Archive for dicembre, 2016

31 dicembre 2016

Buon anno 2017!

Auguri di Buon Anno a tutti i lettori di PianetaX e del canale Youtube dal medesimo nome! Iscrivetevi, se vi interessano.
Cosa prospettare per l’anno entrante? Cose che ho già scritto e riscritto, detto e ridetto. Ripropongo alcuni articoli significativi pubblicati in passato in cui avevo anticipato cosa sarebbe successo:

Risultato delle elezioni del 24-25 febbraio 2013

Previsioni per il 2014, facili profezie

Il trasformista

Chi è in realtà Matteo Salvini

Il giochetto sporco dei sondaggi immaginari

Clandestini, in Sardegna non ce ne stanno più ma ne continuano lo stesso ad arrivare

Meningite, le due studentesse uccise dallo stesso batterio

Il piccolo grande segreto del sistema finanziario

I bilanci di Trenitalia e NTV sono fasulli?

Immigrazione: la Casa Bianca si affida ai privati

Annunci
30 dicembre 2016

I Rottami, il Jumbo Jet e l’Uragano

Francis Crick (8 giugno 1916/28 luglio 2004) è stato uno scienziato inglese noto per essere il co-scopritore della struttura della molecola del DNA nel 1953, al fianco di James D. Watson.

Arjun Walia per humansarefree

Francis Crick e James Watson hanno ricevuto congiuntamente il premio Nobel nel 1962 per la Fisiologia e per la Medicina “per le loro scoperte riguardanti la struttura molecolare degli acidi nucleici e la loro importanza per il trasferimento di informazioni nella materia viva.”
Era chiaramente un brillante scienziato a cui purtroppo, come per molte altre menti brillanti che sono emerse con teorie che sfidavano i quadri accademici accettati in quel momento, non è stato dato allora molto risalto sulla ‘stampa’.
Nel suo libro pubblicato nel 1982 ‘La vita stessa’ egli sostiene come non sia possibile che la molecola del DNA abbia cominciato qui il suo cammino sulla Terra e che doveva quindi essere giunta da qualche altra parte.
All’interno della comunità scientifica ufficiale, la teoria generalmente accettata è che siamo il risultato di un gruppo di molecole urtatesi e combinatesi accidentalmente l’una nell’altra, creando così la vita.
Tuttavia, secondo Francis, siamo il risultato di ciò che ora è universalmente conosciuto come Panspermia Diretta. Crick ed un chimico britannico, Leslie Orgel, pubblicarono la loro ricerca sulla panspermia nel mese di luglio del 1973.
La loro teoria spiega che: “Gli organismi sono stati volutamente trasmessi alla Terra da esseri intelligenti provenienti da un altro pianeta. Abbiamo concluso che è possibile che la vita abbia raggiunto la terra in questo modo, ma che l’evidenza scientifica è insufficiente al momento per affermare qualcosa sulla probabilità dell’evento. Richiamiamo l’attenzione ai tipi di prove che possano gettare ulteriore luce sull’argomento“.
Per quanto riguarda i pensieri di Crick sulla teoria che siamo il risultato di molecole urtatesi accidentalmente le une nelle altre, ciò ha la stessa probabilità di un assemblaggio di un jumbo jet colpito da un uragano in un deposito di rottami. In altre parole, la teoria ufficiale ha poca o nessuna credibilità.


Quando si tratta della teoria di Crick, ci sono stati alcuni che hanno esteso il suo lavoro ed hanno effettivamente trovato alcune prove a favore. Forse Crick aveva qualche prova o non è stato in grado di collegare alcuni punti?
Dopo tutto, le teorie di questo tipo non nascono dal nulla e questo signore ha vinto il premio Nobel per lo studio del DNA. Pensieri come questo non dovrebbero essere presi alla leggera e le prove dovrebbero essere esaminate con attenzione per vedere se si tratta di una ipotesi plausibile.
Si prega di tenere a mente durante la lettura dell’articolo che segue che, anche se abbiamo scoperto molto, dobbiamo ancora identificare le funzioni biologiche di grandi porzioni del nostro DNA. ( http://offskies.blogspot.it/ )

29 dicembre 2016

ISS: immagini irreali dall’orbita bassa

Serie di sequenze sulle presunte orbite effettuate dalla ISS, la Stazione Spaziale Internazionale. Davvero spettacolari se non fossero confutate dalla prospettiva legata all’orbita che staziona, ci dicono, ad una altitudine di 400 km e la dimensione del Globo, ed anche dalla improbabilità dei movimenti legati anch’essi dalla rilevante differenza tra le due velocità. (dal canale Youtube Genere Rock)

28 dicembre 2016

Com’è che oggi dall’ambiente cattolico sta risorgendo la cosmologia della terra piatta?

Ma possibile che questi cristiani continuino a combattere battaglie assurde per realtà che non esistono? L’ultima trovata è il ritorno alla teoria della terra piatta. ( https://it.answers.yahoo.com/ )

La Chiesa Cattolica è come ogni altra organizzazione istituita per il controllo della popolazione. Nella “base”, credenti e clero, è composta da brave persone. Salendo nella gerarchia, è costituita viepiù da squali e profittatori che portano avanti il progetto massonico globale. È così anche nel Sindacato, Confindustria, associazioni ambientaliste, partiti politici, sodalizi sportivi, organizzazioni di categoria eccetera.
Bisogna vedere come reagirà il massone Bergoglio, se veramente i cristiani dovessero seguire il Vecchio Testamento e il Vangelo intuendo che il “globo” è un’astuta beffa secolare ideata dai seguaci del “tizio cornuto”, come uso chiamarlo io.

