Archive for giugno, 2018

30 giugno 2018

Il bello della differita – La terra è piatta? -27/06/2018

30 giugno 2018

La bufala del taglio dei vitalizi ai parlamentari

Ormai la sfrontatezza del potere è al culmine. La fake news del taglio dei vitalizi è divenuta mainstream. La panzana dell'”algoritmo”.
Tutti sanno che i vitalizi non saranno mai (sostanzialmente) ridotti essendo un premio che i poteri occulti per i servigi. In particolare ai massoni e satanisti, annidati specie nelle sinistre/radicali, hanno approvato divorzio e aborto, prima, poi legge Martelli e Turco-Napolitano, ingresso nell’euro, ultimamente legge Fornero, matrimoni-gay, legalizzazione droga e decreto Lorenzin.
Rammento solamente che, coll’avvento della moneta unica europea, l’emolumento dei parlamentari (per costituzione legato a quello dei magistrati) fu raddoppiato in un istante passando da 8 milioni di lire a 8 mila euro mensili.
È tutta una messa in scena, così i coglioni come voi continuano a “tifare Italia” andando a lavorare come negri, pagando le tasse a guisa di automi.
Di qui a novembre, ne passerà di acqua sotto i ponti. A proposito, da domani primo luglio aumenta il gas. Siete pronti a lavorare di più per pagare la bolletta?
Scommetto che il 31 dicembre i vitalizi saranno ancora tutti in essere intonsi.

29 giugno 2018

Matteo Renza è un fake degli americani: la conferma

Il video sotto non fa che confermare che Renzi è un pupazzo al servizio del Dipartimento di Stato. Viene lautamente retribuito dalla Casa Bianca esattamente come Beppe Grillo. Il sistema di finanziare gli agenti tramite conferenze molto bene remunerate in giro per il mondo è stato usato anche dalla NASA per garantirsi il silenzio degli astronauti rispetto alla falsificazione dei voli lunari.
Va in Kazakistan, dalla capitale il cui nome è tutto un programma, nuova “mecca” delle Ur-logge di cui il rignanese bramerebbe fare parte. Come compenso per avere distrutto l’Italia facendo entrare milioni di clandestini, legalizzato la droga, imposto la lingua inglese, depenalizzato l’incesto, approvato il decreto Lorenzin e molte altre porcate.

I politici-massoni, come nel filmato sotto, non sanno più cosa inventare per giustificare il mescolamento razziale, il piano Kalergi, contro il capitolo 11 della Genesi. Tutto il casino oggi esistente intorno all’immigrazione serve unicamente a fare digerire il piano Kalergi. Sono diversi anni che lo scrivo.

Scusate ma mi sto sbellicando dalle risate con questo filmato. Ma come kazzo parla Lapo? È sardo? Poi parla di cose buone italiane citando l’occhialeria. ahahahma avete visto che montatura da tamarro da spiaggia che indossa? ahahah ma è lo stesso tizio che qualche anno fa fu rinvenuto in coma da overdose di qualcosa in un losco quartierino torinese in casa di un trans pugliese?

29 giugno 2018

Aviazione civile: inganno totale

https://soscorpio.files.wordpress.com/2018/03/landinggear.jpg?w=656Non solo le scie chimiche. Non anche i motori areazione che funzionano senza carburante.
Salta fuori che le dimensioni degli aeroplani di linea non sono quelle ufficialmente dichiarate.
Gli aeromobili sono molto più piccoli. Un B737 è lungo circa 30 metri e non 37 come dichiarato.
Il motivo, probabilmente, sta nel volere nascondere che gli aerei di linea volano più lentamente di quanto stabilito perché i motori a reazione posseggono un effetto antigravitazionale che li fa fluttuare in aria. Io stesso ho notato che i piccoli monomotori a elica, spinti da propulsioni a pistoni, volano più velocemente dei “grandi” velivoli passeggeri. C’è gente che ha verificato nei “cimiteri” di vecchi esemplari che nelle ali non c’è nulla, non ci sono serbatoi enormi per il kerosene. La cosa getta una luce fosca su elementi quali Rosario Marcianò ed Enrico Gianini. Costoro infatti asseriscono che il carburante avio esiste, anzi ci sarebbero appositi oleodotti NATO che riforniscono gli scali civili. Marcianò è un disinformato patentato affermando che le scie chimiche servono a dissolvere i corpi nuvolosi per favorire le comunicazioni radar-satellitari. I satelliti artificiali non esistono e la banda Ka (Ra) 26,5 – 40 Ghz ha una portata molto ridotta in rapporto alla presunta distanza di un satellite artificiale in orbita. Lo testimonia il fatto che viene impiagata per rilevazioni radar a breve raggio.
La prova che i motori a reazione non offrono la spinta dichiarata è nell’altezza di volo, oltre i 10 km apparentemente, per consentire un’alta velocità di crociera dove l’aria è molto rarefatta.
PS Oggi scie chimiche e caldo bestia sulla pianura padana.

28 giugno 2018

Illuminazione della Luna geometricamente impossibile

La Luna dovrebbe trovarsi con un angolo di 90 gradi dal Sole per essere illuminata a metà.

