Calcolare la curvatura terrestre

Arcipelago toscano e Corsica visti da GenovaSi è detto e ridetto che dalle alture di Genova, in particolari condizioni meteo, si vedono l’arcipelago toscano e la Corsica.
Ora, ciò come si commisura alla sfericità terrestre?
La formula matematica semplificata per il calcolo è la seguente:

(D2 x 8) / 100 = R

Avendo:
D = distanza in km tra l’osservatore e il punto osservato.
R = numero di metri dietro cui l’orizzonte è “affondato” causa la superficie sferica.

Per un calcolo più accurato bisogna sottrarre a R l’altitudine in metri da cui viene effettuata l’osservazione.
Impiegando un qualunque sito web che misura le distanze geografiche, lascio voi l’incombenza di risolvere l’equazione. In altre parole, stabilire di quanto l’isola d’Elba, Capraia, Corsica e Gorgona dovrebbero essere sotto la linea dell’orizzonte, se fotografate dalla costa ligure. Fatemi sapere quale risultato ottenete.

TABELLA DELLA CURVATURA PER UNA SFERA DI 40.075 KM DI CIRCONFERENZA (s. l. m.)

Distanza (km) 5 10 15 20 30 40 50 100 150 200 300
Discesa orizzonte (m) 1,95 7,9 17,7 31,3 70,6 125,5 196,1 784,6 1765,6 3138,5 7059,3

Svolgimento integrale del calcolo trigonometrico: Calcolo della curvatura terrestre e anomalie visuali

Articoli di approfondimento: Addio monti sorgenti dall’acque. Montagne delle Marche dalla Croazia  –   Il monte Bianco visibile a 538 km di distanza  –  Florida a raggi infrarossi, ancora nessuna traccia di curvatura

Esercitazione: Esercizio di matematica: misurazione della curvatura terrestre

Calcolatore in rete: https://dizzib.github.io/earth/curve-calc/?d0=0&h0=0&unit=metric

picGaspard443

Pic Garpard e altre cime nel massiccio des Écrins, nelle Alpi del Delfinato, fotografato dai Pirenei a 443 km di distanza attraverso tutta la Francia meridionale.

20 commenti to “Calcolare la curvatura terrestre”

  1. Sei un coglione devastante. Consumi ossigeno per nulla. Spero tu non faccia figli perché i tuoi geni non meritano di essere diffusi

    • Sì, però la Terra rimane piatta.

    • Qui l’unico coglione sei tu caro…anche molto ignorante…ma pazienza…il mondo è questo proprio perché esistono persone come te… spero che un giorno sbatterai la testa e le rotelle all’interno si metteranno apposto…

    • Ciao Anonimo, ho avuto modo, ora, di leggere il tuo entusiasmante e delirante commento. Primo, i coglioni vanno in due è sicuramente tu sei il secondo, poi una persona che non ha il coraggio di metterci la faccia, sicuramente di merda, non può dire ad latri “speriamo che tu non abbia fatto figli”, se tu li hai… povere creature nascere da un solo coglione con una faccia di merda deve essere terrificante. A disposizione testicolo menomato.

  2. Posto anche qui i miei calcoli fatti a partire dalle informazioni postate nel video 67 dell’ing. Favari su Youtube.
    Temo che al momento i commenti su Youtube non funzionano, non voglio pensare che Favari li abbia disabilitati per non far vedere il mio commento. Lo riporto quindi integralmente anche qui. E’ importante che si capisca quanto sono assurde le cose che vengono dette e, se ci si mette di mezzo un ingegnere che riporta calcoli e misure, allora i nodi vengono al pettine in modo davvero incontestabile.
    Vi prego di leggere quanto segue dopo aver visto il video 67 https://www.youtube.com/watch?v=miU7oyApDKQ&t=1s

    Nel video sono state dette queste cose (e invito tutti a verificare!)
    Distanza Luna-Karin = 3480 Km
    Distanza Luna-Agostino= 2420 Km
    Sono stati calcolat1 questi angoli:
    Angolo sull’orizzonte della Luna da Karin: alpha=21°
    Angolo sull’orizzonte della Luna da Agostino: beta=31° (vedere min. 43 del video)
    Quindi abbiamo due triangoli rettangoli con le due ipotenuse Luna-Karin (I1) e Luna-Agostino (I2): in un triangolo rettangolo, data l’ipotensusa (che indico con I1 e I2) e l’angolo tra ipotenusa ed un cateto (in questo caso alpha o beta) è possibile calcolare l’altro cateto (quello opposto all’angolo noto che indico con h1 e h2) tramite la relazione h1=I1*sin(alpha) nel caso dell’osservazione di Karin e h2=I2*sin(beta) per l’osservazione fatta da Agostino.
    Facendo i conti si ottiene:
    h1= 1247Km
    h2= 1246Km
    Wow! I due numeri sono molto simili! Cosa rappresentano? h1 e h2 solo l’altezza della Luna dalla Terra, o meglio la distanza minima tra la Luna e la Terra nel punto in cui questa è esattamente sulla verticale. I due numeri sono ingegneristicamente lo stesso, data l’approssimazione delle misure.

