Archive for dicembre, 2012

30 dicembre 2012

Il 2012 di PianetaX

I programmi delle statistiche di WordPress.com hanno preparato un rapporto annuale 2012 per il mio blog.

Ecco un estratto:
Clicca qui per vedere il rapporto statistico completo.

BUON 2013 a tutti!
I video del Convegno internazionale sulla singolarità lunare del 29-9-2012:



Annunci
29 dicembre 2012

La verità dello sbarco sulla Luna

La verità dello sbarco sulla Lunadocumentario completo in italiano (The Truth Behind The Moon Landings) è un film del 2003 sulla beffa delle missioni Apollo con Ralph Renè e Bill Kaysing. Interessante la ricostruzione hollywoodiana di un falso scenario lunare. Ancora e sempre manca Neil Armstrong mentre immancabile è Buzz Aldrin come presenti sono i debunker Jim Oberg e Jay Windley (di cui si parla anche nel mio libro). Presente anche sir Patrick Moore astrofilo britannico recentemente scomparso.

27 dicembre 2012

In the shadow of the Moon

In the shadow of the Moon (2007) – full documentary  (All’ombra della Luna) può essere annoverato tra la non folta schiera dei documentari di fantascienza perché riguarda un espisodio storico mai avvenuto: la conquista della Luna.
Questo lungometraggio è una di ciò che definirei “prova indiretta” della beffa. Infatti, in ben 100 minuti di film, ad esempio, non vi è la partecipazione di Neil Armstrong, primo supposto uomo sulla Luna. Egli è a malapena menzionato e nell’unico spezzone d’archivio in cui appare mostra una faccia che si commenta da sola (minuti 30°- 32°). Un po’ come girare un documentario sulla scoperta dell’America senza quasi mai citare Cristoforo Colombo!

23 dicembre 2012

Una storia di Natale

Fare del male è facilissimo, è fare del bene che è difficile.
La generosità di Bill è, tuttavia, ben tratteggiata da un episodio avvenuto il giorno del Natale 1989 e raccontato da Sharon McDonald.
Nell’ottobre di quell’anno lei si era trasferita, per un colpo di testa da adolescente, dalla baia di San Francisco alla zona di Seattle. Squattrinata, aveva con sé nient’altro che uno zainetto pieno di vestiti estivi di un viaggio che aveva compiuto con sua madre. Conosceva lassù solamente suo zio Irv che la ospitava temporaneamente finché non avesse trovato un posto dove stare. A dicembre, trovò un impiego attraverso un’agenzia di lavoro
interinale potendosi finalmente permettere indumenti nuovi per l’inverno e per recarsi in ufficio. Il giorno di Natale rimasero in casa solo lei e lo zio seduti in cucina quando il telefono squillò. Era Bill Kaysing che annunciava il suo imminente arrivo per vedere il vecchio amico Irv Thomas, colui che aveva avuto l’idea delle crociere fluviali.
Durante la conversazione, attorno al tavolo della cucina con il nuovo arrivato, le chiacchiere si posarono su Sharon. Bill le chiese cosa le interessasse fare nella vita. La ragazzina rispose che avrebbe voluto fare l’attrice e illustrò un suo progetto teatrale. Ore più tardi, quando Kaysing stava per lasciare zio e nipote, trasse fuori dal portafogli una banconota da 100 dollari e, allungandola a Sharon, disse: “Tieni, questo è per fare partire il tuo progetto”. Sharon rimase di stucco, ringraziandolo a profusione. Lo zio commentò: “Non so se l’ho mai visto tirare fuori grosse somme di denaro ma spesso fa cose che mi colgono di sorpresa”.

Un episodio tratto dalla biografia di Bill Kaysing: LA PENNA PIÙ VELOCE DEL WEST.

copertina-bill-kaysing-astronautaquadro

20 dicembre 2012

Città fluttuanti su Venere

Qual è il luogo, nel sistema solare, più climaticamente simile alla Terra? La risposta è: Venere a circa 50 km di altezza. Sappiamo che l’atmosfera venusiana è densissima con temperatura al suolo di oltre 450° a pressione di 93 atmosfere,  incompatibili con qualsiasi forma di vita conosciuta.

