Archive for ‘Terza guerra mondiale’

14 aprile 2017

USA sganciano su tunnel Isis la più potente bomba non nucleare della storia

megabomba

Gli Usa hanno sganciato la più potente bomba convenzionale (non nucleare) mai usata nella storia. Il rilascio dell’ordigno è avvenuto in Afghanistan alle 19 ora locale. Obiettivo un tunnel usato dalla filiale locale di Isis nella provincia di Achin nella regione di Nangarhar. L’ordigno è una ‘Gbu-43/B Massime Ordnance Air Blast (Moab, conosciuta come “la madre di tutte le bombe”) ed è la prima volta che vien impiegato. ( http://www.rainews.it/ )

Tutto come previsto da me già nel 2010 e anche prima. Gli USA stanno esacerbando gli animi a livello globale scatenando una guerra mondiale, pure a costo di miliardi di morti, per salvare il dollaro, pilastro della loro egemonia sul mondo intero. Minacciano la Cina poiché non vogliono ripagare il debito, minacciano l’Europa se non accoglie decine di milioni di terzomondiali per americanizzarci.
Questo è il PNAC in piena azione. Non siamo contenti ragazzi?

7 aprile 2017

Terza Guerra Mondiale vs Terra Piatta

Trump bombarda la Siria e l’Europa applaude. L’ira di Putin: “Washington ha compiuto un atto di aggressione contro uno Stato sovrano”

Io della Siria parlo dal 2008 e dal 2012 vi scrivo (buscandomi degli insulti) che le primavere arabe, il casino in Libia e le provocazioni in Siria sono state causate causate dagli Stati Uniti per generane colossali ondate di profughi verso l’Europa continentale onde americanizzarla. Pure che la terza guerra mondiale sarebbe scoppiata fra il 2015 e 2017. Ve lo confermai dopo il “curioso” appoggio di Grillo (maggio 2014) all’uscita della GB dalla UE. Vi dissi poi, e veniamo a tempi più recenti, che Trump l’avevano probabilmente fatto vincere per accelerare il processo del NWO previsto per il 2020. Dopo il referendum costituzionale italiano, il 4 dicembre 2016, vi dissi che la situazione sarebbe peggiorata in Italia sotto ogni punto di vista.
Ora devono anche cercare (vanamente) di contrastare il fenomeno Terra Piatta con una “droga più forte” e cosa c’è di “più forte” di un bel conflitto mondiale?

Articoli di approfondimento: USA, Trump presidente. Ecco le conseguenze sulle politica italiana

FAKE NEWS si Stoccolma:

19 dicembre 2016

Assassinato l’ambasciatore russo in Turchia

“Il momento prima: l’ambasciatore russo in Turchia osserva un dipinto in una galleria ad Ankara oggi in precedenza. Dietro di lui, il suo assassino.” Mah, a me sembra una montatura in preparazione della terza guerra mondiale che, come vi dissi anni fa, doveva scoppiare fra il 2015 e il 2017.
ambasciatore-russoBerlino, camion contro la folla: nove morti al mercatino di Natale. Almeno nove morti e 50 feriti. Media Usa: “L’Isis ha rivendicato l’attentato“. Arrestato l’autista, morto il complice” Solita messa in scena in funzione anticristiana. Attentato rivendicato dai (soliti) media americani e Isis (Iside) dea massonica. Falso attentato, ormai non ci crede più nessuno.

8 settembre 2016

Italiani in cerca di guai

71feqh-vn1l“Le principali agenzie di stampa diffondono oggi la notizia (lanciata da un sito giornalistico che sembra avere come fonti servizi segreti e comandi militari) che i terroristi dell’ISIS starebbero preparando un attacco alla diga di Mosul dove per folle e illegale decisione del governo italiano sembra prosegua il dispiegamento di centinaia di soldati del nostro Paese.
Ignoriamo ovviamente quale sia il livello di attendibilità della notizia, e quali siano i fini di coloro che dall’interno delle forze armate e/o dei servizi segreti l’hanno diffusa ai mass-media con molti dettagli – veri o falsi che siano -.”
Così ci scrive il “Centro di ricerca per la pace e i diritti umani” di Viterbo, alla cui seconda domanda è davvero difficile replicare.
Proviamo quantomeno ad indagare l’attendibilità della notizia, non prima di ricapitolare i presupposti, e cioé l’aggiudicazione al Gruppo Trevi, fondato nel 1957 a Cesena, dei lavori di consolidamento della strategica diga di Mosul in Irak, avvenuta lo scorso febbraio, e la contestuale decisione governativa di stanziare un contingente militare a difesa e protezione dei civili ivi impegnati.
“Per la prima volta una missione militare italiana nasce per fronteggiare una potenziale crisi umanitaria che però sarà una ditta civile a risolvere.” Così precisava l’inviato de La Stampa a luglio, prevedendo che dopo due mesi ci sarebbe stata una città con casette prefabbricate per ospitare fino a millecinquecento persone, un quadrato grande come venti campi di calcio, circondato da un reticolato, una trincea, un muro di cemento alto tre metri. A soli venti chilometri di distanza dai luoghi dove Curdi irakeni e i militanti dello Stato Islamico si fronteggiano.
Dunque, fonte della notizia secondo cui sarebbe in preparazione un vero e proprio attacco all’infrastruttura, dove sono presenti solo i primi cento di un contingente da 500 Bersaglieri che terranno la posizione per i prossimi sei mesi, è la misconosciuta Wikilao. La quale, buffamente, sul proprio sito riporta la notizia pubblicando il lancio dell’ANSA di ieri 7 settembre.
Direttore di Wikilao risulta essere Lao Petrilli, il che lascerebbe intuire si tratti di una iniziativa di carattere personale. Non ci è risultato difficile individuare le credenziali del Petrilli, il cui stringato curriculum vitae è reperibile qui. A noi piace solamente evidenziare come egli sia autore di un testo che lascia pochi dubbi, e del quale potete ammirare la copertina. Opera che si avvale della prefazione scritta da Ronald Spogli, ambasciatore statunitense in Italia fino al 2009, alla cui azione dedicammo una breve nota che vale la pena rileggere.
Federico Roberti ( https://byebyeunclesam.wordpress.com/ )

Tutta una costruzione mediatica per forzare la gente a votare sì al referendum costituzionale e aprire le frontiere a ulteriori milioni di extracomunitari da rieducare a spese nostre. Renzi, Grillo, Monti e Berlusconi ci hanno tagliato di tutto per finanziare l’immigrazione. Evidentemente non basta. Queste minacce preludono a un disfacimento sempre più consisterne e capillare dell’ex belpaese in nome del “popolo europeo” americanizzato.

