazione di volo sarebbero state installate all’interno di alcune automobili adattate ad hoc per l’occasione. Molti osservatori internazionali hanno appreso e commentato con preoccupazione questa indiscrezione giornalistica intravedendo in questa novità la volontà dell’Isis di portare ad un livello ancora più alto la propria battaglia terroristica. Del resto quando si associano i termini terrorismo e aerei non si può non pensare a ciò che accadde l’11 settembre 2001 a New York. Dobbiamo forse prepararci ad un altro attacco che arriva dai cieli?
F.B.
( http://www.direttanews.it/ )

Naturalmente questa notizia è una bufala. Piuttosto, invece è sconcertante che Renzi stia sguarnendo le maggiori città italiane togliendo i militari. Può darsi stia preparando il terreno a un finto attentato islamico per trascinare l’Italia in guerra e alimentare l’odio nei confronti dei musulmani. E naturalmente senza chiudere minimamente le frontiere perché il suo compito è di ridurre l’Italia a livello del Kossovo. Se ci fate caso, tutte le leggi fatte approvare al parlamento italiano sono studiate per ammorbare l’economia e per colpire i cittadini di questo paese.

30 novembre 2015

PTV news 30 novembre 2015 – Clima, ultima menzogna

PandoraTV, facente riferimento a Giulietto Chiesa cavalca la menzogna massonica del “riscaldamento globale”.
Quelli che sostengono il M5S e Lista Tsipras, che stanno annientando la Grecia, appoggiano la nuova campagna di controllo mentale e di globalizzazione. Di Forza Italia e PD manco parlo perchè sono talmente squallidi e inqualificabili.
50 anni fa, costoro promuovevano le campagne in favore di aborto e divorzio, ora in favore della “Giustizia climatica”, qualunque cosa significhi.
Vi ho detto infinite volte che il riscaldamento globale è una invenzione per sostituire al Forex, o affiancare per meglio dire, il commercio dei “crediti per emettere CO2”.
Il cambiamento climatico spauracchio è una fesseria. Il clima muta continuamente e ci stiamo allontanando da una glaciazione terminata solo 13.000 anni fa. Giocoforza il clima si riscalda. 2 gradi in più in 300 anni (ma non è mica vero) corrisponde all’incremento lineare post glaciale.
Naturalmente, nessuno invoca una moratoria sulla continua deforestazione globale o un piano per ripulire gli oceani dall’immondizia galleggiante, quantomeno. Leggi il vortice della plastica del Pacifico.
Quanto allo scioglimento dei ghiacci artici, bisogna verificare se le immagini e i dati che ci sono presentati sono autentici.
Ne PandoraTV accenna mai alle scie chimiche, ben visibili anche oggi sulla pianura padana. A cosa servono di grazia? Ad alterare il clima, forse?
La lettrice già preannuncia ciò che succederà in pratica: gli Stati Uniti, causa “i repubblicani”, si defilerà e quindi conserveranno un vantaggio competitivo delle aziende ubicate sul loro territorio. Del resto, Renzi non era mica volato a Silicon Valley invitando i giovani italiani ad aprire aziende innovative laggiù?
Quanto a Giulietto Chiesa, mi sono già espresso su di lui: non fidatevi di quest’uomo. Come fa un filo-russo adire le stesse cose di Obama, dai gay, ai profughi, all’euro, al riscaldamento globale?
Sta artatamente alimentando il falso dualismo est-ovest verso la Terza Guerra Mondiale.

28 novembre 2015

L’ONU getta la maschera! Miscappaladiretta 27/11/2015

Un bravo anche a Salvo Mandarà. Salvo menziona il Giornale, ma ricordiamoci che Berlusconi sostiene Renzi tramite Alfano, non per caso è rispuntato il “ponte sullo Stretto”. Al tizio che aveva scritto il libro che dimostrava essere l’ONU una organizzazione satanica che fomenta le guerre (ci vuole mica tanto a capirlo) gli hanno ammazzato la figlia. Così gira il mondo.
https://books.google.it/books/about/Divide_and_Perish.html?id=mEhVmAEACAAJ&redir_esc=y

24 novembre 2015

La Turchia ha abbattuto un jet della Russia

Dicendo che aveva violato il suo spazio aereo al confine con la Siria, ma la versione del governo russo è diversa: non ci sono notizie certe sui due piloti

https://i1.wp.com/i2.mirror.co.uk/incoming/article3277286.ece/ALTERNATES/s615b/Syrian-warplane.jpg

Un jet russo è stato abbattuto dalla Turchia stamattina. La Russia è impegnata dal 30 settembre scorso in bombardamenti in Siria, un paese dove è in corso una guerra civile e che confina a nord con la Turchia. L’area dove l’aereo è stato abbattuto è anche una zona di intensi scontri tra le forze del presidente siriano Bashar al-Assad e i ribelli che lo combattono. La Turchia si oppone ad Assad e ha condannato l’intervento russo in suo sostegno. ( http://www.ilpost.it/ )

