Archive for marzo, 2022

31 marzo 2022

CRISTALLI MAGICI [capitolo 1]

Romanzo fantascientifico a puntate di Roberto Slaviero.

SINOSSI La maggior parte del pianeta Terra è caduta sotto la dittatura mondiale dei crediti sociali.
Le forze di resistenza terrestri ricevono l aiuto dai vicini esoantartidei, per ripristinare la logica umana , alterata volutamente dai potenti che comandano il pianeta. Si viaggia dai portali di collegamento dei due mondi agli spiriti elementari terrestri,lo sciamanesimo e tra virus e batteri amici ed ostili con diversi colpi di scena
.

L’ immaginazione è la vera realtà”

William Blake

Anno 2029

Cristal World

500 km dalla Cintura Antartidea

che racchiude il pianeta Terra , 

verso le altre isole abitate del mondo esoantartideo.

CAP I

“ Kaira , il Re Halvard mi ha convocato domani mattina al palazzo d’ Oro , vuole affidarmi una missione a suo dire molto importante e credo assai ardita.

Dag, non preoccuparti più di tanto, tu sei un valoroso e il Re sa quello che fa.

E’ vero Kaira , però sai , dopo i disastri compiuti sul pianeta Terra dagli umani , la situazione rimane estremamente esplosiva e le forze malvagie , che controllano il pianeta, sono ancora in azione e possono fare ancora molto male. 

Kaira , tu sai quello che è successo sul pianeta, tra virus modificati in laboratorio e tentativi beffardi di pseudovaccini ……oltre che ad emissioni di onde ad alta frequenza, molto tossiche.

Sembra che gli umani godano nel farsi del male.

Già nei tempi passati , per altre motivazioni , altri Re erano intervenuti sul pianeta , riducendo la vita terrestre a 120 anni.

3 Allora il Signore disse: «Il mio spirito non resterà sempre nell’uomo, perché egli è carne e la sua vita sarà di centoventi anni».
4 C’erano sulla terra i giganti a quei tempi – e anche dopo – quando i figli di Dio si univano alle figlie degli uomini e queste partorivano loro dei figli: sono questi gli eroi dell’antichità, uomini famosi-.

Genesi. 6

Adesso la vita media , a parte alcune eccezioni Hymalaiane od andine, arriva a fatica a 100 ed in condizioni assai misere , tra stenti e malattie croniche degradanti e degeneranti.

Dag , forse il Re vuole che tu porti la nostra sapienza dei Cristalli magici sullo straziato pianeta Terra ??

Lo credi Kaira ?

Si mio caro, lo sento telepaticamente.

Domani lo saprò, allora.”

Dag , esperto di medicina naturale , aveva creato varie cure per il benessere e la salute dei suoi concittadini del Mondo di Cristallo.

Esperto raccoglitore di essenze floreali e botaniche , era da sempre a servizio della collettività e godeva di molta stima tra le persone, soprattutto quelle che lui aveva sapientemente guarito.

Esperto anche negli studi dei vari stati vibrazionali delle materia , era in grado di viaggiare anche in dimensioni non visibili al limitato potere dell’ occhio umano.

La chiamata del Re però , non se la sarebbe aspettata.

Chiamato dal Sommo, forse perché nelle sue cellule, 

le sue lontane origini, gli avevano donato Dna umano ?

I suoi nonni, che probabilmente lo sapevano, non gli avevano mai raccontato la storia vera , ma lasciavano presagire che i loro avi , erano riusciti a fuggire dal pianeta Terra , prima che un’ altra , delle ricorrenti catastrofi , si abbattesse sul pianeta.

Forse fu quella cosiddetta Atlantidea, ma poco importava.

Il problema del pianeta vicino , circondato dalla cintura dei ghiacci e fatto credere invece negli ultimi secoli , una sfera rotante nello spazio cosmico, era principalmente uno :

invidia ed arricchimento a fini di un potere materiale, che presuppone soggioganza e schiavitù dell’ oltre il 90% dei presenti.

Poco l’ amore vero verso i propri simili , decantato ed insegnato dai molti Maestri succedutisi sul pianeta, per insegnare le verità della Saggezza Universale.

– Ore 10 dell’ anno terrestre

2029 d.C. 18 giugno

“ Dag , si accomodi e si metta a suo agio , non abbia remore nei miei confronti , mi raccomando. 

Grazie sua Maestà, Re Halvard.

Lei sa, che noi abitanti del Mondo di Cristallo, abbiamo antichi legami col pianeta Terra.

In alcuni momenti della loro evoluzione, siamo intervenuti per aiutare il giovane Sapiens a crescere e progredire.

Ed alcuni di noi possiedono filamenti degli acidi ribonucleici del Sapiens e lei , Dag , lo sa, è uno di questi !!

Ora….la situazione della Terra ha raggiunto livelli cosi pericolosi, sia in termini fisici che astrali, che potrebbe degenerare ed allargarsi oltre la cintura protettiva antartidea , arrivando anche nelle nostre isole felici.

La cattiveria e la presunzione dei pochi al comando , potrebbe innescare un altro reset , da parte dell’ Architetto Universale.

Le affido una missione , inizialmente esplorativa su quel pianeta , per verificare di persona i fatti e pensare come anche, attraverso la nostra sapienza dei Cristalli magici dell’ acqua curativa, si possa scongiurare la catastrofe planetaria.

Alcune entità terrestri , visibili e non , sono entrate in contatto con 

noi , chiedendoci aiuto !

Ho pensato che la tua sapienza e correttezza morale , Dag , possa aiutare a dipanare questi momenti tragici del pianeta, nostro vicino.

La ringrazio sua Maestà e accetto con passione questo straordinario incarico !

Dag , onde evitare facili avvistamenti delle truppe antartidee, al soldo dei potenti della Terra , utilizza in questa prima fase il portale magico del Palazzo d’ Oro.

Utilizzare anche i nostri veivoli 

a propulsione rapida magnetica, potrebbe destare troppo stupore ed innescare magari tentativi di attacchi. 

Attraverso il portale, nessuno saprà cosi del tuo arrivo . “

-21 giugno 2029 d. C

Vicino al Passo Val Parola , 

Regione dolomitica

Latitudine N 46°31’54.08

Longitudine E 11°59’19.82

Da sotto le radici del grande Pino maestro , custodito e curato da alcuni gnomi , Dag fuoriesce sul prato circostante.

E’ il solstizio estivo , ove la luce solare raggiunge il suo apice…

Sono le 6 di mattina ed il canto degli uccellini, risvegliati dalle luci dell’ alba, intriso con lo sbocciare dei fiori di montagna ed il loro aroma fragrante, comincia a ridondare lo stupendo ambiente montano.

Ad attenderlo , nascosti in una piccola baita , Laura e Giovanni , componenti della “resistenza attiva terrestre” .

Con il Re Halvard , Dag aveva deciso di approdare per prima cosa nelle Regione dolomitica , poiché alcune profezie e storie mitiche , avevano raccontato che la rinascita umana, avrebbe avuto le sue radici proprio in tale fantastica regione alpina , ancora sufficientemente pura rispetto ad altre località terrestri , principalmente le Smart City , metropoli ormai condannate alla schiavitù e senza più alcuno stimolo di reazione degli umani.

Con la tecnica cristallina del “teletrasporto psicomagnetico” ,

Dag raggiunse in pochi minuti il portale dolomitico , che era ben custodito dagli elfi, adibiti all’ attivazione del contatto tra i due mondi !

Laura e Giovanni , lavoravano nel campo della medicina naturale ed introdussero e presentarono Dag , fornito di passaporto diplomatico islandese, quale ricercatore naturale ed esperto geologo, specialista tra l’ altro nella coltivazione dei licheni e dei muschi, che in Islanda abbondano.

Tra le altre cose , sconosciute ai più , sotto un vulcano islandese non più attivo , vi è un altro importantissimo portale che collega i due mondi.

Ma questi sono segreti che appartengono al mondo degli esseri elementari , che ne sono i custodi e possiedono le chiavi per la loro apertura.

Alla resistenza attiva terrestre partecipano i “risvegliati” , che comunicano per lo più telepaticamente tra loro , onde evitare di venir intercettati dagli smartdroni , che vigilano su quasi tutti i territori occupati della dittatura mondiale , basata sui “crediti sociali” .

Smartdroni che filmano anche i movimenti labiali delle persone , attivando eventualmente i gendarmi del regime, per arrestare i sospetti.

Tale situazione paradossale , a cui pochi credevano , si sviluppò rapidamente , dopo una crisi epidemica forzata nell’ anno 2020.

Libertà affossate in pochi mesi , causa la mancata reazione delle persone , sotto ipnosi tossica forzata da anni di intossicazione ambientale , provocata soprattutto con sostanze chimiche nocive ed onde ad alta frequenza.