Ciò mostrato dal filmato sotto è un fenomeno facilmente riscontrabile quasi quotidianamente con luna: anomalie nella illuminazione della Luna rispetto alla posizione del Sole.
Infatti, se il Sole si trovasse 400 volte più distante (150 milioni di km contro 384 mila km) quando il satellite è osservato vicino all’astro, dovremmo vedere di esso il lato buio.
Nel filmato sotto, la Luna è illuminata come se il Sole fosse alla medesima distanza da essa rispetto all’osservatore. Oltretutto, la linea del terminatore non corrisponde alla posizione apparente del Sole.

Prima assoluta di un satellite, nella Storia dell’astronautica, ripreso in orbita spaziale, non è fantastico?!? Adesso quelli della terra piatta la smetteranno di dire che i satelliti artificiali non esistono!

27 giugno 2018

Messaggio di Dino Tinelli a Rosario Marcianò

27 giugno 2018

La TAV Brescia Verona serve a prosciugare le Fontanelle

Ho spiegato alcune volte di già che le ferrovie ad alta velocità in tutto il mondo hanno solo due scopi:

  1. Devastare la creazione divina
  2. Mescolare le razze (incrementando la velocità di spostamento delle persone e abolizione dei confini)

L’alta velocità non guadagna da nessuna parte al mondo (tranne dove usata dai pendolari, tipo Giappone) e lo scopo non è di portare su ferrovia le merci dato che in nessun caso al mondo viaggiano maggiormente su ferrovia dove esiste la TAV.
E faccio solo osservare il comportamento schizofrenico di partiti quali la Lega Nord che sono favorevoli alla TAV ma contro le ferrovie locali (vedi Piemonte) che sono il tessuto connettivo di quelle famosa “autonomia” e “identità locale” che il partito di Salvini pretenderebbe di salvaguardare.
Detto questo, mi ero chiesto per quale motivo, nel progetto dell’alta velocità ferroviaria Brescia Verona, ci fosse di mezzo un lungo tunnel.  Poi mi sono imbatto in articoli di questo tenore:

http://gazzettadimantova.gelocal.it/mantova/cronaca/2018/04/20/news/lo-studio-sulla-galleria-della-tav-possibili-rischi-per-le-falde-1.16736650

Ed ecco spiegato l’arcano: vogliono attentare ai luoghi sacri. Già il progetto TAV passa vicino al santuario del Frassino (comune di Peschiera del Garda) già disturbato da una grossa tangenziale che hanno intenzionalmente fatto passare a poche decine di metri di distanza, ma il vero obbiettivo è di prosciugare le sorgive del Santuario mariano delle Fontanelle che si trova “casualmente” a valle progetto di grande opera fra i territori dei comuni di Montichiari e Carpenedolo.
Già la tratta Torino Lione, mentre fingono opposizione manovrando i NO TAV, è stata espressamente concepita per disturbare la linea sacra di San Michele:

https://maxberliner.wordpress.com/2016/08/30/tav-alta-velocita-in-val-di-susa-e-la-linea-sacra-di-san-michele/

A Brescia, per realizzare la metropolitana, peraltro bocciata da un referendum popolare e in secca perdita economica, avevano lesionato gravemente una chiesa e la notizia è stata fatta sparire perfino da internet (almeno non la trovo io).
I terremoti artificiali che si sono susseguiti durante i governi da Monti a Renzi, furono studiati per abbattere le chiese. La frequenza fu scelta apposta, non per caso. Nel terremoto del 2012 in Emilia, sempre artificiale, a rollare furono pure molti capannoni industriali che strutturalmente assomigliano a chiese: alte strutture con solamente i muri perimetrali, vuote all’interno. Ebbe l’intuizione giusta Red Ronnie nel dire che erano terremoti “strani” ma, come ricorderete, fu sbeffeggiato e messo alla berlina.
Fra l’altro, tutta la tecnologia, TV, cellulari, web mirano a sopire la sensibilità esoterica, per cui perfino i cristiani autentici non si accorgono di cosa sta succedendo veramente. Il fatto è che la gente pensa di essere più sveglia di belzebù e dei suoi adepti, errore fatale.

https://www.rosamisticafontanelle.it/wp-content/uploads/2017/03/rosa-mistica-fontanelle-montichiari-01.jpg

 

25 giugno 2018

Cher è una multinazionale


C’è chi parla di Mandela effect, chi di stregoneria. Molto semplicemente bisognerebbe dire “idoli prefabbricati”. Diversi interpreti dello stesso personaggio, in questo caso Cher che sarebbe nata nel 1946 (Cherilyn Sarkisian, di origine armena) ma tuttora in piena attività. C’è chi pensa sia oggi una controfigura effettiva che si esibisce al suo posto.
Ho già parlato del fatto ce i cosiddetti “concorsi per sosia” servono a selezionare potenziali doppioni in grado di rimpiazzare l’originale in occasioni pubbliche.
Non si tratta Cher di una donna bensì di un “marchio registrato”, all’occorrenza e in caso di invecchiamento rimpiazzabile con una “clone”. I rovesci della stessa medaglia: da un lato, star che fingono di morire per ritirarsi a vita privata (ultimamente David Bowie, Carrie Fisher, Prince, Dolores O’Riordan); dall’altro, “idoli” interpretati da più di un attore (caso tipico Paul McCartney).
Fra l’altro, queste star hanno spesso origine mediorientale o zone limitrofe ove si ergevano Ur e la torre di Babele. Chissà cosa c’è veramente dietro.
In un video, viene mostrata una bambina uguale a lei. Probabilmente in un qualche misterioso modo questi cloni vengono allevati.