Ve lo scrissi anni fa, ben prima che venisse coniato il termine Isis (Iside) che si trattava di una operazione per riempire di clandestini l’Europa col pretesto dei profughi. La Turchia ha fatto entrare, su ordine USA, milioni di clandestini che Tsipras, sempre agente USA, sta riversando in Europa attraverso i Balcani. Vi dissi anche subito che l’operazione mare nostrum aveva tale scopo con gli agenti nostrani Renzi e Grillo. E gli elementi massonici che appoggiano tale operazione quali Grillo stesso e Giulietto Chiesa, La Repubblica, Il Corriere, La Stampa sostenitori di Tsipras. Non a caso, M5S, Lista Tsipras insistono sul reddito di cittadinanza per mantenere gli immigrati da noi a scapito degli autoctoni. Badate bene, sono pure i medesimi che caldeggiano (è il caso di dirlo) il “riscaldamento globale”, altra panzana messa in giro dalla Casa Bianca.
Putin per suoi scopi interni, vendicare i 200 morti del volo russo in Egitto, quelli di Isis (Iside) li ammazza per davvero. Quindi la Turchia, membro NATO come Italia e Grecia, interviene contro la Russia. I turchi hanno eliminato la giornalista Serena Shim rea di avere scoperto che con i camion delle ONG, protette da status diplomatico ONU, venivano trasportati guerriglieri Isis che non è altro che una montatura cui solo i babbei credono. Basta osservare che che questi non toccano mai gli ebrei o Israele. Ricordate quando Grillo, una controfigura di Casaleggio, rifiutò sdegnosamente il libro di Paolo Barnard sui crimini di Israele? Avene mai sentito la Boldrini accusare il Pentagono per le stragi “collaterali” di civili?
In queste ore, stanno imbastendo il “casus belli” nel senso letterale della locuzione.
Una miccia accesa la Siria, di cui parlo dal 2008, verso il terzo conflitto mondiale. Anche l’ultimo, si spera.
AGGIORNAMENTO 22:02 I piloti del Sukhoi russo sarebbero stati uccisi con arma da fuoco una volta paracadutatisi in territorio siriano. Ribelli siriani abbattono anche un elicottero russo in soccorso dei piloti, significa che l’abbattimento del caccia non è stato un errore. Chiaro avvertimento a Putin di non toccare Isis (di McCain)

https://i1.wp.com/i2.cdn.turner.com/cnnnext/dam/assets/151124093549-russia-jet-syria-crash-1-exlarge-169.jpg

19 novembre 2015

Venti di guerra! Dopo Parigi cosa possiamo aspettarci?

Questo video è una copia dedicata al pubblico di Youtube.
Per la versione originale clicca qui: http://www.salvo5puntozero.tv/venti-di-guerra-dopo-le-stragi-di-parigi-cosa-possiamo-aspettarci-con-massimo-mazzucco-giorgio-quarantotto-giuseppe-turrisi-ed-ubaldo-croce-18112015/

Posso aggiungere solamente a ciò che dice Massimo Mazzucco dice che la terza guerra mondiale è già in piena esecuzione con il terrorismo islamico, che è un a pura invenzione, onde accelerare il NWO. Da tempo, scrivo che il conflitto inizierà nel 2016 e terminerà nel 2020 (XX XX = 11) quando verrà costituito il Nuovo Ordine Mondiale. Di mezzo probabilmente qualche miliardo di morti, tanto per gradire. Anche Putin fa parte del gioco dei poteri forti per scatenare un rimescolamento di carte globale.

Articolo di approfondimento:  Tripolarizzazione geoculturale del mondo dopo la terza guerra mondiale

17 novembre 2015

10 ragioni per le quali gli attacchi terroristici di Parigi sono stati eseguiti dalla CIA

Paris Terrore

TRUTHER.ORG – “La pace dalla Rivelazione”

NOTA DELL’AUTORE: Perché io, David Chase Taylor, ufficialmente chiesto asilo politico in Svizzera il 17 luglio 2015, le trame terroristiche sponsorizzati dallo stato ei cosiddetti “disastri naturali” espongo raramente vengo a buon fine. In breve, la Cia svizzero non vuole permettersi più di me di credibilità o di pubblicità che devono, per non mi si trasformano in un profeta dei nostri giorni. Inoltre non vogliono fornire l’ennesimo caso aperto e chiuso, il motivo per cui mi merito asilo politico. Per coloro che chiedono perché vorrei chiedere asilo politico in Svizzera, sanno: a) ho inizialmente fatto domanda d’asilo in Svizzera 8 Marzo 2011, circa 2 anni prima di scoprire che la Svizzera era ospitare la CIA; e b) la CIA non ha storicamente shat dove si mangia in Svizzera. Detto questo, la CIA è ora esposto per la prima volta nella storia. Di conseguenza, sono estremamente disperati e possono assassinarmi Svizzera.

ISIS ENDGAME: Come e Perché la CIA Creato ISIS come copertura per il nucleare e gli attacchi terroristici biologici

BREAKING NEWS: CERN è entrata segreta a Subterranean quartier generale della CIA che si trova sotto il Lago di Ginevra in Svizzera

ALLARME ROSSO: 10 ragioni per le quali la Svizzera è sede della CIA

David Chase Taylor
15 NOVEMBRE 2015
Truther.org

SVIZZERA, Zurigo – Sulla base delle prove acquisite fino ad oggi, sembra che gli attacchi Parigi Terror che trapelate su Venerdì 13 Novembre 2015, furono atti di premediated terrorismo di Stato che sono stati eseguiti su ordine del quartier generale della CIA sotto Lago di Ginevra in Svizzera .

Questo particolare concetto è stato sostanzialmente confermato dal presidente francese François Hollande il 14 novembre 2015, quando ha affermato che gli attacchi Parigi Terror erano una erano “preparati e pianificata da fuori, con complici dentro”. In altre parole, gli attacchi erano un lavoro esterno.