Particolarmente colpito era lo stivale italico , preda di molti potentati economici , che lo volevano spolpare e conquistare.

Dag si rese conto della tragica situazione dei fratelli terrestri ,

che soffrivano di svariate malattie croniche e degenerative, che ne bloccavano la capacità di raziocinio e di conseguenza, di una corretta comprensione dei reali accadimenti.

Una realtà mediatica , raccontata in completa dissonanza dai veri accadimenti.

Dopo alcuni tentativi di sommosse popolari , brutalmente sedate , la situazione mondiale si era cronicizzata ed incancrenita; si doveva agire subito, per riportare la logica nelle menti umane alterate.

Nel Mondo di Cristallo , l’ acqua purissima di alcune sorgenti , viene potenziata con sistemi di forza psichica e funge da vettore per svariate essenze naturali attivate, che sono in grado di creare farmaci ad elevata attività curativa per corpo e psiche.

Il problema è purtroppo che, nel mondo degli schiavi umani , nel recinto elettromagnetico terrestre, le acque hanno perso molto della loro magia e molte piante soffrono per l’ eccessiva chimica sintetica, perdendo cosi molto della loro potenza curativa.

Lo sblocco sulle menti ipnotizzate umane , deve passare assolutamente attraverso un repulisti della ghiandola pineale od epifisi , che collega lo spirito umano incarnato, ai mondi astrali dell’ anima e dello spirito immortale !

Solo una fuoriuscita gigantesca dal recinto di Matrix, creato intorno al Sapiens, può salvare il pianeta da un reset dell’ Architetto. Laura e Giovanni elaboravano, cercando con il pensiero , delle possibili soluzioni terrestri….

Dag , chiese Laura , ascolta: e se questa ipnosi collettiva di analfabetismo funzionale, dipendesse anche da alte concentrazioni di colonie batteriche o funginee , disperse nell’ aria, acqua ed alimenti ?

Non è che l’ anomalia del pensiero umano , possa anche od in parte derivare da un’ alterata simbiosi tra l’ uomo ed i suoi accompagnatori di sempre , che trovano alloggio nelle varie flore batteriche umane ?

Dag fece un cenno col capo.

E allora Dag , perché non proviamo a rimuovere o meglio a stabilizzare le simbiosi batteriche , utilizzando i Fagi ??

Il Fago o Batteriofago sono una specie di virus che infettano solo i batteri.

Inserendo il proprio genoma virale, bloccano la riproduzione batterica.

Vengono spesso usati in alcune luoghi del pianeta al posto degli antibiotici , avendo molti meno effetti collaterali.

Mi pare un ottima idea Laura , complicata , ma fattibile.

Bisogna inanzi tutto però comprendere , quali sono i batteri squilibrati ed ostili.

La conversazione andò avanti , tra varie ipotesi ed idee.

I tre non sapevano , che qualcuno li stava ascoltando , qualcuno che con le arti a lei riservate , si rendeva completamente invisibile a tutti :

la Fata Ludmilda , una fata non cosi luminosa….

25 Giugno ore 10,30

Lago Maggiore , base sotteranea.

Comando supremo di controllo del regime dittatoriale “ crediti sociali “

Comandante Jan , ricevo notizie dal nostro informatore Fata Ludmilda.

Parla Josef : 

Sembra che un esoantartideo , sia entrato in contatto nella regione dolomitica , con un gruppetto di resistenza.

La cosa parrebbe assai seria e potrebbe crearci dei problemi. Stanno discutendo, per pianificare un sistema che riduca od addirittura annienti i nostri strabilianti “ batteri ipnotici“, che fino ad oggi ci hanno permesso di comandare con pochissime ribellioni.

Josef , la notizia è sicura ?

Si comandante , la Fata Ludmilda lo ha confermato con certezza assoluta.

La zona è costantemente vigilata e sotto controllo ??

Si Signore !!

Josef , informi immediatamente la base di Ginevra.

( anch’ essa sotto il lago )

La base di Ginevra era la principale base mondiale del sistema di controllo dittatoriale.

Ivi , presenziavano le più alte autorità delle Intelligence mondiali del pianeta.

L’ ingresso nella base con i sottomarini, era praticamente inaccessibile a qualsiasi tentativo dei ribelli.

L’ unica soluzione possibile, sarebbe stata la nuclearizzazione della zona !

Il regime dittatoriale , presente principalmente in Occidente , aveva sviluppato i “batteri ipnotici“, dopo lunghe ed accurate ricerche e sperimentazioni limitate , su varie etnie del pianeta.

Li avevano prodotti soprattutto nelle caverne e laboratori segreti nelle isole Svalbard.

Venivano quindi sparsi nei cieli e negli acquedotti e dopo circa tre 

mesi , si verificava il grado di comprensione della popolazione, su eventi od accadimenti difficilmente credibili alla normale comprensione della ragione umana.

Venivano usate dal sistema dittatoriale, immagini ologrammatiche televisive e spaziali per creare realtà completamente false e deviate.

In pochi anni , la dittatura dei crediti sociali , raggiunse il top del top !!

Erano pronti ad irraggiare gran parte del pianeta per schiavizzare gli umani e per ridurne il numero, il più possibile. 

Avevano infatti calcolato che il sistema immunitario umano si indeboliva facilmente alterando la normale simbiosi intestinale: inoltre usando “pseudo- vaccini “ tossici , con varie scuse di agenti virali e batterici , molte gravi malattie si sarebbero prodotte.

L’ obbiettivo della dittatura era sfoltire la popolazione di almeno 3 miliardi di persone e rendere oltre l’ 80 % dei resti, incapace di intendere e di volere.

Nella loro idea di trasformazione dell’ umano in merce transumana informatica virtuale , a cui veniva sottratta l’ anima , usata da loro come linfa vitale, gli 8 miliardi odierni, consumavano troppa energia sul pianeta , che loro avevano usurpato ed occupato da centinaia di anni.

Loro infatti , avendo dovuto rinunciare all’ anima , in quanto dannati per sempre dall’ Ordine Universale, dovevano usare le energie umane per la loro sopravvivenza terrena , in quanto dopo la morte fisica non sarebbero più esistiti !!

Per questo lottavano duramente contro il Creatore e la sua Creazione.

Ma non erano alieni , come li intende la massa , ma erano antichi lignaggi di sangue del pianeta , che avevano alterato la normale evoluzione, con violenza ed abili tecniche di ingegneria genetica, per prevalere cosi su altre linee di sangue più docili ed ammaestrabili.

Erano riusciti poi a mettere nei posti di comando delle nazioni e religioni più importanti i loro adepti , che venivano chippati e la cui ubbidienza era cieca e totale.

“ Dag , disse Giovanni , sto notando un’ attività di droni e pattuglie di controllo , quasi raddoppiate dal nostro ultimo incontro.

Non vorrei che qualche spia , magari 

eterica , qualche Fata cattiva ad esempio, ci abbia ascoltati ed abbia avvisato il centro di controllo della dittatura.

Sarebbe meglio che tu , Dag , cambiassi un po’ aria.

Sei la nostra unica salvezza e se riuscirai a sviluppare i Fagi , adattabili alle condizioni terrestri , saremo in grado di distruggere i batteri ipnotici e risvegliare gli umani.

Ok Giovanni , ma prima di tornare dal Re Halvard nel Cristal World ,

per decidere il da farsi per la vostra salvezza, devo passare nelle giungle del Centro America , per assorbire la loro antica sapienza di sciamanesimo nella preparazione di sostanze attive sul vostro piano terrestre.

Nelle terre di Don Juan , lo sciamano che insegnò allo scrittore peruviano Castaneda molti dei misteri dei cactus e piante psichedeliche; le stesse terre che videro molte centinaia di anni fa la discesa della Sierpente emplumada, il Dio Quetzalcoatl, a cui le popolazioni Maya ed Azteche dedicarono molti templi e città.

30 Giugno ore 19,30

Nei pressi di Chichen-Itza 

Penisola dello Yucatan

Latitudine 20° 40’00’’ N

Longitudine 88° 34’00’’ W

Dalle “ acque sacre “ di un dzonot , ovvero un Cenote , la sagoma di Dag affiora dalle profondità in superficie.

L’enorme palla rossa del sole al tramonto , sta per concludere la sua traiettoria giornaliera , lasciando spazio alla notte , accompagnata 

dal gracchiare delle cicale e dalle ombre furtive lunari degli animali notturni……….

CONTINUA…

31 marzo 2022

Alieni assassini?

Carol Maltesi.

Hanno un nome la donna trovata fatta a pezzi la scorsa settimana in Valcamonica e il presunto autore del terribile delitto. Si tratta di Carol Maltesi, conosciuta nel mondo dell’hard con lo pseudonimo di Charlotte Angie, e di un amico e vicino di casa della vittima. L’uomo, 43 anni, ha confessato questa notte l’omicidio durante un interrogatorio dei carabinieri.  