Tuttavia, se analizziamo i dati climatici in nostro possesso, verifichiamo che ad altitudine di 50-55 km la temperatura e la pressione atmosferica sono paragonabili a quelle riscontrabili sulla superficie terrestre. Lecito quindi immaginare che una forma di colonizzazione di Noctifero, Espero, Mortifeo, solo alcuni dei tanti suoi nomi, potrebbe avvenire tramite città galleggianti, fluttuanti nell’atmosfera.

Grafico pressione temperatura altitudine su VenereA quell’altezza i fenomeni atmosferici dovrebbero essere limitati, tali da garantire stabilità agli insediamenti sospesi. L’esperienza di Felix Baungartner dimostra che si possono costruire palloni giganteschi in grado di sostenere grossi pesi, specie in atmosfere dense come quella venusiana.

Rappresentazione artistica di una citàà fluttuante su Venere

Il problema dell’approvigionamento energetico non sussisterebbe sicchè a quella quota la vicinanza al Sole e l’altitudine, che consente di esporre dei pannelli fotovoltaici in qualunque direzione, permetterebbero di ottenre tutta l’energia elettrica necessaria. Essa servirebbe in primis per estrarre ossigeno, idrogeno e azoto dall’atmosfera locale in modo da ricrearne una respirabile negli ambienti e genrare naturalmente acqua. Rimarrebbe il problema del reperimento del “suolo” cioè del terreno ove coltivare vegetali ad uso alimentare. Si può immaginare l’utilizzo di sonde scavatrici automatiche che possano affondare sulla superficie di Venere a reperire terreno che poi venga trasformato in terra fertile nelle isole fluttuanti. Da stabilire la composizione dell’aria a quell’altezza, dove  l’ossigeno è un gas in risalita, e l’impatto del vento solare.

Rappresentazione artistica di avamposto, base scientifica su Venere sostenuta da palloni aerostatici

Il giorno venusiano è più lungo del suo anno cioè 243 giorni terrestri contro i 224 necessari per fare il giro intorno al Sole. Quindi le città venusiane fluttuanti dovrebbero muoversi, spinte da venti o propulsione artificiale, attorno al pianeta in 24 ore per mantenere il ritmo circadiano terrestre, aiutate da certe correnti d’alta quota che circolano Venere in 50 ore.. Peobabilmente enormi eliche mosse da energia solare potrebbero svolgere questo compito.
Perchè un ente spaziale qualsiasi non manda su Venere un pallone stratosferico con telecamera e sensori alimentati a pannelli fotovoltaici? Servirebbe da laboratorio per testare la possibilità di futuri avamposti abitati. Ciò avrebbe molto più senso di improponibili progetti di terraforming, cioè rimuovere gran parte dell’atmosfera, aggiungere ossigeno e accelerare la velocità di rotazione del pianeta sul proprio asse.

19 dicembre 2012

Tokyo godfathers – I padrini di Tokyo

La pellicola di stasera è un film natalizio bellissimo: Tokyo godfathers – I padrini di Tokyo – full movie – film completo in italiano. I curatissimi sfondi di una Tokyo imbiancata dalla neve fanno da palcoscenico alle avventurose vicissitudini di tre vagabondi: un barbone, un omosessuale e una ragazzina scappata di casa. Film scritto, sceneggiato e diretto da Satoshi Kon per gli amanti dell’anime giapponese d’autore e non solo.

14 dicembre 2012

La truffa del “riscaldamento globale”

Come potete osservare probabilmente, se appiccicate il naso alla finestra, fuori sta nevicando di brutto. Con buona pace della teoria sul riscaldamento globale. Perchè il “global warming” è una delle tante truffe orchestrate per offrire un indebito vantaggio competitivo alle aziende USA a discapito dell’Europa. Qui i falsi ambientalisti, da Greenpeace a Legambiente, inneggiano a Barrack Obama chiedendo che l’Europa e l’Italia osservino pedissequamente la “roadmap” di riduzione dell’emissione di anidride carbonica in atmosfera. Senza minimamente menzionare che il Nordamerica, maggiore produttore mondiale di CO2, non aderisce al protocollo né lo farà mai.