In breve, i Attacchi Parigi Terror sono stati pianificati da quartier generale della CIA in Svizzera ed eseguiti a terra in Francia da forze speciali (ad esempio, terroristi professionali). Il motivo dietro gli attacchi è di abrogare la regolamento di Dublino che disciplina il diritto d’asilo in Europa, precisamente in Svizzera (vedi sotto).

Considerando che il presidente francese Hollande ha anche dichiarato che gli attacchi Parigi Terror sono stati un “atto di guerra”, si può dedurre che l’attacco è solo l’inizio di un lungo e faticoso guerra al terrorismo in Europa, un concetto confermato un recente rapporto intitolato “Speciale Relazione: Parigi massacro solo l’inizio “.

L’idea che gli attacchi Parigi Terrore sono solo la salva di apertura in un’ondata coordinato di CIA terrorismo in Europa è stato ulteriormente confermato il 14 novembre 2015, quando 3 terroristi presumibilmente collegati con gli attacchi sono stati arrestati in Belgio. Di conseguenza, più attacchi sono attesi in Europa.

Le seguenti informazioni delineano il “chi, cosa, quando, dove, come e perché” dei attacchi di Parigi Terrore. Si prega di condividere le informazioni con familiari, amici e social media e facciamo il terrorismo sponsorizzato dallo stato una cosa del passato. Beati i pacificatori.

SCARICA PDF: 10 ragioni per le quali gli attacchi terroristici di Parigi sono stati giustiziati dalla CIA

1. I Avvertenze Terror
Nel solo mese di novembre, il terrore delatore sito sponsorizzato dallo stato Truther.org emesso 5 avvisi di terrore rispetto al imminenti attacchi terroristici islamici in Francia (ad esempio, il 1 Novembre 2015, Terror Alert, il secondo 1 Novembre 2015 , Terror Alert, il 5 novembre 2015, Terror Alert, il 8 novembre 2015, Terror Alert, e il 9 novembre 2015, Terror Alert). Quest’ultimo avviso è stato emesso solo 96 ore prima degli attacchi di Parigi Terrore. Inutile dire che gli attacchi false flag sono attesi in Francia.

2. ISIS Motivo per attacco
Al fine di fornire un motivo attuale per attacchi di vendetta in Francia da parte del gruppo terroristico sponsorizzato dallo stato conosciuto come ISIS, è stato segnalato il 5 novembre 2015, che la Francia schierato la sua unica portaerei contro ISIS. L’unico problema con la relazione di propaganda è che la portaerei francese intitolato “Charles de Gaulle” è stato già schierato contro ISIS indietro 6 GENNAIO 2015. Di conseguenza, si può dedurre che il 5 novembre 2015, il rapporto era di natura fraudolenta ed è stato fabbricato esclusivamente per volere della CIA al fine di fornire un motivo tempestivo per gli attacchi ISIS in Francia, che per coincidenza trapelate una settimana più tardi.

Parigi Terrore Attacco Sedi

3. I 7 invisibile Attacchi / Terroristi
Gli attacchi Parigi Terror sarebbero stati effettuati da 7 terroristi affiliati con ISIS che presumibilmente indossavano giubbotti suicidi contenenti il TATP esplosivo. I terroristi presumibilmente si sono uccise facendo esplodere i loro giubbotti suicidi o sarebbero stati sparati ed uccisi dalla polizia francese. Nonostante il fatto che gli attacchi Parigi Terror hanno riferito luogo a 7 luoghi diversi a Parigi (vale a dire, Bataclan Concert Hall, La Belle Equipe, Le Carillon Bar, La Casa Nostra Restaurant, Le Petit Cambodge Restaurant e Stade de France), non vi è uno foto o un video dei presunti terroristi 7, le esplosioni attentati suicidi, o la sparatoria finale tra i terroristi e la polizia. Questo è altamente sospetto considerando che Parigi è dotato di telecamere a circuito chiuso e praticamente tutti hanno al giorno d’oggi una macchina fotografica sul loro telefono cellulare. Di conseguenza, l’invisibilità degli attacchi suggerisce che: a) gli attacchi Parigi Terror non trapelato come preteso, b) gli attaccanti potrebbero non sono stati islamica in natura, e / o c) i veri terroristi (cioè, forze speciali) può ancora essere vivo. A seguito di questa relazione, foto e video che pretendono di essere dei 7 terroristi prevedibilmente saranno trapelato dalla CIA.

4. Asylum Seeker / rifugiati attacco
Come previsto dalla Truther.org appena 96 ore prima ai attacchi Parigi Terrore su 13 novembre 2015, l’onda imminente del terrorismo islamico in Francia sarebbe caratterizzato da “attacchi da parte di terroristi islamici in posa come richiedenti asilo e rifugiati”. L’attacco terroristico dei rifugiati legati è stato specificamente eseguita dalla CIA al fine di fornire un motivo tempestivo di abrogare la regolamento di Dublino che disciplina il diritto d’asilo in Europa, precisamente in Svizzera (vedi sotto). Simile ai 9/11 attacchi in cui il illeso passaporto del terrorista Satam al-Suqami e indenne passaporto del terrorista Mohamed Atta sono stati trovati a Ground Zero dopo gli aerei dirottati che si è schiantato ed esplose contro le torri del World Trade Center, il passaporto di un Parigi terrorista è stato trovato che prevedibilmente ha confermato che il rifugiato siriano ha affermato asilo in Grecia.