L’omicidio è avvenuto a Rescaldina, cittadina metropolitana di Milano. Il corpo della ragazza è stato tenuto in un congelatore, sezionato, quindi trasportato in Valcamonica e dato alle fiamme prima di essere gettato in un dirupo. Il fatto risale, stando alla confessione dell’assassino, al mese di gennaio.

Nei confronti dell’uomo, residente a Rescaldina, i carabinieri del Comando provinciale di Brescia e della Compagnia di Breno hanno eseguito alle 4:30 un provvedimento di fermo emesso dal pm di Brescia Lorena Ghibaudo. È accusato di omicidio volontario aggravato, distruzione e occultamento di cadavere.

La giovane donna è stata riconosciuta grazie ai tatuaggi che aveva sul corpo che l’assassino aveva cercato di rendere irriconoscibile dandogli fuoco prima di gettarlo, chiuso in quattro sacchi dell’immondizia, in un dirupo a Paline di Borno in provincia di Brescia. 

Ventisei anni, Carol Maltesi /Charlotte Angie era per metà italiana e per metà olandese. Seguita da oltre 35 mila follower su Instagram, si era affacciata al mondo del porno dopo aver fatto uso della piattaforma soft core Only fans durante i primi periodi di lockown. In una delle ultime interviste pubblicate on line raccontava di aver lavorato prima come commessa per poi dedicarsi totalmente, e in modo consapevole, al mestiere di attrice porno.
La ragazza avrebbe dovuto tenere uno spettacolo al Luxy Erotic Festival a Milano nel week end dell’11 – 13 marzo.

Dalle indagini dei carabinieri era emerso che lo scorso 20 marzo l’auto intestata a Carol Maltesi era transitata, guidata da una figura maschile, proprio nel territorio di Borno. Ieri un amico e vicino di casa della vittima si era presentato ai carabinieri per fornire informazioni sulla donna scomparsa, “offrendo circostanze che subito si rivelavano contraddette dalle emergenze investigative fino a quel momento acquisite”, hanno spiegato gli inquirenti.

Il magistrato e i carabinieri, che nel frattempo avevano raccolto elementi che collocavano l’uomo in territorio di Borno la mattina di domenica 20, lo hanno sottoposto ad una serie di contestazioni, anche in sede di formale interrogatorio, nel corso della notte e alla presenza del difensore. Poco prima dell’alba, l’arresto. ( https://www.rainews.it/articoli/2022/03/attrice-porno-fatta-a-pezzi-arrestato-presunto-killer-f2dfd160-f6cc-49aa-b257-52db4eb8dd3a.html )

Cosa non dicono i giornali. Fare a pezzi una persona richiede brutalità e forza fisica sovrumane. Solo i posseduti da demoni possiedono tali caratteristiche. La somiglianza fra questa tipologia di delitti lascia pensare che sia lo stesso demone che alberga negli assassini. Una firma esoterica.
La vittima era una donna con le caratteristiche tipiche dell’ibrido alieni(demoni)-umani cioè era “bella” (per dirla in una parola). Notiamo, per esempio, la somiglianza con Giulia di Sabatino, una ragazza appena maggiorenne anche lei trovata mutilata sul ciglio di un’autostrada qualche anno fa. Anche Pamela Mastropietro fu fatta a pezzi e venne incolpato un immigrato africano. I demoni sono estremamente furbi, uomini e donne sono posseduti inconsciamente. Se ne stanno annidati dentro il posseduto silenti attendendo l’occasione ghiotta.
Non basta una malattia mentale o la droga, a mio avviso, a giustificare tale efferatezza, la possessione diabolica sì. Miei articoli sulla ibridazione alieni-umani sono stati pubblicati e ora compresi nel primo volume del libro QUADERNI DALLA TERRA PIATTA.
Rammento infine, a chi non ne avesse ancora consapevolezza, che l’industria del porno è in mano ai poteri occulti e che diverse pornostar sono sataniste, più o meno conclamate. La donna è il “sesso debole”e il diavolo ha buon gioco con ella. Il genere femminile sconta sempre il peccato originale commesso dalla sua capostipite.

Giulia di Sabatino
30 marzo 2022

Un mistero napoletano

Napoli nei particolari

Galleria commerciale Umberto I a Napoli.

L’oggetto centrale della foto è la galleria commerciale denominata “Umberto I” a Napoli.
Essa conta ben 4 ingressi, uno per ogni lato, quello raffigurato è il principale e si apre su via San Carlo, breve ma celebre strada che ospita l’omonimo teatro napoletano il cui ingresso è frontestante quello della galleria.
Sul fronte della galleria a caratteri cubitali c’è un numero scritto in caratteri romani : MDCCCXC
Esso indica l’anno in cui venne realizzata, il 1890.
Proviamo a tradurre il numero romano:
In pratica “M” sta per 1000 a cui si deve aggiungere la “D” che vale 500, sommiamo ancora le tre “C” di cento cadauna che ci porta ad un totale di 1800, infine è aggiunto unaltra “C” ma anticipata da un “X” che rappresenta un 10 per cui la “X” si deve sottrarre alla “C” risultando 90 che aggiungiamo a sua volta al 1800 arrivando quindi ad un totale definitivo di 1890.
In effetti la galleria “Umberto I” fu costruita tra il 1887 e il 1890 e dedicata a Umberto I re d’Italia come omaggio al Re che mostrò l’esigenza di un “Risanamento” della città di cui la galleria fa parte.
Ma per chi passasse da quelle parti, la sua attenzione e ben attratta anche da altro:
«Gli occhi sono abbagliati, l’anima rapita. […] Non c’è nulla, in tutta Europa, che non dico si avvicini al teatro san Carlo, ma ne dia la più pallida idea.»
(Stendhal, Roma, Napoli e Firenze nel 1817)
«Finalmente un vero palco reale, più bello certamente di quello del Covent Garden»
(Margaret d’Inghilterra, in una visita al Teatro in occasione del 250º anniversario dalla fondazione)
Il teatro nacque nel 1737, sulla sinistra della foto fa capolino la sua arcata di ingresso realizzata in un secondo momento per dare modo a chi scendesse dalla carrozza di entrare nel teatro restando al coperto.
L’ora fermata dalla foto è probabilmente prossima alle 13.00 e la stagione è di quelle miti.
Gli anni sono quelli di inizio 1900 quando i tram cominciarono a funzionare ad elettricità per cui sono visibili sia i binari che i cavi elettrici, e l’assenza di auto ma la presenza di calessi e carrette fa pensare che la prima guerra mondiale fosse ancora da iniziare. ( https://d.facebook.com/Napolicittaunica/photos/a.462162580624270/1949001825273664/?type=3&source=57 )

Sembra tutto normale. Tuttavia esistono fotografie in cui la scritta in numeri romani la data a caratteri cubitali è 890 e poi corretta a 1890 tramite l’anteposizione di una lettera M. In base a miei studi, la lettera maiuscola M, nella datazione, non stava per il numero mille, neanche forse esisteva un tale numero ai tempi dei (cosiddetti) romani.
Ancora una volta, sembra esserci una prova che mille anni sono stati aggiunti al calendario.
E poi, cosa sono realmente i “numeri romani”? Immobili del tutto simili a quelli dell’antichità ma edificati 15 o 20 secoli dopo. Ma ci crediamo veramente? Nelle vecchie fotografie (similmente all’arco di trionfo a Parigi) la galleria napoletana sembra già antica a pochi anni dalla sua presunta costruzione.
O si tratta di vestigia antichissime riattate e recuperate all’uso?

Nella immagine a sinistra la data sul frontespizio è 890. Come mai l’edificio appare costruito appare già vecchio?
28 marzo 2022

Le profezie apocalittiche si adempiono

A QUANDO LE CAVALLETTE? DOPO UNA PANDEMIA E LA GUERRA, LA FAO LANCIA L’EMERGENZA PER IL RISCHIO CARESTIA PER 13 MILIONI DI PERSONE: I PREZZI DI MAIS, SOIA, OLIO DI SEMI E FERTILIZZANTI ALIMENTARI CONTINUANO A SEGNARE NUOVI RECORD. IN UN SOLO MESE IL GRANO HA AVUTO UN RIALZO DEL 53% SU BASE ANNUA – E IL G7 SI PREPARA AD AFFRONTARE UN’ECONOMIA BELLICA…

Dopo la guerra, la carestia. Il rischio è quello di avere almeno 13 milioni di persone di nuovi affamati nel mondo. L’allarme lo lancia la Fao, a nome del vicedirettore generale Maurizio Martina, ma questa è solo l’ultima voce che si sta elevando nel definire l’invasione della Russia tale da creare un dramma alimentare con pochi precedenti dal Secondo dopoguerra a oggi. Il presidente francese Emmanuel Macron ha parlato due giorni fa di sussidi per il cibo in tutto il Paese. Il segretario generale delle Nazioni Unite António Guterres da una settimana invoca il cessate il fuoco per evitare »un uragano di fame».