24 luglio 2016

Il piano Monti

buondì Albino,

scusa il disturbo, ma in merito all’escalation di violenze da parte di musulmani estremisti e/o con problemi mentali, evidentemente manipolata, mi chiedevo: cui prodest?
gli USA e gli affiliati UE, infatti, non corrono il rischio di dover gestire un’opinione pubblica sempre più rancorosa nei confronti degli immigrati, andando in tal modo a ritardare l’attuazione del piano Kalergi?
forse il loro fine è proprio quello di acuire scontri etnico/religiosi, per poi attuare uno stato di emergenza tale da far passare un regime militare/dittatoriale come fortemente auspicabile?
e in tutto questo, Erdogan, che sembra far di tutto pur di allontanare l’ingresso del “cuscinetto turco” nell’UE, e quindi l’attuazione dei piani filo-americani di cui sopra, da chi è manovrato? forse da Putin? e se così fosse, con quali fini?…
sentiti pure libero di NON rispondere, tanto mi rendo conto che, di fronte alla follia dei burattinai, e al loro modo di pensare propriamente “disumano”, alcune domande potrebbero non trovare risposta!
salute,
Marco

La “crisi europea” di cui il terrorismo sintetico è una delle componenti, ha radici esoteriche. Creare il super-stato europeo multirazziale, multi religioso (=antireligioso), antipolitico (nel senso che la politica è dettata interamente dalle banche e dalle multinazionali).
Dietro c’è la dottrina luciferina come ho spiegato nel mio breve ma chiarificante articolo comparso sul numero 120 di NEXUS.

https://pianetax.wordpress.com/2016/07/18/la-demolizione-del-capitolo-11-della-genesi/

Tutti i giornali, i partiti politici, le TV sono controllate dalla massoneria, alimentano la crisi per costringere l’opinione pubblica ad accettare la cessione di sovranità nazionale sempre verso un gradino più alto e meno democratico.
Perciò hanno mandato avanti in Italia Grillo a creare la campagna d’odio contro le province, i piccoli comuni e le comunità montane.
Erdogan è un massone, come la pseudo-islamica che hanno fatto entrare truccando le preferenze nel comune di Milano. Come l’islamico che hanno piazzato nella “sinistra” tedesca a candidato presidente. Tutto ha funzione anticristiana e antireligiosa. Questi odiano anche i musulmani e li impiegano come bombe umane.
La CIA, per destabilizzare il circondario della UE e creare valanghe di profughi ha inscenato le “primavere arabe” e le “rivoluzioni colorate”. Nel sud Europa, cosa che scrivo da diversi anni, hanno creato partiti fantoccio quali Tsipras, Renzi-Grillo, Podemos (we can) per americanizzarci.

https://pianetax.wordpress.com/2012/11/23/risultato-delle-elezioni-del-10-11-marzo-2013/

Putin pure egli è massone, la terza guerra mondiale è stata pianificata da oltre un secolo. Lo scopo è creare una serie di super-stati prima dello stato unico mondiale ancora in fase embrionale tramite l’ONU:

https://pianetax.wordpress.com/2014/10/12/tripolarizzazione-geoculturale-del-mondo-dopo-la-terza-guerra-mondiale/

Anche internet è controllato con i falsi complottisti da Chiesa a Mazzucco, per non dire di Alex Jones-Bill Hicks e David Icke, Snowden, Assange eccetera. Molti siti di debunking sono fittizi. Tutti agenti al servizio dell’Abisso.
Pensa alle epiche battaglie, più che decennali, tra Luogocomune e Attivissimo su 11/9 e sbarco sulla Luna. Pure sceneggiate. Quando entrambi sanno che sono cose inscenate dalla loro stessa combriccola. Però sostengono che il “riscaldamento globale” esiste, che l’immigrazione (diretta solo verso la UE) è “naturale” e che l’antagonismo Russia-USA è serissimo.
Un po’ come Travaglio arricchitosi con l’antiberlusconismo grazie ai suoi libri pubblicati dalle case editrici di Berlusconi!
Nel 2012 mi rifiutai di confrontarmi sulla questione Apollo con Attivissimo dato che sapevo benissimo che lui a sua volta sapeva benissimo che tutto il programma spaziale americano è fasullo. Non ha senso discutere con uno che ti prende in giro.
Stamani un mio conoscente mi ha “accusato” di essere un massone. Dico subito che no, non mi abbasserei a tanto. Io sono uno che ha sofferto molto nella vita, non immaginate quanto. Questi qua che pensano che il bene è uguale al male, che il male è lecito a fin di bene, hanno capito poco del significato della vita. E come ho scritto su NEXUS, il loro signore e padrone non renderà loro grazie per i loro servigi.
Questa è la mia opinione. (Scusate lo sfogo.)

4 luglio 2016

Nemici fasulli

C’è ancora qualche rincoglionito in giro che crede gli americani siano andati certamente sulla Luna, altrimenti i russi li avrebbero sbugiardati. La realtà è che l’antagonismo Est-Ovest, la “guerra fredda” sono stati una messa in scena per il “divide et impera”. Oggi impegnati nella escalation di un terzo conflitto mondiale che porterà morte e disperazione. Quelle sì, reali.

3 luglio 2016

Il parlamento canadese invoca un terzo mandato per Obama

Obama terzo mandato

Prende corpo l’ipotesi che i poteri occulti stiano organizzando un “evento” a causa del quale siano annullate/rinviate le elezioni americane del novembre 2016 in modo tale da procrastinare la presidenza Obama.
Lo scorso 29 giugno, al termine di un discorso al parlamento canadese (foto), l'”abbronzato” è stato salutato al grido “ancora 4 anni” dai deputati di Ottawa.
Si sa che una delle regole ferree che vigono in USA, riguardo alla politica, è quella dei “due mandati”. Significa che un politico può essere rieletto una sola volta, quindi Obama non può più fare il presidente.
Tra l’altro, detto per inciso, notate che tutti i movimenti politici europei creati e sponsorizzati dalla CIA hanno nel loro programma i “due mandati”.
Chiusa la parentesi, cosa può succedere di tanto grave affinché Obama rimanga in sella?
Diverse le ipotesi sul tavolo: lo scoppio di una terza guerra mondiale o, più verosimilmente, l’assassinio inscenato di Trump oppure ancora qualche catastrofe naturale provocata.
Difficile a dirsi.

http://elections.ap.org/content/latest-canada-parliament-wishes-obama-four-more-years

26 aprile 2016

Pronti alla guerra in Libia Italia in trincea (tra i dubbi)