Terra Piatta

27 dicembre 2016

Un altro “cucchiaio” su Marte: le rocce equivoche del pianeta rosso

Un altro cucchiaio su Marte: le rocce equivoche del pianeta rosso
C’è un cucchiaio su Marte, un altro. I cercatori di vita extraterrestre, sempre a caccia di segni a prova dell’esistenza di civiltà aliene alle nostre porte, hanno scovato la seconda ‘posata da zuppa’ che affiora dalla polvere del pianeta rosso. L’immagine è stata scattata dal rover della Nasa Curiosity e mostra la sporgenza di una roccia scolpita dal vento e che ha preso una forma simile a un cucchiaio. Un altro era stato scoperto a settembre 2015, sempre spulciando nell’archivio delle foto di Curiosity. Viene naturale associare alcune forme, anche in contesti extraterrestri, a oggetti noti, familiari o di uso comune. È un fenomeno noto come “pareidolia”: se ne contano, da decenni, diversi esempi
a cura di MATTEO MARINI ( http://www.repubblica.it/ )

26 dicembre 2016

Non c’è voluto poi molto a ritrovare Anna Frank

Libri Francine Prose

C’è un’altra curiosità. A scrivere di Anna Frank vi è una docente universitaria americana di nome Francine Prose. Pure lei straordinariamente somigliante alla ragazzina ebrea autrice del famoso diario. Ditemi voi se questa non assomiglia alla Frank invecchiata. Ha scritto, accanto a numerosi testi, Anna Frank, il libro, la vita e la “afterlife” come se lei fosse una medium e l’avesse contattata nell’oltretomba. Si riferisce probabilmente alla vita che lei ha condotto quando non ha più usato il nome “Anna Frank”. È un’autobiografia.
Giorno di nascita; 1 aprile (!). Si chiama Francine (Franchina) da Frank (Franco) e il cognome è “Prose” (“prosa”) cioè una che scrive testi. Ha tutta l’aria di essere uno pseudonimo. Sarebbe nata nel 1947, anno della prima pubblicazione del Diario, in Olanda, a due anni di distanza dalla scomparsa della Frank morta di tifo, assieme alla sorella maggiore Margot, nel campo di concentramento di Bergen Belsen.
La Prose è anche lei una “reincarnazione”.
Sono tutte mere coincidenze?
NOTA Osservate il naso e la bocca di Anna Frank (a sinistra) e naso e bocca di Francine Prose (sotto). Sono molto simili.

Francine Prose is Anne Frank

In questo video, la Prose parla di Anna Frank e del nascondiglio con tale scioltezza come se lei fosse la Frank in persona, ciò che è. Vorrei avere il tempo di tradurlo.

26 dicembre 2016

Barbro Karlen è figlia naturale di Anna Frank?

Anne Frank Barbro KarlenSono note le polemiche che ruotano attorno all’Olocausto degli ebrei durante la seconda guerra mondiale. Negare l’esistenza dei campi di concentramento è illogico, per il semplice fatto che molti esistono ancora trasformati in museo a futura memoria.
Un discorso diverso si applica al “numero” e a “chi” venne fisicamente eliminato la denrto. Probabilmente più zingari, handicappati e omosessuali che ebrei delle élite. Forse giudei appartenenti a qualche tribù “sfigata”.
In Svezia e nel mondo è nota una scrittrice di nome Barbro Karlen la quale afferma senza esitazione di essere la reincarnazione di Anna Frank. La ragazzina a tutti nota come morta in un’epidemia di tifo nel campo di Bergen Belsen assieme alla sorella Margot nella primavera del ’45, a poche settimane dalla liberazione da parte di truppe britanniche.
La Kerlen insiste talmente sulla somiglianza fisica con la Frank da farmi sospettare che ella sia in effetti figlia naturale di Anna Frank, scampata allo sterminio e rifugiatasi nella non lontana Svezia. La Scandinavia era, al pari di Olanda e Svizzera, meta degli ebrei che cercavano scampo dal nazismo dilagante nell’Europa continentale.
Otto Frank, padre di Anna, peccò d’ingenuità credendo che Adolf Hitler avrebbe rispettato la neutralità dell’Olanda. Dovette decidere di nascondersi ad Amsterdam con la famiglia e altri ebrei le cui vicende in cattività sono raccontate nel celeberrimo Diario.

Anna Frank, Francine Prose

La scrittrice statunitense Francine Prose che taluni indicano essere in realtà Anna Frank. Lei pure ha una strana connessione con la autrice del famoso Diario.

La Karken afferma di avere provato una emozione fortissima tornando ad Amsterdam a visitare la casa, divenuta museo, dove Anna visse in segregazione. Però non sappiamo se si sia mai recata ne luogo dove nella sua vita precedente sarebbe morta. Del resto, i cadaveri delle sorelle Frank non furono mai identificati. Anche gli altri superstiti coinvolti nella vicenda, a partire da Miep Gies, non parlano mai dei campi di detenzione e della morte di Anna ma solo delle vicende prima della cattura ad Amsterdam.
Possiamo ipotizzare che Otto Frank, ritrovate moglie e figlie nel marasma generale, le abbia spedite in Svezia facendole credere morte nel timore di un ritorno del Nazismo. Poi Anna, all’età di 25 anni, sposata ad un uomo di cognome Karlen, diede alla luce Barbro nel 1954.
Poco più che ventenne, la Karlen aveva già pubblicato una decina di libri nello stile della Frank. Forse scritti da Anna sua madre (della quale non sono riuscito a reperire note biografiche o fotografie). Onde sfruttare il nome “Anna Frank”, dato lo strepitoso e imprevisto successo del diario, uscito nel 1947, hanno escogitato la storiella della “reincarnazione” per “resuscitarla”. Viene riportato che Otto, a capo delle associazioni in ricordo della figlia, abbia palesemente istruito gli addetti alla fondazione di ignorare chiunque millantasse di essere Anna rediviva.
Sorprendentemente, in letteratura, le due donne sono spesso accostate. Come se uno che assomigliasse a Twain, adducendo di essere la reincarnazione dell’ideatore di Tom Sawyer, debba essere considerato attendibile. In alcuni libri della scrittrice svedese, vi sono chiari elementi biografici e ricordi attribuibili ad Anna Frank e quasi nessuno li mette in discussione come trattarsi di indicazioni autentiche. La figlia è impiegata nel ruolo di scrittrice ombra dalla madre?
Ritenete che la mia una teoria blasfema e inverosimile? Può darsi. A mio parere, però pensare che esista una reincarnazione di una vittima dell’Olocausto con una stretta somiglianza fisica e nel modo di scrivere è blasfemo.
In ogni caso, mi piacerebbe vedere qualche fotografia della mamma di Barbro Kerlen. Voi no?
Ma forse è solo una speranza che ciò che è successo non fosse mai successo.