Intanto, tuttavia, i prezzi di grano duro, mais, soia, olio di semi e fertilizzanti alimentari continuano a ritracciare nuovi record. Il G7 si prepara ad affrontare un’economia bellica. Anche sugli scaffali dei supermercati. «La guerra di Putin pone crescente pressione sulla sicurezza alimentare globale», spiegano i leader, promettendo di fare uso di «tutti gli strumenti e i meccanismi finanziari» per risolvere la scarsità presente e futura. Ed è possibile una sessione straordinaria della Fao «per affrontare le conseguenze sulla sicurezza alimentare mondiale e l’agricoltura derivanti dall’aggressione russa contro l’Ucraina». Il G7 si impegna «a erogare forniture alimentari sostenibili all’Ucraina e sostenere i suoi sforzi di produzione alimentare». ( https://m.dagospia.com/dopo-una-pandemia-e-la-guerra-la-fao-lancia-l-emergenza-per-il-rischio-carestia-per-13-milioni-di-304321 )

Guerra e siccità costituiscono il binomio perfetto che sta per fare esplodere il prezzo delle derrate alimentari.

27 marzo 2022

Misteriosi tralicci senza inclinazione

Distanza di alcune isole tirreniche da Terracina.

Da Terracina (Roma), si fotografano diverse isole tirreniche. Si percepisce l’assenza di curvatura del mare come dovrebbe essere, invece, se la Terra fosse un globo. Inoltre, si vede un traliccio di 60 metri impiantato dalla NATO sull’isola di Ischia. Nessuno sa bene a cosa servano queste installazioni militari presenti ovunque sui rilievi montuosi italiani. Si può ipotizzare che il loro scopo sia di emettere segnali radio (GPS, in particolare) in luogo degli inesistenti satelliti artificiali.
È importante osservare che il traliccio sull’isola di Ischia è perfettamente a piombo mentre, stanti 420 metri di caduta della superficie presunta sferica dovrebbe vedersi inclinato all’indietro. In altre parole, dovrebbero essere perpendicolari alla superficie su cui poggiano apparendo curvati dal punto di vista dell’osservatore molto distante.

Fotocamera Nikon P1000.
27 marzo 2022

Due vite sprecate

Vittime del condizionamento del consumismo diabolico cui siamo sottoposti. Questa coppia ha capito il senso della vita troppo tardi. Oltre la sessantina, rimangono loro pochi anni per godersi la vita prima che sopraggiungano gli acciacchi della vecchiaia. Assurda la questione del mutuo trentennale. Ma chi ha deciso che bisogna fare un mutuo di 30 anni? Come spiegava Bill Kaysing, è il condizionamento mediatico che spinge al consumismo sfrenato. I nostri pensieri non sono veramente nostri ma quegli indotti dai media. Queste due persone hanno rovinato la loro esistenza per pagare il mutuo, una follia. Come se un calciatore, ad esempio, decidesse di iniziare la propria carriera a 30 anni di età quando gli rimangono pochi anni di prestanza fisica! I soldi vanno e vengono, il tempo soltanto va.
Non commettete l’errore di questi due.

https://pianetax.wordpress.com/?s=SCOLLOCAMENTO

Morto di crepacuore per essersi fidato dello stato: Colpito da un malore muore Roberto, il padre di Camilla la ragazza deceduta dopo il vaccino Astrazeneca https://www.ilgazzettino.it/italia/cronaca_nera/colpito_da_un_malore_muore_roberto_padre_di_camilla_la_ragazza_deceduta_dopo_vaccino_astrazeneca-6588845.html

26 marzo 2022

Consacrazione della RUSSIA al cuore immacolato di MARIA

Stasera ne parliamo in diretta alle 21:00 con Lupo Grigio. Siete tutti invitati. Tutte le verità nascoste circa i tre segreti di Fatima e sulla loro rivelazione. Suor Lucia non è quella originaria, perché è stata rimpiazzata? A Fatimas, durante il “miracolo del Sole”, l’astro ruotò identicamente come avviene dal vero e non come asserisce la NASA.

26 marzo 2022

Corrado Malanga torna sull’universo olografico

Pur nella sua follia, ottenebrato com’è dal demone che lo comanda, il professor Malanga ammette che dal punto di vista matematico e fisico la teoria dell’universo olografico è realistica.
Avevo abbozzato una discussione sul tema, in ambito della Terra piatta, nel primo volume di QUADERNI DALLA TERRA PIATTA e sviluppato per esteso nel libro TERRA PIATTA: LA PURA VERITÀ.

25 marzo 2022

Ancora col terrorismo nucleare

Ucraina: Guerra nucleare, che effetti avrebbe una bomba atomica sull’Italia? Il simulatore per calcolarlo

Da qualche giorno circola su molti siti web la notizia di una eventuale guerra nucleare che, secondo i pessimisti, non è da escludere come ipotesi visto che le tensioni tra Russia e Ucraina si fanno sempre più accese e potrebbe esserci un coinvolgimento della Nato.

Dunque, la domanda nasce spontanea: che effetti avrebbe una bomba atomica in Italia nel caso in cui scoppiasse?

A rispondere a questo quesito, così come riportato anche sul quotidiano Il Messaggero, è un simulatore che prende il nome di “Nukemap”. Questo progetto è stato sviluppato nel 2012 dallo storico della scienza ed esperto di armi nucleari Alex Wellerstein dello Stevens Institute of Technology. L’applicazione (è possibile provarla qui: https://nuclearsecrecy.com/nukemap/) consente di selezionare diversi tipi di armi nucleari ad iniziare da quelle storiche come quella di Hiroshima, fino ad arrivare alle più recenti attualmente presenti negli Usa, in Russia e in Nord Corea.

Passando ad osservare gli effetti di un’ipotetica esplosione, basterebbe selezionare il tipo di arma e indicare l’area nella mappa cliccando su tasto “detonate”. Una volta schiacciato il tasto, il simulatore mostrerà il raggio interessato dall’onda d’urto della bomba e anche la cosiddetta “palla di fuoco”, cioè l’area dove viene sprigionato il calore. Ma non è tutto. In più si possono osservare le zone contaminate, ovvero il raggio delle radiazioni con una stima del numero delle vittime e feriti calcolata in base all’area selezionata.

Insomma, si tratta di una curiosità da parte di tantissimi utenti che sta prendendo sempre più il sopravvento a causa di questi terribili conflitti di guerra in atto in Ucraina e delle continue minacce da parte del presidente russo Vladimir Putin nei confronti dell’occidente. Di certo, si tratta di uno scenario al quale non vorremmo mai dover assistere. ( https://www.ilmeteo.it/notizie/ucraina-guerra-nucleare-che-effetti-avrebbe-una-bomba-atomica-sullitalia-il-simulatore-per-calcolarlo-152446 )

Evidentemente, la TV, la droga, il calcio e la scuola non bastano più. Ora, per controllare la popolazione urge agitare lo spettro atomico delle bombe nucleari che manco sappiamo se esistano o meno.
Occorre una “droga” più forte quale il terrore mediatico.
Non escluderei loro facciano esplodere un ordigno atomico farlocco fatto di una colossale quantità di dinamite “condita” da tonnellate di rifiuti radioattivi per emulare la radioattività emessa da una vera esplosione atomica.

Ecco come gli americani hanno aizzato gli ucraini:

Guerra in Ucraina, Biden: “Risponderemo se Putin userà armi chimiche”. Parlano di armi chimiche che pure quelle non esistono, secondo me.

24 marzo 2022

Sulla consacrazione della Russia al cuore immacolato di Maria

Molto interessante il dialogo fra Arnaldo Vitangeli e Andrea Cionci.

Una delle richieste della Vergine riguardava proprio «la consacrazione della Russia al mio Cuore Immacolato, promettendo di salvarla con questo mezzo. Sono tante le anime che la giustizia di Dio condanna per i peccati commessi contro di me, che vengo a chiedere riparazione: sacrificati per questa intenzione e prega». La veggente suor Lucia riferì di questa richiesta della Madonna al suo confessore e poi fu trasmesso a tutti i pontefici. ( https://www.ilgazzettino.it/italia/cronaca_bianca/russia_guerra_profezia_fatima_cosa_dice_news_ultime_notizie-6569644.html )

La vera suor Lucia, a sinistra, e la giovane impostora.

