Archive for ottobre, 2020

20 ottobre 2020

Covid, la Lombardia al governo: «Coprifuoco dalle 23 alle 5»

La Regione al governo: chiusura tra le 23 e le 5, a partire da giovedì 22 ottobre. Da Fontana e dai sindaci richiesta anche la chiusura della media e grande distribuzione — tranne che per i generi alimentari — il sabato e la domenica

https://images2.corriereobjects.it/methode_image/2020/10/19/Interni/Foto%20Interni%20-%20Trattate/Appunti01a-k4BC-U3220163088376E6E-656x492@Corriere-Web-Sezioni.jpg?v=20201019201746

Di fronte all’aumento dei contagi da coronavirus, le autorità della regione Lombardia, la più colpita durante la prima ondata della pandemia di Covid, hanno chiesto al governo un «coprifuoco» a partire da giovedì 22 ottobre.
Questa misura imporrebbe, tra le 23 e le 5 di ogni giorno, la chiusura di tutte le attività e lo stop agli spostamenti, ad esclusione di casi «eccezionali».
Tra le richieste fatte al governo c’è anche quella di chiudere, nelle giornate di sabato e domenica, la media e grande distribuzione commerciale, «tranne che per gli esercizi di generi alimentari e di prima necessità» (tra cui i supermercati: qui l’articolo specifico).
«Abbiamo deciso di emanare un provvedimento che sia anche simbolico», ha detto il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana su Rete4, per «cercare di dare un colpo ad una delle causa del contagio che è ripartito e che sono l’assembramento, la movida, le feste, gli incontri in piazza, tutte cose che non si riescono a controllare perché non riusciamo ad avere un numero sufficiente di polizia e agenti».
La proposta — arrivata, all’unanimità, dai sindaci di tutti i Comuni capoluogo della Lombardia, dal presidente dell’Anci, Mauro Guerra, dai capigruppo di maggioranza e di opposizione e da Fontana — è già stata accettata, nella sostanza, dal governo.
«Sono d’accordo sull’ipotesi di misure più restrittive in Lombardia. Ho sentito il Presidente Fontana e il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, e lavoreremo assieme in tal senso nelle prossime ore», ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza, che non si è spinto dunque, al momento, a dare il via libera a nome del governo a singole misure inserite nella richiesta.

Chi potrà muoversi durante il «coprifuoco»

La richiesta prevederebbe, come avvenuto durante i mesi del lockdown la scorsa primavera, alcune eccezioni, per consentire il movimento per motivi di salute, lavoro e comprovata necessità. Per potersi spostare durante le ore del coprifuoco dovrebbe essere necessaria una autocertificazione: oggi, martedì, arriverà in merito la circolare del Viminale.

I posti in terapia intensiva in Lombardia

La richiesta della Regione è stata presa dopo aver preso atto di quanto indicato dal Comitato tecnico scientifico lombardo. In particolare, la «Commissione indicatori» istituita dalla direzione generale del Welfare della Regione ha previsto che al 31 ottobre potrebbero esserci circa 600 ricoverati in terapia intensiva e fino a 4.000 in terapia non intensiva. Attualmente, i ricoverati in terapia intensiva sono 113, i ricoverati non in terapia intensiva 1.136. Durante i drammatici giorni dello scorso marzo, la Lombardia si trovò a curare fino a 1.300 malati di Covid in terapia intensiva. Fino all’11 ottobre scorso, il tasso di occupazione dei posti in terapia intensiva, in Regione, era del 5,6 per cento. «Il timore», ha detto il presidente della Lombardia Fontana, «è che entro fine mese la situazione possa diventare impegnativa. Useremo l’ospedale della Fiera, entro la fine della settimana sarà pronto a ricevere malati». «Il coprifuoco in Lombardia», ha detto Fabrizio Pregliasco, virologo dell’Università degli Studi di Milano e membro del Cts lombardo, «è necessario perché la situazione in Lombardia è esplosiva». (Qui l’articolo con il retroscena sui dati che hanno spinto i politici a optare per un primo «coprifuoco»).

«Non riusciamo a tracciare i contagi»

Da giorni, il numero di nuovi contagi in Italia cresce a ritmi molto più elevati di quelli registrati fino alla fine di settembre. In Lombardia la situazione è particolarmente delicata, per molti motivi: anche lunedì sono stati registrati 1.687 nuovi positivi, con una percentuale dei positivi in rapporto ai tamponi effettuati più alta di quella nazionale (11,5 per cento, contro il 9,6 per cento di domenica).
Lunedì, il direttore sanitario dell’Ats Milano Vittorio Demicheli ha spiegato che «non riusciamo a tracciare tutti i contagi. Chi sospetta di aver avuto un contatto a rischio o sintomi stia a casa». Demicheli aveva anche esplicitamente invitato «le autorità a prendere decisioni un po’ più incisive», e aveva citato la scelta di chiudere le attività alle 18. Durante la prima ondata, ha spiegato, «Milano era stata colpita marginalmente: quello che vediamo è che il contagio circola più velocemente nelle zone che sono state meno colpite la volta scorsa, quando è intervenuto il lockdown».

Che cosa sta succedendo a Milano

Milano, come spiegato qui, è oggi il cuore dell’epidemia: 436 i casi nella città, 814 nell’area metropolitana. Per l’Ats l’indice di contagio Rt è a 2,34 — il che significa che una persona infetta oggi ne contagia, in media, due. Questo dato viene considerato il segnale che le misure di contenimento adottate finora (mascherine, divieto di assembramenti e distanziamento sociale). sono state inefficaci, ed è particolarmente preoccupante poiché indica una capacità esponenziale di diffusione del contagio.

Gli «ulteriori passi» e la posizione del governo

Il sindaco di Mantova, Mattia Palazzi, ha detto nella serata di lunedì che «se il numero dei positivi salirà ancora, sarà necessario fare ulteriori passi, e di questo dobbiamo essere tutti consapevoli».
Nella giornata di domenica, il governo ha varato un Decreto della presidenza del consiglio dei ministri (Dpcm: qui il testo completo) nel quale, oltre ad alcune misure per il contrasto alla diffusione del Covid in Italia, veniva chiesto alle autorità locali di farsi protagoniste nella richiesta di ulteriori misure restrittive: lockdown (o coprifuoco) locali e mirati, per tentare di evitare una chiusura nazionale.
19 ottobre 2020 (modifica il 20 ottobre 2020 | 11:10) © RIPRODUZIONE RISERVATA ( https://www.corriere.it/cronache/20_ottobre_19/covid-lombardia-governo-coprifuoco-23-5-giovedi-ee5a1b18-122f-11eb-9ff9-df76cb96fbac.shtml )

Lo spauracchio cresce in modo da terrorizzare la gente affinchè nessuno si oponga al piano Kalergi. Infatti, state tranquilli che il “coprifuoco” non sarà esteso allle ONG di Soros.
Come mai non si approfitta del coprifuoco per abolire il turno di notte nelle fabbriche.?I turni  di notte sono un’invenzione di confindustria e sindacati uniti per sfruttare gli stupidi che in itaslia vanno ancora a lavorare sotto padrone a quelle condizioni.