    Quindi: postulato relativo alla distanza Terra-Luna:
    “Dato che la Luna, circola sulla Terra Piatta muovendosi su un piano parallelo alla Terra Piatta (altrimenti potrebbe cadere da qualche parte), si calcola che la distanza tra un osservatore posto a Terra e la Luna è variabile (come dimostrato in questo video) e che valore minimo di tale distanza è 1247 Km”.

    Quindi la Luna è ad un’altezza di 1247 Km dalla superficie piatta della Terra.
    Bene. Ora tenendo conto che quando la Luna è lontana come è stata osservata nel video 67, ovvero circa 3000 Km (per fare i conti facili) e che non viene segnalato se si vede una Luna più o meno grande del solito, supponiamo che fosse visivamente grande i canonici 0,52° come la vediamo da sempre. Seguendo i calcoli riportati nel video 66 precedente si ottiene:
    R=L*tan(teta(, dove teta è metà dell’angolo visivo, ovvero 0,26°; quindi
    R=3000*tan(0,26°) = 13,61 Km

    Quindi la Luna è un disco di 27 Km di diametro, ovvero 85 Km di circonferenza posto ad una distanza che varia tra 1247 Km e un valore non precisato (ad un certo punto scompare…)

    Quindi, cari lettori: ma che stiamo dicendo? Volete davvero sostenere che la Luna è un disco di 27 Km alto 1247 Km da terra?
    Notare che su youtube questo commento non si vede più… forse qualcuno si è accorto di aver sbagliato qualcosa???

  3. tu vedi quelle isole, per effetto del fenomeno detto “rifrazione”. E’ lo stesso principio che vi verifica quando il sole tramonta.
    Poi, se resti convinto che la terra sia piatta, è un tuo problema. Non mio. Io contiuno a pensarla come Euclide. Di certo, tu gli esami di patente nautica, non li superi ne’ ora e ne mai.

  4. Bellissima risposta ad un bufalo isterico

  5. Albino, ma se la terra è piatta significa che il piatto fondo è piano anche lui ?

  6. Volevo chiederle se la teoria della terra piatta contempla anche gli assunti della teoria della terra cava (o viceversa).
    Grazie.

  7. Salve, io sono scettico alla teoria della terra piatta ma non di certo insulterò come possono solo fare i maleducati.Nella foto che porta ad esempio mi sembra di vedere un effetto di fata Morgana. Se fosse come dite voi avrei dovuto vedere, essendoci stato per ben 2 estati di fila, i promontori della Liguria dalle alture della Corsica. Ma perché questo non è possibile? Ma la terra se e’ piatta lo e’ solo per un verso? Rimango in attesa di sua gentile risposta

  8. Quando una persona non riesce a farsi notare per aver aggiunto una “nuova acquisizione” a una nozione già acquisita, prova a farsi notare con una nozione errata. Che la Stazione Spaziale orbitante sia qualcosa di inventato dai Russi per contrastare l’invenzione ben riuscita dell’allunaggio è anche possibile. Il motivo è semplice. Se cercate i voli della Virgin Galactic del Sir Richard Branson, vedrete che esistono voli spaziali con passeggeri paganti, i quali però arrivano soltanto poco sopra gli 80km dalla superficie terrestre. Quindi può venire il dubbio che sulla Luna nessuno sia mai andato, perché va da sé che prima conquisti gli spazi vicini e poi quelli lontani. Logica, semplicissima logica.

  9. Senz’offesa, ma se la Terra fosse davvero piatto anche il cranio degli umani sarebbe piatto, non credete? Le curvature del nostro corpo, sono possibili perché già esistono in natura. Non sono forse i ciottoli levigati e resi tondeggianti dalle correnti dei fiumi? Tutto qui, nessuno è veramente più stupido o peggiore di altri, può soltanto essere più ignorante.

  10. Ho letto il quesito posto da Stefano N. e da profano ho trovato questo articolo di un eliocentrista che vede la corsica: https://www.riviera24.it/2018/11/corsica-allorizzonte-miraggio-o-realta-577505/
    …. posso fiduciosamente affermare che un Dio Esiste …..

  11. Matteo
    è vero che più profonda è l’ignoranza, maggiore è l’arroganza …fino a sfociare in parolacce.
    Seriamente, vorrei sapere se qualcuno può darmi una spiegazione della Terra piatta, grazie.

  12. rispondi su Twitter a MDP

    • E’ un semplice fenomeno di rifrazione, la luce passa attraverso due corpi di densità differenti curvando così il suo percorso, infatti la catena del Montebaldo è rimasta visibile solo di prima mattina. Poi Tinelli non tiene conto dell’altitudine dell’osservatore (chiaramente in collina), usando come riferimento l’orizzonte sul livello del mare

  13. E’ un semplice fenomeno di rifrazione, la luce passa attraverso due corpi di densità differenti curvando così il suo percorso, infatti la catena del Montebaldo è rimasta visibile solo di prima mattina.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: