27 luglio 2017

L’amico di Denis è disperato: «Vorrei abbracciare i genitori»

Visano

C’è un ragazzo morto, e un altro che non si dà pace. Con il trascorrere delle ore il dolore per la disgrazia stradale avvenuta a Carpenedolo diventa se possibile ancora più struggente. L’incidente di sabato notte è costato la vita a Denis Zaniboni, 19enne di Visano e segnato indelebilmente l’esistenza del suo migliore amico Nicolas Argo che era alla guida della Volkswagen Polo che si è ribaltata.
«SONO DISTRUTTO ho perso un fratello – sussurra Nicolas, che accetta di raccontare i momenti precedenti il dramma -. Avevamo deciso di trascorrere la serata a Castiglione, ma quando ci siamo resi conto che non c’era nessun evento in programma, siamo risaliti in macchina per tornare a Visano, al Violet Cafè».
A destinazione però i due giovani non sono mai arrivati. La dinamica dello schianto è ancora al vaglio della Polizia stradale di Desenzano. «Non riesco a farmene una ragione di quanto accaduto in un istante, è assurdo sia andata così», spiega Nicolas che con Denis condivideva anche la passione per il calcio. La vittima dello schianto giocava nella Juniores della Calvina e a settembre avrebbe iniziato una nuova avventura raggiungendo Nicolas nella formazione di Ghedi. Una storia di destini fatalmente avvinghiati. Una storia che ha commosso i tanti ragazzi che ieri mattina hanno deciso di andare a trovare Nicolas, gli stessi che conoscevano e frequentavano Denis. Per provare a stargli vicino e con la speranza di lenire almeno in parte il suo dolore. Che è pungente e profondo, intriso di un inevitabile senso di colpa per quanto accaduto. Nicolas in queste ore tremende, pensa ai genitori del suo amico. «Vorrei abbracciarli, provare a parlargli, ma non trovo ancora il coraggio», ammette.
Su Facebook Nicolas ha postato un toccante saluto all’amico: «Doveva essere una delle tante serate che dovevamo fare ancora insieme. Adesso che non ci sei più, mi piacerebbe ricordarti cosi. Come un ragazzo semplice, con tanta voglia di divertirsi e stare con gli amici. Ne abbiamo passate tante insieme, mi mancherai tantissimo. Riposa in pace».
Nel primo pomeriggio di ieri la salma di Denis Zaniboni è tornata alla cascina della famiglia dove è stata allestita la camera ardente. Il papà Eugenio e la mamma Ornella si sono chiusi in un dignitoso silenzio. I funerali si svolgeranno domani alle 16 nella chiesa parrocchiale di Visano.
Valerio Morabito ( http://www.bresciaoggi.it/ )

Mi torna in mente ancora una vecchia battuta del “Legnanesi”: “i piccoli imprenditori del Nord arricchiti, per distinguersi, chiamano i loro figli Tomas, Nicolas e Giuseppes”.
Una volta, ai neonati, si imponevano i nomi dei nonni o di un congiunto defunto prematuramente o di qualche santo. Nome omen dicevano i latini.

26 luglio 2017

Vaccini: esposto Codacons contro Asl Toscana Centro

(AGI) – Firenze, 26 lug. – L’Asl Toscana Centro e il suo Direttore Generale finiscono sul tavolo della Procura della Repubblica e all’attenzione dell’Ordine dei medici. Il Codacons ha deciso infatti di presentare un esposto contro l’azienda ospedaliera, colpevole di aver negato ad un genitore che ne aveva fatto richiesta le analisi pre-vaccinali su un bambino. La famiglia – racconta il Codacons – si era rivolta lo scorso 27 giugno alla Asl in questione, presentando una istanza in cui si chiedeva di sottoporre il proprio figlio ad analisi pre-vaccinali, sulla base della legge 210/92 che sancisce l’esistenza di “rischi e complicanze dei vaccini”. Arriva ora la risposta della Asl Toscana Centro, a firma del Direttore Generale Emanuele Gori, nella quale l’ente rifiuta categoricamente di accogliere le richieste dei genitori (che risiedono a Prato) affermando che “Non esiste alcuna evidenza scientifica sulla utilita’ della esecuzione di esami ematochimici e strumentali prima delle vaccinazioni”. Una risposta che non ha soddisfatto la famiglia, la quale si e’ rivolta al Codacons che ha deciso ora di investire la magistratura della questione. “Abbiamo deciso di presentare un esposto alla Procura di Prato e all’Ordine dei medici di Firenze, affinche’ accertino se il rifiuto della Asl sia legittimo e se il comportamento del DG dell’ente sia deontologicamente corretto – afferma il presidente Carlo Rienzi – In un momento in cui e’ grande la preoccupazione dei genitori circa il tema delle vaccinazioni, crediamo sia doveroso accogliere le richieste di chi chiede esami pre-vaccinali, e sia scorretto affermare in modo assoluto che tali analisi siano del tutto inutili”. (AGI)

Sta andando tutto come previsto, come vi avevo anticipato qualche giorno fa. Loro non vogliono le analisi prevaccinali, nemmeno i vaccini monovalenti. Il perchè è presto detto. Ogni bambino ed essere umano è diverso da ogni altro. Con esami preventivi, salterebbero fuori tante di quelle difformità individuali da sconsigliare la vaccinazione per molte malattie. Se ne andrebbero a ramengo i lucrosi guadagni delle ditte farmaceutiche e la tanto sbandierata “immunità di gregge”. Circa quest’ultima, io mi sto sempre più convincendo che sia una bufala non meno dello sbarco sulla Luna. Virus e batteri sono ubiquitari, solo le persone vaccinate sono protette, ammesso e non concesso i vaccini non siano, a loro volta, un imbroglio. Non esiste una protezione generalizzata causata dal fatto che quasi tutti siano vaccinati. Anzi, molti vaccinati diventano portatori sani della malattia incrementandone la diffusione.
PS ‘Vaccini alla Camera, l’Ordine dei Medici ha fretta: “Sia presto legge”‘ Ma scusate, dove sarebbe tutta questa urgenza? ‘Cassazione: nessun legame tra vaccini e autismo’ Cioè, a decidere ciò sono laureati in giurisprudenza e non in medicina! Vedete che è tutto finto.

25 luglio 2017

Vaccini, presidio free-vax a Montecitorio. Imposimato invita alla disobbedienza: “Genitori, non lo applicate”

“Presidente, sei il nostro presidente”: Ferdinando Imposimato, presidente onorario della Corte di Cassazione, prende la parola al presidio davanti a Montecitorio. È il popolo dei free-vax e dei no-vax a scendere ancora una volta in piazza in vista dell’approvazione del decreto Lorenzin alla Camera. La fiducia è prevista per venerdì.
“Se decideranno di approvare il decreto nonostante la nostra contrarietà”, dice Imposimato, “sarà disobbedienza civile. Genitori: non lo dovrete applicare. E non vi preoccupate: non sarete voi, ma loro ad essere contro la legge, perché il decreto è incostituzionale”. ( https://www.ilfattoquotidiano.it/ )

Certo che non lo dovete applicare, i vostri figli sono la UNICA ricchezza che possedete. Io ne ho sentite di storie strazianti di mamme che avevano persi figli in incidenti stradali. Vero che ne uccide più la strada dei vaccini. In ogni caso, questa dei vaccini è una porcata impostaci da OMS e Banca Mondiale dato che devono fare entrare ancora orde di africani e mediorientali con le loro malattie. Ci impiegano come campo di rieducazione, ve lo ho spiegato fino alla noia in questi anni.
Non a caso, gli immigrazionisti, dal papa ai sindacati, dai giornali agli ambientalisti, sono tutti favorevoli al massacro dei bambini italiani con estenuanti vaccinazioni obbligatorie.

23 luglio 2017

“La Terra è piatta”, AstroSamantha versione troll

Cristoforetti ASI terra piatta
La Terra? Un tetraedro, non un globo. Ci pensa Samantha Cristoforetti a ‘trollare’ complottisti assortiti convinti che il pianeta sia, nella migliore delle ipotesi, piatto. L’astronauta italiana coglie la palla al balzo su Twitter, rispondendo alla domanda di un follower che fornisce un assist al bacio: “Ciao, posso farti una domanda chiedendoti di essere sincera? La terra è tonda o piatta?”. E AstroSamantha non si fa pregare: “E’ tetraedrica. Una scomoda verità che la potentissima lobby internazionale della Terra piatta vorrebbe tenerci nascosta”. ( http://www.adnkronos.com/ )

Dopo l’uscita del video “Terra piatta” di Volta, i poteri occulti si vedono costretti a esporre la “santona” astronautica. Sondano il terreno, uno “stress test”. Probabilmente, fa tutto parte di un’unica strategia sulla reazione della opinione pubblica. E della “lobby internazionale” (che esiste) cui accenna la donna pure parlo nel mio libro ultimo: QUADERNI DALLA TERRA PIATTA.