19 ottobre 2020

Bergoglio: comunista o americano?

Ancora una volta, Marco Cosmo prende un granchio. Bergoglio non è comunista. In verità, utilizza principi del socialismo reale per realizzare il piano Kalergi. Rubare ai bianchi europei per dare ai “migranti” africani nullatenenti che la CIA, tramite Soros, sta facendo entrare in Europa. Già avviene con le case popolari e il reddito di cittadinanza pagati dagli italiani ma appannaggio dei non bianchi. Una operazione “false flag” per antonomasia sicché utilizzano navi battenti bandiere europee ma armate e finanziare dal Dipartimento di Stato.
In America, nessuno si sognerebbe di mettere in discussione la proprietà privata. Laggiù viene difesa con la pena di morte e col diritto di sparare a qualunque estraneo entri nella tua proprietà senza nemmeno un preavviso. E manco esistono alloggi popolari o RdC.
Sono stato uno dei pochi, anzi l’unico, complottista a sottolineare nel 2015 le “strane” dichiarazioni di Beppe Severgnini (dall’America) sull’assegnazione di terreni demaniali italiani.
Bergoglio non è comunista, è soltanto una pedina del piano Kalergi. Qualcuno lo vada a dire al Decinmo Toro!

PS Ciao Albino posso chiederti?Secondo te Trump da che parte sta? Perché è pieno di finti oppositori e sarei curioso di un tuo punto di vista
Grazie in anticipo (da Whatsapp)
Salve, lo ho già spiegato. Lui è un finto oppositore “di destra” sul filone “grande imprenditore che scende in campo per il bene del paese”, in Italia, abbiamo avuto il caso di Berlusconi nel ’94.
L’altro filone lo chiamerei “Che Guevara” ossia il falso rivoluzionario “di sinistra”. Tipici esempi recenti sono Tsipras in Grecia e Grillo.

19 ottobre 2020

Influencer ucraino negazionista muore di Covid a 33 anni

‘Dicevo non esistesse, state in guardia’, scriveva dall’ospedale

Dmitriy Stuzhuk © Instagram

ANSA ROMA 18 ottobre 202019:14 News

Un influencer ucraino con oltre un milione di follower, che aveva negato l’esistenza del Covid-19, è morto proprio a causa del virus a 33 anni.
    Dmitriy Stuzhuk, esperto di fitness e promotore di una vita salutista, si era ammalato durante un viaggio in Turchia ed era stato ricoverato in ospedale al suo ritorno in Ucraina, dopo essere risultato positivo. In ospedale, erano subentrate complicazioni cardiache.
Durante il ricovero Stuzhuk aveva postato sui social il suo mea culpa: “Voglio condividere come mi sono ammalato e mettere in guardia tutti. Ero uno che pensava che il Covid non esistesse, finché non mi sono infettato. Non ha vita breve! E’ pesante”.
    La sua ex moglie ha confermato che fosse “in gravi condizioni” e che il “suo cuore non ce la faceva”. I due si erano separati sei mesi fa, dopo aver avuto tre figli, la più piccola di appena nove mesi.
( https://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2020/10/18/influencer-ucraino-negazionista-muore-di-covid-a-33-anni_78b39bec-af38-4457-a93d-f55dd922cc9d.html )

Ancora una bufala col solito “trentatreenne”. I poteri occulti non sanno più come manipolare i cretini che ancora credono all’agenzia ANSA e alle altre “fonti ufficiali”.

18 ottobre 2020

Prof decapitato vicino a Parigi, l’assassino era un 18enne ceceno

La sorella del padre di una studentessa ha giurato fedeltà all’Isis e per lei è scattato “un mandato di cattura”. La rivendicazione dell’attacco è stata trovata sul cellulare del killer

Prof decapitato vicino a Parigi, l'assassino era un 18enne ceceno. La zia di un'allieva era dell'Isis. Fermate altre 10 persone

L’uomo che ha decapitato il professore di storia vicino a un college a Conflans-Sainte- Honorine, periferia occidentale di Parigi, si chiamava Abdoullakh Abuyezidvich Anzorov, aveva 18 anni ed era in Francia con lo status di rifugiato, nato in Russia ma di origini cecene. Ucciso dagli agenti di polizia intervenuti per fermarlo, contro i quali, ha spiegato la procura antiterrorismo, aveva fatto fuoco. Il procuratore Jean-Francois Ricard ha confermato che Anzorov “era in possesso di un permesso di soggiorno rilasciato lo scorso 4 marzo” e non era noto all’intelligence.

Nel corso delle indagini scattate dopo l’orribile delitto la polizia francese ha fermato dieci persone, fra le quali anche un minore, provenienti dalla cerchia familiare dell’aggressore. In stato di fermo anche uno dei membri del consiglio degli Imam francesi, l’agitatore estremista Abdelhakim Sefrioui, che prima dell’omicidio aveva postato in Rete un video in cui denunciava il professore, praticamente additandolo ed esponendole alla vendetta.

L’agguato è partito alla fine delle lezioni, nel pomeriggio: il giovane ha decapitato il professore con un coltello gridando “Allahu Akhbar”. Dalle indagini, pare che Anzorov si aggirasse attorno alla scuola chiedendo informazioni agli studenti sul professor Paty, perché glielo indicassero. Le immagini dell’insegnante decapitato sono poi state postate sul profilo Twitter dell’aggressore con un messaggio di rivendicazione: “Allah, ho ucciso un cane dell’Inferno che ha osato infangare il tuo nome”. La polizia municipale, chiamata da alcuni testimoni, ha ucciso il diciottenne che aveva fatto fuoco sugli agenti. La procura antiterrorismo ha spiegato che il video della rivendicazione è stato recuperato nel cellulare dell’assassino.  ( https://www.repubblica.it/esteri/2020/10/17/news/professore_decapitato_vicino_parigi_fermate_4_persone_tra_cui_un_minore-270827633/ )