5. il divieto di riunioni pubbliche
In un disperato tentativo di contenere la notizia scioccante che quartier generale della CIA sotto il Lago di Ginevra è stato infatti dietro le Attacchi Parigi Terrore, il governo francese ha vietato tutte le riunioni pubbliche e manifestazioni a Parigi fino a Giovedi, 19 novembre 2015. Inutile dire che il divieto è altamente sospetto e suggerisce che il governo francese ha qualcosa da nascondere.

John Brennan

6. La CIA Meeting
L’idea che la CIA era dietro le Attacchi Parigi Terror è stata confermata, anche se in modo de facto, il 14 novembre 2015, quando è stato rivelato che il direttore della CIA John O. Brennan ha incontrato il capo del direttore dell’intelligence francese, Bernard Bajolet appena prima agli attacchi.Questo incontro è stato appositamente organizzato dalla CIA al fine di confondere le acque rispetto al fatto che la CIA in Svizzera (non l’America) era dietro l’attacco. In altre parole, se e quando è finalmente rivelato che gli attacchi sono stati eseguiti dalla CIA, i quartier generale della CIA a Langley falsi, Virginia sarà incolpato, non i veri quartier generale della CIA sotto il Lago di Ginevra, in Svizzera.

7. La riunione del G20 in Turchia
Gli attacchi Parigi Terror in data 13 novembre 2015, traspariva meno di 48 ore prima del 2015 G-20 Summit Antalya in Antalya, in Turchia il 15-16 novembre 2015. Di conseguenza, gli attacchi e come relativi alla legislazione vigente in materia di asilo in Europa sarà prevedibilmente al centro del vertice. Inutile dire che le modifiche draconiane al diritto di asilo europeo sono imminenti. Detto cambiato porterà l’abrogazione del regolamento di Dublino che disciplina il diritto d’asilo in Europa, vale a dire in Svizzera.



8. Pre-Parigi Terrore Attacco Logistica
Simile a come le torri del World Trade Center sono stati venduti solo prima degli attacchi di 9/11, il Teatro Bataclan di Parigi è stata venduta da una famiglia ebrea di 2 mesi prima degli attacchi di Parigi Terrore. Di conseguenza, si può dedotto che i proprietari avevano prescienza dell’attacco imminente e successivamente venduto il loro teatro: a) evitare il fallimento, e b) evitano la tempesta politica che era sicuro di seguire se avessero mantenuto il possesso della proprietà. In altre parole, il Bataclan Teatro, che ha sofferto 89 morti durante gli attacchi, non è più in mano agli ebrei, fugando ogni idea che l’attacco è stato coordinato in parte da agenti sionisti sul terreno. Al fine di vendere ulteriormente questo concetto al pubblico, è stato segnalato il 14 novembre 2015, che un gruppo estremista intitolato “Esercito dell’Islam” ha minacciato il Bataclan nel 2011. Dal momento che non vi è alcuna relazione di questo presunto incidente nel 2011, si può dedurre che l’Esercito dell’Islam rapporto è di natura fraudolenta ed è stato creato solo come copertura politica per l’attacco.

10. Campagna premeditato Global Media
Come illustrato nella relazione Huffington Post da 14 NOVEMBRE 2015, dal titolo “mondo reagisce in solidarietà con Parigi Dopo gli attacchi terroristici”, numerosi edifici e monumenti di tutto il mondo sono state contemporaneamente illuminato con il blu, bianco e rosso i colori della bandiera francese a pochi minuti dopo le Attacchi Parigi Terror. Questi includono ma non sono limitati a: La Porta di Brandeburgo a Berlino, Germania; il One World Trade Center (cioè, Freedom Tower) a New York City; la Sydney Opera House in Australia; la Oriental Pearl TV Tower a Shanghai, Cina; e l’Angelo dell’Indipendenza di Città del Messico, Messico. Una campagna state-of-the media art è stata lanciata anche su piattaforme di social media che comprendeva una virale “Peace for Paris” simbolo che è stato erroneamente attribuito all’artista Banksy. Vi è anche una campagna su Facebook in cui gli utenti sono in grado di aggiungere i colori della bandiera francese le loro foto del profilo al fine di mostrare solidarietà. Infine, c’era anche un “#PrayforParis hashtag”, che è andato anche viriale a seguito degli attacchi. Inutile dire che questo è stato uno sforzo coordinato a livello globale, una prodezza solo la CIA poteva tirare fuori in quanto sono in comando e controllo della maggior parte delle società così come tutti i 206 paesi e territori del mondo.
( https://truthernews.wordpress.com/ )