22 luglio 2017

Risarcimento per danno causato da vaccini: cosa fare?

Quali sono i soggetti beneficiari della Legge 210/92?
Perché nessuno ci dice che possono subire gli stessi danni da vaccino anche i soggetti non vaccinati, magari per basse difese immunitarie, che entrino in contatto con soggetti da poco vaccinati?
Perché ci si ostina a mettere in difficoltà i genitori per ottenere l’erogazione di questo indennizzo sollevando contestazioni superate come la distinzione obsoleta tra vaccini obbligatori e facoltativi?

21 luglio 2017

Il Terrore robespierriano è tornato

L’originale della lettera di convocazione ricevuta da Margot Frank per recarsi al campo di lavoro di Westerbork. In questi giorni, ricorre il 70° anniversario della pubblicazione del diario di Anna Frank. Cominciò tutto con una “lettera di convocazione”.

Le Asl invieranno alle famiglie non in regola con le vaccinazioni, la convocazione per effettuarle

TORINO – 21 -07 – 2017 – La Regione Piemonte ha deciso: saranno le diverse Asl ad inviare alle famiglie non in regola con le vaccinazioni obbligatorie una lettera con la prenotazione delle stesse. La missiva, inviata entro il 31 agosto, oltre a contenere data e ora della convocazione per l’effettuazione della vaccinazione, dovrà essere usata dalle famiglie quale documento da presentare a scuola entro il 10 settembre prossimo, quando inizierà l’anno scolastico. E’ questo il sistema prescelto per riuscire nell’applicazione del nuovo decreto legge sull’obbligatorietà dei vaccini, per l’avvio del nuovo anno scolastico 2017/2018. Sarà anche attivato un numero verde regionale: 800.333.444. In Piemonte le stime dicono che fra nidi, materne, e scuola dell’obbligo saranno circa 61.000 i bambini ed i ragazzi da convocare per essere sottoposti a vaccinazione, per un totale di 225.000 sedute da effettuarsi a partire da settembre. La precedenza sarà data ai più piccoli. Le famiglie in regola con le vaccinazioni dei figli non riceveranno comunicazioni dall’Asl: potranno scaricare il documento dal sito della Regione o da quello dell’Asl di appartenenza (N.C) ( http://www.novarese24.it/ )

I fankazzisti cattocomunisti e centri sociali vengono utilizzati dal Potere per terrorizzare le famiglie e costringerle a sottomettere i bambini alla roulette russa dei vaccini.
La scuola è un obbligo, pertanto, non possono inibire la frequenza scolastica ai bimbi non vaccinati. (senza menzionare la questione alunni non di cittadinanza italiana stranamente tenuta sotto traccia)
Ben lo sanno, quindi impiegano metodi coercitivi e terroristici degni della Francia rivoluzionaria. Non c’è da stupirsi. In fondo, sono sempre loro.
Lettera di convocazione. Una sinistra denominazione. Rammenta la lettera di convocazione degli ebrei olandesi per i campi di concentramento degli occupanti nazisti (oggi a stelle e strisce).

Gianni Lannes: http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2017/07/vaccini-nato-glaxo-universita-di-siena.html

Fanno il lavaggio del cervello ai pediatri: http://www.helpconsumatori.it/salute/vaccini-fimp-bene-il-via-libera-del-senato-ora-si-ridefinisca-ruolo-pediatri/115284

Forse qualcuno ha il coraggio di opporsi: https://www.ravennaedintorni.it/societa/2017/07/21/obbligo-vaccini-esposto-procura-per-procurato-allarme-contro-il-decreto-lorenzin/

E ovviamente fanno vaccinare a nostre spese i minori immigrati che le ONG ci appioppano: http://www.easynewsweb.com/tutti-i-bambini-hanno-diritto-ai-vaccini-inclusi-i-migranti-e-i-rifugiati/

21 luglio 2017

Esce venerdì 21 luglio 2017 Terra Piatta, il primo singolo di Volta

Volta Terra Piatta HQ video HD

“Terra piatta” è un pezzo intimo, l’ho scritto per me stesso, quasi fosse un promemoria. volevo ricordarmi di quanto le relazioni possano essere complicate, di come spesso la mia pigrizia in amore e le mie insicurezze mi portino a vivere cinicamente certi rapporti. quindi non volevo altro che una terra piatta, un’enorme bugia che mi rendesse stabile ed equilibrato”.
Volta non dice niente. Proprio nulla di più di quello che la gente già sa. Solo che molti fingono di non provare certe sensazioni o, peggio ancora, non se ne accorgono. Volta racconta di vita quotidiana, di pendolari, di amori che lasciano l’amaro in bocca, di nostalgia del liceo, delle serate nei locali fino al mattino, di paure, di inchiostro sotto pelle e di bocche mangiate. i testi parlano spesso della stessa cosa e a volte sembra si riferiscano sempre alla stessa persona. in realtà non sono dedicati a persone, ma a momenti di questo periodo stranissimo che è il post-liceo. ( http://radiosenisenews.it/ )

Non sono ancora riuscito a reperire il testo della canzone. Mi da però l’idea di essere una operazione “volta” a controllare anche in Italia il fenomeno Terra piatta. In America, già hanno esposto personaggi quali B. O. B. e Tila Tequila. Per chi ne volesse sapere di più, il mio libro è il primo in italiano e, mi auguro, abbastanza esaustivo: QUADERNI DALLA TERRA PIATTA.
Appena uscito il video:

20 luglio 2017

Vaccini: c’è una mina vagante

Vaccini, via libera del Senato al decreto legge: 171 “sì”
Con 171 Sì il decreto legge sui vaccini incassa il via libera del Senato. I no sono stati 63 e 19 gli astenuti. Il provvedimento, in scadenza il 6 agosto, ora passa alla Camera.
( http://www.ilmessaggero.it/ )

Visti quanti soldati sono morti causa iper-vaccinazione, è il caso di dirlo. Ed è l’introduzione del vaccino monovalente. Significa , quindi, che tutti possono chiedere esami per stabilire a quali malattie uno è immune per cui “saltare” alcune vaccinazioni. Questo è inaccettabile da parte del industrie farmaceutiche, lo ha detto la Lorenzin stessa. Quindi, alla camera, cercheranno di abolire questa possibilità. Per cui, il decreto dovrà tornare al senato allungando i tempi di approvazione. (Perciò Renzi voleva abolire il senato e togliere alle regini la competenza sulla sanità.)
Vediamo cosa succede.
Comunque, gli USA, che sono dietro l’operazione, hanno fretta in quanto devono fare entrare milioni di africano in breve tempo (comprese le loro malattie). Se ci avete fatto caso, i loro agenti, dal transessuale Raggi ai radicali, da Bergoglio alla Boldrini, non fanno altro che incitare all’approvazione di leggi pro-immigrati. Dal reddito di cittadinanza (denominato “di inclusione” nel PD) allo ius soli e all’obbligo per gli enti locali di accogliere a proprie spese orde di giovani africani: nutrirli, vestirli curarli inclusa la miriade di vaccinazioni.
Con la neo-lingua orwelliana, hanno coniato la parola “migrante” abolendo la distinzione fra “clandestino”, “irregolare” e “regolare”. Ormai, “siamo tutti clandestini” come negli slogan dei centri sociali che sono, da sempre, al servizio del poteri occulti. E la riprova la avete sul decreto Lorenzin contro cui non c’è stata alcuna opposizione “antagonista”.
NOTA Comunque, sono soddisfatto perchè spero tutti capiscano ora che i politici non contano veramente niente, eseguono solamente gli ordini. E pare fare passare la porcata, i grillini hanno tirato fuori ancora la questione dell’abolizione dei vitalizi.
NOTA ‘Vaccini: da 18 anni nessun obbligo, calo coperture’ Notare che l’obbligo dei vaccini a scuola fu tolto per non “discriminare” gli studenti stranieri spesso clandestini.
NOTA ‘Nessun esonero per il docente o collaboratore del DS che si occuperà delle pratiche vaccini. ANCODIS: assegnare un’altra unità di potenziamento’ Che ci siano gli americani dietro, lo capite dal fatto che stanno militarizzando la scuola, come da loro.
NOTA E come per le altre schifezze che ci propinano, impiegano donne semi-analfabete quali Lorenzin, Fedeli e Taverna: https://pianetax.wordpress.com/2017/06/25/il-diavolo-e-donna/

Intanto Mazzucco, che è un agente USA (e dell’Abisso), sta distruggendo ogni vanto degli italiani.
https://www.luogocomune.net/LC/index.php/30-scienza-e-tecnologia/4719-guglielmo-marconi-il-ladro-di-invenzioni
Come da me subodorato un anno fa, dopo l’uscita della notizia sotto, MM ha smesso completamente di occuparsi di Luna:
https://pianetax.wordpress.com/2016/07/19/una-x-sulla-luna/

19 luglio 2017

WOW! Un altro segnale radio alieno tiene occupati gli scienziati

Le stelle esaminate nella campagna guidata dal prof. Abel Mendez.