Tripoli chiede aiuto per salvare il petrolio e l’intervento è ormai vicino Parigi e Londra pensano ai loro interessi. Noi ci terremo gli immigrati
«Sarà tutta un’altra musica». Attentissimo come sempre nell’esibire il bicchiere mezzo pieno, il premier Matteo Renzi se ne esce dal vertice di Hannover con Obama, Merkel, Cameron e Hollande presentandoci come un trionfo l’ipotesi di accordi con il nuovo governo libico per la restituzione dei migranti salvati nel Mediterraneo. (Il Giornale)

Come vi predissi anni fa, siamo in guerra. Al pari di ogni altro conflitto, poteva benissimo essere evitato. Lo scopo, lo ribadisco per l’ennesima volta, è solo di fare scappare in Europa (però solo nella UE) milioni di neri e musulmani, profughi veri o presunti. Tutto per creare il “popolo europeo” multirazziale, “antirazzista”, schiavo delle banche, degli smarthphone e delle tasse. Ciò che da sempre sono gli Stati Uniti d’America che stanno dietro a questa operazione.
Per assicurarsi l’appoggio unanime delle forze politiche italiane alla distruzione dell’Italia e dell’Europa tutta, hanno perfino richiamato in America Salvini affinchè si proclami a favore di altre spese militari (es. F-35), appannaggio di aziende israeliane o statunitensi. Impiegano lo spauracchio di Isis per terrorizzare la popolazione a impedire ogni opposizione. Pure questo lo devo avere scritto almeno un centinaio di volte.
Prepariamoci all’economia di guerra dunque: incremento pazzesco delle tasse, incremento della criminalità per l’impoverimento della popolazione. Occhio ai farmaci e ai beni di prima necessità che saliranno alle stelle. Stamani in farmacia, un banale integratore (neanche un vero farmaco) 21,5 euro per 15 capsule (3000 lire a unità). Cottonfioc, confezione da 160, 5 euro, 65 vecchie lire a stecchino per pulire le orecchie.
E la guerra di Libia manco è cominciata!
A buon intenditore, poche parole.
ADDENDUM ‘Negoziante lascia il wi-fi libero. E arrivano centinaia di immigrati’ A cosa servono le fiere battaglie ‘pentastellate’ per il wi-fi libero! A Roma (e ovunque) vorrebbero fare vincere il M5S per favorire ciò.

30 marzo 2016

Previsione sull’attentato “islamico” in Italia

Rifacendoci al poste precedente, che possiamo ipotizzare su un eventuale attentato da noi?
L’Italia ha due capitali, una politica e una economica. In USA, l’11 settembre 2001, le bombe colpirono entrambe, Nuova York e Washington.
Questi terroristi sono politicamente corretti, quindi la mia profezia è che centreranno contemporaneamente Milano e Roma.
Le bombe esploderanno in zone centralissime, stazioni della metropolitana e ferroviarie.
Mi fecero insospettire gli strani incendi a Fiumicino e Roma Tiburtina. Forse esercitazioni per valutare la reazione del pubblico.
A Milano colpiranno le fermate della metro in Zona 1 e, a naso, tra Montenapoleone e Centrale FS.
Difficile colpiscano le “teste coronate”, pertanto credo che zona Quirinale nell’Urbe e palazzo Marino e sedi regione Lombardia siano abbastanza al sicuro. Invece, penso che luoghi pubblici in prossimità di camera e senato siano a rischio in quanto possibile bersaglio come monito ai parlamentari.
A Roma, come di predico da mesi, hanno intenzione di insediare un grillino al Campidoglio, in funzione filo-islamica e anticristiana. Per questo, Berlusconi ha imposto un impresentabile come Bertolaso. Per perdere.
A Milano intendono fare eleggere il romano, ex CGIL e pupillo di Giuliano Amato, Stefano Parisi (da me definito “la controfigura di Renzi”) anche egli probabilmente massone e agente degli Stati Uniti nonché delle multinazionali. E lo è anche Roberto Maroni.
Costoro devono assecondare e gestire i “sanguinosi eventi”. Quindi, aspetteranno i nuovi sindaci prima di agire. Questa è la mia previsione. I tempo possono venire accorciati da una eventuale escalation a livello planetario della terza guerra mondiale.
Rammentate bene che, sebbene questi eventi siano inscenati, alcune vittime casuali sono vere, quindi state attenti!

https://i1.wp.com/www.milanolife.it/wp-content/uploads/2014/05/zona-1-milano.png

 

22 marzo 2016

Sono stato io a compiere l’attentato a Bruxelles 

Il commento che si può aggiungere al video è che i “terroristi” non toccano mai banchieri, petrolieri e burocrati di Bruxelles. Tantomeno le teste coronate. Basta ciò a far sospettare qualcosa di sordido, che il fine di tutto questo sia una spettacolarizzazione allo scopo di creare una forma-pensiero per il controllo mentale dei babbei teledipendenti. I burattinai rimangono immuni, e come potrebbe un burattino ribellarsi a chi ne tira i fili?
Siccome l’Ungheria non vuole i clandestini, hanno racontato la balla che Salah è entrato attraverso la frontiera magiara.

22 marzo 2016

Bruxelles, attentati all’aeroporto e in metro. «Almeno 11 vittime». Molti feriti. Evacuata la stazione centrale

Torna il terrore a Bruxelles, attentato in aeroporto e nel metrò. La polizia: morti e feriti
Devastato la sala del check in di American Airlines dello scalo di Zaventem. Altre esplosione in 2 stazioni del metrò a un passo dalla sede Ue. Allerta massima, livello 4 ] Devastato la sala del check in di American Airlines dello scalo di Zaventem. Altre esplosione in 2 stazioni del metrò a un passo dalla sede Ue. Allerta massima, livello 4

Ovviamente, è tutto inscenato, fa parte della strategia della tensione alimentata ad acuire la crisi europea onde catalizzare la formazione del super-stato europeo multirazziale, americanizzato, scristianizzato e nazistoide.
Sono anni che il piano procede e sono anni che puntualmente vi dico che è così. Ben prima che fosse coniato il nome “isis”, vi dissi che lo scopo del terrorismo “islamico” era di riempire l’Europa con milioni di finti profughi da mantenere col “reddito di cittadinanza” togliendo pensioni e diritti ai cittadini autoctoni. È ciò che stanno sistematicamente attuando Tsipras in Grecia, Renzi e Grillo in Italia e Podemos in Spagna. Come vi ho sempre detto.
Anche le sanzioni alla Russia mirano a questo. Mentre le aziende americane e globali, producendo in Cina, possono liberamente esportare nel promettente mercato russo sottraendo quote di mercato alle nostre imprese costrette a chiudere.
Il programma Erasmus serve a mescolare le popolazioni creando coppie internazionali, Ryanair ha sempre operato in perdita, i cui bilanci sono ripianati occultamente per fare ciò. Lo stesso che a livello italiano fanno Trenitalia e NTV (alta velocità ferroviaria) che operano in perenne perdita. Andare da Milano a Napoli costa meno che dalla città meneghina a Bergamo. Lo preconizzai diversi anni fa. Pure la TAV Torino – Lione, se non lo aveste ancora intuito.
Il filmato sotto è preclaro, a dispetto del fatto che Il Giornale, Forza Italia e il loro proprietario siano integralmente complici del progetto.
Io più che dirlo quasi tutti i giorni, non posso fare. (Poi rimando a ciò che ho scritto su NEXUS n. 120 se lo trovate in edicola)