17 novembre 2015

Quando il kamikaze di Parigi ballava tra i rifugiati in Serbia

https://lh3.googleusercontent.com/proxy/0KPnBfFD1_jYtT4X-B-zeB2IR16SFQjx5mM3zMql5Hm_Z89C8ACV4QdIJRX8aWmTpQ-cfBTcjJ3t7ZXotyMnfueo1bVxDOcRYN5TWunTyvl9PRYSFkM_W6vYJ4qkUV_5rthm=w426-h237
Ahmad Almohammad, uno dei terroristi sarebbe un profugo di origine siariana: ecco il video nel campo profughi
Sulla sua provenienza si è detto di tutto. Gli investigatori francesi in prima battuta hanno sostenuto che Ahmad Almohamad fosse proprio un profugo. Poi, in modo repentino, è stata sostenuta la tesi che il suo passaporto fosse contraffatto e che quindi non fosse un rifugiato. Ma a chiarire la vicenda arriva un video girato in un campo rifugiati in Serbia mentre festeggia insieme ad altre persone sulle note di una melodia tradizionale. L’uomo, qualora fosse confermata la sua identità, sarebbe arrivato con un barcone nell’isola greca di Leros lo scorso 3 ottobre e da qui sarebbe stato trasferito con un traghetto al porto del Pireo.
Da qui, proprio dalla Grecia, dove arrivano migliaia di profughi, sarebbe iniziato il suo viaggio attraverso i Balcani per arrivare in Serbia lo scorso 7 ottobre, dove è stato filmato al campo profughi di “Rasplatz” a Presevo in un video poi finito su Youtube. Il presunto terrorista si sarebbe infiltrato tra i richiedenti asilo per ricevere un trattamento agevolato e raggiungere con più facilità la sua meta nel cuore dell’Europa. Il ministro degli interni della Serbia ha confermato il passaporto di Ahmad Almohammad è stato registrato in un punto di accesso del paese al confine macedone, sottolineando che non c’era alcun avviso dell’Interpol riguardo a quel nome. Insomma l’ipotesi che uno dei terroristi fosse un rifugiato comincia nuovamente a circolare negli ambienti investigativi. (Il Giornale)

Chi ha fatto entrare orde di presunti profughi nei Balcani? Ve lo dissi quasi due anni fa: Alexis Tsipras che, come di scrissi allora, ha il compito di fare entrare nel vecchio continente milioni di terzomondiali grazie agli scafisti protetti dai servizi segreti. Fingendo di aiutare il popolo greco.
In realtà, la storia dei terroristi tra i profughi è una copertura poichè i terroristi sono stati addestrati dalla CIA e manipolati. L’evento parigino contiene tanta di quella numerologia e simbologia occulta che è certamente stato creato come l’11 settembre 2001. Poi gli esecutori li hanno stipendiati (anche in Italia) nei vari stati per creare l'”unità europea contro i malvagi”. Pure a New York c’erano gli ebrei danzanti dopo il 9/11, rammentate?
Scopriamo adesso che alcuni dei morti sotto le torri gemelle sono in verità ancora vivi. Anche alcuni delle vittime di Parigi si scoprirà, in seguito, non sono mai morte ma hanno fatto parte della messa in scena.
A proposito, chi sostiene Tsipras in Italia? Beppe Grillo, che è volato a dargli man forte durante il referendum farloccco di luglio, Barbara Spinelli, vicedirettrice di Repubblica, e Giulietto Chiesa. Quest’ultimo sta instillando, da PandoraTV, la paura della terza guerra mondiale fomentando la falsa dicotomia Russia – America atta a giustificare un conflitto globale nucleare. Chiesa dice che l’Europa deve accogliere tutti i “migranti” ma in Russia di immigrati irregolari non ce ne sono mica.
Questi sono tutti agenti della massoneria, secondo me.
Capito ora perchè i grillini non parlano degli eventi di Parigi? Perchè l’M5S è stato concepito dagli stessi poteri che hanno organizzato l’obamamania, il fenomeno Tsipras, gli attentati di Madrid e Londra e così via.
Riguardo all’Italia, per anni ho paventato un “11 settembre anche per noi” non credendoci troppo. Oggi, devo dire che al Pentagono talmente pazzi che potrebbero ammazzare anche 500 persone a Roma o Milano senza battere ciglio. Per rinsaldare le “riforme” del traballante governo Renzi. Ricordiamoci i milioni di morti in 30 anni di guerra del Vietnam.

15 novembre 2015

Attentato in Francia, Siria, Isis ed Egitto: ecco cosa non sai – Daniele Penna

14 novembre 2015

Attentati di Parigi: una analisi lucida

4 novembre 2015

“L’invio di truppe in Siria è il pretesto Usa per innescare una guerra mondiale”

L’invio di truppe in Siria è il pretesto Usa per innescare una guerra mondiale. Il filosofo statunitense J. Fetzer “Mandano truppe in sacrificio in Medio Oriente per iniziare la terza guerra mondiale”
La decisione, giudicata “irresponsabile” e dalla “dubiba legalità” anche dal New York Times, da parte del regime di Washington di autorizzare l’invio di forze speciali americane in Siria per “assistere” i “ribelli moderati” che combattono contro i terroristi è, in realtà, il prestesto per innescare una nuova guerra mondiale per il filosofo statunitense James Fetzer. “Dato che la situazione si è terribilmente complicata per l’America, dopo che la Russia ha svelato l’atteggiamento fraudolento degli Stati Uniti in Siria, il presidente Barack Obama è stato costretto a far precipitare la situazione con scenari da terza guerra mondiale. Questo è ciò che sta accadendo ora”, ha dichiarato James Fetzer in un’intervista con Press TV lo scorso sabato. Secondo il filosofo statunitense, l’invio di truppe americane in Siria è un fatto “altamente preoccupante” e ha svelato che l’obiettivo di fondo è arrivare ad una “guerra contro la Russia” e provocare una nuova guerra mondiale. Per questo fine gli Usa intendonosacrificare le loro truppe in Medio Oriente . «Mandano loro truppe in sacrificio per iniziare la terza guerra mondiale”, ha detto Fetzer, aggiungendo che alcuni dei vecchi alleati degli Stati Uniti nella regione che stanno cercando l’aiuto e l’assistenza della Russia” nelle circostanze attuali. “Gli Stati Uniti hanno tentato di organizzare per molti anni una risposta al problema dello Stato islamico, ma solo ora, dopo l’intervento russo nel conflitto, la lotta contro l’Isis è divenuto sistematico, metodico e molto franco. Il Medio Oriente non sarà mai torna a quello che era “, ha detto il filosofo.

