Giornalista scomoda muore in incidente stradale dopo accusa di spionaggio

Serena Shim giornalista libanese-americana è deceduta ieri in un pauroso incidente stradale tra Siria e Turchia. Lavorava per il canale televisivo iraniano Press TV, e stava rientrando in albergo dopo un reportage presso Suruc, località rurale situata vicino al confine siriano, da cui molti giornalisti seguono l’assedio di Kobane da parte dell’Isis.
L’increscioso sinistro della strada è avvenuto un solo giorno da quando era stata accusata dai servizi segreti turchi di ‘stare spiando’.
Ciò che è probabilmente costato la vita alla donna, madre di due bambini piccoli, è di avere scoperto che militanti Isis venivano trasportati attraverso il confine turco-siriano a bordo di camion con le insegne di organizzazioni non governative e alcuni con scritte World Food Organisation.
Se così fosse, non mi stupirebbe affatto. Vi ho spiegato diverse volte che Isis è una creazione di ONU, Nato e USA e “organizzazioni non governative” talora sono coperture per operazioni dei servizi segreti e terzisti della CIA. Scopo: unificare il mondo arabo (tipo UE) e annientare i simboli delle religioni. Infatti, Isis distrugge ugualmente chiese e moschee e ogni riferimento religioso, con efferata brutalità, dimostrando che la religione islamica non c’entra niente.
Vi spiegai settimane fa che le decapitazioni dei giornalisti mi sembravano un chiaro segnale ai media occidentali che la verità ufficiale su Isis non  va discussa in alcuna maniera.
Ovviamente, lavorando per un’emittente iraniana, nemica degli USA, la reporter prima è stata avvertita, con l’accusa di ‘spionaggio’, da parte di Ankara (= NATO), avendo capito che non avrebbe desistito dal proseguire le sue indagini sui militanti a volto coperto di Iside (che potrebbero benissimo essere mercenari occidentali di Academi, come si chiama adesso Blackwater), non hanno avuto altro sistema che ammazzarla per proseguire l’atroce sceneggiata.
Sarebbe interessante visionare il materiale filmato e fotografico in possesso alla giornalista ma scommetterei tutto l’oro del mondo che è andato perduto nell’incidente.
Purtroppo non ci possiamo fare niente.

Noi siamo stati fra i primi sul posto – se non i primi – a coprire questa storia. Militanti che attraversano il confine turco. Ho immagini di loro dentro autocarri del World Food Organisation. Apparivano dei militanti dalle loro barbe, dagli indumenti che vestivano e loro stavano entrando a bordo di camion delle ONG. Lo trovo bizzarro. (Serena Shim)

Serena Shim

«Tornado del capitano Valentini a quota non prevista»

«Tornado del capitano Valentini a quota non prevista»

Novemila piedi (circa 2.700 metri) e non mille (300 metri), quota dello schianto. L’aereo del capitano Mariangela Valentini, pilota di uno dei due Tornado del Sesto stormo di Ghedi coinvolti il 19 agosto scorso nel tragico incidente aereo costato la vita a quattro ufficiali dell’Aeronautica militare, avrebbe dovuto trovarsi ad una altitudine diversa da quella cui effettivamente si trovava. Il programma di volo al momento dell’impatto con l’altro Tornado, quello pilotato dal capitano Alessandro Dotto, prevedeva che volasse molto più in alto. Lo rivela la Procura militare di Verona che dagli accertamenti in corso rileva come «non vi sia corrispondenza con l’altezza pianificata, ma come questo non significhi che si sia in presenza di una colpa».
Enrico Buttitta, capo della Procura militare scaligera, che procede per perdita colposa di aeromobile, tuttavia, induce alla massima prudenza e assicura che il suo ufficio «è ben lungi dall’attribuire allo stato colpe o responsabilità all’uno o all’altro equipaggio: il pilota, infatti – spiegano le fonti della Procura -, può avere mille ragioni di natura tecnica che lo possono indurre a
cambiare l’altezza pianificata. Il pilota al momento del volo deve prendere in considerazione mille cose e può quindi decidere il da farsi». I due velivoli, tra l’altro, avevano missioni ben distinte: i rispettivi obiettivi distavano 29 miglia nautiche l’uno dall’altro, e al momento dell’impatto il Tornado del capitano Mariangela Valentini aveva già ultimato la propria missione, mentre il cacciabombardiere del capitano Alessandro Dotto stava per ingaggiare il proprio obiettivo.
La Procura militare scaligera sottolinea che la magistratura di Ascoli, intestataria dell’inchiesta ordinaria sull’incidente per l’ipotesi di disastro aereo colposo, ha avviato una serie di consulenze tecniche e «solo alla luce di queste si potranno stabilire una dinamica certa ed eventuali responsabilità. Ma ci vorranno mesi».
(Giornale di Brescia)