Il quotidiano di notizie false La Repubblica (fondata dal massone Scalfari) ci propina un’altra bufala sulla falsariga degli “attentati islamici” in Francia creati dalla CIA in collaborazione alla massoneria francese.
Il risultato di tutte queste sceneggiate è di creare col terrore un “clima di accoglienza” nei confronti dei “migranti”.
A qualcuno può sembrare di avere letto male o che io abbia scritto una cavolata.
Non è esatto in entrambe le evenienze.
Colla scusa della “lotta al terrorismo internazionale”, promulgheranno ferree leggi anticristiane e antireligiose.
A Repubblica, Corriere, Boldrini, Grillo, Conte, Saviano e compagnia cantante nulla frega di Maometto.
Come vi spiego da lustri, loro utilizzano gli islamici, che fanno entrare allettandoli in ogni modo, solo ed esclusivamente in funzione anticristiana. Il loro nemico è uno e uno solo: Il Nazareno.
Intanto, l’attore Bergoglio ha diramato una enciclica, “Tutti fratelli,” a metà fra il kafkiano e il grottesco. Un accrocchio di anatemi vetero-massonici forse scritto a Langley e tradotto in spagnolo come sono tradotti i post di Grillo, Cunial e Paragone. Finti oppositori al regime “antirazzista” europeo. È il manifesto del NWO in diretto contrasto, in pratica, con tutti i precetti cristiani. Ancora qualche cristiano lo segue, finirà con lui all’Inferno.
Infine, il prode Marcianò viene processato per avere banalmente dimostrato che la Solesin (ammesso sia mai esistita) è ancora viva. Altra farsa giudiziaria (similmente al processo contro Salvini) su ordine d’oltreoceano contro chi mette minimamente in discussione il “Washington consensus”.

https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/v/t1.0-9/122030502_370709923977213_2600704113698970251_n.jpg?_nc_cat=104&_nc_sid=730e14&_nc_ohc=BUKm0n3vEKEAX8iNEc7&_nc_ht=scontent-mxp1-1.xx&oh=124f82a86b6f38df070b967081ebff04&oe=5FB21B76

18 ottobre 2020

Il pensiero unico dominante

Quando si parla di sette e contesti settari si fa il non poco comune errore di pensare che ci si riferisca esclusivamente a contesti di stampo religioso. In realtà il settarismo è presente in molti contesti ed il rischio di incappare in persone con atteggiamenti settari è sempre più elevato.

Chi conosce le principali caratteristiche che fanno di un contesto, un contesto settario non avrà difficoltà a rintracciare nel “pensiero unico dominante” una delle peculiarità in assoluto determinanti in questi contesti.

In poche parole il pensiero unico dominante è quella corrente di pensiero adottata dal contesto a cui tutti coloro che ne fanno parte devono adeguarsi, pena, l’attacco alla persona, la maldicenza, l’isolamento sociale, l’esclusione e talvolta la vera a propria morte sociale.

Il pensiero unico dominante ha la caratteristica di non venir mai generato dal basso ma dall’alto, di non essere frutto della mente di molti ma della mente di pochi, di essere povero di concetti, ripetuti all’infinito pur di renderli credibili, di essere povero di idee, da cui si tiene bene alla larga per evitare scomodi sconvolgimenti.

Il pensiero unico dominante è una sorta di magma incandescente, ovunque passa brucia ogni segno di vita intellettuale annientando lo spirito critico, caratteristica fondamentale dell’essere individui e non cloni.

Il pensiero unico dominante porta l’individuo ad accettare qualsiasi cosa pur di uniformarsi alla massa, pur di non sentirsi escluso, socialmente isolato.

E’ così che il rapporto tra individuo e massa si configura come totalmente sbilanciato a favore della seconda, completamente soggiogata dai pochi in alto produttori del pensiero unico dominante a cui fare riferimento di volta in volta.

La massa tenuta in scacco dall’ormai vecchio ma sempre efficiente strumento della paura genera nel singolo che osa pensare con la propria testa prima la frustrazione di non essere compreso, poi il senso di colpa per non essere adeguato, infine la scelta, indotta dal ricatto morale, di uniformarsi per essere parte di questo magma umano che al suo passaggio tutto brucia.

Colui che sceglierà di preservare il suo pensiero, il suo spirito critico e la sua dignità di individuo sarà destinato ad essere l’escluso, l’estraneo, il dissidente, il folle.
Sarà destinato a restare umano.

Completamente d’accordo con l’analisi di questa donna.

16 ottobre 2020

“The Circle of the Earth” Translation and Meaning in Isaiah 40:22

by Dennis Bratcher

Isaiah 40:22 It is he who sits above the circle of the earth, and its inhabitants are like grasshoppers; who stretches out the heavens like a curtain, and spreads them like a tent to live in;

Some people, for various reasons, take “the circle of the earth” in Isaiah 40:22 to be a reference to a spherical earth. This would mean that the ancient Israelites of the eighth century BC knew that the earth was spherical and not flat. This perspective shows up in arguments from both Young Earth Creationists -1- and from those wanting to argue an absolutely literal reading of the biblical text, usually to support the idea that God revealed modern scientific facts and data to the ancient Israelites.

Engaging those perspectives might prove helpful to many Christians trying to take seriously both the scientific world in which they live and the perspectives of Scripture that come from a world three to two millennia in the past. However before we can begin to engage that discussion, we must come to terms with what the Bible actually says and means, especially within the context of Ancient Near Eastern culture.

It is important at least to consider and try to understand what the Bible says on the level of language and meaning before one jumps to taking single words out of a context to make an apologetic case for a notion or a doctrine. Simply working from a favorite translation that uses certain English words to which we then apply meaning in relation to our modern perspectives, knowledge, and world-view (how we understand the physical world to work) is not good enough. We must try to hear the Biblical text against the background, the literary, cultural and historical milieus, from which it was written.

The Hebrew word that is used in Isaiah 40:22 (חוּג, chug) does not at all imply a spherical earth. The root word only occurs in the Hebrew Bible once as a verb (Job 26:10). In nominal forms, the same root occurs four times, three as the noun חוּג (chug; Job 22:14, Prov 8:27, Isa 40:22), and once as the noun מְחוּגׇה (mechugah; Isa 44:13). This term refers to a “circle instrument,” a device used to make a circle, what we call a compass.

Isaiah 44:13 refers to this “circle instrument.”

Isa 44:13 The carpenter stretches a line, marks it out with a stylus, fashions it with planes, and marks it with a compass; he makes it in human form, with human beauty, to be set up in a shrine. [NIV]

The verbal form of the word basically means “to make a circle” or “to scribe a circle.”

Job 26:10 He has described a circle on the face of the waters, at the boundary between light and darkness. [NRSV]

Most modern translators agree that this “scribing a circle” in relation to the world refers to the horizon of the earth.

NIV: He marks out the horizon on the face of the waters for a boundary between light and darkness.

NLT: He created the horizon when he separated the waters; he set the boundary between day and night.

GWT: He marks the horizon on the surface of the water at the boundary where light meets dark.

Ancient people were very good at observing the physical properties of the earth without necessarily understanding how all of those properties worked. The horizon of the earth is easily seen from any high vantage point or open area as an encompassing circle. This led ancient peoples to describe this “circle” or the horizon as the “edge” or “end” of the earth (Deut 13:7, 1 Sam 2:10, Job 28:24, Psa 48:10, etc.).