( http://terrarealtime.blogspot.it/ )

Stanno mettendo in scena la terza guerra mondiale come predico da molti anni. Parlo di Siria dal 2008. In realtà, è il sistema elitario globale che ha bisogno di “azzerare” tutto per ricominciare il gioco della finanza speculativa. Ciò che scrivono i giornali e i media di regime sarà sempre più manipolato e falsificato. Ci considerano un protettorato di straccioni gli USA, ci trascineranno dentro senza via di scampo.

31 ottobre 2015

La guerra (in)civile

Potrebbe ben essere un atto di guerra l’incidente occorso oggi a un volo russo da Sharm El-Sheikh in Egitto a San Pietroburgo.
I tracciati di Flightradar24 mostrano che il velivolo della Kolavia (nota anche come Metrojet), volo 7K9268, è precipitato repentinamente sopra il Sinai come fosse stato abbattuto da un missile. Potrebbe trattarsi di una risposta americana alla minaccia russa di tagliare i cavi sottomarini che sono la spina dorsale di internet. Come ho spiegato tante volte, a differenza di ciò che molti credono, la rete non è “neutrale” ma è una creazione del governo degli Stati Uniti e si trova strettamente sotto il suo controllo. Gli USA non intendono permettere che il “giocattolo” che stanno imponendo a forza al mondo intero sia messo in discussione. Altre 224 vite perdute senza apparente spiegazione. Un altro tassello nel domino riguardante velivoli misteriosamente scomparsi o precipitati. I Boeing 777 MH370 e MH17 di Malaysia Airlines e gli Airbus di oggi e del volo Germanwings diretto da Barcellona alla Germania.
Stanno già dicendo che l’equipaggio russo aveva chiesto un atterraggio d’emergenza al Cairo per avaria a un motore.
Clicca per ingrandirePotrebbe essere un CGI:

30 settembre 2015

Vladimir Putin: “nell’Isis guerriglieri addestrati dagli USA”

Qui lo avevo scritto ancora prima che venisse coniato il termine ‘isis’ che il terrorismo ‘islamico’ era una invenzione americana per creare ondate di profughi verso la UE. Adesso che lo dice anche il presidente russo Vladimir Putin, ci credete? (Tra l’altro, da quando si parla di “migranti” non si parla più delle pensioni d’oro di Amato ecc.)

23 settembre 2015

Giulietto Chiesa: “Partita ancora aperta in Grecia”

Cosa dire? Chiesa sfoggia toni vagamente giustificazionisti. Dato che l’Europa e l’euro non sono in discussione, suggerisce lui, meglio stare sulla nave che affonda e noi colare a picco con lei. Prima di tutto, ho i miei dubbi sulla validità delle elezioni greche. Secondo, non è affatto certo che in Grecia la maggioranza sia ancora favorevole all’euro. I sondaggi sono manipolati, la esattamente come in Italia.
Riguardo alla rivoluzione, non sarei così sicuro, speranza in cui ripone lui subdolamente, che non scoppi la sommossa. Leo Longanesi disse che in Italia non può scoppiare una rivoluzione perchè ci conosciamo tutti. Ma quando il governo in carica, da chiunque presieduto, licenzierà in tronco decine di migliaia di dipendenti statali, sulla falsariga greca, e rimanderà tutti a 67 anni per la pensione, senza curarsi dei contributi versati, beh, se io fossi in Giulietto Chiesa sarei più guardingo nel vaticinare. Mi sembra Lev Trotzky disse che il miglior modo di controllare l’opposizione è quello di guidarla. Stavolta però, signori miei, non basteranno grillini, centri sociali, finti comunisti e pretonzoli da strapazzo ad arginare il maremoto.
ADDENDUM ‘Immigrazione, Tusk avverte: “Oltre 12 milioni di profughi pronti ad arrivare in Europa” Vi ricordate nel 2012, quando iniziò il cancan Balotelli-Kyenge, quando scrissi qui che antro il 2020 Renzi e Grillo ne avrebbero fatti entrare milioni? E mi presi degli insulti pure.
https://pianetax.wordpress.com/2012/11/23/

15 settembre 2015

Corea del Nord: “Siamo pronti alla guerra nucleare con gli Usa”

https://i2.wp.com/ms1.iol.it/img_news_org/6/1/2/33496216.jpg

Kim Jong-un, il presidente nordcoreano, ha annunciato di aver ripreso il programma nucleare con l’impianto di Yongbyon “pienamente operativo”. Secondo l’agenzia di stampa Kcna, voce ufficiale di Pyongyang, la Nord Corea sarebbe pronta adesso a rispondere all’ostilità degli Stati Uniti “con armi nucleari in qualsiasi momento”.
Molti sottolineano che annunci di questo tipo non sono elementi del tutto nuovi quando si parla della Corea del Nord, però è un dato di fatto che quel Paese dispone di armi nucleari e quindi un pericolo, seppur potenziale, c’è veramente. Inoltre alcuni scienziati cinesi avrebbero comunicato a colleghi americani che Pyongyang ha già allestito almeno 20 ordigni nucleari e che entro la fine dell’anno potrebbe raddoppiare questo suo arsenale atomico. Fra pochi giorni ci sarà la Parata della vittoria, una cerimonia che Kim vuole celebrare in grande stile e in occasione della quale sono stati già annunciati anche test missilistici. Aspettiamoci dunque un’escalation in queste ore di annunci e di tensione. ( http://www.direttanews.it/ )

Gli USA stanno in tutti i modi cercando di provocare i coreani. La Corea non può colpire direttamente il suolo americano.