Anche l’analisi vocale dimostra che i McCartney sono (almeno) due.

25 giugno 2018

Europa, stretta sul copyright: arriva la tassa sui link (e meme a rischio)

https://www.shareicon.net/data/128x128/2015/08/19/87450_video_256x256.pngStrette in arrivo su contenuti e filmati diffusi online. Inclusi gli amatissimi meme, le immagini che spopolano (gratis) sui social network. La commissione Giuridica dell’Europarlamento ha dato il via libera ad alcune, controverse modifiche alla direttiva sul Digital Single Market (mercato unico digitale) proposta dalla Commissione europea nel 2016. A far discutere sono soprattutto gli articoli 11 e 13 della nuova proposta di legge: l’articolo 11 prevede l’implementazione di una «link tax», una tassa sui link che costringerebbe colossi come Google o Microsoft a pagare gli editori per ogni contenuto diffuso dalle propria piattaforme; l’articolo 13 tocca da vicino gli utenti, perché richiede a piattaforme di largo utilizzo come YouTube o Instagram di installare dei filtri che che impediscano ai navigatori di caricare materiale protetto da copyright. Fino ad oggi, social network e altre piattaforme online non erano direttamente responsabili sui contenuti inseriti nei propri sistemi, almeno dal punto di vista del diritto d’autore. ( http://www.ilsole24ore.com/art/mondo/2018-06-20/europa-stretta-copyright-arriva-tassa-link-e-meme-rischio-171942.shtml?uuid=AE6SSf9E )

Ovviamente dietro ci sono gli USA. Tutto ciò che emana la UE ha origine oltreoceano.  Ad esempio, quando lanciarono la campagna contro le “fake news” (per contrastare la verità sul terrorismo islamico, 11/9 ecc.) il parlamento europeo si accodò immediatamente. Internet e tutte le piattaforme più usate sono di proprietà e hanno sede negli Stati Uniti. È un sistema per fare affluire montagne di soldi in America, sotto forma di royalties, senza lavorare. Non a caso, la votazione all’europarlamento è prevista per il 4 luglio festa nazionale statunitense.
E come succede in ogni campo, i giudici americani danno sempre ragione agli americani, la giustizia italiana non conta niente. Quindi, se voi pubblicate su Istagram, ad esempio, la foto del vostro cane di razza e un cittadino americano dice che la foto l’ha fatta lui al suo cane della stessa razza che pare identico al vostro, il giudice americano vi darà torto. L’Italia è una colonia di straccioni, la nostra magistratura, la più pagata al mondo non servirà a nulla dato che, nell’esempio Istagram, essa è un’azienda americana e obbedisce alle loro sentenze. Ricordiamoci che il sistema giuridico americano è basato sulla cittadinanza romana antica: la testimonianza di barbari e schiavi non conta niente. Per questo motivo, tutti i nababbi mondiali, prima o poi, prendono la cittadinanza americana (tuttalpiù britannica).
Nessun “complottista” contro la censura in rete lo nota dimostrando che sono tutti al servizio del progetto di super-stato europeo americanizzato.
E vedete che la massoneria globale spinge verso la convergenza digitale, cosa che io scrivevo già 10 anni fa:

https://blog.ecostampa.it/il-guru-guy-kawasaki-al-digital-convergence-day/

AGGIORNAMENTO 27-6 Come previsto, gli USA impongono internet a tutti:
http://www.ilgiornale.it/news/politica/maio-mezzora-internet-gratis-tutti-1545110.html

24 giugno 2018

Stefano Montanari: conferenza sui vaccini

Bella lezione universitaria. Ci hanno mentito su tutto, ma proprio tutto. Ma molto probabilmente, anche i vaccini sono una tragica “distrazione”. Montanari è massone pure lui il quale nega le scie chimiche e non si esprime su forma della Terra e piano Kalergi.

24 giugno 2018

Venere senza veli

Venere secondo la NASA

Ecco un altro filmato che illustra il vero volto del pianeta Venere, la prima stella della sera. Si tratta di una specie di luce stroboscopica. Il suo asse, al pari di quello del Sole, punta verso la Terra diversamente da quanto postulato nel modello eliocentrico. Gli astri ci guardano con la loro faccia. Di fronte ad essa, si formano delle ondulazioni come si trattasse di acqua. Pare che siano sorta di vibrazioni sonore a modellarne la forma, nel filmato esagonale. Altre volte la forma è circolare, rombica, semi-circolare, trapezoidale, a diamante ecc.

23 giugno 2018

Il diavolo e l’acquasanta

Il tizio mi sembra il classico meridionale entrato in politica per fare soldi senza lavorare. Per darsi arie da “grillino alternativo antisistema” aveva sparato cavolate sullo sbarco lunare, giusto per farsi notare.
Ma volendo strafare, presumibilmente avido di soldi, questo stronzo ha pure detto che bisogna legalizzare i matrimoni con piante e animali oltre che quelli gay e incestuosi (in spregio al sacramento del matrimonio).
Perciò, il furbetto è stato immediatamente premiato nominandolo sottosegretario del governo Conte.
Però la dottrina luciferina che soprassiede al Corriere lo obbliga a rimangiarsi la sua precedente affermazione, peraltro vera, che lo sbarco sulla Luna è un falso.

