Archive for ottobre, 2012

30 ottobre 2012

Uno strano documentario

Come mai personaggi di tale calibro si sarebbero prestati a un documentario-scherzo come questo?

Annunci
26 ottobre 2012

In diretta dalla Nasa

Essendo la Nasa in apparenza un ente il cui scopo è diffondere la verità scientifica, senza veli od omissioni, è doverosamente tenuta a trasmettere in diretta dallo spazio. Il suo compito è invece di prendere in giro i mass media mistificando il mondo reale. Essa utilizza diversi espedienti tecnici per frodare il pubblico nelle prove visive.  Dato che i creatori di cultura scientifica devono fingere di proferire “trasparenza”, “semplificazione”, “equità” e roba simile, non si possono permettere di nascondere palesemente ciò che desiderano occultare. Allora impiegano alcuni ingegnosi stratagemmi per alterare le trasmissioni “in diretta” e “senza censura” dallo spazio tra cui:

  • Addizione di rumore artificiale altrimenti detto effetto neve (simulazione di una ricezione scadente) per celare punti e luci lunimose notturne che potremmo classificare come UFO (nel senso letterale di fenomeni inesplicabili).
  • Filtri colorati, artefatti su immagini in bianco e nero per farle sembrare a colori sempre allo scopo di confondere i dettagli delle rappresentazioni effettive.
  • Anacronistica trasmissione in bianco e nero da Marte senza una valida ragione tecnica onde celare i veri colori del pianeta “rosso”.
  • Ritardo di 20 secondi nelle trasmissioni “in diretta” dallo spazio in modo da potere rimuovere preventivamente immagini che il potere non desidera siano viste.

Questo filmato descrive chiaramente l’applicazione di alcune di queste tecniche per fingere l’ineluttabile realtà “live”, in vero un ignobile trucco per materializzare un inganno.

23 ottobre 2012

Grandi Rischi e piccoli uomini

Ci domandiamo cosa provoca i sismi. Ma mai chi li provoca. Poichè non immaginiamo che ci siamo persone talmente cattive da simulare eventi naturali catastrofici. Ho già fatto notare che i teremoti colpiscono sovente e distruttivamente i paese che si oppongono al Nuovo Ordine Globale. Detto così, sembra un’affermazione goliardica. ma fateci caso.
Come mai in Italia, paese sull’orlo del collasso politico-economico-istituzionale aumentano pure i terremoti?
Cui prodest? Domanda pleonastica oppure no?

E quanto valgono i geologi canonici?
Paul Jacobs, un investigatore privato,  si era offerto di aiutare Bill Kaysing nelle sue ricerche sulle rocce lunari. Incontrò alti papaveri dell’USGS (l’ente geologico degli USA) e si convinse, forse con delle prove concrete, che le rocce e l’intero programma Apollo erano fasulli. Paul Jacobs e sua moglie, entrambi morirono di cancro nel giro di tre mesi.

21 ottobre 2012

Paola Lagorio: relazione sulla teoria sismica di Raffaele Bendandi


Sono stato molto onorato della presenza di Paola Lagorio al Convegno internazionale sulla singolarità lunare del 29 settembre scorso a Piadena (CR). Sono quindi fiero di avere contribuito, nel mio piccolo, alla conoscenza delle ideee e alla diffusione delle teorie telluriche di Raffaele Bendandi. Nikola Duper è l’autore dell’ottimo video.

20 ottobre 2012

Presentazione LUNA & NASA: il sogno proibito

Convegno Internazionale sulla singolarità lunare: Piadena (CR) 29 settembre 2012. Ecco il video della presentazione del libro LUNA & NASA: il sogno proibito con il bravissimo Nikola Duper.