Mah, a giudicare dalle foto stavano esattamente alla stessa quota per fare cosa? Molti pensano che l’incidente sia dipeso dal fatto che qualcuno ha voluto fare il pirla, ma non lo sapremo mai.
PS ‘Il bonus bebè andrà alle famiglie con Isee da 30mila euro’ Secondo me, Renzi, con quella faccia da schiaffi che si ritrova, sta facendo di tutto per attirarsi qualche bastonata, non metaforica. AHAHAH ‘Aziende cinesi di abbigliamento a Prato: spuntano 80mila false buste paga’ I cinesi falsificano proprio tutto del made in Italy AHAHAHAH

di Albino Galuppini Inviato su Pianeta X

DMSO e neuropatia periferica

La neuropatia periferica è spesso causa di sintomi diversi in persone diverse. Quando i nervi periferici diventano danneggiati, possono interrompere la trasmissione dei segnali dal corpo al cervello, con conseguente intorpidimento. In alternativa, i nervi danneggiati possono inviare segnali errati al cervello, comprese le sensazioni di dolore, bruciore o formicolio, a volte chiamiamo “formicolio” sensazione.
DMSO non è stato ampiamente studiato negli esseri umani come trattamento per la neuropatia periferica. Un piccolo numero di studi suggeriscono che DMSO può aiutare ad alleviare il dolore e altre sensazioni insolite di neuropatia periferica, riporta un articolo pubblicato nel numero di novembre 1997 della rivista di ricerca medica “Pain”. Tuttavia, questo effetto non è stato completamente confermato da ulteriori studi clinici, e la US Food and Drug Administration non ha al momento di approvare DMSO per il trattamento della neuropatia periferica.
Soluzioni concentrate di DMSO sono stati segnalati per effettivamente causare neuropatia periferica. In uno studio di caso, un uomo di 63 anni che ha iniziato con una soluzione concentrata di 90 per cento DMSO sviluppato i sintomi della neuropatia periferica, come riportato nel novembre 1982 questione degli “Archivi di Medicina Fisica e Riabilitazione.” Questo effetto non è molto diffusa, e neuropatia periferica non è comunemente indicato come un effetto collaterale di DMSO.
A causa del rischio di effetti collaterali e la mancanza di prove a sostegno, DMSO non è raccomandato come trattamento per la neuropatia periferica. Grade DMSO medica è disponibile soltanto con prescrizione medica per il trattamento di una condizione vescica nota come cistite interstiziale. Anche se di grado industriale DMSO può essere acquistato da fornitori di prodotti chimici, questi preparati non dovrebbero mai essere consumati dagli esseri umani, in quanto principale contengono impurità nocive, avverte l’Università del Maryland Medical Center.

Non c’è molto in italiano sulle proprietà antidolorifiche del DMSO (Dimetilsolfossido). Ho trovato questo articoletto mal tradotto e poco altro.
Bill Kaysing fu un grande assertore dell’uso di questo prodotto naturale. Nel mio ultimo libro, LA PENNA PIÙ VELOCE DEL WEST, un intero capitolo è dedicato a questo prodotto e alle peripezie che Bill e i suoi amici vissero per distribuire tale sostanza taumaturgica ai bisognosi. Riguardo agli effetti collaterali, secondo gli studi, non ne esistono. In bibliografia ho inserito diversi testi consigliati da Bill su questo prodotto miracoloso.
Dimetilsolfossido DMSO

La NASA si prepara a falsificare lo sbarco su Marte?