Carlo Sibilia

Copertina di Non siamo mai andati sulla Luna – Cult media net – Roma, 1997

Per chi volesse approfondire l’argomento Luna, in italiano ci sono solo due libri: l’ormai classico Non siamo mai andati sulla Luna di Bill Kaysing (reperibile usato a caro prezzo) e il mio LA LUNA DI CARTA.
Libro “inerente” è la biografia di Kaysing: LA PENNA PIÙ VELOCE DEL WEST.
Per chi sa l’inglese, consiglio anche di leggere NASA mooned America! di Ralph Renè e il “tomo” Dark Moon: Apollo and the Whistle-Blowers di David Percy e Mary Bennett.

OT (Mica tanto) Vedete che il Fatto Quotidiano, al servizio dell’Abisso, sta cercando di indorare la pillola per fare accettare la legalizzazione della droga (leggera oggi, pesante  domani). Sostiene anche la bugia che la droga “da lavoro” e che la carne fa male, secondo notizie false, diffuse per cancellare l’identità culinaria locale in favore del cuscus globale:

https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/06/22/cannabis-light-no-alcol-psicofarmaci-e-sigarette-si-la-schizofrenia-dello-stato/4443545/

la giornalista è al servizio degli USA per imporci la droga legale a fare guadagnare big tobacco come desunto dalla sua pagina FB tutta in inglese, pro dottrina luciferina,  Non è vero che il fumo provoca il cancro ai polmoni più che il altri organi a causa dell’inquinamento spaventoso introdotto aspirando il fumo di sigaretta accesa, promuove anche il veganismo propedeutico alla legalizzazione e regolamentazione del sesso con animali:

https://www.facebook.com/elisabettambrosi/

22 giugno 2018

Salvini: “Dieci vaccini inutili e pericolosi, se non dannosi”

Il ministro dell’Interno su posizioni distanti da quelle da poco espresse dalla ministra alla Salute Grillo, che non è d’accordo con l’obbligo e le esclusioni da scuola ma li ritiene uno strumento fondamentale di prevenzione.

Dieci vaccini sono inutili e in parecchi casi pericolosi se non dannosi. Oggi il ministro dell’Interno si occupa, con un intervento a RadioStudio54, di sanità. Lo fa affrontando un tema caldo, sul quale prende una decisione molto distante non solo dal governo precedente ma anche dalla ministra alla Salute della sua maggioranza Giulia Grillo. Salvini dice he garantisce “l’impegno preso in campagna elettorale nel permettere che tutti i bimbi entrino in classe, vadano a scuola”, perché “la priorità è che i bimbi non vengano espulsi dalle classi” anche se non vaccinati. E fin qui la linea è molto simile a quella della ministra Cinquestelle.
Giulia Grillo però nei suoi interventi fin da appena insediata ha detto di essere favorevole ai vaccini. “Non sono un ministro no-vax – ha detto il 18 giugno scorso – Possono essere diversi gli approcci e le modalità con cui si propone alla popolazione questo importante strumento di prevenzione ma siamo assolutamente a favore dell’uso delle vaccinazioni”. Quindi sì ai vaccini, ma no alle esclusioni da scuola, anche perché la proposta Taverna sul tema, nella scorsa legislatura, prevedeva comunque di tornare a quattro vaccini obbligatori. ( http://www.repubblica.it/cronaca/2018/06/22/news/salvini_dieci_vaccini_inutili_e_pericolosi_se_non_dannosi_-199704879/ )

Spero Salvini mantenga la sua promessa al più presto e non venga ostacolato dalla magistratura infame massona al servizio della UE come sta avvenendo sugli immigrati. Cosa che avevo paventato qualche giorno fa nel post sull’Acquarius.
Ma chi restituirà vita e salute ai bimbi deceduti o rimasti invalidi a causa della legge Lorenzin?

Fa semplicemente ribrezzo ciò che scrive Avvenire, organo della CEI, il quotidiano più satanico, anticristiano, attualmente esistente:

https://www.avvenire.it/attualita/pagine/vaccini-salvini-dieci-sono-troppi

E come prevedibile, la nave dal nome americano, è un vascello pirata che si può permettere di obbligare stati sovrani (non membri del Commonwealth) a prendersi dei clandestini senza che nessuno si sorprenda.

22 giugno 2018

L’apoteosi è il fine, entrare nei “cieli proibiti”

Al minuto 2:15 Trump lo dice chiaramente: l’obbiettivo è di riconquistare il cielo da cui Lucifero, il loro padrone, fu cacciato. “Guidare l’umanità, e di questo si tratta, oltre la Terra dentro quei cieli proibiti, che non rimarranno proibiti a lungo“. Inoltre Trump con la mano ha disegnato in aria una volta celeste, intendendo dimostrare che lui lo sa che la Terra è piatta, ed è violare quella che vuole.
Ve lo scrissi sei mesi prima che Trump avrebbe vinto le elezioni presidenziali. Avevano bisogno di un falso rivoluzionario (allo stesso modo, per esempio, di Grillo in Italia). Lo avrò scritto cento volte in questo sito.
L’inquilino della Casa Bianca, nei suoi discorsi, non cita mai Gesù Cristo ma sovente “Dio”. Ma quale “dio”?
Così, mulinano sempre più di frequente ipotesi di ritorno sulla Luna, conquista di Marte e scoperta di esopianeti. Siccome qualcuno ha cominciato a dubitare dell’esistenza dei satelliti artificiali, ha pure lanciato un programma di pulizia delle orbite rimuovendo la “spazzatura spaziale”.
Ma mirano ad altro.