The poetic hymn of Proverbs 30:4 uses this “ends of the earth” language to say much the same thing that Isaiah 44:13 says by “circle of the earth” and that Job 26 expresses by saying “he scribed a circle on the face of the waters.”

Prov 30:4 Who has ascended to heaven and come down? Who has gathered the wind in the hollow of the hand? Who has wrapped up the waters in a garment? Who has established all the ends of the earth? What is the person’s name? And what is the name of the person’s child? Surely you know!

The other uses of the same Hebrew root reveal a similar meaning.

Job 22:14 Thick clouds enwrap him, so that he does not see, and he walks on the dome of heaven.

Ancient people of 2,000 or 1,000 BC did not have modern scientific knowledge. Yet they developed perceptions of the physical world based on observations. It was certainly not scientific but practical, based on what they could observe simply by looking at the earth and sky.

People of the Ancient Near East, as well as ancient Hebrews and Israelites, conceptualized the world as a large, flat, circular disk anchored in water below (the deep, Prov 8:27, Gen 1:2, 49:25, etc.) by pillars or foundations (1 Sam 2:8, Prov 8:29, etc.). Between the earth and this deep was Sheol, the place of the dead. -2- The earth was covered by a “firmament,” conceived as a large solid upside down bowl or “dome” (Job 22:14, 37:18), in which the stars were placed (Gen 1:14-20). Above the dome was also water, which was the source of rain.

Gen 1:7 So God made the dome and separated the waters that were under the dome from the waters that were above the dome.

The dome had “doors” and “windows” to let the waters above fall to the earth (Gen 7:11, Isa 24:18, Mal 3:10, etc.). God was described as ruling the world from his throne above the dome (Psa 33, Psa 113:4-6, Matt 5:34, etc.).

These references are not just isolated anomalies amidst an otherwise scientific grasp of the world. These conceptions are pervasive throughout the biblical narratives, not only in describing the physical world, but extended into metaphorical applications relating to other topics or even simply as ways to talk about the world and God. For example, creation hymns (Psa 33, 104, Hab 3, etc.) evoke these images as a form of praise. Or in the Babel story God must “come down” to see the puny work of humanity (Gen 11:5).

While there are many graphic depictions of ancient cosmology, we need to keep in mind that this was not a pictorial conception, but a functional and descriptive one. It is we in the modern world who tend to want visual imagery and reduce ideas to graphics and charts. Yet for ancient people this was simply a way of expressing what they saw about the operation of the physical world.

https://edwardtbabinski.us/facebook/cosmology/rakia.png

Ancient cosmology.

Also, we should not conclude that this way of talking about the physical world is what the Bible teaches as a reality, something in which we must believe in order to believe Scripture. Instead, this is the way ancient people talked about their experience of the world in the absence of any scientific knowledge about the processes at work in the world. Certainly we would describe the world today in much different terms. But then we live 3,000 years later in human history with much more knowledge about the physical world, and a different conceptual model and different vocabulary with which to describe the world.

We certainly affirm that Scripture is fully inspired by God (plenary inspiration; see Revelation and Inspiration of Scripture). Yet what is interesting is that even with inspiration, God allowed these ancient ways of looking at the world to stand without correction. In other words, God did not reveal modern scientific knowledge to the ancient Israelites, or correct their ancient views of the way the world works. He let them express marvelous truths about God in the language and culture in which they lived. That incarnational dimension of Scripture is crucial for us to understand if we are to hear adequately the important confessions about God and humanity that Scripture expresses.

The poetic Ode to Wisdom in Proverbs certainly seems to confirm this ancient view of the world.

Prov 8:27 When he established the heavens, I was there, when he drew a circle on the face of the deep, 8:28 when he made firm the skies above, when he established the fountains of the deep, 8:29 when he assigned to the sea its limit, so that the waters might not transgress his command, when he marked out the foundations of the earth . .

This supports the idea of the earth as a flat disk with foundational pillars to allow it to “float” on the great deep below the earth. It is a good depiction of Ancient Near Eastern cosmology, which the Israelites shared.

So, the “circle” of Isaiah 40:22 refers to the horizon of the earth, which is very obviously perceived as a circle since it can be seen in 360º from most anywhere on earth. In Ancient Near Eastern conceptions, this circle would refer to the flat earth disk, not to a sphere.

Notes

1. Young Earth Creationism is the belief that the earth is only between 6,000 and 10,000 years old. There are several versions, but are usually based on a very literalist reading of the Genesis narratives, including the idea that all of creation occurred within the span of six 24-hour days. [Return]

2. Sheol was not a “place” as much as it was a way to talk about death and burial. While graves and tombs were certainly physical places, Sheol was a way to talk concretely about the abstraction of death. See Sheol, Hell, and the Dead  [Return]

Dennis Bratcher, Copyright © 2018, Dennis Bratcher – All Rights Reserved
See Copyright and User Information Notice

16 ottobre 2020

Bibbia dei Testimoni di Geova scrive “circolo della Terra”

terrapiattisti bibbiaQualche settimana fa, stavo transitando da un rigattiere quando mi cadde l’occhio su di una Bibbia. La acquistai a 1 euro e subito dopo scoprii che era una produzione dei TdG.
In questa edizione del 1987, il famoso passo di Isaia 40:22 (a pagina 903) parla di “circolo della terra” e non di “globo”, nemmeno di “volta” come viene tradotto nelle edizioni recenti. Inoltre, i cieli vengono “distesi”  e “spiegati” come un “velo” cioè come un qualcosa di bidimensionale. Anche il “circolo” o “cerchio” è una figura geometrica piana in contrapposizione a “sfera” o “globo”.
Importante il raffronto con un altro versetto dello stesso Isaia, il 22:18 in cui il testo dei TdG, e ogni altra Bibbia, impiega il termine “palla”. Isaia qui utilizza, in ebraico, il lemma כַּדוּר il quale è differente da ח֣וּג adottato per il versetto 40:22.

