Archive for ‘Informazione’

26 marzo 2020

Agostino Favari, il virus incoronato, 5G e il forno a microonde

Personalmente, più che la relazione fra 5G e virus, guarderei la relazioni fra i focolai più virulenti e l’ubicazione delle basi NATO nel Nord Italia.

19 marzo 2020

Segno dei tempi

MEDJUGORJE, LA VEGGENTE MIRJANA NON POTRÀ PIÙ AVERE APPARIZIONI A PARTIRE DA OGGI, FATTA SALVA QUELLA DEL 18 MARZO DI OGNI ANNO. IL DUE DI OGNI MESE MIRJANA NON AVRÀ PIÙ IL MESSAGGIO PER IL MONDO MA SOLO IL 18 MARZO DI OGNI ANNO.

Cari amici,
la Madonna durante l’estasi della veggente di oggi 18 marzo 2020 ha comunicato a Mirjana Dragicevic, una delle sei veggenti di Medjugorje, che non avrà più le apparizioni con il messaggio per il
Mondo il due di ogni mese alla Croce blu.

MIRJANA avrà dunque solo in apparizione all’anno quella del giorno 18 marzo di ogni anno, data che coincide con il compleanno di Mirjana ma che ha uno stretto legame con la Rivelazione dei dieci segreti di Medjugorje.
Questo stretto rapporto fra il giorno 18 marzo e la comunicazione all’umanità dei dieci segreti è stato spiegato già negli anni scorsi dalla Madonna alla veggente Mirjana.

Cari amici, a mio personale giudizio con questa decisione la Madonna ci mette di fronte alle nostre responsabilità e direi che si va ancor più velocemente verso gli avvenimenti che sono contenuti nei 10 segreti di medjugorje che andranno a realizzare il 3 segreti di Fatima. Il tempo a nostra disposizione e’ quasi terminato. Manca poco all’inizio della lettura dei segreti uno per volta verranno letti, predetti e poi si realizzeranno come dove e quando dirà la Vergine Santa. Non ci rimane altro che convertire il nostro cuore, la nostra vita, confessarci frequentemente e partecipare assiduamente alla messa, perdonare tutto e tutti, aiutare il nostro prossimo, cibarsi di corpo e sangue di Cristo.

Al momento attuale sono anche gli altri cinque veggenti ad avere le apparizioni, sia private sia con il messaggio per il mondo.
La veggente Marija Pavlovic ha l’apparizione tutti i giorni ed i messaggi per il mondo solo il 25 di ogni mese.
Il veggente Jakov Colo ha una sola apparizione con il messaggio per il mondo e solo il 25 dicembre di ogni anno.
La veggente Ivanka Ivankovic il giorno 25 giugno anniversario delle apparizioni con il messaggio per il mondo.
I veggenti Vicka e Ivan hanno le apparizioni personali e private con la Madonna tutti i giorni e solo qualche volta quando la Madonna lo stabilisce hanno il messaggio per tutto il mondo.

Tra poco avremo il messaggio per il mondo che la Madonna ha lasciato a Mirjana. L’apparizione è avvenuta oggi mercoledì 18 marzo 2020 alle ore 14.00 nella casa di Mirjana, Bijakovići, con i soli familiari. ( https://www.facebook.com/pg/brosio.paolo/posts/?ref=page_internal )

Certamente un segno dei tempi. La scoperta che la Terra è piatta, il cambiamento di colore Sole, da giallo a bianco, la scoperta che la Storia è stata largamente falsificata e viviamo in un labirinto di menzogne, già suggeriscono chi siamo vicini alla fine dei tempi. Logico, difatti, padre Petar, guida spirituale dei veggenti, sta invecchiando e i “dieci segreti” devono essere rivelati quando lui è ancora in vita.
Riguardo alle apparizioni di Mirjana, molti demoni venivano cacciati durante le quali. Se stava piovendo, smetteva in quei minuti, dopodiché, riprendeva a dirotto.
Hanno diffuso la solita notizia falsa dell’asteroide che starebbe per colpire la Terra dagli spazi profondi.
Stanotte è deceduto un mio parente e omonimo di coronavirus a 60 anni. In poche ore. Alte persone erano morte nei mesi scorsi per problemi respiratori nella mia zona, forse il virus lo diffondono con le scie chimiche.
Questo mio cugino aveva altre patologie relativamente gravi (diabete e forse problemi di tipo oncologico). Stanno facendo piazza pulita di anziani e ammalati, il virus è stato congegnato per questo. Tra un po’ cominceranno coi disabili, scommetterei.