La consacrazione della Russia fu chiesta a Fatima durante le apparizioni mariane. Suor Lucia dos Santos fu eliminata dalle presenze pubbliche (uccisa?, morta in clausura?) e sostituita con una impostora. Non con una sosia poiché la nuova Lucia manco assomigliava alla pastorella veggente. La sparizione della vera suor Lucia era avvenuta poco prima del 1960, quando la consacrazione alla Russia sarebbe dovuta avvenire.
Inoltre, fra l’11 febbraio (dimissioni di Benedetto XVI) e 13 marzo 2013 (elezione Bergoglio) è avvenuta una deviazione dalla continuum spazio-temporale della Chiesa Cattolica. Ogni atto compiuto in seguito da Bergoglio è de iure e de facto invalido ed eretico. Logicamente, se Bergoglio è un falso papa, anche la consacrazione sarà invalida, pertanto, ancora inadempiuta.
Notare che Cionci ne don Minutella parlano della evidente sostituzione di suor Lucia. Antonio Socci (con Blondet) è letteralmente scomparso, come fosse defunto. Significa che qualche demone li ossessiona sviandoli dalla nozione base nello studio dei segreti di Fatima ovvero che Lucia dos Santos è sparita prima del 1960. Un po’ come quelli che credono all’eliocentrismo mentre è evidente che la Terra è piatta e immobile.

24 marzo 2022

COMUNICATRICE GOVERNATIVA Irene Bertucci: “terrapiattisti inconvincibili”- A. Galuppini A. Favari

Terrapiattisti inconvincibili ovvero sarebbero refrattari a qualsiasi tentativo di persuasione.

23 marzo 2022

Significato esoterico della guerra [2]

Le rispettive “divise d’ordinanza” di Putin e Zelenky.

Vi ricordate di quando il M5S si era presentato sulla scena politica? Sembrava un’organizzazione spontanea nata dal basso con la volontà di cambiamento i cui rappresentanti venivano dal popolo uniti dalla “rete”. La loro “divisa” era invariabilmente costituita da maglietta/felpa, jeans e zainetto in spalla. Un camuffamento studiato dagli strateghi di mercato al servizio della Casaleggio Associati per accalappiare i consensi dei giovani e dei quarantenni ancora con testa e stabilità economica da giovani.
I loro nemici politici erano coloro più anziani in giacca e cravatta quali Monti, Berlusconi o Draghi, allora alla BCE.
Se ci fate caso, la medesima strategia di marketing viene in piegata per venderci la guerra russo-ucraina: Puntin è l’anziano cattivo in giacca e cravatta. Il più giovane Zelensky, che pure è il capo di stato di un paese di 44 milioni di abitanti, lo vedete sempre vestito “casual” in stile grillino dei primordi. Significa che il suo ruolo è stato confezionato come “paladino del popolo” e dunque, col tempo, sembra essere lui quello destinato a prevalere. Naturalmente, con l’appoggio della UE dell'”esercito europeo” in un sanguinoso conflitto. Esattamente come Grillo che in pochi anni è passato, fintamente ostracizzato dalla stampa, dal 3% al 34% dei consensi elettorali.
Però, i veri vincitori del conflitto saranno USA e Cina.

22 marzo 2022

Verso una guerra triste

Ancora una volta lucida l’analisi di Arnaldo Vitangeli.
Capiamo perchè gli USA volevano Draghi a capo dello stato. Il presidente della repubblica è anche il capo delle forze armate. Renzi invoca l’incremento delle spese militari e l’esercito europeo. Gli altri agenti USA Boldrini, Grillo e Bergoglio tacciono secondo la regola del silenzio-assenso. Viceversa, l’altro massone Letta cerca di esacerbare gli animi alimentando le divisioni e invitando all’odio.
Avevo visto giusto. Le folli restrizioni pandemiche e le bollette esorbitanti hanno scopo di avvelenare la ribellione bloccando la popolazione dallo scendere in piazza a protestare causa semplice mancanza dei mezzi economici per farlo. Solo gli immigrati e i profughi hanno diritti in Italia. Il conflitto imprime un’accelerazione violenta al piano Kalergi.
Triste perché, come in ogni dove, saranno i più semplici e meno scaltri a subirne le conseguenze, dell’immane disastro economico e sociale cui stiamo andando incontro. Ma di guerre allegre non ce ne sono state mai, a dire il vero.

L’aumento dei prezzi di grano e fertilizzanti rischia di causare una crisi alimentare globale

https://www.ilpost.it/2022/03/21/invasione-ucraina-russia-grano-orzo-fame-mondo/

21 marzo 2022

Gagarin non è mai andato nello spazio

Nell’ex sfera d’influenza comunista, è stata rivelata una bufala della propaganda nei paesi sovietici (ad esempio Ungheria, Estonia e Polonia). Era un mito in cui tutti avevano creduto davvero, che l’aviazione sovietica l’ufficiale Yuri Gagarin avese compiuto un volo spaziale.

Molti governi occidentali erano a conoscenza di questo bluff sovietico ma non volevano rivelare la verità. Non era inteso che il popolino sapesse che l’Unine Sovietica era uno stato arretrato. Per alimentare l’antagonismo fra “superpotenze”.

Un libro interessante su tali fatti è “Gagarin: A Cosmic Lie” (“Gagarin – kozmikus hazugsag”, Budapest, 1990) del giornalista ungherese Istvan Nemere.

Bill Katsing rammentava spesso il libro “Russian space hoax” (“Beffe spaziali russe”) dello scrittore Lloyd Mallan.

La copertina di Russian space hoax di Lloyd Mallan.

15 marzo 2022

Verità o menzogna: siamo a un bivio, nella storia del mondo

Vent’anni fa, in Uruguay, una persona mi raccontò che sarebbe accaduto esattamente quello che stiamo vivendo adesso: le antenne wireless, le schedature, le limitazioni nei movimenti delle persone. Quella persona mi parlava come se avesse sottomano una sorta di calendario, di programma. Io obiettavo: ma dove le prendi, queste informazioni? Lui mi fece capire che sono alla portata di chi ha raggiunto una certa libertà mentale, e sa vedere che, all’uomo ordinario, “la storia” viene proposta come qualcosa che è già successo; mentre la storia – per chi gestisce l’essere umano, trattandolo come uno schiavo – si scrive prima ancora che accada. E in questa storia di oggi sono previsti tanti passaggi: quelli che abbiamo visto e altri passaggi, a venire, piuttosto scontati. Lo vedete, infatti? Non mollano: il loro piano procede spedito, tra un’emergenza e l’altra. Loro perseguono un disegno preciso, contro di noi: e sappiamo benissimo dove vorrebbero arrivare. Siamo appena usciti da due anni in cui ci hanno fatto vivere “come sorci”, e ci hanno già buttato dentro l’altro calderone, quello della guerra. Il loro progetto va ben oltre l’attualità: ben oltre il profilo sanitario, ben oltre i carri armati.

Michele Giovagnoli

Che fare, dunque? Qualcosa che sia proporzionato alla nostra possibilità operativa. Se arriva l’inverno, non puoi bloccarlo: devi difenderti dal freddo. Questo tempo richiede una estrema resilienza. Il più grande risultato ottenibile – preservarci integri – lo abbiamo già raggiunto, anche se abbiamo le ossa rotte: nel resto del mondo si balla e si canta, solo in Italia c’è chi ancora non può lavorare. Siamo di fronte a uno scenario che, comunque, non è ancora definitivamente chiuso: e pretendiamo giustizia, alla fine, per tutte le vessazioni, le discriminazioni e le persecuzioni che abbiamo subito. Un po’ alla volta, vedrete, la magistratura interverrà: è giusto reclamare una giustizia rapida. Ora, con l’irruzione della guerra, lo scenario di ieri sembra scomparso: e invece non è finito proprio niente. Noi intanto abbiamo combattuto contro un mostro enorme: volevano cambiarci anche fisicamente, farci genuflettere, abituarci alla sottomissione. E noi questa battaglia l’abbiamo vinta, a testa alta: abbiamo detto “no” alla crudeltà e “sì” alla vita. Ci abbiamo messo la faccia, senza mai cedere a nessun compromesso. Volevano cambiarci? Con noi non ce l’hanno fatta.

Il nostro avversario – nazionale, vassallo del grande avversario sovranazionale – questa battaglia l’ha persa, nel nostro caso. Adesso, poi, il fronte è ancora più ampio: perché l’azione di quelli che come noi, che hanno mantenuto vivo il desiderio di verità, ha costretto questa operazione a diventare molto cattiva: anche a livello internazionale, mondiale. Erano otto anni che c’era la guerra, in Ucraina, mentre mille altre guerre tormentano il mondo: ma oggi l’Ucraina diventa di colpo l’epicentro di una proiezione mondiale, proprio perché il disegno è più ampio e va oltre la storia. E questo disegno ha un protagonista: noi, gli esseri umani. Poi c’è chi gli esseri umani li ha creati e indottrinati: da sempre, siamo quello che ci dicono di essere. Quando mai abbiamo avuto la possibilità di avere dei nostri veri rappresentanti, a certi livelli? Quei livelli sono oltre la gestione ordinaria dell’umanità. Guardate il Movimento 5 Stelle: appena è salito di livello, è letteralmente trasmutato. E ora, proprio come gli altri partiti, ha votato tutte le misure che hanno comportato la nostra persecuzione.