21 giugno 2018

Tutto previsto, la lingua italiana va a sparire

https://www.radiortm.it/wp-content/uploads/2018/03/C.I.-Sindaco.jpg
Già nelle scuole si impara forzosamente l’inglese, i temi di dottorato universitari devono essere solo in inglese mentre Di Maio e Salvini vi distraggono cogli immigrati e colla Fornero. Salvini aveva dichiarato che ci vorrebbe più inglese nelle scuole e, da me segnalato più volte, nel programma M5S v’è incluso di insegnare l’inglese fin dall’asilo. Quindi anche cosiddetto “sovranismo” tipo Casapound è fittizio.
E non è che sia questione di UE, visto che l’inglese è lingua di una sua piccola porzione, l’Irlanda (pure li lingua coloniale, a ben guardare).
È inammissibile che su documenti ufficiali dello stato italiano vi sia un’altra lingua ma nel paese dei cachi nessuno protesta, tanto tutti quanti sono convinti che il problema sia altrui, importante è coltivare il nostro “particulare” machiavelliano.
Fra l’altro, il governo Renzi ha obbligato i comuni a dare la carta di identità anche agli immigrati, quindi a cani e porci.
Se va bene, l’italiano rimarrà idioma secondario protetto (tipo Singapore con cinese, indiano, singaporiano) oppure un dialetto come gli attuali destinato a perdere prestigio sociale e col tempo abbandonato.
Un altro ottimo motivo per smettere oggi stesso di pagare tasse e balzelli di ogni tipo. Sono soldi buttati, dati a uno stato che manco esiste più (ammesso sia mai esistito).
Pensate a tutti gli stupidi che versano contributi previdenziali all’INPS. Ammesso modifichino in meglio la legge Fornero (non credo) occorreranno 40/41 anni di lavoro per andare in pensione. Ma a questo ritmo fra 20 anni l’Italia non ci sarà più tanto meno l’INPS!
Nelle città del centro nord, in particolare, ci sono classi nelle scuole di ogni ordine e grado ove la maggioranza degli alunni non sono italiani, e neanche di razza bianca. Ritenete voi che fra 10/15 anni queste persone pakistane, indiane, africane, cinesi ecc. (anche avuta la cittadinanza) lavoreranno per versare esosi contributi previdenziali, a pagare le pensioni agli italiani?!?

E a proposito della “pornogrillina” Giulia Sarti che, da deputato, incassa 15mila euro al mese senza lavorare per i prossimi 5 anni. Scusate,  quanto tempo ci impiegate voi a guadagnare 15mila euro netti SENZA LAVORARE?!

20 giugno 2018

La follia della mela

varietà di meleBel video, però il discorso sulla mela si può estendere a quasi tutti gli altri frutti. Io da anni pianto solo frutta antica non innestate. Quest’anno ho piantato alcuni peschi dai frutti giganti strabuoni i cui semi li avevo recuperati da un certo mio zio. Appena in tempo poichè quel pesco quest’anno si è seccato. Per me, innestare la frutta dovrebbe essere vietato, infatti, è una tecnica che non mai voluto imparare. Bisogna coltivare le specie adatte al terreno ove sono messe a dimora e che abbiano bisogno del meno possibile di cure colturali.
PS Mi sono guardato alcuni filmati del signore, certamente massone. Nel suo canale, un video a favore dei matrimoni-gay e a favore della plastica. Materiale che è stato inventato per devastare la creazione divina. Anche deviazioni alimentari quali veganismo e melanismo sono opera diabolica.

Articoli di approfondimento: L’agricoltura naturale o «del non fare» di Masanobu Fukuoka

20 giugno 2018

Guerre stellari: la bizzarra gamba d’argento di C-3PO

Se qualcuno a casa possiede vecchi albi o giocattoli di Guerre stellari, mi faccia sapere.

La saga di fantascienza Guerre Stellari è soggetta a parecchio effetto Mandela. Scene e dialoghi che appaiono diversi da come il pubblico se li ricorda.
Un caso molto strano è il robot C-3PO, quello antropomorfo che era impersonato da un attore in carne e ossa,  Anthony Daniels. L’altro robottino R2-D2 era invece un vero robot telecomandato.
C-3PO stesso dice in uno dei film che lui è interamente fatto d’oro per cui non può arrugginire. Negli ultimi anni s’è scoperto un fatto strano: una delle due gambe del robot è,in verità, d’argento o almeno di quel colore. Apparentemente, non se n’era accorto nessuno. La vicenda assume contorni misteriosi. Infatti, diversi giocattoli (anche originali del franchise) e perfino foto di scena originali contemplano il robot integralmente dorato. Gli “esperti” ci assicurano invece che C-3PO ha sempre avuto una gamba spaiata di colore argento e, grazie all’alta definizione dei DVD Blu-ray, il colore si nota meglio oggi. Ma ci sono grandi appassionati della saga che assolutamente non si ricordano tale particolare.
Voi cosa ricordate?