Il sole è bianco

Anche a Medjugorje il sole è bianco, non più giallo.

18 marzo 2020

VIRUS VERO O FALSO? Agostino Favari

Dal libro di Dean Koontz The Eyes od Darkness, pubblicato nel 1981, in cui si parla di una pandemia iniziata dalla città cinese di Wuhan.

Bravissimo Agostino.

https://www.positanonews.it/2020/03/the-eyes-of-darkness-romanzo-previsto-coronavirus/3370715/

16 marzo 2020

Countdown: il confine della Terra piatta

https://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/thumb/a/a8/Countdown2019MoviePoster.jpg/220px-Countdown2019MoviePoster.jpg

 

Cercano in ogni modo di esorcizzare la verità attraverso piccole rivelazioni nei film come in Countdown (al minuto 36). Una pellicola del 2019 diretta da Justuin Dec. La trama riguarda una applicazione (app) che apparentemente riesce a prevedere la data di morte del proprietario dello smartphone su cui è installata.

6 marzo 2020

YouTube e video estremi: l’algoritmo migliora, ma non su tutti i temi

Secondo un nuovo studio dell’Università di Berkeley, diminuisce il numero di video controversi consigliati su argomenti come l’11 Settembre o il “terrapiattismo”. Ma restano ancora problemi sui cambiamenti climatici e la politica

di Nicola Bruno

Fino a poco tempo fa su YouTube la facevano da padrone le teorie del complotto sugli attentati dell’11 settembre e la “terra piatta”. Negli ultimi mesi qualcosa è cambiato in meglio, come dimostra un nuovo studio condotto da ricercatori dell’Università di Berkeley che hanno analizzato 8 milioni di video raccomandati dagli algoritmi di YouTube in un periodo di più di 15 mesi.
YouTube è stata particolarmente efficace nel ridurre il numero di video controversi suggeriti su temi come il “terrapiattismo” o gli attentati dell’11 settembre, grazie a una serie di misure annunciate lo scorso gennaio 2019.
Ma, secondo i ricercatori di Berkeley gli stessi risultati non sono ancora visibili su altri temi al centro del dibattito pubblico, come la crisi climatica, su cui continuano ad essere spinti molti contenuti disinformativi e teorie del complotto. Lo stesso vale per le notizie infondate su personalità politiche come Donald Trump o del mondo business come Elon Musk.
40% di video controversi suggeriti dall’algoritmo
Lo studio dell’Università di Berkeley è uno dei più estesi mai realizzati sul tema dei video consigliati da YouTube. Alla ricerca ha collaborato anche Guillaume Chaslot, ex dipendente di Google che con il progetto AlgoTransparency è diventato una delle voci più critiche di YouTube. Il team di ricerca ha selezionato i video raccomandati sui 1000 canali più popolari su YouTube a carattere informativo. È stato poi creato un algoritmo per identificare in maniera automatica se un video suggerito potesse essere categorizzato come complottistico oppure no, su una scala da 0 a 1 in base alla descrizione, i commenti e la trascrizione del parlato. I risultati dimostrano una forte diminuzione dei video controversi raccomandati dall’algoritmo, diminuiti di circa il 40% rispetto a un anno fa. ( https://tg24.sky.it/tecnologia/2020/03/04/youtube-video-algoritmo.html )

Il loro problema non è dimostrare che la Terra è sferica (dato che non ci riescono) bensì di inibire la possibilità di discuterne, W la democrazia di Youtube.

Libri di approfondimento: QUADERNI DALLA TERRA PIATTA.

29 febbraio 2020

BORDER RADIO Marcello Pedrazzini Agostino Favari

Agostino Favari intervistato a Border Radio sulla questione antartica. Affrontata anche la questione della distanza del Sole. Se Eratostene, io penso che è un personaggio mai esistito e introdotto nei testi scolastici non prima degli anni ’80 dello scorso secolo.

28 febbraio 2020

Franco Chendi, il Mike Hughes italiano

Il bello della terra piatta è che svela come funziona il vero potere. Loro impiegano personaggi quali questo Chendi che nessuno ha mai conosciuto ne visto nel mondo terrapiattista italiano.
Un attore che mescola verità con bugie facendosi passare per pazzo e lanciato dalla RAI TV da perfetto sconosciuto. Ora sfruttato anche da La Zanzara di Cruciani e Parenzo, altro patetico teatrino al servizio della élite dominate.

26 febbraio 2020

1° CONFERENZA INTERNAZIONALE TERRA PIATTA & TARTARIA Albino Galuppini Agostino Favari

Video di presentazione della conferenza TERRA PIATTA & TARTARIA.

24 febbraio 2020

Stasera in diretta su Radio Capital

https://is3-ssl.mzstatic.com/image/thumb/Purple124/v4/18/51/cb/1851cb71-f161-de01-a079-3a4c31969f1d/source/256x256bb.jpg

Stasera, alle 19:40 circa, sarò in diretta telefonica su Radio Capital di Roma. Il tema principale con Edoardo Buffoni sarà la falsa morte dell’altrettanto falso terrapiattista Mike Hughes.

24 febbraio 2020

Usa, si schianta col suo missile: muore Mike Hughes, sostenitore della Terra piatta

LOS ANGELES – Voleva provare che la Terra è piatta, ma è morto nel tentativo di lanciarsi nello spazio a bordo di un razzo artigianale a vapore. È quanto è accaduto al 64enne “Mad” Mike Hughes, che ieri si è schiantato nel deserto californiano, dopo essersi lanciato vicino alla località di Barstow con un razzo che si era costruito da solo.
Convinto che la Terra fosse piatta, Hughes voleva volare fino a 1500 metri per fotografare dall’alto la sua teoria, dimostrando così la sua fede “terrapiattista”. Un video diffuso sui social media mostra il razzo che decolla e il paracadute, quello che avrebbe dovuto portarlo in salvo, che si stacca subito dopo facendolo precipitare al suolo. ( https://www.repubblica.it/esteri/2020/02/23/news/usa_si_schianta_col_suo_missile_muore_mike_hughes_sostenitore_della_terra_piatta-249348839/ )

Si tratta evidentemente di una bufala. Questo personaggio, probabilmente un attore, è stato impiegato per togliere spazio mediatico ai ricercatori autentici sulla forma della Terra. Il messaggio mi sembra chiaro. Chi parla (ancora) di terra piatta muore.

Usa, si schianta col suo missile: muore Mike Hughes, sostenitore della Terra piatta

15 febbraio 2020

Mark Sargent presenta la conferenza del 29 marzo su Terra piatta e Tartaria

L’amico Mark Sargent si è voluto unire allo sforzo per la nostra prima conferenza internazionale su Tartaria & Terra piatta. Invito tutti quanti a scaricare e distribuire in rete la locandina: TERRA PIATTA & TARTARIA.
La mia relazione verterà sulla manipolazione del calendario tramite l’aggiunta di mille anni alla Storia, siamo a 1020 anni dalla nascita di Cristo. Se necessario, risponderò anche a domande sulla terra piatta, naturalmente. Correlatori saranno Martin Liedtke (FLAT EARTH BRITISH)  e Dave Murphy (Allegedly Dave).
Libri di approfondimento: QUADERNI DALLA TERRA PIATTA (volume 2°).