Le stelle esaminate nella campagna guidata dal prof. Abel Mendez.

Mentre ancora si discute sul famoso WOW! rilevato nel 1977, gli scienziati dell’Osservatorio di Arecibo hanno annunciato di aver ricevuto un altro misterioso segnale radio proveniente dal sistema della nana rossa Ross 128 (GJ 447), una stella che si trova nella costellazione della Vergine a soli 11 anni luce dalla Terra, troppo debole per essere osservata ad occhio nudo.
La scoperta è avvenuta nell’ambito di una campagna guidata dal professor Abel Méndez, direttore del Planetary Habitability Laboratory (PHL) di Peurto Rico, e Jorge Zuluaga dell’Università di Antioquia, Colombia.

Ross128

Misurando le emissioni radio naturali, gli astronomi stavano studiando la radiazione e l’ambiente magnetico attorno ad alcune stelle, dove piccole variazioni potrebbero anche indicare la presenza di pianeti in orbita.
I dati sono stati raccolti nella banda C (da 4 a 5 GHz) tra aprile e maggio 2017 su Gliese 436, Ross 128, Wolf 359, HD 95735, BD +202465, V* RY Sex e K2-18 e le successive analisi hanno mostrato qualcosa di molto interessante. Si legge sul sito del SETI:
Quello che gli astronomi portoricani hanno trovato era un segnale a banda larga.
Questo segnale non solo era ripetuto nel tempo ma è anche slittato giù in frequenza, un po’ come uno strumento musicale che passa da una nota alta ad una più bassa.
Ho chiesto via mail al prof. Méndez se fosse possibile avere un grafico del segnale o anche solo un disegno dato che spesso le immagini raccontano meglio delle parole ma questo ancora non è disponibile. Tuttavia, con l’occasione, ha generato per me una vista del campo stellato attorno a Ross 128 (vicino al centro). La mappa è stata condivisa anche su Twitter.

Campo stellato attorno a Ross 128

Per gentile concession del prof. Abel Méndez

Sospettando tre possibile cause per la bizzarra scoperta

flare stellari
sorgente astronomica più lontana
interferenze terrestri

il team ha subito dato il via alle osservazioni di follow-up con l’Allen Telescope Array del SETI e NRAO Green Bank Telescope del National Radio Astronomy Observatory. I segnali sono, invece, probabilmente troppo deboli per gli altri radiotelescopi terrestri e FAST è attualmente in calibrazione.

Seppur la vita intelligente è stata presa in esame ma come ultima ipotesi della lista, tutte e tre le spiegazioni scientifiche sembrano avere dei punti deboli:

i flare solari di tipo II si verificano a frequenze molto inferiori e la dispersione suggerisce una sorgente molto più lontana o un campo elettrico denso
non ci sono molti altri oggetti nel campo di vista di Ross 128
non sono noti satelliti terrestri in grado di generare interferenze come questa
I segnali sono stati rilevati la prima volta il 13 maggio 2017 alle 00:53:55 UTC e così li descrive Mendez sul blog del sito PHL:
I segnali consistevano in impulsi non polarizzati quasi-periodici a banda larga con caratteristiche molto dispersive.
Crediamo che non siano interferenze in radiofrequenze locali (RFI) in quanto sono uniche di Ross 128 e le osservazioni di altre stelle immediatamente prima e dopo non hanno mostrato nulla di simile.
Il team ha nuovamente osservato con successo la nana rossa e la stella Barnard il 16 luglio, in collaborazione con il progetto Red Dots dell’European Southern Observatory (ESO) e rilascerà probabilmente alcuni risultati entro questo settimana. Stay tuned! ( http://aliveuniverse.today/ )

Siccome devono arginare il fenomeno “terra piatta”, stanno rispolverando i vecchi ferri del mestiere globalista.

19 luglio 2017

Decreto vaccini, AsSIS: se bimbi esclusi da scuole danni psichici e fisici

Ricomincia in Senato la discussione per la conversione in legge del decreto vaccini. Sotto Palazzo Madama presidio dei freevax, mentre l’AsSIS invia una lettera aperta al Parlamento perché il decreto che estende a 10 le vaccinazioni obbligatorie lascia senza risposta alcuni importanti quesiti.
Ricomincia oggi 18 luglio in Senato la discussione sul decreto vaccini, con la votazione degli emendamenti. Di pari passo, prosegue la battaglia dei freevax, che si danno appuntamento per una mobilitazione a Roma dapprima con un presidio sotto la sede Rai, per chiedere una libera e corretta informazione sui vaccini, e nel pomeriggio sotto Palazzo Madama, per chiedere ai senatori di bloccare il decreto Lorenzin.
Nonostante le modifiche (abbassamento delle sanzioni per l’iscrizione alla scuola dell’obbligo ed eliminazione della perdita della patria potestà), il decreto continua infatti a mantenere la coercizione per 10 vaccinazioni, pena l’esclusione dei bambini da asili nido e materne.
Ma “qualcuno ha calcolato il danno, in termini di salute psichica e fisica, che si può produrre in un bambino di età inferiore ai 6 anni, che si vede escluso dalla scuola che frequentava l’anno precedente e che non potrà continuare il proprio percorso formativo? Qualcuno ha calcolato il danno per la collettività, in termini di risorse e stabilità sociale, per ogni bambino escluso dalla scuola pubblica fino ai 6 anni?”.
E’ quanto si chiede il Gruppo Libera Scienza di AsSIS (Associazione di studi e informazione sulla salute), che inviano oggi una lettera aperta ai senatori impegnati nell’iter di conversione in legge del decreto vaccini.
Il gruppo, composto da biologi, farmacologi, medici e veterinari, chiede al Parlamento di riflettere bene prima di promulgare una legge che non solo rischia di essere incostituzionale e in violazione dei diritti umani ma che lascia senza risposta alcuni importanti quesiti.
L’AsSIS infatti chiede in particolare, oltre al calcolo del danno biologico che subiranno i bambini esclusi da scuola:
– E’ etico imporre un vaccino per il quale ‘non esistono dati di sicurezza ed efficacia’ nei bambini al di sopra dei 2 o dei 3 anni (come si legge, rispettivamente, nelle schede tecniche di Hexion e Infanrix)?
– Date le gravi carenze nella farmacovigilanza italiana e l’ampia sottostima delle reazioni avverse, con quali criteri è stato valutato per ogni vaccino il reale rapporto rischio-beneficio?
– Siamo certi che la somministrazione contemporanea o ravvicinata di così tanti antigeni vaccinali non possa determinare effetti collaterali superiori a quelli attesi? Qual è l’effetto di una combinazione ravvicinata di dosi più o meno alte di idrossido di alluminio, sostanza neurotossica e immuno-stimolante utilizzata come adiuvante nei vaccini? Quali studi ci offrono la garanzia che non esista alcun rischio aggiuntivo, considerando che un calendario vaccinale obbligatorio così ricco non è mai stato sperimentato nel nostro Paese?
– Considerando che non sono presenti vaccini monovalenti per la maggior parte delle malattie contemplate nel decreto, quali studi sono stati fatti che ci rassicurino sulla sicurezza nell’effettuare una vaccinazione su un soggetto che abbia già contratto la malattia?
– La strada dell’obbligatorietà e dell’esclusione porterà davvero un incremento delle coperture vaccinali? Se anche i livelli di copertura vaccinale dovessero aumentare, è un prezzo accettabile la diffidenza verso le istituzioni che molti genitori inizieranno a provare? Le altre possibili strade sono state davvero percorse fino in fondo?
In merito a quest’ultima osservazione, è inoltre bene ricordare che le vaccinazioni obbligatorie copriranno solamente circa il 15,8% della popolazione italiana (0-16 anni), fascia che ha già una copertura pari attorno al 90%. Se quindi con l’obbligatorietà dei vaccini si passerà davvero al 95%, la copertura per questa popolazione dovrebbe passare appena dal 15,8% al 16,2% (ben lontana quindi dal famoso, e spesso smentito nei fatti, effetto gregge). Tutto questo, per la modica spesa di circa 1 miliardo di euro.
Le domande dell’AsSIS sono inoltre supportate da una analisi puntuale (con tanto di bibliografia) per ogni vaccino reso obbligatorio, a sottolineare che molti di questi non proteggono affatto la diffusione dell’infezione ma piuttosto (e neanche sempre) i sintomi della malattia. “Ci auguriamo che il dibattito scientifico si ricomponga nelle sedi appropriate. – si conclude nella lettera aperta – Ci auguriamo che la politica torni a occuparsi di come garantire i diritti di tutti anziché utilizzare lo spauracchio della salute pubblica per escludere alcuni individui da un diritto fondamentale come quello all’istruzione. Ci auguriamo che la scuola possa svolgere ancora il proprio ruolo di educazione e inclusione. Ci auguriamo che i genitori possano tornare serenamente a fare i genitori, fidandosi di medici, politici e insegnanti. Per questo, crediamo sia indispensabile cercare un dialogo e un confronto sereni. Nessuna parola sarà mai di troppo se rivolta verso l’altro e non contro l’altro. Per questo oggi parliamo. Per questo oggi ascoltiamo”.
Remo Forbis ( http://www.mainfatti.it/ )