Scimpanzé

L’essere umano è la vera risorsa, il grande “animale d’allevamento” di questo pianeta. Siamo un’anomalia, e a livello inconscio viviamo sempre questo duplice dramma: ci sentiamo orfani e clandestini, come se non avessimo genitori. La volpe, nel bosco, si sente a casa. E così lo squalo nell’oceano. Per loro, il bosco e l’oceano sono il mondo. Noi invece siamo l’unica specie che si isola dal mondo: l’unica specie che, per poter esistere, è costretta a distruggerlo, il mondo. Siamo l’unica specie che teme il mondo: l’immagine archetipica del terrore, per eccellenza, è proprio il bosco di notte, la “selva oscura”. E questo non è normale. Abbiamo il 98% del Dna dello scimpanzé, è vero. Però abbiamo un Rna (che codifica il Dna) che ha una capacità impressionante, molto maggiore di quella dello scimpanzé. E questo ci ha permesso di svilupparci così tanto. Ma, a monte: chi ha sviluppato il nostro Rna? Oltre 270 dichiarazioni scientifiche ufficiali lo confermano: l’uomo non discende dalla scimmia. Non veniamo dai primati: dentro di noi c’è qualcosa di strano.

Essendo un’anomalia, l’uomo non ha autonomia: è stato sempre “gestito”. Stando sempre ai libri di storia, fino a poche migliaia di anni fa, vivevamo ancora nelle caverne. Poi invece abbiamo scoperto che l’uomo delle caverne viveva a due passi da piramidi antichissime, realizzate in modo perfetto e allineate con le stelle. Il che presuppone conoscenze sterminate, che non si possono neppure comprendere, a meno che non si utilizzino strumenti di codifica che non appartengono alla scienza ufficiale. Quindi è evidente che c’è qualcosa che non va, in quello che ci hanno raccontato. E questo tempo che stiamo vivendo oggi è davvero straordinario: perché è come se il grande disegno, quello che c’è dietro, non potesse più essere tenuto nascosto. Ve ne sarete accorti: fino a qualche anno fa, le questioni erano essenzialmente nazionali. Oggi, invece, sempre più Stati, nel mondo, presentano dei leader che, tra loro, vanno perfettamente d’accordo. Il mondo non è più composto da centinaia di Stati: è costituito da due schieramenti. Solo due, capite? E questo tempo lo sta mettendo il luce: la realtà è ben diversa, da come viene presentata.

Vax

In tanti non la reggono, questa conoscenza: hanno ancora bisogno della fomentazione della rabbia, si perdono nei dettagli, non riescono a spingere lo sguardo oltre l’orizzonte. Quindi, almeno noi, cerchiamo di guardare alla Luna, non al dito che la indica. Siamo “esseri solari”, dobbiamo spingerci oltre la deformazione spazio-temporale. E quindi usiamolo bene, questo tempo: è lì la via di fuga. Si sta delineando un quadro sempre più netto e preciso. E tutta la strumentazione che viene utilizzata è la stessa che veniva impiegata a livello locale, nazionale. Questo dimostra che, a livello internazionale, erano già tutti d’accordo fin dall’inizio. Guardate cos’è successo a chi ha rifiutato il Tso: è stato emarginato, perseguitato e incolpato di tutto. E guardate cosa succede oggi con i russi: stesso trattamento, identico. Adesso non puoi più essere nemmeno un artista, un ballerino: se sei russo, vieni cacciato. Quindi la narrativa è la stessa. E dunque, lo si comprende: chi gestisce questa operazione è un solo soggetto. E per poterlo vedere, non possiamo più concentrarci solo sul fatto specifico: occorre alzare gli occhi al di sopra di questo pianeta.

Dall’alto, oltre le forme, coglieremo due protagonisti, al di là delle bandiere terrestri. Cristiani e musulmani, bianchi e neri: non conta, dobbiamo cogliere ciò che anima la materia, oltre il packaging esistenziale. Il “piano del cuore” lo senti quando vai oltre il contenitore. Dobbiamo cogliere quella che è una volontà di fondo: perché è proprio la volontà a creare il protagonista. Con questa logica, è più facile scoprire che esistono forze che operano nella luce e poi altre forze, che operano nell’ombra. Tantissime scritture antiche, alcune ritenute sacre, di questo nostro tempo parlano perfettamente. Lo stesso Libro dell’Apocalisse descrive i passaggi attuali con precisione impeccabile. Nell’Antico Testamento – non interpretato, ma tradotto alla lettera – si trova la cronaca, scritta in anticipo, di questi tempi. E tutti convergono su questo: siamo arrivati a un punto-limite. Sì, un piano esistenziale è giunto al limite.

Speranza

Abbiamo sempre vissuto pensando che ci fosse una grande umanità, e adesso scopriamo che una grande umanità non c’è: ci sono tante forme di umanità. Una di queste, se ne avesse avuto la possibilità, ci avrebbe già eliminati. Poi c’è una forma di umanità che, se non prende ordini, non riesce neanche ad alzarsi dal letto la mattina. C’è un’altra parte di umanità che si sta svegliando e sta acquisendo consapevolezza. E poi c’è una parte di umanità – alla quale apparteniamo anche noi – composta di individui che, fin da quand’erano bambini, sospettavano che ci fosse qualcosa che non quadrava. Ci facevamo quella famosa domanda: che cosa ci siamo venuti a fare, qui? Ecco, molte di queste domande ormai prendono forma: e siamo chiamati, anche, a costruire risposte. Da una parte c’è la spinta della luce, l’espressione “solare” che vuole sostenere un’evoluzione inarrestabile, e dall’altra c’è un esercito dell’ombra. Tutto evolve: liberarci, emanciparci, è un’espressione d’amore. Le forze del buio, invece, questo processo evolutivo vogliono bloccarlo e deviarlo.

Quando ti propongono di cambiarti il Dna, non stanno facendo quello che farebbe la natura (e la natura si muove nella luce: è il Sole ad aprire il fiore, in primavera). Ora lo vediamo: all’improvviso, le forze delle tenebre hanno una gran fretta. Tutti spingono: secondo questa narrazione, i “buoni” hanno un potere supremo, mentre i “brutti e cattivi” (ieri noi, oggi i russi) sono isolati. Ma se il potere dei “buoni” è così totale, perché ha proprio bisogno di toglierci la nostra libertà? Questa è una guerra, contro di noi. Ma non siamo venuti qui per sopravvivere: siamo qui per cogliere un senso superiore e diventarne i costruttori. Non siamo gli abitanti del nostro corpo: ne siamo gli imperatori. Spetta a noi, quindi, decidere che cosa essere – a differenza di una fetta di umanità che deve sempre ricevere ordini, perché non sa darseli. A cosa siamo chiamati, oggi? A discernere, a riconoscere la luce e le tenebre. Se durante la stagione Covid dovevamo preservare il nostro corpo, adesso dobbiamo preservare le nostre emozioni: dobbiamo proteggere la nostra capacità di sentire.

Il disegno è molto più ampio: è miope, chi si ferma all’Ucraina. Il seme non conosce la pioggia, ma sa che pioverà. Non abbiamo il controllo di tutti i dettagli, ma sentiamo che c’è dell’altro, in arrivo. E questo gesto di ricerca fornisce anche l’atteggiamento migliore, per sopravvivere a questo tempo così faticoso. Andiamo a cogliere il senso superiore, dentro a quello che stiamo vivendo. Perché stiamo soffrendo così tanto? Perché siamo stati attaccati così violentemente, e in modo così vile? Perché noi abbiamo chiesto di tornare in un mondo ben diverso da questo. Perché non apparteniamo a quella specie lì: e questa è una grande verità, esplicitamente dichiarata. Siamo diversi dalla maggioranza dell’umanità: la nostra sostanza esistenziale va oltre la mera sopravvivenza. Siamo qui per raccogliere il segreto dell’esistenza. E questo ci porta a conoscere. Siamone forti, allora, anche davanti a certe notizie. Oggi, ad esempio, spiegano che la fornitura energetica della Russia non è sostituibile, quindi andremo incontro ad anni di razionamento. E’ insopportabile, certo: ma ha un senso. Perché, in questa situazione, cominci a creare l’oltre.

Pass

Ha un tempo, questa operazione: non è infinita. Certo, non finisce domani: finisce quando sei pronto. Prepariamoci a navigare in un mare che rimarrà in tempesta ancora per un po’. Impariamo a navigare così: ogni volta che l’onda ti strattona, tu diventi qualcosa che è oltre te stesso. Ed è proprio questa la ragione per cui siamo qui. Ora fingono di apprestarsi a un ritorno alla normalità ordinaria? Stentiamo ad accostarcisi: sentiamo che sarebbe come entrare nel nostro passato, e tornare indietro è contro natura. La guerra? I nostri vogliono farla a tutti i costi, senza mai ascoltare le ragioni della controparte, che erano lì da vent’anni. E quindi: andiamo oltre tutto questo. Il mondo è impazzito: riuscire a vederlo, questo delirio, diventa davvero il momento in cui, finalmente, si può vivere qualcosa di superiore. Finalmente si può dare un senso a tutta la forza che si ha. Si può cominciare a giocare il gioco per il quale ci si è allenati così a lungo. E si cominciano a costruire, finalmente, i contenitori in cui allocare, con grazia, le tessere di un mosaico di verità.

Lo so, questo mondo non ci risuona dentro. Non può essere naturale il fatto che una persona, dalla nascita, abbia già un codice fiscale, appartenga a uno Stato e magari anche a una religione. Non è naturale essere alienati dalla natura, lavorare come merce e come carne da macello fino a settant’anni, per poi essere spremuti nella sofferenza fino alla fine. Non è normale: c’è un senso superiore, che va colto, perché l’essere umano non sta vivendo la sua vita. E’ stato creato, ma ora ne ha consapevolezza: ed è letteralmente in ostaggio. E dunque, dico: consegnateci la verità, è ora. E così, un po’ alla volta, anche sopravvivere diventerà più semplice. Ricordate quanto ci hanno ricattato, per imporci il Tso? Bene: ma noi lo abbiamo evitato lo stesso, il Tso. Superata la paura, abbiamo capito che le nostre priorità esistenziali erano altre: e non soffrivamo più. A un certo punto abbiamo sviluppato una sorta di insensibilità, rispetto a quella forma di dolore. Ancora oggi ti sparano addosso, ti tolgono ogni diritto e ogni libertà, ogni istinto alla verità: ma tu sei ancora lì, e non soffri più.

Guerra

Io ho girato più di cento piazze italiane, e le persone mi dicevano: io adesso sono molto più forte di prima; ho mille difficoltà e devo fare i conti con tante scomodità, ma sto molto meglio di prima. E adesso, se ci voltiamo indietro e guardiamo a quello che abbiamo fatto, capiamo che abbiamo scritto una delle pagine più belle, per le nostre anime. Abbiamo mantenuto la nostra posizione: come un noce in inverno, che viene spogliato di tutto ma non si spegne, avendo trasferito le sue energie sotto terra. Non si spegne, il noce: ed è pronto a ripartire. Non finirò mai di ringraziarvi: ci siamo dati la possibilità di vivere, insieme, questo viaggio, quest’avventura, questo passaggio sull’orlo dell’impossibile. Ed è successo qui, nel nostro piccolo, in Italia. Ecco, adesso questo orizzonte si allarga. E ci ritroviamo accanto agli spagnoli, ai canadesi: avevano capito che era una farsa, quello che ci stavano raccontando. C’è gente che vive nel Gabon, che sa che è tutta una farsa. Anche i russi lo hanno colto, il disegno superiore: la vita umana non è spontanea, è indirizzata. L’uomo non è libero di espandersi, resta un animale d’allevamento.

E così abbiamo fatto un salto, siamo saliti: preservandoci, oggi possiamo stringere un’alleanza che va oltre le bandiere e le appartenenze, per arrivare a creare una saldatura aurea tra le varie anime che stanno spingendo per solcare questo tempo. Se il cuore è sintonizzato, la testa poi sa cogliere la verità. Abbiamo imparato a non credere più a quello che ci raccontano. E’ così che si penetra, si solca questo tempo: e si incide la strada. Come diceva Nietzsche: diventate duri, fino al punto di riuscire a incidere. Non siete venuti qui per rotolare, ma per lasciare un segno. Siete venuti qui per scriverla, una storia: non perché qualcuno la scriva su di voi, raccontandola poi sempre come pare a lui. La storia è sempre stata scritta da chi ha vinto. E chi le ha vinte, le battaglie? Chi le ha create. Chi ne ha avuto bisogno, per raccontare una storia agli esseri umani, affinché credessero che fosse tutto così. Dunque, andiamo oltre: cogliamo, della realtà, l’identità superiore. Allora, sarà tutto più chiaro: e sarà molto più facile affrontare la situazione, dando finalmente un senso al nostro essere qui.

(Michele Giovagnoli, “Luce e buio”, video su Facebook il 14 marzo 2020). ( https://www.libreidee.org/2022/03/verita-o-menzogna-siamo-a-un-bivio-nella-storia-del-mondo/ )

NOTA Sarò assente dal sito per qualche giorno. Fate buona guardia! A.

14 marzo 2022

Artemis costa troppo, una scusa per annullare il lancio?

Secondo un revisore dei conti statunitense, ogni lancio del sistema di lancio spaziale costerà un “insostenibile” $ 4,1 miliardi

Il sistema di lancio SLS.

Questo probabilmente non sorprenderà nessuno che abbia osservato da vicino lo sviluppo del prossimo razzo gigante della NASA, lo Space Launch System (SLS), ma sarà costoso da usare. 
Come, davvero costoso – per un importo di $ 4,1 miliardi per lancio, secondo l’ispettore generale della NASA. 
È più del doppio del costo di lancio previsto originale.
È anche una quantità assurda di denaro, che arriva a un enorme $ 58.000 per chilogrammo lanciato nell’orbita terrestre bassa se si deve credere ai pesi del carico utile previsti. 
Certo, SLS sarebbe potenzialmente il più grande sistema di lancio mai creato quando (o se) lascia il suolo. 
Pertanto, avrebbe la capacità unica di lanciare payload singoli che non erano mai stati possibili prima. 
Allora, dove è andato tutto così male? ( https://www.universetoday.com/154957/according-to-a-us-auditor-each-launch-of-the-space-launch-system-will-cost-an-unsustainable-4-1-billion/ )

Ve lo scrivo da mesi. La NASA lo sa, lo sa che ci sono centinaia di terrapiattisti e complottisti pronti a seguire la traiettoria disegnata dall’enorme missile, visibile da grande distanza. Si verificherebbe, in tal modo, che il razzo non va nello spazio ma si schianta in mare in una zona remota nel triangolo delle Bermuda.
Scommetto che Putin o Lavrov potrebbero minacciare “interferenze” con la missione. Così Biden avrebbe un’ottima ragione: “è colpa dei russi!”.

PS Per me, la guerra distrae dal pensare alla forma della Terra. Avete visto in TV, nel giro di 24 ore, sono passati dai medici e virologi con immagini truculente delle sale di terapia intensiva a generali ed esperti di geopolitica con immagini truculente provenienti dall’Ucraina. Però, la struttura della comunicazione è rimasta immutata. Impressionante, vero?
Intanto Mazzucco, pur di distrarre, pubblica le bufale diramate dal Potere: https://www.luogocomune.net/21-medicina-salute/5963-evidenze-di-una-relazione-tra-la-malattia-covid-19-e-l%E2%80%99esposizione-a-onde-elettromagnetiche-da-comunicazioni-wireless-a-radiofrequenza-incluso-il-5g

13 marzo 2022

Ci manca un pezzo di Terra?

Lo si nota di più nella mappa della Terra coi quattro cantoni. Nell’oceano Pacifico, c’è “troppa acqua”, come se ci trovassimo di fronte a uno sbilanciamento delle terre emerse sul piano terrestre. Il “globo” sarebbe ricoperto dalle acque per il 71% ma è davvero così nel mondo reale? Secondo la sezione aurea (16:9), presente ovunque in natura, la superficie coperta dalle acque dovrebbe essere del 56% ossia meno del 71%.
Forse ci nascondono qualcosa.

Nel quadrante pacifico “manca” un continente?

L’ammiraglio Richard Byrd testimoniò, durante un’intervista televisiva, l’esistenza di un continente inesplorato vasto come “mezza America” (parole testuali) oltre il polo Sud. Un territorio vergine dal clima mite con un aspetto lussureggiante e laghi dalle acque cristalline.
Nella misteriosa mappa di Urbano Monte del 1587 (i587, in effetti), egli disegna territori abitati adiacenti l’Antartide e protesi verso l’equatore, quindi, dal clima ragionevolmente migliore di quello antartico. Forse lì esistono specie animali e vegetali endemiche (specifiche di quei luoghi) oppure specie ancora viventi mentre sono andate estinte nei continenti conosciuti.
Sono forse queste le lande osservate da Byrd e dalla sua spedizione?