7 febbraio 2020

CENSURA CANALE PIANETAX Albino Galuppini Agostino Favari

Libri di approfondimento: QUADERNI DALLA TERRA PIATTA.

6 febbraio 2020

Perché dicono che la terra è piatta: il nuovo fenomeno dei terrapiattisti spiegato in 20 punti, incontro con Gianluca Ranzini

Sabato 22 febbraio 2020, alle ore 18.00, presso l’Abbazia di Mirasole di Opera (Milano) si svolge la conferenza Perché dicono che la Terra è piatta, a cura dell’astrofisico e divulgatore Gianluca Ranzini, vice-caporedattore di Focus e presidente di Planit. Il titolo della conferenza è ispirato al libro di Ranzini Perché dicono che la terra è piatta: il nuovo fenomeno dei terrapiattisti spiegato in 20 punti.
Opera (Milano) -Il testo analizza na tra le espressioni subculturali più discusse, e inquietanti, del tempo recente, il terrapiattismo: una serrata disamina, che coniuga scienza e sociologia, relativa alla crescente diffusione, su scala internazionale, del verbo della Flat Earth, che annovera, anche in Italia, movimenti e convegni, e riscuote una vasta risonanza mediatica.
Un appuntamento interessante non solo per sfatare il delirio metodologico e pseudoscientifico in cui s’avvita il terrapiattismo, ma soprattutto per approfondire i meccanismi, troppo spesso perversi, che connettono garanzie democratiche e disinformazione. La conferenza è a ingresso libero e gratuito.

https://www.mentelocale.it/milano/luoghi/8227-abbazia-di-mirasole.htm

31 gennaio 2020

BEPPE GRILLO TERRAPIATTISTA uno spettacolo che non s’ha da fare – Albino Galuppini Agostino Favari

Dialogo con Agostino Favari sull’annullamento del tour di Beppe Grillo intitolato “Terrapiattista“.

29 gennaio 2020

STORIA NEGATA – TARTARIA

tartaria documentario italianoCosa succederebbe se scoprissimo che la nostra storia è tutta da riscrivere?
Libri di approfondimento: QUADERNI DALLA TERRA PIATTA
Conferenza del 29 marzo: TERRA PIATTA & TARTARIA

25 gennaio 2020

Facile profezia, Grillo annulla “Terrapiattista”

Mentre Google, che Grillo cita sovente per fare pubblicità a un’azienda americana, sta letteralmente falciando le chiavi di ricerca inerenti il terrapiattismo, il burattino di Soros, addirittura, la parola “terrapiattista” la piazza nel titolo di uno spettacolo.
Ecco uno spettacolo imperdibile. Vedere la faccia dello psicobuffone scommetterei simile a quella funerea di Mazzucco.  Accomunati i due dall’impellenza di confermare il sistema copernicano. Il proprietario di Luogocomune ha tentato di farlo attraverso un video pietoso e il comico genovese mediante questo patetico spettacolo che sarà tutto da ridere. Sì, alle spalle sue stavolta nel tentativo, maldestro chissà, di smantellare il teorema della Terra piatta o, forse, gli riuscirà involontariamente il contrario! ( https://pianetax.wordpress.com/2019/12/27/terrapiattista-beppe-grillo-da-non-perdere-nel-2020/ )

Copio sopra un mio post del 27 dicembre scorso. Come era facilmente prevedibile, lo psicobuffone ha annullato uno spettacolo nel quale avrebbe dovuto dimostrare l’indimostrabile facendosi beffe della verità.
Quando era uscita la notizia, a novembre, mi ero stupito. Google censura la terra piatta  a utto spiano mentre Grillo ci fa su uno spettacolo addirittura che porterebbe acqua al mulino dei terrapiattisti. “Se io guadagnassi un euro per ogni cosa che azzecco, a quest’ora sarei milionario!” (parafrasando Tom Hanks in Apollo 13).

https://www.agi.it/politica/grillo_annullato_tour_terrapiattista-6945329/news/2020-01-25/

Grillo annullato tour Terrapiattista 

17 gennaio 2020

TERRA PIATTA: chi ci crede?

Chi sono i terrapiattisti? E perché non credono che la Terra sia sferica? I motivi sono spesso più profondi di quanto si pensa…

Articoli di approfondimento: La Tunisia fotografata dal litorale laziale

10 gennaio 2020

Incendi appiccati per fare spazio alla TAV

Nel filmato si ipotizza che gli incendi dolosi dei giorni scorsi in Australia e California siano stati causati per abbassare il costo dei terreni e sopire le opposizioni ambientaliste alla costruzione di alcune linee ad alta velocità ferroviaria.
In Italia, si scrisse che l’espianto degli ulivi in Puglia a causa della xilella e del terremoto di Amatrice furono causati per fare spazio al tracciato del TAP.
Anni fa, scrissi che i sismi da noi del 2012-13 furono causati dagli americani per costringere l’Italia ad accettare l’ingresso dei milioni di africani che stanno facendo entrare.
Da quando fa parte della NATO, anche l’Albania è soggetta a terremoti violenti ed è costretta ad accettare gli africani.
Sono solo congetture?

7 gennaio 2020

Ciclo di conferenze sulla Terra piatta in Piemonte

L’amico Michele Vassallo (earth measured) ha organizzato un ciclo di incontri in tema di forma della Terra. I dettagli nel video.


27 dicembre 2019

Terrapiattista: Beppe Grillo da non perdere nel 2020

In un mondo in cui tutti, prima di parlare, controllano su google quello che stanno per dire, Beppe Grillo si lancia in mezzo a chi ha il coraggio di sfidare la realtà, liberando il terrapiattista che è in noi! La cultura, l’informazione, la scienza ci hanno tradito, così come la politica. Tutto è piatto, prevedibile, e allo stesso tempo, incerto, perché qualsiasi forma di potere é detentrice di verità. Solo attraverso il dubbio possiamo davvero essere liberi. Come sarebbe stato il mondo se Beppe Grillo non fosse esistito?

Terrapiattista sarà nei teatri italiani a partire dal prossimo anno. Ecco il calendario, aggiornato al 2 Dicembre:

FEBBRAIO 2020

13 febbraio FORLI’ ore 21:00 Teatro Diego Fabbri
Info e biglietti: https://bit.ly/2qXUeq0

15 febbraio BERGAMO ore 21:00 Teatro Creberg
Info e biglietti: https://bit.ly/31uS65r

20 febbraio ALESSANDRIA ore 21:00 Teatro Alessandrino
Info e biglietti: https://bit.ly/37nceL3

28 febbraio PALERMO ore 21:00 Teatro Golden
Info e biglietti: https://bit.ly/31xYatV

29 febbraio CATANIA ore 21:00 Teatro Metropolitan
Info e biglietti: https://bit.ly/33NT6Dh

MARZO 2020

14 marzo VARESE ore 21:00 Teatro Open Job Metis
Info e biglietti: https://bit.ly/31vcX8U

17 marzo CONEGLIANO (TV) ore 21:00 Teatro Accademia
Info e biglietti: https://bit.ly/2KpBA0P

18 marzo UDINE ore 21:00 Teatro Giovanni Da Udine
Info e biglietti: https://bit.ly/2N2xGLS

20 marzo PADOVA ore 21:30 Teatro Geox
Info e biglietti: https://bit.ly/31ttB8M

21 marzo MANTOVA ore 21:30 Teatro G. P.
Info e biglietti: https://bit.ly/33YTPlp

25 marzo PESCARA ore 21:00 Teatro Massimo
Info e biglietti: https://bit.ly/32zi3SR

27 marzo APRILIA ore 21:00 Teatro Europa
Info e biglietti: https://bit.ly/33QBeYx

APRILE 2020

6 aprile MILANO ore 21:00 Teatro Nazionale
Info e biglietti:
https://bit.ly/2NDxXXo