14 marzo 2016

La NATO finanzia l’ISIS

Il filmato sottostante sembra mostrare ciò che vi ho sempre detto: il terrorismo “islamico” è una creazione degli angloamericani per destabilizzare il medioriente e al contempo generare milioni di falsi profughi verso l’Europa (solo la UE) per americanizzarci creando il “popolo europeo” del super-stato continetale.. Per offrire un paravento “democratico a tutto ciò, hanno creato movimenti “rivoluzionari” oltre Mediterraneo e “Antipolitici” al qi qua. Podemos, Renzi e Grillo, Tsipras sono fenomeni finanziati da Soros e Rockefeller anche in funzione anticristiana. In Italia i giornali hanno ricevuto l’ordine, come scrissi nel lontano ormai 2012, di creare il finto antagonismo Renzi Grillo. Infatti, nei sondaggi (che sono truccati) ci sono sempre in testa PD e M5S e quando scende l’uno sale l’altro.
Il colpo di genio della massoneria è stato di mettere un papa massone che inneggia all’immigrazione selvaggia e un clero massone che sta distruggendo le tradizioni cristiane e caldeggia la musulmanizzazione dell’Italia. E ci sono cattolici che lo trovano “giusto” poiché subiscono il lavaggio del cervello fatto dalla TV che è in mano agli adoratori del tizio cornuto. Bergoglio ha detto che Napolitano e la Bonino sono stati importanti per l’Italia. Be’, il primo grazie alla legge Turco-Napolitano ha aperto le frontiere ad una immigrazione selvaggia che ci costa decine di migliaia di reati commessi ogni anno e prontamente depenalizzati da Renzi. Quanto alla radicale, agente UE e ONU al pari della Boldrini, basta rammentare che negli anni ’70 praticava aborti aspirando gli embrioni con una pompa di bicicletta durante la campagna pro-abortista dell’epoca.
Urgono cooptare la Turchia nella Unione Eropea, sebbene priva dei requisiti stabiliti dalla stessa UE, per fare entrare ancora più immigrati col trattato di Schengen esteso ai turchi. Inoltre, vogliono fare uscire la Gran Bretagna dalla UE facendosi aiutare dal loro agente Beppe Grillo. Se ben ricordate, ve lo scrissi subito dopo l’annuncio della imprevedibile alleanza M5S con l’UKIP. E notate un particolare: dopo tale stramba alleanza Nigel Farage, uno con delle idee più a destra di Hitler (e che dice le stesse cose di Borghezio) per certa stampa italiana è diventato quasi “buono” da additare come esempio ai bambini di prima elementare. Cosa vuoi fare da grande? Voglio essere come Farage.
PS Scusate lo sfogo, non sopporto proprio la disinformazione dei media, lo so è un mio difetto.

9 marzo 2016

Roma, progettava attentato a Roma fermato Imam di 22 anni: «Cominciamo dalla stazione»

«Cominciamo dalla stessa Italia, andiamo a Roma e cominciamo dalla stazione». È quanto avrebbe detto il giovane imam somalo fermato oggi dalla polizia a Campobasso e lo si si legge in un documento illustrato in Questura riconducibile ad alcune frasi pronunciate dal giovane. «La guerra ancora continua – ripete – Charlie Ebdo era solo il precedente di quello che sta succedendo adesso». E poi, «c’è una strada più semplice, quella di attrezzarsi e farsi saltare in aria, che è la via più semplice».
«Abbiamo un riscontro tecnico preciso circa la possibilità che stesse organizzando un attentato a Roma». Così il Procuratore capo di Campobasso, Armando D’Alterio, spiegando alcuni dettagli dell’operazione della Digos di Campobasso che questa mattina ha fermato in un centro di accoglienza a Campomarino (Campobasso), un giovane Imam somalo, 22 anni, richiedente asilo.
Gli inquirenti hanno accertato che oggi il ragazzo sarebbe fuggito dalla struttura che lo accoglieva, probabilmente per andare a Roma.
Il giovane somalo, secondo l’accusa, inneggiava all’Isis, ad Al Qaeda e ad Al Shabab, invitando gli altri ospiti del Centro di accoglienza ad azioni violente da realizzare nell’ambito della Jihad. Una azione «intensa e veemente di proselitismo», così l’ha definita il Procuratore capo di Campobasso, Armando D’Alterio, contro l’occidente. Tanto che alcuni si sono allontanati dalla preghiera allarmati dal suo comportamento.
Poco più di due mesi di indagini serrate, supportate anche da intercettazioni ambientali, hanno consentito agli agenti della Digos di Campobasso di capire la reale portata di quelle parole e delle sue intenzioni. Il giovane Imam fermato oggi in Molise, esaltava anche gli attentati terroristici di Parigi e il martirio, invitando gli altri ospiti del centro di accoglienza ad unirsi alla Jihad e a seguirlo prima a Roma e poi in Siria. Nella sua stanza gli agenti hanno registrato con una telecamera nascosta l’uomo mentre visionava diversi video nei quali erano presentate immagini di attentati, sequestrando anche materiale ritenuto utile alle indagini. (Il Messaggero)

Qual’è l’obbiettivo di tale notizia (logicamente inventata)?
Da un lato, intimorire la popolazioni disincentivando l’uso del treno. In tal modo, i petrolieri USA dietro a Renzi e Grillo, avranno la possibilità di fare chiedere altre migliaia di km di strada ferrata onde favorire il consumo di benziuna e gasolio.
Andate a verdervi i retroscena del film “Chi ha incastrato Roger Rabbit?”.
In secondo luogo, devono suggerire che i terroristi stiano arrivando coi barconi. In realtà, sono importati dai servizi segreti e coccolati col sussidio statale affinchè mettano in scena un sanguinoso “attentato islamico”. Renzi, Repubblica, Il Corsera, Il Fatto e il Sole sanno che l’italiano medio è pacifista e non vuole andare in guerra. Memori degli scarponi di cartone degli alpini morti di assideramento sulle rive del Don, penisola di “badogliani”, fino all’8 di settembre fascisti poi tutti “antirazzisti” in cambio di una pensione rubata.
Devono progettare un “11 settembre de noantri”, di cui parlo dal 2010.
Non a caso, i vari radicali, Giulietto Chiesa, Beppe Grillo sono fautori del “reddito di cittadinanza”. In questo modo possono trattenere più arabi possibile tra i quali selezionare qualche “patsy” (tipo Oswald) da incolpare per qualche feroce attentato a Roma Termini o in Centrale a Milano. Così oltretutto gli italioti di merda impareranno che è meglio andare in auto, magari con Uber, anzichè prendere il treno. In America è così che funziona l’economia.