7 settembre 2015

Fulvio Grimaldi – Maledetta primavera

L’aggressione della Nato alla Libia come nessun media occidentale l’ha raccontata. Un film straziante e imperdibile per capire il presente drammatico del Mediterraneo.

Però, se fossi stato Grimaldi, non avrei titolato in modo da rammentare una vecchia canzone molto orecchiabile. Tutto quanto fa spettacolo. Trovo a caso.

4 settembre 2015

Giulietto Chiesa “sbianchetta” la Storia

Interessante il post video di oggi da parte di Giulietto Chiesa. Peccato che egli commetta alcuni errori “strategici”, forse. Accusa l’Europa del disastro siriano e libico quando tutti sanno che ci sono gli USA e Israele dietro lo “svuotamento” del Magreb da possibili invasori dello stato ebraico. È la congrega massonica, cui probabilmente Chiesa appartiene, che vuole mescolare le razze e creare il cittadino globale. Un meticciato di spiantati, senza arte ne parte, senza santi ne eroi, dedito a Youporn che crede l’America sia andata sulla Luna e al riscaldamento globale.
Mi viene in mente che quelli che piangono di fronte ai “muri” eretti contro i clandestini, gioiscono di fronte ai muri assai meno legittimi eretti da Israele. Il “popolo eletto” ha diritto a difendersi, noi no. Citofonare a Moni Ovadia per referenze. Tra l’altro costui, ricco di vizietti strampalati, fu candidato alle europee con Tsipras, colui che non ha risolto nulla dei problemi greci ma ha inondato i Balcani con milioni di “consumatori”.
Ho già espresso i miei dubbi su questo signor Chiesa. Anche egli come Tony Negri, Cicciolina, e altri, fatto eleggere in un qualche parlamento onda regalargli un sostanzioso vitalizio.
Tutti sanno che l’Europa (UE) e il Giappone (che, come lui ha opportunamente notato, mancavano alla parata cinese) sono colonie USA e lo saranno sempre di più col TTIP.
Notate l’astuzia dell’uomo: “noi europei”. Ma che vuol dire, non esiste un popolo “europeo”. A questo serve l’immigrazione, a crearlo. Non c’è ancora, allora perchè lui parla di “europei”. Se per “Europa” intende la Commissione UE e l’europarlamento, quelli sono un paravento dietro cui si celano le multinazionali dii Wall Street che pure stanno dietro a Obama.
Osservavo, con un lettore del mio sito, che negli Stati Uniti ormai non passa giorno che un nero ammazzi un poliziotto bianco e poco dopo un poliziotto bianco ammazzi un nero. È l’Europa che ci vogliono imporre.
La Storia è sempre stata scritta col bianchetto, anche da lui, mi verrebbe da annotare.
Mi viene anche in mente che questo caos globale è simile al caos prima della Seconda Guerra Mondiale, una Weimar estesa a tutto l’occidente. Stanno preparando il terreno affinché la popolazione accetti una guerra mondiale a soluzione inevitabile, quasi auspicabile. “Sola igiene del mondo” come recitava il Manifesto Futurista di Marinetti. Probabilmente anche lui un grembiulino.
ADDENDUM ‘Inps: pensioni dei sindacalisti più vantaggiose di quelle dei lavoratori dipendenti’ Ma ovvio, i sindacati, al pari delle associazioni di categoria tipo quelle degli agricoltori sono, in verità, strumenti di controllo del sistema-stato massonico sulla popolazione. Per cui i privilegi delle caste statali, dai magistrati ai commessi di camera e senato, sono intangibili.

23 agosto 2015

Fulvio Grimaldi: “Fronte Italia, partigiani del 2000”

Molto interessante questo documentario ma Grimaldi non racconta tutta la storia. Coloro che sono contro il MUOS e la TAV sono spesso favorevoli alla UE, Mare Nostrum e alla moneta unica europea.
Bisogna capire che la TAV è la rete ferroviaria del nuovo super-stato europeo multirazziale per amalgamare il quale la massoneria sta facendo entrare milioni di terzomondiali ” consumatori”, come vi dissi diversi anni fa. La divisa unica è la moneta del nuovo super-stato, che scimmiotta gli USA, che è comunque un prodotto intermedio verso la dollarizzazione dell’Europa dopo l’avvio del TTIP.
Se in val di Susa e in Sicilia sono favorevoli alla UE, devono tenersi anche TAV e MUOS poichè fano parte del medesimo piano.
In Italia ci sono oltre 100 fra basi e installazioni militari americane. Perchè neanche Meloni o Salvini dicono che i clandestini che ci fanno importare andrebbero allocati dentro le basi NATO?
Inoltre, ci stanno togliendo tutto il trasporto ferroviario locale perchè la gente deve usare il mezzo “privato” che consuma petrolio, altrimenti il prezzo del greggio scende troppo.
MUOS, TAV, UE, euro e Mare Nostrum nonché inglese e banda larga sono rovesci della stessa medaglia. Ma ci vuole tanto a capirlo?
ADDENDUM ‘Borsa di Shanghai crolla a -8% e trascina in basso i mercati europei’ Gli americani stano tirando le reti a riva concentrandosi sulle loro aziende. È un ‘riposizionamento’ in vista della guerra che scoppierà l’anno prossimo.