La questione vaccini manifesta inesorabilmente la dissonanza cognitiva esistente nell’architettura istituzionale degli stati nazionali moderni.
La scuola è “dell’obbligo” ma se il bambino non è vaccinato non può iscriversi. Il vaccino è reso obbligatorio dallo stato, il genitore deve però assumersene la responsabilità firmando la “liberatoria”.
Già le due sono contraddizioni in termini di inaudita portata, se ci pensiamo un attimo.
Come quando il commercialista sbaglia, comunque deve essere il contribuente a pagare la multa comminata dall’erario.
Circa i vaccini, se non ve la sentite, non vaccinateli i vostri figli o vaccinateli unicamente per le patologie che ritenete pericolose. Non vi possono fare assolutamente niente nel paese di Pulcinella. Stiamo tranquilli a riguardo.

17 luglio 2017

Vaccini: l’epidemia di morbillo “atterra” i nuotatori azzurri


“Abbiamo fatto la figura dei cavernicoli, col mondo”, così Roberto Burioni il medico della nazionale di nuoto italiana, il mitico Settebello azzurro, ha commentato l’epidemia di morbillo che ha colpito parte degli atleti che dovevano partecipare ai prossimi mondiali in Ungheria. Una figura anche ridicola, se si pensa che nel resto del mondo civilizzato il morbillo è una malattia da bambini in età prescolare (l’età, cioè, prima della vaccinazione) mentre nessun adulto la contrae dato che vaccinarsi è pratica intelligente e diffusa ovunque… tranne che in Italia!

Atleti vittime dei vaccini facoltativi

Tre atleti di vent’anni col morbillo significa, prima di tutto, gare sportive a rischio; in secondo luogo significa rischio contagio per altri atleti italiani; in terzo luogo significa, per i ragazzi colpiti (due di loro sono in ospedale), conseguenze pesanti che potrebbero protrarsi anche per mesi dopo la fine della fase acuta. Per tutto questo, ovvero per il dramma degli atleti e per la figuraccia storica italiana, bisogna ringraziare la fallimentare politica del “vaccino facoltativo” e la superficialità di genitori che credono a tutte le false notizie che girano sul web senza informarsi. Furiosi i tecnici della nazionale di nuoto che se la prendono con i parlamentari: “Secondo loro sono esagerazioni e non esiste nessuna epidemia!”
( http://www.stilopolis.it/ )

Secondo voi, quante sono le probabilità statistiche che un evento simile avvenga proprio nel bel mezzo di una accesa polemica sui vaccini?!
Ciò non fa che confermare quello che ho già spiegato in un articolo sui campionati di calcio. Lo sport professionistico e nazionale è truccato e manipolato.
Per un motivo o per l’altro, almeno l’80% delle partite della serie A calcistica sono manipolate. Non solo da parte degli arbitri, ma anche da parte di calciatori professionisti che sono bravissimi a produrre autoreti. Un esempio banale: la partita Bologna-Juventus della stagione 1979-80 fu combinata dalle società con accordo dei calciatori. Ciò è stato confermato anche da Carlo Petrini e da inchieste giudiziarie dell’epoca legate al Calcioscommesse.
Ci furono due autogol, uno del portiere Zinetti e uno dello juventino Brio. Petrini ha dichiarato, mai smentito, che quando la Juve andò in vantaggio, i bolognesi si innervosirono credendo che i torinesi non volessero stare ai patti. Poi Bettega, gestore della combine, in campo disse di stare tranquilli. Cinque minuti dopo ci fu un calcio d’angolo per il Bologna… Il giornalista che firmò il servizio per la Domenica Sportiva lasciò trasparire (guardate il video originale sotto) che la partita fosse truccata, il giorno stesso. Ben prima delle inchieste giudiziarie.
Marcello Giannini (massone), della sede RAI di Firenze in trasferta a Bologna, lo fa capire. Ascoltatelo bene.

Articoli di approfondimento: I campionati di calcio sono manipolati? Basta ragionare!

AHAHAHAH (Scusate se rido): ‘Belluno, segretario Pd si ammala di morbillo e finisce in isolamento’. Notare che le persone comuni non si ammalano di morbillo in quanto questa epidemia non esiste!

16 luglio 2017

Orwell in redazione. Ovvero, come nascondere 7mila migranti dalla prima pagina e vivere felici

Nella migliore delle ipotesi sono un visionario. Nella peggiore, un mitomane. Ieri ho dedicato un intero articolo allo sbarco in Italia di oltre 7mila clandestini in questo fine settimana, un qualcosa che in effetti ha riempito anche i telegiornali e i programmi di approfondimento di ieri. Insomma, era un qualcosa che stava accedendo davvero, era una notizia. Era la verità. Stamani, caffé e sigaretta a farmi compagnia, ho però fatto la solita rassegna stampa per vedere come i principali quotidiani raccontavano l’evento. Bene, vi offro questi tre esempi,
tanto per gradire.


E, per capire, se ancora ne aveste bisogno, che la stampa italiana è immondizia di regime. Anzi, no. E’ qualcosa di peggio: è un veicolatore di notizie che non sono nemmeno più false (vedi gi ospedali pediatrici di Aleppo, l’attacco chimico del 4 aprile con i gas letali fino alla perla del forno crematorio con appendice su Auschwitz), sono verissime e comprovabili ma hanno un’unica finalità: nascondere la realtà. “La Repubblica”, in tal senso, oggi ha compiuto il capolavoro assoluto: forse ispirati del Watergate che hanno scatenato a Chioggia, dove sono riusciti a far indagare un mitomane per apologia di fascismo balneare (volevo dirvi che al Parco Sempione c”è uno che dice di essere Jim Morrison, se volete vi organizzo un incontro per un’intervista esclusiva), il quotidiano diretto da Mario Calabresi è precipitato nel baratro del caso psichiatrico, visto che il titolo d’apertura è pienamente da Istituto Luce, fascistissimo: l’Italia cresce! ( http://alfredodecclesia.blogspot.it/ )