5 marzo 2016

Jimmy Carter era John Kennedy?

Un video che dimostra che JKF, o meglio, l’attore che interpretava John Fitzgerald Kennedy è lo stesso che poi interpreterà il presidente delle noccioline Jimmy Carter.
È una giostra impazzita che vede in pista i medesimi personaggi, burattini le cui fila sono tirate da mani oscure a venire riciclati. Così scopriamo che Bill Hicks è divenuto Alex Jones, gli astronauti attori dello Shuttle Challenger sono stati riciclati senza nemmeno dovere cambiare loro di nome. Nessuno se n’è accorto. Questa è la potenza di Matrix.
Nessuno si è accorto che Jacqueline Kennedy è divenuta Rosalynn Carter, ma sempre “first lady”.
Scopriamo che la scomparsa della bimba, reginetta di bellezza, JonBenèt Ramsey su una bufala che commosse il mondo. Probabilmente sottoposta a un lavaggio del cervello e una manipolazione inimmaginabile è divenuta l’attuale Katy Perry, al secolo Katheryn Elizabeth Hudson. Di Paul McCartney ve ne furono almeno due. David Bowie ha platealmente simulato la sua morte presentandosi in TV il giorno seguente a commemorare sé stesso.
È stato dimostrato in abbondanza che la storia personale di Barack Obama è del tutto inventata a partire dal suo certificato di nascita. Ho già scritto della strana somiglianza tra l’italiano Renzi e l’ucraino Poroshenko anche nelle leggi che promulgano che stanno facendo scivolare il mondo verso la terza guerra mondiale. E tutti siamo felici e contenti purché la guerra venga trasmessa “in chiaro” in TV.
Tutti burattini manovrati da foschi burattinai ignoti (di cui parlo su NEXUS). A loro volta, tutti al servizio di uno solo supremo. Non vi svelo chi sia poiché, se non lo avete intuito da soli, non meritate di saperlo.

22 febbraio 2016

Il terrorista Giulietto Chiesa

Come vi ho già scritto tempo fa, Giulietto Chiesa è un agente dei poteri forti che persegue artificiosamente l’escalation verso la terza guerra mondiale. Arabia Saudita e Turchia (al servizio degli USA) minacciano fuoco e fiamme in medio oriente onde riempire l’Europa (ma solo la UE) di immigrati clandestini da mantenere col reddito di cittadinanza grillino e renziano. Del resto, Grillo e lo stesso Chiesa difendono la UE e l’euro e appoggiano incondizionatamente Alexis Tsipras in Grecia. Lo psicobuffone genovese era addirittura volato ad Atene (probabilmente su ordine della CIA) per dare man forte sul referendum farlocco ellenico.
Il risultato è che quel signore sta trattando il suo popolo, come neanche Augusto Pinochet avrebbe fatto, però ha fatto entrare in pochi mesi un milione di “migranti” nella UE attraverso la Grecia. Cosa che vi avevo ampiamente predetto non appena nacque il “fenomeno Tsipras”.
Ora Giulietto Chiesa alimenta il terrorismo atomico per costringere l’Italia, la Grecia e la Spagna (vedi terremoto sospetto a Gibilterra) ad aprire “democraticamente” le frontiere a non meno di 10 milioni di di clandestini per creare il popolo europeo multirazziale, anticristiano e americanizzato. (Lo scrivo dal 2008, nel 2013 scrissi che tutti i sismi di quel periodo erano propedeutici alla creazione del governo Renzi di cui parlo dal 2011)
Tutto ciò è discusso nel mio articolo su NEXUS in edicola.
In Arabia Saudita ci sono le bombe nucleari ma stanno al sicuro dentro le basi militari americane, esattamente come da noi, e solo gli americani le userebbero.
Nel sito di PandoraTV ritrovate tutta la sbobba “equo-solidale” del “politicamente corretto” con cui i poteri occulti controllano psicologicamente il popolino: “la xenofobia”, “l’omofobia”, “il riscaldamento globale”, “il terrorismo islamico” eccetera.
Le manifestazioni contro la NATO in Italia espongono cartelli in inglese che è la lingua della NATO! Gli “ultranazionalisti” ucraini esponevano cartelli antirussi in inglese! Le leggi in discussione al parlamento di Roma hanno nomi in inglese quando, mi risulta, l’italiano essere ancora l’idioma ufficiale da noi. Capitelo che è tutto una messa in scena. Ilare per loro, tragica per noi.
ADDENDUM ‘5 milioni di euro per i ROM a Roma. Il Comune regalerà 150 “borse lavoro” da 400 euro al mese ai ROM, e regolarizzerà i “mercatini della roba usata”. Roba usata o roba RUBATA???’ Vedete che la storia dell’austerità è una bufala come la crisi delle banche. Quando vogliono dare i soldi a qualcuno, li trovano sempre.

Articoli di approfondimento: Intervista a Gianni Lannes sui terremoti artificialiSiria. Serena Shim: la giornalista uccisa e dimenticata

18 febbraio 2016

La provocazione: bombardieri russi intercettati dai caccia Raf

La provocazione: bombardieri russi intercettati dai caccia Raf

Una coppia di Blackjack si stava avvicinando allo spazio aereo britannico: immediata risposta dei Typhoon di Sua Maestà che li hanno scortati in zona neutra. Durante il 2015 si sono verificati altri 6 episodi analoghi. (Corriere.it)

Il Corriere della Sera è uno strumento dei poteri occulti angloamericani: smaccatamente filo Boldrini, filo UE, filo Renzi e Grillo, tutti al servizio degli Stati Uniti come ho dimostrato ampiamente. Guerrafondai e pennivendoli di rara bassezza, alimentano l’escalation mediatica verso il terzo conflitto mondiale impiegando la terminologia NATO cui sono schifosamente proni. Bisognerebbe sapere se tali informazioni corrispondono a verità o sono propaganda. Il cacciabombardiere supersonico Tupolev TU-160 (nella foto, un fotomontaggio) è denominato “blackjack” in ambito di alleanza atlantica di cui il Corsera pubblica pedissequamente ogni “velina”.