Articoli di approfondimento [da Trenoxtutti]: Breitspurbahn: si avvera il sogno di Hitler

23 agosto 2015

Putin sigla l’Ordine “Settembre di guerra”, autorizzando l’attacco nucleare alla NATO

0,,16367673_303,00Il Ministero della Difesa (MoD) riporta oggi che il Presidente Putin ha firmato l’ordine “Settembre di Guerra”, che autorizza l’uso dell’arma atomica nei primi attacchi contro le forze della NATO, per i crescenti i timori del Cremlino che il regime di Obama stia per scatenare un attacco massiccio in Ucraina contro le forze separatiste e la Repubblica Autonoma di Crimea. Il Presidente Putin ha firmato il grave ordine di guerra in Crimea, durante l’incontro sulla sicurezza con i massimi vertici militari della Federazione, secondo il rapporto, prendendo pubblicamente atto delle preoccupazioni del Kremlino affermando: “È evidente che la minaccia di forze estere per destabilizzare in questo o quel modo la penisola rimane: giocando la carta nazionalistica, utilizzando questi o quegli errori ed inefficienze delle autorità, indirizzano le preoccupazioni dei cittadini su un vicolo distruttivo. Alcune capitali parlano apertamente della necessità di condurre attività sovversive; importanti strutture vengono create, e personale per atti di sabotaggio e propaganda radicale viene reclutato e addestrato“.  Al momento della firma del Presidente Putin dell’ordine di guerra, secondo il rapporto, oltre 9000 soldati e 3000 componenti delle batterie dei sistemi missilistici balistici tattici Iskander-M della Federazione iniziavano l’immediato rischieramento di 800 chilometri nell’Oblast di Astrakhan, divenendo operativi nel Distretto Militare Meridionale. Acuendo i timori di guerra al Kremlino, la presente relazione continua che i 65000 militari ucraini disposti sul fronte presso Donetsk, secondo gli esperti del MoD, attaccheranno contemporaneamente a pianificati attentati terroristici occidentali in Crimea, nel “maldestro tentativo” di forzare la Federazione a difendere solo quest’ultima, invece della prima. Gli sbarramenti di artiglieria preparatori delle forze ucraine guidate dagli USA già spaventano l’Unione europea (UE) sull’imminente guerra, nota la relazione, e colloqui sulla crisi tra Germania e Francia sono in programma, a cui il Presidente Putin non parteciperà, anche se potrebbe parteciparvi successivamente. I preparativi della Federazione, tuttavia, afferma la relazione, sono “molto più seri” con almeno 50000 soldati altamente addestrati pronti ad intervenire immediatamente in Ucraina, una volta iniziata la guerra, e il massiccio dispiegamento della 20.ma Armata sul fronte occidentale continua a ritmo accelerato. La relazione del MoD rileva inoltre che l’ordine del Presidente Putin estende al 15 ottobre le grandi esercitazioni della Difesa Aerea in corso ad Ashuluk, 500 chilometri dal confine della Federazione con l’Ucraina orientale, che dovrebbe anch’essa combattere in guerra.
Con decine di migliaia di truppe occidentali in Spagna per l’esercitazione Trident Juncture 2015, che la NATO definisce le “più ambiziose” nella “storia moderna”, gli esperti del MoD dicono nel rapporto che l’ultima settimana di settembre si avvierebbe una provocazione bellica senza precedenti per “scatenare” la guerra in Ucraina. Il Capo di Stato Maggiore dell’esercito statunitense, Generale Ray Odierno, ha affermato la scorsa settimana che la Russia è la prima minaccia militare agli Stati Uniti, afferma la relazione; sarebbe curioso saperne il perché dato che gli USA spendono in militarismo e guerre più di tutti gli altri Paesi del mondo combinati. Mentre gli Stati Uniti hanno condotto una serie di esercitazioni militari segrete d’estate, i cui risultati preoccupano i funzionari della difesa e delle forze armate statunitensi sul loro Paese impreparato a una guerra prolungata contro la Russia, gli analisti del MoD in questa relazione notano che il regime di Obama sarebbe pronto ad iniziarla comunque, preparandosi all’apocalisse economica imminente del mese prossimo. E su quanto catastrofica sarà l’apocalisse economica di settembre, il sito dissidente InfoWars.com ha anche ha avvertito, questa settimana che il “panico totale” ha sopraffatto coloro che sanno cosa sta arrivando.

COM-Surrogate000Traduzione di Alessandro Lattanzio – SitoAurora
(Fonte: https://aurorasito.wordpress.com/ )

Non fidatevi troppo di Alex Jones. Mi puzza di beffa alla Snowden. Chi non parla di sbarco sulla Luna, di guerra non dichiarata all’Europa “alleata” attraverso l’immigrazione e l’imposizione di Internet e dell’inglese nelle scuole, non è troppo affidabile.