Articoli di approfondimento: L’inganno globale ha radici antiche

terra piana Isaia 40:22Bibbia dei testimoni di Geova edizione

 

15 ottobre 2020

Lo stato italiano è il piano Kalergi

L’Ufficio Postale multietnico in Via Marsala, a Roma è uno dei 27 presenti sul territorio nazionale per favorire l’integrazione socio-economica dei cittadini stranieri. Questi i principali numeri dell’iniziativa: 8 lingue parlate, oltre all’italiano, 3,4 milioni di utenti serviti e 5,5 milioni di operazioni svolte nel 2019. ( https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=3661524440582456&id=115066385228297&sfnsn=scwspwa )

Mi fa ridere la gente che non capisce ‘sta cosa. È lo stato italiano stesso fautore del piano Kalergi.
Cosa significa “integrazione socio-economica”?
Che gli insegnai come utilizzare la carta del reddito di cittadinanza in modo da permanere senza lavoro ma addirittura mantenuti dallo stato italiano.
Per i già “integrati” invece, di sicuro, ci sono in posta consigli utili per “investire” il gruzzolo che hanno accantonato.
Le Poste sono di proprietà in maggioranza statale. Pertanto, è un ente pubblico, su commissione dei nostri padroni d’oltreoceano a favorire in ogni modo gli stranieri a scapito degli italiani.
Ma quali italiani poi?
L’impiego alle poste è stato utilizzato da oltre un secolo ormai per “integrare” i meridionali al modello statuale sabaudo allettati da uno stipendio sicuro senza alcuna possibilità di venire licenziati. Tuttora, gli uffici postali del Nord sono zeppi di giovani impiegati provenienti dal Meridione che nessuna sa perché stiano qui, chi li abbia assunti e quali concorsi abbiano superato. Già perchè esiste la pantomima del “concorso pubblico” da vincere che vale solo da Roma in su. Da Roma in giù, vigono altre regole per entrare nella pubblica amministrazione.
Però, se dici che col tricolore ti ci pulisci il …., puoi essere soggetto a condanna da parte della magistratura giacobina.
Ribadisco, a me fa ridere la gente che non capisce queste ovvietà.

ADDENDUM Rammentare la grancassa mediatica che hanno allestito per fare passare la legge Fornero sulle pensioni per non mandare a riposo due o trecentomila italiani l’anno mentre il RdC è erogato dall’INPS a tre milioni di persone, in buona parte stranieri.

https://www.money.it/reddito-cittadinanza-quanti-lo-prendono-quanto-costa

Riguardo al fatto che vogliono regalare case e terreni demaniali ai terzomondiali, ne parlo dal 2011.

 

14 ottobre 2020

Early Polar Maps and Exploration

The ancient world’s mythologies regarding a magnetic mountain, four directional rivers, and other more fantastical features at the North Pole are shockingly consistent, but what did the earliest known explorers, historians and cartographers have to say about the subject?

13 ottobre 2020

Il massone Bergoglio e storie recondite

Ottimo il video del Decimo Toro. Coinciso ma esaustivo. Viviamo in diretta la demolizione controllata della Chiesa cattolica. Ma Gesù non abbandonerà la sua Chiesa… chi vivrà, vedrà.
Notare come anche Marco del Decimo Toro sia vittima della dissonanza cognitiva. Lui dice che Bergoglio è ateo, marxista, comunista.  Invece, il marxista (e massone) Fusaro afferma che il falso pontefice è dittatore, imperialista e strumento delle élite finanziare globali contro il proletariato.

13 ottobre 2020

Davvero qualcuno crede che la Terra sia piatta? CICAP

Sembra un luogo comune ma, quando si vuole sottolineare l’assurdità di una certa convinzione, si dice che fa il paio con quelli che credono che la Terra sia piatta. Eppure, nell’era dei viaggi nello spazio, esistono ancora persone convinte che la Terra non sia affatto sferica – o, per meglio dire, geoidale – bensì piatta come una pizza. Oggi affrontiamo questa credenza, che sembrerebbe retaggio di antiche e superate convinzioni e, in realtà, è un fenomeno quanto mai attuale, insieme a un astronomo, presidente dell’Associazione dei Planetari italiani, oltre che giornalista del mensile Focus, Gianluca Ranzini, autore di Perché dicono che la terra è piatta. Il nuovo fenomeno dei terrapiattisti spiegato in 20 punti.

Interessante questa conversazione fra Massimo Polidoro del CICAP e l’autore Gianluca Ranzini.

Il problea della terra piatta si può essenzialmente ridurre a due asserzioni dimostrabili:

  1. Non v’è prova effettiva che la Terra si muova, sia intorno al proprio asse, sia nello spazio.
  2. Non v’è alcun modo di rintracciare sorta di curvatura della sua superficie.

Loro continuano a a menarla con l'”Australia non esiste” e l'”effetto Pacman” dei quali mai si è parlato in ambito del dibattito sulla forma della Terra. Si tratta di argomentazioni fasulle introdotte ad arte dai giornalisti per sviare la discussione sulle asserzioni sopra citate.
L’ultima trovata consiste nell’accostare il terrapiattismo al “negazionismo” di qualcheduna delle semi-bufale che i giornali quotidianamente ci propinano.

https://it.euronews.com/2020/10/13/olocausto-fb-banna-i-negazionisti-incitano-all-odio

11 ottobre 2020

Tesla: la mattanza del “parco buoi”

Da martedì 13 Ottobre 2020 i supercharger Tesla in Italia si pagano ! 31 centesimi al kwh , e occhio perchè ora sono state introdotte le tariffe di stazionamento, ne avevamo già sentito parlare ma ancora non erano entrate in effettivo … ora ci siamo ragazzi è giunto il momento di pagare.

Perchè, qualcuno di noi nutriva dei dubbi?
Scrivo da una dozzina d’anni che il “riscaldamento globale” è una invenzione americana per sottomettere il resto del mondo. Gli USA non hanno mai aderito ne aderiranno al Protocollo di Kyoto sulla riduzione dei gas serra:

https://it.wikipedia.org/wiki/Protocollo_di_Kyoto

Per di più, Nord America le auto a batteria sono giocattoli per rimbambiti radical-chic sicché colle distanze che ci sono lassù e col freddo, specie in Canada, i veicoli elettrici non sono di alcuna utilità pratica.
Scrivo da un quinquennio che la costrizione dei cittadini dei paesi europei a comprare auto elettriche è una imposizione di Washington per vendere vetture americane nel continente europeo, di solito, refrattario al gusto dei macchinoni d’oltreoceano.
Negli USA, i veicoli più venduti sono inquietantissimi SUV e camioncini con motori 8V benzina da 5 o 7 litri mentre, da noi, vorrebbero mettere fuorilegge i turbodiesel da un litro.

https://www.lautomobile.aci.it/articoli/2020/02/07/mercato-usa-ruote-sempre-piu-alte.html

11 ottobre 2020

Due soli sorgono nell’universo olografico

profezia due soli

Talora si tratta di un effetto della lente dell’obbiettivo. Talaltra, si tratta di un falso. Tuttavia, in molti casi, compaiono due soli o due lune nel cielo. Un aspetto del cielo olografico in cui siamo immersi. La ricorrenza di tale fenomeno potrebbe stare a indicare che siamo vicini ala fine del mondo. Cosi scriveva Nostradamus nel lontano 1555 nel suo libro le Profezie:


..La Grande Stella nel Cielo Brillerà per Sette notti; Nel cielo si vedranno apparire due Soli; Il Gran Mastino Urlerà tutta la notte; quando il Gran Pontefice lascerà la sua terra..

