Archive for ‘Terza guerra mondiale’

9 luglio 2020

Il concilio vaticano II è stato un golpe bianco

Ha ragione don Minutella. Noi ci scandalizziamo di Bergoglio, pessimo attore, ma che dire della Chiesa degli ultimi decenni?
Praticamente un potere in mano alla massoneria a cominciare dai papi. Si dice che Giovanni XXIII fosse massone e anche Paolo VI. Che Montini appartenesse a qualche loggia lo scrisse don Villa nel suo libro del quale avevo parlato molti anni fa.
Certamente i cristiani sono caduti nella trappola diabolica cui non sono cascati invece gli islamici. Questa trappola è il “cambiamento” ossia la menzogna satanica secondo cui il passato è sbagliato mentre il futuro è radioso.
I maomettani non hanno cambiato il Corano di una virgola, le traduzioni in altre lingue e in arabo moderno sono sempre ufficiose.
Invece, la Bibbia viene continuamente “riveduta” e “rinnovata”.
I massoni Marx ed Engels avevano escogitato il filone politico del “progressismo” il che non è nient’altro che l’allontanamento dalle leggi bibliche verso la dottrina satanica.
Il concilio vaticano secondo è stato il tentativo riuscito di riformare la chiesa cattolica nel senso voluto dalla dottrina luciferina vendendolo come un “progresso”. Personaggi quali monsignor Lefebvre furono emarginati e demonizzati dato che avevano capito il trucco.
La rivoluzione francese aveva abolito il calendario tradizionale verso nuove suddivisioni del tempo per intorbidare le acque sulla esistenza di Cristo.
Se leggete bene la Storia, i rivoluzionari francesi avevano in comune con quelli russi l’odio per la chiesa, l’eguaglianza sociale e l’abbattimento delle tirannie furono il pretesto per compiere massacri di preti e suore. Come se delle monache di clausura potessero essere ritenute corresponsabili dei misfatti dei monarchi ai danni del popolino.
Mussolini e Hitler furono personaggi creati e manipolati ad arte (l’austriaco finanziato da Prescott Bush, nonno di George) per fare scaturire la scintilla di una guerra mondiale con milioni di morti come previsto nelle carte dei Savi di Sion, per me falso documento ebraico, in verità, il programma massonico.
La terza guerra mondiale, la quale era prevista per la nostra epoca, la stanno combattendo col virus.

AVVISO Mi hanno chiuso anche il canale su Dailymotion.

23 giugno 2020

Il “triangolo delle Bermuda” del virus

Nessuno lo scrive o lo dice in video come se esistesse un tabù inviolabile a riguardo.
A quale tabù alludo?
Al fatto che la pandemia in Italia ha riguardato solo alcune province con una incidenza spaventosa. Il resto del paese ha solo ricevuto ondate di second’ordine per cui la mortalità è stata minima.
In questo brevissimo spezzone, preso da Byoblu, Antonietta Gatti (ricercatrice, moglie di Stefano Montanari) lo dichiara apertamente.
Lo scrissi a febbraio che la diffusione era stata preordinata come avviso a Salvini. Non a caso la sua opposizione è scomparsa, lo ha capito bene che Soros non sta scherzando.
Pe me, la correlazione fra 5G e vaccini è una bufala atta a intorbidare le acque nella ricerca delle cause della strage mondiale causata per destrutturare il sistema sociale verso il NWO. È la terza guerra mondiale.
Continuano a menarla con i “focolai a Roma” quando si tratta solamente di contagiati, non di morti. Nell’Urbe ci saranno stati finora un paio di dozzine di decessi realmente riferibili al covid a fronte di una città di 2,5 milioni di abitanti. Lo scopo è unicamente di avallare l’obbligo vaccinale imposto dalla regione Lazio su ordine di Big Pharma. Possibile che i nuovi vaccini modifichino il sistema immunitario per acuire la gravità del covid.  Soldi e salute nostra per il profitto di Wall Street (e di Belzebù).

25 maggio 2020

Ubi maior, minor cessat

Ovvio che dovesse essere così, la pandemia è il NWO, la Terza Guerra Mondiale. Ricordiamoci che costoro rispondono a Satana, importante è fare vittime, il come non lo è.
Il popolo italiano non esiste, perciò, la gente accetta tutto in cambio del suo piccolo “particulare” machiavellico. Io lo scrivo in rete dal 2005 (ma lo pensavo da prima) che in Italia non ha alcun senso investire ne lavorare. Basta vedere la schifezza delle pensioni-baby degli statali, dell’assistenzialismo al Sud ora esteso agli immigrati cui è consentito di tutto per favorire la mescolanza delle razze e della costruzione del super-stato europeo americanizzato. A molti sta bene così perché appositamente privilegiati dallo stato come viene spiegato nel video.
Perché i musulmani fanno assembramento? Poiché sanno ben che non verranno mai multati ne puniti dato che i poteri occulti e Bergoglio devono coccolarli in ogni modo perché affinché non se ne vadano alimentando lo “scontro di civiltà”. E lo stato “laico” non avrebbe più il pretesto di chiedere la rimozione dei crocefissi e di ogni riferimento alla cristianità nelle scuole in nome dei “bimbi migranti”.
A me fa ridere la gente, in particolare i cattolici, che non capisce queste ovvietà.

https://www.leggo.it/italia/roma/roma_assembramento_musulmani_preghiera_la_fine_ramadan-5246820.html

Notizia falsa, 11 x 3 = 33. Da anni sostengo che anche la CGIA di Mestre è una fonte di statistiche fasulle.

https://www.agi.it/economia/news/2020-05-23/cgia-in-3-mesi-persi-11-000-artigiani-peggio-deve-arrivare-8703154/?fbclid=IwAR18pHO22_uhFc0ow-MuPQdkuseczCT1xPtH-83RagVHMWbRnVK9MddzO-8

3 maggio 2020

Pensiero nefasto della sera

Casaleggio nel video Gaia ipotizzava la terza guerra mondiale nel 2020. Infatti, conferma ciò che penso, questa è il terzo conflitto mondiale.