Libro Anna Frank Barbro Karlen

Barbro ha gli stessi occhi di Anna, forse perché è sua figlia?

24 dicembre 2016

Da Ufologi a Terapeuti (e viceversa)


Alcuni dei più eminenti ufologi contemporanei sono diventati terapeuti (o viceversa, come nel caso del Prof. John Mack, nella foto qui sopra). Dalle speculazioni e dalla ricerca esteriore infatti sono giunti all’essere umano ed hanno compreso come il vero campo di battaglia sia proprio quello.
Attraverso i nostri contenitori materiali insistono da millenni anime disincarnate ed alieni predatori, che si inseguono in un torneo medievale fatto di patti, giuramenti, inganni ed illusioni, simboli e colpi di scena, predazioni e malefatte. Attorno a tutto ciò aleggiano i manipolatori della biosfera che si affannano da millenni ad elaborare il contenitore umano più utile ai loro scopi.

In mezzo il mistero: noi umani. Un cesto di larve, un contenitore pieno di elementi sorprendenti, un sistema aperto multilivello tutto ancora da decifrare ed inquadrare, sempre che sia possibile. Esseri bipedi comunque poco coscienti.
Di questo mondo multiforme e variopinto ne emerge un quadro interessante dalle ipnosi terapeutiche di Calogero Grifasi. Sono ormai centinaia i casi da lui trattati disponibili in rete dal suo canale di you tube grazie ai quali è possibile rendersi conto dell’infinita diversità biologica dell’universo.

La nostra natura, nel bel mezzo del bene e del male, è situata in una dimensione densa e poco evoluta eppure ricca ed avvincente, preda ambita di numerosi algidi esseri predatori.
Se avete qualche ora di tempo a disposizione e molta pazienza, vi suggerisco quindi di ascoltare e vedere i video delle sue ipnosi. Molti dubbi sulle realtà terrifiche di cui non siamo in grado di farcene una ragione, prendono invece corpo grazie alle argute domande di questo insolito e potente terapeuta. ( http://offskies.blogspot.it/ )

PS Buon Natale! Una storia di Natale

23 dicembre 2016

L’attentatore di Berlino ucciso in una sparatoria nel Milanese

Era appena arrivato in treno dalla Francia. Fermato da una volante a Sesto San Giovanni, Anis Amri ha sparato agli agenti urlando “Allahu akbar”. E viene ucciso durante la sparatoria. (Il Giornale)

Chiaramente un monito a Berlusconi e Salvini (entrambe milanesi) a non intralciare il percorso verso il super-stato europeo multirazziale americanizzato. Solo ieri, il Cav aveva proposto Mario Draghi come presidente del consiglio e speso parole di stima verso Di Maio e Di Battista. Quelli che da un decennio, ormai, lo apostrofano con i peggiori epiteti. Il riferimento alla provenienza dalla Francia in treno, mi rammenta l’operazione Vivendi, atta a ammorbidire l’omino di Arcore. Non escludo anche minaccino un attentato “islamico” per assassinare Marine le Pen.
Gli angloamericani ormai hanno imposto l’accoglienza coatta degli immigrati clandestini e intendono costringere gli enti locali a regolarizzarli tutti dando loro la carta di identità. ne faranno entrare milioni come vi dissi già nel 2008.
Ora mancano lo ius soli, il reddito di cittadinanza (ma preferibilmente per neri e arabi) e la droga legale che questi devono vendere. Le nostre città sono invase da negretti importati ad hoc su navi militari che spacciano droga e nessuno può farci nulla altrimenti ci becchiamo un attentato. Vero stavolta.
ADDENDUM La lettura, in chiave esoterica, è alquanto semplice: San Giovanni, patrono dei massoni, AA = 11 in riferimento al capitolo 11 della Genesi e Rivelazioni 9-11, l’unico passo della Bibbia in cui l’anticristo viene citato per nome: “Esse hanno su di loro un re, l’angelo dell’abisso. Il suo nome in ebraico è Abaddon, ma in greco ha nome Apollion [Apollo]”.