7 febbraio 2016

In Italia è vietato il dissenso

di Gianni Lannes

Il 2 febbraio alla Farnesina, a Roma, si è svolto il vertice tra i 23 principali Paesi della coalizione anti-Daesh. Al termine di questo vertice, durante la conferenza stampa del segretario di Stato Usa John Kerry la giornalista freelance Marinella Correggia ha cercato di esporre un cartello, ma è stata immediatamente bloccata ed allontanata dai carabinieri e dalla DIGOS. Mentre la portavano fuori, l’attivista italiana è riuscita a gridare in inglese: “Avete creato voi Daesh”.
Dalla stessa Marinella Correggia abbiamo appreso che sul cartello bifronte di colore giallo che voleva esporre c’erano scritte, in lingua inglese, le seguenti frasi: “Daesh, figlio delle vostre guerre, del vostro denaro e delle vostre armi”; “Siria, Libia, Iraq, Yemen: le vostre vittime”; “Arabia Saudita, Stati uniti, Turchia: stati sponsor del terrorismo”.  L’accaduto è passato totalmente sotto silenzio e sicuramente nessun media di regime, giornale o TV, lo riporterà. In Italia ed in occidente la repressione della libertà di manifestare il proprio pensiero è arrivata al punto da impedire perfino l’esposizione di un semplice cartello di protesta.
Fortunatamente l’evento è stato ripreso e pubblicato da IRIB News Agency, l’Agenzia Giornalistica della Repubblica Islamica dell’Iran, in cui si mostra il tentativo di protesta dell’attivista italiana. Di seguito riportiamo il video in questione. ( http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2016/02/in-italia-e-vietato-il-dissenso.html )

5 febbraio 2016

Giovane attivista italiana al segretario di stato americano: “avete creato voi l’Isis”

Negli ultimi istanti della conferenza stampa alla Farnesina, un’attivista italiana e giornalista freelance, Marinella Correggia, ha cercato di esporre un cartello, ma è stata immediatamente bloccata ed allontanata dalla sicurezza e dai carabinieri. L’attivista è riuscita comunque ad esporre il messaggio contenuto nel cartello urlando: “You created Daesh”, ovvero “Avete creato voi l’Isis”.
Da parte nostra, un ringraziamento speciale all’attivista per aver esposto al segretario di stato americano anche il nostro punto di vista sulle politiche estere. ( http://www.nuovoilluminismo.com/ )

Non solo, nell’area mediterranea hanno finanziato gli USA le operazioni Podemos, Renzi-Grillo e Tsipras in Grecia per fare migrare milioni di africani “democraticamente” in Europa. Se Podemos arriva al governo a Madrid, i barconi arriveranno stracolmi anche a Ibiza e Maiorca. Chi vuole scommettere con me?

28 gennaio 2016

Fulvio Grimaldi: perché dobbiamo uscire dalla NATO

Interessante conferenza, tuttavia, rammento a me stesso e a tutti che la UE non è altro che la NATO travisata in abiti civili. È puerilmente miope chi non riconosce ciò, a mio avviso. Bisogna uscire pure dalla UE e dall’euro dei banchieri assassini.
Grimaldi conferma ciò che vi dico da anni (prendendomi degli insulti): le guerre in medio oriente sono ingenerate per creare flussi migratori verso l’Europa i cui governi, proni agli USA, li accolgono incondizionatamente distruggendo le economie dei loro paesi. Esempi la Grecia e l’Italia.

18 gennaio 2016

«La Russia finanzia i partiti anti-Ue», Usa indagano

ROMA. Per decenni l’Unione sovietica ha foraggiato i partiti comunisti in Europa. Ora la Russia di Vladimir Putin starebbe finanziando in segreto partiti euroscettici dell’Ue, come – sostiene il Telegraph – la Lega in Italia, il Front National in Francia e Jobbik in Ungheria. Lo sospetta il Congresso degli Stati Uniti – scrive in esclusiva il domenicale del quotidiano britannico – che ha incaricato il responsabile dell’intelligence nazionale, James Clapper, di avviare un’ampia indagine sui fondi segreti versati dalla Russia ai partiti europei in questi ultimi dieci anni.
A Washington si temono rigurgiti da guerra fredda, con la volontà di Mosca di indebolire la Nato, di arginare i programmi missilistici europei e di porre un termine alle sanzioni internazionali dopo l’annessione della Crimea. Nei documenti riservati consultati da The Telegraph si parla di operazioni russe in Francia, in Olanda, in Ungheria oltreché in Austria e Repubblica Ceca, considerati una sorta di porta di ingresso dell’area di libera circolazione europea di Schengen. Scrive il quotidiano: «Fonti ufficiali hanno rifiutato di dire quali potrebbero essere i partiti nel mirino, ma generalmente si pensa che probabilmente includano gruppi di estrema destra tra cui Jobbik in Ungheria, Alba Dorata in Grecia, la Lega Nord in Italia e il Front National in Francia, che ricevette un prestito di 9 milioni di euro da una banca russa nel 2014». […] ( http://www.primadanoi.it/ )

La notizia conferma ciò che vi ho sempre detto: dietro la UE e l’immigrazione selvaggia in Europa ci sono gli Stati Uniti per americanizzarci. Non dicono “anti-USA” o “anti-NATO”, il che avrebbe un senso. I loro agenti come Tsipras, Renzi, M5S, Podemos hanno creato l’antipolitica per impedire ai cittadini europei di opporsi.
Chiaro il perchè Beppe Grillo sia alleato di Farage che è sempre un agente americano per fare uscire la Gran Bretagna dalla UE. Noi però un referendum in tal senso non possiamo tenerlo. Gli USA hanno imposto le sanzioni alla Russia per aprire spazi di mercato alle loro aziende. Pochi sanno che l’interscambio commerciale USA-Russia è in continua ascesa mentre decine di migliaia di aziende europee stanno chiudendo a causa delle sanzioni imposteci dagli americani. La nostra stampa, dal Corriere a Repubblica alla RAI della Maggioni non ve lo dice che le vendite di Iphone in Russia sono calate per la svalutazione del rublo, mica per un embargo che non esiste per loro.
Vladimir Putin, dal canto suo, farebbe solo gli interessi del suo paese, visto che la CIA foraggia tutti i movimenti anti-russi nelle repubbliche ex sovietiche. E notare che a sostenere l’invasione in Europa, la UE e l’euro è il falso filorusso Giulietto Chiesa che parteggia pure per Grillo (il cui blog è un pullulare di #hashtag da quando il fatturato Twitter è salito meno del previsto) e Tsipras. Anche lui è verosimilmente un agente della CIA sotto copertura.
ADDENDUM ‘Migranti, Calderoli: Pretese profughi insulto agli italiani’ Il coglione, invece di prendersela con i clandestini, che sono ovviamente strumentalizzati, perchè non se la prende con chi li lascia entrare? ‘Cisco incontra Matteo Renzi e investe 100 milioni di $ per l’Italia’ Ci stanno distruggendo ma fingono di aiutarci tipo terzo mondo.

17 gennaio 2016

Siamo già sottomessi. Inutile fare attentati

di
Com’è possibile che in Italia non ci sia stato un grave attentato terroristico islamico, come quelli che hanno insanguinato Parigi nel gennaio e nel novembre del 2015, nonostante che siamo oggettivamente la principale porta d’accesso dei terroristi provenienti dal Mediterraneo?Nonostante che l’Italia sia per eccellenza il porto franco dei terroristi islamici, dove entrano, escono, risiedono ed operano a proprio piacimento, contando sul fatto che siamo l’unico Stato al mondo che ha legalizzato di fatto la clandestinità? Nonostante che la sicurezza interna sia stata gravemente minata dalla scomparsa nel nulla di almeno 240 mila clandestini, considerando che solo tra il 2014 e il 2015 sono entrati 330 mila clandestini, mentre risultano ospitati nei centri di accoglienza circa 90 mila clandestini?Nonostante che l’Italia sia l’unico Stato al mondo che fa entrare centinaia migliaia di clandestini sprovvisti di documenti, limitandosi a registrare le generalità che loro declinano a piacimento, mantenendoli a proprie spese?Nonostante che la stragrande maggioranza dei clandestini che l’Italia accoglie siano giovani musulmani di sesso maschile dai 20 ai 30 anni, profilo corrispondente a quello degli attentatori delle stragi perpetrate ovunque nel mondo?Nonostante che l’Italia sia l’unico Stato al mondo che collabora direttamente con gli scafisti, concordando tempo e luogo della consegna dei clandestini, e indirettamente con i terroristi islamici che dal 2011 controllano le coste libiche da cui salpano le imbarcazioni, evidenziando che scafisti e terroristi islamici sono soci in affari e si spartiscono i proventi del traffico dei clandestini? Nonostante che l’Italia sia l’unico Stato al mondo in cui i clandestini e gli immigrati si fanno beffe degli ordini di espulsione, continuando a risiedere nel nostro Paese con o senza documenti d’identità contraffatti modificando a piacimento le proprie generalità? Nonostante che tutti i musulmani, sulla base di un detto di Maometto, siano convinti che Roma, in quanto dimora della Chiesa cattolica e simbolo della cristianità, sarà sottomessa all’islam e, pertanto, legittimano ogni azione che persegua tale finalità?Nonostante che l’Italia, quale custode del più cospicuo patrimonio cristiano e culturale dell’umanità, abbia una infinità di obiettivi che secondo i terroristi islamici devono essere colpiti e distrutti, quali chiese e musei? Nonostante che lo stesso «califfo» Abu Bakr al-Baghdadi, capo dello «Stato islamico» dell’Isis, abbia condannato l’Italia come il «nemico crociato», annunciato che saremo il loro prossimo bersaglio, anticipando la loro conquista con video, immagini e proclami altisonanti? Nonostante che le nostre forze dell’ordine, con un’età media di 45 anni, carenti sul piano dell’armamento e dell’addestramento, malpagate e non tutelate dalla legge, siano nettamente svantaggiate nella guerra sferrata da giovani terroristi islamici adeguatamente armati e determinati a morire da «martiri», dicendoci con il sorriso sulle labbra «così come voi amate la vita, noi amiamo la morte»?Nonostante che i nostri Servizi segreti, gettonatissimi dai «figli d’arte» che si garantiscono lauti stipendi a prescindere dai meriti, perseguono l’obiettivo minimale della prevenzione degli attentati ma non dello sradicamento delle cause che generano il terrorismo, intercettando solo la punta dell’iceberg ma ignorando l’iceberg?

Nonostante che il Ministero dell’Interno s’ispiri all’italica filosofia del «vivi e lascia vivere», astenendosi dallo scontro frontale con la struttura del terrorismo islamico radicata nel nostro territorio, limitandosi a espellere i singoli «burattini» e le «teste calde» che in modo improvvido si sono esposti pubblicamente? Nonostante che il nostro Governo pratichi la politica dello struzzo negando la realtà della guerra globalizzata e l’adozione di provvedimenti d’emergenza, escludendo un impegno militare diretto e mai e poi mai con forze di terra neppure in Libia?Nonostante che la nostra Magistratura sia sostanzialmente ingenua, lassista e ideologicamente collusa, pretendo l’abolizione del reato di clandestinità, legittimando e scagionando chi predica il terrorismo islamico equiparandolo alla libertà d’espressione? Nonostante che in Italia Stato e Chiesa convergano sulla legittimazione dell’islam a prescindere dai suoi contenuti e sulla proliferazione di moschee e di scuole coraniche? Nonostante che tradizionalmente l’Italia sia stata debole con il terrorismo, sottoscrivendo accordi sottobanco, a partire dal «Lodo Moro» negli anni Settanta con il colonnello Stefano Giovannone del Sismi, che ci preservava dagli attentati in cambio del consenso implicito all’attività logistica dei terroristi palestinesi sul nostro territorio, quali il transito dei loro militanti e il procacciamento delle armi? Ebbene, proprio perché l’Italia è la principale porta d’accesso e un porto franco dove i terroristi islamici operano a piacimento, che ha legittimato la clandestinità e l’auto-invasione collaborando con scafisti e terroristi, che mantiene a proprie spese chiunque sbarca e tra loro si annidano i terroristi, che ha forze dell’ordine e Servizi segreti inadeguati, un ministero dell’Interno e un Governo pavidi e inetti, una Magistratura compiacente, uno Stato e una Chiesa islamicamente corretti, non abbiamo finora subito un grave attentato terroristico islamico. La verità è che non ci colpiscono non solo perché non corrisponderebbe al loro interesse, ma perché sostanzialmente ci comportiamo come se fossimo già sottomessi all’islam. Prima ancora che ci taglino la testa, ci siamo arresi rinunciando alla nostra sovranità, dignità e libertà. Svegliamoci!magdicristianoallam.it
L’Isis non ci ha attaccato nonostante l’Italia sia porto franco per terroristi. Merito nostro: abbiamo rinunciato alla dignità ( http://it.thetodaypost.com/ )

BREVE COMMENTO A parte che i dati sull’immigrazione sono inaffidabili, il fatto è che nel paese di Mazzucco e Tommix è più difficile inscenare qualcosa di verosimile. In Francia c’è davvero chi pensa siano stati gli islamici dietro gli attentati di Parigi, così come in Spagna per gli attentati del 11-3-2004. In Germania c’è chi crede agli stupri di massa dei clandestini, altra fesseria al pari di chiamarli “migranti”. E, a quanto pare, anche Allam ci crede. Notate che, negli attentati di questo genere, gli esecutori “musulmani” muoiono sempre tutti. Quindi, non si possono interrogare per sapere chi li ha addestrati.
Ieri Renzi parlava di “più sicurezza” (= + spese militari), oggi ‘Attacco a Kabul, razzo contro l’ambasciata d’Italia, ferite due guardie afghane’. Ci stanno coinvolgendo.
Li hanno trasformati in ‘profughi’ per bypassare le leggi contro l’immigrazione clandestina e impiagano l’Europa come ‘campo di rieducazione’ a qualunque costo:’Svezia, famiglia ospita profugo e lui sgozza la bimba di 7 anni’.

4 gennaio 2016

Libia, inizia la guerra all’Isis: l’Italia guiderà 6mila forze speciali

L’Italia guiderà un contingente di truppe scelte. Ma a fare la guerra saranno i soldati inglesi con l’appoggio di marine e navy seal americani e della Legione straniera (Il Giornale)
Il quotidiano di Berlusconi alimenta artificiosamente la escalation verso il terzo conflitto mondiale. A smembrare la Libia fu il massone ebreo Sarkozy mentre gli USA hanno fatto a brandelli il resto del Nord Africa e medio oriente in modo da inondare l’Europa con immigrati clandestini da americanizzare e mantenere col “reddito di cittadinanza” tanto caro ai “pentastellati”. Beppe Grillo iniziò una campagna di odio verso i “vecchi” che diede il la alla riforma Fornero. I risparmi ottenuti da tale provvedimento (tutti a carico dei cittadini italiani) sono di meno di quanto gli USA ci impongono di sborsare per creare il “cittadino globale”. I comuni italiani devono spendere obbligatoriamente per i clandestini mentre per i cittadini italiani c’è “il patto di stabilità” e “il pareggio di bilancio” in costituzione. A iniziare fu Giulio Tremonti, agente degli USA tramite l’Aspen Institute di Rockfeller. A Milano, Giuliano Pisapia ha ridotto i milanesi alla fame, ma fa di tutto per erigere moschee e trova i denari per dare 400 euro mensili a chiunque ospiti “profughi”.
Quando scrissi che entro il 2020 avrebbero fatto entrare milioni di clandestini in Europa, ormai un 4 anni fa, qualcuno manipolato mentalmente venne a scrivere che sono “razzista” e “devo farmi una sega”.
Fra l’altro, vi prego di notare un aspetto interessante: a questi ragazzi, che ci mandano qui a rieducare, non solo gli insegnano a usare internet e a aprire un conto in banca (!) ma gli danno anche le sigarette gratuitamente. Cioè li viziano. Dimostrando che anche il tabacco (al pari della droga) è strumento di controllo sociale in uso nel sistema occidentale. Quindi, la storia del “fumo uccide” e le scritte a caratteri cubitali sui pacchetti di “bionde” sono puramente didascaliche. D’altronde, il tabacco è nero e nuoce alla salute, il latte è bianco ed è naturale.
Scordavo quasi. Attenti che, col fatto che “siamo in guerra”, Renzi potrebbe inventarsi qualche super-tassa per finanziare le “operazioni belliche”. E chi criticherà sarà accusato di “antipatriottismo” (e di odiare la Ferrari).

29 dicembre 2015

La Russia di Putin è l’ultimo baluardo per l’Occidente

19 dicembre 2015

Putin, pronto l’attacco alla Turchia

L’ora della vendetta di Putin contro Erdogan dopo l’abbattimento del Su-24 sembra essere arrivata.

c9e50-guerra2bsoldIl dispiegamento dei missili terra-aria S400 sul confine della Siria è terminato, come annunciato da Putin in conferenza stampa: “provate ora ad attaccare i nostri aerei … “.
La NATO ha recepito e decifrato il messaggio e ha iniziato ad ammassare navi, aerei e truppe a difesa della Turchia “We have agreed on a package of assurance measures for Turkey in view of the volatile situation in the region,” NATO General Secretary Jens Stoltenberg told Reuters. “This will give us a better situational awareness – more transparency, more predictability and that will contribute to stabilizing the situation in the region and also calm tensions.”
E’ molto probabile che l’attacco russo sia congegnato in modo da non avere effetti imprevisti ed allargati. L’obbiettivo di Putin è quello di “punire” Erdogan senza però scatenare reazioni incontrollabili che possano compromettere il suo consolidamento diplomatico nello scacchiere nord africa – medio oriente.
La scenografia potrebbe prevedere uno sconfinamento di aerei russi nello spazio turco, in modo da mettere Erdogan di fronte alla scelta di accettare lo scontro aereo oppure di ingoiare il rospo senza reagire ma andando incontro all’umiliazione.
Gli aerei russi questa volta sarebbero avvantaggiati dalla protezione dei missili S400 in grado di attaccare e distruggere aerei turchi nelle vicinanze di quelli russi.
La NATO assumerebbe un ruolo di “allerta” per non consentire ai russi di esagerare troppo nella rappresaglia militare, pur accettando in parte il prezzo imposto da Putin. ( http://www.menoopiu.it/ )

Stanno costruendo il palcoscenico per il terzo conflitto mondiale. In Italia da un lato Giulietto Chiesa, falso filorusso, fomenta l’odio verso la NATO, dall’altro Il Giornale che attizza l’odio contro i musulmani. In mezzo, i giornali “autorevoli” che chiamano all’unità nazionale contro il nemico “terrorista”, finti pacifisti che inneggiano alla UE, all’euro.
Come si è assistito ieri in parlamento, la politica è una giostra impazzita contro cui la stampa aizza gli ignoranti come Donchisciotte contro i mulini a vento. Il Movimento 5 Stelle, invece del senato, ha presentato la mozione di sfiducia alla Boschi alla camera dove la maggioranza PD è “blindata”. E, per sicurezza, Forza Italia si è astenuta. Questo vi basti a capire come funziona il Potere (con la p maiuscola), se ce ne fosse bisogno.
Adesso ci trascineranno verso il disastro immane di una guerra totale, prepariamoci.