10 marzo 2020

Il virus della verità sta diventando pandemico

“Chiodo scaccia chiodo” dice il proverbio.
Ed è una riminiscenza di tipo proverbiale quella che sovviene pensando alla epidemia del coronavirus.
Curiosa coincidenza: la firma esiziale del MES avvenga proprio a metà marzo quando, pontificail CNR, ci sarà il picco dell’epidemia presumibilmente con centinaia di morti al giorno.
Un cappio al collo degli eletti in parlamento: se non votate il MES vi ammazzeremo ancora di più, il messaggio è chiaro.
I poteri occulti pianificano ogni cosa su diversi piani.
A livello internazionale l’epidemia serve certamente ad accelerare l’unione mondiale dittatoriale materializzata dall’ONU.
Ma forse è un arma di distrazione di massa da altre situazioni e tremende verità che stanno emergendo.
Da un sondaggio recentemente svolto in Gran Bretagna, su un campione di duemila persone, risulta che quasi due terzi dei giovani fra i 24 e i 35 anni ritengono lo sbarco lunare una beffa. Significa che ormai il muro di omertà e controllo massmediatico sulla popolazione sta traballando. Non riescono più a tappare il vaso di Pandora manco sedendocisi sopra.
Armstrong disse che il suo era “un piccolo passo per un uomo“, altrettanto breve è il passo dalla Luna alla Terra piatta e alla Tartaria ossia alla falsificazione integrale della Storia raccontata dai libri.
Forse il coronavirus è (finalmente) la terza guerra mondiale profetizzata da Albert Pike e dagli altri adepti dell’Abisso.
“Chiodo scaccia chiodo” si diceva, chi lo sa se la pandemia serva a far scordare la forma della Terra.

https://news.billkaysing.com/2020/03/09/over-half-of-british-millennials-believe-the-moon-landings-were-faked/

8 gennaio 2020

La “vendetta” dell’Iran, pioggia di missili contro le basi americane in Iraq. Trump: “Va tutto bene”

Le immense rovine della città megalitica di Persepoli in Iran.

Solito teatrino per giustificare l’aumento del prezzo della benzina e l’ingresso in Europa di milioni di non bianchi a creare il “popolo europeo” americanizzato. Cose che scrivo da 10 anni a questa parte. Tutto inizio con la guerra del Golfo nel ’90-91, subito dopo la caduta del muro di Berlino. Dopodiché, sempre nuove operazioni in Medio Oriente miranti a cancellare le tracce della torre di Babele e delle altre città veterotestamentarie. Quei deserti sono stati creati dall’ira di Dio e sotto di essi si nascondono le macerie delle città dei giganti.
Tutto per nascondere la verità dell’esistenza di Dio.

6 gennaio 2020

La guerra nel serbatoio

Vi siete mai chiesti perché queste crisi militari in medio oriente avvengono quasi sempre a inizio anno?
Forse poiché gennaio e febbraio sono in mesi più freddi in Nordamerica ed Europa, durante i quali si consuma maggiormente combustibile per il trasporto e per il riscaldamento.
In effetti, la guerra di parole di Trump ha immediatamente avuto effetto facendo impennare il prezzo del petrolio e, a cascata, quello dei carburanti al dettaglio.
Il solito giochetto dei petrolieri per guadagnare di più.
In Italia, si discute sovente della riduzione delle accise sul prezzo di benzina e gasolio ma si tratta di un falso problema. Difatti, essendo il prezzo alla pompa liberalizzato, è il mercato che ne determina il costo alla colonnina di distribuzione, non lo stato.
Un paradosso: mentre l’Italia è uno dei paesi sviluppati col peggior sistema infrastrutturale, in quanto a manutenzione e sicurezza, al contempo è lo stato col sistema autostradale e stradale più trafficato d’Europa. Ergo, il prezzo dei carburanti rimane alto a causa dell’ingente richiesta come da semplice legge di mercato.
Aumentano le tariffe autostradali (dove si pagano) ma pensiamoci un attimo: se la A4 (Torino-Trieste) o la A1 (Milano-Napoli) fossero gratuite, come avverrebbe in Germania o Spagna, sarebbero una bolgia infernale “murate” di auto, moto, camion e furgoni dalla mattina alla sera. Si potrebbe forse circolare solamente di notte con un po’ di respiro.
L’effetto positivo dell’ennesima guerra americana contro tutti è che almeno viene premiata la lungimiranza di coloro i quali non mettono l’automobile e il suo uso al primo posto fra i piaceri della vita.
Si vocifera che il greggio potrebbe arrivare a 100 dollari il barile, pertanto, la benzina a 2,5 euro il litro. Ma pensate che le code dell’ora di punta sulle tangenziali milanesi o sul GRA romano si accorcerebbero di qualche metro?
Una pia illusione, a mio modesto avviso.

Notate la stupidità del Corriere nell’articolo (dati inventati) quando tutti sanno che il problema dei limiti di velocità si risolve banalmente installando per legge sui veicoli un limitatore di velocità collegato col navigatore che impedisca il superamento del limite imposto nel tratto che l’auto sta percorrendo.

https://www.corriere.it/cronache/20_gennaio_05/incidenti-stradali-troppi-morti-piu-giovani-un-piano-salvarli-d1b91c66-2fe511ea-8ee1-1d9fce076d0e.shtml

 

15 aprile 2018

Il Racconto illogico della Realtà

Siamo abituati: la realtà segue il suo corso mentre il racconto della realtà procede in modo indipendente. In questo conflitto siriano le discrepanze tra realtà ed il suo racconto sono paradossali. Un governo legittimo e benvoluto dalla popolazione viene definito ‘regime criminale’, si parla di armi chimiche invero inesistenti (proprio come avvenne anni orsono per l’Irak di Saddam), si crea e si finanzia l’Isis mentre si finge di combatterla però si attacca il governo siriano (che dovrebbe essere una vittima dell’Isis!). Un governo amato dal suo popolo che invece di combattere la ribellione prezzolata attacca la sua stessa popolazione con il gas?
La confusione è totale. Evidentemente ciò che si desiderava era creare caos, confusione e dolore: obiettivo raggiunto.

I media sono in evidente imbarazzo. La logica vacilla ed il regime che li finanzia e li imbecca fatica addirittura a fornire loro una versione credibile e coerente. La dissonanza cognitiva assale chi tenta di farsi un quadro della situazione. Dietro tutto l’ombra dell’elefante nella stanza, Israele, il cui ruolo viene invece tenuto sottotono dai media di regime.


Tutti i paesi della fascia mediterranea sono stati destabilizzati (Israele escluso ovviamente) con le buone (crisi finanziarie) o con le cattive (bombe e colpi di stato). Le primavere arabe sono stati tristissimi autunni preconfezionati (a noi hanno dato solo il Movimento 5 Stalle).

Infine il crimine sottaciuto che rende l’insieme grottesco: le armi chimiche. Sottoposti come siamo da decenni all’assalto biochimico aereo continuato (scie chimiche) appare veramente risibile l’appello militare occidentale sul divieto di usare armi chimiche! Per un false flag chimico sono partiti centinaia di missili verso la Siria. Per un assalto decennale contro tutta la popolazione mondiale cosa dovremmo attenderci? ( http://offskies.blogspot.it/ )

14 aprile 2018

La guerra è scoppiata, tratteniamo gli applausi

Nel cuore della notte, a mercati finanziari chiusi, l’attacco minacciato nei giorni scorsi dal presidente degli Stati Uniti Donald Trump in Siria, un’azione mirata contro il presunto arsenale di armi chimiche del governo di Assad. Forti esplosioni si sono sentite in tutta Damasco.
Oltre alle immagini della TV di Stato siriana che ha fatto sapere che 13 missili sarebbero stati neutralizzati, molti i video amatoriali che mostrano le esplosioni e il loro boato che squarciano il cielo.
La sceneggiatura ora prevede gli “scudi umani”, le “donne stuprate” dopo i bambini gasati.
A noi spettano migliaia di profughi da integrare col wi-fi libero, regalando loro terreno demaniale (come ripetutamente richiesto da Beppe Severgnini dall’americano Corsera) e mantenuti dal “reddito di cittadinanza” pentastellato.
Obama e gli amichetti Cameron e Sarkoy distrussero la Libia inondandoci di disperati. Ora la commedia tragica si replica sullo stesso canovaccio sebbene con nuovi interpreti: Trump, May e Macron.
Uno spettacolo pirotecnico per gli americani teledipendenti pagato da noi. Il prezzo di essere considerati una colonia di pezzenti.

11 aprile 2018

La guerra è iniziata e l’Italia è già finita

Nuoro video di Tommix. La tragica messa in scena della Terza Guerra Mondiale

15 settembre 2017

Grave minaccia nord-coreana: suo missile minaccia Giappone e Stati Uniti

missile coreano Il razzo ha percorso 3700 km, sorvolando l’isola giapponese di Hokkaido e precipitando nel Pacifico

(WAPA) – La Corea del Nord ha effettuato venerdì mattina alle 6:57 (ora locale) un nuovo lancio missilistico. Il razzo probabilmente un missile balistico di medio raggio è partito dalla base di Sunan -contigua all’aeroporto della capitale nord-coreana Pyongyang- raggiungendo un’altitudine di circa 770 km e percorrendo circa 3700 km in direzione est, sorvolando il Giappone e precipitando nelle acque del Pacifico.
Il lancio ha di fatto dato forza e concretezza alle minacce rivolte dal leader nord-coreano Kim Jong-un e del suo governo a Stati Uniti e Giappone. “Affondare” le isole giapponesi con la bomba atomica, ridurre “in cenere” gli Usa: questo il tono delle dichiarazioni di Pyongyang dopo l’inasprimento delle sanzioni approvate dalle Nazioni Unite l’11 settembre, otto giorni dopo che il Paese asiatico aveva effettuato un nuovo test nucleare (vedi AVIONEWS 1). L’utilità delle misure decise dall’Onu -che impediscono quasi completamente il commercio internazionale della Corea del Nord ma che non avrebbero tagliato le forniture di petrolio- era stata messa in discussione dal presidente russo Vladimir Putin, che aveva avvisato di un possibile ulteriore inasprimento dei toni.
L’episodio ha suscitato la reazione immediata della Corea del Sud e del Giappone. Il presidente sud-coreano Moon Jae-in secondo quanto riportato dalla stampa locale avrebbe affermato che il suo Paese è in grado di distruggere con i propri armamenti la Corea del Nord. Il primo ministro giapponese Shinzo Abe ha invece dichiarato che il suo Paese non tollererà ulteriormente il comportamento di Pyongyang. Al passaggio del missile che ha sorvolato l’isola giapponese di Hokkaido il suono delle sirene ha messo in allarme la popolazione di quattordici province.
Per quanto riguarda gli Stati Uniti, le autorità militari -secondo cui si sarebbe trattato di un missile balistico di medio raggio avrebbero escluso che il lancio abbia rappresentato un reale pericolo, ma molti osservatori ritengono che la gittata del missile superiore a quella del lancio di fine agosto (vedi AVIONEWS 2)- dimostri il contrario e che l’isola americana di Guam -più volte oggetto delle minacce di Kim Jong-un– possa essere effettivamente raggiunta.
La Cina ha condannato l’accaduto e dichiarato che bisogna evitare di aumentare la tensione. Il consiglio di sicurezza dell’Onu si riunirà d’emergenza e a porte chiuse venerdì sera. (Avionews) ( http://www.avionews.it/ )

Gli Stati Uniti stanno inscenando la terza guerra mondiale per salvarsi sottomettendo, dapprima, tutti i loro alleati. La Nord Corea è solo uno “sparring partner” che si sono creato loro stessi. Che il terzo conflitto mondiale sarebbe stato scatenato nel periodo 2015-17 lo avevo scritto diversi anni fa.

Articoli di approfondimento: L’ultima superpotenza rimasta

5 settembre 2017

Corea del Nord, Usa: “Kim prega per la guerra” e Seul: “Pyongayang pronta a nuovo test nucleare”

L’intelligence sudcoreana ha messo in guardia dai rischi di un nuovo test nucleare, possibile in ogni momento, e di lanci di altri missili balistici intercontinentali individuando il 9 settembre, anniversario della fondazione dello Stato, e il 10 ottobre, giorno della nascita del Partito dei Lavoratori, come date sensibili. Il regime nordcoreano “sta pregando per fare la guerra“. L’ambasciatrice americana all’Onu, Nikki Haley, è intervenuta così alla riunione d’emergenza dell’Onu dopo il test nucleare della Corea del Nord. “Enough is enough”, quando è troppo e troppo” ha detto la diplomatica chiedendo “le più forti misure possibili contro il regime di Pyongayang”. Haley ha criticato l’azione spesso “troppo lenta e debole” della comunità internazionale e aggiunto “chiunque continua a fare affari con la Corea del Nord sta solo aiutando il regime. Il programma nucleare della Corea del Nord ha raggiunto una pericolosità senza precedenti e solo le azioni e le sanzioni più forti possono fermare il regime”. ( https://www.ilfattoquotidiano.it )

Lo scrivo dal 2008 o 2009 che la terza guerra mondiale sarebbe scoppiata fra il 2015 ed il 2017. Scrissi pure che avrebbero utilizzato a pretesto, il famigerato “casus belli”, uno dei focolai che stavano alimentando: Iraq/Iran, Corea del Nord o il nuovo, per allora, focolaio siriano.
Non sono un “mago”, ciò era semplicemente previsto nei Protocolli dei Savi di Sion, con tutta probabilità il Manifesto programmatico del NWO.
Le guerre mondiali sono sempre e unicamente servite ad accelerare il processo di demolizione del Vecchio Ordine in favore di uno nuovo.
Kim e Stalin, Hitler e Trump sono stati burattini manovrati dalle élite dominanti, come le chiamava Gramsci, per realizzare tale progetto. I politici di minor rango sono altrettante pedine sullo scacchiere occulto che è il mondo in cui viviamo.
È uno squallido teatrino, manco sappiamo se le armi nucleari esistano veramente. Mentre i sismi artificiali si possono realizzare tramite armi ELF e questi vengono invece smerciati per assolutamente naturali. Anzi, incolpando Dio.

Corea del Nord, Usa atomica”

14 aprile 2017

USA sganciano su tunnel Isis la più potente bomba non nucleare della storia

megabomba

Gli Usa hanno sganciato la più potente bomba convenzionale (non nucleare) mai usata nella storia. Il rilascio dell’ordigno è avvenuto in Afghanistan alle 19 ora locale. Obiettivo un tunnel usato dalla filiale locale di Isis nella provincia di Achin nella regione di Nangarhar. L’ordigno è una ‘Gbu-43/B Massime Ordnance Air Blast (Moab, conosciuta come “la madre di tutte le bombe”) ed è la prima volta che vien impiegato. ( http://www.rainews.it/ )

Tutto come previsto da me già nel 2010 e anche prima. Gli USA stanno esacerbando gli animi a livello globale scatenando una guerra mondiale, pure a costo di miliardi di morti, per salvare il dollaro, pilastro della loro egemonia sul mondo intero. Minacciano la Cina poiché non vogliono ripagare il debito, minacciano l’Europa se non accoglie decine di milioni di terzomondiali per americanizzarci.
Questo è il PNAC in piena azione. Non siamo contenti ragazzi?

7 aprile 2017

Terza Guerra Mondiale vs Terra Piatta

Trump bombarda la Siria e l’Europa applaude. L’ira di Putin: “Washington ha compiuto un atto di aggressione contro uno Stato sovrano”

Io della Siria parlo dal 2008 e dal 2012 vi scrivo (buscandomi degli insulti) che le primavere arabe, il casino in Libia e le provocazioni in Siria sono state causate causate dagli Stati Uniti per generane colossali ondate di profughi verso l’Europa continentale onde americanizzarla. Pure che la terza guerra mondiale sarebbe scoppiata fra il 2015 e 2017. Ve lo confermai dopo il “curioso” appoggio di Grillo (maggio 2014) all’uscita della GB dalla UE. Vi dissi poi, e veniamo a tempi più recenti, che Trump l’avevano probabilmente fatto vincere per accelerare il processo del NWO previsto per il 2020. Dopo il referendum costituzionale italiano, il 4 dicembre 2016, vi dissi che la situazione sarebbe peggiorata in Italia sotto ogni punto di vista.
Ora devono anche cercare (vanamente) di contrastare il fenomeno Terra Piatta con una “droga più forte” e cosa c’è di “più forte” di un bel conflitto mondiale?

Articoli di approfondimento: USA, Trump presidente. Ecco le conseguenze sulle politica italiana

19 dicembre 2016

Assassinato l’ambasciatore russo in Turchia

“Il momento prima: l’ambasciatore russo in Turchia osserva un dipinto in una galleria ad Ankara oggi in precedenza. Dietro di lui, il suo assassino.” Mah, a me sembra una montatura in preparazione della terza guerra mondiale che, come vi dissi anni fa, doveva scoppiare fra il 2015 e il 2017.
ambasciatore-russoBerlino, camion contro la folla: nove morti al mercatino di Natale. Almeno nove morti e 50 feriti. Media Usa: “L’Isis ha rivendicato l’attentato“. Arrestato l’autista, morto il complice” Solita messa in scena in funzione anticristiana. Attentato rivendicato dai (soliti) media americani e Isis (Iside) dea massonica. Falso attentato, ormai non ci crede più nessuno.

8 settembre 2016

Italiani in cerca di guai

71feqh-vn1l“Le principali agenzie di stampa diffondono oggi la notizia (lanciata da un sito giornalistico che sembra avere come fonti servizi segreti e comandi militari) che i terroristi dell’ISIS starebbero preparando un attacco alla diga di Mosul dove per folle e illegale decisione del governo italiano sembra prosegua il dispiegamento di centinaia di soldati del nostro Paese.
Ignoriamo ovviamente quale sia il livello di attendibilità della notizia, e quali siano i fini di coloro che dall’interno delle forze armate e/o dei servizi segreti l’hanno diffusa ai mass-media con molti dettagli – veri o falsi che siano -.”
Così ci scrive il “Centro di ricerca per la pace e i diritti umani” di Viterbo, alla cui seconda domanda è davvero difficile replicare.
Proviamo quantomeno ad indagare l’attendibilità della notizia, non prima di ricapitolare i presupposti, e cioé l’aggiudicazione al Gruppo Trevi, fondato nel 1957 a Cesena, dei lavori di consolidamento della strategica diga di Mosul in Irak, avvenuta lo scorso febbraio, e la contestuale decisione governativa di stanziare un contingente militare a difesa e protezione dei civili ivi impegnati.
“Per la prima volta una missione militare italiana nasce per fronteggiare una potenziale crisi umanitaria che però sarà una ditta civile a risolvere.” Così precisava l’inviato de La Stampa a luglio, prevedendo che dopo due mesi ci sarebbe stata una città con casette prefabbricate per ospitare fino a millecinquecento persone, un quadrato grande come venti campi di calcio, circondato da un reticolato, una trincea, un muro di cemento alto tre metri. A soli venti chilometri di distanza dai luoghi dove Curdi irakeni e i militanti dello Stato Islamico si fronteggiano.
Dunque, fonte della notizia secondo cui sarebbe in preparazione un vero e proprio attacco all’infrastruttura, dove sono presenti solo i primi cento di un contingente da 500 Bersaglieri che terranno la posizione per i prossimi sei mesi, è la misconosciuta Wikilao. La quale, buffamente, sul proprio sito riporta la notizia pubblicando il lancio dell’ANSA di ieri 7 settembre.
Direttore di Wikilao risulta essere Lao Petrilli, il che lascerebbe intuire si tratti di una iniziativa di carattere personale. Non ci è risultato difficile individuare le credenziali del Petrilli, il cui stringato curriculum vitae è reperibile qui. A noi piace solamente evidenziare come egli sia autore di un testo che lascia pochi dubbi, e del quale potete ammirare la copertina. Opera che si avvale della prefazione scritta da Ronald Spogli, ambasciatore statunitense in Italia fino al 2009, alla cui azione dedicammo una breve nota che vale la pena rileggere.
Federico Roberti ( https://byebyeunclesam.wordpress.com/ )

Tutta una costruzione mediatica per forzare la gente a votare sì al referendum costituzionale e aprire le frontiere a ulteriori milioni di extracomunitari da rieducare a spese nostre. Renzi, Grillo, Monti e Berlusconi ci hanno tagliato di tutto per finanziare l’immigrazione. Evidentemente non basta. Queste minacce preludono a un disfacimento sempre più consisterne e capillare dell’ex belpaese in nome del “popolo europeo” americanizzato.

24 luglio 2016

Il piano Monti

buondì Albino,

scusa il disturbo, ma in merito all’escalation di violenze da parte di musulmani estremisti e/o con problemi mentali, evidentemente manipolata, mi chiedevo: cui prodest?
gli USA e gli affiliati UE, infatti, non corrono il rischio di dover gestire un’opinione pubblica sempre più rancorosa nei confronti degli immigrati, andando in tal modo a ritardare l’attuazione del piano Kalergi?
forse il loro fine è proprio quello di acuire scontri etnico/religiosi, per poi attuare uno stato di emergenza tale da far passare un regime militare/dittatoriale come fortemente auspicabile?
e in tutto questo, Erdogan, che sembra far di tutto pur di allontanare l’ingresso del “cuscinetto turco” nell’UE, e quindi l’attuazione dei piani filo-americani di cui sopra, da chi è manovrato? forse da Putin? e se così fosse, con quali fini?…
sentiti pure libero di NON rispondere, tanto mi rendo conto che, di fronte alla follia dei burattinai, e al loro modo di pensare propriamente “disumano”, alcune domande potrebbero non trovare risposta!
salute,
Marco

La “crisi europea” di cui il terrorismo sintetico è una delle componenti, ha radici esoteriche. Creare il super-stato europeo multirazziale, multi religioso (=antireligioso), antipolitico (nel senso che la politica è dettata interamente dalle banche e dalle multinazionali).
Dietro c’è la dottrina luciferina come ho spiegato nel mio breve ma chiarificante articolo comparso sul numero 120 di NEXUS.

https://pianetax.wordpress.com/2016/07/18/la-demolizione-del-capitolo-11-della-genesi/

Tutti i giornali, i partiti politici, le TV sono controllate dalla massoneria, alimentano la crisi per costringere l’opinione pubblica ad accettare la cessione di sovranità nazionale sempre verso un gradino più alto e meno democratico.
Perciò hanno mandato avanti in Italia Grillo a creare la campagna d’odio contro le province, i piccoli comuni e le comunità montane.
Erdogan è un massone, come la pseudo-islamica che hanno fatto entrare truccando le preferenze nel comune di Milano. Come l’islamico che hanno piazzato nella “sinistra” tedesca a candidato presidente. Tutto ha funzione anticristiana e antireligiosa. Questi odiano anche i musulmani e li impiegano come bombe umane.
La CIA, per destabilizzare il circondario della UE e creare valanghe di profughi ha inscenato le “primavere arabe” e le “rivoluzioni colorate”. Nel sud Europa, cosa che scrivo da diversi anni, hanno creato partiti fantoccio quali Tsipras, Renzi-Grillo, Podemos (we can) per americanizzarci.

https://pianetax.wordpress.com/2012/11/23/risultato-delle-elezioni-del-10-11-marzo-2013/

Putin pure egli è massone, la terza guerra mondiale è stata pianificata da oltre un secolo. Lo scopo è creare una serie di super-stati prima dello stato unico mondiale ancora in fase embrionale tramite l’ONU:

https://pianetax.wordpress.com/2014/10/12/tripolarizzazione-geoculturale-del-mondo-dopo-la-terza-guerra-mondiale/

Anche internet è controllato con i falsi complottisti da Chiesa a Mazzucco, per non dire di Alex Jones-Bill Hicks e David Icke, Snowden, Assange eccetera. Molti siti di debunking sono fittizi. Tutti agenti al servizio dell’Abisso.
Pensa alle epiche battaglie, più che decennali, tra Luogocomune e Attivissimo su 11/9 e sbarco sulla Luna. Pure sceneggiate. Quando entrambi sanno che sono cose inscenate dalla loro stessa combriccola. Però sostengono che il “riscaldamento globale” esiste, che l’immigrazione (diretta solo verso la UE) è “naturale” e che l’antagonismo Russia-USA è serissimo.
Un po’ come Travaglio arricchitosi con l’antiberlusconismo grazie ai suoi libri pubblicati dalle case editrici di Berlusconi!
Nel 2012 mi rifiutai di confrontarmi sulla questione Apollo con Attivissimo dato che sapevo benissimo che lui a sua volta sapeva benissimo che tutto il programma spaziale americano è fasullo. Non ha senso discutere con uno che ti prende in giro.
Stamani un mio conoscente mi ha “accusato” di essere un massone. Dico subito che no, non mi abbasserei a tanto. Io sono uno che ha sofferto molto nella vita, non immaginate quanto. Questi qua che pensano che il bene è uguale al male, che il male è lecito a fin di bene, hanno capito poco del significato della vita. E come ho scritto su NEXUS, il loro signore e padrone non renderà loro grazie per i loro servigi.
Questa è la mia opinione. (Scusate lo sfogo.)

4 luglio 2016

Nemici fasulli

C’è ancora qualche rincoglionito in giro che crede gli americani siano andati certamente sulla Luna, altrimenti i russi li avrebbero sbugiardati. La realtà è che l’antagonismo Est-Ovest, la “guerra fredda” sono stati una messa in scena per il “divide et impera”. Oggi impegnati nella escalation di un terzo conflitto mondiale che porterà morte e disperazione. Quelle sì, reali.

3 luglio 2016

Il parlamento canadese invoca un terzo mandato per Obama

Obama terzo mandato

Prende corpo l’ipotesi che i poteri occulti stiano organizzando un “evento” a causa del quale siano annullate/rinviate le elezioni americane del novembre 2016 in modo tale da procrastinare la presidenza Obama.
Lo scorso 29 giugno, al termine di un discorso al parlamento canadese (foto), l'”abbronzato” è stato salutato al grido “ancora 4 anni” dai deputati di Ottawa.
Si sa che una delle regole ferree che vigono in USA, riguardo alla politica, è quella dei “due mandati”. Significa che un politico può essere rieletto una sola volta, quindi Obama non può più fare il presidente.
Tra l’altro, detto per inciso, notate che tutti i movimenti politici europei creati e sponsorizzati dalla CIA hanno nel loro programma i “due mandati”.
Chiusa la parentesi, cosa può succedere di tanto grave affinché Obama rimanga in sella?
Diverse le ipotesi sul tavolo: lo scoppio di una terza guerra mondiale o, più verosimilmente, l’assassinio inscenato di Trump oppure ancora qualche catastrofe naturale provocata.
Difficile a dirsi.

http://elections.ap.org/content/latest-canada-parliament-wishes-obama-four-more-years

26 aprile 2016

Pronti alla guerra in Libia Italia in trincea (tra i dubbi)

Tripoli chiede aiuto per salvare il petrolio e l’intervento è ormai vicino Parigi e Londra pensano ai loro interessi. Noi ci terremo gli immigrati
«Sarà tutta un’altra musica». Attentissimo come sempre nell’esibire il bicchiere mezzo pieno, il premier Matteo Renzi se ne esce dal vertice di Hannover con Obama, Merkel, Cameron e Hollande presentandoci come un trionfo l’ipotesi di accordi con il nuovo governo libico per la restituzione dei migranti salvati nel Mediterraneo. (Il Giornale)

Come vi predissi anni fa, siamo in guerra. Al pari di ogni altro conflitto, poteva benissimo essere evitato. Lo scopo, lo ribadisco per l’ennesima volta, è solo di fare scappare in Europa (però solo nella UE) milioni di neri e musulmani, profughi veri o presunti. Tutto per creare il “popolo europeo” multirazziale, “antirazzista”, schiavo delle banche, degli smarthphone e delle tasse. Ciò che da sempre sono gli Stati Uniti d’America che stanno dietro a questa operazione.
Per assicurarsi l’appoggio unanime delle forze politiche italiane alla distruzione dell’Italia e dell’Europa tutta, hanno perfino richiamato in America Salvini affinchè si proclami a favore di altre spese militari (es. F-35), appannaggio di aziende israeliane o statunitensi. Impiegano lo spauracchio di Isis per terrorizzare la popolazione a impedire ogni opposizione. Pure questo lo devo avere scritto almeno un centinaio di volte.
Prepariamoci all’economia di guerra dunque: incremento pazzesco delle tasse, incremento della criminalità per l’impoverimento della popolazione. Occhio ai farmaci e ai beni di prima necessità che saliranno alle stelle. Stamani in farmacia, un banale integratore (neanche un vero farmaco) 21,5 euro per 15 capsule (3000 lire a unità). Cottonfioc, confezione da 160, 5 euro, 65 vecchie lire a stecchino per pulire le orecchie.
E la guerra di Libia manco è cominciata!
A buon intenditore, poche parole.
ADDENDUM ‘Negoziante lascia il wi-fi libero. E arrivano centinaia di immigrati’ A cosa servono le fiere battaglie ‘pentastellate’ per il wi-fi libero! A Roma (e ovunque) vorrebbero fare vincere il M5S per favorire ciò.

30 marzo 2016

Previsione sull’attentato “islamico” in Italia

Rifacendoci al poste precedente, che possiamo ipotizzare su un eventuale attentato da noi?
L’Italia ha due capitali, una politica e una economica. In USA, l’11 settembre 2001, le bombe colpirono entrambe, Nuova York e Washington.
Questi terroristi sono politicamente corretti, quindi la mia profezia è che centreranno contemporaneamente Milano e Roma.
Le bombe esploderanno in zone centralissime, stazioni della metropolitana e ferroviarie.
Mi fecero insospettire gli strani incendi a Fiumicino e Roma Tiburtina. Forse esercitazioni per valutare la reazione del pubblico.
A Milano colpiranno le fermate della metro in Zona 1 e, a naso, tra Montenapoleone e Centrale FS.
Difficile colpiscano le “teste coronate”, pertanto credo che zona Quirinale nell’Urbe e palazzo Marino e sedi regione Lombardia siano abbastanza al sicuro. Invece, penso che luoghi pubblici in prossimità di camera e senato siano a rischio in quanto possibile bersaglio come monito ai parlamentari.
A Roma, come di predico da mesi, hanno intenzione di insediare un grillino al Campidoglio, in funzione filo-islamica e anticristiana. Per questo, Berlusconi ha imposto un impresentabile come Bertolaso. Per perdere.
A Milano intendono fare eleggere il romano, ex CGIL e pupillo di Giuliano Amato, Stefano Parisi (da me definito “la controfigura di Renzi”) anche egli probabilmente massone e agente degli Stati Uniti nonché delle multinazionali. E lo è anche Roberto Maroni.
Costoro devono assecondare e gestire i “sanguinosi eventi”. Quindi, aspetteranno i nuovi sindaci prima di agire. Questa è la mia previsione. I tempo possono venire accorciati da una eventuale escalation a livello planetario della terza guerra mondiale.
Rammentate bene che, sebbene questi eventi siano inscenati, alcune vittime casuali sono vere, quindi state attenti!

https://i0.wp.com/www.milanolife.it/wp-content/uploads/2014/05/zona-1-milano.png

 

22 marzo 2016

Sono stato io a compiere l’attentato a Bruxelles 

Il commento che si può aggiungere al video è che i “terroristi” non toccano mai banchieri, petrolieri e burocrati di Bruxelles. Tantomeno le teste coronate. Basta ciò a far sospettare qualcosa di sordido, che il fine di tutto questo sia una spettacolarizzazione allo scopo di creare una forma-pensiero per il controllo mentale dei babbei teledipendenti. I burattinai rimangono immuni, e come potrebbe un burattino ribellarsi a chi ne tira i fili?
Siccome l’Ungheria non vuole i clandestini, hanno racontato la balla che Salah è entrato attraverso la frontiera magiara.

22 marzo 2016

Bruxelles, attentati all’aeroporto e in metro. «Almeno 11 vittime». Molti feriti. Evacuata la stazione centrale

Torna il terrore a Bruxelles, attentato in aeroporto e nel metrò. La polizia: morti e feriti
Devastato la sala del check in di American Airlines dello scalo di Zaventem. Altre esplosione in 2 stazioni del metrò a un passo dalla sede Ue. Allerta massima, livello 4 ] Devastato la sala del check in di American Airlines dello scalo di Zaventem. Altre esplosione in 2 stazioni del metrò a un passo dalla sede Ue. Allerta massima, livello 4

Ovviamente, è tutto inscenato, fa parte della strategia della tensione alimentata ad acuire la crisi europea onde catalizzare la formazione del super-stato europeo multirazziale, americanizzato, scristianizzato e nazistoide.
Sono anni che il piano procede e sono anni che puntualmente vi dico che è così. Ben prima che fosse coniato il nome “isis”, vi dissi che lo scopo del terrorismo “islamico” era di riempire l’Europa con milioni di finti profughi da mantenere col “reddito di cittadinanza” togliendo pensioni e diritti ai cittadini autoctoni. È ciò che stanno sistematicamente attuando Tsipras in Grecia, Renzi e Grillo in Italia e Podemos in Spagna. Come vi ho sempre detto.
Anche le sanzioni alla Russia mirano a questo. Mentre le aziende americane e globali, producendo in Cina, possono liberamente esportare nel promettente mercato russo sottraendo quote di mercato alle nostre imprese costrette a chiudere.
Il programma Erasmus serve a mescolare le popolazioni creando coppie internazionali, Ryanair ha sempre operato in perdita, i cui bilanci sono ripianati occultamente per fare ciò. Lo stesso che a livello italiano fanno Trenitalia e NTV (alta velocità ferroviaria) che operano in perenne perdita. Andare da Milano a Napoli costa meno che dalla città meneghina a Bergamo. Lo preconizzai diversi anni fa. Pure la TAV Torino – Lione, se non lo aveste ancora intuito.
Il filmato sotto è preclaro, a dispetto del fatto che Il Giornale, Forza Italia e il loro proprietario siano integralmente complici del progetto.
Io più che dirlo quasi tutti i giorni, non posso fare. (Poi rimando a ciò che ho scritto su NEXUS n. 120 se lo trovate in edicola)

14 marzo 2016

La NATO finanzia l’ISIS

Il filmato sottostante sembra mostrare ciò che vi ho sempre detto: il terrorismo “islamico” è una creazione degli angloamericani per destabilizzare il medioriente e al contempo generare milioni di falsi profughi verso l’Europa (solo la UE) per americanizzarci creando il “popolo europeo” del super-stato continetale.. Per offrire un paravento “democratico a tutto ciò, hanno creato movimenti “rivoluzionari” oltre Mediterraneo e “Antipolitici” al qi qua. Podemos, Renzi e Grillo, Tsipras sono fenomeni finanziati da Soros e Rockefeller anche in funzione anticristiana. In Italia i giornali hanno ricevuto l’ordine, come scrissi nel lontano ormai 2012, di creare il finto antagonismo Renzi Grillo. Infatti, nei sondaggi (che sono truccati) ci sono sempre in testa PD e M5S e quando scende l’uno sale l’altro.
Il colpo di genio della massoneria è stato di mettere un papa massone che inneggia all’immigrazione selvaggia e un clero massone che sta distruggendo le tradizioni cristiane e caldeggia la musulmanizzazione dell’Italia. E ci sono cattolici che lo trovano “giusto” poiché subiscono il lavaggio del cervello fatto dalla TV che è in mano agli adoratori del tizio cornuto. Bergoglio ha detto che Napolitano e la Bonino sono stati importanti per l’Italia. Be’, il primo grazie alla legge Turco-Napolitano ha aperto le frontiere ad una immigrazione selvaggia che ci costa decine di migliaia di reati commessi ogni anno e prontamente depenalizzati da Renzi. Quanto alla radicale, agente UE e ONU al pari della Boldrini, basta rammentare che negli anni ’70 praticava aborti aspirando gli embrioni con una pompa di bicicletta durante la campagna pro-abortista dell’epoca.
Urgono cooptare la Turchia nella Unione Eropea, sebbene priva dei requisiti stabiliti dalla stessa UE, per fare entrare ancora più immigrati col trattato di Schengen esteso ai turchi. Inoltre, vogliono fare uscire la Gran Bretagna dalla UE facendosi aiutare dal loro agente Beppe Grillo. Se ben ricordate, ve lo scrissi subito dopo l’annuncio della imprevedibile alleanza M5S con l’UKIP. E notate un particolare: dopo tale stramba alleanza Nigel Farage, uno con delle idee più a destra di Hitler (e che dice le stesse cose di Borghezio) per certa stampa italiana è diventato quasi “buono” da additare come esempio ai bambini di prima elementare. Cosa vuoi fare da grande? Voglio essere come Farage.
PS Scusate lo sfogo, non sopporto proprio la disinformazione dei media, lo so è un mio difetto.