Un altro esempio, comunemente osservabile, del fatto che l’illuminazione della Luna non ha a che vedere con la posizione in cui il Sole si trova. Pertanto, il presunto satellite naturale è auto-luminescente oppure illuminato da una fonte che non è il nostro sole.
 

9 ottobre 2020

Terra piatta: in risposta a Massimo Mazzucco

Massimo Mazzucco

Filmato davvero spettacolare che smonta (come se ce ne fosse bisogno) il video ridicolo del proprietario di Luogocomune.net. Ancora prima che venisse pubblicato, il sottoscritto scrisse che Mazzucco, evidentemente su commissione, si sarebbe sacrificato tirandosi la zappa sui piedi.
Personaggi come Mazzucco sono indicativi della raffinatezza di azione dei poteri occulti i quali, attraverso di essi, controllano il malcontento gestendo una falsa opposizione al “sistema”.

7 ottobre 2020

Giovedì 8 ottobre ancora su Sauce Potcast

Nessuna descrizione della foto disponibile.

GIOVEDÌ 8 OTTOBRE ’20 ORE 13:00
Dibattito in live sul Terrapiattismo con Albino Galuppini

Si svolgerà sul canale Twitch di SaucePotcast:

https://twitch.tv/saucepotcast

Toccheremo tutti i punti cruciali delle teorie terrapiattiste, Sarà presente il mappamondo in persona con il mitico martello!
Interagite con noi in diretta, se avete delle domande verranno lette e commentate in live.

https://www.facebook.com/SaucePotcast

https://drive.google.com/file/d/1XqbBB7FqxE-wi2MgjyOF79SmrJ0x1wk6/view

Parlerò della conferenza tenuta domenica 27 settembre.

Video della prima puntata:

6 ottobre 2020

Roma, la città dei giganti

Antiche illustrazioni non lasciano adito a dubbi. La storia della città di Roma non è quella che ci raccontano a scuola. In questo libro, risalente al (1)763, vengono raffigurati i giganteschi palazzi romani erigersi nel nulla. In mezzo a distese di fango, senza strade o vie di comunicazione identificabili. Ci sono tracce di edifici in rovina e di enormi obelischi caduti e disarticolati.
Che cosa è avvenuto?
Gli abitanti, inclusi animali domestici come le vacche, vagano spaesati fra tali edifici colossali le cui proporzioni suggeriscono essere stati costruiti da giganti per giganti.
Ma che ne stato dei titanici costruttori di tali monumenti?
Qualcuno a Roma lo sa?

Giovanni Battista Piranesi Arco di Trionfo 1756-1760 acquaforte Museo di Roma
6 ottobre 2020

Catechesi magistrale di don Minutella

Catechesi veramente encomiabile e che condivido al 100%. Se solo don Alessandro arrivasse a comprendere dei due altri inganni diabolici: che la Terra è piatta e che sono stati aggiunti mille anni dalla nascita di Cristo.

Grande prete!

5 ottobre 2020

Il piano Kalergi istituzionalizzato

L’ultima trincea del Movimento 5 Stelle è il tentativo di bloccare la reintroduzione della protezione speciale (ex protezione umanitaria) per i migranti. Il pressing pentastellato per cambiare il testo del ministro Lamorgese (che fu condiviso a fine luglio dai capidelegazione di maggioranza), è in atto da giorni, lo stesso capo politico Vito Crimi ne ha parlato sabato col premier Conte. Ma fonti di palazzo Chigi dicono che, quando stasera il consiglio dei ministri affronterà la discussione del Dl che supererà i decreti Salvini, i grillini esprimeranno le loro riserve “con un approccio dialettico ma collaborativo”, rimandando alla discussione parlamentare un eventuale aggiustamento. In altre parole, niente barricate.”Il problema – assicura il responsabile sicurezza del Pd, Carmelo Miceli – è superato. Le modifiche raccolgono le osservazioni del presidente Mattarella e della Corte Costituzionale e vanno oltre, garantendo diritti, integrazione e sicurezza”.La bozza del decreto, composto da 9 articoli, stabilisce che il divieto di transito nel mare territoriale alle navi delle Ong tornerà in capo al ministro dei Trasporti (che deciderà d’intesa con Interno e Difesa) e, per le Ong che violano il divieto di navigazione, le multe non saranno più elevate dai prefetti ma eventualmente solo dopo un processo vero e proprio per violazione dell’articolo 1102 del codice della navigazione nel quale potrà scattare anche il reato penale, con pene fino a due anni.
In ogni caso le multe non saranno più monstre – i decreti Salvini prevedevano fino a un milione di euro e il sequestro della nave –, ma potranno oscillare solo “dai 10mila a 50mila euro” e saranno limitate a quelle ong che operano senza coordinamento. Il divieto di transito nelle acque territoriali, infatti, non può essere applicato “nell’ipotesi di operazioni di soccorso immediatamente comunicate al centro di coordinamento competente per il soccorso marittimo e allo Stato di bandiera ed effettuate nel rispetto delle indicazioni delle autorità competenti”.
Punto qualificante del nuovo decreto è il nuovo “sistema di accoglienza e integrazione” che darà nuova vita alla rete SprarSiproimi e sarà strutturato su due livelli: uno per la prima accoglienza e un secondo diffuso sul territorio in piccoli centri gestiti dai Comuni ed allargati ai richiedenti asilo.
Il decreto allunga anche i termini obbligatori per il riconoscimento della cittadinanza italiana, che passano da 48 a 36 mesi. Vengono inoltre dimezzati i tempi di trattenimento nei Cpr (da 180 a 90 giorni) e, per gli aventi diritto, ridotti da 48 a 36 mesi i tempi massimi per ottenere la cittadinanza. Il nuovo decreto dà poi la possibilità per i richiedenti asilo di iscriversi all’anagrafe. Su quest’ultimo punto si è pronunciata la Corte Costituzionale. Per i richiedenti asilo ci sarà anche la possibilità di svolgere lavori di pubblica utilità. Contro questa “controriforma” Lega e Fd’I promettono lotta dura in Parlamento.
( https://www.quotidiano.net/politica/via-i-decreti-sicurezza-ma-solo-in-parte-pressing-5-stelle-sul-pd-non-cancellate-tutto-1.5576445 )