Vediamo di capire. Ci stiamo allontanado da un’era glaciale quindi la temperatura media sta lentamente salendo per un motivo incognito poichè sconosciuta è la ragione cosmica o endogena che provoca le glaciazioni. Inoltre, il vero motivo dell’aumento della CO2 è verosimilmente collegato al feroce disboscamento degli ultimi 200 anni per fare spazio a coltivazioni e insediamente del crescente numero di esseri umani. Ciò ha drasticamente diminuito la quantità degli alberi esistenti. Le piante, attraverso la fotosintesi clorofilliana, sottraggono anidride carbonica all’atmosfera e acqua dal suolo per creare la materia vivente vegetale, “organicando” il carbonio. Perché non si combatte l’effetto serra semplicemente riforestando ovunque possibile?

Il global warming, come ci viene venduto, è una beffa, al pari della Luna, imbastita da scienziati nel ruolo di preti simoniaci al soldo dell’ultima superpotenza rimasta: per il loro fosco interesse disposti alla menzogna, ad alterare dati e grafici. Gli Stati Uniti da noi stanno rottamando la Fiat, dopo averla impiegata per risanare la Chrysler, stanno chiudendo l’ILVA per favorire le acciaierie di Pittsburgh, stanno imponendo i libri di scuola digitali per rimpinzare la Apple egli altri fabbricanti di e-reader facendo fallire i nostri editori scolastici. Vogliono tagliare le pensioni ai nostri anziani, far chiudere ospedali, tribunali perfino, per farci acquistare i cacciabombardieri F-35 made in USA. Rammentatelo mentre guardate scendere la “candida neve sul monte Soratte”, per citare il poeta latino Orazio.

Mappa dei paesi aderenti al Protocollo di Kyoto - Febbraio 2012

Legenda: VERDE = Stati che hanno ratificato il trattato MARRONE = Stati che non intendono aderire ROSSO = Stati che si sono ritirati dal Protocollo di Kyoto GRIGIO = Stati che non hanno preso posizione. (aggiornata febbraio 2012)

12 dicembre 2012

Ighina e Bendandi su UFO International Magazine

Sul nuovo mensile UFO International Magazine di dicembre 2012 viene pubblicato, oltre al mio articolo Alieni: un approccio filosofico, anche un interessante pezzo di Solas Boncompagni e Maurizio Monzali sulle teorie scientifiche di Raffaele Bendandi e di Pier Luigi Ighina.
UFO International Magazine dicembre 2012Sono stato molto onorato della presenza di Paola Lagorio al Convegno internazionale sulla singolarità lunare del 29 settembre 2012 a Piadena (CR). Nikola Duper è l’autore dell’ottimo filmato.
Ecco la copertina del libro su Raffaele Bendandi, Ombre sul Sole scritto da Paola Lagorio:

Ombre sul Sole - Paola Lagorio

10 dicembre 2012

Quattro anni senza Ralph Renè

Sono oggi trascorsi 4 anni precisi dalla scomparsa di Ralph Renè autore di diversi libri tra cui Nasa mooned America!, caposaldo nel dimostrare impossibile lo sbarco sulla Luna soprattutto a causa delle radiazioni. Ralph non aveva mai manifestato tendenze suicide ma l’incidente stradale dell’8 dicembre 2008 aveva talmente aggravato le sue condizioni fisiche, da non riuscire a riposare, nemmeno a stare seduto senza sentire forti dolori.

Alla fine di novembre, solo una decina di giorni prima, Jarrah White lo aveva sentito per telefono e, trovandolo in grande sofferenza, aveva avuto la sensazione che si stesse spegnendo poiché l’assicurazione sanitaria gli aveva negato un intervento all’anca di cui aveva grandemente bisogno. Jarrah gli chiese: “Ralph, ti può suonare una domanda stupida, ma quanto tempo pensi ti rimanga?” Ottenne in risposta un secco “finchè riesco a resistere”.

Se Renè avesse potuto sottoporsi all’operazione, oggi probabilmente sarebbe ancora vivo, avrebbe 79 anni. Un articolo in sua memoria e una lunga intervista a Ralph Renè sono contenuti nel mio libro LUNA & NASA: il sogno proibito. Sottoscrivo la frase finale di Jarrah nel video: Ralph (che lavorò anche come vicesceriffo per la contea di Passaic), “visse questa vita lottando per la verità, per la giustizia e per ciò che riteneva giusto”.

9 dicembre 2012

Idea regalo per Natale 2012

In questo video in inglese Sotiris Sofias, scrittore greco autore di La Stella di Betlemme decifrata, illustra lo straordinario fenomeno astronomico che segnò la nascita di un messia a Betlemme di Giudea, atteso dagli ebrei da 13 secoli. Consiglio questo volume di oltre 200 pagine come regalo utile, per lo spirito e la mente, non solo in omaggio per altri ma anche per noi stessi, in preparazione del nuovo ordine globale in piena manifestazione.

Intervista di Sofias alla televisione greca:

6 dicembre 2012

UFO International Magazine – dicembre 2012

Uscito il primo numero, dicembre 2012, di UFO International Magazine, riedizione di UFO Notiziario, diretto da Roberto Pinotti. La rivista ospita, tra gli altri, un mio articolo intitolato Alieni: un approccio filosofico.
Rispolverando la mia vecchia laurea in Scienze Naturali, indirizzo paleobiologico, con la mia passione per la filosofia, ho provato a immaginare, se gli ET esistono, quale sarebbe la loro posizione tassonomica universale, la loro sistematica filogenetica. Tra animali, umanità ed esseri soprannaturali.  L’Umanesimo nel 1400 posizionava l’uomo tra animali e “angeli”, noi abbiamo percezione della morte come certi animali, gli angeli sarebbero immortali e gli extraterrestri?
Se volete conoscere la mia risposta a queste domande, non vi resta che fiondarvi in edicola!

UFO International Magazine - dicembre 2012

3 dicembre 2012

Caleidoscopio Marte

Libro unico nel suo genere in italiano. ISBN: 9781326576592 (copertina morbida – cm 15 x cm 21 – pagine 130) Volume con oltre 70 strabilianti fotografie INTEGRALMENTE A COLORI – prezzo € 33,95 più spese di spedizione.
Il prezzo non indifferente è dovuto alla stampa completamente in quadricromia per rendere fedelmente i veri colori del pianeta “rosso”.

Acquista CALEIDOSCOPIO MARTE su Lulu.com

Il più avanzato libro al mondo che illustra integralmente tramite oltre 70 fotografie a colori le anomalie marziane. Nelle immagini inviate a terra dalle numerose sonde, si individuano strane fattezze non riconducibili a un pianeta biologicamente “morto”. Si avvale della prefazione di Roberto Pinotti segretario del Centro Ufologico Nazionale. Vengono mostrate e commentate le immagini che ritraggono foreste, laghi e canali sul pianeta Marte. Le fotografie sono tratte dai siti istituzionali delle agenzie spaziali internazionali ma di esse si rinvengono solo sparuti e fantasiosi commenti nelle sedi accademiche. L’autore discute della possibile terraformazione di Marte attraverso specie vegetali terrestri. La questione viene affrontata dal punto di vista delle fisiologia vegetale e della climatologia. Il testo include una discussione sulla fattibilità dei viaggi interplanetari includendo un articolo, inedito in italiano, dello scrittore Ralph Renè.

Albino-Galuppini_Caleidoscopio-Marte

2 dicembre 2012

2012 the end of world

2012 the end of world – full movie di Roland Emmerich. (2:31:24)