16 ottobre 2012

La nuova frontiera di Felix

L’aspetto che più colpisce dell’impresa di Felix Baumgartner è proprio l’incredibile altezza raggiunta e la facilità con cui l’ha raggiunta. Forse è questa la vera nuova frontiera del turismo spaziale di massa quindi a costi abbordabili. Salire a bordo di una navetta pressurizzata sollevata da un pallone di enormi dimensioni fino a 50 km di altezza e da li godersi le meraviglie del creato similmente all’orbita bassa, per raggiungere la quale, tuttavia, comporterebbe un enorme dispendio di energia.

Il cielo nerissimo, trapuntato di stelle anche in pieno giorno, la evidente curvatura terrestre e l’azzurro intenso dei mari di contrasto col biancore accecante delle nubi sono accessibili anche senza accoccolarsi dentro un razzo, senza avere un fisico da decatleta, ma sopratutto, senza detenere un conto in banca da nababbo.
Sì, Felix apre una nuova era, quella del turismo suborbitate a costi accettabili. Bravo ‘sto austriaco!

Felix Baumgartner si lancia

14 ottobre 2012

Breve storia degli UFO a fumetti

In edicola Breve storia degli UFO a fumetti, albo a strisce illustrate il cui protagonista è Roberto Pinotti a disegni. Il prezzo è di € 2,70.

Breve storia degli UFO a fumetti - Roberto Pinotti

12 ottobre 2012

Cosa è Facebook?

Oggi navigando nel mio Facebook m’imbatto in questo post di un mio “amico” del social network. Pare che gli piaccia un articolo su un nuovo modello di automobile.
Sembra tutto molto bello se non fosse che questo mio amico nella vita reale è scomparso in circostanze tragiche diversi mesi orsono. Come poteva essere stato online 7 ore prima?
Com’è possibile che ai suoi amici FB appaia ancora vivo e vegeto tanto che coloro che non sanno della sua morte potrebbero addirittura commentare o altro?

Come può qualcuno arrogarsi il diritto di dire cosa “piace” a un’altra persona nemmeno più in vita? Forse un hacker ha rubato l’identità per motivi pubblicitari? Un macabro scherzo?
Cosa è in verità Facebook, in che consiste la sua ineffabile essenza?

Più in generale l’inquietante interrogativo appare essere: cosa è la rete in cui tutti possono vivere un quarto d’ora di gloria, per citare Andy Warhol? Perfino chi non c’è più viene molestato in nome del dio denaro, l’unica sordida divinita rimasta in questo mondo senza Dio.

10 ottobre 2012

Curiosity perde i pezzi? Il rover è stato fermato

Sbarcato su Marte il 6 agosto scorso, il rover a propulsione nucleare Curiosity ha iniziato la sua missione di due anni per esplorare il pianeta rosso in cerca di vita. Dopo aver utilizzato il suo laser vaporizza-rocce, mandato sulla Terra un messaggio preregistrato di voce umana in streaming, studiato la sua prima roccia e indagato il letto di un antico torrente, è stato messo in stand-by dal controllo missione. Su una delle tante foto scattate dalla Mastcam è stato individuato un piccolo oggetto luminoso, proprio vicino ai suoi cingoli. Che sia una parte metallica del rover?

Al Jet Propulsion Laboratory di Pasadena, in California, si parla di un minerale di quarzo che brilla. È più una speranza che una certezza perché mandare un meccanico con una chiave inglese può comportare un’attesa ventennale. Intanto il rover è stato fermato per analizzare meglio l’oggetto e decidere il da farsi.

Curiosity
A questo proposito rammento un mio quasi antico post:
La curiosità ha ucciso il gatto

7 ottobre 2012

21 dicembre 2012

Si narra che una sera Joseph Goebbels, ministro della propaganda del Terzo Reich, a un ricevimento nauseato da stucchevoli discorsi sulla “cultura” ebbe a dire “tutte le volte che sento parlare di cultura ho voglia di tirare fuori la pistola dalla fondina”.
Non so perché mi ronza in testa questa citazione a sentire la storia dei preparativi per il famigerato 21 dicembre 2012. Un amico mi scrive informandomi che nella sua zona una setta starebbe alacremente attrezzandosi per il fatidico evento. Tanto che, in pieno collasso del settore edile, li non si trovano muratori poiché tutti impegnati nel terminare i rifugi.