Hawaii Space Exploration Analog and Simulation (HI-SEAS)
Per otto mesi, un gruppetto di 6 persone rimarrà volontariamente recluso in una postazione a forma di cupola nelle isole Hawaii. Sperimenterà uno stile di vita autarchico e solitario come se si trovassero sul pianeta rosso. Chiamato Hawaii Space Exploration Analog and Simulation (HI-SEAS), l’esperimento sarà il più lungo condotto dalla NASA e il primo cui parteciperà una donna, Martha Lenio, 34enne prima a intraprendere una simulazione di permanenza marziana. Il primo esperimento, dall’aprile ad agosto 2013 era durato 4 mesi. Analogamente al secondo periodo, dal 8 marzo al 25 luglio 2014.
L’iniziativa si ripromette di studiare i diversi aspetti della vita di un avamposto extraterrestre incluso il lavoro di squadra, resistenza all’isolamento, ritardo nelle telecomunicazioni ma sopratutto la risposta a livello psicologico di una stretta convivenza a quelle particolari condizioni di stress psicofisico.
Gli “astronauti” vivranno in una struttura cupoliforme di circa 100 metri quadri dotata di due bagni, cucina, sala da pranzo, area di lavoro e camerette singole, per ognuno degli componenti, che la Lenio definisce “un elogio chiamarle un armadio“.
La costruzione si trova in vicinanza del vulcano Mauna Loa a 2500 metri di quota il cui paesaggio brullo e inospitale rassomiglierebbe al suolo marziano.
Si tratta, con tutta probabilità, dell’ennesimo esperimento che non condurrà a nulla. Dimostra unicamente che gli Stati Uniti non riescono più a inviare uomini e donne nello spazio e si accontentano di simulazioni più o meno attendibili.
Forse si preparano a falsificare lo sbarco su Marte come hanno già fatto per la Luna.
Hawaii Space Exploration Analog and Simulation (HI-SEAS)

Terrificante terremoto 12 gradi sparisce dalla mappa dei sismi

Proprio oggi è successa una cosa piuttosto inquietante nel campo della sismologia. Uno spaventoso terremoto di magnitudo 12.0, fuori scala, è avvenuto qualche ora fa al largo della costa occidentale africana.
Altrettanto impressionante è che questo sisma sia scomparso dal record e dalla mappa sismica odierna nel mondo. Altro fatto curioso è l’epicentro che coincide con l’ipocentro ossia si tratta di un esplosione superficiale.
Si può ipotizzare che ci sia stata una anomalia strumentale o un’esplosione nucleare sottomarina di inaudita potenza che si intende occultare. Attività HARP oppure che altro?

Crisi, 11 milioni di italiani mangiano male. E sei su dieci riducono la spesa alimentare

Crisi, 11 milioni di italiani mangiano male. E sei su dieci riducono la spesa alimentare

Aumentano gli italiani che non riescono a nutrirsi in modo adeguato per mancanza di risorse economiche. Sono 11 milioni quelli che non possono permettersi un pasto proteico almeno ogni due giorni e, in 6 anni, dall’inizio della crisi del 2008, sono più che raddoppiati (+130%). A certificarlo è una analisi della Coldiretti su dati Istat in occasione della presentazione del rapporto Coldiretti-Censis sul tema ‘Gli effetti della crisi: spendo meno, mangio meglio’, illustrata dal presidente del Censis Giuseppe De Rita e dal presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo al Forum Internazionale dell’agricoltura e dell’alimentazione organizzato a Cernobbio dalla Coldiretti in collaborazione con lo Studio Ambrosetti. [...] (ADNkronos)

Bill Kaysing
scrisse diversi libri su come autoprodursi il proprio cibo o come ottenere alimenti genuini a basso costo. Molti di tali consigli e suggerimenti sono riportati nel mio nuovo libro: LA PENNA PIÙ VELOCE DEL WEST
PS ‘La cannabis ad uso sanitario made in Italy vale 1,4 miliardi e 10 mila posti di lavoro’ Vedete che gli USA spingono per la legalizzazione della droga con queste cifre inventate (Sola 24ore).