Non ci vuole mica tanto a capirlo. Nascondono il costo dell’immigrazione altrimenti la gente si domanderebbe a che serve pagare tasse e fare sacrifici se i denari dei contribuenti vanno a mantenere immigrati clandestini che pure andiamo a cercarci. Tutto l’incremento delle imposte e i tagli alla spesa dello stato hanno lo scopo di finanziare l’immigrazione. I ticket sanitari alle stelle, ad esempio, finanziano la cura, integralmente gratuita, dei milioni di stranieri che ospitiamo, la maggioranza dei quali ha un reddito, vero o dichiarato, molto basso. Pertanto, essi sono esenti dai ticket.
E anche la questione vaccini è imposta per attutire l’impatto con le malattie che pletore di costoro portano con sé. mentre la stampa non sa più quale “fake news” inventare sul morbillo per giustificare la vaccinazione coercitiva contro malattie assai più pericolose che issiamo a bordo delle nostre navi militari.
ADDENDUM Maroni, che è uomo USA, esegue i medesimi ordini impartiti alla Lorenzin e De Corato, da mestierante della politica quale è, si adegua: http://www.cataniaoggi.it/vaccini-de-corato-veneto-sbaglia-bene-linea-maroni/
Pur di fare entrare i clandestini, i politici italiani sono disposti a mettere a repentaglio la salute dei loro cittadini. Maroni, con la ‘banca della terra’, cerca terreni incolti da regalare a giovani ‘migranti’ come auspicato da Beppe Severgnini dalle colonne del NY Times.
http://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/DettaglioRedazionale/servizi-e-informazioni/cittadini/agricoltura/banca-della-terra/banca-terra-cittadini

13 luglio 2017

I vaccini ci consegnano al Nazismo

https://s14.postimg.org/6puj94hap/vaccini_Obbligatori.jpg

Decreto vaccini. Obbligo esteso anche ai minori stranieri non accompagnati. Tetto massimo sanzioni scende a 500 euro. Soppressa la possibile segnalazione al Tribunale minori. Stretta sui prezzi dei vaccini. Approvato Ordine del giorno per le vaccinazioni in farmacia
Inoltre, le vaccinazioni rientreranno tra gli adempimenti Lea. E viene prevista la convocazione dei genitori di figli non vaccinati, da parte delle Asl, per fornire ulteriori informazioni e sollecitarne l’effettuaione. Questi gli emendamenti approvati in mattinata. Si è invece ancora in attesa della relazione tecnica della V Commissione per l’emendamento riguardante l’estensione dell’obbligo vaccinale anche agli operatori sanitari e scolastici. La proposta era stata ieri accantonata dall’Aula per la verifica sulle coperture economiche
13 LUG – Dopo il “parere non ostativo” espresso questa mattina dalla Commissione Bilancio, è arrivato il via libera dall’Aula del Senato al subemendamento di FI al decreto vaccini con il quale si include nell’obbligo anche ai minori stranieri. La misura, ricordiamo, seppur non presente nel testo del decreto, era già contenuta nella circolare applicativa del Ministero della Salute pubblicata il mese scorso. Inoltre, come previsto già dalla legge sui minori stranieri non accompagnati, approvata in via definitiva dalla Camera lo scorso 29 marzo, questi ultimi, una volta approdati in Italia, vengono iscritti obbligatoriamente al Servizio sanitario nazionale, anche nelle more del rilascio del permesso di soggiorno. Misura che include, per loro, anche il ricorso alle vaccinazioni.
Approvato anche l’emendamento a prima firma Maria Rizzotti (FI), che fa scendere da un minimo di 100 ad un massimo di 500 euro le sanzioni amministrative pecuniarie comminate ai genitori che non vaccinano i propri figli.
Approvata poi all’unanimità dall’ Aula una ulteriore proposta di modifica in base alla quale, in caso di mancata osservanza dell’obbligo vaccinale, i genitori e i tutori “sono convocati dall’Azienda sanitaria locale territorialmente competente per un colloquio al fine di fornire ulteriori informazioni sulle vaccinazioni e di sollecitarne l’effettuazione”.
Semaforo verde anche all’emendamento a prima firma Serenella Fucksia (Misto) che sopprime il comma 5 dell’articolo 1 con il quale si affidava alle Asl la segnalazione dell’inadempimento dell’obbligo vaccinale alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni.
I prezzi dei vaccini verranno sottoposti alla negoziazione obbligatoria dell’Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa), come previsto dall’emendamento dall’emendamento a prima firma Amedeo Bianco (approvato).
Inoltre, un ulteriore proposta di modifica a firma Bianco accolta dall’Aula dispone che la Commissione per il monitoraggio dei Livelli essenziali di assistenza dovrà verificare il rispetto degli obiettivi del Calendario vaccinale nazionale ed avviare le misure di competenza “atte a garantire la piena e uniforme erogazione dei livelli essenziali di assistenza previsti per i casi di mancata, ritardata o non corretta applicazione”.
Niente da fare invece per l’emendamento che puntava a rendere possibile la somministrazione dei vaccini anche in farmacia. La proposta non ha passato l’esame della Commissione Bilancio. L’Aula ha però approvato l’Ordine del giorno a prima firma Luigi d’Ambrosio Lettieri (DI), che impegna il Governo ad adottare adeguate misure “affinché sia reso più agevole l’accesso alla terapia vaccinale consentendo che la somministrazione possa essere effettuata da medici ed infermieri, anche presso le farmacie pubbliche e private del territorio nazionale”.
Proseguono, invece, i lavori da parte della V Commissione sull’emendamento che punta ad estendere l’obbligo vaccinale anche agli operatori sanitari e scolastici. La misura, bocciata ieri dalla Commissione Bilancio, era stata ripresentata ieri pomeriggio in Aula con una nuova formulazione, e accantonata per la verifica ex articolo 81 sulle coperture economiche. Verifica che tutt’ora prosegue. ( http://www.quotidianosanita.it/ )

Vedete ormai che tra vaccini, immigrati, euro e tasse stanno definitivamente trasformando l’Italia in un campo di concentramento. Almeno gli italiani avessero la bontà di smettere di lavorare e pagare le tasse a questo stato di merda. Notare, come ho già segnalato, che anche per la porcata vaccini, impiegano preferibilmente parlamentari donna. Notare pure come nessuno di questi articoli ci spiega dove starebbe l’urgenza di un provvedimento simile ne perchè, nell’Europa integrata, l’obbligatorietà vaccinale non esiste.
ADDENDUM ‘Libia, Minniti ai sindaci: Un patto per liberarci da trafficanti’ Per il Ministero degli Interni, i problemi tribali della Libia devono essere risolti dai sindaci italiani! (l’articolo in effetti dice ‘sindaci della Libia’ ma in Libria non esiste niente. Evidente che vuole costringere comuni italiani, piccoli e grandi, a prendersi altri milioni di africani, incluse le loro malattie).

13 luglio 2017

Tav BS-VR, ok del Cipe: le reazioni di Legambiente e M5S

TAV Milano Verona

Con la seduta del 10 luglio scorso, il Cipe ha approvato il progetto definitivo della nuova linea AV/AC Brescia – Verona, Lotto Brescia est – Verona (escluso nodo di Verona), “che costituisce tratta funzionale, dal costo di 2.499 milioni. Il CIPE ha altresì approvato, anche ai fini dell’apposizione del vincolo preordinato all’esproprio e della dichiarazione di pubblica utilità, della compatibilità ambientale e dell’intesa sulla localizzazione, le parti del progetto definitivo in variante rispetto al progetto preliminare nonché autorizzato l’avvio della realizzazione delle opere del 1° lotto costruttivo del “Lotto Brescia est – Verona (escluso nodo)”, entro un limite di spesa di 1.892 milioni di euro. Il CIPE ha altresì disposto la progettazione, in sostituzione del cosiddetto “Shunt di Brescia”, della soluzione “Quadruplicamento in affiancamento alla linea storica nell’ambito del Nodo di Brescia”, finalizzata a dare continuità alla Linea AV-AC Milano – Verona e la sua presentazione al MIT entro dodici mesi”.
Questo il contenuto ufficiale della delibera, che ha suscitato le reazioni delle parti che fanno dell’impatto ambientale uno dei loro punti programmatici. Dario Balotta, responsabile trasporti Legambiente Lombardia, commenta: “L’abbandono dello shunt a Montichiari (aeroporto fantasma) è l’unica nota positiva delle decisioni CIPE di ieri. Almeno si punta sull’attraversamento della linea a Brescia. È capire perché si va avanti con un progetto che costa a km il triplo di quello che costa in Francia (e la revisione della spesa promessa?), si salta colpevolmente il lago di Garda rinunciando al più grosso mercato turistico del nord Italia; si insiste con l’alta velocità su una tratta breve quando sarebbe più funzionale un sistema tradizionale (meno rumoroso, meno costoso, meno veloce e meno energivoro) e infine si attraversa il Lugana anziché affiancare la linea storica distruggendo natura e ricchezza ( dei vigneti) più di quanto se ne crea con l’alta velocità. Altro che la project review promessa nel DEF di giugno. Il Governo non vuole discontinuità e correggersi. Ma una analisi costi benefici di un progetto di 30 anni fa il CIPE non può non commissionarla ( ad un soggetto terzo)“. ( https://www.veronanews.net/ )

L’alta velocità ferroviaria è una delle tante sfaccettature del piano Kalergi per la costruzione del super-stato europeo multirazziale, anticristiano e americanizzato.
I poteri occulti sovrannazionali hanno dato ordine di abbandonare il trasporto locale per dedicarsi alla TAV che serve a velocizzare il mescolamento delle razze.
Fra l’altro, si capisce a cosa serve il “terzo valico”, cioè la tratta AV Milano – Genova. Collegherà la città meneghina a Barcellona attraverso il sud della Francia abolendo la frontiera di Ventimiglia. Su tale direttrice, hanno di recente inaugurato la nuova stazione di Andora (SV).
Ormai in tutta Europa, si investe unicamente sul piano Kalergi truccando i conti. La Tav, in Italia almeno, opera totalmente in perdita, sia Trenitalia che NTV la cui competizione è fittizia. Da Brescia, ad esempio, per Roma partono convogli Frecciarossa e Italo completamente vuoti mentre per i treni locali ci assicurano non ci sono fondi perchè “bisogna risparmiare”. Così favoriscono Uber, come io vi scrivo da anni.
Infine, le prese di posizione di Verdi, Legambiente e M5S sono pura “opposizione controllata”. Lo si è ben visto con la questione vaccini.

10 luglio 2017

Vaccini obbligatori docenti, le reazioni del personale scolastico

Ha fatto il giro del web la notizia delle vaccinazioni obbligatorie anche ai docenti, previsto nel decreto Lorenzin.
Infatti, sembra confermato l’emendamento, reso noto dalla senatrice Maria Mussini in un post apparso sul proprio profilo Facebook, secondo cui tutti gli operatori socio-sanitari, sanitari e scolastici dovranno presentare la documentazione dell’avvenuta vaccinazione o l’immunizzazione naturale dalla malattia.
Ma come hanno reagito i docenti?
Beh, quasi all’unanimità, sulla nostra pagina Facebook, i nostri lettori hanno bocciato appieno l’emendamento, giudicandolo ridicolo e senza fondamento.
Ma i motivi sono stati spesso supportati da svariate argomentazioni: “Ma se l’età media è 60 anni…..chi devono vaccinare? È una generazione già vaccinata. ….mille anni fa !!!!”.
Ma le risposte, di alcuni favorevoli evidentemente all’iniziativa, non si è fatta attendere: “Le vaccinazioni hanno una durata di media 10 anni, per cui dovremmo rifarle tutte!”.
Alcuni sono possibilisti: “Sono d’accordo l’importante che non ce li fate pagare a noi docenti”, altri decisamente contrari: “Io non faccio nemmeno quello per l’influenza, è una mia scelta, mio suocero è morto dopo aver fatto il vaccino antinfluenzale… Ma non perché avesse avuto reazione avversa… Semplicemente perché chissà che cavolo combinano sulla nostra pelle. IO NON MI FIDO!!! SONO CAPACI DI TUTTO PUR DI GUADAGNARE!!! Tutto questo terrorismo mediatico con casi di persone che, guarda caso, stanno morendo tutte ora perché non vaccinate…….”.
Ci sono stati però anche diversi favorevoli: “Io ho fatto tutti quelli obbligatori, l’ultimo 4-5 anni fa…ben felice di farne alcuni se servono….mi terrorizza solo l’ago”.
Non mancano ovviamente, i polemici: “Vaccinazioni obbligatorie anche per i parlamentari !!!”. Oppure: “Beh, anche tutti i genitori, i nonni, le baby sitter, i cani, i gatti….tutti coloro che stanno a contatto con i bambini. Su!!!!”.
Insomma, non sembra che i docenti abbiano preso la notizia in modo favorevole, o perché ritengono inutile il vaccino dal punto di vista scientifico o perché credono che dietro a questo sistema si nasconda un business che giochi con la salute dei cittadini.
Il testo sui vaccini, ad ogni modo, pare sia stato rimandato alla commissione bilancio per accertare la copertura finanziaria, a questo punto, si vocifera, proprio per l’estensione al personale scolastico della vaccinazione. ( http://m.tecnicadellascuola.it/ )

La notizia conferma l’ipotesi che l’impellenza di vaccinare il personale sanitario e docente sia dovuta alla intenzione di fare affluire milioni di immigrati dall’Africa e da altri luoghi. Altrimenti non ha senso vaccinare dei vecchi che, peraltro, manco sanno che vaccinazioni hanno ricevuto 50 anni fa (e con l’età, hanno sviluppato anticorpi per molte infezioni).
Vi spiego da tanti anni che l’Italia viene impiegata come campo di rieducazione e cura per terzomondiali che l’ONU egli USA ci hanno ordinato di andare a raccattare direttamente sulle spiagge africane. Nel corso degli ultimi 20 anni, da quandoci hanno costretto ad aprire le frontiere con la legge Martelli, ci sono stati forse migliaia di morti per la sola meningite esotica fra bambini, adolescenti e dipendenti ospedalieri. Molto probabilmente anche fra gli insegnanti dato che le scuole italiane sono divenute, da allora, porti di mare dove gli alunni stranieri vanno e vengono senza nulla sapere della loro condizione di salute.
ADDENDUM ‘Più vaccini più guadagni, in Toscana premi in denaro ai pediatri dalla siringa facie. Il caso sollevato dal Codacons: “Fino a 300 euro in premio ai pediatri che vaccinano almeno il 95% dei propri assistiti. Esposto in Procura e alla Corte dei Conti’. Siamo all’apoteosi del dottor Mengele e degli esperimenti sui bambini nei campi di sterminio. Più uccidi, più guadagni. Dalla Toscana regno incontrastato di massoni e satanisti, cos’altro ci si poteva aspettare?

Meno male che c’è Gianni Lannes: http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2017/07/vaccini-da-12-14.html

10 luglio 2017

Banche, vaccini e ius soli: Parlamento a tappe forzate

I due decreti sulle banche accorpati in un unico testo, il decreto-vaccini, lo ius soli. Le Camere affrontano nuove curve insidiose in una settimana parlamentare che potrebbe riservare più voti di fiducia e un prevedibile testa a testa sul diritto di cittadinanza con una maggioranza che al Senato viaggia sul filo del rasoio.
Le banche piatto forte in aula alla Camera
Le banche, a partire dal nervo scoperto dei due istituti veneti, saranno il piatto forte in aula a Montecitorio. Dove, secondo programma, approderà anche la Legge europea 2017. Mentre in commissione, sempre alla Camera, si attendono passi avanti per le nuove modifiche in cantiere del Codice della strada e per il Ddl sui trials clinici e sugli Ordini delle professioni sanitarie, provvedimento, quest’ultimo, ad alto tasso di “ritorno elettorale” vista la platea degli interessati, calcolata in oltre 900mila persone. Ed elettori. Questo Ddl, tra l’altro, arriva da lontano – addirittura dal Governo guidato da Enrico Letta – e naviga in Parlamento ormai da 1.234 giorni, è alla terza lettura ed è destinato a tornare al Senato per un quarto giro solo da settembre.
il dl in parlamento 03 luglio 2017
Banche venete, 700 emendamenti. Emiliano: così il decreto è invotabile
L’assemblea del Senato alle prese con il decreto-vaccini
Al Senato, invece, l’assemblea sarà alle prese con il decreto-vaccini, che uscirà dalla commissione soltanto tra oggi e domani per approdare in aula da martedì pomeriggio, in un testo che ha già ridotto da 12 a 10 i vaccini obbligatori e dimezzato le sanzioni per i genitori no-vax. Facile immaginare che non avrà vita facile – scade il 6 agosto e dovrà poi andare alla Camera – e che gli emendamenti ne rallenteranno il cammino, al punto che il Governo potrebbe ricorrere al voto di fiducia.
Ius soli: mina politica pronta a esplodere
Tutto questo mentre sempre a palazzo Madama, ma dopo il decreto-vaccini, dovrebbe riprendere la discussione dello ius soli, che è una mina pronta a esplodere, tanto più per le posizioni del M5S che si sommano in qualche modo a quelle della destra e magari anche a una parte della maggioranza. (Il Sole 24 Ore)

Come vi scrissi il 5 dicembre scorso, a commento del risultato referendario, non ci avrebbero fatto andare a votare prima di avere costretto i parlamentari ad approvare ius soli e legalizzazione delle droghe (prima leggere, poi tutte).
L'”antipolitica” è stata, fin dall’inizio, pungolata per fare pressione sulla “casta” in modo tale da fare passare queste cose “democraticamente”.
Ricordo che, diversi anni fa, mi arrabbiavo con amici dicendo: “Lasciate perdere la Grecia, la Macedonia o l’Ucraina, sicché tra un po’ tocca a noi”. Difatti…

7 luglio 2017

Vaccini obbligatori anche per gli insegnanti?

Emendamento segreto Lorenzin per l'obbligo vaccinale esteso agli insegnanti.

Emendamento segreto Lorenzin per l’obbligo vaccinale esteso agli insegnanti.

Fabrizio De Angelis

Potrebbe essere clamorosa, se confermata, la notizia secondo cui, l’obbligo di vaccino a scuola sarebbe anche per i docenti. Sul sito Ultimora.news, viene riportato infatti, il post della senatrice Maria Mussini, in cui si fa riferimento ad un emendamento fino ad oggi nascosto, secondo cui tutti gli operatori socio-sanitari, sanitari e scolastici dovranno presentare la documentazione dell’avvenuta vaccinazione o l’immunizzazione naturale dalla malattia.
Ciò comporterebbe che anche il personale scolastico che non è in regola con il piano nazionale di vaccinazioni potrebbero essere obbligati a sottoporsi alle infusioni. ( http://www.edscuola.eu/ )

Come era prestabilito, vaccini obbligatori per personale sanitario e docenti. Coloro che devono accogliere, curare e rieducare i milioni di immigrati che nei prossimi tre anni (entro il 2020) hanno intenzione di fare entrare in Italia. Quindi, è vero ciò che vi ho sempre scritto: che il problema è (sopratutto) la meningite africana portata involontariamente dai clandestini che arrivano dalla fascia subsahariana. Già lo scrivevo 10 anni fa. Tutte le mosse della pantomima sono un corollario che serve a confondere le acque.
Si tratta della semplice realizzazione del piano Kalergi, una delle cui tante bugie è che “servono immigrati per pagare le pensioni”. Vi scrissi, in tempi non sospetti, che l’operazione  avrebbe subito una accelerazione dopo avere fatto uscire la Gran Bretagna dalla UE tramite un referendum farsa. Consultazione che da noi manco ci sogniamo di fare.
Il piano vaccinale serve appunto a proteggere la popolazione autoctona dalle malattie portate financo nei paesini di montagna dal Ministero dell’Interno tramite gli immigrati che ci forzano a tenere.

7 luglio 2017

Deriva democratica

Dopo decenni a paventare derive autoritarie, stiamo cozzando contro un’ autentica deriva democratica. Le opinioni da bar, che un tempo si fermavano al bar, oggi hanno gli strumenti per dilagare a livello mondiale nella cretinissima convinzione che uno valga davvero uno: e se i morti dei mancati vaccini giungono anche così, è perché la deriva, ormai, può sfiorare anche l’ aristocratica scienza. C’ è un geologo che negli Usa ha ottenuto il permesso per poter «dimostrare» che le rocce del Gran Canyon non si sono formate con il Big Bang – macché – ma con l’ atto della creazione raccontata dalla Bibbia. Le società «Flat Earth» (che sostengono che la Terra sia piatta) hanno ripreso vigore, mentre molti scienziati islamici continuano a sostenere che la rotazione terrestre sia un’ invenzione occidentale. Se non ci credi, ti travolgono di video, siti, presunte prove schiaccianti e petizioni da firmare. Però la scienza ha questo di bello: che non è democratica manco per niente, uno non varrà mai uno, non gliene frega niente di chi urla di più al bar oppure in tv, di chi becca più voti o ascolti, di chi ha una buona dialettica e si fa capire dal volgo: chiunque può sostenere qualsiasi cosa (ecco la democrazia) ma nulla è scientifico se non è scientificamente dimostrato. Fine.
Ora: alzi la mano chi non vorrebbe che funzionasse così anche la politica, e la alzi, pure, chi crede che in questo modo rimarrebbe anche un solo elettore a Cinque Stelle. ( http://www.liberoquotidiano.it/ )

Notare che accostano la Flat Earth Society (opposizione controllata) al M5S, sempre finta opposizione in politica come avrò ripetuto mille volte nei miei articoli qui.

7 luglio 2017

Più vaccini, meno Europa

Obbligo vaccinale in Europa.

Obbligo vaccinale in Europa.

Ci ripetono ossessivamente che “ci vuole più Europa”: più moschee, più immigrati, più omosessuali, più inglese, più carte di credito, più aborti, più droga. Tuttavia, per i vaccini “remiamo controcorrente” in Europa, quella evoluta, “civile” e multirazziale, cui dovremmo ispirarci come illustra il grafico sopra.
Dimostrazione lampante come il sistema politico e dei mass media sia una montatura a beneficio dei coglioni che ci cascano.
ESEMPIO Secondo voi, tre mesi fa la Lorenzin sapeva cosa è la “immunità di gregge”?

4 luglio 2017

Vaccini: obbligo sale a 13? Moige: è roulette sulla salute dei figli

I vaccini obbligatori devono aumentare a 13
Attualmente è in discussione in commissione Sanità al Senato, un emendamento presentato ieri da Patrizia Manassero del Pd. La sua intenzione era ammorbidire il decreto che apparentemente sembrava eccessivamente restrittivo. L’idea era quindi quella di eliminare due vaccini obbligatori – per esattezza quelli per il meningococco B e il meningococco C. Pare, tuttavia, che questo abbia scatenato l’ira dell’Istituto Superiore della Sanità che ha deciso di rilanciare l’offerta: meglio aumentare i vaccini obbligatori a 13. Una risposta che porta a sorridere considerando che Lorenzin aveva appena dichiarato che i dodici vaccini scelti erano perfetti e basati su evidenti dati scientifici.
Vaccini validi per gli under 16
I vaccini obbligatori rimarrebbero tali per i minori di sedici anni – evidentemente quando si è adulti ci si può ammalare comunque. E tutto ciò appare molto strano considerando che si deve raggiungere un numero minimo di coperture vaccinali. Gli over 16 forse non possono trasmettere malattie di una certa entità a chi gli sta vicino? ( https://www.diariodelweb.it/ )

Ormai l’Italia è tutta una ‘fake news’.
Come vi scrivo da diversi anni, gli USA ci considerano un protettorato di straccioni al pari della Macedonia e dell’Ucraina. Terreno di sperimentazione per armi telluriche, geoingegneria e vaccinazioni di massa. La cosa si evidenzia palesemente costatando come nessun partito politico, sindacato o associazione legalmente riconosciuta si stia opponendo. Le posizioni prese dal dottor Luca Zaia, presidente della regione Veneto, e dall’avvocato Carlo Rienzi, presidente del Codacons, sembrano assunte a titolo personale.
Dimostra ciò che io penso da vent’anni: siamo la cloaca d’Europa, uno stato finto in cui, grazie al “livello di corruzione istituzionale (Gianni Lannes)”, le multinazionali globali di ogni settore ci razziano come e quanto vogliono. Triste doverlo ammettere, per voi non per me che l’ho sempre saputo. Ci utilizzano inoltre come “centro di americanizzazione” per africani. Il tutto a nostre spese, of course.
Una nota interessante: nelle scuole italiane ci sono molti bambini stranieri, comunitari ed extracomunitari. Nella UE l’obbligo vaccinale praticamente non esiste. E se qualche genitore straniero facesse obiezione? Tutta la sbobba mediatica sull’immunità di gregge al 95% se ne andrebbe a farsi benedire, dato che nelle città ci sono classi nelle quali la maggioranza degli alunni sono immigrati o figli di immigrati.
ADDENDUM Fra l’altro, Beppe Severgnini, dalle colonne del New York Times, è tornato sull’idea che l’Italia, stile antica Roma (gli hanno suggerito dal Dipartimento di Stato), dovrebbe regalare terre incolte ai clandestini che andiamo a prendere “poichè scappano da guerre e dalla fame”. Mentre ai cittadini italiani gli tolgono le case con Equitalia e prosciugano il conto corrente senza potere fare opposizione. E Maroni in Lombardia ha varato un censimento di terre incolte da regalare agli africani.

http://www.assparcosud.org/2-uncategorised/2477-la-lombardia-ha-una-banca-della-terra-spetta-ai-comuni-segnalare-i-terreni-incolti-da-assegnare-a-giovani-agricoltori.html

2 luglio 2017

Il fenomeno delle due lune visibili in cielo

2 Lune doppia Luna

Uno dei fenomeni meteorologici più bizzarri e meno dibattuti è quello dell’avvistamento di due lune nel cielo. Si tratta di un evento molto raro e inesplicabile. C’è chi dice sia un riflesso su di un qualche strato atmosferico. Ci sono anche molti artefatti e falsi in circolazione ma diverse immagini appaiono essere credibili.
Si tratta forse di una perturbazione nel continuum spazio-temporale? Un inconveniente della matrice olografica in cui siamo immersi? O di cos’altro?
In un episodio, tra i più belli (Un altro tempo, un altro luogo), di Spazio 1999 ci sono due Lune nel cielo che si scontrano. Un indizio inserito appositamente in una serie TV di fantascienza?
Tutte domande che, per ora, non trovano risposta.

Doppia Luna

2 luglio 2017

Due casi di morbillo al Politecnico di Milano

Si tratta di due ricercatori del PoliMi. Avviate le procedure per la vaccinazione. I dettagli“
Due casi di morbillo al Politecnico | Vaccini per studenti e ricercatori del Polimi
Due casi di morbillo in meno di due settimane al Politecnico di Milano. Ad annunciarlo, sottolineando subito che la situazione è sotto controllo, è stato l’assessore al Welfare di regione Lombardia, Giulio Gallera.
“L’Ats di Milano ci ha comunicato che negli ultimi quindici giorni sono stati segnalati due casi di morbillo. Si tratta – ha spiegato Gallera – di due ricercatori, di trentuno e ventisette anni, le cui condizioni di salute sono in linea con il normale decorso della malattia, senza alcuna particolare complicazione”.
“Sono state attivate tutte le procedure per avvisare chi fosse entrato in contatto con loro – ha sottolineato l’assessore – e offerta la vaccinazione a chi risultato non coperto o immune per aver già contratto la malattia”. ( http://www.milanotoday.it/ )

Con tutta probabilità, è una notizia falsa. Il Politecnico è in mano alla massoneria che ha perfino deciso di abbandonare la lingua italiana in violazione della costituzione la quale dice (ribadito da una recente sentenza della consulta) che negli istituti statali la lingua d’insegnamento può essere di base l’italiano.
Io ho fatto il morbillo quando frequentavo la Statale di Milano (ho poi terminato gli studi a Parma) e sono sopravvissuto. I sintomi sono più o meno quelli dell’influenza. Una settimana di febbre e poi un’altra in cui mi sentivo benissimo ma non riuscivo a camminare più di 100 metri o un piano di scale senza sentirmi stanchissimo. Tutto qui.
Gli USA hanno ben studiato l’Italia dal punto di vista socio-politico. Sfruttano ciò che chiamo “malattia mentale catto-comunista fankazzista” per fare passare ogni porcheria: dall’immigrazione, non solo libera anzi pungolata dalla prospettiva del reddito di cittadinanza “pentastellato”, alla legalizzazione della droga, alle nozze-gay. E ricordate l’assurda storia di DJ Fabo per legalizzare il suicidio assistito?
Non a caso, lo Steve Jobs Act interessa solo i dipendenti del settore privato mentre gli statali italiani rimangono gli unici al mondo a non potere essere in alcun modo licenziabili. Nemmeno se condannati con sentenza definitiva da parte di un tribunale.
Il succo dell’amaro discorso sull’Italia terminale.
ADDENDUM ‘Vaccini, Renzi: “Una società che non fa vaccinare i bambini è incivile.’ Fanno dire ai loro satrapi frasi ad effetto prive di significato. ‘Questa terra è la mia terra’ titolava a caratteri cubitali la prima pagina del primo numero della nuova Unità per costringerci ad adottare lo ius soli.

28 giugno 2017

I virus dei vaccini vengono coltivati in cellule di feti umani abortiti

vaccini feti aborto obiezione Lorenzin
Helen Ratajczak, ricercatrice della Boehringer Ingelheim Pharmaceuticals, ha recentemente sollevato un vivace e turbolento dibattito tra chi discute il problema delle relazioni vaccino-autismo pubblicando un suo studio di revisione sulla ricerca sull’autismo. Si tratta di una nuova revisione di studi che esamina le varie cause ambientali dell’autismo, tra cui i vaccini e i loro componenti. Un elemento messo in luce, e che sembra essere sfuggito ai più è l’uso di cellule embrionali abortive nella produzione di vaccini.
La CBS News ha riportato: “La Dr. Ratajczak riferisce che quando i produttori di vaccini hanno dovuto eliminare il thimerosal dai vaccini (con l’eccezione dei vaccini contro l’influenza che ancora contengono thimerosal), hanno cominciato a produrre alcuni vaccini utilizzando tessuti umani.
L’utilizzo di tessuti umani secondo la Ratajczak riguarda attualmente 23 vaccini.
Nel suo studio ha discusso l’aumento di incidenza dell’autismo in corrispondenza con l’introduzione di DNA umano nel vaccino MMR, e suggerisce che le due cose potrebbero essere collegate.
Le pagine della revisione contengono un dettaglio che difficilmente poteva passare inosservato, cinque parole che rivelano uno dei segreti più shoccanti di Big Pharma, delle aziende farmaceutiche cioè: “…allevato in tessuti fetali umani”
A pagina 70 si legge: “Un aumento aggiuntivo del picco di autismo si raggiunse nel 1995 quando il vaccino della varicella fu allevato in tessuti fetali umani”.
La maggior parte di noi è del tutto ignara che le cellule di cultura umana usate per allevare i virus dei vaccini derivano da feti abortivi da decenni ormai e chi li produce è ben felice che il pubblico continui ad ignorarlo, perché sa che questo non potrebbe essere accettato dalla gente sia per le ignote conseguenze per la nostra salute che per il credo religioso di molti.
Il vaccino contro la varicella non è l’unico prodotto in questo modo e, secondo il Sound Choice Pharmaceutical Institute (SCPI), i seguenti 24 vaccini sono prodotti usando cellule provenienti da feti abortivi e/o contenenti DNA, proteine, o frammenti cellulari di colture di cellule coltivate derivate da feti umani abortivi:

Polio PolioVax, Pentacel, DT Polio Absorbed, Quadracel (Sanofi)
Measles, Mumps, Rubella MMR II, Meruvax II, MRVax, Biovax, ProQuad, MMR-V (Merck)
Priorix, Erolalix (GlaxoSmithKline)
Varicella (Chickenpox and Shingles) Varivax, ProQuad, MMR-V, Zostavax (Merck)
Varilix (GlaxoSmithKline)
Hepatitis A Vaqta (Merck)
Havrix, Twinrix (GlaxoSmithKine)
Avaxim, Vivaxim (Sanofi)
Epaxal (Crucell/Berna)
Rabies Imovax (Sanofi) ( http://www.disinformazione.it/ )

28 giugno 2017

Vaccini fetali: i cristiani possono attuare l’obiezione di coscienza

Ho appena pubblicato un post sulle ‘pentole e coperchi’ in riferimento al fatto che la Turchia vuole togliere l’Evoluzionismo dai programmi scolastici del paese. Un altro esempio.
Ora massoni e satanisti hanno un’altra bella gatta da pelare. Devono proteggerci (ma quanto sono gentili!) dalle malattie annesse ai milioni di africani e arabi che vogliono fare entrare per attuare il piano Kalergi avviando vaccinazioni di massa. Succede però che l’obiezione di coscienza, che loro hanno pungolato nella legislazione a “disubbidienza a Dio”, gli si ritorcerà contro. Ben gli sta.