9 aprile ROMA ore 21:00 Teatro Olimpico
Info e biglietti:https://bit.ly/2RhL42m

17 aprile CASALMAGGIORE (CR) ore 21:00 Teatro Zenith
Info e biglietti: https://bit.ly/2WiKOAZ

18 aprile TRENTO ore 21:00 Auditorium Santa Chiara
Info e biglietti: https://bit.ly/2N372T6

MAGGIO 2020

8 maggio BRESCIA ore 21:30 Gran Teatro Morato
Info e biglietti: https://bit.ly/2J70kKU

10 maggio ZURIGO ore 21:00 Teatro Volkshaus
Info e biglietti: https://bit.ly/2NQSkQQ

15 maggio CHIASSO ore 21:00 Teatro di Chiasso

( https://www.beppegrillo.it/terrapiattista-il-nuovo-spettacolo-di-beppe-grillo/ )

Mentre Google, che Grillo cita sovente per fare pubblicità a un’azienda americana, sta letteralmente falciando le chiavi di ricerca inerenti il terrapiattismo, il burattino di Soros, addirittura, la parola “terrapiattista” la piazza nel titolo di uno spettacolo.
Ecco uno spettacolo imperdibile. Vedere la faccia dello psicobuffone scommetterei simile a quella funerea di Mazzucco.  Accomunati i due dall’impellenza di confermare il sistema copernicano. Il proprietario di Luogocomune ha tentato di farlo attraverso un video pietoso e il comico genovese mediante questo patetico spettacolo che sarà tutto da ridere. Sì, alle spalle sue stavolta nel tentativo, maldestro chissà, di smantellare il teorema della Terra piatta o, forse, gli riuscirà involontariamente il contrario!

22 dicembre 2019

La sceneggiata della Banca Popolare di Bari

AHAHAH ancora con ‘ste crisi bancarie! Una messa in scena, replicata a cadenza annuale, per fregare centinaia di milioni di euro ai risparmiatori per poi fare “salvare” questi ultimi dallo stato.
Rammento a tutti che le banche possono creare il denaro dal nulla direttamente o indirettamente facendoselo prestare da altre le quali, a loro volta, lo creano ex nihilo. Pertanto, si tratta di recite a soggetto per i rimbambiti che (ancora) guardano la TV.

L’operazione avviene in tre fasi:

  • I dirigenti della banca, in combutta con amici e maneggioni vari, prestanome, finti imprenditori, ecc. spolpano le casse dell’istituto di credito con finanziamenti e prestiti senza garanzie per milioni di euro alla volta.
  • Dopodiché, dichiarano lo stato di crisi minacciando di rifarsi sui piccoli azionisti e risparmiatori che non c’entrano niente. Sono vittime poiché la cultura finanziaria media dello sportellista (cliente) italiano è pari a zero.
  • Terza ed ultima fase, lo stato interviene ripianando i debiti grazie all’impulso delle forze politiche e sociali “equo-solidali antirazziste” di cui il parlamento pullula.

Tutto qui. Sfugge alla mia comprensione che ci sia ancora gente in giro che si fida dei giornali e delle banche!
La prova che ho ragione sono i prestiti incredibili senza garanzie fatti a immigrati che dopo poco tempo scappano alla chetichella abbandonando tutto. Se le banche avessero cura dei loro soldi, prestiti a certe persone non li concederebbero. Vi pare?

PS Infine, mandano in rete personaggi come quello del video sotto a dire “Ci sono similitudini fra il fallimento di una banche e di una qualunque altra azienda“. BUGIA GROSSOLANA le normali aziende non possono creare soldi dal nulla come possono fare le banche.