Tutto comincia, Ebola dilaga negli Stati Uniti

L’infermiera che solo ieri si è saputo affetta da Ebola, sappiamo oggi che ha viaggiato su un aereo con altri 132 passeggeri il 13 ottobre. Amber Vinson ha volato da Cleveland, in Ohio, a Dallas poco prima di avvertire i sintomi della malattia.
La Vinson è stata una delle dozzine di persone che avevano curato a inizio mese Thomas Eric Duncan morto l’8 ottobre al Texas Health Presbyterian Hospital. Un’altra infermiera Nina Pham è stata diagnosticata positiva ad Ebola domenica scorsa, anche lei facente parte della squadra medica che aveva curato Duncan.
Probabilmente Duncan, cittadino liberiano, era scappato in America avvertendo i primi sintomi della malattia, mentendo sulla sua vera provenienza, nella speranza di essere salvato. In quel modo, ha portato Ebola in un intero continente. Passerà alla storia con questo.
AGGIORNAMENTO 19/10 14:07 Il fidanzato/amico di Nina Pham è stato ricoverato in ospedale da qualche ora pure lui con sintomi di Ebola. L’aereo che ha trasportato l’infermiera è stato messo in quarantena ma nel frattempo ha volato diverse volte ancora con centinaia di passeggeri che pure hanno usato il bagno che forse ha usato in volo l’infermiera. La stessa aveva in precedenza volato un’altra volta verso Cleveland.
76 perosne all’ospedale e 48 altre sono state messe in quarantena per avere avuto contatti con Duncan. Quindi aspettiamoci altri casi a breve oltre alle centinaia di persone sconosciute venute in contatto con le infermiere infettate.
Una signora che viveva nel complesso di appartamenti dove abitava Duncan è stata improvvisamente ricoverata in ospedale.

Thomas Eric Duncan

di Albino Galuppini Inviato su Pianeta X

Ebola anticipato in Futurama?

Dopo 11 settembre e finto sbarco sulla Luna, nel mondo dei cartoni americani sembra che anche l’epidemia di del virus di Ebola sia stata annunciata per tempo. Per chi solamente era in grado di capirlo, naturalmente.
Quanto a Ebola in Italia, credo lo faranno arrivare da Fiumicino o Malpensa. Notizia di oggi che il tempo di incubazione, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), sale a 42 giorni, anziché 21, per un infettato su 20.
Non penso lo faranno entrare da “Lampedusa” in quanto “accesso protetto” dato che gli USA ci hanno imposto Mare Nostrum per impiegarci come campo di rieducazione al modello consumistico americano. Del resto, ci utilizzano già da decenni come poligono per esercitazioni militari dei loro alleati, non dei nostri, ci hanno rimpinzato di testate nucleari a nostra insaputa, sicuramente a insaputa dell’opinione pubblica.
Mi fanno tenerezza quelli di sinistra che inneggiano ai “profughi” e al “mondo a colori”, poi vogliono tenere l’articolo 18. Renzi sta rottamando ogni diritto degli operai in modo tale che le aziende possano licenziare in massa i vecchi italiani assumendo, grazie a cospicuiiti vantaggi fiscali, giovani poco scolarizzati/specializzati (oggi in massima parte stranieri) che col primo stipendio si compreranno l’Ipad, mangeranno da McDonalds muovendosi con Uber pagato con Paypal.
Gli USA ci impongono la ridicola “Costituzione di internet” perorata dai loro agenti Laura Boldrini e Stefano Rodotà, quest’ultimo radicale che, non a caso, fu candidato a presidente della repubblica dal M5S.
Dall’altro canto, mi fanno sbellicare dalle risate quelli di destra che sono contro gli immigrati però sfoggiano già tutti l’Iphone 6. Che l’Iphone ultimo tipo lo volete solo voi?
Vogliate perdonare la franchezza, ma sono convinto avesse ragione George Orwell dicendo “la vera libertà consiste nel potere dire alla gente ciò che la gente non vuole sentirsi dire”.
ADDENDUM “Cottarelli: ‘Sono troppi 8.000 Comuni, bisogna ridurli'” Cottarelli da Washington dice le stesse cose di Grillo, stessa faccia, stessa razza, come dicono in Grecia.’Tfr in busta paga, 2 miliardi dalla sanità’ Vedete che ci stanno americanizzando, spostano la spesa dal welfare al consumismo.
http://www.adnkronos.com/fatti/cronaca/2014/10/15/schiacciata-dalla-crisi-donna-taglia-gola-davanti-municipio-chiuppano_fjlZOSM8Y6Z0ReRk5QnyzL.html Vi prego, non lasciatevi cogliere di sorpresa dalla disperazione perchè è quello che vogliono.

Misterioso “spazioplano” del Pentagono atterra dopo volo record nello spazio

Spazioplano Boeing X-37B

Lo “spazioplano” Boeing X-37B atterrerà stasera dopo una permanenza record in orbita bassa terrestre di 670 giorni. Si tratta del terzo lancio dello strano congegno senza equipaggio, che è stato costruito per l’aviazione statunitense, il cui impiego rimane uno dei segreti meglio custoditi al mondo. Probabilmente questo drone spaziale ha scopo di spionaggio militare, parrebbe essere un satellite spia recuperabile.
Fu lanciato l’11 dicembre 2012 da un razzo Atlas V dalla sezione militare della base di Cape Canaveral. Si tratta di un veicolo riutilizzabile che assomiglia a una versione ridimensionata dell’ormai pensionato Space Shuttle il quale poteva portare nello spazio e ritorno fino a nove astronauti. Dovrebbe toccare terra con manovra automatica presso la base USAF di Vandenberg in California.

 Boeing X- 37 B

di Albino Galuppini Inviato su Pianeta X

Ebola CA2741523A1 il brevetto antiumano

Il 29 aprile 2010 gli Stati Uniti d’America hanno depositato il brevetto per un ceppo del virus Ebola denominato in gergo EboBun. A possedere tale brevetto è CDC (Center for Desease Control) unitamente a NIH (News in Health, National Institutes of Health) e una fondazione facente capo a Bill Gates. Numero di registrazione: CA 2741523 A1 e, nella sezione “summary of invention” del documento di brevetto, si sancisce che il governo degli USA reclama la proprietà di tutti i ceppi di Ebola che siano simili almeno per il 70% a quello brevettato da loro.
Per quale motivo un ente governativo statunitense dovrebbe rivendicare il possesso di un virus africano e di qualsiasi suo impiego? Chi ha forse prodotto la sostanza velenosa, ha brevettato anche l’antidoto ossia il vaccino che venderà a caro prezzo.
Assomiglia paurosamente questa storia a uno dei tanti sistemi congegnati dai poteri occulti per ridurre la popolazione umana a vantaggio dell’ultima superpotenza rimasta.
ADDENDUM Per il resto, è dal 2008 che io sostengo che l’Expo 2015 a Milano non si sarebbe mai svolto. Come non notare l’assonanza tra Ebola ed Enola Gay, il B-29 che sganciò la bomba su Hiroshima. Forse la nuova atomica è un virus, ‘little boy’ si chiamava la bomba. ‘Dopo 115 anni Fiat lascia il posto a Fca: oggi il debutto a Wall Street’ Lo scrissi nel 2009 subito dopo l’accordo che gli USA avrebbero impiegato Fiat per risanare la loro azienda e poi dato un calcio nel kulo al Lingotto.

Brevetto americano di Ebola CA 2741523 A1