Nel 2014, quando scrissi qui che l’operazione Mare Nostrum sarebbe servita a fare entrare milioni di africani, fui preso a insulti e improperi.
Da molti anni denuncio la pericolosità del M5S.
Ora ci siamo. Ciò che vogliono fare è di farne entrare a centinaia di migliaia l’anno, dare loro un minimo di educazione colla “prima accoglienza” e poi trattenerli in Italia colla possibilità di iscriversi all’anagrafe addirittura da clandestini (per mascherare la cosa li hanno ridenominati “richiedenti asilo”).
Addirittura, hanno abolito le bocciature nella scuola dell’obbligo per non dovere bocciare i figli degli africani. Fra 10 anni, in molti comuni anche piccoli, la maggioranza degli alunni nelle scuole non sarà di origine italiana ma nemmeno di razza bianca (°). Per cui, che senso ha parlare ancora di Italia dato che adotteranno anche la lingua inglese nell’insegnamento (già avviene progressivamente a livello universitario da anni).
Scrivo dal 2012 che l’abbaiare di Grillo sul reddito di cittadinanza era per trattenere gli immigrati.
Una volta ottenuta una forma di regolarizzazione, potranno tutti beneficiare di un sussidio mentre per gli italiani lavori malpagati, pensioni da fame e tasse alle stelle perché “ce lo chiede l’Europa”.
Ci sono famiglie immigrate, generalmente non bianche, che vivono in case popolari (diciamo 100 euro d’affitto) e percepiscono un RdC di 800 euro il mese (o più). Un operaio italiano guadagna 1300 euro il mese ma ne spende 100/150 di benzina/trasporti per recarsi sul posto di lavoro e paga un affitto di mercato di 400/500 euro per un bilocale a prezzo di mercato.
Pertanto, al senegalese, magrebino, pachistano ecc, semplificando i conti, rimangono 700 euro al mese SENZA SQUASSARSI DAL DIVANO.  Invece, l’italiano DEVE LAVORARE per 1300 euro il mese, meno 100/150 di trasporti (ma conosco chi ne spende 200), meno 400/500 euro di affitto. Calcolate voi quanto si incamera a sgobbare in questo paese!
Soros, Bergoglio, i massoni nei giornali e TV propugnano la cultura antirazzista per cui buona partye degli italiani trova giusto tutto ciò.
Era il 2005 e già profetizzavo che saremmo divenuti come il Kossovo ed è ciò che accadrà. Non si potrà dare un sussidio per decenni a dei nullafacenti, promuovendo ex lege i loro figli semplicemente perché non bianchi, senza suscitare rivolte negli italiani. O forse no.
Ogni altro discorso è relativo.

Articolo del 2 agosto 2014:
https://pianetax.wordpress.com/2014/08/02/immigrazione-la-casa-bianca-si-affida-ai-privati/

Assegnazione gratuita di terreno demaniale a immigrati:
https://pianetax.wordpress.com/2016/06/13/in-sardegna-la-cgil-vuole-sostituire-i-sardi-con-gli-immigrati/

(°) Dal punto di vista sociologico, sarebbe interessante studiare come mai in Italia, l’emancipazione femminile sia stata imperniata, su spinta evidentemente della massoneria, sulla riduzione delle nascite. In America, invece, si potrebbe dire essere avvenuto l’opposto: la donna emancipata è quella che ha la facoltà di fare molti figli.

 

4 ottobre 2020

Trump col coronavirus. Che cosa c’è dietro?

I poteri occulti sono più scaltri di noi. Sappiamo che le malattie di Zingaretti e di Berlusconi furono delle messe in scena. E che dire di Trump? Strano il contagio a un mese esatto dalle elezioni presidenziali americane. Ho già scritto che i poteri forti hanno più convenienza che vinca Biden in modo da indirizzare meglio, “da sinistra”, il malcontento imperante in America. Forse è una trovata propagandistica onde aumentare i propri consensi nei sondaggi. O forse la malattia è reale, tuttavia, ricordiamoci che questi grandi personaggi sono pure ottimi attori, migliori dei professionisti del palcoscenico. Secondo Russianvids, il video sarebbe stato girato su di una nave, alcuni drappi si muovono dondolando. Secondo alcuni commenti, si troverebbe in realtà su di una nave portaerei nel Pacifico. La storia del ricovero in ospedale sarebbe una pista falsa.

AGGIORNAMENTO 6 ottobre: Trump torna alla Casa Bianca, quindi la sua malattia è certamente un bufala. Non sembra per niente provato.

4 ottobre 2020

Parola del diavolo: ecco perché cambiano le preghiere

Ricordo che da bambino al catechismo della prima comunione nell’Ave Maria si diceva “il frutto del grembo tuo“. Dopodiché, misteriosamente, si cominciò a dire “del seno tuo“, sembra a partire dal 1971.
Scopro che oggi, si vorrebbe ritornare al significato originale e autentico della parola latina “ventris“.
Ma allora, perché si era voluto malamente imporre la parola “seno” che non è la traduzione corrispondente?
Ciò avviene per la volontà diabolica di annullare o, quantomeno, ammorbare la forza della preghiera.
Sta avvenendo col Padre Nostro che la falsa chiesa bergogliana vuole obbligare a recitare in un modo tale che perda forza.
C’è poi la volontà di cancellare la realtà dell’inferno e della dannazione eterna.
I massoni, quale il palermitano Lorefice, procedono attraverso la “finestra di Overton”. Cominciano a “introdurre il dibattito” finché, dopo qualche anno, rendono il cambiamento un’esigenza imprescindibile per essere dei “buoni cristiani”.
Non è di poco conto che “monsignor” Lorefice abbia osato modificare le parole della Regina del Rosario date a Fatima ai pastorelli nell’apparizione del 13 Luglio 1917 della seguente preghiera “Gesù mio perdona le nostre colpe, preservaci dal fuoco dell’Inferno porta in cielo tutte le anime specialmente le più bisognose della tua misericordia ” e invece di “fuoco dell’Inferno” sia stato detto “esilio eterno”. In questo caso, i satanisti hanno trovato persino la rima baciata per cui sarà ancora più facile darla a bere ai beoti cattolici.
Scopo è dividere in fazioni: tra chi accetterà (“modernisti/progressisti”) e chi rifiuterà (“conservatori/tradizionalisti”) i cambiamenti, diavolo significa “divisore”, o no?
Ho già spiegato ripetutamente che tutta questa attenzione verso i “diritti dei musulmani” e rimozione di Dante dai programmi scolastici serve a obliterare i simboli e riferimenti cristiani in ogni ambito.
La cosa che mi lascia di stucco è che siano giornalisti cattolici di fama, prelati e fior di teologi a non accorgersi di tali “aggiornamenti”, evidentemente opera del demonio. Insegna Padre Pio: “il Cristianesimo è sempre lo stesso, non ha bisogno di aggiornamenti“.
A meno che costoro non siano complici…

Satana e i suoi adepti sono sempre in azione: https://comunedibugliano.home.blog/2020/10/01/scuola-vietato-farsi-il-segno-della-croce/?fbclid=IwAR0dWZQ5D4oEee-S7Y7n59iAYpKvQfQmqAo-3mZdrZ1BbVU2zqGf74LzqNo

ave Maria cambio

 