22 dicembre 2016

Sono tutti finocchi col culo degli altri

Pensioni, Inps: reversibilità anche per unioni civili
Reversibilità sulla pensione anche nelle unioni civili. L’Inps ha dato l’ok per avviare le procedure per estendere i diritti previdenziali.
Reversibilità sulla pensione anche nelle unioni civili. L’Inps ha dato l’ok per avviare le procedure per estendere i diritti riconosciuti dall’ordinamento che regola le pensioni anche alle coppie omosessuali.
L’Inps con una nota ha ricordato che dallo scorso 5 giugno con l’entrata in vigore della legge 76/2016 il componente dell’unione civile è stato equiparato sul fronte delle prestazioni previdenziali al pari del coniuge. E così con l’adeguamento delle norme, nel caso in cui uno dei due componenti della coppia dovesse morire, il compagno avrà diritto alla pensione di reversibilità oppure all’indennità di morte. In questo caso il compagno otterrà il 60 per cento della pensione che percepiva l’altro componente della coppia con le eventuali riduzioni legate al possesso dei redditi che superano una determinata soglia.
L’Inps ricorda, inoltre, che “l’articolo 1, commi da 66 a 69, della legge 76 prevede la copertura finanziaria degli oneri derivanti dall’attuazione delle disposizioni relative alle unioni civili, nonché la comunicazione da parte dell’Inps al Ministro del lavoro e delle politiche sociali dei dati relativi agli oneri di natura previdenziale ed assistenziale”. (Il Giornale)

Tutte le riforme di Renzi hanno un valore esoterico. Quando vogliono, i soldi li trovano, sempre. E sempre con la complicità di Berlusconi e Grillo.
Così, assisteremo ad un dilagare di finocchi e lesbiche (o sedicenti tali) pronti a sposarsi nella speranza di intascare una qualche prebenda statale. Arriveranno dall’estero a frotte. Molti immigrati già si fingono gay onde chiedere lo status di “rifugiato” causa persecuzione “religiosa”.
Come non rammentare il rimbrotto del Vaticano contro Radio Maria, rea di avere criticato i matrimoni fra omosessuali.
Tutto in dispregio dei sacramenti e dei comandamenti cristiani.
La sparata della Cirinnà sul Natale: “Chi mangia la carne è cannibale”
Monica Cirinnà attacca i carnivori: “Perché bisogna festeggiare il giorno più bello della natività con qualcuno che è morto?”
Il diavolo si nasconde nei dettagli. Sempre dal Giornale prendo questa affermazione attribuita a una pupazza dell’Abisso. la prossima tappa, dopo i matrimoni-gay, sarà la legalizzazione delle unioni con animali con tanto di regolamentazione “animalista” delle pratiche sessuali con essi.
Perciò la sgualdrina parla di “cannibalismo” elevando un animale allo status umano, sempre in sfregio alla Bibbia.
Hanno escogitato il la parola “veganismo” per cancellare le identità locali anche dal punto di vista culinario e imporre il BigMac globale. Notare l’astuzia, non dicono vegetarianismo, poichè sotto l’ombrello del veganismo faranno passare anche la alimentazione a base di insetti e di cane (per non “offendere” l’ambasciata cinese, scommetto diranno).
Confermata la morte di Fabrizia: il jihad uccide un altro italiano
Dalla Germania confermata la morte della trentenne di Sulmona. Fabrizia è l’ennesima vittima del fondamentalismo islamico. Che dal 2003 a oggi ha già fatto 40 morti
Anche questa laureata in una grande università, anche lei ‘mediatrice linguistica’, ‘assistente sociale’, ‘sociologa’ come la Solesin e altre false vittime di questi ridicoli attentati pro-NWO. Ma quante cameriere ai piani e lavapiatti italiane ci saranno in Germania e a Parigi? Vengono ammazzate solo laureate in studi di “accoglienza”?

22 dicembre 2016

La Luna è un ologramma?

21 dicembre 2016

Chi ha paura di Dino Tinelli?

pianetax-dino-tinelliMi sorprende l’acrimonia con cui viene trattato Dino Tinelli. Egli è semplicemente un signore che, ad un certo punto della sua vita, si è convinto che la Terra è piatta. Da quel momento in poi, pochi mesi fa, si è messo a tradurre video dall’inglese e spagnolo. Filmati già esistenti in Internet, prodotti dalla sempre più vasta comunità mondiale dei “terrapiattisti”. Quale infamia può essergli ascritta?
Sospetto sia già in pieno svolgimento la campagna ordita dalla Boldrini contro la corretta informazione, quella vera intendo dire.
Dino Tinelli è autore della prefazione a QUADERNI DALLA TERRA PIATTA.
Dino Tinelli

21 dicembre 2016

Delitto in palcoscenico

ambasciatore russo
L’assassinio dell’ambasciatore russo ad Ankara, in Turchia, contiene in sé tutte le caratteristiche della pièce teatrale.
Prima di tutto, la scena perfettamente illuminata, come si conviene in una rappresentazione, poi la scenografia su tre lati e il quarto riservato alla platea degli spettatori.
Inoltre la gestualità ampia dei due unici attori in scena: la vittima ed il suo carnefice. nessuna macchia di sangue visibile sul pavimento e l’ambasciatore “platealmente” sdraiato a braccia aperte (come crocifisso) e sulla schiena in modo tale da non vedersi i fori dei proiettili in quanto gli spari erano a salve. Come in un dramma teatrale.
L’assassino è vestito come nel film Le Iene di Quentin Tarantino la qual cosa denota la matrice hollywoodiana. Mi ricorda l’assalto a una TV olandese di qualche anno fa. Non escluderei trattarsi del medesimo attore. L’esecutore, in entrambi i casi, non si era minimamente preparato una via di fuga mettendosi in condizione di farsi acchiappare.
Il mondo in cui viviamo è un immane palcoscenico a cielo aperto animato a nostro beneficio. La differenza con le pellicole cinematografiche vere e proprie sta unicamente nel fatto che la maggior parte della popolazione ritiene solo quelle siano sceneggiate.

immagini Ankara

terrorista TV Olanda

20 dicembre 2016

Ambasciatore Russo e Camion Polacco

morto ambasciatore russo Ankara

Niente sangue, solo un corpo ‘a croce’, apparentemente intonso, disteso a terra. Dopo un colpo di una pistola bellica sparato a pochi centimetri al petto, ci si aspetterebbero ben altre conseguenze. Niente sicurezza: l’attentatore ritto alle sue spalle ha le apparenze di un agente di scorta. Inoltre: chi ha scattato la foto qui sopra?
Data la tensione tra Russia e Turchia ci si sarebbe aspettato un massiccio cordone di sicurezza attorno alle personalità più in vista, soprattutto in eventi pubblici come quello. Gli agenti del nuovo KGB non sono signorine … tutta la scena sembra allora un brutto set televisivo, una mostra appunto, con tanto di telecamera fissa ben funzionante. Data la palese falsità di tutti gli attentati posteriori all’11 Settembre, compreso, il dubbio è lecito e doveroso.

Camion TIR Germania

Stesso discorso è possibile fare per il Camion polacco proveniente da Milano (senza insegne come da copione) lanciato contro un mercatino tedesco e guidato da un presunto integralista islamico ma polacco. Scontata la location, improbabili le finalità e le nazionalità, tutta da verificare l’esistenza delle vittime e dei feriti. Sono inoltre comparse in rete alcune foto che riprendono il camion di fronte, che presentano notevoli discrepanze tra di loro.
Stiamo ad osservare, ne vedremo delle belle.
( http://offskies.blogspot.it/ )
attentato Istanbul Turchia

19 dicembre 2016

Assassinato l’ambasciatore russo in Turchia

“Il momento prima: l’ambasciatore russo in Turchia osserva un dipinto in una galleria ad Ankara oggi in precedenza. Dietro di lui, il suo assassino.” Mah, a me sembra una montatura in preparazione della terza guerra mondiale che, come vi dissi anni fa, doveva scoppiare fra il 2015 e il 2017.
ambasciatore-russoBerlino, camion contro la folla: nove morti al mercatino di Natale. Almeno nove morti e 50 feriti. Media Usa: “L’Isis ha rivendicato l’attentato“. Arrestato l’autista, morto il complice” Solita messa in scena in funzione anticristiana. Attentato rivendicato dai (soliti) media americani e Isis (Iside) dea massonica. Falso attentato, ormai non ci crede più nessuno.

19 dicembre 2016

Rosario Marcianò si smaschera come agente dei poteri occulti?

Avevo sempre avuto dei sospetti sull’operato di Rosario Marcianò. La sua renitenza ad occuparsi di Terra piatta e sbarco sulla Luna, qualche post sulla ISS che mi aveva dato l’idea essere stato pubblicato apposta per darsi una patina di credibilità.
Questo post lo conferma. Scrivere alla Boldrini significa legittimarla. Quando essa, imposta come indipendente nelle liste SEL (quindi non è neanche comunista), agisce chiaramente per conto dei poteri occulti.
Vi avevo già fatto osservare due cose: la prima è che le scie chimiche sono probabilmente un’arma di distrazione di massa, in quanto, i poteri occulti le spruzzerebbero già completamente trasparenti. Ovviamente LE SCIE CHIMICHE ESISTONO ma, al pari dei dibattiti sui vaccini, sono impiegate anche a scopo mediatico. La seconda cosa che mi da da pensare è il coinvolgimento di Marcianò in processi e cause giudiziarie reali. Tutti sanno che l’apparato giudiziario è una messa in scena e tutto ciò che vi finisce dentro è automaticamente legittimato. Se la massoneria vuole ostacolare qualcuno, non lo trascina di certo in tribunale. E parlo per esperienza personale.
Il siciliano residente in Liguria si rende, a dir poco, ridicolo quando, riferendosi ai debunker, scrive: Allora mi sorge un dubbio: che siano davvero agenti governativi? La Boldrini è stipendiata dallo stato e “da lavoro” ad altri statali come ogni azienda “da lavoro” prima alle imprese appartenenti al suo stesso proprietario.
A naso, direi che con questo post, Marcianò si smaschera definitivamente come gatekeeper, al pari dei vari Mazzucco, Mandarà, Chiesa e altri ancora insospettabili. Peccato.

19 dicembre 2016

I bilanci di Trenitalia e NTV sono fasulli?

Italo sbarca sulla Milano-Venezia Acquistati 12 treni, 150 le assunzioni
Per Alstom una commessa del valore di 1,2 miliardi di euro considerando anche i servizi di manutenzione. La competizione con Trenitalia sui prezzi e sui servizi (Corriere della Sera)

Gli investimenti per la TAV, sia infrastrutturali che per il servizio, sono immensamente superiori ai ricavi previsti. Vuol dire che il progetto TAV transnazionale europeo ha altri scopi: costruire una nuova rete ferroviaria che “unisca” il super-stato continentale in fase di realizzazione.
L’immane costo economico (e ambientale) dell’alta velocità Torino-Lione non sarà mai recuperato, nemmeno in 100 anni.
Hanno inscenato una finta concorrenza, in Italia, fra Italo e Frecciarossa in modo tale da avere il pretesto di abbassare il costo dello spostamento della gente favorendo la mescolanza delle razze. Abbiamo osservato, di recente, le proteste dei dipendnti statali meridionali che non vogliono venire al Nord causa costo della vita elevato. Almeno col pretesto delle “promozioni” quasi gli regalano il biglietti per viaggiare in treno. Idem con gli scafisti, raramente arrestati e mai condannati, che traghettano clandestini in Italia a nessun rischio.
Solito esempio: in Piemonte hanno chiuso ben 13 (tredici) ferrovie locali per risparmiare miseri 4 milioni di euro annui. Non si capisce perchè, onde incrementare il trasporto passeggeri su rotaia, sconti e promozioni non vengano applicati sulle tratte secondarie.
Il governo Renzi ha stanziato 4 miliardi di euro per l'”accoglienza”, mille volte tanto. Quindi, i soldi ci sono. Tutta la manfrina sugli “sprechi” e il “rigore nei conti” è servita a ridislocare stanziamenti da capitoli di spesa ad altri.
Capito?