21 dicembre 2019

Salviamo i video di Dino Tinelli

La situazione sta rapidamente peggiorando a livello di Youtube. Logicamente, la cricca luciferina dietro Youtube non può permettere che il popolo si svegli.
Il mio appello è, pertanto, di scaricare e salvare il meraviglioso lavoro di Dino dato che i suoi canali sono in pericolo.

https://www.youtube.com/channel/UC8LCcyz-Ne8yOeMeqwg3gfA

https://www.tinelli.eu/

18 dicembre 2019

Astronomiche balle lunari

 

Uomo in jeans e camicia con stivali e casco da astronauta riflesso nella visiera di un membro dell’Apollo. Immagine: AS17-141-21608

Prova incontrovertibile che il primo passo verso la sanità mentale è quello di spegnere definitivamente la TV! Datemi torto, se ci riuscite!
PS Ma quello sullo schermo chi è, Burioni? Porca minkia, i dottori della menzogna a convegno!

18 dicembre 2019

La scienza negata: il terrapiattismo

di Gianluca Ranzini

Come è possibile che nell’era delle missioni spaziali e del GPS ci sia ancora chi non è convinto che la Terra sia una sfera (o quasi)? È surreale, ma è così. Sono i terrapiattisti, secondo i quali il nostro pianeta sarebbe una sorta di pizza, con i continenti a fare da condimento. Le loro affermazioni sono paradossali: la Terra è un disco con il polo nord al centro, sul bordo c’è un muro invalicabile di ghiaccio, la Terra non ruota su se stessa e non orbita attorno al Sole, quest’ultimo e la Luna hanno un diametro di 50 km e si trovano a poche migliaia di chilometri sopra la superficie terrestre, la gravità non esiste… . C’è solo l’imbarazzo della scelta.
Si potrebbero etichettare i terrapiattisti come svitati, e proseguire oltre. Ma il fenomeno è in crescita: un sondaggio di YouGov del 2018 rivela che circa il 2% degli americani adulti è convinto che la Terra sia piatta, e un ulteriore 5% ha iniziato ad avere dubbi sulla forma del nostro pianeta. Dal 2014 a oggi, le ricerche su Internet riguardo al tema “flat Earth” sono aumentate di 10 volte. E i terrapiattisti nostrani quest’anno hanno già tenuto due convegni, uno a Palermo e uno a Milano.
Ho avuto la curiosità di capire meglio il fenomeno. E ho letto il “testo sacro” del terrapiattismo, quello da cui tutto ha avuto inizio (perché, bisogna dirlo, il terrapiattismo non è un ritorno al passato: dal IV secolo a.C. l’umanità aveva ben chiara la forma del nostro pianeta): Earth Not a Globe, dell’inglese Samuel Rowbotham, pubblicato nel 1865. Rowbotham è stato un personaggio poliedrico: lasciata la scuola a 9 anni, ha praticato come medico in diverse città inglesi mentre si arrabattava a osservare la superficie dell’acqua di un lungo canale artificiale perfettamente rettilineo. Sembra sia stato l’unico, o quasi, a non rendersi conto che una barca che si allontanava sul canale scompariva gradualmente: prima la parte più bassa e poi l’albero, a causa della curvatura terrestre. O, quando se ne rendeva conto, sosteneva fosse un effetto di prospettiva.
Sono anche stato al recente convegno milanese dei terrapiattisti italiani. E ho potuto verificare, se mai ce ne fosse stato bisogno, che sono complottisti a 360 gradi, e negano tutto ciò che viene dalla scienza ufficiale: dal riscaldamento globale alle missioni spaziali, dall’evoluzione delle specie all’efficacia dei vaccini. Nessuna apertura al confronto, solo certezze immutabili che provengono in buona parte da siti web e da social che possiamo definire (bonariamente) di disinformazione.
Di fronte ai terrapiattisti, quello che preoccupa non sono tanto le loro idee sulla forma della Terra, quanto la sensazione che siano l’esempio più paradossale di una serie di movimenti che esprimono, con queste loro idee, un rifiuto della scienza canonica e un disagio più generale nei confronti delle istituzioni scientifiche, economiche, politiche. In altre parole, della forma della Terra si può anche sorridere; di ciò che i terrapiattisti rappresentano, molto meno. ( https://lofficina.eu/la-scienza-negata-il-/ )