Invece scopro che anche il robot piccolo, era mosso da nano:

19 giugno 2018

Trump dà vita alla Space Force con un annuncio a sorpresa al National Space Council

https://images01.military.com/sites/default/files/styles/full/public/2018-06/trumpspaceforce1800.png?itok=ydU1w-Cw

Il Presidente degli Stati Uniti d’America Donald Trump ha annunciato a sorpresa la creazione di una nuova forza armata, denominata Space Force, in occasione del National Space Council che si è tenuto ieri. Sarà la sesta divisione delle Forze Armate americane.
“Da oggi in poi avremo non solo l’Air Force, ma anche la Space Force, due organi separati ma che si equivalgono. Sarà qualcosa di veramente importante” commenta il Presidente.
Il National Space Council era stato ricomposto da poco per dar voce al primo tentativo di regolamentare il traffico spaziale, e nessuno dei presenti si aspettava un annuncio del genere da parte di Trump. Bryan Weeden, il direttore della divisione program planning per la ONG Secure World Foundation, ha affermato che: “Il motivo per cui abbiamo indetto questo meeting non era assolutamente questo; ci siamo trovati qui oggi per decidere in che modo regolamentare il traffico spaziale”.
Ad ogni modo, l’intenzione di creare la Space Force non dovrebbe meravigliare così tanto, dato che Trump aveva già espresso il desiderio di creare una nuova forza armata “spaziale” nel marzo di quest’anno; un’ipotesi bocciata dal Segretario della Difesa Jim Mattis, che in una lettera al Commitee on Armed Services aveva etichettato questa opzione come una fonte non necessaria di scartoffie e burocrazia.
Trump definisce l’esplorazione dello spazio da parte degli Stati Uniti “una questione di identità nazionale, ma soprattutto di sicurezza del Paese. Una faccenda molto importante per l’America e per le nostre forze armate, anche se nessuno ne parla”.
Dura la replica di Weeden: “Per creare una nuova Space Force, Trump avrà bisogno del permesso del Congresso, che dovrà emanare nuove leggi non solo per istituirla, ma anche per finanziarla”. Al momento infatti il Presidente non ha ancora dichiarato quali saranno i compiti che la neonata divisione dell’Esercito dovrà svolgere, tanto meno con quali soldi verrà resa operativa. ( https://tech.everyeye.it/notizie/trump-vita-alla-space-force-con-annuncio-sorpresa-national-space-council-334059.html )

Logico che per contrastare la terra piatta, ne inventano di nuove. Dopo gli aerei senza finestrini, per celare le rotte aeree dimostranti la piattezza terrestre, arrivano le Sturmtruppen spaziali di Domald Trump.
Fa tutto parte del progetto di inscenare una “invasione aliena” della quale già parlò all’ONU Ronald Reagan negli anni ’80. Un modo per accelerare il NWO al pari del piano Kalergi e il microchip.
Secondo me, tuttavia, Trump in questo caso sta “trollando” il deep state.
AGGIORNAMENTO 21-6-2018 Notare il flip-flop dei gatekeeper come Mazzucco passato da “I filmati e foto lunari sono certamente falsi, quindi anche lo sbarco lo è” a “Probabilmente sulla Luna ci sono andati ma, per un qualche motivo, foto e filmati sembrano falsi”. Dimostrando che la querelle con l’altro massone al servizio degli USA, Attivissimo, è sempre stata una pantomima.
https://www.luogocomune.net/LC/30-scienza-e-tecnologia/4957-che-bello,-torniamo-sulla-luna

17 giugno 2018

Ecco perchè, da quando sono in internet, io dico che non bisogna pagare le tasse

Io lo scrivevo già nel 2011 che gli USA ci impiegano come campo di rieducazione per africani. Il discorso sull’Europa è semplicemente che oltralpe, se facessero le cose che fanno qua, scoppierebbe una rivoluzione prima di domani mattina. In Italia, grazie alla mentalità cattocomunista assistenzialista, i cretini che anche domattina si alzeranno presto per andare a lavorare, continuano ad alzarsi presto per andare a lavorare e pagare le tasse. Ho più volte avanzato il sospetto che la legge Fornero fu varata per stornare fondi dalle pensioni al finanziamento di Mare Nostrum. Prendo atto della chiarezza con cui di Maio espone le cose nel filmato sotto che, ammetto, non conoscevo.

https://trenoxtutti.wordpress.com/2011/03/03/campo-di-rieducazione/

17 giugno 2018

John Lennon e la Terra piatta

Per quale strano motivo, John Lennon e l’inseparabile Yoko Ono avrebbero dovuto lanciare palloni muniti di cinepresa? Con tutte le volte che avevano volato, non avevano visto come sono le nuvole da sopra?
Forse perchè sapevano o sospettavano che la Terra è piatta.
La morte di Lennon, assassinato da Mark Chapman l’8 dicembre 1980 analizzata in retrospettiva, appare essere una messa in scena come l’assassinio dei Kennedy e di molti altri personaggi famosi. Il mondo in cui viviamo è un palcoscenico.

L’ex componente dei Beatles John Lennon, catapultato alla celebrità con i capelloni rocker britannici negli anni ’60, è stato ucciso la scorsa notte di fronte al suo lussuoso appartamento nell’Upper West Side di Manhattan, come ha riferito la polizia. Le autorità affermano che Lennon, 40 anni, è stato trasportato di corsa su un’automobile della polizia al Roosevelt Hospital, dove è stato dichiarato morto poco dopo il suo arrivo. I medici hanno detto che aveva sette ferite profonde nel torace, sulla schiena e sul braccio sinistro, ma che non sapevano quanti proiettili lo avessero colpito. Il Dr. Stephen Lynn ha detto: “Sono sicuro che è morto quando è stato colpito”. La polizia afferma che la sparatoria è avvenuta all’esterno del Dakota, il lussuoso appartamento vecchio un secolo in cui Lennon e la moglie Yoko Ono vivevano. Si trova di fronte a Central Park. La polizia dice di aver fermato un sospetto e lo descrive come “un pazzoide” senza apparenti motivi per sparare a Lennon. Il tenente John Schick ha detto che l’uomo, sui 25 anni, verrà trattenuto tutta la notte. La moglie di Lennon non è stata ferita. Il capo degli investigatori James Sullivan ha detto che Lennon e sua moglie stavano passeggiando nel cortile del Dakota intorno alle 22,50, quando 5 colpi sono stati esplosi. Lennon ha barcollato entrando nell’edificio e poi è caduto. L’agente Anthony Palma, è stato uno dei primi ad arrivare, e ha detto ai colleghi di aver trovato Lennon riverso a faccia in giù nell’ufficio del palazzo a nove piani e lo ha portato alla macchina di servizio. Yoko Ono è stata portata in ospedale con un’altra automobile, ha detto l’agente. Palma ha detto che la donna ha avuto una crisi isterica quando i medici le hanno detto che Lennon era morto. “Dimmi che non è vero” avrebbe detto gridando. Sullivan afferma che il sospettato è un 25enne delle Hawaii che era stato visto girare intorno al Dakota da un po’ di tempo. Jack Douglas, il produttore di Lennon, ha detto che si trovava con i Lennon in uno studio di registrazione chiamato Record Plant e che l’artista era uscito intorno alle 22,30. Lennon ha detto che si sarebbe procurato qualcosa da mangiare per poi andare a casa. Un passante, Sean Strub, ha detto che stava camminando verso Sud sulla 72esima Strada quando ha sentito sparare 4 colpi. Ha detto di aver girato l’angolo e di aver visto mentre Lennon veniva caricato su un’automobile della polizia. Qualcuno ha detto di aver udito 6 colpi e che John sarebbe stato colpito due volte, afferma Strub. Al Roosevelt Hospital il Dr. Lynn ha annunciato la morte di Lennon dopo la mezzanotte. Ha detto che era stato portato in ospedale prima delle 23. “Tentativi di rianimazione estensivi sono stati provati e nonostante trasfusioni e altri metodo non c’è stato modo di rianimarlo” ha detto. “Danni significativi ai vasi sanguigni nel torace” ha detto il Dr. Lynn “e una grave emorragia, non poteva essere salvato… Sono sicuro che era già morto quando è stato colpito… la sua casa è a circa un chilometro da qui e non credo che fosse possibile salvarlo in alcun modo”.

Yoko Ono e David Geffen (produttore di Lennon) lasciano l’ospedale dopo avere avuto la conferma del decesso di John.

Nella canzone “Watching the wheels” dice: “Non ti perdere questo grande momento ragazzo, non stai più su di una palla“. Evidentemente aveva intuito tutto. Per ciò, decise ti togliersi di mezzo inscenando la sua morte. E Lennon sapeva dell’invenzione degli UFO. Nel video sotto, finge di averne visto uno proprio nel centro di New York.

15 giugno 2018

Eccolo il globo… piatto!