18 dicembre 2016

Stephen Hawking è stato rimpiazzato come Nelson Mandela e Paul McCartney?

Verosimilmente ci troviamo di fronte a un altro caso di Effetto Mandela. Cioè di personaggi storici che sono stati sostituiti da sosia per scopi di manipolazione delle masse. Nelson Mandela perì in carcere negli anni ’80 rimpiazzato da un uomo somigliante impiegando il quale fu sceneggiata l’abolizione dell’apartheid in Sud Africa. Come in un film epico, una volta rilasciato divenne presidente del suo paese. Probabilmente, come suggerisce il video, il vero professor Hawking morì di malattia ed è stato rimpiazzato da un attore che recita nel ruolo di handicappato in modo tale da impiegare il mezzuccio psicologico per meglio inoculare il NWO. Altro caso clamoroso, e più noto, è quello di Paul McCartney, morto in un incidente stradale nel 1966 e rimpiazzato da un uomo che aveva vinto un concorso di sosia dei Beatles. Lo ha detto senza mezzi termini Ringo Starr, il solo componente del quartetto di Liverpool rimasto in vita, e non è stato ancora smentito.

17 dicembre 2016

Boldrini contro l’odio e le fake news: ”Appello ai cittadini per smascherare le bufale web’

Boldrini contro l'odio e le fake news: ''Appello ai cittadini per smascherare le bufale web''

Il presidente della Camera annuncia il debunking. ”Sono in contatto con esperti contro la disinformazione”. Attivissimo: ”Responsabilità dei social network? Molta, perché non compie vigilanza (pur avendo gli strumenti tecnici per farlo) e anzi spesso incamera parte dei guadagni”
ANTICIPO che sto per lanciare un appello ai cittadini italiani, a tutti quelli che vogliono dare una loro partecipazione contro la disinformazione e le notizie false per la tutela del loro diritto a essere informati correttamente”. La presidente della Camera, Laura Boldrini, torna sul caso delle bufale online annunciando un’azione concreta: il debunking. L’obiettivo è quello di smascherare le fake news coinvolgendo i social network.
“Sono in contatto con esperti, i cosiddetti debunker: – ha spiegato la presidente durante un incontro con la stampa – il debunking è l’attività che smaschera le bufale” attraverso una verifica attenta e puntuale sulle fonti e sulla trasmissione della notizia. ”Sono Paolo Attivissimo (Il Disinformatico), Michelangelo Coltelli (Bufale un tanto al chilo), David Puente (Davidpuente.it) e Walter Quattrociocchi del CSSLab dell’IMT di Lucca – prosegue Boldrini – e consegneremo l’appello ai grandi social network che devono essere seri”.
“Il tema delle bufale è fondamentale” sul fronte dell’odio via internet e sui social network. La presidente Boldrini lo ricorda dopo essere stata al centro di diverse bufale e averne vissuto in prima persona le conseguenze. Sulla sua bacheca personale sono piovuti a lungo insulti e frase sessiste, che la presidente ha deciso recentemente di ‘sbugiardare’ pubblicando i nomi degli account dai quali erano stati postati. Una vicenda non così dissimile da quella che ha visto il neo presidente del Consiglio Paolo Gentiloni protagonista di un articolo basato su false dichiarazioni su un sito satirico poco trasparente, Libero Giornale. ( http://www.repubblica.it/ )

Dopo l’elezione di Trump la presidentessa della camera dichiarò che non avrebbe lasciato la politica, subito prona al nuovo presidente. Vi ho sempre detto che è un’agente degli USA e dell’Abisso pronta a farci diventare un’immensa periferia di Lagos. In America, da un po’ di tempo, stanno inscenando la campagna contro le “fake news” (“notizie false”) e lei, da buona satrapa, rilancia qui. Però, in Italia non ci sono buoni debunker come Alex Jones (alias Bill Hicks). Da noi, i 4 cavalieri dell’Apocalisse che ha nominato sono sostanzialmente dei poveracci, prezzolati e mistificatori. Guardacaso, ogni tanto la citano, si capisce sono al suo soldo. Servi della satrapa.
Notare che molte delle “bufale” che ‘sti signori sbufalano sono create ad arte per attizzarli: notizia a sfondo religioso, razziale, che coinvolgono le “parole d’ordine” dell NWO. Conflitti religiosi, immigrazione, veganismo, internet, vaccini e sostanze stupefacenti.
PS ‘I diktat degli uomini del governo. La Prefettura obbliga i Comuni ad accogliere gli immigrati’ Il governo italiano (di certo con l’aiuto dei debunker) sta stringendo i tempi per attuare il piano Kalergi.