Ora vediamo di capire. I Maya, come ci viene venduto, avrebbero sviluppato nella loro cultura diversi calendari astronomici di grande precisione di cui quello del “grande ciclo”, avrebe termine il 21 dicembre prossimo. Inoltre si paventa l’arrivo di un pianeta detto Nibiru di orbita estremamente ellittica il cui passaggio in vicinanza alla Tera provocherebbe uno scombussolamento generale e cataclismi di immani proporzioni.

21 dicembre 2012

Tuttavia i Maya non hanno mai parlato della fine del mondo ma della fine di un mondo, per di più, del Pianeta X finora nessuna traccia. In questo caso non necessita scrutare il cielo o scomodare defunte civiltà per conoscere che la Nuova Era è qui. La nuova “età dell’oro” è quella del villaggio globale teorizzato da Marshall McLuhan. Oggi materializzato  da internet dove con un’e-mail si può contattare chiunque in tempo reale in capo al mondo, in volo su un aereo, mentre scala una montagna andina o pranza in un ristorante di Tokyo. Lingua universale è il globish, l’inglese globale, con cui via Skype si può comunicare con una cinese di una città di cui fino a 20 anni fa neanche sapevamo dell’esistenza in occidente.

La nuova epoca è quella in cui ogni esigenza umana è apparentemente soddisfatta, ogni timore di Dio sopito. Ognuno potrà essere santo o canaglia, uomo o donna, nessuna distinzione tra etero e gay, abili e disabili, vecchi egiovani, un africano potrà immigrare senza restrizioni in Europa e viceversa, piena libertà di “sballo”. Grazie alla rete con Facebook uno s’ilude di essere amico delle superstar, grazie alla realtà virtuale uno può assumere qualunque identità, diventare integerrimo sceriffo nel vecchio West, famoso astronauta, impavido cacciatore di vampiri; con gli e-book ognuno può inviare il suo manoscritto di 800 pagine a un lettore che abita in Patagonia semplicemente allegando il file ad una email. A questo serve la “banda larga”. Se qualcuno volesse lavorare di domenica o in altre feste comandate potrà farlo e ogni vizietto peloso coperto dalla privacy.

Tranquillizziamoci, il 2012 è la Nuova Era di cui si filosofa, nient’altro. Non si tratta di un minaccioso corpo celeste che ci sovrasta, ne di un’antica profezia da compiersi. Non c’è bisogno di edificare nascondigli in tempo per il 21 dicembre onde scampare alla novità, essa è già qui nel nostro cuore, se lo concediamo.

3 ottobre 2012

Il mito della caverna

«La vita sulla Terra portata da meteoriti»

SCIENZE La teoria al Congresso europeo di Scienza planeratia di Madrid sulla “litopanspermia”.

Ah, sì? E allora i meteoriti non potrebbero averla portata anche sul vicinissimo, in termini astronomici, Marte? Magari sotto una forma vegetale?
Si tratta dei medesimi meteoriti che Von Braun andò a cercare in Antartide nel 1967 che, con tutta probabilità, furono poi smerciati per rocce lunari?

Naturalmente questi parrucconi di scienziati brancolano nel buio o, meglio, vengono fatti brancolare nel buio. In modo da distogliere il popolino teledipendente dalle incredibili immagini di Marte, da ciò che esiste sul lato nascosto della Luna, dai megaliti, obelischi, piramidi, vecchi di centinaia di migliaia di anni, se non milioni, esistenti sulla Terra quando la paloentologia umana ufficiale ci dice che l’uomo “moderno” neanche esisteva. Un classico esempio sono le piramidi in Bosnia.

Sostengo da sempre che gli scienziati sono dei politicanti, semplicemente confezionati un po’ meglio. Solito gioco delle ombre come nel mito della caverna di Platone.

Congresso planetario