Mappa di Urbano Monte. Le frecce indicano vaste “protusioni” di territorio antartico verso nord. ( https://it.wikipedia.org/wiki/Urbano_Monti )
11 marzo 2022

Il terrorismo mediatico della 7, TV spazzatura

Traumatizzano la gente con lo spauracchio nucleare. Le bombe atomiche non esistono. Zelensky, su ordine di Biden, preme per allargare la guerra al mondo intero. Il gran Reset è in fieri. Del resto Grillo, che è un agente degli angloamericani (vedi Britannia) come scrivo dal 2008 (duemilaotto), faceva uno spettacolo chiamato Reset.
Sono smaniosi di scatenare un sanguinoso conflitto mondiale.

11 marzo 2022

Terra piatta: lo dice la Bibbia?

Filmato interessante, utile per la riflessione. In sintesi, le mie considerazioni:

  • Non c’è alcuna prova reale che la Terra si muova, ne ruotando intorno al proprio asse ogni 24 ore ne orbitante attorno al Sole ogni 365 giorni.
  • La fotografia a raggi infrarossi, in particolare, conferma che non si rileva curvatura terrestre per migliaia di km quando, per una sfera di 40.075 km di circonferenza a 300 km di distanza (es. Torino-Verona), ci dovrebbero essere già 7 km di abbassamento della superficie a causa della curvatura del globo.
  • La Bibbia suggerisce in molti passi che la Terra sia piatta, che esista una cupola che ci sovrasta, sia che siano Sole, Luna e stelle a muoversi.
  • La Bibbia viene di continuo “riveduta” per alterarne la Verità originaria. Col pretesto che sarebbe “ispirata” da Dio e non “dettata” (a differenza del Corano). Consiglio di scaricarsi la Giovanni Diodati originale del 1607. ( https://www.evangelici.info/files/diodati_1607.pdf )
  • Nelle scuole religiose, fino a un secolo fa, il sistema copernicano non era accettato di buon grado. Esso ha prevalso soltanto dopo il prevalere della scuola dell’obbligo statale e laica.
  • L’inganno eliocentrico (diabolico) è partito proprio con l’attribuire alle scritture sacre un valore allegorico anziché letterale. Per cui, anche l’esistenza dell’inferno è diventata un’allegoria! Non è furbo!?
  • Nel libro ANNO DOMINI ho abbondantemente dimostrato che la Storia è fasulla, Cristo è vissuto mille anni fa (come dimostrato dalle date su conii e documenti antichi), la civiltà “greco-romana” fu spazzata via da un cataclisma improvviso di cui è stata cancellata memoria storica.
  • Eratostene è un personaggio di cui non v’è traccia nei libri di Storia fino a qualche decennio fa. Per oltre 2000 anni, dove sono stati conservati e come sono stati tramandati i documenti contenenti la biografia e la descrizione del suo famoso esperimento? (Ciò vale per tutti i documenti pre-medievali)

Il tizio del video è completamente infuso della “matrix” in cui siamo stati ingabbiati per tutta la vita. Spero per lui che riesca a uscirne.

Moneta del 1659 o del X659?
10 marzo 2022

Significato esoterico della guerra [1]

Mariupol significa “città di Maria”. In spregio a suo figlio Gesù hanno bombardato proprio l’ospedale pediatrico. Tanto è vero che sotto il regime comunista (satanico) le avevano cambiato nome come per la “città di san Pietro” (San Pietroburgo). Come vi ho spiegato molte volte, l’ateismo è una beffa satanica. Tutti i maggiori teorici del comunismo e del socialismo ateo e materialista sono stati massoni o discepoli del diavolo. Non escludo il bombardamento di antiche chiese ed edifici onde cancellare i residui della Tartaria i quali dimostrano che la Storia che sta scritta sui testi scolatici è interamente fasulla.

Vi ho anche sempre spiegato che le guerre servono a mescolare le razze generando maree di profughi. Anche la guerra in Ucraina serve a riempire la UE (e solo essa) di profughi per ammorbare le identità nazionali creando il “popolo europeo”. Ve lo scrissi anche dopo le elezioni europee del 2014 commentando l’alleanza di Grillo con Farage. Avrebbero fatto uscire la GB dall’unione e poi riempito l’Europa continentale con profughi, cosa che Soros sta facendo imperterrito da decenni con la magistratura italiana che punisce senza tregua chiunque si opponga ai “migranti”. Se l’Italia non è ancora affogata per ai clandestini, è perché costoro da qui se ne vanno altrove. Quindi, dai magistrati italiani agli ordini di Washington a Putin, sono tutti complici, capito? E tutti al servizio di Belzebù.

9 marzo 2022

Arriva la carestia, come profetizzato nelle Scritture

Un’altra che recita a soggetto come Fusaro. Salvini lo hanno mandato in Polonia come spedirono Bossi in Serbia per magari farli processare dal Tribunale penale internazionale come complici di Milosevic e Putin.

“Costi alle stelle Panettieri nel baratro”

a guerra in Ucraina, granaio d’Europa, rischia di far schizzare il costo del pane a livelli record. Il prezzo delle farine di grano tenero, infatti, è già cresciuto del 4050%. Nel giro di anno sono aumentate del 150% e, secondo Unione Artigiani, “le scorte sono a rischio”. “Non possiamo scaricare questi aumenti in un colpo sul prezzo del pane”, spiega Stefano Fugazza, presidente di Unione Artigiani, terza generazione di panettieri da 73 anni a Lambrate.
“Si lavora in perdita per mantenere il rapporto con i clienti – prosegue –. Ma fino a quando noi panettieri potremmo reggere? Il caro energia ci ha già messo in ginocchio. Ci sono decine di panetterie a rischio chiusura”. E la situazione sembra destinata a peggiorare.
“L’intera filiera del pane è a un passo dal baratro – prosegue Fugazza – da tempo sono impazziti anche i valori di burro, lieviti, olio, marmellate, cioccolato. Fra poco mancheranno i fertilizzanti che arrivano dall’Ucraina per i campi di mais, i coltivatori sono già alle prese con il caro gasolio agricolo”.
( https://www.ilgiorno.it/milano/cronaca/costi-alle-stelle-panettieri-nel-baratro-1.7443592 )

Dopo la pestilenza e la guerra mondiale, si aggiunge la carestia. Le sacre scritture si stanno adempiendo. Significa che siamo davvero negli Ultimi Tempi.

http://www.benmelech.org/profezia/ultimi-giorni-sinottici.htm

8 marzo 2022

Sui “telefoni satellitari”

Sono un oggetto misterioso. Costosi ma con prestazioni molto basilari. Alcuni funzionano soltanto in maniera unidirezionale inviando brevi messaggi SMS o richiesta di soccorso. Hanno grosse antenne e batterie potenti per collegarsi con torri terrestri utilizzando frequenze particolari. Anche il GPS dei normali telefoni cellulari è basato su triangolazioni dei ripetitori terrestri. Viceversa, non potrebbero essere così precisi come quando, ad esempio, entriamo in una rotatoria e il navigatore dice “Esci dalla rotonda”. I satelliti GPS, se esistessero, a causa della distanza non potrebbero rispondere così prontamente. Bisognerebbe portare in laboratorio uno di questi aggeggi e vedere su quali frequenze lavora.
Verosimilmente, vengono impiegate bande vicino a quelle dei radioamatori il cui segnale viaggia per migliaia di km come si evince dal video sotto.

Sui grattacieli ci sono le antenne che emulano le telecomunicazioni satellitari.
6 marzo 2022

Aggiornamento listino prezzi di Lulu

Ho ricevuto una email da Lulu nella quale mi si avvisa che Lulu incrementerà il prezzo dei libri. Così dovrò aggiornare il prezzo dei miei libri, altrimenti, lo faranno loro unilateralmente. Perciò, io avviso i lettori qualora intenzionati a fare acquisti a sbrigarsi, mancano pochi giorni al cambiamento. L’aggiornamento si riverbererà sulla distribuzione globale incluso Amazon.

https://www.lulu.com/spotlight/galuppini

OT Osservate che il cielo assomiglia a una volta solida di metallo fuso come dicono le Scritture. Gli astronomi lo vedono ma non se ne accorgono ottenebrati dai demoni che inquinano i loro pensieri col modello eliocentrico dell’universo infinito. La Via Lattea è una sorta di cicatrice nel Firmamento la cui origine andrebbe approfondita.

5 marzo 2022

Il mistero degli ordigni nucleari

Un tema che pochi osano affrontare: l’esistenza o meno delle bombe atomiche. Sembra un argomento assurdo ma è così? Nessuno di noi ha mai assistito dal vero a una esplosione atomica e a Hiroshima e Nagasaki la vita scorre normale senza alcuna traccia di radiazioni residue. Ne parliamo stasera con Lupo Grigio alle 21:00.