16 dicembre 2016

Lo staff della Fedeli conferma: mai fatto l’esame di maturità

Dopo le accuse di Adinolfi al neo-ministro dell’Istruzione, Valeria Fedeli, arriva una conferma dal suo staff: il ministro non ha mai sostenuto l’esame di maturità
Dopo le accuse di Adinolfi al neo-ministro dell’Istruzione, Valeria Fedeli, arriva una conferma dal suo staff: “Non ha mai sostenuto l’esame di maturità”.
Insomma la Fedeli non solo non ha nessun titolo accademico ma di fatto non si è mai seduta tra i banchi per sostenere l’esame di maturità. Tutto parte da un post su Facebook di Mario Adinolfi che dopo aver smascherato il ministro sulla tanto contestata laurea in Scienze Sociali, ha messo nel mirino il minstro sulla maturità: “Fedeli – assicura Adinolfi – non ha mai fatto neanche la maturità, ma solo i tre anni di magistrali necessari a prendere la qualifica di maestra d’asilo e poi il diplomino privato all’Unsas da assistente sociale, quello spacciato per diploma di laurea in Scienze Sociali. Abbiamo il record mondiale di un ministro della Pubblica Istruzione che non solo mente sui propri titoli di studio, non solo non è laureato, ma non ha mai neanche sostenuto quell’esame di maturità che ogni anno agita così tanto centinaia di migliaia di studenti”. E così lo staff, contattato da Libero non ha potuto far altro che confermare le parole di Adinolfi. Il corso frequentato – sottolineano dallo staff – è quello triennale della Scuola magistrale. E alla fine del percorso di studio non è previsto l’esame di maturità. Inoltre affermano, sempre dallo staff, che in questo caso il ministro non ha mai inserito nel Cv informazioni imprecise su questo punto. (Il Giornale)

Sono sempre quelli che “siamo tutti clandestini”, quelli del “6 politico” solo perchè favorevoli ai gay, all’euro, aborto, droga e UE. Ve l’ho sempre detto: in Italia comanda la gente che non lavora (e nemmeno studia) e ‘sta tizia pure l’hanno appena fatta ministro dell’istruzione. (!) W l’Italia…
ADDENDUM ‘Il fedelissimo di Raggi nei guai Marra arrestato per corruzione’ Siccome la Raggi ha detto no alle olimpiadi, le hanno subito tirato fuori lo scheletro dall’armadio. Così il Potere controlla i politici.

16 dicembre 2016

Joan Rivers: morte simulata facile da provare

joan-rivers
Joan Rivers era una personalità della TV americana. Non lo è più ma viva ancora lo è. Infatti, nel filmato si vede la donna, febbraio 2015, sotto altro nome. Il video mostra una signora che ha la stessa voce e lo stesso aspetto e avrebbe la medesima età. Già questo avvenne con David Bowie, (subito riapparso in TV a commentare il proprio decesso nei panni di Jack Steven) forse Robin Williams, Michael Jackson e diversi altri. In effetti, la donna all’anagrafe non si chiamava “Joan Rivers”, quindi a defungere è stato il carattere non la persona fisica.

15 dicembre 2016

Grazie ai palloni sonda meteo sanno da secoli che la Terra è piatta

Mi ero sempre chiesto a cosa servissero i palloni sonda meteorologici sovente scambiati per UFO. Visto che, da decenni, si dispongono dei satelliti artificiali. Il motivo è che usano palloni stratosferici per studiare gli strati superiori dell’atmosfera. Si impiegano probabilmente da oltre 100 anni e, per mezzo di fotografie, sanno che l’orizzonte è piatto e permane a livello dell’occhio. Pallone sonda lanciato in Germania il 22-9-2016. Come illustrato nel filmato, su di una sfera l’orizzonte dovrebbe curvarsi e discendere, salendo di quota.

15 dicembre 2016

Clandestini, in Sardegna non ce ne stanno più ma ne continuano lo stesso ad arrivare

Invasione programmata. Clandestini, in Sardegna non ce ne stanno più ma ne continuano lo stesso ad arrivare. Ancora 854, tra i quali 198 marocchini, approdati al porto di Cagliari. L’isola però è satura e probabilmente verranno inviati in altre località della penisola
Approdata nel pomeriggio di martedì al molo Ichnusa del porto di Cagliari la nave Diciotti dalla Guardia costiera con a bordo 854 clandestini, recuperati nei giorni scorsi al largo delle coste libiche. Si tratta di 771 uomini, 45 donne e 38 minori: 597 arrivano dall’Africa Subsahariana e 206 dal nord Africa; 198 sono di loro marocchini. Tra le altre nazionalità 57 sono i cittadini del Bangladesh, 145 i senegalesi, 5 i siriani e 4 gli egiziani. La Capitaneria di porto di Cagliari ha coordinando tutte le operazioni al molo dove la Prefettura ha predisposto tende e attrezzature per la prima accoglienza. ( http://www.ilpopulista.it/ )

Stanno realizzando il piano Kalergi a tappe forzate. Si tratta di un risvolto della dottrina luciferina contro il capitolo 11 della Genesi (Bibbia).
Perchè la Sardegna?

  1. È poco popolata e ben infrastrutturata (scuole, poste, ospedali), una regione “ricca” (rispetto quantomeno agli standard africani).
  2. È poco multirazziale, essendo terra di emigrazione più che l’opposto.

In parlamento, dal governo Monti in poi, (sempre col pieno appoggio dei 5S) non passa settimana che venga approvata una legge di stanziamento a favore degli immigrati mentre per gli italiani solo più tasse e tagli ai servizi.
Intanto che realizzano ciò, distraggono il popolino. Il nuovo “leit motif” da dibattere in TV è il referendum, promosso dalla CGIL sullo Steve Jobs Act. Tutti sappiamo, se mai si svolgerà, che verrà fissato in una domenica in cui non si raggiungerà il quorum. Quindi, tutto rimarrà come prima. Anzi, lo Steve Jobs Act lo peggioreranno per “favorire l’integrazione lavorativa dei migranti”.
La CGIL aveva, del resto, chiesto di regalare case in Sardegna ai clandestini e Beppe Severgnini di regalare terreni demaniali incolti, sempre agli immigrati, in Abruzzo e Sardegna.