Apparentemente un nuovo pallone d’alta quota (32 km di altezza). Eccola la “sfera”… assolutamente piatta e stazionaria. Inoltre, l’orizzonte rimane a livello dell’occhio anziché scendere seguendo la curvatura della sfera..
Interessante la musica dalla colonna sonora de “Il Gladiatore”. Romani e greci classici, come li conosciamo non sono mai esistiti. I cosiddetti templi, Partenone, valle dei templi di Agrigento, Baalbeck, Karnak, Sachsayuman e le altre costruzioni megalitiche sono in rovina.
Furono magnificenti costruzioni antidiluviane squassate da tremendi sismi e tsunami. L’immane massa di sedimenti ricoprì (deposito alluvionale) le città che ora vengono beffardamente chiamate “catacombe” o “necropoli” come se davvero qualcuno le avesse intenzionalmente progettate sottoterra. Lo dimostra anche il piano di calpestio attuale che è di svariati metri, in media, più alto delle rovine romane.
La Storia che conosciamo è integralmente falsa.
L’impero bizantino e le invasioni barbariche, ad esempio, furono la ripresa dopo il Diluvio. La civiltà non fa marcia indietro al buio del Medioevo come ci fanno credere gli storici di fama, quasi tutti massoni o satanisti. A meno di un evento talmente catastrofico da annientare la civiltà dalla faccia della Terra.
I monaci emanuensi semplicemente ricopiarono gli scritti “classici” (pre-diluviani) della biblioteca di Alessandria, che andò distrutta per un motivo mai veramente chiarito.
A causa del Diluvio, le acque s’innalzarono e molte città rimasero sommerse. Ora fingono di scoprirle ma loro lo sanno, lo sanno che stanno ancora la sotto.  Uno di loro, francese nato in Marocco si chiama Franck Goddio (affrancato da + dio in inglese + dio in italiano). Avevo menzionato già in passato che la parola inglese dog (cane) fu coniata, in luogo del germanico hound, in spregio alla parola God (Dio).
I sopravvissuti malvagi della punizione divina riedificarono la prima città, Ur, e da allora vogliono che siamo tutti “cittadini” (URbanizzati) anche se viviamo in campagna. “Cittadini italiani”, “cittadini del mondo”. Il Nuovo Ordine Mondiale è il semplice coronamento della loro celeste vanità (scusate se mi autocito). Per disprezzo dell’Onnipotente hanno chiamato il pianeta più vicino al cielo Ur-anus (buco del kulo di Ur, Ben HUR, MarkUR, (il creatore del file sharing E-mule), a Roma c’è l’EUR. Il cosmodromo teatro del finto programma spaziale russo sta a BaykonUR in Kazakistan la cui nuova capitale Astana è l’anagramma di Satana. Il loro dio si fa chiamare in mille altri modi, per brevità Ra (IRA , Irish RA, RAI, RA italiano, i sacrifici umani di vergini: YaRA, SaRA, ChiaRA, RA-dio, V-dio, oggi per la decima volta, il TG3 Lombardia ha informato che i musulmani hanno terminato il RAmadan, notizia in funzione anticristiana.
Bramano ricostruire la torre di Babele (capitolo 11 della Genesi) per la quale furono severamente puniti. E ci stanno riprovando sempre più pervicacemente. Anche la Bibbia è stata pesantemente artefatta. Ma non in Rivelazione 9-11 (°), l’unico passo dei testi sacri in cui il loro signore e padrone è menzionato per nome.
A noi non resta che pregare e invocare che al più presto Gesù Cristo mantenga la promessa di ritornare in terra e ogni dubbio sarà sciolto, ogni ansia sopita e ogni noia superata.
Pura fantasticheria e mere coincidenze, chi lo sa.
PS Dei drammatici eventi che procedettero il Diluvio Universale e della sua meccanica parlerò il 24 agosto ad Agerola durante PIANO DI ESISTENZA 3.

Sul nuovo ordine mondiale: QUADERNI DALLA TERRA PIATTA.
Sul meccanismo fisico del Diluvio Universale: Archeo Misteri Magazine – maggio 2018

(°)  Rivelazione 9-11 “Esse hanno su di loro un re, l’angelo dell’abisso. Il suo nome in ebraico è Abaddon,* ma in greco ha nome Apollion.*+

https://travelingcanucks.com/wp-content/uploads/2013/09/luxor-egypt13.jpg

Le immense rovine di Karnak (Egitto) che gli egittologi, falsi e bugiardi,  si ostinano a definire “egizie”.  Wikipedia dice che le colonne sono alte 14 metri,  solo alcune 21.  Ma osservando i turisti a confronto, ce ne sono forse di alte 30 metri (dicono di 3 m. di diametro ma sono almeno di 4) che nessun “nipote di Mubarak” avrebbe saputo edificare.

15 giugno 2018

Antartide: il centro del mistero e il nastro di Möbius

Il continente antartico continua a stimolare la fantasia dei navigatori di internet. La forma della Terra è uno dei più grandi misteri dei nostri tempi, una volta rotto l’incantesimo, anzi il sortilegio, del globo terrestre. Anche sul polo Nord, se ci pensate, non abbiamo vere immagini. Il sospetto è che viviamo in una sorta di nastro di Möbius in cui la geometria terrestre, avvicinandosi agli estremi, abbandona le sue proprietà euclidee. Forse il motivo per il quale non vogliono che qualcuno si avvicini troppo all’Antartide.

15 giugno 2018

Il M.U.O.S. altera il clima!

Non potendo negare l’evidenza, il buon Marcianò passa a rivelare che il MUOS di Niscemi è la vera causa dell’alterazione climatica. Anche i terremoti che hanno interessato l’Italia, negli anni scorsi, sono di origine artificiale. Ve lo scrissi perfino prima del sisma con epicentro Bettola (PC), monito a Bersani di dimettersi per lasciare posto a Renzi. Cose che io predissi con mesi se non anni di anticipo.
I No MUOS, “comunisti antirazzisti vegani” sono opposizione controllata esattamente come i NO TAV e i Centri Sociali. Non a caso, gli “ambientalisti equo-solidali riscaldamento-globalisti” di scie chimiche non non ne vogliono sapere.

Articoli di approfondimento: Terremoti a orologeriaIntervista a Gianni Lannes sui terremoti artificiali

13 giugno 2018

Serbatoi del Tornado: aggiornamento

Per ingrandire: tasto destro > visualizza immagine.

Un amico mi invia lo schema costruttivo del caccia Tornado in cui si vedono i serbatoi di carburante (N° 69 = serbatoi principali; N° 114 = serbatoi ausiliari). Cioè nelle ali le taniche principali e appesi sotto di esse i serbatoi supplementari. Ma ci stanno 5842 litri di kerosene nelle ali? Il commento esprimibile, dato l’esiguo spessore alare, è che forse ciascuna ala potrebbe ospitare al massimo 500 litri di carburante.

Quelle grosse propaggini affusolate sotto le ali sarebbero serbatoi ausiliari.

Le ali del Tornado appaiono essere abbastanza sottili.