3 ottobre 2020

Una truffa scientifica chiamata Albert Einstein

C’è un capitolo a riguardo in Quaderni dalla Terra piatta. Einstein è una montatura, la sua famosa equazione e=mc2 è solo un’elucubrazione matematica. Niente è mai stato dimostrato essere vero di ciò che ha detto. Peraltro, neanche sua ma rubata al vicentino Olinto De Pretto.
Albert era un mediocre ma, quando furono resi noti i suoi bassi voti scolastici, si disse che il sistema di votazione era stato ribaltato in Svizzera in quel periodo.
Oltretutto, il suo castello di carte fasullo presuppone che la velocità della luce (c) sia una costante mentre è stato abbondantemente dimostrato che la sua velocità cambia nel mezzo che attraversa.
Einstein era forse solo un attore assoldato dalla massoneria per confermare il modello eliocentrico copernicano in anni in cui, grazie alla maggior scolarizzazione e circolazione dei giornali, il modello cosmologico biblico era ancora ben saldo.

2 ottobre 2020

Pensioni: Quota 100 abolita. La Fornero propone nuovi tagli?

Il confronto tra Governo e sindacati sul tema caldo delle pensioni è appena partito nel mese di settembre, dopo essere stato accantonato in precedenza per via dell’emergenza coronavirus. La discussione è ancora a livello embrionale, ma ci sono già alcuni punti fermi che non dovrebbero riservare più particolari sorprese.

Pensioni: Conte annuncia la fine di Quota 100. Nessun rinnovo

Uno di questi riguarda Quota 100, voluta dalla Lega e approvata durante il primo Governo Conte: si tratta di una misura sperimentale, valida fino alla fine del 2021, che permette di anticipare la pensione di vecchiaia, a patto di avere 62 anni di età e 38 anni di contributi versati. Il premier Giuseppe Conte lo scorso week-end ha dichiarato a chiare lettere che “Quota 100 è un progetto triennale di riforma che suppliva ad un disagio sociale che si era creato: scadrà l’anno prossimo e non è all’ordine del giorno il rinnovo”.

Pensioni: addio Quota 100. L’ira di Salvini pronto alle barricate

Parole che hanno scatenato subito una forte reazione da parte del leader della Lega, Matteo Salvini, il quale ha annunciato che ci sarà un’opposizione durissima, tanto che si arriverà a fare le barricate in Parlamento. Il segretario della Lega tuona così contro il ritorno della legge Fornero, che a a suo dire sarebbe un enorme danno. C’è da dire però che è sbagliato parlare di un ritorno della legge Fornero che di fatto non è mai stata abolita, come spiegato peraltro dalla ex Ministra del Lavoro che ha dato il nome alla tanto criticata riforma delle pensioni risalente al 2021.

Pensioni: la Fornero critica Salvini

Rispondendo alle critiche di Salvini, Elsa Fornero ieri all’Adnkronos ha dichiarato che “Quota 100 è solo una promessa per ottenere un consenso di breve periodo”. Parlando contro il leader della Lega, l’ex Ministra ha aggiunto: “Poteva prendersi la responsabilità di cancellarla quando era al Governo perché Quota 100 è stata prevista da Salvini stesso solo per un triennio che non vuol dire cancellare la legge (Fornero) come lui invece ha tante volte dichiarato di fronte agli elettori o di fronte a persone di cui voleva guadagnarsi la fiducia”. ( https://www.trend-online.com/prp/pensioni-quota-100-fornero-conte-salvini/ )

Vi esortai, subito dopo la caduta del governo giallo-verde, ad accelerare il pensionamento, qualora possibile, perchè avrebbero tolto quota 100. Loro vogliono che gli italiani, colpevoli di essere di razza bianca, lavorino fino alla tomba ma, beninteso, continuando a versare i contributi previdenziali fino all’ultimo. Dicono che aboliranno il reddito di cittadinanza pure, ma è una bugia. In verità gli cambieranno di nome, verrà potenziato ed esteso in particolare ai clandestini africani velocemente regolarizzati per fargli avere il sussidio antirazzista. Diversamente, si metterebbero a delinquere in massa o se ne tornerebbero al paese loro compromettendo il piano Kalergi. Affermazione arcinota che faccio da tanti anni e vedete che tutto si sta verificando. Gli attacchi a Salvini da ogni fronte stanno a significare che il covid accelera i tempi. La Fornero pontifica ancora dalle agenzie di stampa non essendo allora, tanto meno ora, mai stata eletta da nessuno. Ormai, ce lo sputano in faccia che la democrazia è una finzione per i babbei teledipendenti. Il tutto corroborato dall’italianissima “cultura dell’invidia” secondo cui a pagare sono alcuni, però, i “diritti” sono di tutti. Smacco ancora più grande per gli idioti che continuano a versare i loro soldi allo stato italiano.
1 ottobre 2020

Ancora più chiara la profezia dei tre papi di Garabandal

Tre papi fine del mondo

Se non bastasse, le parole di Concita Gonzales confermano che viviamo la fase terminale della Storia. Il ritorno di Cristo è previsto alla fine dei mille anni dalla sua resurrezione dai morti ossia fra una decina d’anni, anno più, anno meno.

https://tartaria.video.blog/category/anno-domini-1000/

https://pianetax.wordpress.com/2020/06/17/garabandal-la-profezia-dei-tre-papi-savvera/

1 ottobre 2020

Significato esoterico del colore arancio e del numero 33

Il creatore di video americano Russianvids, più volte bandito da Youtube, si occupa da anni di numerologia e del significato recondito della simbologia utilizzata nei media.
Il colore arancione è l’unico che nella numerologia fa 33.
Il numero 33 è di grande importanza in quanto rappresenta il terzo degli angeli (stelle del cielo) che seguirono Lucifero nella sua disobbedienza a Dio.
Detto numero 33 è codificato nelle notizie false che vengono diramate quasi ogni giorno. 33 anni avevano tutte le vittime americane del virus Ebola:

https://www.google.com/search?channel=fs&client=ubuntu&q=Ebola+american+doctor+victim+33+year+old

In Italia, troviamo i “gilet arancione” di Pappalardo, una messa in scena da parte del massone siciliano. Anche i “no-vax” avevano scelto il colore arancione a dimostrazione che l’opposizione ai vaccini obbligatori è controllata.
E 33 anni avrebbe l’arbitro di Lecce assassinato colla fidanzata da un pazzo. Anche questa una sceneggiata napoletana trasferita in Puglia. 33 anni aveva pure il calciatore Manfredonia nel finto malore in campo del 1989 architettato in combutta col “compagno di merende” Giordano e colla massoneria bolognese.

https://pianetax.wordpress.com/2018/02/26/il-malore-del-calciatore-manfredonia-fu-inscenato/