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/migranti-idea-cgil-usarli-ripopolare-aree-disabitate-1270875.html

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/stramba-idea-severgnini-ai-profughi-terre-incolte-sardegna-e-1191126.html

In tal modo, avranno pure il pretesto, di obbligare i comuni a costruire le moschee in funzioni anticristiana (col pieno appoggio del Vaticano!) eliminando ogni riferimento religioso nella società civile e scuola “per non turbare i bimbi migranti”. Ci aveva già provato Tremonti (gruppo Aspen, Rockefeller) con l’abolizione delle festività patronali “per incentivare il PIL”. Un fattore economico che non esiste, è incalcolabile, numero puramente inventato. Di recente, la massona romana Serracchiani, che hanno fatto eleggere dai coglioni friulani ha ridotto le vacanze scolastiche di Pasqua. Nel programma della P2 c’è l’abolizione della Pasqua in spregio a Gesù Cristo.

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/friuli-serracchiani-cancella-vacanza-gioved-santo-1274265.html

E siccome in Sardegna di lavoro non ce n’è, per loro è pronto il “reddito di cittadinanza ” pentastellato. Vi spiego da anni che il rdc è destinato quasi esclusivamente agli stranieri, per gli italiani bisognosi, rimarranno le briciole.

http://www.giornaledibrescia.it/bassa/natale-e-polemica-cancellato-ges%C3%B9-dalle-canzoni-delle-elementari-1.3137720

Notare che quelli che non vogliono le canzoni di Natale con Gesù sono gli stessi favorevoli all’islam e al burqa. Non è magico?


NOTA PERSONALE Ieri s’è ammazzato il mio vicino di cascina in un incidente stradale. In Italia, decedono più di 10 mila persone causa sinistri stradali ma le statistiche vengono edulcorate in nome del dio petrolio, quello cui vengono intonati inni di lode senza questioni.
http://www.bresciaoggi.it/territori/bassa/tragico-scontro-nel-mantovano-muore-pensionato-di-80-anni-1.5353998?refresh_ce#scroll=627

13 dicembre 2016

Odio lavorare come un mulo? Smetti di acquistare

Odii dannatamente lavorare? Alzarti presto ogni mattina di contro voglia, mangiando forzatamente solo per preparare le energie necessarie ad affrontare un’altra stressante giornata? Odii il traffico, gli idioti che frenano anche quando non c’è bisogno, i semafori e la vita moderna in generale?

Bene, allora inizia a comprendere una cosa, il mondo moderno è retto sul consumismo e di conseguenza i suoi mattoni sono i consumatori e per consumare serve produrre, ovvero sgobbare molte ore al giorno per accontentare i capricci del mercato globale, e tu, come tutti gli altri stai continuamente alimentando giorno per giorno lo stesso Sistema che tanto detesti.
Le tue abitudini, i tuoi vizi generano richiesta e quella richiesta genera forza lavoro, uomini e donne che come te odiano lavorare ma solo costretti a farlo perché tu richiedi prodotti: vestiti, sigarette, automobili, televisori, arredo, piccoli o grandi capricci, e tutto questo genera infelicità per chi si trova come te a produrre tutto il giorno.

Immagine correlataSia chiaro, non ti sto dicendo di rinunciare a tutto, ma di essere moderato nei tuoi acquisti, e per arrivare a questo occorre smettere di inseguire le mode, ignorare le scarpe in voga del momento, ignorare l’ultimo modello di telefonino, spegnere la Tv evitando così di farsi ipnotizzare dal potere delle pubblicità.

Vuoi la macchina nuova?
Bene, sai che alla rate ci dovrai aggiungere gli interessi e questo significa lavorare molte ore in più… Odii lavorare? Smetti di acquistare! Fregatene se gli altri non lo fanno, inizia tu a farlo! Perché tu oltre che un produttore sei un dannato consumatore, di conseguenza dall’altra parte del mondo qualcuno sta sgobbando per accontentare i tuoi capricci.

 Se non capiamo questo non usciremo 
mai dalla schiavitù del lavoro.
Mai come in questo periodo storico abbiamo prodotto e acquistato così tanto, e non è servita neppure la crisi economica per frenare i nostri acquisti, anzi questi si sono moltiplicati negli ultimi 10 anni. Se negli anni 90 un televisore lo si teneva fino a morte naturale, oggi lo si cambia ogni 4-5 anni, acquistandone uno sempre più grande.
 Se negli anni 90 a quattordici anni sei riceveva il primo telefonino, oggi i bambini lo ottengono già a otto-nove anni e vogliono pure il modello nuovo ogni anno.
 Se negli anni 90 acquistare un vestito di marca significava indossarlo solo nelle occasioni migliore, tenendolo da conto quasi fosse un gioiello, oggi si fa shopping una volta la settimana, si acquista e si dimentica, infine si butta, ancora nuovi quei vestiti.
Immagine correlataIdem con tutto, perfino con gli alimenti.
La verità è che siamo dei dannati viziati, capricciosi e ingordi, perfino per una passeggiata in montagna con gli amici dobbiamo vestirci tutti tecnici: giacca, maglietta, maglioncino e scarponi tutti firmati, prova del fatto che siamo ormai ossessionati dall’apparire a tutti i costi.
 Ebbene, la schiavitù del lavoro c’è la meritiamo.
 Ma per chi vuole seriamente uscirne è meglio che faccia i conti con il proprio Ego: “Essere o Avere” ? Scegliete voi…
 Meno acquistate, meno lavoro serve per produrre…
Il futuro è nelle vostre mani.